giovedì 23 febbraio 2012

Ex Olivetti, lavoratori dimenticati

Per questa ragione è stata presentata da sinistra ecologia e libertà una interpellanza agli Assessori dell’Industria e del Lavoro nella quale si chiedono precise ed immediate risposte

CAGLIARI - I lavoratori sardi ex Olivetti, poi Eutelia, ora Agile s.a. sono circa una decina, sembra siano stati dimenticati dalla Regione che non avrebbe sottoscritto l’accordo quadro con i Ministeri dello Sviluppo Economico e del Lavoro, la Società Agile srl e diverse Regioni italiane tra cui Calabria, Emilia Romagna, Lazio, Toscana, e Puglia.

L’accordo è finalizzato alla attivazione delle necessarie misure di tutela e inserimento lavorativo. I lavoratori manifestano preoccupazione per il rischio di essere esclusi dalla iniziative adottate per tutti i dipendenti della società Agile, anche a livello nazionale.

Tale preoccupazione trova fondamento in relazione al numero ridotto degli interessati in Sardegna. Per questa ragione è stata presentata da sinistra ecologia e libertà (primo firmatario Luciano Uras, tra gli altri l'algherese Carlo Sechi) una interpellanza agli Assessori dell’Industria e del Lavoro nella quale si chiedono precise ed immediate risposte sulla grave situazione.

9 commenti :

Anonimo ha detto...

Mi dispiace per questi colleghi, ma in questo momento siamo stati tutti dimenticati.

Anonimo ha detto...

ASSOLUTAMENTO NO! NON SONO DACCORDO.
QUI LE ISTITUZIONI CENTRALI / LOCALI E SINDACATI SI SONO PRESI TUTTI UN IMPEGNO PER LA TUTELA DEI LAVOTRATORI.
OGNUNO DEVE FARE LA SUA PARTE.A COMINCIARE DA QUELLE BESTIE DEI SINDACATI CHE HANNO FIRMATO UN ACCORDO CAPESTRO PER NOI.
DEVONO DIMOSTRARE CHE SONO ANCORA DALLA PARTE DEI LAVORATORI,ALTRIMENTI OGNUNO DI NOI CAPIRA' SE STARE ANCORA CON LORO OPPURE MANDARLI PER SEMPRE A CAGARE E DARE RAGIONE (PURTROOPO) A QUESTO GOVERNO...
NOI CMQ NON DOBBIAMO MAI ALLENTARE LA PRESA ..E FARCI SENTIRE CON QUALSIASI MEZZO.. IN BOCCA AL LUPO A TUUTI NOI

Anonimo ha detto...

.....solo raccomandati e leccaculo......mah!!

Anonimo ha detto...

Tutta invidia?
Forse pure prima non facevi un c....!!
Grazie per il lecchino e raccomandato
ricordati che chi cerca trova... basta piangere su ex olivetti... sono 10 anni che non esiste più.

Anonimo ha detto...

FIOM
Agile (Ex Eutelia),
Potetti: "La vertenza continua"
Il coordinatore nazionale Fiom: "L'azione dei sindacati per dare risposte a quei lavoratori per i quali non è stata ancora definita una soluzione”
di F.Me.

“E’ opportuno specificare che, pur in presenza di un accordo quadro che determina alcune soluzioni in prospettiva per i lavoratori di Agile, ad oggi solo una parte di essi troveranno occupazione presso la società acquirente (Tbs ndr) e che, pertanto, l'impegno delle Istituzioni e delle organizzazioni sindacali continuerà in particolare proprio per dare risposte a quei lavoratori per cui non è stata ancora definita una soluzione”.

Lo chiarisce in una nota Fabrizio Potetti, coordinatore nazionale Fiom-Cgil del gruppo Agile, in merito ad alcuni apparsi sulla stampa nei giorni scorsi “relativi all'accordo fatto tra l'Amministrazione straordinaria di Eutelia, la Cloud Computing e le Organizzazioni sindacali relativo al futuro di 359 lavoratori a livello nazionale, di cui 170 a Napoli.”

“Rispetto ai contenuti di tali articoli è opportuno precisare – puntualizza il sindacalista - che la società Eutelia ha solamente 2 dipendenti in Campania e che i 170 cui si è fatto erroneamente riferimento sono i lavoratori di Agile in amministrazione straordinaria, il ramo dell'information technology ex Eutelia.”

“I lavoratori di Agile sono stati oggetto di un accordo in sede istituzionale che attualmente, in termini occupazionali, dà risposte ad una piccolissima parte di essi – conclude - Per tutti gli altri si dovranno realizzare gli impegni assunti da parte della società acquirente di Agile, la Tbs srl, e dalle Istituzioni presenti in sede di ministero dello Sviluppo Economico; impegni relativi al loro reinserimento al lavoro”.

23 Febbraio 2012

Anonimo ha detto...

Per tutti gli altri si dovranno realizzare gli impegni assunti da parte della società acquirente di Agile, la Tbs srl, e dalle Istituzioni presenti in sede di ministero dello Sviluppo Economico; impegni relativi al loro reinserimento al lavoro”.

Che Regione Italiana sta dando per ora una risoluzione.
NESSUNA NESSUNA

Anonimo ha detto...

Anche i lavoratori di Liguria ed Umbria hanno lo stesso problema.
Certo dopo la fallimentare trattativa nazionale ,,,dividere ulteriormente i lavoratori delle singole regioni è stata una strategia assurda come tutta la nostra vicenda.

Anonimo ha detto...

purtroppo anche i lavoratori di Liguria ed Umbria sono nelle stesse condizioni

Anonimo ha detto...

ANCHE LE MARCHE