venerdì 23 marzo 2012

Eutelia: preliminari di contratto Accordo con il gruppo Cloud

Primo attto ufficiale d'acquisto
Mancano ancora il semaforo verde del Garante per le Comunicazioni e dell'Antitrust

Arezzo, 22 marzo 2012 - E’ stato firmato, a Milano davanti al notaio, il contratto preliminare per l’acquisto di Eutelia. Per la cordata Cloud Italia ha sottoscritto l’atto Mark De Simone e per la controparte i tre commissari straordinari, Daniela Saitta, Francesca Pace e Gianluca Vidal. Il documento è il primo atto in vista della conclusione dell’intera vicenda, che necessita ancora del disco verde del Garante delle comunicazioni e dell’Antitrast, che si dovranno esprimere in tempi estremamente ravvicinati, ma la cui decisione non dovrebbe ostacolata da alcun elemento ostastivo.

Subito dopo avrà luogo la firma del contratto definitivo e il passaggio della proprietà. Per effetto della decisione assunta davanti al notaio, i vertici di Cloud Italia saranno oggi ad Arezzo nella sede della società, in via Calamandrei, per prendere i primi contatti con i dipendenti del gruppo.

Sarà la prima iniziativa operativa dopo un lungo percorso che finalmente si avvia alla conclusione. Si tratterà, a quanto è dato sapere, di un incontro per illustrare i propositi della nuova proprietà, ma soprattutto per prendere atto dell’organizzazione interna all’azienda e conoscere i minimi dettagli di una struttura, che dovrà essere «ristrutturata» secondo i contenuti del piano industriale presentato ai commissari e ai sindacati. La conclusione dell’iter procedurale apre una speranza in più sulla possibilità di ripresa dell’economia locale, che in questa fase deve fare i conti con un lungo elenco di aziende in difficoltà.

In questo senso, del resto, si sono sempre espresse anche le organizzazioni sindacali, che ripetutamente si erano dichiarate favorevoli ad una soluzione in grado di garantire il massimo livello di occupazione possibile e il rilancio del gruppo tecnologico, che opera nel settore della telefonia.

12 commenti :

Anonimo ha detto...

Bene ora si possono aprire le porte anche per EUTELIA TLC, alla Cassa integrazione di 130 dipendenti per rilanciare finalmente l'economia locale.
In effetti in italia si creano posti di lavoro licenziando.

Meno male che Cloud Italia c'è!!!!

Anonimo ha detto...

In vendita anche il ramo difesa. Per chi avesse dimenticato erano contratti Bull / Getronics.
http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Economia/Eutelia-contratto-...

Anonimo ha detto...

Ultima Commessa rimasta, stanno smontando quello che aveva costruito Eutelia, poi la missione è compiuta. Cooperativi fino all'ultimo.

Anonimo ha detto...

News del mese:
la cordata ha un Fondo con scarsa liquidità, ora a rischio di sospensione per irregolarità nel procedimento di quotazione e come Presidente del Collegio Sindacale l'omonimo che gioca nella Juve....

Per chiarimenti si chieda ai consiglieri Dante Reposo (azionista aderente al patto di sindacato) e Sergio Sacchi

Anonimo ha detto...

Il Gruppo Cloude il cui capitale e' costituito il 90% e' di un Fondo di private equity e il 10% Di de Simoni.

Meditate!!!

Anonimo ha detto...

e ci hanno tolto anche la mobilità con il nuovo decreto......

Anonimo ha detto...

Non è vero mi sento molto più mobile.
Ho 43 anni scommetto che non ne passano altri 2 anni e ci rivendono ad un'altro, con il solito guadagno, sempre che non mi rottamino prima con un anno e mezzo di stipendio ed un calcioinculo ancor prima di vincere il colloquio ..... a proposito sono finalmente iniziati

Anonimo ha detto...

Sarebbe interessante conoscere le modalità di pagamento... i soldi non ce l'hanno e questi hanno pensato bene di pagarsi la rete a rate con quello che l'azienda guadagna ogni mese grazie al licenziamento dei 130 dipendenti. Insomma con l'avallo dei commissari e dei sindacati si prendono la rete a GRATIS! (ma sulla pelle dei dipendenti).

Anonimo ha detto...

Pirati della Francesca.
I Pirati cambiano ma la rete è sempre la stessa.

Anonimo ha detto...

sono solo parole...
-------------------------------


Se le informazioni non arrivano a NOI...

Anonimo ha detto...

In settimana tutti nel tuo ufficio!!!

ammesso che potetti abbia letto questo post ma ne dubito, pensi si sia cagato sotto per questa minaccia??
Non penso siano questi i modi per chiedere informazioni ci manca solo la pistola sul tavolo.
Capisco la rabbia e la giusta incazzatura ma non mi sembra il caso di essere così minacciosi.

Anonimo ha detto...

LE DOMANDE LE FAREMO CON VIDEOCAMERA NON VI PREOCCUPATE, POI METTIAMO TUTTO SU YOUTUBE PER SPUTTANARE QUESTO MERDA DI POTETTI!