martedì 24 aprile 2012

Decreto CIGS, incontro Min. Fornero

Testo del decreto

Dopo aver presenziato i cancelli dell' Alenia di Caselle si è con riusciti ad ottenere un
incontro con il ministro Fornero.
Il ministro si ï è dimostrato accogliente e ben disposto ad ascoltare le
nostre rivendicazioni.

La nostra premessa è stata quella di ricordare la nostra storia, come si
è giunti in questo stato delle cose,di come la tenacia dei lavoratori
che si sono impegnati in prima persona, abbia permesso di sopravvivere
fino ad ora, e di come la sopravvivenza stessa sia stata resa vana
dall' operato dei commissari.
E' stato dato particolare peso, al fatto che non stiamo percependo la
cassa integrazione.

Il ministro ha chiesto del funzionario del MISE che ci segue (Castano) e
dei commissari.
Abbiamo rimarcato il fatto che è diventato problematica la collocazione
di chi non è entrato in TBS, in quanto la nostra età media, le
condizioni del mercato e la legge sul pensionamento, non hanno fatto
altro che gonfiare i numeri dei lavoratori inoccupati.
Il ministro è rimasto particolarmente colpito quando abbiamo ricordato
che arriviamo da Olivetti, delle nostre commesse compresa quella di 30
anni di assistenza sul Sanpaolo prima che arrivasse Intesa, sobbalzando
alll'alto numero di persone coinvolte, 1300, preoccupandosi sulle future
necessitïà di lavoro per molti lavoratori che a fine cigs non vedono sbocchi.

Pertanto abbiamo chiesto al ministro un intervento per meglio chiarire
il piano industriale tbs e i piani di ricollocamento con le regioni/UE
attraverso i FEG, sottolineando che e' stato detto che alcune sedi sono
gia state chiuse e che non si intravede alcuna possibilità per il
reintegro di tali lavoratori. Sede di torino in testa.

Ha promesso che al rientro a Roma avrebbe compiuto delle verifiche e si
 è impegnata a darci dei riscontri tramite la segreteria.
Gli è stato inoltre consegnato il volantino che era stato distribuito
alla stampa fuori dai cancelli.

20 commenti :

Anonimo ha detto...

Un grazie di cuore ai colleghi di Torino per quello che sono riusciti a fare.
BRAVI.
Dobbiamo far luce sulla nostra situazione e riportare il problema a livello nazionale,visto che le regioni dormono..


p.s. Sindacati e RSU prendete esempio .........

Anonimo ha detto...

Grazie ai colleghi di Torino che hanno saputo dimostrare coesione e coerenza con la situazione di tutti, ponendo all'attenzione del Ministro non solo il problema del rinnovo della CIGS, ma soprattutto il problema della ricollocazione al lavoro.

Grazie da ROMA.

Anonimo ha detto...

Leggendo il decreto, la la CIGS vale solo fino al 6 agosto: ma non doveva essere prorogata per un anno?

Anonimo ha detto...

No, è fino al 6 settembre 2012. Poi ovviamente ci sarà la mobilità...

Anonimo ha detto...

No, è fino al 6 settembre 2012. Poi ovviamente ci sarà la mobilità...

24 aprile 2012 10:42
-------------------------------

Perchè ovviamente...non ci doveva essere la CIGS per consentire a TBs di acquisire altre risorse dalla Agile in a.s. ?
Grazie.

Anonimo ha detto...

Perchè ovviamente...non ci doveva essere la CIGS per consentire a TBs di acquisire altre risorse dalla Agile in a.s. ?
Grazie.
-------------------
FAVOLE, SOLO BELLE FAVOLE

Anonimo ha detto...

No, è fino al 6 settembre 2012. Poi ovviamente ci sarà la mobilità...

-------------------------------
Ma ora i primi soldi con la retroattività quando saranno erogati?
Capisco che è una domanda da mille punti, ma capire o ipotizzare quando potrebbero arrivare sarebbe importante.
grazie

Anonimo ha detto...

No, è fino al 6 settembre 2012. Poi ovviamente ci sarà la mobilità...

==============================
NO CI SARA' ANCORA CIGS PERCHE' L'AZIENDA PASSERA' DA AMM.STRAORD A
LIQUIDAZIONE

Anonimo ha detto...

Scusate ma non dovevano essere 1-2 anni minimo di cassa?? Dal 6 settembre partira' la mobilita'??...Quindi che cosa abbiamo ottenuto da tutta questa bella storia??

Anonimo ha detto...

Ma è possibile che vi preoccupate solo della durata della CIGS e nessuno pensa ad eventuali reintroduzione nel mondo del lavoro?

Anonimo ha detto...

àMa è possibile che vi preoccupate solo della durata della CIGS e nessuno pensa ad eventuali reintroduzione nel mondo del lavoro?
------------------------------
Ma cosa devi reintegrare, su siamo seri, non ci sarà nessun reintegro da parte di nessuno, ognuno dovrà trovare nuove strade con le proprie forze.

Anonimo ha detto...

Ma cosa devi reintegrare, su siamo seri, non ci sarà nessun reintegro da parte di nessuno, ognuno dovrà trovare nuove strade con le proprie forze.

24 aprile 2012 15:35
-----------------------------------
Caro collega, anche tu hai ragione!
Considera però che non tutti abbiamo le stesse possibilità economiche, non tutti hanno capacità di inventiva, non tutti hanno un carattere forte e dell'avventura. Pertanto bisogna pensare anche ai più deboli

Anonimo ha detto...

Ma cosa devi reintegrare, su siamo seri, non ci sarà nessun reintegro da parte di nessuno, ognuno dovrà trovare nuove strade con le proprie forze.

24 aprile 2012 15:35
-----------------------------------
Caro collega, anche tu hai ragione!
Considera però che non tutti abbiamo le stesse possibilità economiche, non tutti hanno capacità di inventiva, non tutti hanno un carattere forte e dell'avventura. Pertanto bisogna pensare anche ai più deboli
------------------------------
Il grosso problema e' anche l'eta' avanzata di quasi tutti.
Non ti prendono nemmeno a fare il cameriere.
Intanto da come ho capito dopo questi 6 mesi dovrebbe partire per legge la cassa per altri 18 mesi per agile in fallimento.
Sempre meglio che niente.
Poi il lavoro non siamo solo noi a volerlo.
Ci sono anche quelli che sono stati lasciati a casa senza un minimo di reddito.
Se continua cosi' mi sa' che bisognera' espatriare ma alla nostra eta' e' dura.

Anonimo ha detto...

volevate il decreto a tutti i costi e l'avete avuto.( solo la miseria di 6 mesi)
Adesso comunque bisogna aspettare almeno un mese per l'effettivo pagamento e ad inizio settembre si ricomincia tutto da zero.
Non sarebbe stato meglio sfruttare gli accordi scritti e firmati per ottenere almeno un anno ( o 2 ) come minimo?
Avremmo aspettato un altro mese ma almeno stavamo tranquilli fino a marzo dell'anno prossimo.
A settembre ci saranno lacrime e sangue per spuntare altri 6 mesi
-------------
famnmi capire, per quale motivo secondo te in questo decreto non sarebbero stati sfruttati gli accordi scritti? Perche' l'abbiamo chiesto in fretta? Adesso dovremmo anche pentirci di averlo fatto? Ti ricordo che sono passati quasi 4 mesi dall'accordo, se c'era la volonta' (di tutte le parti...) di rispettarne i termini si sarebbe fatto anche in una settimana.

Per quanto riguarda lo stesso accordo, mi sembra di ricordare che non si parla esplicitamente di cigs, ma in generale di ammortizzatori sociali, e fra questi c'e' anche la mobilita', quindi non facciamoci molte illusioni sul prosieguo della cigs.

Secondo me la scelta di prorogarla di soli 6 mesi e' dovuta al fatto che fra 6 mesi la riforma sul lavoro Fornero sara' legge, e nella legge, avallata anche dalla maggioranza della sinistra, e' previsto che non ci sia cigs per le aziende in liquidazione per fallimento, ma solo la mobilita', che dal 2014 al 2017, si ridurra' progressivamente nella durata fino a divenire di 1 SOLO ANNO !!
Perche' qualcuno del governo, Fornero inclusa, pensa (o lascia intendere) che fra 3 anni, il lavoro fiorira' come dal nulla, per giovani e meno giovani!!

Anonimo ha detto...

Il ministro è rimasto particolarmente colpito quando abbiamo ricordato
che arriviamo da Olivetti, delle nostre commesse compresa quella di 30
anni di assistenza sul Sanpaolo prima che arrivasse Intesa, sobbalzando
alll'alto numero di persone coinvolte, 1300, preoccupandosi sulle future
necessitïà di lavoro per molti lavoratori che a fine cigs non vedono sbocchi.
------------
ma come la ministra del lavoro, del canavese, e' stata particolarmente colpita quando abbiamo ricordato che veniamo da Olvetti??!! e lei che e' nativa della zona di Ivrea, e che si occupava (fino a ieri) di ricerca universitaria sulle vicende del mercato del lavoro, oggi "sobbalza" al sapere che 1300 ex olivetti sono in mezzo ad una strada??!! ma dov'era chiusa fino a ieri, a Torino?! ma ci faccia' il piacere!! piuttosto faccia un sobbalzo dalla sua cattedra universitaria, e la lasci libera a qualcun altro con piu' fantasia, ne abbiamo piene le palle di questi ricchi prof baroni che pretendono di governarci stando seduti dietro la cattedra e con le stesse idee di 100 anni fa'!

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
No, è fino al 6 settembre 2012. Poi ovviamente ci sarà la mobilità...

==============================
NO CI SARA' ANCORA CIGS PERCHE' L'AZIENDA PASSERA' DA AMM.STRAORD A
LIQUIDAZIONE

Giusto, questi 6 mesi in pratica nemmeno ci spettavano, l'azienda a tutti gli effetti è stata ceduta per cui sarebbe dovuta partire da subito la cassa per liquidazione, che è di 12 mesi più altri 6 mesi, dopo ci saranno 2 opzioni, o si segue il piano di TBS e si rinnova la cassa fino alla fine del piano industriale di TBS come richiesto dall'accordo, oppure si va tutti in mobilità. Volevo anche precisare che la riforma degli ammortizzatori sociali andrà a regime nel 2017 e non domani!!!!

Anonimo ha detto...

Risposta ai colleghi forti.
Ma voi che siete forti cosa ci fate ancora qui legati alla cassa integrazione??Noi deboli...sai com'e' ogni giorno dobbiamo lottare con le spese di luce acqua gas imu benzina affitto mutuo assicurazione mantenere una famiglia e magari con un figlio o un genitore invalido etcc... e i soldi non bastano ad aprire un minimo di attivita' anche a fare l'agente di commercio non bastano i soldi e allora che cosa vuoi ingegnarti a fare se manca la materia prima!!!Ora arriva anche il prestito di Banca Intesa ..(aprendo un conto ci sono gia' spese)..sono davvero DIABOLICI!!!

Anonimo ha detto...

No, è fino al 6 settembre 2012. Poi ovviamente ci sarà la mobilità...

==============================
NO CI SARA' ANCORA CIGS PERCHE' L'AZIENDA PASSERA' DA AMM.STRAORD A
LIQUIDAZIONE

Giusto, questi 6 mesi in pratica nemmeno ci spettavano, l'azienda a tutti gli effetti è stata ceduta per cui sarebbe dovuta partire da subito la cassa per liquidazione, che è di 12 mesi più altri 6 mesi, dopo ci saranno 2 opzioni, o si segue il piano di TBS e si rinnova la cassa fino alla fine del piano industriale di TBS come richiesto dall'accordo, oppure si va tutti in mobilità. Volevo anche precisare che la riforma degli ammortizzatori sociali andrà a regime nel 2017 e non domani!!!!
-----------
io ho riletto sia l'accordo con il Mise/regioni che quello con TBS, (ma il primo dovrebbe essere piu' importante in questo caso) e credo che abbia ragione il collega di qualche post prima: non ho mai trovato riferimento alla cigs ma viene usata sempre la parola "ammortizzatori sociali"

spero che qualcuno mi smentisca, ovviamente, ma se fosse cosi' in entrambe le opzioni che dici c'e' il rischio concreto di andare in mobilita'

inoltre e' vero che la riforma del lavor va a regime nel 2017, e che solo da allora la mobilita' avra' durata di 1 anno, ma temo che l'assegnazione della mobilita' invece della cigs per aziende in liquidazione decorrera' da subito e non avra' un regime transitorio fino al 2017 come chiaramente la riduzione della durata della indennita' di mobilita'

poi spero che qualcuno del sindacato o qualcuno che ne capisce piu' di noi possa anche partecipare a questa discussione e chiarire questi punti, chissa', magari sbagliamo tutti ad essere cosi' pessimisti

Anonimo ha detto...

io ho riletto sia l'accordo con il Mise/regioni che quello con TBS, (ma il primo dovrebbe essere piu' importante in questo caso) e credo che abbia ragione il collega di qualche post prima: non ho mai trovato riferimento alla cigs ma viene usata sempre la parola "ammortizzatori sociali"

Allora bisognava votare NO all'ipotesi di accordo, come ho fatto io.

Anonimo ha detto...

Credo che polemizzare su quanto non dipende da noi e' piuttosto inutile ed improduttivo. Con i se o con i ma...non si va da nessuna parte. Detto questo, chiedo cortesemente se qualcuno sta seguendo anche lato Inps per verificare le tempestiche di emissione dei moduli SR41 e relativa decorrenza ei pagamenti.

Grazie