martedì 4 novembre 2014

Ex Eutelia, da cassintegrati hanno messo a punto un sito per l’occupazione

27 commenti :

Anonimo ha detto...

Grande illusione!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ma per favore !!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ma con questo strumento, quanti hanno trovato un lavoro ?
Ho paura che serva solo a papparsi un po' di soldi pubblici e giustificare l'esistenza di persone con la faccia da culo.

Anonimo ha detto...

Concordo in pieno

Anonimo ha detto...

MA credete ancora a BABBO NATALE?

Anonimo ha detto...

Piuttosto tutti i buoni propositi che i nostri cervelloni della FIOM hanno firmato con il MISE che fine hanno fatto?
Non dovevano discutere degli ultra 50enni per trovare delle soluzioni visto che non hanno nessuna possibilità di ricollocarsi nel mondo del lavoro visto che sono consoderati "vecchi"? MA il Potetti che fine a fatto? Queste iniziative sono da ammirare ma giardiamoci nelle pa..e degli ovvhi credete veramente che porteranno a qualche risultato? ha ragione i post precedente che dice ..ma credete ancora a Babbo Natale?
La nostra vicenda può essre risolta solo con l'aiuto delel istituzioni.

Anonimo ha detto...

Dal 22 Dicembre tutti a casa e chi vuol Cristo se lo prega.
Altro che MISE, Sindacato e accordi vari.
Il tempo e' finito ed ora forse anche i piu' fedeli pro sindacato e filo PD si renderanno conto come ci hanno preso per il c..o in questi quattro anni.
Si sparlava della destra che era al Governo, del Sindaco di Roma e del Presidente della Regione Lazio i quali non ci avrebbero mai filato e quindi per sperare si doveva cambiare sperando nel nuovo centro/sinistra.
Bene cosa abbiamo ottenuto con il nuovo? Nulla di nulla tranne le manganellate e non parliamo dell'amministrazione di sinistra Comunale e Regionale da cui abbiamo ottenuto un emerito ZERO ASSOLUTO.
Scusate dimenticavo i corsi FEG che devo dire utillissimi per ingrassare i formatori ma per il resto?
Ma fatemi il piacere......
Le prossime elezioni andate tutti a votare e mi raccomando croce sul simbolo PD con Renzi Presidente solo cosi' riavremo il lavoro.
Siamo diventati un Paese di pecore e pupazzi ed e' una tristezza immensa.

Anonimo ha detto...

Ultima possibilità lunedì 10 novembre davanti al MISE per discutere i possibili pensionabili e collocare con bandi a doc i restanti....NOI VOGLIAMO IL LAVORO..
Superare la data del 22 dicembre non porterà a NULLA.
I nodi verranno al pettine...

Anonimo ha detto...

Illudersi non e' reato ma la realta' e' molto diversa.
Chi avra' la possibilita' di andare in pensione puo' considerarsi fortunato ma per tutti gli altri sara' una catastofe umana. Andranno in mobilita' per un massimo di tre anni e poi a chiedere l'elemosina.
Se il lavoro non lo tovano i giovani figuriamoci a 50 od oltre.
Guardiamo in faccia la cruda realta' e toglietevi dalla testa l'intervento delle Istituzioni in nostro favore non lo hanno fatto fino ad ora figurati se lo faranno ad un mese dalla mobilita' quando per loro Agile sara' una vertenza definitivamente morta se mai e' stata viva.
Non c'e' Fiom o Potetti che tenga tutto si e' definitivamente compiuto nel segno dei poteri forti con la totale distruzione fisica e morale di 800 famiglie.
Triste molto triste ma purtroppo vero.

Anonimo ha detto...

De Tomaso, il giallo della "cassa": da due mesi Padoan non firma

E' senza fine la storia della cassa integrazione per gli ottocento lavoratori della De Tomaso di Grugliasco e Livorno. Nemmeno l'incontro con il ministro del lavoro Giuliano Poletti, ieri a Torino per "Io Lavoro" è servito a risolvere il giallo del "decreto scomparso ". Il documento che sblocca, o avrebbe dovuto farlo, la cassa integrazione in deroga per i mesi da settembre a dicembre è disperso tra la ragioneria dello Stato e la scrivania del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan.

Anonimo ha detto...

E il nostro di decreto?
O vogliamo passare anche questo natale senza 1 €?

Grazie Potetti
Grazie Neo-Pensionati

Anonimo ha detto...

Potetti VERME

Anonimo ha detto...

Ma che centrano i neo pensionati?
Il decreto deve essere firmato da Padoan non da qualche neo pensionato.
Se ho iniziato prima di te e purtroppo ho almeno dieci anni in piu' di te e' colpa mia se posso andare in pensione o se non ti pagano la CIG e le Istituzioni non hanno mantenuto le promesse? Per farti contento devo rinunciare alla pensione? Cosa devo fare oltre che partecipare ad ogni manifestazione o presidio per solidarieta' verso i colleghi?
E' molto triste doversi ritenere fortunati solo per avere 10/15 anni in piu' ma ti assicuro che farei volentieri a meno della pensione se potessi avere 20 anni di meno.
Spero di essere stato chiaro o se preferisci ti dico che sarei pronto non solo a rinunciare alla pensione ma anche a pagare di tasca mia se fosse possibile tagliare 10 anni dal contatore biologico.

Anonimo ha detto...

Un altro sistema per rubare soldi pubblici!

Anonimo ha detto...

Scusate...sapete dirmi se a Roma sono state pagate le mensilità di luglio e agosto?

Anonimo ha detto...

Si sono state pagate.

Anonimo ha detto...

Questo sito x l' occupazione dei lavoratori agile di milano era già stato fatto ad Ivrea un paio di anni fà andate a vedere, risultato niente di niente colloqui zero e assunzioni zero.
Andate a raccontare barzellette a qualcun ' altro con accordi di privilegio per assunzioni da agile o eutelia abbiamo visto come è andata.
Il 22 tutti in mobilità e finalmente tutti si toglieranno questo fardello e peste bubbonica che è la nostra vertenza e la maggior parte di noi sarà contenta di prendere finalmente la liquidazione con le vecchie regole anti fornero.
Amici come prima e tutto andrà nel dimenticatoio.
Trovatevi un nuovo lavoro se potete non ci sono altre alternative essere assunti o assorbiti da uffici pubblici è pura utopia magari 30 anni fa come nostri colleghi ex olivetti.
E' finita e sono contento per quelli che riescono ad agganciare la pensione beati voi nessuna invidia anzi.





Anonimo ha detto...

Che ci sia anche qui lo zampino del caro Potetti? Dove circolano fondi pubblici...

Anonimo ha detto...

Sindacato MERDOSO

Anonimo ha detto...

Si sa qualcosa dell'incontro di ieri al MISE?

Anonimo ha detto...

Si, le notizie sono che te la prendi nel culo, come al solito del resto.

Anonimo ha detto...

Si sa qualcosa dell'incontro di ieri al MISE?
......................
Quando leggo certe domande mi viene da ridere per non piangere.
Ma cosa pensi che ti dica il Ministero?
Cosa ti aspetti o speri che ti diano?
Continuiamo a credere alla favola del Sindacato che vuole il tavolo al MISE aperto ma in questi 4 anni di sofferenza cosa abbiamo ottenuto?
Comunque per la cronaca ieri non e' accaduto nulla i soliti quattro gatti e tutto rimandato al 27 Novembre alle ore 15 quando il Dott. Castano ricevera' la delegazione sindacale e vedrete ci dara' la benedizione finale con un bellissimo e diplomatico benservito.
Per cambiare le cose forse invece dei soliti noti filosindacalisti ci vorrebbero moltissime persone incazzate disposte anche a prendersi le manganellate.
Purtroppo non siamo noi poveri piccoli borghesi.

Anonimo ha detto...

Ahooooo il decreto!!!!

mortaccivostra

Anonimo ha detto...

Giusto vogliamo il decreto, stiamo quasi indietro di 3 mesi, si parlasse anche di questo

Anonimo ha detto...

Si certo parliamo del decreto e non della ricollocazione.
A tutti era chiaro che alla maggioranza delle persone interessasse piu' avere l'elemosina della CIG che il lavoro.
Le colleghe con i mariti piazzati o i colleghi con le mogli che lavorano o qualche lavoretto in nero per arrotondare il sussidio quindi perche' combattere per riavere il lavoro?
Questo era noto sia al Sindacato che al MISE quindi quei poveri sficati che veramente lottavano per un LAVORO possono tranquillamente prendersela nel di dietro.
Il decreto non e' stato firmato langue nei meandri del Ministero dell'Economia come molti altri decreti che riguardano altre aziende.
Se va bene i soldi si prenderanno a Gennaio 2015 quindi andate a rompere i co...ni al Ministero del Tesoro o CI DEVE ANDARE IL SINDACATO?

Anonimo ha detto...

Allora il sindacato ha il compito solo di prendere i soldi a poveri disgraziati e fare affari con padroni e avvocati.

Anonimo ha detto...

Abbiamo finito i soldi per mangiare, lo volete capire o no?
Non abbiamo neppure i soldi per la metro ben 1.50€, che preferiamo spendere per un pezzetto di pane.
Ancora pochi giorni e sarà un lusso anche quel pezzetto.
Il sindacato deve smetterla di fare affermazioni da propaganda, compito suo anche quello di dare informazioni sui soldi arretrati che servono per la sopravvivenza.
Un compito anche Morale, visti i risultati.
Conoscere il periodo di pagamento è fondamentale, in un contesto di povertà!
Si avete capito bene, POVERTA'!