sabato 6 dicembre 2014

Agile ex Eutelia, Potetti (Fiom): "Condanna Landi è vittoria dei lavoratori"

l responsabile della vertenza per i metalmeccanici Cgil: "Tutti i principali protagonisti della vicenda sono stati condannati. Questo fa aumentare rabbia e indignazione per le difficoltà nel trovare una soluzione per i dipendenti con le istituzioni"

di A.S.
“La condanna di Samuele Landi nel processo per bancarotta fraudolenta alla Agile ex Eutelia è una grande vittoria delle lavoratrici e dei lavoratori che dall'inizio hanno sempre denunciato l'assoluta mancanza di qualsivoglia intenzione industriale nell'acquisto e nella gestione della loro società”.
Lo afferma in una nota Fabrizio Potetti, responsabile per laFiom-Cgil di Agile Eutelia.
“Con la sentenza di oggi, tutti i principali protagonisti della vicenda sono stati condannati. Eppure coloro che potevano fare qualcosa, prima che duemila lavoratori perdessero il lavoro, non lo hanno fatto - prosegue Potetti - Questo fa aumentare la rabbia e l'indignazione per i continui silenzi e le difficoltà nel trovare soluzione a livello istituzionale a quella che non è stata una crisi industriale, ma un'opera sistematica di spoliazione della società, fino a farla fallire”.
“Come Fiom-Cgil ringraziamo tutte le lavoratrici e i lavoratori che in questi anni hanno lottato duramente contro quanto accadeva nell'indifferenza e nel silenzio generale, che si sono costituiti parte civile nei processi - prosegue il sindacalista - La vittoria di oggi segna la fine della vicenda penale ma non di quella sindacale, nella quale come Fiom-Cgil continueremo a rivendicare, già dal prossimo incontro ministeriale, una soluzione per lavoratori straordinari che non hanno mai smesso di lottare con dignità per il lavoro”. “Un ringraziamento doveroso - conclude Potetti - va anche agli avvocati che ci hanno sostenuto nel procedimento penale, con la loro solidarietà e capacità professionale”.

43 commenti :

Anonimo ha detto...

All'appello saranno meno di cinque anni e quindi non si farà neanche la galera!!! E come disse Liori intanto loro girano con l'elicottero e noi moriamo di fame!!! GRAN BELLA SODDISFAZIONE!!! E tutti quei soldi per la costituzione di parte civile dati ai sindacati ??? a cosa son serviti????

Anonimo ha detto...

Bene siamo contenti ma il SIg. Po...ti prende lo stipendio,il Sig. L..i e' al caldo in quel di Dubai e noi senza lavoro in mezzo alla strada ormai alla fame.
Con la sentenza non si mangia.

Anonimo ha detto...

ma la fiom è contenta. un'altra medaglia da appuntare sul petto.
"ALLA MEMORIA"

Anonimo ha detto...

Vogliamo anche noi l'indennità di un mese all'anno lavorato in caso di licenziamento, come previsto nel Job Act!!!

SINDACATO SVEGLIA!!!! Basta fare la sanguisuga sulla nostra pelle!!!

Anonimo ha detto...


http://www.idealista.it/immobile/5958738/

Capodanno presso il nostro castello?

Anonimo ha detto...

http://www.idealista.it/immobile/5958738/

Capodanno presso il nostro castello?

Peccato che è stato sequestrato e poi riconsegnato alla signora...
del castello......


Anonimo ha detto...

Questa cosa è veramente assurda ... ma come è possibile accettare la motivazione della speculazione ... e i soldi investiti per fare speculazione da dove venivano? quanto ha dovuto investire per avere un guadagno che le ha consentito di comprare un castello? un guadagno che sarà stato anche più cospiquo! E poi non mi spiego come mai i Carabinieri o la Finanza non hanno fatto e non fanno delle indagini approfondite per tracciare i capitali sottratti, anzi, rubati a noi, all'azienda Eutelia e Agile e allo Stato frodando l'erario e all'INPS, quindi sempre allo Stato, che deve sborsare tutti i soldi che avevamo invece accantonato in decenni di lavoro? A questo punto c'hanno ragione loro: in galera non ci vanno, i soldi se li sono imboscati e nessuno li cerca, quello sta' bello bello a Dubai da 4 anni con l'azienducola di schede telefoniche non intercettabili, facendo finta di lavorare ... ma a quanto le vende 'ste schede per potersi permettere di vivere in un mega appartamento in un grattacielo a Dubai? ... ma chi ci crede? Chi doveva far scattare questo tipo di indagini? i giudici? chi? qualcuno li copre ancora?

Anonimo ha detto...

Chi doveva far scattare questo tipo di indagini? i giudici? chi? qualcuno li copre ancora?

Chi li copre??? Li copre chi ha permesso tutto fin dall'inizio ovvero tutti, come la storia di questi giorni ci insegna: la politica, di destra ma soprattutto di sinistra, i sindacati, gli avvocati, i commissari straordinari, i magistrati, gli pseudo affaristi/ladri/incapaci e la loro cricca come quelli che stanno attualmente in TBS capeggiati da Er schifoso/mafioso etc..etc.. ma perfino è anche colpa nostra che pur conoscendo tutto ciò, anzichè andare a prenderli per il cravattino e/o denunciarli, dal primo all'ultimo, ci siamo fatti abbindolare da assemblee, false promesse, corsi Feg, etc..etc..

Anonimo ha detto...

E' l'Italia signori miei.
Una Nazione dove vivono bene i furbi e i leccapiedi.
Dei ladri, dei corrotti e dei corruttori non ho voglia di parlare ma purtroppo sono molto di piu' delle persone oneste e noi stiamo pagando sulla nostra pelle questa situazione.
Il lavoro non paga e purtroppo l'ho scoperto in eta' avanzata.
Spero che in altre Nazioni non sia cosi' e per questo con le lacrime agli occhi cerco di convincere i miei figli ad andarsene dall'Italia e cercare una realta' normale dove possa vivere e lavorare senza vergognarsi di essere onesto.
Essere onesti e trovarsi licenziati dopo 30 anni di lavoro per colpa di spregiovoli esseri che godono delle loro malefatte e vivono agiatamente invece di marcire in carcere vuol dire che siamo noi a doverci vergognare di essere Italiani per aver permesso a questi politici di Dx o Sx di ridurre l'Italia in una putrida cancrena.
La Magistratura applica le leggi vigenti e se chi ha ridotto alla fame 2000 famiglie e' libero vuol dire che le leggi sono sbagliate ma le leggi le fanno i polici che guarda caso sono le metastasi di questa Nazione.
Poi ci scandalizziamo delle risatine degli imprenditori dopo il terremoto dell'Aquila o dello schifo che emerge dall'inchiesta su ROMA?

Anonimo ha detto...

In tutto questo schifo devo anche licenziarmi prima?

Cor CAZZO!

FORNERO O NON FORNERO CE DOVETE CACCIA' VOI!

PORCO DIO

Anonimo ha detto...

ANCORA CHE PAGATE LA TESSERA SINDACALE....
MERDOSI!

Anonimo ha detto...

Forse non lo hai capito ma sei gia' stato CACCIATO con la comunicazione dell'azienda che posticipava il licenziamento al 22 Dicembre quindi dal 23 sei DISOCCUPATO in mobilita'.
Ora ringrazia chi vuoi ma questa e ' la vera e cruda realta'.

Anonimo ha detto...

La storia politico/mafiosa del comune di Roma è molto simile alla nostra: personaggi come Er tricheco/mafioso che attraversano varie epoche da Schisano a Landi a Commissari a TBS e che si attorniano di cricche servili pronti a tutto per i soldi e facendosi amiche frange sindacali/politiche di qualsiasi tendenza con favoritismi ad hoc ed il tutto a discapito della capacità e qualità mortificando chi aveva onestamente lavorato fino al loro avvento.
Ciò che mi fa veramente schifo sono quei personaggi da Roma ad Ivrea che fingendo con loro stessi capacità, fanno finta di lavorare e in maniera collusa e nel peggiore dei metodi mafiosi si sentono gli eletti scelti . Mi auguro per loro e per le loro famiglie le stesse disgrazie che stiamo vivendo e vivremo noi tutti che abbiamo avuto la sola colpa di non essere collusi ne con il sindacato ne con qualche capetto arrivato lì solo con la meschinità e il servilismo.

Anonimo ha detto...

Sempre ad accusare capi e campetti che secondo voi non erano capaci ad un cavolo di nulla, ma possibile che fossero tutti ciechi quelli che tutti sceglievano? Con quale coraggio ancora inveite contro il Sindacato che vi ha fatto avere qualcosa come 7 anni, dico 7 anni tra Cigs e mobilita'?
Insomma guardatevi allo specchio e fatevi una bella domanda:
- sei sicuro di aver mantenuto la tua professionalità' al passo con i tempi?
La risposta e' indubbiamente "NO".
Di chi e' la colpa, sempre di qualcun altro che non ti ha pagato i corsi di formazione?
Nella tua mente dirai, "OVVIO".
Allora domandati anche:
Quanto tempo hai passato del tuo tempo libero per aggiornarti con passione?
La risposta sara' "NEANCHE UN SECONDO!"
come disse qualcuno di molto saggio, "La vita e' la somma delle proprie azioni...".
ed aggiunse infine "Se hai un problema cerca la soluzione non il colpevole!"

Non dimenticare che Il Sindacato non crea lavoro, ha la missione di proteggere i diritti dei lavoratori e nulla di più', e baciategli i piedi per quello che ha fatto!

Anonimo ha detto...

....è proprio grazie a piccole persone come te che siamo arrivati a questo! Non mettere in discussione il potere costituito è molto più comodo e semplice! Evidentemente ti va bene cosi'.Dici che dobbiamo ringraziare il sindacato per la cassa e mobilità! Dignità Zero! Ogni tanto fatti venite dei dubbi soprattutto alla luce di quello che sentiamo ogni giorno.Smettila di fare lo struzzo, non tanto per te ma per i tuoi figli!!!

Anonimo ha detto...

La scelta delle persone che sono finite in TBS sono state fatte in modo scandaloso ed il Sindacato doveva intervenire per proteggere le persone non colluse da varie amicizie e strani legami.
Le persone scelte non erano certamente le piu' qualificate e meritevoli come quel lurido personaggio di Roma che ha sempre fatto il suo porco comodo e mai quello dell'azienda per cui era profumatamente pagato.
Quel Signore ha scelto portandosi in TBS i suoi leccapiedi ed il Sindacato non solo non e' intervenuto ma quando poteva cacciarlo durante l'occupazione della sede di Roma non lo ha fatto tanto che girava liberamente e sempre con i suoi leccapiedi al fianco mangiando anche alla stessa tavola dei lavoratori VERI.
Di tutta questa storia ormai giunta al suo compimento e' la cosa che mi ha maggiormente ferito piu' di quanto fatto dai Landi.
Ai colleghi fortunati passati in TBS dico solo di aprire gli occhi e di non dormire tranquilli perche' il lupo perde il pelo ma non il vizio.

Anonimo ha detto...

Sempre ad accusare capi e campetti che secondo voi non erano capaci ad un cavolo di nulla, ma possibile che fossero tutti ciechi quelli che tutti sceglievano? Con quale coraggio ancora inveite contro il Sindacato che vi ha fatto avere qualcosa come 7 anni, dico 7 anni tra Cigs e mobilita'? Insomma guardatevi allo specchio e fatevi una bella domanda:
...........
Scommetto che sei uno/una dei fortunati leccapiedi passati in TBS?
La domanda che ti devi fare e': Ma che uomo o donna sono se per lavorare ho dovuto prostrarmi ai vari padrini? Dopo che ti sarai risposto/a potrai parlare dei fatidici sette anni che del resto diventano solo 5 per chi non ha compiuto i 50 anni.
Ti assicuro che tutti noi non passati in TBS se e' vero come dici che non abbiamo nulla da rimproverare ad altri e' altrettanto vero che non dobbiamo ringraziare nessuno cosa che sicuramente tu non puoi dire visto che TUTTI sappiamo come siete stati scelti per passare in TBS. VUOI NEGARE L'EVIDENZA dei fatti.?
Potrei farti nomi e cognomi di tutti i colleghi passati in TBS ed il perche' della loro scelta o meglio da chi sono stati scelti e ti assicuro che nel metro di giudizio c'e' di tutto ma nessun merito professionale.
Non ti sara' ancora chiaro ma per le ragioni di cui sopra molto presto vi troverete nelle stesse nostre condizioni e purtroppo per voi non avrete i sette anni che ci rinfacci e di cui avremmo fatto tutti volentieri a meno.
Goditi la tredicesima perche' potrebbe essere l'ultima.

Anonimo ha detto...

Le cricche di Roma ed Ivrea sono la massima espressione di quello che si può considerare MAFIA!!!!

Anonimo ha detto...

..è proprio grazie a piccole persone come te che siamo arrivati a questo! Non mettere in discussione il potere costituito è molto più comodo e semplice! Evidentemente ti va bene cosi'.Dici che dobbiamo ringraziare il sindacato per la cassa e mobilità! Dignità Zero! Ogni tanto fatti venite dei dubbi soprattutto alla luce di quello che sentiamo ogni giorno.Smettila di fare lo struzzo, non tanto per te ma per i tuoi figli!!!
-------------------------------
Ma quale ordine costituito e' la legge del mercato sei sai fare qualcosa di utile un lavoro lo trovi, se non servi te ne stai a casa. Sarebbe ora che inizi a cercare migliorarti invece di stare a dire che e' colpa dei produttori di stampanti che non fanno più' le stampanti ad aghi da 15 anni (purtroppo le uniche che sai riparare grazie ad un corso aziendale fatto in Olivetti nel dopoguerra).
Eccoli i favolosi informatici Olivetti.....sanno riparare stampanti ad aghi e macchine da scrivere ma sanno anche sputare molto bene sui colleghi che si sono aggiornati e riescono a lavorare e mica siamo pochi, siamo la maggioranza!

Anonimo ha detto...

Aggiornati?
Non sapevo che per rispondere al telefono ci volesse una particolare preparazione.
Ma in TBS i telefoni vengono da un altro pianeta?
Ma il vostro lavoro non e' rispondere al telefono?
Si' in effetti ci vuole una grandissima professionalita' acquisita nelle migliori Universita' del mondo per leccare chi ti ha scelto.
Ma fateci il piacere oltre ad essere nulli come uomini siete anche presuntuosi.
Ne riparleremo il prossimo anno quando vi manderanno a casa ( e' certo visto che i famosi 20 milioni sono finiti)e li' misureremo la vostra superiore preparazione quando dovrete ricollocarvi senza il mammasantissima alle spalle.
Forse sarete voi a rimpiangere la mobilita' visto che con le nuova legge al massimo avrete 12 mesi di ammortizzatori sociali.
Noi avremmo preferito una soluzione lavorativa che essere a casa a spese dello Stato ma visto che grazie alla vecchia legge molti di noi potranno raggiungere la pensione mai come in questo caso il detto non tutti i mali vengono per nuocere e' appropriato alla situazione.

Anonimo ha detto...

Si è da due anni che sti 20 milioni sarebbero dovuti finire.

Anonimo ha detto...

non si puo' discutere sena offendere o litigare?

Anonimo ha detto...

20 milioni?? il problema che fino a tre anni dall'accordo non si può toccare nulla ed i tre anni finiscono a febbraio.Mi sbaglio oppure già sono in cassa i TBS??

Anonimo ha detto...

Si è da due anni che sti 20 milioni sarebbero dovuti finire.
.........
E chi litiga? Semplice analisi dei fatti.
I soldi ricevuti da TBS per prendersi i supertecnologici colleghi sono agli sgoccioli ed a breve si tireranno le somme.
Contratti entrati grazie ai nostri mega commerciali acquisiti praticamente pari a zero.
Stipendi fuori dall'attuale mercato quindi la soluzione e'........a casa.
Non vi e' forse gia' in corso una semi CIGS o solidarieta'? Fatti non chiacchiere e poi vediamo se la grande professionalita' vi servira' per trovare una nuova ricollocazione.
Presunzione e nulla piu'.
Ai colleghi prossimi alla mobilita' chiedo di venire TUTTI al MISE visto che sicuramente sara' l'ultima occasione per vederci.

Anonimo ha detto...

Non credo che augurare il licenziamento ad altre persone possa ridarvi il lavoro.

Anonimo ha detto...

Non credo che augurare il licenziamento ad altre persone possa ridarvi il lavoro.
_______________________________________________
non è invidia ma solo giustizia! in attesa della giustizia terrena, ci accontentiamo di quella divina!!!

Anonimo ha detto...

Dovrei perdonare tutti quelli che sapevano dei soldi che venivano rubati e sono stati zitti per pararsi il cu.o?
Dovrei perdonare tutti quelli che hanno cambiato bandiera per proprio tornaconto a discapito degli altri?
Dovrei perdonare chi ha portato avanti delle lotte perché sapeva che sarebbe entrato in TBS fregandosene di tutti i colleghi che sarebbero rimasti appesi?
Dovrei perdonare tutti quelli che hanno sfruttato la propria posizione per avere dei favori?
E' Natale ... dovrei ..., ma non ce la faccio

Anonimo ha detto...

E se fosse tutto un progetto organizzato a tavolino dal sindacato per chissà quale tornaconto? (o meglio il tornaconto c'e' eccome: fondi pubblici a sostegno dei corsi di formazione, soldi della cassa integrazione, finanziamenti a TBS…) La MAFIA di Roma Capitale e' anche qui. La verità e' che c'hanno mangiato tutti su questa vicenda, E comunque Potetti ci deve spiegare perché ha accettato di cederci a Massa e Liori quando conosceva benissimo il loro curriculum...

---------------------------------------
Quel Signore ha scelto portandosi in TBS i suoi leccapiedi ed il Sindacato non solo non e' intervenuto ma quando poteva cacciarlo durante l'occupazione della sede di Roma non lo ha fatto tanto che girava liberamente e sempre con i suoi leccapiedi al fianco mangiando anche alla stessa tavola dei lavoratori VERI.
Di tutta questa storia ormai giunta al suo compimento e' la cosa che mi ha maggiormente ferito piu' di quanto fatto dai Landi.

Anonimo ha detto...

Non credo che augurare il licenziamento ad altre persone possa ridarvi il lavoro.
----------------------------
Nessuna invidia ma solo analisi.
Vi siete fregati di tutti i colleghi rimasti fuori dal giro TBS sicuri che eravate salvi alla faccia di quei co..ni senza Santi in Paradiso che continuavano a girare tra le varie Istituzioni in cerca di soluzioni.
Nessuno se non pochissimi di voi si sono presentati per dare almeno solidarietà,forse per paura che il vostro Santo protettore vi abbandonasse.
Senza dignità e onore non meritate assolutamente nulla e tanto meno la nostra comprensione.
Quando arriverà il vostro momento e ti assicuro che è più vicino di quanto voi pensiate non ci sarà NESSUNO di noi a supportarvi.
Oggi a noi domani a ...........
Avete ragione a dire che non ci possiamo lamentare del Sindacato visto che abbiamo ottenuto il massimo ottenibile in merito agli ammortizzatori sociali ma sapete benissimo che non era ciò che volevamo e tutti sono consapevoli di essere stati in parte presi in giro dalle Istituzioni ma personalmente sono più contento che sia andata così che lavorare insieme a tutti Voi falsi ed ipocriti tranne un piccolo gruppo a cui auguro di cuore ogni bene e mi dispiace che a breve vivranno lo stesso dramma che noi viviamo da ben 4 anni.

Anonimo ha detto...

I conti sono presto fatti:
Le persone passate in TBS sono circa 200 ed ognuno costa tra stipendio e contributi almeno 40000 euro annui.
Ergo 200 persone circa 8 milioni annui ed in due anni si arriva a 16 milioni.
Gli altri saranno serviti a tappare qualche buco nel gruppo quindi il conto della serva e' fatto.
Ci sono contratti nuovi? Non mi pare o se si molto risibili quindi non degni di nota.
Sul costo pro capite mi sono tenuto basso considerando che tranne qualche rara eccezione i stipendi dei nostri ex colleghi sono nettamente superiori alle medie di mercato e il numero dei fortunati passati in TBS e' superiore alle 200 unita' quindi il calcolo presunto dei costi annuali del personale e' sicuramente sbagliato per difetto quindi tirate voi le somme.
Quei soldi sono già finiti da un pezzo e si sta solo aspettando che passi il periodo concordato nel fatidico piano industriale previsto nell'accordo firmato al MISE.
Auguri

Johnny Manzo ha detto...

Qualcuno ha notizie dei pagamenti INPS della Cassa Integrazione di settembre e ottobre ?

Anonimo ha detto...

A Bari pagano domani

Anonimo ha detto...

Anonimo Anonimo ha detto...
In tutto questo schifo devo anche licenziarmi prima?

Cor CAZZO!

FORNERO O NON FORNERO
ecc....eccc...
Buongiorno.
Non credo che sia il credere o non credere alla politica che dia diriTTTo di offendere il credo religioso che ognuno di noi possa avere,credo che ci voglia più educazione.
Chiudo augurando buone fete.

Anonimo ha detto...

Muore definitivamente la grande informatica italiana nata e cresciuta con il sogno di Camillo Olivetti.Il prossimo 22 dicembre sarà l'ultimo giorno di lavoro per le 800 lavoratrici e lavoratori Agile ex Eutelia, eredità di Olivetti e di Bull. Per tutti quanti sarà un Natale formalmente senza lavoro. <>
La POLITICA non è riuscita a trovare la soluzione definitiva ai lavoratori dopo 6 anni di lotte, occupazioni, presidi, scioperi della fame, incatenamenti....
Mentre vertenze come AST e Igea sono in via di soluzione definitiva, per i lavoratori Agile ex Eutelia rimarrà solamente il ricordo delle lotte....
La cosa più importante fondamento e cemento della solidarietà tra i lavoratori ossia quella parola così vituperata chiamata "LAVORO" manca nella check list delle cose fatte, perché le istituzioni "Repubblicane" non sono state in grado di trovare una soluzione e di dare una risposta ai lavoratori e alle loro famiglie.

Anonimo ha detto...

oggi tavolo al mise
da domani aumentiamo i tavoli
il 4 febbraio si tirano le somme
unica certezza : il 22 dicembre LICENZIATI
grazie

Anonimo ha detto...

oggi tavolo al mise
da domani aumentiamo i tavoli
il 4 febbraio si tirano le somme ...

----------------------------
Spiegati!
O ti fai capire o è meglio che non scrivi niente.

Anonimo ha detto...

Agile, il tavolo al MISE resta aperto per agevolare il reimpiego dei lavoratori
Martedì, 16 Dicembre 2014.

Resta aperto, al Ministero dello Sviluppo Economico, il Tavolo AGILE. Obiettivo: facilitare il reimpiego dei 700 lavoratori dell’azienda informatica ancora in cassa integrazione.

Per cercare di raggiungerlo con maggiore facilità e rapidità, il Vice Ministro allo Sviluppo Economico Claudio De Vincenti si è impegnato oggi- durante la riunione con le organizzazioni sindacali- a contattare e quindi coinvolgere altri Ministeri e Istituzioni: Lavoro, Giustizia, Enea.

Verranno cioè convocati- a partire dai primi giorni di gennaio- altri quattro Tavoli (come derivazione di quello principale AGILE) per verificare la possibilità di realizzare, attraverso modalità tutte da studiare, canali di assorbimento di personale tecnico altamente specializzato in ambiti come l’efficienza energetica o il recupero e la riconversione di imprese sottratte alla mafia.

Ma il Governo pensa anche ad un’opera di moral suasion nei confronti della Pubblica Amministrazione e delle Partecipate affinchè, per esempio nelle gare per appalti legati al settore informatico, si possa attribuire un valore premiante a chi intenda assumere personale in mobilità.

Per febbraio si prevede di poter stilare- alla luce dei risultati che verranno raggiunti ai diversi Tavoli- un primo bilancio.

Anonimo ha detto...

Mi chiedo: ma tutte le figure che non sono sistemisti o tecnici hw? NON CONSIDERATI

Anonimo ha detto...

No dai veramente? Non ci credo che hanno detto queste follie, ancora con i bandi, a 5 giorni dal licenziamento. Signori credo che sia veramente arrivato il momento che vi troviate un lavoro, altrimenti fate la figura degli imbelli e creduloni.

Anonimo ha detto...

No dai veramente? Non ci credo che hanno detto queste follie, ancora con i bandi, a 5 giorni dal licenziamento. Signori credo che sia veramente arrivato il momento che vi troviate un lavoro, altrimenti fate la figura degli imbelli e creduloni.
--------
Scusa ma cosa credi che in questi quattro anni siamo stati in vacanza?
Con una crisi cosi' profonda e nessuno che investe e assume pensa come sia facile trovare lavoro a 50 anni.
Credo che senza l'aiuto Istituzionale sia praticamente impossibile farci ricollocare.
Ho letto che l'Amministratore di Poste Italiane Caio gia' Presidente Olivetti ha dichiarato che nel periodo 2015/2018 saranno investiti piu' di 3 miliardi di Euro e ci saranno circa 8000 assunzioni in tutta Italia e guarda caso proprio nel nostro campo.
Mi chiedo e vi chiedo ma il Sindacato non poteva o potrebbe dire al Vice Ministro De Vincenti di alzare il telefono e dire a questo signore che ci sono circa 700 persone gia' pronte per essere inserite? I tavoli si potrebbero chiudere immediatamente anzi non si aprirebbero proprio e la nostra storia sarebbe definitivamente chiusa e POSITIVAMENTE con un risparmio per lo Stato di 700 assegni di mobilita' per tre/quattro anni.
Assumendoci Poste Italiane essendo ormai destinata alla completa privatizzazione risparmierebbe le spese contributive visto che chi assume persone dalla mobilita' ha questa agevolazione fiscale/contributiva.
Qualche uccellino vicino al Pd ed alla Fiom potrebbe suggerire questa eventuale soluzione all'orecchio del Sig. Potetti invece di continuare ad aprire tavoli con improbabili obbiettivi di ricollocamento come dimostrato in questi 4 anni?
Quanto uscito dall'incontro al MISE mi sa tanto di ennesima presa in giro per tenerci buoni mentre il passaggio su Dott. Caio da parte del Ministro sarebbe una prova concreta e tangibile di voler risolvere positivamente la nostra vertenza.
Inoltre le assunzioni sarebbero dirette senza necessita' di bandi o concorsi visto che Poste Italiane anche se partecipata dallo Stato e' una societa' privata come ENI - FINMECCANICA- etc.
Egregio Sig. Potetti visto che legge questo blogger pensi anche a questa soluzione e la soffi alle orecchie del Sig. Landini ed a quelle di quei deputati/senatori Pd ancora vicini ai lavoratori sempre che questo partito possa ancora definirsi di Sx e per i LAVORATORI.

Anonimo ha detto...

E' un'ottima idea. Anche io avevo dato l'idea di ricollocazione agganciandoci alla riforma del catasto dove già sono stati previsti 40 mln annui fino al 2019, ma è tutto inutile, i nostri "rappresentanti" non riescono o non sono in grado di ragionare in grande, ognuno guarda il proprio orticello e come riuscire a sistemarsi e a sistemare qualche amico. Visuale globale NULLA. E il sindacato nazionale ci va' a nozze, per farsi pubblicità mantenendo la vertenza aperta per l'eternità, magari per fare anche carriera e far vedere quanto sono stati bravi, ma nessuno che abbia pensato ad una soluzione globale definitiva, dopo non potrebbero più sbandierare che siamo riusciti, unici, a tenere in piedi una vertenza senza azienda. E' vero, è una cosa unica ed eccezionale, ma è anche vero che se non fanno questo,'ste istituzioni a che servono? Come è anche vero che se si risolvesse veramente con un vero percorso risolutivo per tutti, i sindacati non avrebbero più la nostra vertenza in portafoglio! Ormai non mi fido più di nessuno, tantomeno del sindacato che ci ha "aiutato" a trovarci in questa situazione, perché diciamocelo, se non avesse avallato la vendita ad OMEGA ("mica vorrete tornare sotto i Landi!?!?!?"), saremmo andati ugualmente in cassa integrazione, ma certe cose sarebbero andate diversamente, con noi all'interno di Eutelia. Ma la cosa era stata decisa: dovevamo lasciare libera Eutelia e quando abbiamo cominciato a fare le cause di lavoro per il reintegro è stato stoppato tutto ad arte mettendo in insolvenza anche Eutelia (se avete degli avvocati non del sindacato ve lo possono confermare). Poi se ci mettiamo anche i processi, la verità è che le indagini hanno avuto un'accelerazione quando 18 di noi hanno avuto il coraggio di presentare una denuncia in procura a Roma, poi il sindacato ha cavalcato la cosa, ma se fosse stato per il sindacato, tutta quella gente ancora non sarebbe andata sotto processo e condannata, questa è la verità.

Anonimo ha detto...

Sacrosanta verità!,,,,!

Anonimo ha detto...

Scusate ma parliamo di cose serie.
Come si prevedeva con il rompete le righe della messa in mobilità iniziano i giochi sporchi.
I furbetti inseriti nel piano dei tirocini al M.ro di Grazia e Giustizia ( Quasi tutti i rivoluzionari che occuparono le sedi di Roma e Milano) spingono il Sindacato affinché provino a far passare i tirocini come contratti di precariato e quindi con l'assunzione a tempo indeterminato senza alcun Concorso Pubblico come previsto per Legge nella P.A.
Parliamo di circa 150 persone.
La domanda sorge spontanea : e i restanti 600?
Forse se alla fine del tirocinio fosse stata prevista l'assunzione io che vivo a 200 km da Roma avrei fatto volentieri il pendolare rimettendoci di tasca propria sicuro che alla fine sarei stato assunto.
Se questa cosa va in porto giuro che faccio una denuncia alla Magistratura.
Cornuti e mazziati mi sembra veramente troppo.