lunedì 23 gennaio 2012

Agile, ferma a Roma il treno della salvezza

Incontro con le parti sociali Corsa contro il tempo al Ministero per concludere la procedura di cessione alla Tbs Group dell'ex ramo informatico di Eutelia. Ma ai sindacati le condizioni non piacciono: pronto il presidio
Pregnana Milanese, 22 gennaio 2012 - Due incontri al Ministero, al mattino con sindacati e Tbs It Telematic & Biomedicale Service srl, al pomeriggio con le Regioni. Una giornata di sciopero con presidio a Roma. Domani sarà il giorno della verità per Agile, il ramo informatico ex Eutelia, in amministrazione straordinaria dopo il fallimento per bancarotta fraudolenta e l'arresto dei manager della famiglia Landi.
Nella sede di Pregnana Milanese, dove sono rimasti 350 dipendenti, di cui solo 70 al lavoro e gli altri in cassa integrazione, c'è molta attesa. Il Ministero ha convocato per domani le parti con l'obiettivo di concludere la procedura di cessione alla Tbs Group, la società triestina quotata in Borsa che ha presentato un offerta d'acquisto per Agile. Ma è una corsa contro il tempo perché, secondo le organizzazioni sindacali, non ci sono ancora le condizioni per concludere l'accordo, numeri e progetti che la società acquirente ha messo sul tavolo della discussione sono ancora insufficenti.
La Tbs Group intende assumere poco più di 200 lavoratori nel 2012 su un totale di 1.350. Chiudere sette sedi su undici. Negli anni successivi, fino al 2014, verranno assorbiti altri 350 lavoratori, se e solo se si raggiungeranno certi fatturati e saranno acquisite nuove commesse. In occasione dell'incontro il coordinamento nazionale delle Rsu di Agile ha proclamato 8 ore di sciopero e un presidio sotto la sede del Ministero dello Sviluppo Economico.
«Abbiamo organizzato un pullman che partirà da Pregnana domenica sera è necessario che tutti siano presenti alla manifestazione - spiega Angelo Pagaria, delegato sindacale della Fiom Cgil e cassintegrato della sede di Pregnana Milanese - ci sono garanzie occupazionali per poche centinaia di lavoratori ma è necessario costruire soluzioni occupazionali per un numero maggiore di persone per questo sono state coinvolte le Regioni».
Nella corsa contro il tempo, da alcuni giorni, è entrata in gioco anche la « lettera ricatto» dei commissari straordinari: «Ribadiamo l'assoluta urgenza di raggiungere in tempi brevi un accordo considerato che le proiezioni di cassa potranno garantire i pagamenti fino al 31 gennaio 2011 - recita il testo - se entro quel termine non sarà raggiunto un accordo e non si potrà perfezionare la vendita ci vedremo costretti a presentare l'istanza di fallimento». Sulla lettera nessun commento sindacale.

32 commenti :

Anonimo ha detto...

...Sulla lettera nessun commento sindacale.

Avranno qualcosa da nascondere che sarebbe scomodo comunicare.

Anonimo ha detto...

soprattutto se sono stati pagati per accettare queste porcherie.

Anonimo ha detto...

NOTIZIE DAL FRONTE?????

PS.Sono a casa influenzato...

Anonimo ha detto...

I SINDACATI HANNO FIRMATO!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

I SINDACATI HANNO FIRMATO!!!!!!!!!!!
---------------------------------

FALSA NOTIZIA...............

Anonimo ha detto...

NOTIZIE???????????????

Anonimo ha detto...

stanno insaponando le corde e affilando le ghigliottine. se va bene useranno solo la vaselina.

Anonimo ha detto...

verrà ridotta la cassa integrazione.probabilmente soarirà quella straordinaria.i due anni di attesa ci hanno portato solo sfiga.

Anonimo ha detto...

Andremo a mangiare tutti a casa di Monti.

Anonimo ha detto...

Ma possibile che stanno ancora in riunione?!?!?!

Anonimo ha detto...

NOTIZIE DELL'INCONTRO???????'

GRAZIE

Anonimo ha detto...

OOOH SVEGLIATEVI NOTIZIE??????????

Anonimo ha detto...

novita?

Anonimo ha detto...

MA SONO ANCORA IN RIUNIONE?????

Anonimo ha detto...

Firmano stanotte, oppure domattina.

Anonimo ha detto...

ma annatevene tutti aff....

Anonimo ha detto...

Niente novità, tutto rimandato da qui a fine mese

Anonimo ha detto...

Ieri sera ero sotto al ministero. Sono andato via alle 21 circa e la riunione era ancora in corso. Le ultime che so erano che stavano stilando un documento che comprendesse risposte alle 3 richieste dei sindacati, cioè
1. Certezza per i 'pensionabili'
2. Avvio delle procedure per i FEG
3. Assunzioni in TBS
Da quello che si capisce c'è una difficoltà sul primo punto dovuta alla mancanza di decreti attuativi sulle regole appena cambiate.
Sul secondo punto c'era un accordo di principio di tutte le regioni presenti ma ancora nessuna certezza.
Fabio Gentili.

Anonimo ha detto...

Nella home page del sito Lavoratori Agile di Torino in Lotta (http://agilelav.resling.eu/) e' riportata la zseguente convocazione:

"IN SEGUITO AGLI INCONTRI AVVENUTI AL MISE LUNEDÌ 23 GENNAIO 2012

VIENE CONVOCATA UN'ASSEMBLEA AL PDF
PER MERCOLEDI 25 GENNAIO ALLE ORE 16.

CONSIDERATA L'IMPORTANZA DELLA SITUAZIONE, È INDISPENSABILE LA PARTECIPAZIONE DI TUTTI PER POTER ESPRIMERE IL PROPRIO PENSIERO SULL'ACCETTAZIONE O MENO DI QUANTO ESPOSTO AL MINISTERO,
DOPO CHE VERRÀ RIPROPOSTO AI LAVORATORI.

RSU TORINO"

Qualcuno puo' anticipare quanto "esposto al ministero" ai sindacati?
Grazie

Anonimo ha detto...

http://www.agenparl.it/articoli/news/politica/20120124-eutelia-azzaro-uilm-raggiunta-intesa-al-mise

EUTELIA: AZZARO (UILM), RAGGIUNTA INTESA AL MISE
(AGENPARL) - Roma, 24 gen - “Raggiunta intesa al Mise, un accordo utile a dare una prospettiva ai 1.285 lavoratori che da oltre due anni sono in amministrazione straordinaria”. Lo rende noto, in un comunicato, Enrico Azzaro, coordinatore di settore della Uilm nazionale al termine dell’incontro in sede ministeriale terminato nel corso della notte. “Confermate le assunzioni – ha specificato Azzaro - programmate dalla società subentrante Tbs IT: “ 217 addetti entro febbraio, 255 nel 2013 e 355 nel 2014. La formazione per gli addetti, cofinanziata attraverso i fondi Feg, sarà assicurata da gran parte delle regioni in cui sono ubicate le sedi di Eutelia ex Agile. Le stesse amministrazioni regionali si sono impegnate a favorire la ricollocazione dei lavoratori in amministrazione straordinaria. Inoltre è stato costituito un ‘bacino’ relativo alle attività di tecnologia informatica di cui servirsi sia per le attività di Eutelia, sia per quelle delle aziende di settore interessate. Per realizzare lo “scivolo” alla pensione per i lavoratori che hanno maturato i requisiti con i parametri ‘ex ante’ della riforma approvata dicembre le parti coinvolte nell’intesa, sia a livello centrale che territoriale, hanno convenuto di attuare un’azione di sensibilizzazione nei riguardi del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. E’ stato programmato un incontro con le Regioni per il prossimo 2 febbraio, ma Calabria e Campania fin d’ora hanno rinunciato ad avvalersi dei fondi Feg”. Conclude il sindacalista della Uilm: “Abbiamo fatto tutto quello che era nelle nostre possibilità per garantire una prospettiva ad un’azienda senza più attività e con un pesante passivo di bilancio. Evitato il fallimento ora si può guardare al futuro”.

Anonimo ha detto...

Per realizzare lo “scivolo” alla pensione per i lavoratori che hanno maturato i requisiti con i parametri ‘ex ante’ della riforma approvata dicembre le parti coinvolte nell’intesa, sia a livello centrale che territoriale, hanno convenuto di attuare un’azione di sensibilizzazione nei riguardi del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali
-----------------------------------
Frase sibillina: se lo scivolo è solo per quelli che hanno già maturato i requisiti "ex ante", sono comunque ben pochi.......

Anonimo ha detto...

Frase sibillina: se lo scivolo è solo per quelli che hanno già maturato i requisiti "ex ante", sono comunque ben pochi.......
=======================
certo cosa vuole dire ?chi ha maturato i requisiti ex ante se ne' gia andato

Anonimo ha detto...

tutto qui quello che si sa sull'incontro di ieri a roma?

Anonimo ha detto...

tutto qui quello che si sa sull'incontro di ieri a roma?
-------------------------------------
che cazzo vuoi sapere ancora?
dopo che non eri presente pretendi anche?

Anonimo ha detto...

tutto qui quello che si sa sull'incontro di ieri a roma?

------------------------
e cosa ti aspettavi, già è molto che non si è falliti...

Anonimo ha detto...

tutto qui quello che si sa sull'incontro di ieri a roma?


Un'accordo e' stato firmato.
Non l'ho visto, non so chi lo ha firmato, se tutte le sigle sindacali o solo alcune.

Aspetto motizie dalla FIOM, appena so' qualcosa...

Anonimo ha detto...

non sapete un cazzo sto blog e' pieno di str. che sparano cazzate a ripetizione

Anonimo ha detto...

La formazione per gli addetti, cofinanziata attraverso i fondi Feg, sarà assicurata da gran parte delle regioni in cui sono ubicate le sedi di Eutelia ex Agile. Le stesse amministrazioni regionali si sono impegnate a favorire la ricollocazione dei lavoratori in amministrazione straordinaria
---------------------------------

Se qualcuno ha ulteriori informazioni in proposito li dia. Grazie.

Anonimo ha detto...

ora pagate gli stipendi, ma siete impazziti, dovete pagare devo dare da mangiare a mio figlio.

Anonimo ha detto...

Esiste qualche cosa di scritto, di formale, potremmo leggerlo su eulav?
grazie

Anonimo ha detto...

L'assemblea a Roma c'è domani pomeriggio alle 16,00 perchè l'esito al MISE va dato entro domani sera.
La trattativa stanotte si è conclusa verso le 4,00 nessun accordo firmato ma accordo praticamente fatto e scritto.

Anonimo ha detto...

L'accordo è stato firmato stanotte alle 4.