lunedì 28 aprile 2014

LAVORATORI AGILE EUTELIA. “TRADITI E LICENZIATI DAL PD”

avoratori autoconvocati – È “incazzato nero” Giulio Basile, ex quadro Eutelia di Torino ora cassintegrato, a Roma per l’incontro al ministero dello sviluppo sulla vertenza Agile Eutelia, che dopo tanti anni coinvolge ancora circa 1000 persone in tutta Italia. “Siamo incazzati neri, siamo venuti fin qui da Torino, dopo mesi dalla convocazione e non ci sono né ministro Federica Guidi, né viceministro allo sviluppo”. L’assenza degli alti referenti istituzionali, in questo momento, è una grave leggerezza: i cassintegrati hanno appena ricevuto 800 lettere di licenziamento. Dopo anni di lotte per la verità sulla bancarotta fraudolenta che ha svuotato le casse di Eutelia, in cui per la prima volta in Italia 1000 lavoratori vennero ammessi come parte civile al processo.
Dopo la mia partecipazione a la trasmissione di La7 La Gabbia mi chiamò il ministro Zanonato e mi disse che convocava Agile per il 27 febbraio”, racconta Giulio. “Poi cade il governo, ci rinviano ad oggi, sanno da mesi di questo incontro e i ministri non ci sono, parleremo coi funzionari che ci seguono da 5 anni e che di noi sanno già tutto.” Dal governo Monti ad oggi tutti i governi hanno completamente ignorato la vertenza Agile. Addirittura Corrado Passera ha affermato di averla risolta, ma non è vero.
Ora Giulio e i suoi colleghi neolicenziati lanciano dure accuse verso il Pd: “Sono le stesse persone che quando c’era Berlusconi al governo venivano in piazza con noi. Ci aizzavano contro Passera, ora sono loro al governo e il Pd chiude le vertenze licenziando i lavoratori”.
Mi sento tradito, ci era stato chiesto il ‘voto utile’ per Bersani, e io sono stato uno di quelli che a Torino è andato a una riunione del Pd a dire che il voto utile lo davamo ma dovevano aiutarci in questa situazione. Ora siamo cornuti e mazziati, penso che molti di noi voteranno Movimento 5 Stelle.” Senza un ripensamento, col governo che ignora la vertenza da Luglio partirà la mobilità per Agile Eutelia, figlia dello spezzatino Olivetti.
Un altro pezzo di made in Italy e di lavoro che se ne va, nell’indifferenza del governo Renzi, nel rumore della politica fatta di annunci.

143 commenti :

Anonimo ha detto...

CARO BASILE,perchè ci dici che voti M5S? perchè è questo il messaggio che vuoi far passare. Che ce ne frega chi voti,vuoi far credere che prima ti fidavi del PD e ora no indi per cui bisogna votare grillo per cambiare?Adesso la trama per cui solo grillo va bene è arrivata pure qui,bene!vuoi far credere che la speranza è grillo e stai sporcando questo sito (che evidentemente gestisci) per comandare i poveri ignari come noi.ma quanta bella pubblicità ti stai facendo:ma nel 2009 chissà dove eri?a comanmdare in azienda.

Anonimo ha detto...

dopo 5 anni esce dal coma e scopre che il pd non ci ha mai cagati e adesso si butta su grillo,l'ultimo pirla arrivato,il cane fido di casaleggio,un nazista che ha combinato solo guai,soprattutto in telecom col suo amico bernabè. Bravo bravo.vai tu a votarlo.ciao capetto.

Anonimo ha detto...

M5S, PD,SEL, PDL ecc. a noi non frega un emerito..........
Ognuno votasse chi crede ma il nostro problema e' uno solo: Uscire dalla CIG e tornare a LAVORARE.
Se non capiamo e non facciamo capire questo concetto non ci resta che buttarci dalla finestra o in alternativa buttarci chi ci vuole prendere per il. .......
Ora basta parlar male di quel collega o di quell'altro siamo tutti nella stessa barca e tutti dobbiamo remare verso un solo porto senza lesinare sulle forze che ognuno di noi puo' mettere in campo.
Giulio votava PD e ora pensa di votare M5S?
Ma sti c...i? Votasse per chi crede.
Se poi ci sono persone che si lasciano influenzare od incantare non credo che sia un problema di Giulio.
Tutti abbiamo un'eta' per capire e valutare quindi basta polemiche e tutti concetrati sull'unico obbiettivo da perseguire.
Altro che pensare alle Elezioni e chi votare.

Anonimo ha detto...

appunto,giusto: quindi che ci frega di questo articolo che sponsorizza grillo? io lo cancellerei,non capisco a cosa serve e cosa volgia dire. ciao.

Anonimo ha detto...

Carissimi colleghi,

tanto per essere concreti, al di là delle promesse (vederemo poi se anche questa volta sono solo delle palle...), essendo licenziati a Gennaio 2015 ci spetterebbe l'ASPI.

Qualcuno sa allora spiegarmi:

1. quanto ci spetterebbe e per quanto tempo?

2. se, viceversa, andassimo in mobilità a Luglio 2014, conserveremmo i diritti propri della mobilità (2 o 3 anni a seconda della età) anche nel 2015 e seguenti?

Grazie anticipatamente.

Anonimo ha detto...

"tanto per essere concreti, al di là delle promesse (vedremo poi se anche questa volta sono solo delle palle...), essendo licenziati a Gennaio 2015 ci spetterebbe l'ASPI.

Qualcuno sa allora spiegarmi:...."

perché non ce lo spiegano quelli del sindacato?
loro dovrebbero saperlo.

Anonimo ha detto...


Gennaio 2015 ci spetterebbe l'ASPI.

Qualcuno sa allora spiegarmi:

1. quanto ci spetterebbe e per quanto tempo?

2. se, viceversa, andassimo in mobilità a Luglio 2014, conserveremmo i diritti propri della mobilità (2 o 3 anni a seconda della età) anche nel 2015 e seguenti?

Grazie anticipatamente.


Diamo per scontato che ci rinnovano la cig in deroga fino a fine anno.
Basta dare le dimissioni e mettersi in mobilità volontaria con raccomandata
esempio: 10 o 15 o 20 dicembre 2014
Si usufruisce della vecchia normativa che prevede sotto a 50 anni di eta' 2 anni di mobilità e compiuti 50 anni sono 3 anni...
Adesso intanto aspettiamo fino a quando ci confermano la cig

Anonimo ha detto...

Guarda che la mobilita' volontaria dovra' essere nuovamente richiesta dal sindacato nel nuovo decreto di CIGD, altrimenti come fai a sostenere che da Luglio 2014 a dic 2014 ci sara' la mobilita' volontaria? Speriamo che ci sia....

Anonimo ha detto...

ma quanto siamo caduti in basso, riusciamo a vedere il fondo, ancora NO???
Invece di parlare di lavoro si fa propaganda politica e pure "PentaStellata"... eh si, perchè il "comico" genovese ha soluzione per tutti i problemi, compresi quelli di Agile.
Caro Basile, mi hai proprio deluso!
Mi dispiace molto ma ho attenuanti perchè noi italiani, me compreso, ci siamo abituati da tempo e forse troviamo gusto a essere presi in giro.

Anonimo ha detto...

Basile,vatti a fare 2 passi nelle fratte con la Zanicchi..

Anonimo ha detto...

Mobilità - Periodo transitorio 2013 - 2016:

—2013
—12 mesi fino a 39 anni di età (24 mesi se al Sud)
—24 mesi dai 40 ai 49 anni di età (36 mesi se al Sud)
—36 mesi dai 50 anni di età (48 mesi se al Sud)

—2014:
—12 mesi fino a 39 anni di età (18 mesi se al Sud)
—24 mesi dai 40 ai 49 anni di età (30 mesi se al Sud)
—30 mesi dai 50 anni di età (42 mesi se al Sud)
—2015:

—12 mesi fino a 39 anni di età
—18 mesi dai 40 ai 49 anni di età (24 mesi se al Sud)
—24 mesi dai 50 anni di età (36 mesi se al Sud)

Poi se come Agile abbiamo qualche accordo particolare con le istituzioni, questo non lo so, comunque nella lettera di licenziamento c'è scritto:
Le confermiamo che qualora, entro il 30 giugno p.v dovessero sussistere condizioni tali da consentire l'ulteriore proroga del periodo di cig in deroga,siamo disponibili a concordare con le OO.SS. il ricorso a tale ammortizzatore sociale per il periodo consentito ed utile alla SUA SUCCESSIVA ISCRIZIONE NELLE LISTE DI MOBILITA' ENTRO IL 31 DICEMBRE 2014.

ANCHE QUI E' DA CAPIRE IL PERCHE' E' SCRITTO "ENTRO 31 DICEMBRE 2014"

Anonimo ha detto...

io voto M5S, dal momento che sono stati i primi e ultimi credo che ci hanno reso visibile, tramite una mini telecamera come funziona la politica nei confronti dei lavoratori.
Ma soprattutto ci mostra ci e il PD, l'ho votato per anni ma ora basta. vedo che fa più schifffo di tutti.

Anonimo ha detto...

Vedo che continuiamo a parlare di rinnovo della CIG o se conviene andare in mobilita' a Luglio per evitare ASPI che parte dal 1 Gennaio ma nessuno dice una sola parola rispetto alla possibilita' di essere reinseriti nel mondo del lavoro.
Questa cosa e' veramente triste e non capisco se tutti avete beni al sole o se pensate di continuare a percepire gli ammortizzatori sociali arrotondandoli con qualche lavoretto occasionale almeno spero non in nero.
Io penso che se non ci troviamo tutti uniti per un solo obbiettivo non andiamo da nessuna parte.
Chi andra' in pensione con la mobilita' e' giusto che si preoccupi ma gli altri lo hanno capito che al massimo la mobilita' e' di 4 anni per chi ha compiuto i 50 anni e risiede al sud? E dopo? Pensate di trovare lavoro con qualche anno in piu' sulle spalle o pensate di vincere alla lotteria?
Spero che siate tutti ricchi ma personalmente il mio pensiero non e' se mi conviene rinnovare la CIG o andare in mobilita' ma che mi aiutino a trovare una ricollocazione.
Se qualche collega preferisce andare in mobilita' puo' tranquillamente farlo mandando una semplice raccomandata al Personale Agile e questo potra' farlo anche nel caso ci fosse il rinnovo della CIG.
Per la cronaca andando in mobilita' entro Dicembre 2014 si rientra nelle regole precedenti alla riforma Fornero.

Anonimo ha detto...


Per favore forniamo dati corretti:

Per tutto il 2014 la durata e' la stessa del 2013:

—12 mesi fino a 39 anni di età (24 mesi se al Sud)
—24 mesi dai 40 ai 49 anni di età (36 mesi se al Sud)
—36 mesi dai 50 anni di età (48 mesi se al Sud)

Anonimo ha detto...

Per favore forniamo dati corretti:

Per tutto il 2014 la durata e' la stessa del 2013:

—12 mesi fino a 39 anni di età (24 mesi se al Sud)
—24 mesi dai 40 ai 49 anni di età (36 mesi se al Sud)
—36 mesi dai 50 anni di età (48 mesi se al Sud)
Confermo confermo...

Anonimo ha detto...

io voto M5S, dal momento che sono stati i primi e ultimi credo che ci hanno reso visibile, tramite una mini telecamera come funziona la politica nei confronti dei lavoratori.Ma soprattutto ci mostra ci e il PD, l'ho votato per anni ma ora basta. vedo che fa più schifffo di tutti.
.........................
Bravo hai vinto una bamboletta.
Ma per capire come funzionano le cose in Italia ed aprire gli occhi ti ci voleva una telecamera nascosta?
Sono decenni che si parla di una politica lontana dai problemi del popolo ma quando economicamente le cose vanno bene nessuno ci pensa e continua a votare secondo certi disegni precostituiti ma quando si e' col la c...a al naso e si puo' affogare allora tutti spariamo contro tutti cercando i salvatori della patria come lo si pensava che lo fossero certe forze politiche guidate da LEADER poi rivelatosi solo dei ciarlatani e tutti abbiamo visto come e' finita.
Un ventennio gettato al vento mentre IL MONDO correva verso il rinnovamento noi siamo rimasti fermi ingessati raschiando il fondo dei nostri risparmi e permettendo nefandezze finanziarie alle banche con le complicita' politiche di tutti gli schieramenti.
Ora sentiamo parlare di uscire dall'euro,di Germania assassina e nulla sul cosa fare per rilanciare questo paese e creare lavoro.
La Germania 20 anni fa era in condizioni disastrose ma e' riuscita a risollevarsi e non ricordo politici di allora ancora in carica.
L'Italia ora e 'nelle stesse condizioni della Germania post caduta del muro ma con gli stessi politici di 20/30 /40 anni fa' che ancora hanno il coraggio di parlare prospettando assurde cure dopo che sono stati gli artefici del disastro arricchendosi sulle spalle del popolo.
Vogliamo uscire dall'Euro? Bene andremo a fare la spesa non con il portafoglio ma con la carriola piena di LIRUCCE ed un'inflazione superiore al 30% che logorera' risparmi e salari.
Nessuno comprera' piu' i nostri titoli di Stato.
Ditemi come si pagheranno stipendi e pensioni?
Saremo competitivi con le nostre merci? Forse si' ma le materie prime dovremo acquistarle e senza euro ci costerebbero dieci volte di piu' quindi in casa torneremo alle candele,andremo in bicicletta visto che la benzina arriverebbe a non meno di 5000 lire al litro.
Siamo seri le ricette fantascientifiche dei nuovi unti dal Signore mi lasciano molto freddo ma una cosa ho imparato in tanti anni di vita ed e' che i debiti si pagano non possiamo pensare che noi li facciamo ed altri li paghino.
I miei debiti nessuno me li ha pagati e mai ho pensato che ci potesse essere questa eventualita' quindi non cerchiamo la via piu' facile dei falsi profeti.
Qualcuno dira' ma i debiti non li ho fatti io ma quei ladri di politici che ci hanno governato fino ad oggi e quindi perche' io devo soffrire per loro?
Giustissimo ma i politici chi li ha eletti votandoli? Forse i tedeschi o i francesi? No noi Italiani.
Un popolo ha i politici che si merita quindi e' anche colpa nostra se ci troviamo in queste condizioni e dobbiamo essere noi a porci rimedio imparando a scegliere bene non solo il partito ma anche le persone che dovranni rappresentarci.
Per tornare ad avere un ITALIA rispettata dobbiamo sudare e soffrire tutti insieme da Nord a Sud e non urlare alla seccessione o dire sono tutti ladri.
Non possiamo o dobbiamo fare di tutta l'erba un fascio.
A prescindere per chi voteremo Dobbiamo mandare a casa tutto il VECCHIO che esiste e persiste nei partiti e nelle ISTITUZIONI senza elargire loro Pensioni e vitalizi milionari ma chiedendo un risarcimento economico per i danni fatti in tutti i campi di questa AMATA, BELLA,UNICA e invidiata NAZIONE di nome ITALIA e di tutti quegli esseri umani fieri e onorati di gridare al mondo intero di essere ITALIANI.
Votate per chi volete ma attenti ai PROFETI che promettono ricette miracolose per avere il Paradiso in terra.
Questo vale per tutti i partiti.

Anonimo ha detto...

Forse non hai capito...la mobilita' volontaria si puo' applicare solo se il sindacato lo richiede e viene accettato dai Commissari.
Nell'attuale decreto e' stato scritto che era possibile entro il 30 Giugno 2014 utilizzare la mobilita' volontaria per agevolare il re-inserimento nel mondo del lavoro.
Adesso speriamo che avvenga la stessa cosa con il prox decreto, almeno per quei pochi (60 persone?) che lavorano con contratti a tempo in scadenza dopo il 30 Giugno...
-------------------
Se qualche collega preferisce andare in mobilita' puo' tranquillamente farlo mandando una semplice raccomandata al Personale Agile e questo potra' farlo anche nel caso ci fosse il rinnovo della CIG.

Anonimo ha detto...

Sono anni che ci prendono per il culo al ministero del lavoro e al ministero dello S.E.
Ora siamo alla frutta ,cosa pensate che ci diranno il 27 maggio?
Un ennesimo rinvio in prossimità del 30 giugno,l'invito a manifestare tutti sotto il ministero per ottenere una proroga che non verrà neanche approvata da decreto.
Il solito castano che con potetti faranno i pompieri,calmando la piazza,promettendo la pensione a tutti.
Tutti a casa contenti con le pive nel sacco,solo chiacchiere.
Prima del prossimo Natale ci sarà il fuggi fuggi generale in mobilità e la pietra tombale sarà definitiva.
amen

Anonimo ha detto...

Prima del prossimo Natale non ci sara' bisogno del fuggi fuggi generale perche' e' gia' previsto di andare tutti in mobilita' per evitare di entrare nelle nuove regole della legge Fornero che prevede l'ASPI.
Quindi e' tacito che cio' avverra' il problema e' arrivare a quella data avendo in tasca la soluzione del problema: ricollocazione nel mondo del lavoro,scivoli verso la pensione e tutela per i colleghi portatori di handicap.
Questi sono gli obbiettivi per cui dobbiamo lottare tutti uniti e compatti supportati dal Sindacato.

Anonimo ha detto...

.....dobbiamo lottare tutti uniti e compatti supportati dal Sindacato.
dico con orgoglio che o stracciato la tessera....
SINDACATO INUTILE E DANNOSO....

Anonimo ha detto...

Anonimo Anonimo ha detto...

.....dobbiamo lottare tutti uniti e compatti supportati dal Sindacato.
dico con orgoglio che o stracciato la tessera....
SINDACATO INUTILE E DANNOSO....
_________________________________
tanto anche se uno la straccia l'iscrizione rimane.

Anonimo ha detto...

dico con orgoglio che o stracciato la tessera....SINDACATO INUTILE E DANNOSO....
.........
Bravissimo!
Ora vai tu al tavolo a farti rinnovare la CIG ecc.
Ma pensi veramente che senza Sindacato saremmo stati meglio trattati?
Sai quanti lavoratori non protetti si trovano a casa senza uno straccio di ammortizzatore sociale?
Sbaglio o tu sono circa 4 anni che prendi la Cassaintegrazione ed i relativi versamenti figurativi ai fini pensionistici?
Li avresti ottenuti se al tavolo invece del Sindacato ci fosse andato un Sig. Rossi qualsiasi?
Il Sindacato siamo noi e dobbiamo farci degnamente rappresentare e se al suo interno ci sono persone che reputiamo non degne o in grado di farlo le facciamo sostituire deleggittimandole.
Basta con il qualunquismo disfattista e' troppo facile criticare e sparare c...a sul prossimo FATEVI AVANTI E AGITE altrimenti tacete e rimanete in panciolle ad attendere la manna dal cielo tanto ci sara' qualcuno che lottera' anche per voi.VERO?

Anonimo ha detto...

dico con orgoglio che o stracciato la tessera....SINDACATO INUTILE E DANNOSO....
............
L'orgoglio lo hanno quelli che conbattono per un ideale o per raggiungere un obbiettivo e non quelli che si astengono dalla lotta.
Nei paesi dove non esiste il Sindacato i lavoratori non hanno voce vengono trattati come le bestie e pagati con una manciata di riso.
Pensi che il Sindacato non abbia personaggi degni di rappresentarci?
Benissimo cambiamoli ma stracciare la tessera vuol dire tagliarsi le p...e per fare un dispetto alla moglie.

Anonimo ha detto...

Nei paesi dove non esiste il Sindacato i lavoratori non hanno voce...
hai ragione il sindacato ha il dovere di ascoltare e difendere i lavoratori.

Non mi sembra che la fiom ci ha ascoltato.

Anzi ha chiesto solo soldi per i vari processi e insinuazioni. Dopo aver perso il lavoro,l'ennesimo danno economico.

Quanto la cig non è certo merito del sindacato....

Anonimo ha detto...

Ora vai tu al tavolo a farti rinnovare la CIG ecc.
Ma pensi veramente che senza Sindacato saremmo stati meglio trattati?
-----
AH! ma che bel trattamento!
senza lavoro da 4 anni!!!
Scommetto che oltre alla cigs hai un lavoretto in nero!
BELLA LA VITA!

Anonimo ha detto...

un grande ringraziamento a Giulio, che in grande solitudine si sta spendendo per tutti noi. Dove sono le Rsu? I veri responsabili; non hanno spiegato ai lavoratori o non sono stati all'altezza di farlo, che la vertenza Agile é stata chiusa nel 2012.

Anonimo ha detto...

Ne sei convinto?
Perché non lo vai a dire al milione di lavoratori senza nessun ammortizzatore sociale?
Secondo me siete un poco prevenuti e non riuscite a capire che un'azienda in Amministrazione Straordinaria e dichiarata cessata avrebbe già mandato a casa tutti da almeno due anni e quindi non avremmo avuto diritto ad alcuna CIGS.
Pensi che Agile ufficialmente esista ancora per la tua bella faccia?
Le parole di Ca.....no le hai sentite? " ERA un'azienda......... ora e' in Amministrazione"
Meditate gente!!!

Anonimo ha detto...

"•INFO per i soli lavoratori di Roma.
La quota da versare è di 30 euro"

chiedono soldi, sempre soldi, continuamente soldi. speriamo almeno di rivederne un po' a breve.

Anonimo ha detto...


chiedono soldi, sempre soldi, continuamente soldi.
visto? come dicevo prima. il sindacato illude i lavoratori e poi li frega

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Relazione dell'incontro al MISE del 18 aprile 2014 di Potetti:
http://www.youtube.com/watch?v=_t_V-zfdcLo&feature=youtu.be

si parla di una riunione ad hoc x gli ultra 50enni (al min 3,00),abbiamo previsto una serie di incontri (min 4,40)da qui al 27 maggio, vi faremo sapere ovviamente quali saranno gli altri step fino al 27 maggio (min 5,22)"

Aspettiamo la pubblicazione DELLE DATE e che vengano RISPETTATE VERAMENTE!! che non sia come gli incontri di verifica del famoso piano del febbraio 2012 !

23 aprile 2014 16:48

24 aprile 2014 17:14

SIAMO AL 30 di APRILE : tirate le conclusioni...

Anonimo ha detto...

A chi continua a difendere l'operato del sindacato: quando c'è stata la vendita di Agile da Eutelia ad Omega, chi ha spinto perché fosse accettata e non fosse subito impugnata la cessione? chi ci ha spinto a fare l'occupazione? chi ci ha spinto a continuare l'occupazione dopo l'arrivo dei custodi il 24/12/2009? come mai ai nostri tavoli (e mi riferisco a quando eravamo 2500) abbiamo sempre avuto come interlocutore solo un funzionario del MISE e non sono mai intervenuti i Segretari Generali dei sindacati? chi avrebbe dovuto sorvegliare l'applicazione della rotazione?chi ci ha consigliato di accettare l'accordo che ha fatto cessare l'attività di Agile, mettendola in liquidazione, trasferendo le poche commesse in essere a TBS, prospettandoci quella ciofega dei FEG? All'ultimo incontro siamo riusciti ad avere la presenza di un esponente politico (M5S) solo per merito di Giulio (collega e non sindacalista) ed abbiamo avuto modo di vedere cosa succede lì dentro e quale considerazione ha di noi il nostro referente Castano, che immagino sia la persona che poi relaziona le vertenze al Ministro al Segretario o chessoio, sembrava proprio accorato e veramente consapevole della nostra realtà di vittime di truffatori!!!!!!. Nessuno ha notato come tutti, all'interno del MISE, fuggivano appena capivano che si trattava di Agile, come fossimo degli appestati? Sotto il MISE c'era alemeno il 40% di colleghi laureati e Castano parla di noi come se fossimo degli operai (manco specializzati). Forse di tutto questo è colpa anche nostra, ma sicuramente il sindacato ha lavorato per affossarci sempre più dandoci il contentino della CIGS, perché non poteva fare diversamente per tenerci buoni ed ora non può fare altro (per coscienza e per pararsi il c.lo) che cercare di darci delle coperture. Il sindacato ci ha raggirato, ingannato e guidato come un branco di pecore e questo è il vero motivo per il quale la partecipazione è scemata sempre più ed è cominciata a mancare proprio quando qualcuno di noi ha contrastato certe scelte ed ha cercato di far aprire gli occhi ai colleghi che per tutta risposta si sono scagliati contro i propri compagni di sventura a difesa del sindacato (organo esterno). Non saremmo in questa situazione se avessimo impugnato subito la cessione, ed avessimo avuto immediatamente al tavolo del MISE un Ministro e un Landini e un Bonanni. Probabilmente avremmo avuto un'Amministrazione Straordinaria diversa, e non avremmo avuto le casse prosciugate.

Anonimo ha detto...

Concordo in tutto,
aggiungerei che i server sono stati spenti dai sindacalisti RSU della FIOM. PER BLOCCARE TUTTE LE ATTIVITÀ'
Ci sono centinaia di dipendenti AGILE che non hanno mai fatto neanche un giorno di CIGS,che guarda caso sono tutti in TBS.
La scientificità adottata dalla FIOM per ottenere i risultati che abbiamo sotto i nostri occhi,sono paragonabili a quelli di GIUDA Iscariota, spero con tutto la cattiveria possibile che questi "dannati" della Fiom facciano la stessa fine dell'apostolo traditore.

Anonimo ha detto...

I nostri guai sono iniziati non dal passaggio da Eutelia ad Agile/Omega ma con la cessione di Getronics ad Eutelia per non parlare dei precedenti di Alchera e Sume.
Forse qualche collega ha detto una parola?
Ripeto collega e non Sindacato.
In merito delle cessioni in Alchera e Sume il comportamento generale fu' scandaloso del tipo "morte tua vita mia" tanto che i colleghi interessati con i quali il giorno prima si era andati al bar dopo venivano emarginati ed evitati come se avessero contratto la lebbra.E sono quei SIGNORI che ora trovandosi nella c...a urlano contro il Sindacato ma all'epoca erano tutti rintanati sotto le ali dei capi e capetti sicuri che il loro se....re era al sicuro.
TBS sappiamo tutti come e' andata e purtroppo come andra' e quando accadra' saranno soli soletti senza alcun sostegno con i nuovi ammortizzatori sociali pari a meno della meta' di quelli che abbiamo ed avremo noi.
L'Amministrazione Straordinaria era inevitabile.
Senza la presenza di appoggi politici credo che se al tavolo delle trattative ci fossero stati i Segretari Nazionali sarebbe stata la stessa cosa. Sapete quante vertenze ci sono? Se a tutte partecipassero i segretari Nazionali dovrebbero mettere le tende all'interno del Ministero.
Per la cronaca all'ultima Manifestazione Landini era presente e pronto a salire ma guarda caso non c'era nessuno del Governo quindi avrebbe parlato con un funzionario di nome Castano. Ne valeva la pena giocarsi questa carta?
L'occupazione fu' decisa dai lavoratori perche' non venivano pagati gli stipendi da due mesi o meglio non venivano pagati alla maggior parte dei lavoratori perche' alcuni venivano regolarmente retribuiti e guarda caso molti di questi continuarono a lavorare sia in AGILE e poi passarono in TBS.Chi decideva chi pagare e chi no? Il Sindacato o i Dirigenti mafiosi uniti ai capi e capetti ai quali quasi tutti gli attuali contestatori cercavano rifugio e protezione?
Se uno si sente guidato come un gregge e' perche' si e' fatto pecora o forse lo e' sempre stato e come tutti sappiamo le pecore sono un'ottimo pasto per i lupi.
Vi ricordo che in tutte le nostre manifestazioni vennero Politici di molti schieramenti dal nome anche importante e spesso presenti nelle trasmissioni televisive ma non per questo la nostra vicenda ha avuto un percorso migliore quindi non mi aspetto che con il M5S la cosa cambi di una virgola.
Le commesse non furono perse dopo l'occupazione ma molto prima e le casse vennero prosciugate nei tre anni passati in Eutelia come dimostrato nei procedimenti penali e con le relative condanne inflitte agli imputati.
Il passaggio ad Agile/Omega fu solo l'atto conclusivo di una vicenda nata prima ed alla quale nessuno ebbe il coraggio di opporsi tanto che alle Manifestazioni si chiedevano garanzie e non cosa era realmente Eutelia o quale fosse il piano industriale di un'azienda composta da 400 persone che acquisiva un 'azienda di 2000 teste con un core business totalmente diverso ed estraneo alle Telecomunicazioni vere e proprie.
Vero e' che il Sindacato pecco' di superficialita' perdendo la scommessa di salvare un'azienda ormai sull'orlo del baratro come era Getronics Italia e poi Bull ed i relativi posti di lavoro.
Una scommessa perduta visto che in tre anni si sono pagati gli stipendi con i TFR dei lavoratori. Ora quei soldi dovra' cacciarli il fondo di solidarieta' dell'INPS quindi i contribuenti Italiani.
In conclusione lungi da me difendere l'operato del Sindacato,dei Sindacalisti o almeno di alcuni di essi ma guardiamoci allo specchio e chi e' "senza peccato scagli la prima pietra".
Troppo facile rimanere in un angolo e sperare negli altri per poi criticare e sparlare per essere ed avere si deve fare e partecipare in prima persona nessuna guerra si e' vinta senza morti e feriti e chi afferma il contrario e' un falso ipocrita.

Anonimo ha detto...

Allora se vogliamo dirla proprio tutta il "peccato originale" fu di non aver combattuto per rimanere "Olivetti", ma all'epoca non si aveva esperienza, né coscienza di cosa sarebbe voluto dire essere venduti ad una fantomatica Wang Global con Mr. Tucci e cosa avrebbe comportato abbandonare quel nome. Tra l'altro nessuno di noi aveva capito come mai l'Olivetti fosse potuta quasi fallire. Probabilmente non ce lo hanno voluto far capire (De Benedetti tessera n° 1 del PD all'ora a braccetto con D'Alema) avevamo talmente tanto lavoro che chi avrebbe potuto immaginare!! Le ruberie erano già iniziate, per quanto ci riguarda, poi sono continuate con Getronics che nominò Amministratore Delegato un R. Schisano,(pace all'anima sua), uomo di Prodi, che aveva portato al tracollo l'Alitalia e che essendo inquisito non poteva firmare appalti per la PA. Quando Getronics ha finito di spolparci siamo naufragati in Eutelia, mai sentita nominare, venuta fuori con il governo Prodi con Bersani al MISE. E ti dirò di più molti componenti dei Palazzi avevano la scheda telefonica Eutelia (lo so' per certo). Quindi di politici intorno alla nostra storia ce ne sono stati a vagonate, ma non per tutelarci, tutt'altro.
In conclusione e per chiarezza, io sono tra le persone che hanno tentato di far capire certi meccanismi e cosa sarebbe accaduto ed ho continuato a battermi fin che ho potuto, ma non c'è peggior sordo di chi non VUOLE sentire, senza contare che lo stesso sindacato ha volutamente isolato le persone come me, ed ho dovuto arrendermi, ma nonostante questo ho partecipato all'occupazione e partecipo a tutte le manifestazioni, quindi la tua ultima frase non mi riguarda.

Anonimo ha detto...

Dimenticavo, Landini era al MISE per la vertenza Alcatel, quindi solo per caso si è incrociato con noi, ovviamente qualcuno, per la Alcatel, aveva organizzato che Landini si incontrasse NON con Castano, ma con qualcuno più in alto!! per noi NO

Anonimo ha detto...

senza rimembrare le amare vicende della defunta Olivetti e ritornando alla cessione in Agile,già nei blog di aprile-maggio-giugno 2009 si parlava di uno scorporo di 2000 lavoratori.
Questa strategia era riconducibile proprio ad esponenti del sindacati Fiom,perché questa soluzione avrebbe salvato una parte di Eutelia,buttando nell'inceneritore i lavoratori ceduti.La simbiosi operativa tra Eutelia, MPS,PD,e vertici della Fiom-Cgil,poteva disporre di ampi consensi al ministero S.E."vedi castano".
Quante volte siamo andati al ministero nei primi 6 mesi del 2009 senza ottenere nulla,per spiegare i nostri problemi?
Non a caso la cessione non fu mai impugnata dalla Fiom,ma solo dopo 3 mesi ( fine novembre)si chiese il fallimento di Agile al tribunale per i mancati pagamenti ai lavoratori,con l'amministrazione Straordinaria di Agile e far morire i 2000 lavoratori in un'azienda che sarebbe fallita.
"Elementare Watson" avrebbe detto Sherlock Holmes.

Anonimo ha detto...

Per la cronaca all'ultima Manifestazione Landini era presente e pronto a salire ma guarda caso non c'era nessuno del Governo quindi avrebbe parlato con un funzionario di nome Castano. Ne valeva la pena giocarsi questa carta?
---------
e allora qual'era il problema di Landini? Non poteva salire comunque? E far sentire la sua voce possente trapanare le orecchie di Castano e diffondersi per tutto il Ministero?

Anonimo ha detto...

Ne sei convinto?
Perché non lo vai a dire al milione di lavoratori senza nessun ammortizzatore sociale?
Secondo me siete un poco prevenuti e non riuscite a capire che un'azienda in Amministrazione Straordinaria e dichiarata cessata avrebbe già mandato a casa tutti da almeno due anni e quindi non avremmo avuto diritto ad alcuna CIGS.
Pensi che Agile ufficialmente esista ancora per la tua bella faccia?
Le parole di Ca.....no le hai sentite? " ERA un'azienda......... ora e' in Amministrazione"
Meditate gente!!!
------------
ah meditateeee!! ah ripassate le dateee....a giugno 2012 e' stata cessata agile, fino a giugno 2013 la cigs c'era dovuta per legge, non e' un caso che da dicembre c'e' stata "assegnata" (ma non data) la cigs in deroga!! anch'essa dovuta per legge (leggiti l'accordo del 19 dic per tutti gli articoli e commi, sindacalista dei miei stivali!!) quello che al piu' s'e' guadagnato il sindacato sono 6 mesi di cigs da giugno 2013 al 7 dic 2013....tutto qui. mettete a meditaaaaaa

Anonimo ha detto...

La cosa più penalizzante è che siamo l'unica azienda che nonostante la truffa che abbiamo subito non possiamo accedere al riconoscimento delle 15 mensilità per licenziamento senza giusta causa grazie al giochetto del fallimento parallelo agile-eutelia.

Anonimo ha detto...

L'apparato decisionale della Fiom ha perseguito diversi obiettivi:
1-tutelare e proteggere Eutelia dal fallimento,usando la cessione in Agile di 2000 lavoratori senza impugnazione.
2- cercare di far durare più a lungo possibile la nostra agonia con la cigs e poi in deroga con la mobilita'finale.
Tutto pagato dallo stato o inps per diversi miliardi di euro considerando anche i tfr che sono tutelati.
3-Salvare in tbs tutti i leccaculi e la casta completa.
4-Acquisire consenso politico tra i lavoratori per averci dato per anni la cig e la mobilita'.
5-Ultimo ma non meno importante aver distribuito le nostre commesse e nostri crediti a loro piacimento per accontentare aziende compiacenti e consulenti.

Anonimo ha detto...

La cosa più penalizzante è che siamo l'unica azienda che nonostante la truffa che abbiamo subito non possiamo accedere al riconoscimento delle 15 mensilità per licenziamento senza giusta causa grazie al giochetto del fallimento parallelo agile-eutelia.
.............
Davvero?
E con quali soldi te le pagavano le 15 mensilita?
Quelli dello Spirito Santo?
Ma lo hai capito che i soldi sono spariti da almeno 6 ANNI?

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...L'apparato decisionale della Fiom ha perseguito diversi obiettivi:1-tutelare e proteggere Eutelia dal fallimento,usando la cessione in Agile di 2000 lavoratori senza impugnazione.2- cercare di far durare più a lungo possibile la nostra agonia con la cigs e poi in deroga con la mobilita'finale.Tutto pagato dallo stato o inps per diversi miliardi di euro considerando anche i tfr che sono tutelati.3-Salvare in tbs tutti i leccaculi e la casta completa.4-Acquisire consenso politico tra i lavoratori per averci dato per anni la cig e la mobilita'.5-Ultimo ma non meno importante aver distribuito le nostre commesse e nostri crediti a loro piacimento per accontentare aziende compiacenti e consulenti.
.........................
Bravo!
Hai capito tutto.
Peccato con un poco di ritardo.
Poi ci spieghi quale erano le famose commesse girate ed a quali aziende amiche sona state affidate con i relativi consulenti amici.
Forse preferivi non avere CIGS,CIG in deroga e mobilita'? Potevi rinunciarci? Perche' non lo hai fatto?
Il Sindacato ha guadagnato consensi?
Mi dispiace ma non credo.Anzi penso il contrario e sicuramente non il mio.
Hanno salvato la casta ed i le....lo in TBS?
Forse si' ma solo gli iscritti di una sigla sindacale, almeno su Roma, di cui non faccio nome ma che tutti conoscono.
I lec.....lo sono stati assunti perche' tali e talmente viscidi e meschini che non hanno avuto bisogno di ricorrere al Sindacato ma al loro protettore locale. Su Roma la cosa e' stata evidente e scandalosa ed i risultati sono evidenti e tangibili: zero contratti e prossime...........
Confermo tutta colpa del Sindacato. E noi dove eravamo? Le cause potevano farsi anche singolarmente o senza sindacato ma non sono state istruite. Per quale motivo nessuno ha voluto intraprendere questa via e ha preferito delegare il Sindacato per poi sparargli contro?
Chi e' causa del suo mal pianga se stesso.

Anonimo ha detto...

ah meditateeee!! ah ripassate le dateee....a giugno 2012 e' stata cessata agile, fino a giugno 2013 la cigs c'era dovuta per legge, non e' un caso che da dicembre c'e' stata "assegnata" (ma non data) la cigs in deroga!! anch'essa dovuta per legge (leggiti l'accordo del 19 dic per tutti gli articoli e commi, sindacalista dei miei stivali!!) quello che al piu' s'e' guadagnato il sindacato sono 6 mesi di cigs da giugno 2013 al 7 dic 2013....tutto qui. mettete a meditaaaaaa
.............
Amico chiediti perche' l'azienda e' stata cessata a Giugno 2012 quando poteva dichiararsi tale almeno 2 anni prima.
O forse nel 2010 l'azienda era florida e piena di commesse da garantire lavoro e stipendio a 2000 dipendenti?
Penso che non vedi oltre il tuo naso quindi e' inutile meditare rimani pure sulle tue rispettabili opinioni ma questa e' la realta'.
L'azienda era morta e decotta finanziariamente a Giugno 2009 ed averla fatta dichiarare cessata 3 anni dopo e' stato solo merito dell'intervento Sindacale anche se cio' non lo discolpa dall'aver sottovalutato volutamente o no il passaggio da Getronics ad Eutelia.

Anonimo ha detto...

e allora qual'era il problema di Landini? Non poteva salire comunque? E far sentire la sua voce possente trapanare le orecchie di Castano e diffondersi per tutto il Ministero?
.....................
E' inutile parlare con persone la cui caratura non puo' recepire e correttamente riportare il messaggio ricevuto.
Parlare ai Funzionari era come parlare al vento e non credo che urlare da tenore all'interno del MISE ci avrebbe dato particolari concessioni.
A volte conviene parlare a bassissima voce alle orecchie di persone che possono,se vogliono,risolverti il problema.
Penso e sono straconvinto che Landini lo fara' e probabilmente al prossimo incontro sara' presente con una controparte di livello superiore che sapra' dare soluzioni e non chiacchiere.
Chiaramente la forza per trattare dovremo darla noi con una presenza numerosa ed attiva.
Nessun dorma e' giunta l'ora di agire per non morire.

Anonimo ha detto...

a 26 giorni dall'ennesima farsa,
già comincia il tam tam della raccolta di adesioni per la manifestazione sotto il ministero.
Il solito idolatrato potetti con il megafono che sforna vincite milionarie per tutti.
Pensioni per tutti,cig,ammortizzatori,mobilità a vita
e vincite alla lotteria.
Tutti in religioso appagamento divino,come davanti alla presenza di una visione celestiale.
Poi l'invito a ritornare a fine giugno per l'appuntamento decisivo quello della vita.
„Se un'idea non ha significato e utilità sociale non m'interessa lavorarci sopra.“
Eduardo De Filippo

Anonimo ha detto...

Tutta questa vicenda si è trasformata in una guerra fra poveri e CI SONO riusciti benissimo.

Anonimo ha detto...

Infatti,la vecchia e consolidata tecnica del "Dividi et impera" ha funzionato alla perfezione ancora una volta,guerra totale in atto tra poveri cristi,obbiettivo raggiunto!

Anonimo ha detto...

E con quali soldi te le pagavano le 15 mensilita?
Quelli dello Spirito Santo?
Ma lo hai capito che i soldi sono spariti da almeno 6 ANNI?
_____________________________________________

Ma io di soldi ne vedo girare tanti come i venti milioni andati a foraggiare i soliti noti !!!!! Quei soldi sono stati dati per aiutare noi ed invece sono serviti per dare aumenti ed auto aziendali ai soliti mafiosi ed amici del sindacato!!!!
Chissà cosa si inventeranno per fregarci ancora un pò di soldi, magari quelli del TFR!!!!

Anonimo ha detto...

Come andava a finire si era capito durante l'occupazione; arrivavano soldi e beni di consumo oltre a regali dalla regione eppure tutto ma proprio tutto era ad appannaggio dei soliti noti ed amici del sindacato.
Senza rancore, ma con orgoglio, durante l'occupazione sono stato presente tutti i giorni; ho anche fatto delle notti ma non ho preso neanche mezzo chilo di pasta; la spartizione della casta era già cominciata !!!!!

Anonimo ha detto...

Confermo tutta colpa del Sindacato. E noi dove eravamo? Le cause potevano farsi anche singolarmente o senza sindacato ma non sono state istruite. Per quale motivo nessuno ha voluto intraprendere questa via e ha preferito delegare il Sindacato per poi sparargli contro?


E ti sbagli caro, chi se lo caga il sindacato e suoi avvocati...
Rivolgiti ai colleghi che pagano mensilmente il tesseramento FIOM e relativi avvocati.

Cmq i fatti più di mille parole:
dopo una settimana dall'incontro al ministero, ci risiamo, sono 30€!
Non importa se servono per la cancelleria o per gli avvocati, sono 30€.
Poi fate tutti un pò come cazzo vi pare!

Anonimo ha detto...

L'incontro al ministero è andato uno schifo.
Video http://www.youtube.com/watch?v=_WbyPcar-Rs
Il Potetti scende e diffonde parole di speranza.
Video
http://www.youtube.com/watch?v=_t_V-zfdcLo
Una settimana dopo ci chiede altre 30€, poi se sei 'tesserato' ti faccio fare anche il 730.

Forse non è un po' troppo?
Ma ancora tutti zitti.
Qui non ci vogliono parole ma AZIONE.

Se protesta che protesta sia.
Impossibile protestare insieme alla digos, non siamo dipendenti del ministero degli interni...

Anonimo ha detto...

Potetti a Roma è conosciuto anche come 'er trentino'...

Anonimo ha detto...

Un milione di euro per la cassa integrazione in deroga
In Friuli Venezia giulia è già possibile iniziare a concedere i trattamenti relativi alle domande pervenute nel mese di gennaio 2014


29/04/2014

In Friuli Venezia giulia è già possibile iniziare a concedere i trattamenti di cassa integrazione in deroga relativi alle domande pervenute nel mese di gennaio 2014. Lo rende noto l'assessore regionale al Lavoro Loredana Panariti, precisando che le nuove concessioni saranno al momento contenute entro il limite di un milione di euro, in attesa che il Governo assegni nuove risorse.
Come risulta dal monitoraggio dei dati relativi ai pagamenti da parte dell'INPS regionale, inoltre, il Friuli Venezia Giulia è una delle poche Regioni italiane che ha già completato l'iter autorizzativo di tutte le 4.224 domande di cassa integrazione in deroga relative al 2013, per un totale di 4.401.004,20 ore di cassa integrazione in deroga complessivamente autorizzate. Si tratta di un risultato molto importante, che consente di dare risposte concrete ad una fascia della cittadinanza che sta risentendo in modo particolare dell'attuale situazione di crisi.

Anonimo ha detto...

IL 23 APRILE IL MINISTERO MANDAVA AVANTI LA FIRMA DEL DECRETO DI CASSA IN DEROGA (PROMESSA DI POTETTI)!!!
I SOLDI SONO STRAFINITI !!!
QUANTO TEMPO DOBBIAMO ANCORA ASPETTARE ?????

Anonimo ha detto...

Cig in deroga: ad Ancona Cgil, Cisl e Uil incontrano i parlamentari della provincia

Nell’ambito delle iniziative promosse a livello regionale da Cgil, Cisl e Uil sul finanziamento della cig in deroga, i sindacati di Ancona hanno organizzato per lunedì 5 maggio un incontro con i parlamentari della provincia di Ancona.
La situazione è grave: attualmente le risorse stanziate per la cig in deroga sono terminate a dicembre 2013. Tant’è che le imprese, nel frattempo, hanno già iniziato a licenziare per evitare il contenzioso con i lavoratori.

Per questo motivo, Cgil, Cisl e Uil di Ancona organizzano un incontro con i parlamentari della provincia che si terrà lunedì prossimo alle ore 10,30 presso la sede della Cgil di Ancona (via Primo Maggio n. 142/A, An) per illustrare la situazione sempre più drammatica da un punto di vista occupazionale con l’Aspi che nella provincia è cresciuta a dismisura e per sollecitare il governo a prendere le adeguate misure per rifinanziare la cig in deroga.

L’incontro servirà anche per esprimere la preoccupazione e l’allarme rispetto all’ultima sentenza sulla vendita dell’ex Antonio Merloni.

da Cgil, Cisl e Uil

Anonimo ha detto...

Cig in deroga, Roma sblocca 52 milioni
"Presto l'Inps comincerà a pagare"


Sbloccati da Roma i fondi per i sussidi ai lavoratori in mobilità in deroga. In mattinata la protesta davanti al palazzo del Consiglio regionale.

Si avvia a soluzione il problema dei 52 milioni di euro stanziati dal Consiglio regionale per gli ammortizzatori sociali in deroga. La Regione e la Ragioneria dello Stato, durante la riunione oggi a Roma, hanno definito il percorso tecnico per poter mettere a disposizione dell'Inps, come anticipazione, le risorse senza che questo incida sul patto di stabilità. "E' una partita in cui ci siamo impegnati dal primo momento - dice l'assessore del Lavoro, Virginia Mura - Si tratta di fondi dovuti per la mobilità in deroga 2013, una questione non risolta dal precedente Governo regionale e che ora portiamo a compimento. Ciò significa che, svolte le procedure tecniche, a breve l'Inps potrà cominciare a pagare. Da parte dell'assessorato - conclude Mura - è stato predisposto tutto il necessario e sarà nostra cura comunicare la data precisa".

IL COMITATO - Dopo un incontro tra i portavoce del Comitato dei lavoratori, l'Inps e la Regione la vertenza si è sbloccata nel pomeriggio. "Ci è arrivata - è scritto in una nota del Comitato spontaneo - la chiamata dal funzionario incaricato, su richiesta dell’assessore regionale al Lavoro Virginia Mura, che informava del sopraggiunto ok definitivo da Roma per il trasferimento. Ne consegue che i pagamenti delle prime pratiche lavorate avverranno in tempi brevissimi". In questo modo, "vogliamo tranquillizzare le oltre 12 mila persone in attesa dei sussidi in compensazione, onde evitare ogni iniziativa drastica in programma".

LA PROTESTA - Stamattina un gruppo di lavoratori in mobilità in deroga, non riconducibile a nessuna sigla sindacale e autoconvocatosi su Facebook, aveva manifestato davanti al Consiglio regionale, in via Roma, per chiedere il pagamento dei sussidi. Una ventina di cassintegrati si è presentato in via Roma per sollecitare la politica a sbloccare l'approvazione della mobilità in deroga del 2013.

Giovedì 24 aprile 2014 12:48

Anonimo ha detto...

«Cassa integrazione senza fondi» Appello dei sindacati al prefetto

La crisi economica imperversa sulle aziende e il ricorso agli “ammortizzatori sociali” continua ad essere l’unica possibilità di garantire un minimo di reddito a migliaia di lavoratori che finirebbero, altrimenti, nelle già affollate liste dei disoccupati in cerca di un’occupazione. Ma per garantire gli ammortizzatori sociali (ovvero la cassa integrazione ordinaria e straordinaria per le industrie, quella in deroga per artigiani, cooperative, terziario e la provvisoria iscrizione nelle liste di mobilità in caso di licenziamento) ci vogliono molti soldi e anche quest’anno - come succede ormai dal 2009, quando la crisi tutt’ora in corso è cominciata - i sindacati dei lavoratori lanciano l’allarme sulla necessità di finanziare la cassa integrazione in deroga con i fondi già stanziati dallo Stato, ma non ancora ripartiti tra le regioni sono, oltretutto, insufficienti. La situazione, infatti, è drammatica, come si può dedurre dai dati diffusi dall’Ufficio Studi della Cisl regionale, secondo i quali in provincia di Venezia tra il 2009 e il 2013 hanno usufruito della cassa integrazione in deroga ben 14.873 di dipendenti di 2.139 aziende in crisi, per un totale di oltre 6 milioni di ore.
«C’è l’assoluta necessità di assegnare nuove risorse finanziarie per il saldo degli ammortizzatori relativi al 2013 e quelle per il primo semestre 2014» hanno detto ieri i segretari di Cgil, Cisl e Uil veneziane, Tronchin, Pozzobon e Dal Lago, al prefetto, Domenico Cuttaia. I sindacati hanno spiegato che «il ricorso agli ammortizzatori sociali è in continuo aumento, basta pensare che il primo trimestre di ques’anno le ore di cassa integrazione in deroga autorizzate, nella sola provincia di Venezia, hanno superato le 700 mila su un totale di 3.700.000 ore. Inoltre, su base regionale, a fronte di 90.000 posti di lavoro perduti tra il 2009 e il 2013, sono state utilizzate circa 60 milioni di ore di Cassa in deroga (Cig), per una spesa complessiva che, nel solo anno 2013, ha sfiorato i 138 milioni di euro».
La Regione e i sindacati hanno firmato un accordo per la Cig in deroga fino al 30 giugno prossimo, ma le risorse attualmente disponibili per il pagamento delle ore, pari a circa 5 milioni di euro, non sono sufficienti per garantire agli oltre 30.000 lavoratori interessati il pagamento del restante periodo autorizzato. Il Prefetto ha confermato la «massima attenzione con la quale la Prefettura di Venezia segue le vertenze occupazionali, avendo contribuito in molte occasioni al raggiungimento di intese tra datori di lavoro e parti sociali e ha assicurato una puntuale e tempestiva rappresentazione del problema al Governo» annunciando nel contempo «l’intenzione di organizzare un tavolo di confronto, esteso anche agli enti locali, finalizzato ad individuare strategie territoriali per il possibile reimpiego di capitali in territorio veneziano e la ripresa degli investimenti nelle attività produttive, anche mediante rilocalizzazione delle risorse economiche».
«Il prefetto» ha commentato Umberto Tronchin «ci ha assicurato la sua piena attenzione, per sollecitare la convocazione della conferenza Stato Regioni necessaria per la ripartizione dei fondi già disponibili e il Governo per il rifinanziamento delle Cig in deroga nella seconda metà di quest’anno. È importante anche l’impegno del prefetto a convocare un tavolo con tutte le forze sociali e istituzionali per mettere in atto tutte le iniziative possibili, come il rilancio delle attività produttive nel nostro territorio e la difesa del made in Italy, finalizzate a creare le condizioni per rilanciare le aziende e creare nuovi posti di lavoro per quelli che lo hanno perso e per i giovani che purtroppo continuano a non trovarlo».

Anonimo ha detto...

CIG IN DEROGA PUGLIA AGILE NON C'E' ANCORA....

http://www.regione.puglia.it/index.php?page=curp&opz=display&id=8594

URP Comunica
CIG in deroga - ammissione al trattamento, periodo luglio - dicembre 2013
Pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 57 del 30 aprile 2014 l'atto del Dirigente dell’Ufficio Politiche Attive e della Sicurezza e Qualità delle Condizioni di Lavoro n. 246 del 23/04/2014.


CIG in deroga 2013 (III/F98), periodo luglio - dicembre. Ammissione al trattamento.

Data: Sab, 03 Maggio 2014 @ 16:54

Anonimo ha detto...

IO sono disperato, non ho più un euro.. ma sta c.... di CIG quando ci sarà il decreto firmato?? Sto alla fame

Anonimo ha detto...

Non aspettarti soldi prima di luglio e forse anche più in la', quindi se hai problemi, stampa l'accordo fatto dai sindacati con il MPS, la busta paga di marzo, gli accordi per la CIG 7-31/12/13 e 1/1-30/06/14 e vai ad un'ag. MPS, non rivolgerti ad un impiegato, ma solo al direttore; dovrai firmare un po' di scartoffie e dovai toranarci almeno una volta, ma nel giro di una decina di giorni avrai l'anticipo. Io non avrei voluto farlo, ma "necessità fa virtù" e l'ho ottenuto. Ciao

Anonimo ha detto...

stampa l'accordo fatto dai sindacati con il MPS,
-----
ma non vale su tutte le agenzie del territorio, gia' provato purtroppo

Anonimo ha detto...

Allucinante!!!! non ho parole!

Anonimo ha detto...

fateci caso,ma perchè sul verbale dell'accodro del 19 dicembre sulla CIG in deroga non c'è la firma di nessuno dei partepanti?
...........................
a pagina 3 del verbale é scritto
" e comunque non superiore a 6 mesi,nel LIMITE DELLE RISORSE FINANZIAZIE"
le risorse finanziazie non sono ancora state individuate.

Anonimo ha detto...

ricordo che qualche collega lo aveva scritto qui qualche tempo fa', e cioe' che questa situazione ci avrebbe portato a poco a poco tutti a chiedere la mobilita' perche' con i soldi finiti nessuno avrebbe piu' resistito.
In questo modo tutte le parti coinvolte (dai sindacati, ministeri, commissari fino a TBS)con una specie di silenzio assenso reciproco, intuivano gia', secondo me, che si sarebbero scaricati della patata piu' bollente, cioe' di quelli fra noi piu' in difficolta' economica, e che sarebbero rimasti "a ballare" quelli "piu' gestibili", in pratica chi fra di noi si puo' permettere di attendere la cigs in deroga anche fino a fine anno, perche' hanno marito o moglie che comunque portano a casa ancora lo stipendio (l'ex secondo stipendio diventato ora ..unico). Se qualcuno facesse un indagine fra chi ha partecipato alle ultime manifestazioni o assemblee in streaming, troverebbe che la maggior parte ricadono in questa condizione, compresi tutti i colleghi "organizzatori di liste" da Torino a Roma. Ed e' questo il motivo per cui nessuno, in queste manifestazioni, si incazza piu' ormai...
Insomma si potrebbe anche dire..., tutto previsto.

Anonimo ha detto...

Clouditalia:
azienda SANA ... non assume lavoratori in CIG e LICENZIA un dirigente e 2 dipendenti.

Anonimo ha detto...

expo merda pieno di ladri e c'è chi parla.va di collocare gli ex lavoratori:siamo un paese mafioso e lo è anche chi sperava in expo

Anonimo ha detto...

http://cronacapartenopea.it/cms/2014/05/07/noi-ex-lavoratori-olivetti-abbandonati-dal-sindacato-lettera-aperta/

Anonimo ha detto...

-19 giorni all'ennesima pagliacciata FIOM.
Tutto tace,incontri, riunioni,
in preparazione dell'evento decisivo,solo un bluff.
Qui sono tutti professionisti del raggiro, bravi nel raccontar balle in modo efficace, affinché gli ebeti si facciano inebetire. Questo vale per sindacalisti e politici

Anonimo ha detto...

Caro amico c'è il congresso...tutti si devono assicurare il futuro (quello proprio...)

Anonimo ha detto...

Erano tutti AMICI quando erano all'opposizione:

http://mariannamadia.ilcannocchiale.it/2009/10/31/eutelia_si_rischia_una_nuova_a.html

L'Agenda digitale a Marianna Madia?
LE DELEGHE
L'indiscrezione è di Repubblica.it. Il presidente del Consiglio avrebbe conferito le deleghe al ministro per la PA e la semplificazione, comprese le funzioni di vigilanza e controllo. Il decreto sarebbe in via di ufficializzazione, mancherebbe solo la registrazione della Corte dei Conti.

Sito:
http://www.corrierecomunicazioni.it/pa-digitale/27513_l-agenda-digitale-a-marianna-madia.htm

Anonimo ha detto...

Ma di cosa vi meravigliate?
Una volta si diceva: promesse da marinaio.
Oggi possiamo dire: Promesse da COMPAGNI?
Mi raccomando il 25 andate a votare e continuate votate PD forse questa volta si ricorderanno di AGILE.
Poveri illusi ancora credete ai Pinocchi.

Anonimo ha detto...

M5S spazzerà via questo odore di marcio...
Puoi pensarla diversamente, ma così andrà!

Saranno i sindacalisti i prossimi licenziati.

Anonimo ha detto...

(ANSA) - CAGLIARI, 7 MAG - La Regione pagherà le anticipazioni per gli ammortizzatori sociali in deroga ai lavoratori licenziati o sospesi dal lavoro a causa di crisi aziendali, mettendo a disposizione dell'Inps i 52 mln di euro necessari, senza intaccare il patto di stabilità, che prevede 2,4 mln di euro come limite di spesa. La disponibilità finanziaria è stato definito a Roma con la Ragioneria generale dopo un lavoro portato avanti dal governatore Pigliaru e degli assessori Paci e Mura.

Anonimo ha detto...

Ma il presidente della regione Lazio Zingaretti cosa fa'?
Dorme?

Poi con il PD ci vediamo alle elezioni...
Un bel voto contrario non ve lo toglie nessuno!

Mentre siamo senza soldi da dicembre Renzi cerca gli 80€ per quelli hanno già un lavoro...

M5S tutta la vita!


Anonimo ha detto...

tutti poi quando vanno al potere e il M5S non ci andrà mai fino a quando ci sarà Napolitano, devono fare i conti con lo sfascio dei loro predecessori che lasciano un buco di bilancio insostenibile, con la necessità di dover fare una legge finanziaria o di stabilità per recuperare i soldi sprecati ( tipo i 20 miliardi per le Maserati ai generali comprati dal ministro della difesa La Russa).Quindi a ottobre bisognerà trovare le coperture per questi 6,7 miliardi dati per gli 80 euro,
per noi si prevede lacrime e sangue forse verso la fine del semestre europeo in vista delle prossime elezioni,visto che ad aprile 2015 tutti i parlamentari con soli questi 2 anni di parlamento avranno diritto al vitalizio a vita, forse si decideranno ( per avere i nostri voti) per le imminenti prossime elezioni a finanziare la CIG in deroga per il 2014,fino ad allora saremo già morti.

Anonimo ha detto...

se pensate di risolvere i problemi con i 5 stelle siete illusi. oltre che vincere alle elezioni bisogna saper governare e fare qualche cosa di concreto. fino ad oggi ho visto solo urla e critiche verso tutto e tutti .troppo bello criticare stando fuori dalla mischia e dalle rogne.

Anonimo ha detto...

Concordo in pieno: M5s una banda di urlatori, grezzi, capaci solo di andare contro tutti, ma si sono già rivelati incapaci di qualsiasi dialogo per risolvere i problemi.
Solo puro populismo !!
Pericoloso.
Un danno per tutti

Anonimo ha detto...

bravi votate lo scemo di Grillo,il comico (per modo di dire perchè, la differenza tra quando si fa pagare e non, non si capisce). Scialcallo di merda.Lui dice di non essere ne di dx ne di sx perchè è uno sciacallo opportunista per i babbi che gli credono.

Anonimo ha detto...

ecco lo sciacallo che crede di fare umorismo/denuncia sulla pelle degli altri
http://www.youtube.com/watch?v=Z00FAepjNsg

Anonimo ha detto...

Scommetto che gli ultimi che hanno scritto vedono il tg3 e prendono per oro colato quanto viene detto...Possibile che non capiate che i problemi dell'Italia sono tutti questi ladri, di destra e sinistra che siano, che hanno pensato solo a se stessi ed i loro amici, rovinando qualsiasi istituzione, azienda, iniziativa, etc.. per i loro biechi interessi? E' chiaro che le attuali persone del M5s non potranno essere i dirigenti del futuro ma loro servono principalmente a mandare a casa tutti gli attuali ladri. Poi si vedra'. Finché ci sono questi che vi aspettate? Aprite gli occhi .....

Anonimo ha detto...

PASSANO I GIORNI NON VEDO NIENTE !!!!
IL 23 APRILE IL MINISTERO MANDAVA AVANTI LA FIRMA DEL DECRETO DI CASSA IN DEROGA (PROMESSA DI POTETTI)!!!
I SOLDI SONO STRAFINITI !!!
QUANTO TEMPO DOBBIAMO ANCORA ASPETTARE ?????

Anonimo ha detto...

hai detto bene:
è qui l'inganno
(PROMESSA DI POTETTI)!!!

Anonimo ha detto...

Continuare a votare il PD, agglomerato di correnti autoreferenziate, primo colpevole della nostra entrata nella moneta unica quando non eravamo ancora pronti, falsificando i bilanci dello Stato ed anche 1° complice della distruzione della Olivetti, e comunque continuare a votare i vecchi partiti è l'essenza della frase storica di Einstein: "FOLLIA E' FARE SEMPRE LA STESSA COSA E ASPETTARE RISULTATI DIVERSI". La vera diversità e onestà è solo il M5S, ovviamente questi sono principi per chi vuole veramente il cambiamento e che l'onestà sia rimessa al centro della vita sociale.

Anonimo ha detto...

La vera diversità e onestà è solo il M5S
__________________________________________

ahahaha,sì come casaleggio a braccetto con bernabè della telecom..

Anonimo ha detto...

Ti faccio notare che Casaleggio non sta' al Governo, né in Parlamento, né al Senato e non ci andrà mai, mentre abbiamo un Renzi che ha fatto un meeting a porte chiuse con finanzieri, banchieri e imprenditori, senza contare l'incontro ad Arcore con il Berlusca, che siede a capo di un Governo illegittimo e senza essere passato per le urne.

Anonimo ha detto...

ma a me di renzi non frega nulla,casaleggio non sta al governo perchè delega altri cosa fare per lui.

Anonimo ha detto...

Purtroppo il M5S ha svelato la realtà dell'ultimo incontro al ministero, mentre Potetti ha fatto la solita cosa, MENTIRE

Anonimo ha detto...

non si può dare le colpe a Potetti,a Castano,a Landi,a Scaiola e a tutti quelli che si sono avvicendati al M.dello S.E.
Loro sono solo degli esecutori, dei semplici manovali che devono solo eseguire gli ordini ricevuti dall'alto,dai poteri forti,che decidono anche la vita e la morte dei governi,delle grandi banche,delle aziende come l'Olivetti.
Questi poveracci devono solo portare lo stipendio a casa,devono prendere in giro i lavoratori e alla fine fanno anche carriera.
Se si ribellassero sarebbero sostituito in un batter d'occhio e perché dovrebbero mettersi dalla parte dei più deboli e perdere tutto?
Per esempio quando sembrava che l'italia sarebbe fallita nell'estate/autunno del 2011,
i nostri titoli erano trattati nulle borse mondiali per un totale equivalente del nostro debito pubblico di 2000 miliardi di euro per ogni giorno di contrattazione.
Questo dimostra la forza dirompente che ci opprime.
Lo stesso Renzi lo si può considerare un facchino dei grandi interessi finanziari mondiali.
Ad oggi gli investimenti fatti dai grandi fondi nelle nostre banche,supera i 1000 miliardi di euro.Adesso questi poteri si aspettano di guadagnare un sacco di soldi.
La condizione è che Renzi deve solo abbassare il costo del lavoro e le tutele per i lavoratori, rendendoli succubi del precariato.

Anonimo ha detto...

Vedo con piacere che abbiamo colleghi esperti di grande finanza e politica.
Ma la domanda mi sorge spontanea: tutte queste teorie o certezze a cosa ci porteranno? Servono alla nostra causa?
Secondo me no. Qui si parla troppo ma non riusciamo a tirare fuori un ragno dal buco.
Il decreto CIG non e' stato firmato e quindi immagino che se tutto va bene i soldi si vedranno ad Ottobre. Di ricollocamento nel mondo del lavoro non si parla. I FEG una presa in giro mostruosa con sperpero di milioni di euro. TBS sparita da ogni tavolo di trattativa alla faccia del piano industriale. Rinnovo della CIG fino a Dicembre una pura utopia.
Unica certezza le lettere di licenziamento ricevute con messa in mobilita' dal primo di Luglio.
E ancora avete voglia di fare discorsi filosofici sul perche' votare quel partito o quell'altro?
Penso che siamo tutti fuori di testa.
Dovremmo iniziare seriamente a pensare cosa fare da grandi altro che sparlare di tutto e di tutti.

Anonimo ha detto...

Invece tu stai facendo qualcosa di diverso? Hai qualche idea?, mettila in pratica!, perché mi pare che oltre che criticare non fai proprio nulla neanche tu.

Anonimo ha detto...

Vedo con piacere che abbiamo colleghi esperti di grande finanza e politica.......................
.............................
La Stampa
Caso Geithner, ira Berlusconi: “Fu un complotto contro di me”
La Stampa - ‎23 minuti fa.
La ricostruzione di Timothy Geithner in merito alla caduta di Silvio Berlusconi irrompe nella campagna elettorale. Il leader di Forza Italia è furioso: «Questa è la mia rivincita. La conferma che nel 2011 c'è stato un Colpo di Stato», dice. Mentre i suoi ..................................
Bpm, BlackRock sale oltre 5%. Quote in banche italiane per 4 miliardi
Il Fatto Quotidiano - ‎1 ora fa‎
Il fondo di investimento Usa - il cui numero uno Larry Fink di recente ha incontrato Renzi - possiede anche partecipazioni in Telecom Italia, Prysmian, Atlantia, Eni, Luxottica e Mediaset. Il portafoglio complessivo, a livello globale, vale 4.300 miliardi.
.............................
il mio commento era delle 17:39.
Scusatemi per l'errore,avevo parlato di 1000 miliardi di investimenti invece sono 4300 considerando anche tutte le aziende.
Ma questo è solo l'inizio,Renzi svenderà Poste,Eni,Finmeccanica e molte altre aziende strategiche per la sopravvivenza dell'economia italiana.
Quando sarà il tracollo venderà le riserve auree.
Renzi porterà l'Italia al fallimento completo, gli 80 euro,l'expo,il senato e tutto fumo negli occhi.
Il diavolo non vi chiederà mai l'anima in modo esplicito,anzi si trasformerà in Monica Bellucci o Laetitia Casta, vi chiederà di passare una notte d'amore,ma al risveglio il mattino dopo ci ritroveremo nelle fiamme eterne.
Le persone perderanno la casa,(il lavoro solo chi ce l'ha),verrà tassata ogni possibile cosa,tipo le biciclette,l'acqua, i libri e forse anche l'aria.
Infine Renzi e la sua famiglia potrà passare il resto della sua vita in un paradiso fiscale secreto sotto protezione della CIA.
Ai posteri la verità.

Anonimo ha detto...

Al prossimo incontro si chiederà la cig in deroga fino a dicembre 2014?
Non è una follia?
Allunghiamo l'agonia?
Vogliamo rimanere 12 mesi senza soldi?
Togliamo la possibilità a questi signori di farci soffrire la fame altri 6 mesi!
Grave situazione sociale, ordine pubblico non garantito!

Anonimo ha detto...

"il mio commento era delle 17:39.
Scusatemi per l'errore,avevo parlato ................Infine Renzi e la sua famiglia potrà passare il resto della sua vita in un paradiso fiscale secreto sotto protezione della CIA.
Ai posteri la verità.....

sembra la descrizione dell'apocalisse. spero che un domani ci si possa ricavare la trama per un film d'azione.

Anonimo ha detto...

Irisbus, Cig in deroga fino a dicembre 2014 per 296 lavoratori
Nappi: "Abbiamo fatto nostra parte. Ora tocca al Governo chiudere l’operazione"

di rep/mb - 13 maggio 2014 15:38

E’ stata confermata la proroga degli ammortizzatori in deroga per tutti i lavoratori di Irisbus, di Valle Ufita (Av). L’assessore al Lavoro e alla Formazione Severino Nappi ha incontrato le organizzazioni sindacali delle OO.SS. FIOM CGIL, FIM CISL, UILM UIL, UGLMetalmeccanici, FISMIC, FAILMS e l’azienda Irisbus in merito all’accordo per la prosecuzione degli ammortizzatori sociali in deroga per i lavoratori dello stabilimento irpino. “Il 28 maggio a Roma – sottolinea l’assessore al Lavoro - ci sarà l’incontro tra Regione, Governo e il nuovo titolare che ha rilevato lo stabilimento avellinese”. La Regione oggi conferma, intanto, la Cig in deroga per 296 lavoratori di Irisbus, dal 1° luglio 2014 sino al 31 dicembre 2014, per consentire il loro trasferimento alle dipendenze del nuovo soggetto imprenditoriale. “Il rilancio dell’attività produttiva nel territorio irpino - ha aggiunto Nappi - e, con esso, la salvaguardia dell’impresa e del lavoro, è la condizione che abbiamo posto per dare un senso all’utilizzo delle risorse pubbliche. Abbiamo fatto la nostra parte, adesso tocca al Governo chiudere l’operazione”.

Anonimo ha detto...

Sembrerebbe che sia stata emessa una circolare dell'Agenzia delle Entrate che prevede l'erogazione degli 80 Euro anche per i cassintegrati. Peccato che noi di Agile non stiamo prendendo (da mesi) neanche l'indennità di base!!

Anonimo ha detto...

Al prossimo incontro si chiederà la cig in deroga fino a dicembre 2014?Non è una follia?Allunghiamo l'agonia?Vogliamo rimanere 12 mesi senza soldi?Togliamo la possibilità a questi signori di farci soffrire la fame altri 6 mesi!Grave situazione sociale, ordine pubblico non garantito!
---------------------------------
Mi dispiace ma per il sottoscritto, e forse per altri colleghi,altri sei mesi di CIG sono vitali per accedere alla pensione dopo i quattro anni di mobilita' che seguiranno dal 1 Gennaio 2015.
Saro' egoista ma se avete problemi potete liberamente scegliere di farvi mettere immediatamente in mobilita' quindi non vedo il perche' dovremmo rinunciare ad avere un'ulteriore proroga di sei mesi di CIG ammesso e non concesso che ce la diano.
I soldi non li stiamo prendendo ma sicuramente si prendeanno quindi consiglierei di non escludere a priori l'accordo con MPS sull'anticipo delle somme dovute.
Vorrei ricordare,per chi non andra' in pensione alla fine della mobilita',che forse invece di pensare a rinunciare ad un possibile rinnovo della CIG per avere la mobilita' sicuramente pagata tutti i mesi sarebbe meglio lottare per farsi ricollocare.Se e' difficile ora figuratevi dopo con qualche anno in piu' sulle spalle.
O pensate che la mobilita' sia dovuta in eterno?
Finira' e dopo? Salario di cittadinanza per tutti?
Spero che non crediate ancora alla befana perche' col debito italiano questa e' pura utopia quindi se sfortunatamente vi mancano ancora molti anni di versamenti sarebbe opportuno fare una lotta ben diversa con richieste precise dal pagamento immediato della CIG alla richiesta di un iter agevolato basato su una vera riqualificazione per essere ricollocati nel mondo produttivo e non quella buffonata messa in piedi chiamata FEG.

Anonimo ha detto...

Ci qualche aggiornamento sui decreti necessari ai pagamenti della Cig in deroga???

Anonimo ha detto...

Assolutamente NO.
Tutto tace silenzio assordante.
Chi vuole intendere intenda.

Anonimo ha detto...

PROSSIME UDIENZE PROCESSO SAMUELE LANDI
MERCOLEDI' 14 MAGGIO 2014 ORE 11.30 - TESTI DIFESA
LUNEDI' 19 MAGGO 2014 ORE 12.00 - RESIDUO TESTI
VENERDI' 20 GIUGNO 2014 ORE 11.00 - DISCUSSIONE

c/o PIAZZALE CLODIO AULA 8 COLL. PAL. A PIANO TERRA
-----------------------------
Notizie dell'udienza di ieri ?
Grazie x chi vorra' fornirle.

Anonimo ha detto...

Sono curioso di capire come verrà effettuato il calcolo del bonus nel nostro caso. Avremo i primi mesi dell' anno posticipati ma sempre nel 2014 e gli ultimni mesi del 2014 li vedremo l'anno prossimo.

Anonimo ha detto...

Sono curioso di capire come verrà effettuato il calcolo del bonus nel nostro caso. Avremo i primi mesi dell' anno posticipati ma sempre nel 2014 e gli ultimni mesi del 2014 li vedremo l'anno prossimo.
-----------------------------------
Il bonus parte per tutti dal mese di maggio, perciò verrà erogato con la cassa in deroga di maggio e giugno.

Anonimo ha detto...

il bonus parte per tutti dal mese di maggio, perciò verrà erogato con la cassa in deroga di maggio e giugno.
--------------------------------
aggiungerei quando questi mesi ci verranno corrisposti, settembre, ottobre,novembre....

Anonimo ha detto...

provincia di milano cud 2014 sbagliati:più di 1000 euro da pagare. E' VERO? e chi ce li ha...

Anonimo ha detto...

Roma, 15 mag. – (Labitalia) – Potrebbero arrivare a giugno i pagamenti della cig in deroga 2013, che molti lavoratori attendono da mesi. “Per le Regioni ci sono le condizioni per i pagamenti a giugno, se il governo rispetterà gli impegni”, ha spiegato al termine della Conferenza delle Regioni il coordinatore degli assessori regionali al Lavoro Gianfranco Simoncini.
Sia in una lettera che il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, sia nell’incontro avvenuto stamattina tra una delegazione dei governatori e il sottosegretario alla presidenza del consiglio Graziano Delrio è emersa infatti la volontà dell’esecutivo: “Per il 2013 per il governo ci sono le condizioni per pagare tutto”, ha spiegato Simoncini riferendosi al pregresso mentre sulla cig in deroga per il 2014 proseguirà il confronto nell’esecutivo per le coperture necessarie a garantire tutte le richieste.
“Poletti – ha riferito Simoncini – ci ha fatto pervenire un’ipotesi di soluzione che condividiamo per il 2013. E ci annuncia una circolare, entro 10-15 giorni, che autorizza le Regioni a trasferire all’Inps tutti i decreti con le richieste pervenute” per gli ammortizzatori sociali in deroga.
Per il pregresso relativo al 2013, “il governo si impegna a garantire 400 mln, dalle quote del 2014, piu’ una serie di risorse residue tra cui quelle del Sud derivanti dalla Pac”. Infatti una serie di risorse accantonate dalle Regioni a obiettivo convergenza, saranno usate per la cig in deroga 2013. In totale, calcola Simoncini, per il pregresso 2013 è necessaria una somma complessiva tra i “600-750 mln”.
Ancora, “entro il 15 giugno il governo intende fare nuovi criteri di cig in deroga: se sono quelli presentati a dicembre siamo contrari perché riducono le garanzie per i giovani”. Infine, sulla copertura degli ammortizzatori in deroga per il 2014 l’esecutivo “ci informa che aperto il confronto all’interno governo per garantire tutte le coperture per 2014″.

Anonimo ha detto...

Scordiamoci il rinnovo fino a Dicembre 2014.
Beati coloro che sono passati in TBS. Non dura, si diceva,ed invece prendono da tre anni lo stipendio alla faccia nostra e noi forse a Giugno prenderemo la CIG rimanente di Dicembre 2013.
Quella da Gennaio a Giugno 14 si prendera',fermo restando che firmeranno il decreto,nel 2015 il mese non e' dato sapere.
Ragazzi rallegriamoci abbiamo un grandissimo Governo che risolvera' tutti i problemi di questa povera Italia.
Scommettiamo che il Pinocchio non passa l'estate? O forse si' considerando la nostra presidenza alla commissione europea ma dopo troveremo solo macerie. Intanto si parla di una piccola manovra finanziaria per aggiustare i conti. Altro che 80 euro siamo arrivati DEFINITIVAMENTE al capolinea.

Anonimo ha detto...

POTETTI FIGLIO DI MIGNOTTA

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
PROSSIME UDIENZE PROCESSO SAMUELE LANDI
MERCOLEDI' 14 MAGGIO 2014 ORE 11.30 - TESTI DIFESA
LUNEDI' 19 MAGGO 2014 ORE 12.00 - RESIDUO TESTI
VENERDI' 20 GIUGNO 2014 ORE 11.00 - DISCUSSIONE
c/o PIAZZALE CLODIO AULA 8 COLL. PAL. A PIANO TERRA
-----------------------------
Notizie dell'udienza di ieri ?
Grazie x chi vorra' fornirle.
15 maggio 2014 09:24
---------------------------------
E' possibile avere info sulle udienze di questo mese (una gia' tenuta il 14 scorso).
I 30 euro sborsati servono a questo o mi sbaglio ?

Anonimo ha detto...

I 30 euro sborsati servono a questo o mi sbaglio ?.....................
Certo che bisogna proprio essere ingenui fino al midollo!!
Ma se io e la mia famiglia stentiamo a pagare le bollette ed abbiamo tagliato tutto anche nel cibo.
Io ho perso 8 chili,pur di dare qualcosa per i miei figli e voi andare a regalare soldi alla Fiom !!
Certo che qualcuno avrà sicuramente altri introiti,altrimenti non mi spiego come si possa perdere 30 euro,quando io e la mia famiglia potremmo mangiare per un mese.
La Fiom si deve solo vergognare per aver chiesto soldi a chi non percepisce nulla da dicembre.
Ladri peggio dei politici.

Anonimo ha detto...

I 30 euro sborsati servono a questo o mi sbaglio ?.....................
Certo che bisogna proprio essere ingenui fino al midollo!!
Ma se io e la mia famiglia stentiamo a pagare le bollette ed abbiamo tagliato tutto anche nel cibo.
Io ho perso 8 chili,pur di dare qualcosa per i miei figli e voi andare a regalare soldi alla Fiom !!
Certo che qualcuno avrà sicuramente altri introiti,altrimenti non mi spiego come si possa perdere 30 euro,quando io e la mia famiglia potremmo mangiare per un mese.
La Fiom si deve solo vergognare per aver chiesto soldi a chi non percepisce nulla da dicembre.
Ladri peggio dei politici.
------------------------------------
Ma non riesci ad avere un anticipo sulla cassa da parte di una banca? Da noi in Piemonte, oltre che da Mps, abbiamo ottenuto anticipici da Unicredit, Intesa San Paolo, Banca sella e da altre banche.

Anonimo ha detto...

PROSSIME UDIENZE PROCESSO SAMUELE LANDI
MERCOLEDI' 14 MAGGIO 2014 ORE 11.30 - TESTI DIFESA
LUNEDI' 19 MAGGO 2014 ORE 12.00 - RESIDUO TESTI
VENERDI' 20 GIUGNO 2014 ORE 11.00 - DISCUSSIONE
c/o PIAZZALE CLODIO AULA 8 COLL. PAL. A PIANO TERRA
-----------------------------
Notizie dell'udienza di ieri ?
Grazie x chi vorra' fornirle.
15 maggio 2014 09:24
---------------------------------
E' possibile avere info sulle udienze di questo mese (una gia' tenuta il 14 scorso).
I 30 euro sborsati servono a questo o mi sbaglio ?
----------
i 30 euro ad oggi sono stati chiesti e pagati solo dai dipendenti di roma

Anonimo ha detto...

i 30 euro ad oggi sono stati chiesti e pagati solo dai dipendenti di roma===================================================================

non e' vero!

Anonimo ha detto...

Personalmente sapere che fine fara' Samuele non m'interessa piu' di tanto.
Sicuramente non fara' un giorno di galera ed avra' tanti di quei soldi da vivere beato in quel di Dubai.
Quindi delle vittorie di Pirro francamente me ne sbatto ma m'interessa sapere quale sara' la nostra fine e cosa si sta facendo per avere la CIG arretrata,il rinnovo al 31 Dicembre e cosa vitale ed essenziale i progetti in campo per il reiserimento nel mondo del lavoro e per favore non ricominciamo con la farsa dei FEG.
Questo dovrebbero dirci non quando ci sono le udienze del processo Landi.
Io non mangio sapendo se Samuele e' condannato ma solo se alla fine del mese avro' uno stipendio con il quale potro' imbandire la tavola per me e la mia famiglia.
La FIOM si atteggia al fatto che questo e' il primo processo per bancarotta in cui vengono riconosciuti come parte civile i lavoratori!!!!!!!!
Bene e allora? Cosa hanno ottenuto da questo status i lavoratori? Assolutamente ZERO.
Siete contenti?Mangiate con la costituzione di parte civile? Io ripeto che dobbiamo lottare e chiedere l'unico risarcimento che ci e' dovuto: IL LAVORO!!!!!!! quello stesso lavoro di cui ci hanno privato con la complicita' indiretta e spero non voluta degli organi addetti al controllo come i funzionari del MISE.
Tutto il resto sono chiacchiere per far fare bella figura ai Sig.ri del Sindacato.

Anonimo ha detto...

Tutto il resto sono chiacchiere per far fare bella figura ai Sig.ri del Sindacato.
___________________________________
Parole sante!!!!!

Anonimo ha detto...

Ma degli incontri che dovevano svolgersi dopo quello del 17 Aprile a Roma non si sa nulla?
Potetti non averva detto che c'erano aperture per un rinnovo della GIG e "soluzioni(??"" per i lavoratori che hanno eta' compresa fra i 50 e 60 anni?.
Cosa tireranno fuori dal cilidro questa volta? sicuramente cazzote.
Questo silenzio dei sindacati e RSU è ASSORDANTE.Vegognatevi.
Altre aziende stanno risolvendo le loro vertenze NOI invece NO!.
Cosa dice la FIOM. Potetti deve levarsoi dai co...i bisigna far intervenire direttamente Landini e prechè no anche altri leade degli altri sindacati CISL e UIL.
La FIOM finora ci ha solo preso in giro

Anonimo ha detto...

"Tutto il resto sono chiacchiere per far fare bella figura ai Sig.ri del Sindacato."

...........................
sono d'accordo con quanto hai scritto. rimane il fatto che se un domani il "caro Samuele" dovesse ritornare in italia, farebbe bene a rimanere nascosto. da parte mia non so che reazione potrei avere vedendomelo davanti. penso che il coltello che ha tra i denti nella foto gli finirebbe tranquillamente tra le chiappe.
speriamo che legga questo blob. ti aspettiamo Samuele.

Anonimo ha detto...

Operai dell'Alcoa in marcia su Cagliari
"Dovete pagare la cassa integrazione"

Mobilitazione, questa mattina, per un centinaio di lavoratori delle imprese d'appalto del polo industriale di Portovesme diretti dal Sulcis Iglesiente a Cagliari sino all'Assessorato regionale del Lavoro.

I cassintegrati e lavoratori in mobilità delle aziende del Sulcis sono allo stremo e hanno deciso di presentarsi in massa a Cagliari all'Assessorato regionale del Lavoro per chiedere l'immediato pagamento della mobilità e cig in deroga per il 2013. Un centinaio di operai si sono ritrovati in presidio in piazza Giovanni XXIII con una piccola coda che ha inscenato un corteo che si è spinto sino al vicino mercato comunale di San Benedetto. "Senza nessun sussidio le famiglie stanno perdendo l'auto e la casa - hanno spiegato i delegati di Cgil, Cisl e UIl del Sulcis - ma non solo, c'è anche chi sta ritirando i figli da scuola perché non ha più possibilità di pagare neppure i libri o l'autobus". Una delegazione sindacale è stata ricevuta dall'assessore del Lavoro, Virginia Mura. "Chiediamo conto di questi ritardi - hanno spiegato all'Ansa i sindacalisti - non è possibile che le famiglie debbano rimanere cinque mesi senza un euro e quando arrivano i soldi questi rappresentano un'anticipazione del 50% per il 2013 con un massimo di 3.000 euro annuali a testa. Servono altri 65 milioni per coprire il fabbisogno dello scorso anno e servono risorse per il 2014. Inoltre questi lavoratori rischiano di ritrovarsi con un buco contributivo perché i sussidi non coprono quei versamenti". Nel frattempo su questa emergenza sociale si muove anche il sindacato nazionale. "E' una vergogna su cui si deve misurare tutta la politica impegnata solo nelle sceneggiate per le campagne elettorali e deve essere un impegno immediato per la giunta Piagliaru e per Governo Renzi attraverso il ministro Poletti - ha detto Marco Bentivogli, segretario nazionale Fim-Cisl - provate voi a vivere senza un soldo nell'attesa dei promesse politiche che nascono e muoiono durante una campagna elettorale come i soldi e i progetti del Piano Sulcis, la provincia più povera d'Italia, qui si vede il cambio di passo altrimenti tutte chiacchiere".

Lunedì 19 maggio 2014 09:34

Anonimo ha detto...

(il sole 24 ore)16-05-2014 - REGIONI E COMUNI
Occupazione: si sblocca pagamento Cig 2013, sì condizionato su Dl lavoro
Cig. Nel giro di 10-15 giorni il Governo diramerà una circolare con cui autorizza le Regioni a trasferire all'Inps tutte le richieste di Cig accantonate per il 2013 che l'Esecutivo si impegna a pagare con 400 milioni, più residui degli anni precedenti, più le risorse accantonate dalle Regioni Convergenza e derivanti dalla Pac. Lo ha detto il coordinatore degli assessori al Lavoro della Conferenza delle Regioni, Gianfranco Simoncini, dopo l'incontro con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Delrio. Per chiudere i pagamenti della Cassa integrazione in deroga per il 2013 servono, complessivamente, circa 750 milioni di euro. Le Regioni Convergenza sono: Campania, Sicilia, Puglia e Calabria che metteranno a disposizione i residui dei fondi derivanti dal Piano azione e coesione (Pac). Il Governo intende entro 15 giorni varare i nuovi criteri perla Cig, ha aggiunto Simoncini, "ma se sono quelli di cui si è parlato in passato, le Regioni sono contrarie, perché riducono le coperture e creano maggiori problemi". "È aperto infine un confronto nel Governo per garantire tutte le coperture per il 2014; in mancanza di nuovi criteri siamo comunque autorizzati a proseguire con i decreti per il 2014", ha concluso Simoncini.
Dl Lavoro
Regioni. Sul Job Act le Regioni hanno dato, in Conferenza Unificata di ieri pomeriggio, parere condizionato all'accoglimento di alcuni emendamenti, in particolare sull'articolo 2, che riforma la parte relativa ai servizi per l'impiego. Lo ha riferito, al termine della Conferenza delle Regioni, il coordinatore degli assessori regionali al Lavoro, Gianfranco Simoncini.
Le Regioni forniranno invece parere positivo sull'articolo che riguarda gli ammortizzatori sociali e su quello che si occupa del riassetto delle forme contrattuali. Per quanto riguarda invece l'articolo 2, i governatori propongono la riformulazione dell'articolo sui servizi per il lavoro. "A fronte della chiusura delle Province - ha spiegato Simoncini - c'è una ipotesi di riaccentramento dei servizi non rispettosa né della Costituzione né, soprattutto, delle esigenze del lavoro". Le Regioni chiedono che l'Agenzia nazionale per il lavoro venga affiancata da 21 Agenzie regionali, che non abbiano ulteriori costi, "e che siano il braccio operativo e che rispondano al mercato del lavoro. In tal modo vi sarebbe anche una maggiore coesione tra i servizi per la formazione e le politiche attive per il lavoro". L'Agenzia nazionale dovrebbe invece definire i livelli delle prestazioni, gli standard del personale, essere di supporto a situazioni localizzate (per esempio la vicenda attuale Electrolux), esercitare infine poteri sostitutivi se ci sono Agenzie regionali che non funzionano.
Anci. Anche l'associazione dei Comuni da il via libera al ‘decreto Poletti' di riforma degli ammortizzatori sociali condizionato all'accoglimento di alcune proposte emendative. Questa la posizione espressa dall'Anci nel corso della Conferenza Unificata di ieri pomeriggio.
In particolare, i Comuni chiedono che venga realizzato un sistema nazionale del lavoro che preveda il pieno coinvolgimento delle Città metropolitane nell'Agenzia nazionale con funzione di coordinamento e indirizzo. Alle stesse Città dovrebbe essere garantito un ruolo nell'erogazione dei servizi pubblici per il lavoro, nel rispetto del principio costituzionale di prossimità dei servizi.
Inoltre l'Anci auspica che i decreti legislativi derivanti dalla legge delega vengano approvati previa intesa in Conferenza Unificata e non in Stato–Regioni come attualmente previsto.

Anonimo ha detto...

Migliaia di persone in CIG non prendono soldi da MESI ed il Pinocchio con i suoi burattini ancora si lava la bocca osannando il provvedimento degli 80 euro dati a chi gia' uno stipendio lo prende.
E molti criticavano lo psiconano?
Questo e' la sua controfigura giovanile e,non me ne vogliano i toscani,da buon tosco ha la battuta pronta e pensa di prendere per il lato B gli Italiani ma forse non ha capito che il tempo di chi le spara piu' grosse e' finito e ora servono fatti non promesse. Saro' un gufo ma scommetto che non finisce l'estate e ce lo troviamo su scherzi a parte o come concorrente ai pacchi. Tutto sommato da ragazzo aveva partecipato alla ruota della fortuna o sbaglio? Tutti sanno che la ruota gira quindi...se gli Italiani volessero cambiare giullare e scegliere un comico non vedo cosa ci sia di male.
Dopo tutto in questi 20 anni non ci hanno governato dei comici? Attori dilettanti nominati dai loro padroni che non ci hanno fatto ridere ma piangere lacrime di sangue. Beppe da vero comico riesce nella drammaticita' del momento a farci ridere e, anche se e' tristissimo dirlo,in questo momento forse e' il male minore.

Anonimo ha detto...

Anonimo Anonimo ha detto...

Migliaia di persone in CIG non prendono soldi da MESI ed il Pinocchio con i suoi burattini ancora si lava la bocca osannando il provvedimento degli 80 euro dati a chi gia' uno stipendio lo prende.
E molti criticavano lo psiconano?
Questo e' la sua controfigura giovanile e,non me ne vogliano i toscani,da buon tosco ha la battuta pronta e pensa di prendere per il lato B gli Italiani ma forse non ha capito che il tempo di chi le spara piu' grosse e' finito e ora servono fatti non promesse. Saro' un gufo ma scommetto che non finisce l'estate e ce lo troviamo su scherzi a parte o come concorrente ai pacchi. Tutto sommato da ragazzo aveva partecipato alla ruota della fortuna o sbaglio? Tutti sanno che la ruota gira quindi...se gli Italiani volessero cambiare giullare e scegliere un comico non vedo cosa ci sia di male.
Dopo tutto in questi 20 anni non ci hanno governato dei comici? Attori dilettanti nominati dai loro padroni che non ci hanno fatto ridere ma piangere lacrime di sangue. Beppe da vero comico riesce nella drammaticita' del momento a farci ridere e, anche se e' tristissimo dirlo,in questo momento forse e' il male minore.

19 maggio 2014 16:29
----------------------------------
Purtroppo la politica in Italia è davvero al minimo storico. Ogni volta che c'è una "novita" (leggi un nuovo personaggio) il livello si abbassa di parecchio... in qualunque direzione si guardi, ed ogni volta mi dico "si stava meglio quando si stava peggio". Questo paese è in caduta libera ma non possiamo dire di non essere responsabili di ciò... checcè se ne dica. Io rimproveravo la generzione precedente alla mia per come aveva ridotto il paese... noi siamo riusciti a peggiorarlo.

Anonimo ha detto...

forse è colpa mia che non mi sono informato...... che aspetto che le notizie mi piovano dal cielo.... ma quanti di voi sanno che durante la CIGS in deroga NON MATURANIO I CONTRIBUTI FIGURATIVI??????? Io l'ho scoperto soltanto oggi!!!!!

Anonimo ha detto...

forse è colpa mia che non mi sono informato...... che aspetto che le notizie mi piovano dal cielo.... ma quanti di voi sanno che durante la CIGS in deroga NON MATURANIO I CONTRIBUTI FIGURATIVI??????? Io l'ho scoperto soltanto oggi!
.............................
Evitiamo di scrivere sciocchezze, per non non dire altro, con la CASSA IN DEROGA maturano pienamente i contributi figurativi.

Anonimo ha detto...

forse è colpa mia che non mi sono informato...... che aspetto che le notizie mi piovano dal cielo.... ma quanti di voi sanno che durante la CIGS in deroga NON MATURANIO I CONTRIBUTI FIGURATIVI??????? Io l'ho scoperto soltanto oggi!
.............................
Evitiamo di scrivere sciocchezze, per non non dire altro, con la CASSA IN DEROGA maturano pienamente i contributi figurativi.
.............

chiedere a INPS

Anonimo ha detto...

I periodi di CIG in deroga sono coperti, come per la cassa straordinaria, da contributi figurativi. Si ricorda che la legge sulla riforma delle pensioni limita a cinque anni i contributi figurativi cumulabili nell’arco della vita lavorativa, ricomprendendo fra questi anche i periodi trascorsi in Cig. La nuova normativa vale solo per chi inizia l’attività lavorativa dopo il 1° gennaio 1993.
QUANTO SOPRA E` QUANTO PREVEDE LA LEGGE ITALIANA.
Siete pregati di astenervi dal dare notizie false e destabilizzanti.
INVECE DI SCRIVERE CAZ......TE infondate cerchiamo di pensare alle cose da fare per mettere in campo forme di lotta condivise affinche` ci portimo a riavere cio' che ci e' stato rubato: Il LAVORO.

Anonimo ha detto...

INVECE DI SCRIVERE CAZ......TE infondate cerchiamo di pensare alle cose da fare per mettere in campo forme di lotta condivise affinche` ci portimo a riavere cio' che ci e' stato rubato: Il LAVORO.
.........................
Condivido!!, e chiedo a questo riguardo se si hanno nozizie in merito all'incontro al MISE previsto inizialmente a fine maggio.

Anonimo ha detto...

21 Maggio
Ancora nulla, solo silenzio.
Unico conforto che tra qualche giorno ci riprenderemo il Governo di questo PAESE che non c'è più!
Il redditometro ci sarà anche per Potetti e Castano, è finita l'impunità di questi personaggi!
Il 23 MARCIA SU ROMA PER LIBERARE IL PAESE.
Il futuro sarà di nuovo nostro.

Anonimo ha detto...

"Il 23 MARCIA SU ROMA PER LIBERARE IL PAESE.
Il futuro sarà di nuovo nostro."4

ne abbiamo già avuta una di marcia su roma e ci è bastata.
di a grillo di smetterla di sparare cazzate, visto che anche lui è stato condannato (per incidente) e non paga le tasse.
ciao

Anonimo ha detto...

Follia chiedere altra cig in deroga.
Tutti licenziati il 1 luglio, questa è la verità.
Chi non va in pensione cazzi loro, come quelli che cmq in pensione non ci vanno...
Non ci sono soldi, questo è chiaro?
Inutile continuare così.
tutti a casa!

Anonimo ha detto...

Follia chiedere altra cig in deroga.Tutti licenziati il 1 luglio, questa è la verità.Chi non va in pensione cazzi loro, come quelli che cmq in pensione non ci vanno...Non ci sono soldi, questo è chiaro?Inutile continuare così.tutti a casa!
_--------------
Secondo me l'unico folle sei tu e ti consiglio di andare da un ottimo specialista in psichiatria perche' dalla cazz....te che dici sei fuori alla grande.
Non ci sono i soldi per noi quando si pagano 15 mila forestali in Sardegna e Sicilia a non fare un emerito c...o da oltre venti anni? I soldi li trovano stai sicuro.
Ma vai a cagare.
M5S tutta la vita altro che marcia su Roma ve ne accorgerete quando avranno le mutande piena di c....a questi luridi politici che hanno rovinato il paese.
La rabbia si controlla ma quando la corda si spezza non vi e' piu' scampo per nessuno ed ora siamo al limite e come disse Giulio Cesare varcato il fiume Rubicone: " il dado e' tratto".

Anonimo ha detto...

disse Giulio Cesare varcato il fiume Rubicone: " il dado e' tratto"........................
dopo 5 anni nei quali ci hanno presi per il culo in tutto e per tutto,da parte di tutti, nessuno escluso:
commissari,giudici,politici,
sindacalisti,la casta con i loro lecchini e dopo la farsa del mese scorso al ministero con la registrazione in diretta del nostro fallimento,
finalmente ora "il dado è tratto",
e con un'azione decisa sicuramente tutto si risolverà bene
visto che "il dado è tratto".

Anonimo ha detto...

Chiaramente bisogna votare 5 stelle, ma da uno CGE ha sempre detto di voler eliminare la cassa cosa vi aspettavate, noi quei soldi, se li avremo, arriveranno non prima del 2015 mettiamoci l anima in pace

Anonimo ha detto...

Siamo al 21 di maggio e di notizie sulle udienze del 14 e del 19 al processo che si tiene a Roma non si sa nulla.
Mi chiedo ma allora che a che serve l'avviso su Eulav se poi non seguono gli aggiornamenti ?

Anonimo ha detto...

Siamo al 21 maggio, 40 giorni dal nostro licenziamento e tutto tace.
Che tristezzaaaaaaaaaaa!!!!!!

Anonimo ha detto...

Siamo a giugno praticamente, non c'è fissato nessun incontro, tutto un blef...
il video del M5S è stato molto chiaro...
Potetti disse davanti al ministero: 'ci saranno una serie di incontri da qua al 27 di maggio'(video http://www.youtube.com/watch?v=_t_V-zfdcLo - FRASE AL MINUTO 4:45).

POTETTI BUFFONE



Anonimo ha detto...

LA FESTA PER IL PD E' TERMINATA!
VI MANDIAMO TUTTI A CASA!
IL SINDACATO SARA' PREISTORIA SOCIALE!
POTETTI CERCATI UN LAVORO!
SI MA UNO VERO!
NON IL BUFFONE!

Anonimo ha detto...

Alla fine del video c'è la collega Gloria che applaude l'intervento FALSA di Potetti.
Ma non vi vergognate?
Sette minuti di STRONZATE!
Ci ha fatto anche il pippone sulle normative europee...
Siamo alla fame da sei anni e questo ci fa il discorso del PRETE...
Dopo qualche giorno però... ma che hai 30€?

DOMANI A ROMA CON IL M5S CAMBIEREMO TUTTO!
PER SEMPRE!

Anonimo ha detto...

"DOMANI A ROMA CON IL M5S CAMBIEREMO TUTTO!
PER SEMPRE!"

povero illuso, pensi che Casaleggio e grillo abbiano a cuore i lavoratori?
....Grillo: “Nel Movimento 5 Stelle abbiamo solo quattro regole”. Meglio non superare il numero delle dita.......da http://www.spinoza.it/2014/05/21/bruno-vale-uno/#more-5700

Anonimo ha detto...

Renzi:"Noi siamo la speranza contro la rabbia"

MAVAFFANCULO

M5S DOMANI TRIONFO SU ROMA

Anonimo ha detto...

Mi raccomando incontro con Potetti il 27 maggio 2014!!!!!

Anonimo ha detto...

Mi raccomando incontro con Potetti il 27 maggio 2014!!!!!

Anonimo ha detto...

"MAVAFFANCULO
M5S DOMANI TRIONFO SU ROMA"

soprattutto una questione di finezza, .... come grillo.

Anonimo ha detto...

6 anni senza lavoro
6 mesi senza soldi

e il collega cerca la finezza...

Anonimo ha detto...

Attendiamo notizie sull'incontro annunciato di Potetti del 27 maggio.

Dimenticato l'appuntamento per caso?

Anonimo ha detto...

Giulio, smettila di scrivere cazzate. Scommetto che se non sfondi neanche con il Grillo sparlante cambierai di nuovo casacca.
Resterai comunque un perdente nato e un saltafossi professionista.