giovedì 26 giugno 2014

Vertenza Agile Ex Eutelia: il governo rispetti gli accordi!

16 commenti :

Anonimo ha detto...

prrrrrrrrrrrrrrr...
basta con questi partiti avete rotto i coglioni.

Anonimo ha detto...

Denunciare ufficialmente il sig. Castano, con tanto di documentazione video!
700 denunce...

La cassa la prenderemo nel 2015, ma il sig. Castano lo mandiamo a casa!

Anonimo ha detto...

Dove si firma?

Anonimo ha detto...

Non vogliono le telecamere, non bisogna parlare, dobbiamo fare i bravi, non dobbiamo fare casino, i rappresentanti RSU meglio che stiano zitti, ancora meglio se non partecipano agli incontri, e i lavoratori? ma vogliamo scherzare? possiamo protestare solo a comando, perché altrimenti ci fanno le tò tò e poi i sindacati come fanno a mantenere i rapporti distesi per le altre vertenze?!?! Mi raccomando tutti zitti altrimenti Po...ti si arrabbia! In fin dei conti che volete che sia rimanere senza un soldo da 7 mesi!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Visto che le manifestazioni non portano nulla, solo rinvii su rinvii, la denuncia forse è l'unico modo per superare questi ulteriori ostacoli.
Se non vengono erogati i soldi degli ultimi 7 mesi, come pensiamo di proseguire?
Con altrettanti 6 mesi di attesa?
Vogliamo totalizzare crediti per 13 mesi?
Dopo 5 anni di cig posso anticipare allo stato 12000 euro?
E' possibile pagare le tasse e far la spesa per nutrirsi senza soldi?
Se sono malato, devo chiamare un parente o un amico per farmi comprare le medicine con la promessa di rimborsarli in futuro, un futuro incerto...
In questi giorni pensare di farla finita... mi sembra il minimo...
Come può un essere umano sopportare tutto questo?
Come?

Anonimo ha detto...

Siamo ancora UOMINI?

Anonimo ha detto...

tbs ha richiesto la cig ordinaria per i suoi dipendenti della tbsit.

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=TLGReA3eLYg&utm_content=buffer18703&utm_medium=social&utm_source=plus.google.com&utm_campaign=buffer

Rush finale al 30/06..per poi arrivare al 31/12 senza soluzioni...

Anonimo ha detto...

Renzi: "Europa si dia una mossa
e si occupi di più delle famiglie"

Limortaccitua e di chi ti ha votato!

Anonimo ha detto...

perchè non inondiamo la mail di matteo@governo.it con le nostre lamentele? Perso per perso almeno ci togliamo una soddisfazione.

Anonimo ha detto...

in puglia la newco,.... la tbs ha richiesto la cig ordinaria...
-----
no, non mi dite

Anonimo ha detto...

Oltre 11mila cassintegrati umbri senza soldi da sei mesi

L'allarme del consigliere regionale Goracci: "Niente fondi dal Governo, la Regione non può pagare la cig in deroga"

Perugia - “La situazione relativa all'erogazione della Cassa integrazione in deroga rischia, alla luce dello stato di cose presente, di produrre gravi tensioni sociali e un ulteriore aggravamento delle condizioni di vita di una fetta consistente della popolazione umbra”. È quanto dichiara il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro) che ricorda di aver lanciato “circa sei mesi fa, con un'interrogazione rivolta alla Giunta regionale, un allarme su tale questione. Quell'allarme, alla luce di quanto accade, si è rivelato quanto mai fondato”. “Il Governo nazionale – aggiunge Goracci - nonostante gli impegni assunti a parole fin dal dicembre 2013 e malgrado le risorse previste, sia pure in quantità risicata, dalla Legge di stabilità 2014, non ha ancora erogato le somme previste, mettendo la Regione Umbria in condizione di non poter corrispondere a tanti lavoratori di piccole e medie imprese le prestazioni della Cig in deroga. In breve, da sei mesi 11mila lavoratori di 2250 imprese non ricevono quanto è necessario ad essi e alle loro famiglie per vivere in maniera minimamente dignitosa, in attesa che giungano i benefici, purtroppo sempre più lontani, della tanto agognata ripresa. Molte aziende, in mancanza dei benefici della Cig in deroga, stanno procedendo a licenziamenti”.

“Questa situazione – spiega Goracci - profondamente iniqua e indecente per uno Stato che si vuole fondato sul lavoro, come sancisce solennemente la Costituzione, non può essere prorogata all'infinito: occorre una grande vertenza istituzionale che porti il Governo a sbloccare, in tempi rapidi, le risorse necessarie, integrando anche i fondi, insufficienti, previsti dalla Legge di stabilità. La Regione Umbria prenda contatti con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e con il dicastero competente immediatamente, senza attendere oltre. Da mesi assistiamo a slogan e dichiarazioni di intenti sulla necessità di rilanciare il lavoro, l'economia reale, i consumi, ma all'atto pratico i bisogni dei lavoratori, di chi ha temporaneamente o definitivamente perso il posto di lavoro, vengono sempre ultimi nell'agenda politica, mentre marciano a pieno regime le scelte compiute a tutto vantaggio delle grandi concentrazioni di ricchezza, delle banche e del management delle grandi imprese”

Anonimo ha detto...

cassa integrazione TBS.
La ruota gira non ci sono altre parole.
Auguri.

Anonimo ha detto...

cassa integrazione TBS.
................
La piu' bella notizia da tre anni a questa parte.
Per qualche collega dispiace ma la maggioranza lo merita visto che di noi se ne sono sempre fregati.
Ora vediamo cosa sono capaci di fare.
Era inevitabile visto che sono stati scelti non sulle capacita' ma grazie ad amicizie e convivenze.
In tre anni zero contratti alla faccia dei mega commerciali e dirigenti che millantavano capacita' mai avute da Olivetti in poi.
La fine che meritano.

Anonimo ha detto...

Intervista al ministro Poletti:
https://www.youtube.com/watch?v=7AQwwutF4ag&feature=youtu.be

Anonimo ha detto...

In tre anni zero contratti alla faccia dei mega commerciali e dirigenti che millantavano capacita' mai avute da Olivetti in poi.
La fine che meritano.
-------------
delle loro incapacita' io direi anche da prima e durante l'Olivetti...