mercoledì 22 febbraio 2017

Ancora Claudio Marcello Massa


CRONACA » CAGLIARI

Crac delle librerie Zonza, condannati l'ex amministratore e un commercialista


Cinque anni al commercialista Claudio Marcello Massa, 69 anni, uno all'ex amministratore Simone Zonza, 45. Sono le condanne inflitte oggi dal Tribunale ai due imputati finiti sotto accusa per il crac finanziario delle società "Librerie Zonza srl" e "Zonza distribuzioni srl" fallite nel novembre 2009. La Librerie Zonza aveva punti vendita in aeroporto, in via Paoli, in viale Sant'Avendrace e nel Largo Carlo Felice. Il pm aveva chiesto 5 anni per Massa e 3 per Zonza.

venerdì 2 dicembre 2016

Processo Eutelia: Isacco Landi assolto. “Non ha commesso il fatto”

Arriva l’assoluzione anche per Isacco Landi, imprenditore aretino accusato di bancarotta fraudolenta nel procedimento legato alla vicenda Eutelia.
La Corte d’Appello di Roma ha scelto oggi di assolverlo “per non aver commesso il fatto”. Una sentenza che cozza completamente con quella emersa nel primo grado di giudizio e dove Landi era stato condannato a sei anni.
La vicenda risale al 2010 e più precisamente alla cessione del ramo It di Eutelia ad Agile.
“Sono felice di vedere che è stata fatta giustizia e questa sentenza mi restituisce fiducia perché ho trovato un magistrato che finalmente ha letto le carte – spiega Isacco Landi – Spero che anche nel secondo processo che mi riguarda, quello ad Arezzo, vengano esaminati accuratamente i documenti e venga così accertata la mia totale estraneità ai fatti troppo frettolosamente contestati”.

lunedì 28 novembre 2016

Da Finital ad Eutelia. Addio ad Angiolo Landi, oggi avrebbe compiuto 80 anni

E’ morto, alla soglia degli 80 anni, Angiolo Landi, storico imprenditore aretino il cui nome è fortemente legato innanzitutto alla gloriosa azienda di assicurazioni Finital che aveva proprio Landi a capo e che era riuscito a crescere fino ad avere numerose sub agenzie in tutta Italia. Padre di Alessandro e Francesco, Angiolo Landi negli ultimi anni è risalito alle cronache locali come presidente di Eutelia, il gigante delle telecomunicazioni che era riuscito a scalare i diretti concorrenti piazzandosi quarta nel panorama italiano. Da lì sono arrivate le amarezze e i processi. Landi ricopriva la carica in maniera istituzionale, non operativa, era il nipote Samuele in quegli anni a essere considerato il rampollo di famiglia tutto concentrato sul settore delle telecomunicazioni.  Dopo il crack di Eutelia, fu condannato in primo grado a cinque anni. Con il legale Alessandra Cacioli avevano deciso di ricorrere in appello, era fortemente motivato a dimostrare la sua estraneità. Era in attesa della sentenza di secondo grado, ma purtroppo è venuto a mancare prima. Angiolo Landi, malato da tempo, è morto nella sua casa di Petrognano, circondato dall’affetto dei suoi cari. Il funerale si svolgerà domani alle 11:00 nella chiesa di Giovi, poi la salma sarà tumulata nel cimitero di Petrognano.

mercoledì 2 novembre 2016

Eutelia, Pizzichi assolto scrive su facebook: "Che maratona, io ho dato..."

Corte d'Appello di Firenze ha assolto Leonardo Pizzichi, ultimo presidente di Eutelia, il colosso delle telecomunicazioni naufragato nel crack. In primo grado era stato condannato a quattro mesi peromesso versamento di Iva per alcuni milioni. Pizzichi era stato assolto anche nel processo per bancarotta, concluso ad Arezzo in primo grado con una serie di condanne, a partire da quella a Samuele Landi, ex ad di Eutelia. Sul suo profilo facebook Pizzichi ha commentato: "Con l'assoluzione di oggi in corte d'appello, peraltro richiesta direttamente dal procuratore generale, si chiude definitivamente ogni mia pendenza sulla vicenda Eutelia. 6 anni e mezzo per leggere su carta bollata quello che anche a un occhio legalmente miope era di palese evidenza... È stata una bella maratona ed un esperienza di straordinaria intensità, grazie a chi mi è stato vicino, ai miei avvocati Enrico de Martino e Beniamino Schiavone, e a quei magistrati che a dispetto di altri si sono presi la briga di dare un occhio alle carte. Bene amici io per la mia parte ho dato, avanti il prox!!!" Per la vicenda Agile Pizzichi aveva patteggiato.

martedì 1 novembre 2016

Assolto Leonardo Pizzichi, la vicenda Eutelia è conclusa

Un patteggiamento e poi tutte assoluzioni: quasi sette anni di processi per Leonardo Pizzichi e Eutelia

Per Leonardo Pizzichi la vicenda Eutelia si conclude dopo quasi sette anni, con un’altra assoluzione, quella arrivata dalla corte d’appello per il mancato pagamento di un tributo, procedimento che vedeva Pizzichi implicato in qualità di legale rappresentante.
L’assoluzione, richiesta direttamente dal procuratore generale, arriva dopo una condanna a quattro mesi in primo grado.
“Si chiude definitivamente ogni mia pendenza sulla vicenda Eutelia – scrive Leonardo Pizzichi. Sei anni e mezzo per leggere su carta bollata quello che anche a un occhio legalmente miope era di palese evidenza. È stata una bella maratona ed un esperienza di straordinaria intensità, grazie a chi mi è stato vicino, ai miei avvocati Enrico de Martino e Beniamino Schiavone, e a quei magistrati che a dispetto di altri si sono presi la briga di dare un occhio alle carte”.
I procedimenti Eutelia hanno visto oltre 10 filoni di indagini e nel 2010 furono effettuati otto arresti e 22 perquisizioni in tutta Italia per la bancarotta milionaria Agile-Eutelia, importante gruppo societario nel settore delle telecomunicazioni e dell’information technology.