giovedì 15 dicembre 2011

Agile ex Eutelia, lunedì incontro al ministero. A Torino i lavoratori chiedono un nuovo bando

Ennesimo appuntamento al ministero per i lavoratori Agile ex Eutelia, in una vicenda che continua a trascinarsi negli anni e che sembra non avere mai fine per i quasi 2mila dipendenti: lunedì 19 dicembre (ore 10) ci sarà infatti un incontro a Roma tra i sindacati e i commissari straordinari, per la procedura del trasferimento d’azienda tra Agile e la TBS Group, realtà attiva nella sanità e specializzata in progetti di “ingegneria clinica, e-health ed e-government”. Martedì i lavoratori di Torino hanno nel frattempo rilasciato un comunicato dove ribadiscono la loro contrarietà al percorso sin qui seguito, chiedendo la “riemissione del bando di vendita”:
Premesso che
la vicenda Agile Ex-Eutelia non scaturisce dalla crisi economica  ma bensì dall’opera truffaldina operata da individui, ora sotto processo. Questo elemento costituisce e rende  unica  la nostra vicenda . 
Rigettano
quello che, al momento, si è prospettato come un unico percorso che determina e sancisce la fuoriuscita di personale dal mondo del lavoro. Siamo convinti, proprio per la unicità della nostra vicenda, che le soluzioni da intraprendere siano e debbano essere altre a cominciare dalla riemissione del bando di vendita , atto a riunificare quello che era l’Azienda nel suo perimetro precedente alla costituzione di Agile ( Eutelia).
Siamo convinti che il MiSe nella sua doppia funzione di rilancio dello sviluppo e delle infrastrutture sia nelle condizioni di poter intraprendere misure atte alla soluzione della nostra vertenza che permettano un progetto di collocazione del personale in carico al perimetro dell’Amministrazione Straordinaria.
Esprimiamo
oltre modo sconcerto sul grave ritardo da parte del MiSE nel rendere noti i contenuti del bando di gara ma soprattutto il piano industriale in esso contenuto e, a tal riguardo temiamo, che ulteriori ritardi siano voluti e non giustificati al solo scopo di arrivare a Natale  …“o mangi questa minestra o salti la finestra ..” . Si ribadisce in ogni caso la necessità, a valle della presentazione del “piano industriale” di consultare i lavoratori per renderli partecipi e autori del loro futuro.

183 commenti :

Anonimo ha detto...

Colleghi stiamo dando letteralmente i numeri.In questo modo non si arriva da nessuna parte.Dobbiamo cercare di capire cosa ci propongono le regioni.Ormai siamo una azienda in fallimento...

Anonimo ha detto...

Sono daccordo fare casino inutilmente non giova a nulla!

Anonimo ha detto...

Lodevole iniziativa dei colleghi di Torino e massimo rispetto ma penso che quello che propongono sia irrealizzabile data anche la pochezza di presenza che rappresentiamo a Roma in occasione di manifestazioni

Anonimo ha detto...

E' uscito il piano industriale del gruppo TBS che verra' discusso il 19 a Roma

Anonimo ha detto...

E' uscito il piano industriale del gruppo TBS che verra' discusso il 19 a Roma
----------------------------------
Dove lo trovo????

Anonimo ha detto...

http://www.viaolivetti79.it/

Anonimo ha detto...

Comprensibile il punto di vista dei colleghi di Torino: TBS parla solo delle sedi di Bari, Ivrea, Pregnana Milanese e Roma e di un ipotetico impegno con le regioni, incluso il Piemonte.
Le uniche certezze sono i 102 (ramo IT) assunti dal 1/1/2012 (o data di firma dell'accordo) e gli 82 (sempre ramo IT) assunti dal 1/7/2012 (non e' chiaro cosa voglia dire ex-novo, forse non con passaggio diretto ma con licenziamento/riassunzione).
Non e' che ci sia tanto da essere ottimisti, mi pare...

Anonimo ha detto...

Fabio Faltoni

Divisione Apparecchiature e Dispositivi medici EBM




Nato ad Arezzo il 28 agosto 1955.
Si è laureato in Ingegneria Elettronica presso l'Università di Firenze.

Dal 1985 è amministratore di Erre Effe Informatica Srl, società di sviluppo progetti e prodotti informatici per la sanità.
Dal 1980 al 1987 è stato responsabile Divisione Biomedica di Saitron SpA.
Dal 1987 al 2003 è stato Direttore Generale e Tecnico della Elettronica Bio Medicale.
Dal 2004 al 2008 è stato Amministratore Delegato e Direttore Generale della Elettronica Bio Medicale.

Dal 2009 ricopre la carica di Consigliere di TBS Group con delega per la Divisione Apparecchiature e Dispositivi Medici Italia e
della Elettronica Bio Medicale S.r.l..
L'Ing. Faltoni è inoltre socio di diverse associazioni di settore quali, tra le altre, AIIC Associazione Italiana Ingegneri Clinici, e ANIE Associazione elettromedicali.

Dal 2007 è Presidente dell'associazione Servizi Medicali e Telemedicina e componente del Comitato di Presidenza della Federazione Assobiomedica.

Anonimo ha detto...

Fabio Faltoni

Divisione Apparecchiature e Dispositivi medici EBM




Nato ad Arezzo il 28 agosto 1955.
Si è laureato in Ingegneria Elettronica presso l'Università di Firenze.

Dal 1985 è amministratore di Erre Effe Informatica Srl, società di sviluppo progetti e prodotti informatici per la sanità.
Dal 1980 al 1987 è stato responsabile Divisione Biomedica di Saitron SpA.
Dal 1987 al 2003 è stato Direttore Generale e Tecnico della Elettronica Bio Medicale.
Dal 2004 al 2008 è stato Amministratore Delegato e Direttore Generale della Elettronica Bio Medicale.

Dal 2009 ricopre la carica di Consigliere di TBS Group con delega per la Divisione Apparecchiature e Dispositivi Medici Italia e
della Elettronica Bio Medicale S.r.l..
L'Ing. Faltoni è inoltre socio di diverse associazioni di settore quali, tra le altre, AIIC Associazione Italiana Ingegneri Clinici, e ANIE Associazione elettromedicali.

Dal 2007 è Presidente dell'associazione Servizi Medicali e Telemedicina e componente del Comitato di Presidenza della Federazione Assobiomedica.


http://ir.italtbs.com/tbs/show_man.php?menu=00008&submenu=00008.00001.00002

Anonimo ha detto...

Lodevole iniziativa dei colleghi di Torino e massimo rispetto ma penso che quello che propongono sia irrealizzabile data anche la pochezza di presenza che rappresentiamo a Roma in occasione di manifestazioni
=======================
=========================
INVECE IO SONO DACCORDISSIMO CON I COLLEGHI DI TORINO.NON POSSIAMO ACCETTARE UNA FUORIUSCITA DAL LAVORO
PER COLPA DI MALFATTORI. DOBBIAMO RIFARE TANCTO CASINO A ROMA.PERO' PER FARE QUESTO OGNUNO DI NOI DEVE ESSERE CONVINTO CHE QUESTO SIA IL PERCORSO GIUSTO E CONVINCERSI CHE DOBBIAMO FARE OGNIO SFORZO PER RIAVERE L'ATTENZIONE DELLA POLITICA E DELLE ISTITUZIONI.
MANIFERAZIONI SUBITOOOOo"!"""""
I SINDACATO NON FIRMINO LA CESSIONE.

Anonimo ha detto...

ma avete letto il piano industriale?non si salveranno neanche quei 100 perchè saranno sempre sotto ricatto.Non puo' essere questa la soluzione,il sindacato non deve assolutamente firmare senza la nostra autorizzazione!

Anonimo ha detto...

sono d'accordo,una volta passata questa "vendita " perderemo il nostro status di protesta e saremo alla merce di questi arroganti.Dobbiamo fortemente rifiutarla e riprendere la protesta.
Forza ragazzi proviamo a dire la nostra,non ci arrendiamo.

Anonimo ha detto...

Colleghi stiamo dando letteralmente i numeri.In questo modo non si arriva da nessuna parte.Dobbiamo cercare di capire cosa ci propongono le regioni.Ormai siamo una azienda in fallimento...
-----------------------------------

HAI PIENAMENTE RAGIONE!!!!!

Anonimo ha detto...

Vorrei dire una cosa:
circa 2 anni fa in toscana,in forza dei contratti rimasti,era stato presentato un progetto che contemplava il passaggio di tutti i dipendenti ,circa 80 persone,in una partecipata pubblica, la Metis, che avrebbe gestito tutte le USL toscane.Quell'accordo fu rifiutato dai sindacati perchè volevano un accordo nazionale.Il sindacato vi dira' che non è vero ,che non c'era niente di concreto ma la realta' è che era gia' pronto il tavolo con la firma!
ed oggi quello stesso sindacato ci viene a proporre questo "salvataggio nazionale"?
MA CI FACCIA IL PIACERE !!!!

Anonimo ha detto...

Detto che i numeri proposti sono irrisori, ma come vanno interpretati?, La Toscana, che ha un numero cospicuo di commesse\lavoratori in tabella non esiste, analogo discorso per l'Emilia, e la Campania.

Anonimo ha detto...

sono d'accordo,una volta passata questa "vendita " perderemo il nostro status di protesta e saremo alla merce di questi arroganti.Dobbiamo fortemente rifiutarla e riprendere la protesta.
Forza ragazzi proviamo a dire la nostra,non ci arrendiamo.
=======================
DACCORDISSIMOOOO!!!!
RICOMINCIAMO LA PROTESTA. FACCIAMOLO PER LE NOSTRE FAMIGLIE.

Anonimo ha detto...

I SINDACATO NON DEVONO FORMARE LA CESSIONE.
TUTTI DISPOSTI A RICOMINCIARE A LOTTARE.
CHI NON VUOLO SI DICHIARI!!!!!.

Anonimo ha detto...

FIOM NON FIRMARE LA CESSIONE.
RIPRENDIAMOCI LA DIGNITA' E IL LAVORO.

NON ARRENDIAMOCI

Anonimo ha detto...

faccio parte delle persona che passeranno in tbs ma la penso come i colleghi che non verranno ceduti.non mi sento assolutamente tutelato da questa vendita.Concordo in pieno non possiamo accettarla

Anonimo ha detto...

una domanda,veramente senza polemica:
ma è troppo chiedere che l'accettazione passi da una votazione dei lavoratori visto che si parla del futuro di tutti noi?

Anonimo ha detto...

faccio parte delle persona che passeranno in tbs ma la penso come i colleghi che non verranno ceduti.non mi sento assolutamente tutelato da questa vendita.Concordo in pieno non possiamo accettarla

----------------------------------
chi sei F..v.o M.t...l.o
o S..f..o S..r.i ?

Anonimo ha detto...

una domanda,veramente senza polemica:
ma è troppo chiedere che l'accettazione passi da una votazione dei lavoratori visto che si parla del futuro di tutti noi?
----------------------------------
Siete TONDI o fate finta di non capire!!La nostra azienda non esiste piu' e' quasi fallita..questi sono gli ultimi sussurri se non accetti siamo tutti morti!!! TUTTI TUTTI!!

Anonimo ha detto...

Siete TONDI o fate finta di non capire!!La nostra azienda non esiste piu' e' quasi fallita..questi sono gli ultimi sussurri se non accetti siamo tutti morti!!! TUTTI TUTTI!!
---------------------------------
Purtroppo e' cosi' il resto sono solo capricci!!

Anonimo ha detto...

Siete TONDI o fate finta di non capire!!La nostra azienda non esiste piu' e' quasi fallita..questi sono gli ultimi sussurri se non accetti siamo tutti morti!!! TUTTI TUTTI!!
---------------------------------
Purtroppo e' cosi' il resto sono solo capricci!!

======================
No no sono daccordo, ma siete senza palle?????
Come è possibile accettare passivamente tutto questo? Colleghi non avete mica dimenticato cosa siamo riusciti a fare quando eravamo tutti concordi nel lottare negli ultimio 3 anni?? Io sono convinto che bisognerà riprendere il coraggio di ribellarsi a questo stato di cose. Ribellarci verso le Regioni le istituzioni e la politica. Non arrendiamoci.NON POSSIAMO FARLO.LO DOBBIAMO ALLE NOSTRE FAMIGLIE..

Anonimo ha detto...

Concordo,siamo tutti morti.bene ma non gliela certifichiamo noi e gratis la nostra morte.cosa ci cambia a noi.per il sindacato il governo le regioni e tutti glii altri che "ci sono stati nel cuore" è una buona occasione per lavarsene le mani!ma NOI cosa ci cambia in peggio se ci mettiamo di traverso alla vendita.
ve lo dico io:NIENTE
per cui vendiamo cara la pelle ,facciamogliela sudare!!!

Anonimo ha detto...

Concordo,siamo tutti morti.bene ma non gliela certifichiamo noi e gratis la nostra morte.cosa ci cambia a noi.per il sindacato il governo le regioni e tutti glii altri che "ci sono stati nel cuore" è una buona occasione per lavarsene le mani!ma NOI cosa ci cambia in peggio se ci mettiamo di traverso alla vendita.
ve lo dico io:NIENTE
per cui vendiamo cara la pelle ,facciamogliela sudare!!!
---------------------------------

E POI? ANDIAMO A FARE GLI ZOMPI?'
TUTTI SI SONO STANCATI DI NOI!!

Anonimo ha detto...

Concordo,siamo tutti morti.bene ma non gliela certifichiamo noi e gratis la nostra morte.cosa ci cambia a noi.per il sindacato il governo le regioni e tutti glii altri che "ci sono stati nel cuore" è una buona occasione per lavarsene le mani!ma NOI cosa ci cambia in peggio se ci mettiamo di traverso alla vendita.
ve lo dico io:NIENTE
per cui vendiamo cara la pelle ,facciamogliela sudare!!!
----------------------------
Si chiederà come accordo la cassa per altri tre anni, se ci si mette di traverso neanche questa, aspettiamo se esiste questo accordo, in caso contrario si mettono le bombe...

Anonimo ha detto...

queste sono favole! se ci danno 3 anni di cassa condizionati alla vendita allora ce li possono dare senza vendita.altrimenti è una forma di ricatto,altrimenti qualcuno mi spieghi la logica

Anonimo ha detto...

Colleghi io non capisco,, ma siete tutti senza palle?? o per voi 3 anni di CIGS vi stanno bene??
Eì per il nostro lavoro che dobbiamo batterci vi rendete conto????
Cosa cazzo direte ai vostri figli se passivamente accettiamo quallo che ci stanno preparando.
Siccome la nostra situazione è unica in Italia e il Mise per ben 3 anni non ha fatto un ca..zo noi DOBBIAMO riprendere a manifestare perche la politica DEVE inqualche modo trovare la soluzione... perche se vogliono la trovano..
Quindi non accettiamo la cessioni in questi termmini perche è una grossa fregatura.
Io non capisco la FIOPM perchè continua a tardare nel riprendele la lotta.

Anonimo ha detto...

Non credo che nel sindacato siano tutti sprovveduti. Nel contesto economico/politico attuale ci sono ben pochi spazi di manovra. Se riescono a concordare 3 anni di cigs agganciati al piano industriale di TBS almeno spostano in avanti i licenziamenti, nel frattempo la situazione potrebbe migliorare.

Anonimo ha detto...

Ma non avete capito che se mandiamo a monte TBS non ci pensano più?
Nessuno può pagare stipendi senza fatturato.
È meno peggio di quanto mi aspettavo.

Anonimo ha detto...

Non capisco quelli che ancora stanno lavorando nelle regioni tipo toscana, emilia, veneto che ha appena firmato un contratto con le poste e le altre commesse ancora attive in Italia che fine fanno?
E poi chi ha deciso chi passera' di la' e chi rimane.
Come il solito le solite raccomandazioni.
Guarda caso a Torino non c'e' nessuno ma qualcuno ultimamente e' stato spostato come sede ad Ivrea.
Sara' un caso?

Anonimo ha detto...

Le assunzioni del ramo IT sono così ripartite
Bari 10
Ivrea 36
Pregnana Milanese 5
Roma 51
Tutte le altre sedi (tra cui Torino) 0

A luglio 2012 verranno assunte altre 82 persone, così ripartite
Bari 11
Ivrea 12
Pregnana Milanese 19
Roma 40
Tutte le altre sedi (tra cui Torino) 0
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
Pregnana praticamente azzerata, Toscana,Emilia, Veneto,Campania, dove' sono??????????

Anonimo ha detto...

Non credo che nel sindacato siano tutti sprovveduti. Nel contesto economico/politico attuale ci sono ben pochi spazi di manovra. Se riescono a concordare 3 anni di cigs agganciati al piano industriale di TBS almeno spostano in avanti i licenziamenti, nel frattempo la situazione potrebbe migliorare.

------------------------

SONO DACCORDO

Anonimo ha detto...

Non credo che nel sindacato siano tutti sprovveduti. Nel contesto economico/politico attuale ci sono ben pochi spazi di manovra. Se riescono a concordare 3 anni di cigs agganciati al piano industriale di TBS almeno spostano in avanti i licenziamenti, nel frattempo la situazione potrebbe migliorare.

------------------------

SONO DACCORDO
------------------------------
Proposta piu' che giusta.Bravo collega

Anonimo ha detto...

Non credo che nel sindacato siano tutti sprovveduti. Nel contesto economico/politico attuale ci sono ben pochi spazi di manovra. Se riescono a concordare 3 anni di cigs agganciati al piano industriale di TBS almeno spostano in avanti i licenziamenti, nel frattempo la situazione potrebbe migliorare.

------------------------

SONO DACCORDO
------------------------------
Proposta piu' che giusta.Bravo collega
--------------------------------
Al momento conviene guadagnare tre anni. Ma la situazione potrebbe peggiorare e con gravi conseguenze. Non ci sono commesse nell'aria. Sviluppo e innovazione mi sembrano solo slogan. Però bisogna tentare.

Anonimo ha detto...

Ma che piano del c...o! Si salvano i baresi e i potentini, restano in mutande i torinesi e i napoletani, tutti!
Ma ci prendete per dei c.....ni?

Anonimo ha detto...

Ma che piano del c...o! Si salvano i baresi e i potentini, restano in mutande i torinesi e i napoletani, tutti!
Ma ci prendete per dei c.....ni?

-----------------------------------
E giusto TBS ci deve assumere tutti e 2000 oppure tutti in cassa integrazione.

AOOOOOOOOOOO svegliati con i tempi che corrono dobbiamo ringraziare il cielo che c'è qualcuno che vuol prendere almeno una parte di noi.

Anonimo ha detto...

Se ci prendono hanno la loro convenienza. Ma devono essere ripartiti in modo giusto! A Bari tutti e a Torino e Napoli nessuno? Allora niente!!!!!!

Anonimo ha detto...

Se ci prendono hanno la loro convenienza. Ma devono essere ripartiti in modo giusto! A Bari tutti e a Torino e Napoli nessuno? Allora niente!!!!!!

-------------a bari tutti?
ma sei ebete o cosa, io leggo 10 ora e altri 10 tra qualche mese, dove sono i tutti, noi siamo 95, che cazzo dici.

Anonimo ha detto...

Se ci prendono hanno la loro convenienza. Ma devono essere ripartiti in modo giusto! A Bari tutti e a Torino e Napoli nessuno? Allora niente!!!!!!
--------------------------------
Mancano all'appello altre sedi, firenze, bologna, padova, avellino, rende, la sicilia.
E'uno schifo di piano che non si riesce neanche a commentare. Poi se vuoi fare la guerra dei poveri, falla pure.

Anonimo ha detto...

Mi sembra un'altra SUME

Anonimo ha detto...

Mi sembra un'altra SUME
>>>>>>>>>>>

E' vero! E' una bufala! NON DOBBIAMO CADERE NELLA TRAPPOLA!

SERVE UN'ALTRO BANDO GARA!

Anonimo ha detto...

Scusate la domanda fuori dal contesto, e dagli attuali importantissimi eventi che ci stanno coinvolgendo in questo momento, Qualcuno ha ricevuto la comunicazione relativa alle addizionali da pagare?? Grazie.

Anonimo ha detto...

Scusate la domanda fuori dal contesto, e dagli attuali importantissimi eventi che ci stanno coinvolgendo in questo momento, Qualcuno ha ricevuto la comunicazione relativa alle addizionali da pagare?? Grazie.

----------------
mamma mia con ste addizionali, paga e pensa alle cose importanti per favore

Anonimo ha detto...

Mi sembra un'altra SUME
>>>>>>>>>>>

E' vero! E' una bufala! NON DOBBIAMO CADERE NELLA TRAPPOLA!

SERVE UN'ALTRO BANDO GARA!

-----------------------------

Perchè ci hanno fatto aspettare 3 mesi per un'offerta così ridicola??
Qualcuno ha continuato a fare il gioco dei Landi?
Ma a cosa è servito vendere i complessi aziendali di Agile assieme a quelli di Eutelia?

Anonimo ha detto...

-------------a bari tutti?
ma sei ebete o cosa, io leggo 10 ora e altri 10 tra qualche mese, dove sono i tutti, noi siamo 95, che cazzo dici
______
E gli 80 della new com con gli investimenti della Regione? Anzi se siete 90 tocca trovarne 10 che passano di li!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Facciamo saltare tutto!!!
E' una fregatura. Tutti a Roma il 19 a lanciare monetine!!!!

Anonimo ha detto...

chi sei F..v.o M.t...l.o
o S..f..o S..r.i ?
-----------------------------------
Ti sbagli sono
C.a...o B...z..i

Anonimo ha detto...

Facciamo saltare tutto!!!
E' una fregatura. Tutti a Roma il 19 a lanciare monetine!!!!

-----------------------------------
Non hai capito niente!
Secondo te perchè il SINDACATO dopo mesi di assordante silenzio ha fatto girare subito i numeri prima del 19 ?
Perchè vuole levarsi la responsabilità di una decisione inevitabile sotto tutti gli aspetti (sia per i pochi che vanno che per i molti che non vanno), e far vedere che purtroppo il casino lo facciamo NOI!

Pregnana Unita

Anonimo ha detto...

-------------a bari tutti?
ma sei ebete o cosa, io leggo 10 ora e altri 10 tra qualche mese, dove sono i tutti, noi siamo 95, che cazzo dici
______
E gli 80 della new com con gli investimenti della Regione? Anzi se siete 90 tocca trovarne 10 che passano di li!!!!!!!
----------------------
new com, investimenti, regione, ma dove, ma chi 6 mandrake, se mi dici dove sta scritto o se esiste un doc che afferma questo ti chiedo scosa, altrimenti continui a essere un ebete

Anonimo ha detto...

new com, investimenti, regione, ma dove, ma chi 6 mandrake, se mi dici dove sta scritto o se esiste un doc che afferma questo ti chiedo scosa, altrimenti continui a essere un ebete
______
pag. 4 e pag. 5. Il documento è stato citato varie volte. Non leggere solo i fumetti di mandrake e topolino!!!

Anonimo ha detto...

new com, investimenti, regione, ma dove, ma chi 6 mandrake, se mi dici dove sta scritto o se esiste un doc che afferma questo ti chiedo scosa, altrimenti continui a essere un ebete
______
pag. 4 e pag. 5. Il documento è stato citato varie volte. Non leggere solo i fumetti di mandrake e topolino!!!

-----------------

allora 6 ebete, cosa centrano le richieste o i desideri di una azienda sul piano industriale, con ciò che poi una regione vuole fare?
Se affermavano di voler fare una piattaforma sulla luna tu ci abboccavi?
a mandrake, svegliaaaaaaaaaaaaa

Anonimo ha detto...

allora 6 ebete, cosa centrano le richieste o i desideri di una azienda sul piano industriale, con ciò che poi una regione vuole fare?
Se affermavano di voler fare una piattaforma sulla luna tu ci abboccavi?
a mandrake, svegliaaaaaaaaaaaaa
-------------
Non sai leggere perchè non sai scrivere| Comunque meglio se anche a Bari volete buttare a mare TBS.

Anonimo ha detto...

allora 6 ebete, cosa centrano le richieste o i desideri di una azienda sul piano industriale, con ciò che poi una regione vuole fare?
Se affermavano di voler fare una piattaforma sulla luna tu ci abboccavi?
a mandrake, svegliaaaaaaaaaaaaa
-------------
Non sai leggere perchè non sai scrivere| Comunque meglio se anche a Bari volete buttare a mare TBS.
-------------
dopo questa massima posso andare a portare il cane a pisciare

Anonimo ha detto...

Non siamo più novellini.Oramai abbiamo l'esperienza necessaria per capire che la proposta TBS è una fregatura.

Servono aziende serie.
Magari più aziende,anche di mediopiccole dimensioni, che possano assumere gruppi singoli di persone.

L'IMPORTANTE E' LAVORARE!

E' stata tentat questa strada?

Anonimo ha detto...

dopo questa massima posso andare a portare il cane a pisciare
-----
povero cane....

Anonimo ha detto...

Per quel poco che ne capisco, mi sembra che il piano TBS serva soprattutto come "aggancio" per giustificare (speriamo) 3 anni di cigs.

Anonimo ha detto...

STIAMO AFFONDANDO E CONTINUIAMO AD AZZUFFARCI. CHE SPETTACOLO INDECENTE.

DOBBIAMO FARE PIU' CASINO CHE POSSIAMO A ROMA ED MIN TUTTE LE ALTRE SEDI E INVECE IL CASINO LO FACCIAMO TRA DI NOI.

SIAMO IMBECILLI O NO ?

A VOI L' ARDUA RISPOSTA.

Anonimo ha detto...

STIAMO AFFONDANDO E CONTINUIAMO AD AZZUFFARCI. CHE SPETTACOLO INDECENTE.

DOBBIAMO FARE PIU' CASINO CHE POSSIAMO A ROMA ED IN TUTTE LE ALTRE SEDI E INVECE IL CASINO LO FACCIAMO TRA DI NOI.

SIAMO IMBECILLI O NO ?

A VOI L' ARDUA RISPOSTA.

Anonimo ha detto...

Le uniche certezze sono i 102 (ramo IT) assunti dal 1/1/2012 (o data di firma dell'accordo) e gli 82 (sempre ramo IT) assunti dal 1/7/2012 (non e' chiaro cosa voglia dire ex-novo, forse non con passaggio diretto ma con licenziamento/riassunzione).
----------
ex novo significa che ti assumono come se fosse la prima volta che ti conoscono: giudicano le tue competenze e offrono un 'loro' compenso che non sara' probabilmente quello che avevi ad ottobre 2009...

Anonimo ha detto...

Le uniche certezze sono i 102 (ramo IT) assunti dal 1/1/2012 (o data di firma dell'accordo) e gli 82 (sempre ramo IT) assunti dal 1/7/2012 (non e' chiaro cosa voglia dire ex-novo, forse non con passaggio diretto ma con licenziamento/riassunzione).
----------
ex novo significa che ti assumono come se fosse la prima volta che ti conoscono: giudicano le tue competenze e offrono un 'loro' compenso che non sara' probabilmente quello che avevi ad ottobre 2009...

....dimenticavo: solo i primi 102 saranno assunti alle condizioni "in essere", sono loro i veri "pre-destinati" (o raccomandati?), non vi pare?
Certo sarebbe curioso capire chi e' far questi 102 e chi sono questi fantasmi dei 23 del call center (di Potenza? di Milano? di Ivrea ? bhoooo)

Anonimo ha detto...

Io sono per TBS. Chi non lo è vada il 19 sotto il mise a protestare. Se sarete la maggioranza, agile fallirà e TBS comprerà le attività dal curatore e risparmierà una barca di soldi. E le persone che serviranno dopo, le prenderà giovani e con gli incentivi con i neo assunti. In fondo penso che a loro convenga di più. Ovviamente la responsabilità politica ricadrà univocamente sui lavoratori.

Anonimo ha detto...

STIAMO AFFONDANDO E CONTINUIAMO AD AZZUFFARCI. CHE SPETTACOLO INDECENTE.

DOBBIAMO FARE PIU' CASINO CHE POSSIAMO A ROMA ED IN TUTTE LE ALTRE SEDI E INVECE IL CASINO LO FACCIAMO TRA DI NOI.

SIAMO IMBECILLI O NO ?
===================================
SONO DACCORDO. DOBBIAMO NUOVAMENTE RICONQUISTARE L'ATTENZIONE DELLA POLITICA ALTRIMENTI TUTTO QUELLO CHE FAREMO SARA' INUTILE. PERO' PROMA DI TURRO DOBBIAMO ESSERE TUTTI CONVINTI CHE LA STRADA è QUELLA DELLA RIPRESA DELLA PROTESTA.
NON POSSIAMO ACCETTARE LA FUORIUSCITA DAL LAVORO COSI'.
I SINDACATI NON DEVONO ACCETTARE LA CESSIONE A MENO CHE LE REGIONI NON SI FACCIANO GARANTI DI CHI RESTA FUORI.
MANIFESTAZIONE COMPATTA!!!

Anonimo ha detto...

Mio caro amministraore del BLOG.....
visto che leggi il mio IP... e puntualmente scrivo domande lecite.... e non offensive sei sempre pronto a cancellarle....
Ritengo pertanto che questo schifo di BLOG sia fatto solo per insulti... visto che le domande logiche e ragionevoli sono puntualmnete eliminate.
Un caro saluto.

Anonimo ha detto...

....dimenticavo: solo i primi 102 saranno assunti alle condizioni "in essere", sono loro i veri "pre-destinati" (o raccomandati?), non vi pare?
Certo sarebbe curioso capire chi e' far questi 102 e chi sono questi fantasmi dei 23 del call center (di Potenza? di Milano? di Ivrea ? bhoooo)


Mi sa che ti sei pure dimenticato di leggere qulache documento.
I 102 saranno assunti con una riduzione media del 20% del costo attuale.
I 23 del call center, sono quelli del call center di Potenza, individuati come ramo d'azienda, gia' nel bando gara.

Anonimo ha detto...

A questo punto penso sia meglio TBS, che il fallimento e basta.
Perche mettiamocelo in testa non ci sono alternative.
E' passato gia fin troppo tempo, ma ci pensate rifare il bando gara cosa significa e il tempo che ci vorra.
E ammesso che si rifaccia, pensate che questa volta sara diverso, che ci sara' la fila per comperare una azienda vecchia e decrepita, tenuta in piedi solo con i fondi statali.
Per quanto riguarda il casino sotto il ministero quello bisogna farlo comunque almeno facciamo vedere che siamo ancora vivi e che vogliamo far valere i nostri diritti.

Anonimo ha detto...

>>>>Non capisco quelli che ancora stanno lavorando nelle regioni tipo toscana, emilia, veneto che ha appena firmato un contratto con le poste e le altre commesse ancora attive in Italia che fine fanno?

Se non adottano l'affitto del ramo d'azienda (ricordate EDA?), per il resto dell'azienda Agile ci sarà il fallimento. Il curatore fallimentare potrà individuare (con l'aiuto di qualcuno, si spera...) altre realtà cui potrebbero confluire altri piccoli rami della vecchia Agile. Il tutto nell'arco di qualche anno, qualcuno se ne andrà in pensione (beato lui!), qualcun'altro se ne andrà da solo..ect..ect.. Questa è la fine che fanno le grandi aziende in crisi. Punto.

Anonimo ha detto...

Io sono per TBS. Chi non lo è vada il 19 sotto il mise a protestare. Se sarete la maggioranza, agile fallirà e TBS comprerà le attività dal curatore e risparmierà una barca di soldi. E le persone che serviranno dopo, le prenderà giovani e con gli incentivi con i neo assunti. In fondo penso che a loro convenga di più. Ovviamente la responsabilità politica ricadrà univocamente sui lavoratori.


Nobile discorso il tuo, se fai parte di quelli che non passeranno in TBS, oppure come temo, se fai parte dei 102 o pensi di farne parte, il tuo e' solo un discorso di difesa dei proprii interessi.

Chiedere di valutare un'accordo in base alla presenza sotto il MISE di lunedi' 19 e' alquanto riduttivo, la maggior parte dei lavoratori Agile, lavora e risiede lontano da Roma.

Per il resto, e' vero che qualcuno comprera' le commesse dal curatore fallimentare, se l'accordo sara' rigettato, ma in questo caso difficilmente la TBS avra' vita facile, altri avvoltoi sono in attesa del nostro decesso, ed alcuni hanno anche becco e ali ben piu' robuste della TBS.
Su poi quale sia la evoluzione migliore per la TBS, della nostra vicenda, francamente non me ne importa nulla, di regola vivo sulle mie glorie e sulle mie disgrazie, del mal comune non traggo godimento.
Non vedo quale sia il problema di assumersi le responsabilita' di rigettare l'accordo.
Importante, a mio avviso, sara' valutare le misure che veranno prese a tutela di coloro che risulteranno fuori dal perimetro TBS.
Non sono un pasdaran, di quelli che chiedono un ritorno al 2008, impossibile da ottenere, ma visto che sei a favore della TBS, impegnati prima, per dare una risposta soddisfacente ai piu' che resteranno con un pugmo di mosche in mano.

Anonimo ha detto...

8.) Ferme restando le entità numeriche del Piano di Assunzione, così come precisato nell'offerta e
coerentemente descritto al punto A della presente comunicazione, lo stipulando accordo ex art.
47 legge 428/90 dovrà, quanto alle "consequenze aiuridiche, economiche e sociali per ilovorotoriu,
contenere "ulteriori modifiche delle condizioni di lavoro", così come previsto dall'art. 63, 4"
comma, del d.lgs 270/99.
Tali modifiche atterranno alle condizioni economiche e normative applicate; e ciò nei termini di
seguito precisati.
0.1.) La sostenibilità del Piano Industriale si basa sulla condizione che il costo medio per il
personale assunto sia del 20% circa inferiore sia del 20% circa inferiore al costo medio del
personale attualmente alle dipendenze di Agile S.r.l. in A.S. sia nel Ramo IT sia nel Ramo Call
Centrel, e che tale costo resti costante in corso di piano salvi iminimi tabellari.
Ne consegue che presupposto inderogabile del Piano è che l'Accordo ex art. 47 preveda la
risoluzione, con conseguente disapplicazione, di tutti gli accordi aziendali in vigore e delle
condizioni economiche e normative che ne conseguono, (salvo eventuali pattuizioni che non
incidano sul costo del lavoro e produttività).
Sarà prevista la generale applicazione del CCNL per i lavoratori addetti all'industria
metalmeccanica ed alla installazione di impianti.
B.2.) Inoltre, ai fini del raggiungimento dell'indicato obiettivo di riduzione del costo medio,
l'assunzione del singolo lavoratore sarà subordinata all'accettazione di un trattamento economico
e norrnativo che potrà essere inferiore - salvi ed impregiudicati i minimi tabellari stabiliti dal CCNL
applicando relativamente alla posizione offerta - rispetto a quello attualmente in godimento,
Nel doc. "Personale >RAMO-WISTA-PER_CATEG0RlEn pubblicato in Data Room all'indirizzo
https://www.anilenet.it/lndex.~hn?ootion=comwra~oer&view-wrao~r&ltemid=652il,costo medio indicato è di Q 51.386,96.
anche con riduzione di istituti individuali (es. superminimi ad personam) e rinuncia ad ogni
connessa rivendicazione.
In relazione a quanto sopra, le assunzioni saranno subordinate:
- alla adesione espressa dei singoli allo stipulando accordo ex art. 47 legge 428190, che verranno
formalizzate con l'assistenza delle Organizzazioni Sindacali;
- alla sottoscrizione di un accordi individuali aventi coerente oggetto e con gli effetti di
inoppugnabilità ex art. 2113 cod. civ..
B.3.) Relativamente alle figure dirigenziali di cui al precedente punto 1del Piano Assunzioni,
l'assunzione sarà instaurata ex novo con i dipendenti interessati, senza continuità con il rapporto
preesistente; con applicazione del CCNL dirigenti di aziende industriali e trattamento economico
da ridefinire in coerenza con le esigenze del Paino Industriale. Nessuna figura dirigenziale sarà
inclusa nella cessione.

Anonimo ha detto...

6.4.) In coerenza a quanto previsto nel Bando per la procedura di vendita dei rami aziendali e nella
relativa offerta, ai sensi dell'art. 63, comma 2, d.lgs. 270/99 l'offerente si obbliga a mantenere, per
il biennio successivo a ciascuna assunzione, i livelli occupazionali stabiliti nell'accordo sindacale, da
raggiungersi all'esito della presente procedura di consultazione sindacale ex art. 47 legge 428190.
La scrivente società offerente si riserva tuttavia il diritto di recedere dai rapporti di lavoro
instaurati in virtù dello stipulando accordo sindacale anche prima del biennio successivo a ciascuna
assunzione, laddove ricorressero ipotesi di giusta causa ex art. 2119 cod. civ., di giustificato motivo
e10 di riduzione del personale ai sensi della vigente normativa nei confronti del personale non
dirigenziale e, per i dirigenti, laddove ricorressero, ancora, ipotesi di giusta causa ex art. 2119 cod.
civ., o di giustificatezza del licenziamento.
8.5.) Quale trattamento di miglior favore rispetto al disposto dell'art. 47 L.42811990, per tutto il
periodo della durata del Piano è prevista - nel caso di assunzioni dirette presso la società
offerente in misura eccedente le previsioni del Piano descritto ai punti da A.1. a A.5. che precede -
la preferenza nelle ulteriori assunzioni a favore dei lavoratori alle dipendenze di Agile S.r.l. in
Amministrazione Straordinaria alla data di aggiudicazione; e ciò a condizione che detti dipendenti
risultino in possesso dei requisiti fissati per le mansioni da ricoprire, che provengano dalla
medesima sede operativa e che superino una fase di selezione da attuarsi con modalità da definirsi
in funzione delle mansioni da svolgere, secondo discrezionali e insindacabili valutazioni della
stessa società offerente.
* * *
C,) In ordine alle "eventuali misure previsteMnei confronti dei dipendenti assumendi in virtù
dell'eventuale accordo ex art. 47 legge 428190, si richiama in primo luogo tutto quanto illustrato
nei precedenti punti A e B.
Occorre inoltre precisare che -stante "il trasferimento solo ~arzialed" ei lavoratori oggi in forza ad
Agile S.r.l. in Amministrazione Straordinaria alle dipendenze dell'offerente, giusta art. 63, 4"
comrna, d.lgs. 270199 - la scelta dei dipendenti da assumere, fermi le entità numeriche ed i
requisiti di cui al punto A, nonche le condizioni economico - normative di cui al punto 0, avverrà
secondo valutazione discrezionale e insindacabile dell'offerente medesima, anche in funzione di
criteri quali la sede di provenienza e, ove occorra, all'esito di selezioni da svolgersi mediante
disarnina dei curricula, degli "skills" e di eventuali colloqui individuali e prove attitudinali, secondo
modalità rimesse alla determinazione deli'offerente medesimo.
Quanto sopra precisato in ordine alla discrezionalith e insindacabilita nelle scelte assuntive dovrà
essere inequivocabilrnente recepito e formalizzato nello stipulando accordo sindacale ex art. 47
legge 428/90; e cib nell'ambito della necessaria esatta determinazione delle obbligazioni a carico
deli'offerente, giusta art. 63, comma 4", d.lgs 270/99.

Anonimo ha detto...

adesso voglio vedere tutti i papponi,criccaioli e mangiastipendio a tradimento cosa faranno. E' finita la festa!!

Anonimo ha detto...

Le nuove normative sul lavoro sono diventate giurisprudenza erga omnes, alitalia e fiat docet.

Anonimo ha detto...

Io penso che un piano più serio di quello, un'azienda SERIA non poteva farlo. (leggiamolo ben bene senza farci fermare dalla rabbia alla seconda pagina). E lo dico anche se sono un cassaintegrato che sicuramente non interessa a Tbs.

Io penso che un piano che diceva "prendo tutti" lo potevano scrivere solo dei malfattori tipo quelli che conosciamo bene.

Non è una festa, ma chiunque con un briciolo di realismo non si aspettava che lo fosse,
ma questo non vuol dire che come lavoratori accetteremo questo piano senza cercare di ottenere di più e senza un'opzione per tutti.
Chi pensa che la Fiom e gli altri sindacati non faranno di tutto per portare a casa il massimo possibile per TUTTI i lavoratori, è in malafede.

Chi invoca un altro bando sragiona. Primo, chi si pensa salti fuori a voler comprare dei "vecchi" lavoratori, senza commesse e senza dote in un momento di profonda recessione? Babbo natale, vista la stagione? Secondo, con che soldi si pensa si mantenga l'amministrazione fino al nuovo bando? Si fallisce! Dice giusto chi scrive che se "agile fallirà, TBS comprerà le attività dal curatore e risparmierà una barca di soldi. E le persone che serviranno dopo, le prenderà giovani e con gli incentivi con i neo assunti. ... Ovviamente la responsabilità politica ricadrà univocamente sui lavoratori."

Anonimo ha detto...

Ricordiamoci tutti che accettare e aderire ai piani FEG (Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione)significa essere LICENZIATI viceversa non si puo' accedere a tali piani!!!!!

Anonimo ha detto...

Ricordiamoci tutti che accettare e aderire ai piani FEG (Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione)significa essere LICENZIATI viceversa non si puo' accedere a tali piani!!!!!


A parte il fatto che il MISE non e' dello stesso avviso, visto che e' lui che lo propone, e quindi ritiene che dei lavoratori in CIGS siano nelle condizioni di accedere al FEG, tenuto conto che la condizione di vita del LICENZIATO e' sicuramente agli antipodi dei desideri di uan persona, mi spieghi quale e' il vantaggio che ricevi dal restare in Agile?
Perche' se la TBS porta a termine l'offerta, in Aglie restano solo i CIGS nuovi e vecchi, forse qualche commessa marginale che TBS ritiene non redditizia, e quindi con scarso futuro.
Se altrimenti l'offerta TBS viene lasciata decadere, il fallimento di Agile diventa ancor piu' probabile e vicino, quelle poche commesse appetibili vengono vendute dal curatore e la maggior parte dei lavoratori viene posto in CIGS...
Le uniche differenze fra le due evoluzioni di Agile, sta nel numero di dipendenti in CIGS, e nel quando Agile sara' definita fallita.
Come corollario al secondo scenario ce il possibile disimpegno delle istuzioni Centrali e Regionali dall'assistena agli ex-dipendenti Agile.

Anonimo ha detto...

Io penso che un piano che diceva "prendo tutti" lo potevano scrivere solo dei malfattori tipo quelli che conosciamo bene.
>>>>>>
E adesso cosa abbiamo?Un compratore che oltre ad assumere pochi dipendenti, offre condizioni peggiori.

Quanto al bando gara, si poteva vendere la società a pezzi in modo che più compratori potessero assumere un numero superiore di persone.

Anonimo ha detto...

Quanto al bando gara, si poteva vendere la società a pezzi in modo che più compratori potessero assumere un numero superiore di persone.
----------------------
Questo è stato il vero cancro della nostra vicenda, 2 anni fa si cercò di vendere a più aziende, ma il sindacato si oppose fermamente, voleva tenere tutto nello stesso calderone, avendo in questo modo più potere e muovendo più gente...
grazie a questa scelta antica e ottusa, la fiom ci ha portato a questo punto.
grazie

Anonimo ha detto...

Nobile discorso il tuo, se fai parte di quelli che non passeranno in TBS, oppure come temo, se fai parte dei 102 o pensi di farne parte, il tuo e' solo un discorso di difesa dei proprii interessi.
-------
Non sono fra i 102 e non sono nobile. Sono uno che pensa semplicemente che questa è l'unica strada percorribile.
Francamente non sarebbe facile portarsi il peso della responsabilità di aver preferito il fallimento dell'azienda.
Credo che ci sia futuro per 500 persone se si parte col piede giusto, e una buona mano a sistemare le cose per gli altri 900. Di questi tempi non è facile ottenere di più.
Inoltre TBS mi sembra un gruppo molto serio, e chi ne farà parte potrà farsi valere. Mi dispiace per i tanti fancazzisti che hanno preso stipendi e privilegi incredibili, ma la festa è veramente finita.

Anonimo ha detto...

Nobile discorso il tuo, se fai parte di quelli che non passeranno in TBS, oppure come temo, se fai parte dei 102 o pensi di farne parte, il tuo e' solo un discorso di difesa dei proprii interessi.
-------
Non sono fra i 102 e non sono nobile. Sono uno che pensa semplicemente che questa è l'unica strada percorribile.
Francamente non sarebbe facile portarsi il peso della responsabilità di aver preferito il fallimento dell'azienda.
Credo che ci sia futuro per 500 persone se si parte col piede giusto, e una buona mano a sistemare le cose per gli altri 900. Di questi tempi non è facile ottenere di più.
Inoltre TBS mi sembra un gruppo molto serio, e chi ne farà parte potrà farsi valere. Mi dispiace per i tanti fancazzisti che hanno preso stipendi e privilegi incredibili, ma la festa è veramente finita.

Anonimo ha detto...

Ma vi rendete conto che agile fattura ormai 6ml all'anno? Ma cosa volete trattare?

Anonimo ha detto...

Questo è stato il vero cancro della nostra vicenda, 2 anni fa si cercò di vendere a più aziende, ma il sindacato si oppose fermamente, voleva tenere tutto nello stesso calderone, avendo in questo modo più potere e muovendo più gente...
grazie a questa scelta antica e ottusa, la fiom ci ha portato a questo punto.


Ma stai parlando di Agile?
Perche' di cosa dici io non ricordo nulla.

2 anni fa', equivale a dire dicembre 2009, piu' o meno.
A dicembre 2009 abbiamo presentato l'istanza per ottenere lo Stato di insolvenza di Agile, stato di insolvenza ottenuto il 23 dicembre 2009, con conseguente nomina di 3 Custodi giudiziari, nelle persone di Saitta, Pace e di un'altro di cui al momento mi sfugge il nome.
Eh mi sa che la voglia di polemizzare con la FIOM suscita brutti e menzogneri ricordi.

Anonimo ha detto...

invece di aspettare babbo natale che vi dia uno stipendio,andate a cercarvi un lavoro "buoni a nulla"

Anonimo ha detto...

Questo è stato il vero cancro della nostra vicenda, 2 anni fa si cercò di vendere a più aziende, ma il sindacato si oppose fermamente, voleva tenere tutto nello stesso calderone, avendo in questo modo più potere e muovendo più gente...
grazie a questa scelta antica e ottusa, la fiom ci ha portato a questo punto.


Ma stai parlando di Agile?
Perche' di cosa dici io non ricordo nulla.

2 anni fa', equivale a dire dicembre 2009, piu' o meno.
A dicembre 2009 abbiamo presentato l'istanza per ottenere lo Stato di insolvenza di Agile, stato di insolvenza ottenuto il 23 dicembre 2009, con conseguente nomina di 3 Custodi giudiziari, nelle persone di Saitta, Pace e di un'altro di cui al momento mi sfugge il nome.
Eh mi sa che la voglia di polemizzare con la FIOM suscita brutti e menzogneri ricordi.
-----------------
sarò più preciso, nell aprile del 2009 si fecero avanti alcune società più o meno poccole, una in particolare di napoli interessate a bari, e se la memoria non mi inganna, gli rsu subito scartarono una ipotesi di questo tipo, asserendo che uno spezzatino avrebbe indebolito tutti, al contrario mantenendo il dinosauro saremmo stati più potenti, forse sei tu cha ha la memoria corta, e di menzogne in quello che dico non ne vedo.

Anonimo ha detto...

invece di aspettare babbo natale che vi dia uno stipendio,andate a cercarvi un lavoro "buoni a nulla"
-----------------------------
QUESTO è IL POST PIU' BELLO AHAHAH

Anonimo ha detto...

sarò più preciso, nell aprile del 2009 si fecero avanti alcune società più o meno poccole, una in particolare di napoli interessate a bari, e se la memoria non mi inganna, gli rsu subito scartarono una ipotesi di questo tipo, asserendo che uno spezzatino avrebbe indebolito tutti, al contrario mantenendo il dinosauro saremmo stati più potenti, forse sei tu cha ha la memoria corta, e di menzogne in quello che dico non ne vedo.


Innanzi tutto io non sono dipendente della sede di Bari, pertanto non conoscevo questo particolare.
In ogni caso se c'era la volonta' delle 2 aziende, il Sindacato non poteva mettersi di traverso.
Per una cessione di ramo di Azienda
secondo l'articolo 47, il parere del Sindacato non e' vincolante ne necessario, tanto e' vero che Eutelia ha fatto la cessione ad Agile, senza darne comunicazione al Sindacato nei tempi e nei modi dovuti e solo per questo motivo e' stata condannata, senza che questa condanna abbia prodotto dei risultati.

Anonimo ha detto...

"Questo è stato il vero cancro della nostra vicenda, 2 anni fa si cercò di vendere a più aziende, ma il sindacato si oppose fermamente, voleva tenere tutto nello stesso calderone, avendo in questo modo più potere e muovendo più gente...
grazie a questa scelta antica e ottusa, la fiom ci ha portato a questo punto."

Questa invece è stata la salvezza delle centinaia e centinaia di lavoratori "non vendibili" né a pezzi né interi, perché impegnati in attività di staff, che nessuno vuole, o perché lavoravano da clienti che ci hanno lasciati.
Se si fosse venduto a pezzi, per tutti questi lavoratori "avanzati" non c'era alcun futuro, sarebbero finiti nel calderone delle migliaia e migliaia di cassaintegrati/licenziati anonimi, cancellando in un colpo tutte le nostre lotte di lavoratori Agile truffati.

Anonimo ha detto...

Lo spezzatino non conveniva ai commissari. Sono gli unici che hanno avuto carta bianca per priviate centinaia di milioni di fatturato, mettendosi in tasca tanti soldi e non fare una mazza. Come i vecchi dirigenti.

Anonimo ha detto...

"Questo è stato il vero cancro della nostra vicenda, 2 anni fa si cercò di vendere a più aziende, ma il sindacato si oppose fermamente, voleva tenere tutto nello stesso calderone, avendo in questo modo più potere e muovendo più gente...
grazie a questa scelta antica e ottusa, la fiom ci ha portato a questo punto."

Questa invece è stata la salvezza delle centinaia e centinaia di lavoratori "non vendibili" né a pezzi né interi, perché impegnati in attività di staff, che nessuno vuole, o perché lavoravano da clienti che ci hanno lasciati.
Se si fosse venduto a pezzi, per tutti questi lavoratori "avanzati" non c'era alcun futuro, sarebbero finiti nel calderone delle migliaia e migliaia di cassaintegrati/licenziati anonimi, cancellando in un colpo tutte le nostre lotte di lavoratori Agile truffati.
----------------------
Scusa ma non mi sembra tanto diversa la situazione adesso.

Anonimo ha detto...

Purtroppo non e' che ci sono tante alternative.
O mangi sta minestra o salti dalla finestra vedi fiat.
Bisognava intervenire prima che andasse tutto a ramengo vendendo commesse e lavoratori ad altri interessati.
Ora e' tardi.
Magari tra cassa e mobilita' molti potrebbero rientrare verso la pensione.
Non e' il mio caso invece se fallisce agile come penso come dicono sta' perdendo un milione di euro al mese non c'e' da stupirsi con gli stipendi stratosferici di nullafacenti che puppano fino all' ultimo forse ci guadagnamo tutti.
La pacchia e' finita.
Andate anche voi a 900 euri al mese.
Se falliamo c'e' l' abbiamo nel c..o due volte.
In due anni di lotta tanti propositi ma nessuno ci ha cagato.
Come tutte le altre vertenze lavorative.
Quindi non e' che abbiamo tante alternative cerchiamo di ottenere il piu' possibile e ricordiamo che se non fosse stato per la nostra lotta dei lavoratori ora saremmo gia' licenziati da un pezzo.
A noi ci hanno truffato e' vero ma pensate che possa fregargli qualcosa a qualcuno?
Con tutte le aziende che chiudono?
Piu' otteniamo e meglio e' per tutti.

Anonimo ha detto...

Questa invece è stata la salvezza delle centinaia e centinaia di lavoratori "non vendibili" né a pezzi né interi, perché impegnati in attività di staff, che nessuno vuole, o perché lavoravano da clienti che ci hanno lasciati.
Se si fosse venduto a pezzi, per tutti questi lavoratori "avanzati" non c'era alcun futuro, sarebbero finiti nel calderone delle migliaia e migliaia di cassaintegrati/licenziati anonimi, cancellando in un colpo tutte le nostre lotte di lavoratori Agile truffati.
-------------------
perchè ora non siamo truffati, cassaintegrati, senza futoro, elicenziati anonimi, credi che ci sia quacuno che ti sta cagando, ma dove vivi, in che realta vivi.

Anonimo ha detto...

invece di aspettare babbo natale che vi dia uno stipendio,andate a cercarvi un lavoro "buoni a nulla"
====================================

...il grande consiglio di un genio

Anonimo ha detto...

>>>>> Ma vi rendete conto che agile fattura ormai 6ml all'anno? Ma cosa volete trattare?
---------

Ammesso che sia anche vero, ammesso anche che buona parte degli stipendi oggi erogati siano regalati e verrebbero meno, come può essere credibile un piano industriale che fissa a 14.4 mln il fatturato 2012 e 18.7 mln quello 2013 come prerogativa per aumento degli organici?

Unica possibilità è una vera mediazione delle Regioni (ma non tutte, il Veneto/Friuli, in cui oggi c'è un fresco sub-appalto PP.TT, dove sono per esempio?!?) per possibili "aiuti" a livello commesse o quant'altro.

O qualche buona "conoscenza" da parte di TBS nel settore primario in cui opera (Sanità, dice nulla? uno dei pochi che sente poco la crisi, anzi..); siamo ancora nell'Italia vecchio stile, non dimentichiamolo..

Nonostante tutto io la vedo dura, particolarmente per coloro che sarebbero "ripresi" (che parola orrenda) dopo i primi 200.

Auguriamoci almeno che gli ammortizzatori sociali durino a lungo, visto che i tempi che stanno per arrivare.

In bocca al lupo a tutti!

Anonimo ha detto...

invece di aspettare babbo natale che vi dia uno stipendio,andate a cercarvi un lavoro "buoni a nulla"
-------------------------------------Con questo intervento ti sei certificato sei una T.d.C e ci tienio a farlo sapere probabile euteliano di merda fancazzista.

Anonimo ha detto...

invece di aspettare babbo natale che vi dia uno stipendio,andate a cercarvi un lavoro "buoni a nulla"

----------------------------------

e tu invece di aspettare la befana vedi di andare a fare in culoooooooooo

Anonimo ha detto...

invece di aspettare babbo natale che vi dia uno stipendio,andate a cercarvi un lavoro "buoni a nulla"
-------------------------------------Con questo intervento ti sei certificato sei una T.d.C e ci tienio a farlo sapere probabile euteliano di merda fancazzista.
-------------------------------------
non esageriamo, e' semplicemente una merdaccia.

Anonimo ha detto...

Ammesso che sia anche vero, ammesso anche che buona parte degli stipendi oggi erogati siano regalati e verrebbero meno, come può essere credibile un piano industriale che fissa a 14.4 mln il fatturato 2012 e 18.7 mln quello 2013 come prerogativa per aumento degli organici?

Unica possibilità è una vera mediazione delle Regioni (ma non tutte, il Veneto/Friuli, in cui oggi c'è un fresco sub-appalto PP.TT, dove sono per esempio?!?) per possibili "aiuti" a livello commesse o quant'altro.

O qualche buona "conoscenza" da parte di TBS nel settore primario in cui opera (Sanità, dice nulla? uno dei pochi che sente poco la crisi, anzi..); siamo ancora nell'Italia vecchio stile, non dimentichiamolo..

Nonostante tutto io la vedo dura, particolarmente per coloro che sarebbero "ripresi" (che parola orrenda) dopo i primi 200.

Auguriamoci almeno che gli ammortizzatori sociali durino a lungo, visto che i tempi che stanno per arrivare.
---------
Ho fatto parte di gruppi di lavoro finalizzati all'elaborazione di piani industriali. Quello di TBS è sintetico, poco dettagliato ma corretto, da manuale direi.
Anche deloitte lo ha valutato positivamente, quindi non attacchiamoci a queste cose, non lo ha scritto Samuele!!!
Il punto è che le condizioni per i lavoratori sono decisamente severe, ma se l'azienda premia il merito, possiamo recuperare. Non ci sarà nessun altro potenziale compratore, non ci sono le commesse.
Speriamo che il mercato consenta di allargare il perimetro di questo piano industriale, sicuramente scritto prima che la crisi si aggravasse come in questo momento.
Se qualcuno ha perplessità sui numeri, lo capisco, solo perché non è possibile fare un forecast in questo momento.

Anonimo ha detto...

Speriamo che il mercato consenta di allargare il perimetro di questo piano industriale, sicuramente scritto prima che la crisi si aggravasse come in questo momento.
>>>>>
Se è scritto prima della crisi è, a maggior ragione, è un piano "irricevibile", sia nei numeri, sia per le condizioni economiche.

E non ho uno stipendo alto.

Anonimo ha detto...

Se è scritto prima della crisi è, a maggior ragione, è un piano "irricevibile", sia nei numeri, sia per le condizioni economiche.
-----------
Non sono d'accordo. Che significa irricevibile? Se ti promettevano uno stipendio più alto potevi riceverlo? La soluzione del tuo problema è semplicissima, puoi licenziarti.
Se non ti è chiaro, agile è praticamente fallita, e meno male che la gara si è chiusa a settembre, oggi credo sarebbe andata deserta!!!

Anonimo ha detto...

Se è scritto prima della crisi è, a maggior ragione, è un piano "irricevibile", sia nei numeri, sia per le condizioni economiche.
-----------
Non sono d'accordo. Che significa irricevibile? Se ti promettevano uno stipendio più alto potevi riceverlo? La soluzione del tuo problema è semplicissima, puoi licenziarti.
Se non ti è chiaro, agile è praticamente fallita, e meno male che la gara si è chiusa a settembre, oggi credo sarebbe andata deserta!!!
>>>>
E' irricevibile non solo per l'aspetto economico, ma anche perchè esclude lavoratori di molte città,perchè TBS mette le mani avanti dicendo "in caso di difficoltà economiche posso licenziare senza giusta causa", perchè ci sono vincoli molto alti sui risultati di fatturato,perchè ti possono trasferire in un altra città a parità di basso stipendio costringendoti a dar le dimissioni.

Con questa offerta il sindacato vuole far vedere di avere risolto il problema,il mise si libera di una patata bollente, e noi siamo con le pezze al culo, dentro o fuori TBS.

Da notare che la fiom un paio di anni fa aveva rifiutato, a nome dell'unità aziendale, di studiare soluzione spzzatino a favore di più aziende, e adesso vuole fare ingoiare questo rospo a tutti noi.
Bisognava pensarci prima.

Anonimo ha detto...

Giusto per chiarire le idee a chi pensa sia indispensabile un accordo sindacale:

Viene poi introdotto un 4° comma all’art.2112, che ripete quanto prevedeva in precedenza il 4° comma dell’art.47 L.428/90 e cioè che il trasferimento di azienda non costituisce di per sé motivo di licenziamento. A tale disposizione viene aggiunta una norma nuova che dispone che “Il lavoratore, le cui condizioni di lavoro subiscono una sostanziale modifica nei tre mesi successivi al trasferimento d’azienda, può rassegnare le proprie dimissioni con gli effetti di cui all’art.2119, primo comma.”

Anonimo ha detto...

Giusto per chiarire le idee a chi pensa sia indispensabile un accordo sindacale:

Viene poi introdotto un 4° comma all’art.2112, che ripete quanto prevedeva in precedenza il 4° comma dell’art.47 L.428/90 e cioè che il trasferimento di azienda non costituisce di per sé motivo di licenziamento. A tale disposizione viene aggiunta una norma nuova che dispone che “Il lavoratore, le cui condizioni di lavoro subiscono una sostanziale modifica nei tre mesi successivi al trasferimento d’azienda, può rassegnare le proprie dimissioni con gli effetti di cui all’art.2119, primo comma.”
==========
Scusa ma non ho capito niente, puoi spiegare?

Anonimo ha detto...

Chi non ci sta si può dimettere, senza pagare il mancato preavviso. Inoltre il sindacato se non trova un accordo in una settimana esaurisce la procedura. Comunque TBS non è un azienda anti-sindacato, anzi...

Anonimo ha detto...

Non capisco ancora i dubbi l'unica cosa e' vedere cosa si ottiene. Altrimenti siamo nella m.rda.
Ma la mericrotazia spero che prima o poi faccia finalmente il suo corso per tbs o per altri.
E sono contento che finalmente la casta nullafacente che ruba lo stipendio ora forse gli brucia il c..o pure a loro.
Incompetenti che ci hanno portato a questa situazione.
Ma quando andate a fare in c..o?
Salvati sempre dai sindacati a scapito dei veri lavoratori.

Anonimo ha detto...

Chi non ci sta si può dimettere, senza pagare il mancato preavviso. Inoltre il sindacato se non trova un accordo in una settimana esaurisce la procedura. Comunque TBS non è un azienda anti-sindacato, anzi...


Non e' del tutto vero, l'articolo 47, al contrario di quanti molti pensano e blaterano, non prevede che venga raggiunto un accordo Sindacale per rendere valida una cessione di ramo d'azienda.
Ma nel caso di Agile e' inusualmente richiesto nel bando gara che la cessione sia valida solo se il Sindacato firma l'accordo per la cessione.

Anonimo ha detto...

Non capisco ancora i dubbi l'unica cosa e' vedere cosa si ottiene. Altrimenti siamo nella m.rda.
Ma la mericrotazia spero che prima o poi faccia finalmente il suo corso per tbs o per altri.
E sono contento che finalmente la casta nullafacente che ruba lo stipendio ora forse gli brucia il c..o pure a loro.
Incompetenti che ci hanno portato a questa situazione.
Ma quando andate a fare in c..o?
Salvati sempre dai sindacati a scapito dei veri lavoratori.
------
Giusto!!!

Anonimo ha detto...

Non e' del tutto vero, l'articolo 47, al contrario di quanti molti pensano e blaterano, non prevede che venga raggiunto un accordo Sindacale per rendere valida una cessione di ramo d'azienda.
Ma nel caso di Agile e' inusualmente richiesto nel bando gara che la cessione sia valida solo se il Sindacato firma l'accordo per la cessione.
---------------
Il sindacato farà bene a firmare, ma il bando prevede che l'ultima parola spetti ai commissari e al ministero.
Questo comunque deve impegnare il sindacato a tutelare chi va in TBS e chi non ci va. Ecco perché i lavoratori devono avere posizioni razionali.

Anonimo ha detto...

Ritengo utile per tutti la lettura di quanto riportato in questo sito:
http://it.m.wikipedia.org/wiki/Trasferimento_(lavoro)

Col portafoglio di commesse allo stato, non credo ci siano molti margini per la trattativa. I miglioramenti possibili sono solo in termini di investimenti dell'azienda che nel piano non ci sono con l'unica eccezione della newco in puglia. Se possibile vorremmo saperne i soci e il ruolo della regione.
Anche perché non fare lo stesso in altri territori?

Anonimo ha detto...

Ritengo utile per tutti la lettura di quanto riportato in questo sito:
http://it.m.wikipedia.org/wiki/Trasferimento_(lavoro)

Col portafoglio di commesse allo stato, non credo ci siano molti margini per la trattativa. I miglioramenti possibili sono solo in termini di investimenti dell'azienda che nel piano non ci sono con l'unica eccezione della newco in puglia. Se possibile vorremmo saperne i soci e il ruolo della regione.
Anche perché non fare lo stesso in altri territori?

Anonimo ha detto...

Non e' del tutto vero, l'articolo 47, al contrario di quanti molti pensano e blaterano, non prevede che venga raggiunto un accordo Sindacale per rendere valida una cessione di ramo d'azienda.
Ma nel caso di Agile e' inusualmente richiesto nel bando gara che la cessione sia valida solo se il Sindacato firma l'accordo per la cessione.
--/---
Leggi bene il bando, decide il ministero sentito il comitato di sorveglianza. L'accordo è parte integrante delle condizioni di cessione, come da legge. Quindi se non c'è accordo, la cessione ai fa alle condizioni del compratore. Non c'è altro da interpretare.

Anonimo ha detto...

Il punto è che le condizioni per i lavoratori sono decisamente severe, ma se l'azienda premia il merito, possiamo recuperare. Non ci sarà nessun altro potenziale compratore, non ci sono le commesse.

===================================

Probabilmente è così.

Potevano buttare fumo negli occhi e non l'hanno fatto.

Della serie ...o ti mangi questa minestra o ti butti dalla finestra.

Anonimo ha detto...

>>> Il punto è che le condizioni per i lavoratori sono decisamente severe..

Ma non possono andare sotto il minimo contrattuale (+ o - la maggior parte di noi, ritengo, contraddicetemi pure), non credo possano neppure assumere gente di 6a cat. come di 4a; la severità forse andrà diluita su chi aveva superminimi diciamo... un po' gonfiati... noooo??

Anonimo ha detto...

Ma non possono andare sotto il minimo contrattuale (+ o - la maggior parte di noi, ritengo, contraddicetemi pure), non credo possano neppure assumere gente di 6a cat. come di 4a; la severità forse andrà diluita su chi aveva superminimi diciamo... un po' gonfiati... noooo??
-----------------------------------
Le condizioni economiche prevedono una riduzione del 20%, e'tutto scritto, non c'e' distinguo.

Anonimo ha detto...

Ma non possono andare sotto il minimo contrattuale (+ o - la maggior parte di noi, ritengo, contraddicetemi pure), non credo possano neppure assumere gente di 6a cat. come di 4a; la severità forse andrà diluita su chi aveva superminimi diciamo... un po' gonfiati... noooo??
------
Qualcuno stava al minimo contrattuale per caso? Chi è in quella condizione ( ma non ci dovrebbe essere nessuno) non verrà preso nel primo gruppo. Gli stipendi saranno tipo quelli di Eutelia.

Anonimo ha detto...

L’obbligo di procedura sindacale
Nel caso di cessione di un'azienda che occupi più di 15 lavoratori, l'art. 47 Legge 428/1990 prescrive che il cedente ed il cessionario ne diano comunicazione, almeno 25 giorni prima, alle rappresentanze sindacali aziendali ed alle rispettive organizzazioni di categoria. In mancanza delle RSA, l'informazione è dovuta alle organizzazioni sindacali di categoria aderenti alle confederazioni maggiormente rappresentative sul piano nazionale.

Più precisamente, l'informazione deve riguardare:
i motivi del trasferimento;
le sue conseguenze giuridiche, economiche e sociali per i lavoratori;
le eventuali misure previste nei confronti di questi ultimi.

I sindacati che hanno ricevuto la comunicazione possono, nei sette giorni successivi, richiedere un esame congiunto, che deve iniziare entro sette giorni dalla richiesta. La procedura di informazione - consultazione sindacale è comunque esaurita qualora, entro dieci giorni dall'inizio dell'esame congiunto, le parti non raggiungano alcun accordo. L'accordo eventualmente raggiunto nell'ambito della descritta procedura può prevedere deroghe alle disposizioni dell'art. 2112 c.c..

In particolare, si può pattuire che i lavoratori dell'azienda ceduta non passino, in tutto o in parte, alle dipendenze del cessionario. A tal fine, è però necessario che il trasferimento riguardi aziende per le quali sia stato accertato lo stato di crisi, o per le quali sia intervenuta dichiarazione di fallimento (o di altra procedura concorsuale), e sempre che l'accordo preveda la salvaguardia anche parziale dell'occupazione. L'art. 47 cit. prevede esplicitamente che il mancato rispetto, da parte del datore di lavoro, dell'obbligo di esame congiunto costituisce condotta antisindacale.

Anonimo ha detto...

Nennuno parla dei criteri di scelta?? Sarà la solita cricca a decidere che verrà scelto (credo abbiano già deciso) oppure verranno valutati i curricula,gli stipendi,ecc.ecc.ecc oppure saranno trasferite le solite merdacce amici di amici? Su questo dobbiamo lottare e casomai inondare la TBS/EBM di domande,curricula ed anche informative su come fino adesso è stata gestita questa accozzaglia con gente che fa data-entry a 4000euro/mese,raccomandati dal sindacato,lobby getroniane,gente al lavoro con altro stipendio e contributo affito di 1000 euro/mese,gente che sta presso i clienti senza avere le certificazioni richieste dagli SLA, pochi di quelli al lavoro per meirti o abilità ma solo perchè facenti parte della cricca!! Tutti afff...lo...aiutiamo la nuova società a decidere al meglio!!!

Anonimo ha detto...

Nennuno parla dei criteri di scelta?? Sarà la solita cricca a decidere che verrà scelto (credo abbiano già deciso) oppure verranno valutati i curricula,gli stipendi,ecc.ecc.ecc oppure saranno trasferite le solite merdacce amici di amici? Su questo dobbiamo lottare e casomai inondare la TBS/EBM di domande,curricula ed anche informative su come fino adesso è stata gestita questa accozzaglia con gente che fa data-entry a 4000euro/mese,raccomandati dal sindacato,lobby getroniane,gente al lavoro con altro stipendio e contributo affito di 1000 euro/mese,gente che sta presso i clienti senza avere le certificazioni richieste dagli SLA, pochi di quelli al lavoro per meirti o abilità ma solo perchè facenti parte della cricca!! Tutti afff...lo...aiutiamo la nuova società a decidere al meglio!!!
-----
Secondo te cosa hanno visto nella data room?
Per questo le condizioni d'ingresso sono severe, ma chi lavora nelle aziende del gruppo TBS è pagato benissimo.

Anonimo ha detto...

Nennuno parla dei criteri di scelta?? Sarà la solita cricca a decidere che verrà scelto (credo abbiano già deciso) oppure verranno valutati i curricula,gli stipendi,ecc.ecc.ecc oppure saranno trasferite le solite merdacce amici di amici? Su questo dobbiamo lottare e casomai inondare la TBS/EBM di domande,curricula ed anche informative su come fino adesso è stata gestita questa accozzaglia con gente che fa data-entry a 4000euro/mese,raccomandati dal sindacato,lobby getroniane,gente al lavoro con altro stipendio e contributo affito di 1000 euro/mese,gente che sta presso i clienti senza avere le certificazioni richieste dagli SLA, pochi di quelli al lavoro per meirti o abilità ma solo perchè facenti parte della cricca!! Tutti afff...lo...aiutiamo la nuova società a decidere al meglio!!!

Sì, è un'idea. Per evitare che la scelta del personale da impiegare sia fatta coi soliti criteri, TBS (che peraltro dichiara di voler procedere a proprio insindacabile giudizio) potrebbe lei stessa predisporre una mailbox in cui ricevere la presentazione e il curriculum di chi è più motivato.

Anonimo ha detto...

Dal documento si rileva che i primi 102 assunti non sono ex novo, e i successivi si.Come mai?

Anonimo ha detto...

Le condizioni economiche prevedono una riduzione del 20%, e'tutto scritto, non c'e' distinguo.


le condizioni prevedono una riduzione del costo del lavoro del 20% medio, leggi bene!

Anonimo ha detto...

Dal documento si rileva che i primi 102 assunti non sono ex novo, e i successivi si.Come mai?
---------
I primi sono più o meno necessari per mandare avanti le commesse esistenti, gli altri verranno presi dalla mobilità o dal feg.( nuovi assunti)

Anonimo ha detto...

Anche per Eutelia c'e' l'apertura della procedura al ministero, si e' saputo ieri. Chi ha il documento? Quanti ne prende Cloud?

Anonimo ha detto...

Dal documento si rileva che i primi 102 assunti non sono ex novo, e i successivi si.Come mai?
---------
I primi sono più o meno necessari per mandare avanti le commesse esistenti, gli altri verranno presi dalla mobilità o dal feg.( nuovi assunti)
-----------
E quindi anche i primo sono soggetti ll decurtazione di stipendio,visto che i parla di riduzione media del 20%?

Anonimo ha detto...

I primi sono più o meno necessari per mandare avanti le commesse esistenti, gli altri verranno presi dalla mobilità o dal feg.( nuovi assunti)
-----------
E quindi anche i primo sono soggetti ll decurtazione di stipendio,visto che i parla di riduzione media del 20%?
------------
Sicuramente, peró se non sono d'accordo possono dimettersi. Gli altri invece, se non sono d'accordo non si faranno assumere. Nessuno può essere licenziato.Ma parliamo sempre di lavoro, e di ferie quando si parla?

Anonimo ha detto...

I primi sono più o meno necessari per mandare avanti le commesse esistenti, gli altri verranno presi dalla mobilità o dal feg.( nuovi assunti)
-----------
E quindi anche i primo sono soggetti ll decurtazione di stipendio,visto che i parla di riduzione media del 20%?
------------
Sicuramente, peró se non sono d'accordo possono dimettersi. Gli altri invece, se non sono d'accordo non si faranno assumere. Nessuno può essere licenziato.Ma parliamo sempre di lavoro, e di ferie quando si parla?
-----------
Ah, chi non è d'accordo non rimane nell'amministrazione Agile sia pure in cigs?

Anonimo ha detto...

Anche per Eutelia c'e' l'apertura della procedura al ministero, si e' saputo ieri. Chi ha il documento? Quanti ne prende Cloud?
---------
Scusa, dove posso prendere questa notizia? Su internet non la trovo.

Anonimo ha detto...

Ah, chi non è d'accordo non rimane nell'amministrazione Agile sia pure in cigs?
---
Certo, ne assunto e neanche licenziato.

Anonimo ha detto...

>> Ah, chi non è d'accordo non rimane nell'amministrazione Agile sia pure in cigs?
---
Certo, ne assunto e neanche licenziato.
----

Già, rimane un "ibrido", più o meno allo stato di larva in attesa di sbocciare...
Ma andiamo... che vita è? Non se ne puo' piu'!

Anonimo ha detto...

Sicuramente, peró se non sono d'accordo possono dimettersi. Gli altri invece, se non sono d'accordo non si faranno assumere. Nessuno può essere licenziato.
------------------------------------
Certo, ne assunto e neanche licenziato.
-----------------------------------
Ma vi rendete conto di quante cavolate state scrivendo,avete un futuro, consulenti del lavoro azzeccagarbugli!!!!

Anonimo ha detto...

Ma vi rendete conto di quante cavolate state scrivendo,avete un futuro, consulenti del lavoro azzeccagarbugli!!!!
--------
Si vede che sei un mediocre ingegnerucolo, quello che sosteniamo è la realtà.

Anonimo ha detto...

Le condizioni economiche prevedono una riduzione del 20%, e'tutto scritto, non c'e' distinguo.
---------
poveri illusi...! pensate ancora che nelle aziende ci sia un regime democratico? O peggio che siano ispirate da un genuino principio di solidarieta'? leggete bene: non si prevede una riduzione del 20% ma e' scritto che "il costo MEDIO del personale assunto sara' del 20% inferiore a quello attuale", questo significa che potrebbero assumere, come forse sara', un certo A.t..io Ro..to con stipendio >4k , insieme ad 8 scagnozzi di quinta categoria per andare a sostituire pezzi di ricambio, oppure un certo SS attualmente a circa 3k/mese insieme a 20 call centeristi, ed ecco ottenuta la bella e sacrosanta ma MEDIA riduzione del 20%

questi stipendi, paragonati alla produttivita', sono stati una vergogna da sempre e sempre lo saranno

Anonimo ha detto...

TBS è un azienda che deve fare utili, non un carrozzone clientelare. Il personale sapranno sceglierlo, e incentivarlo come si deve. Il vento sta cambiando.

Anonimo ha detto...

Ma di quelli che dovrebbero andare in pensione non si sa niente e nessuno di preoccupa?

Anonimo ha detto...

E' tutto nelle mani dei sindacati.

Vedete questo:
"RICHIESTA PARERE SU CONTINUITA’ CONTRATTUALE PER I LAVORATORI CEDENTI DALLA TIRRENIA IN A.S. ALLA CIN"

http://consulenza.picozzimorigi.com/sindacatomarittimi/news/121-richiesta-parere-su-continuita-contrattuale-per-i-lavoratori-cedenti-dalla-tirrenia-in-as-alla-cin-.html

Anonimo ha detto...

http://consulenza.picozzimorigi.com/sindacatomarittimi/news/121-richiesta-parere-su-continuita-contrattuale-per-i-lavoratori-cedenti-dalla-tirrenia-in-as-alla-cin-.html
-----
Veramente interessante, ma non si è verificato mai che il sindacato non abbia sottoscritto l'accordo. Anche perché potrà pure negoziare qualche miglioramento.

Anonimo ha detto...

http://consulenza.picozzimorigi.com/sindacatomarittimi/news/121-richiesta-parere-su-continuita-contrattuale-per-i-lavoratori-cedenti-dalla-tirrenia-in-as-alla-cin-.html
>>>>>>>>>>>>

Si ma qui si parla di crediti aventi con l'azienda in amministrazione, non si parla di un nuovo rapporto di lavoro con condizioni peggiorative.

Anonimo ha detto...

Si ma qui si parla di crediti aventi con l'azienda in amministrazione, non si parla di un nuovo rapporto di lavoro con condizioni peggiorative.
-----
E' il principio che è interessante.

Anonimo ha detto...

"Si ma qui si parla di crediti aventi con l'azienda in amministrazione, non si parla di un nuovo rapporto di lavoro con condizioni peggiorative."
--------------------

In realtà si riferisce alla mancata tutela dei diritti, per cui mi sembra la consultazione sindacale sia dovuta per legge (e l'accordo che ne risulta ho paura sia vincolante. Leggi: alternativa sono le dimissioni.)


"Per questi motivi, la Corte (Seconda Sezione) dichiara e statuisce:
1) Mantenendo in vigore le disposizioni di cui all’art. 47, commi 5 e 6, della legge 29
dicembre 1990, n. 428, in caso di «crisi aziendale» a norma dell’art. 2, quinto
comma, lett. c), della legge 12 agosto 1977, n. 675, in modo tale che i diritti
riconosciuti ai lavoratori dall’art. 3, nn. 1, 3 e 4, nonché dall’art. 4 della direttiva
del Consiglio 12 marzo 2001, 2001/23/CE, concernente il ravvicinamento delle
legislazioni degli Stati membri relative al mantenimento dei diritti dei lavoratori in
caso di trasferimento di imprese, di stabilimenti o di parti di imprese o di
stabilimenti, non sono garantiti nel caso di trasferimento di un’azienda il cui stato
di crisi sia stato accertato, la Repubblica italiana è venuta meno agli obblighi ad
essa incombenti in forza di tale direttiva."

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2001:082:0016:0020:IT:PDF

Anonimo ha detto...

Scusate,

il link giusto è:

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=CELEX:62007CJ0561:IT:HTML

Anonimo ha detto...

Infatti la norma è stata poi recepita:


MODIFICHE ALL' ARTICOLO 47 DELLA LEGGE 29 DICEMBRE 1990, N. 428. CAUSA C-561/07 - PROCEDURA D'INFRAZIONE 2005/2433
1. Al fine di dare attuazione alla sentenza di condanna emessa dalla Corte di giustizia delle Comunità europee l'11 giugno 2009 nella causa C-561/07, all' articolo 47 della legge 29 dicembre 1990, n. 428, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) dopo il comma 4 è inserito il seguente:
«4-bis. Nel caso in cui sia stato raggiunto un accordo circa il mantenimento, anche parziale, dell'occupazione, l'articolo 2112 del codice civile trova applicazione nei termini e con le limitazioni previste dall'accordo medesimo qualora il trasferimento riguardi aziende:
a) delle quali sia stato accertato lo stato di crisi aziendale, ai sensi dell' articolo 2, quinto comma, lettera c), della legge 12 agosto 1977, n. 675;
b) per le quali sia stata disposta l'amministrazione straordinaria, ai sensi del decreto legislativo 8 luglio 1999, n. 270, in caso di continuazione o di mancata cessazione dell'attività»;
b) al comma 5 sono soppresse le seguenti parole: «aziende o unità produttive delle quali il CIPI abbia accertato lo stato di crisi aziendale a norma dell' articolo 2, quinto comma, lettera c), della legge 12 agosto 1977, n. 675, o».
(Articolo inserito dalla legge di conversione 20 novembre 2009, n. 166)


Quindi il mantenimento dei diritti mi sembra sia completamente demandato alla trattativa dei sindacati.

Anonimo ha detto...

Quindi il mantenimento dei diritti mi sembra sia completamente demandato alla trattativa dei sindacati.
-----
E se FIOM non firma ma FIM e UILM si ?
Se gli RSU di Torino non firmassero? Se quelli di Potenza invece firmassero? E se a Bari non volessero essere assunti da una newco (perché mai una newco a Bari)?

Anonimo ha detto...

Quindi il mantenimento dei diritti mi sembra sia completamente demandato alla trattativa dei sindacati.
-----
E se FIOM non firma ma FIM e UILM si ?
Se gli RSU di Torino non firmassero? Se quelli di Potenza invece firmassero? E se a Bari non volessero essere assunti da una newco (perché mai una newco a Bari)?

--------------------
e se eviti di dire cagate?

Anonimo ha detto...

e se eviti di dire cagate?
--------------------------
e se eviti di dire cagate?

Anonimo ha detto...

Allora ci diamo la mazza sui c..lioni?
Eravamo morti forse c'e' un barlume di speranza.
Agile tanto e' destinata a fallire.
Quindi non avremmo niente.
Magari TBS e' interessata finalmente a i veri lavoratori tecnici specifici la maggior parte in cassa.
Spero nella meritrocazia e godo finalmente vedere parassiti rubare gli stipendi e che stipendi senza fare nulla che forse dovranno vivere con 900 euri di cassa incominciare a preoccuparsi.
Non vorrei che gli amici degli amici si spacciassero per l' ennesima volta tecnici solo per salvare la poltrona senza sapere cosa fare.
E decurtarsi lo stipendio da 3k in su del venti per cento .
Daltronde se i parassiti sono ancora li' e' perche' c'e' ancora da magnare fino all' ultimo.
Speriamo che il vento cambi finalmente.

Anonimo ha detto...

Spero nella meritrocazia e godo finalmente vedere parassiti rubare gli stipendi e che stipendi senza fare nulla che forse dovranno vivere con 900 euri di cassa incominciare a preoccuparsi.
---------
Io sono d'accordo su tutto, meno che criminalizzare colleghi che, per peculiarità di questa azienda hanno più o meno meritatamente ottenuto trattamenti economici vantaggiosi.
Sicuramente sono fuori mercato, e quindi più difficilmente integrabili nella nuova realtà . Questa volta, chi deve pagare gli stipendi si attrezzerà per non sprecare denaro.
Noto che nessuno vuole andare più a Roma lunedì, e questo è da interpretarsi come ragionamento o rassegnazione?

Anonimo ha detto...

...E decurtarsi lo stipendio da 3k in su del venti per cento ....
>>>>>>>>>>>>>>><
Questo mi sembra ragionevole.
Non è ragionovele abbassare lo stipendi delle 6 e 5 categorie.
QUENTO NON LO SI DEVE ACCETTARE
BISOGNA MANTENERE LE ATTULI CONDIZIONI

Anonimo ha detto...

Ormai tutti i commenti sono incentrati o sono postati da coloro che si sentono gia' all'interno della nuova azienda, dimenticando\fregandosene che la stragrande maggioranza rimane nella m...da!!!!

Anonimo ha detto...

Ormai tutti i commenti sono incentrati o sono postati da coloro che si sentono gia' all'interno della nuova azienda, dimenticando\fregandosene che la stragrande maggioranza rimane nella m...da!!!!
------
Io credo che questo sia il punto da negoziare:
Sacrificio salariale, produttività per far rientrare prima chi rimane fuori. Vediamo chi può essere accompagnato. alla pensione e vediamo per gli altri un rientro graduale in tre anni, col sacrificio e l'impegno di chi lavora.
Il sindacato questo lo deve fare, e spero che questo sia un motivo sufficiente per giustificare il sacrificio economico di chi entra.

Anonimo ha detto...

scusate, ma c'è qualche forma di mobilitazione, auto convocazione o simili per domani?

Anonimo ha detto...

troppo faciel dichiarare sciopero per lunedì?? Ho la vaga sensazione che il sindacatro ci abbia già venduti visti i tempi ristretti ed il giocoforza di accettare e chiudere entro il 31 dicembre causa manovra del governo e quindi salvaguardare idiritti di chi deve andare in pensione. Gli altri non ci devono stare e si DEVE questa volta finalmente tirare fuori il male di questa cricca,basta con gli SS,Paga..i,Gr..so, lobby,cricca,raccomandati,amici degli amici,parenti e sette religiose,finti indispensabili e tutto il resto del marcio che c'è dentro!!! Concordo sul fatto di inviare segnalazioni mirate alla nuova eventuale proprietà a partire da martedi prossimo...facciamoli anche noi tanti regali di natale con tante letterini ben chiare!! BASTA con lo schifo conclamato voluto da chi rimasto in azienda e agiato dai custodi prima e commisasari ignavi poi !!!! Intanto ognuno si è intascato qualcosa..chi lavorava stipendi e tedicesime ed anceh alti da papponi,stipendi chi doveva vigilare non lo ha fatto,tutti hanno magiato e lo stanno ancora facendo!!denuncia,denuncia,denuncia,denuncia

Anonimo ha detto...

scusate, ma c'è qualche forma di mobilitazione, auto convocazione o simili per domani?

--------------------
si, tutti a casa al calduccio...

Anonimo ha detto...

PARTE 1
Premesso che non farò parte di quelli che si salveranno facciamo un po' di chiarezza e finiamola con le stupidaggini!
La TBS si porta a casa poche decine di colleghi, quali? Call Center, Schengen e pochissimi altri. I TECNICI NON C'ENTRANO NULLA!!!!! Ho scritto in maiuscolo perché sia ben chiaro. Dove sono concentrati principalmente i tecnici? In Lombardia, nel Triveneto, in Toscana, nel Lazio e poi in numero minore nelle altre regioni. I nostri tecnici e l'attività di assistenza non interessano a TBS, prova ne è la Toscana che lavora principalmente con la Sanità e che non vedrà assunta nemmeno una persona. I 34 operativi di Ivrea e i 45 di Roma non sono tecnici di assistenza.
Ma chi credeva che si sarebbero salvati principalmente i tecnici? Ma avete letto lo skill del personale tecnico che richiede TBS? Come minimo bisogna essere periti industriali con esperienza nella manutenzione delle apparecchiature biomedicali e noi non ne abbiamo nessuna.

Anonimo ha detto...

PARTE 2
E allora cosa succederà? Gli scenari possono essere molteplici, vediamo il più probabile. Le attività in corso non si fermeranno di certo il primo gennaio, tolti i fortunati (ma lo sono davvero?) che migreranno in TBS, il numero dei restanti ancora operativi verrà drasticamente ridotto e resterà al lavoro solo un numero limitato di persone atte a garantire la continuità delle commesse (più o meno redditizie) ancora in essere dato che queste TBS non se le prenderà.
Non è dato sapere per quanto si potrà andare avanti così, poi arriverà il fallimento perché difficilmente verranno venduti altri pezzi di azienda anche se spero di essere smentito.
Quindi resteranno solo gli ammortizzatori sociali che dovranno essere concessi per il maggior numero di anni possibili affinché chi può raggiunga i requisiti per la pensione e per chi non li raggiunge siano almeno una boccata d'ossigeno che li aiuti a tirare avanti.

Anonimo ha detto...

PARTE 3
Meglio non riporre troppa fiducia nelle ulteriori assunzioni indicate nel periodo tra il 2012 e il 2014, al di la dei vincoli di fatturato minimo, quale azienda assumerà personale la cui età anagrafica sarà ulteriormente cresciuta, in cassa da anni e quindi con skill inevitabilmente bassi.
Lo scopo di questo "impegno assunto" potrebbe essere appunto quello di cercare di tirare avanti il più possibile con la cassa prima di arrivare al fallimento dalla cui data partirebbero gli ultimi ammortizzatori sociali.
I sindacati cosa stanno facendo? Ben poco perché c'è poco da fare, dato che i politici le leggi le hanno sempre fatte per inchiappettare noi. Sento gridare che non dovrebbero accettare certe proposte ma chi grida di più sono quelli che non hanno mai partecipato alle manifestazioni e agli scioperi?
Eh no signori, è troppo facile fare il finocchio con il culo degli altri.
Chi vuole imitare Sansone preferendo la morte di tutti piuttosto che la salvezza di una sola parte, si ricordi che a volte piuttosto che niente è meglio piuttosto.
Certe stupidaggini possono essere espresse solo da chi non ha problemi economici e quindi non sarebbe danneggiato dal perdere quegli 800-900 euro al mese. Se il fallimento fosse immediato i danni per tantissimi colleghi sarebbero micidiali.
Mi aspetto critiche a quanto ho scritto ma, per cortesia, siate educati. Insultare non porta a niente e se avete delle opinioni esprimetele civilmente.
Grazie

Anonimo ha detto...

esprimetele civilmente.
Grazie
----------
La tua ipotesi è fondata, ma non è necessariamente verità.
La legge impone di assumere dalle liste aziendali per due anni, e se il fatturato crescerà sarà necessario farlo.
20 ml, non sono impossibili da fare.
Poi c'è da capire la situazione di Bari.
Inoltre voglio dire che in quest'azienda ci sono ancora persone molto valide, con esperienza e che se motivate possono dare tanto. E comunque meglio garantire il maggior numero di persone chiedendo che vengano presi tutti quelli che stanno sulle commesse, a che serve lasciarle in agile?

Anonimo ha detto...

non dimentichiamoci di eutelia,anche lei dovra' contribuire in qualche modo!

Anonimo ha detto...

Sulle commesse ci sono anche quelli che lavorano per le Poste, per la Sanità in Toscana, per Inail, per Banca d'Italia e per altri clienti minori.
Sarebbe bello che prendessero tutti ma i numeri che hanno dichiarato vanno in un'altra direzione e i loro interessi non collimano con i nostri.
Inutile nascondersi la realtà. Fare come gli struzzi non serve a nulla perchè possiamo nascondere la testa sotto terra ma, così facendo, chinandoci lasciamo ben in evidenza un'altra parte del corpo.......

Anonimo ha detto...

non dimentichiamoci di eutelia,anche lei dovra' contribuire in qualche modo
-------
Caso mai i Landi! C'è un processo aperto.

Anonimo ha detto...

Sulle commesse ci sono anche quelli che lavorano per le Poste, per la Sanità in Toscana, per Inail, per Banca d'Italia e per altri clienti minori.
Sarebbe bello che prendessero tutti ma i numeri che hanno dichiarato vanno in un'altra direzione e i loro interessi non collimano con i nostri.
Inutile nascondersi la realtà. Fare come gli struzzi non serve a nulla perchè possiamo nascondere la testa sotto terra ma, così facendo, chinandoci lasciamo ben in evidenza un'altra parte del corpo.......
----------
Compito dei sindacati, sin da domani. Credo che ci sia lo spazio!

Anonimo ha detto...

I TECNICI NON C'ENTRANO NULLA!!!!!
la Toscana che lavora principalmente con la Sanità non vedrà assunta nemmeno una persona, effettivamente quest'elemento induce a considerare corretto questo ragionamento.

Anonimo ha detto...

>>> Ma avete letto lo skill del personale tecnico che richiede TBS? Come minimo bisogna essere periti industriali con esperienza nella manutenzione delle apparecchiature biomedicali e noi non ne abbiamo nessuna.
-----
Se è per questo, nessuno è nato sistemista o programmatore e, considerato che sempre di macchine computerizzate si tratta (e che si rompono anche quelle oltre che a dover essere sempre perfette), non vedo quale sarebbe il problema per una formazione ad hoc da parte di TBS o qualche altra azienda del gruppo.

Periti industriali!?! Perchè cosa siamo una azienda di ragionieri?

Anonimo ha detto...

Perchè secondo te alla TBS sono disposti a perdere tempo e denaro per fare formazione a noi?
Leggi bene quello che ha scritto, perchè oltre ad essere perito industriale, richiedono esperienza nella manutenzione delle apparecchiature biomedicali non conoscenze sulle stampanti o i pos.

Anonimo ha detto...

Perchè secondo te alla TBS sono disposti a perdere tempo e denaro per fare formazione a noi?
Leggi bene quello che ha scritto, perchè oltre ad essere perito industriale, richiedono esperienza nella manutenzione delle apparecchiature biomedicali non conoscenze sulle stampanti o i pos.
--------
TBS non ha comprato agile perché non trovava personale in giro, ma perché offrirà soluzioni cloud nella sanità con il partner strategico Mark De Simone.(Eutelia)
È tutto su internet da mesi.
Bisogna costringerli a prendersi le commesse da body rental che avete citato, anche perché molta gente solo quello sa fare.
Comunque, un giro per le sedi (non solo a Bari) possono farlo

Anonimo ha detto...

...E decurtarsi lo stipendio da 3k in su del venti per cento ....
>>>>>>>>>>>>>>><
Questo mi sembra ragionevole.
Non è ragionovele abbassare lo stipendi delle 6 e 5 categorie.
QUENTO NON LO SI DEVE ACCETTARE
BISOGNA MANTENERE LE ATTULI CONDIZIONI
=======================

Domanda pechè 3k e non 2,9k?

Anonimo ha detto...

...E decurtarsi lo stipendio da 3k in su del venti per cento ....
>>>>>>>>>>>>>>><
Questo mi sembra ragionevole.
Non è ragionovele abbassare lo stipendi delle 6 e 5 categorie.
QUENTO NON LO SI DEVE ACCETTARE
BISOGNA MANTENERE LE ATTULI CONDIZIONI
=======================

Domanda pechè 3k e non 2,9k?
------------
E' chiaro che 3k è un modo per indicare stipendi molto alti.

E ribadisco non si devono abbassare gli stipendi delle categorie 6 e 5.

Anonimo ha detto...

E ribadisco non si devono abbassare gli stipendi delle categorie 6 e 5.
-------
ALTRIMENTI???

Anonimo ha detto...

I TECNICI NON C'ENTRANO NULLA!!!!!
la Toscana che lavora principalmente con la Sanità non vedrà assunta nemmeno una persona, effettivamente quest'elemento induce a considerare corretto questo ragionamento.
------
si e' probabilmente un ragionamento giusto, ma, dall'altra parte, mi chiederei: che ci fa TBS con Shengen? Posso immaginare l'utilita' di un call center (ma credo che il personale a Potenza avesse un vincolo politico per l'assunzione, se ricordo bene, sono ex-disoccupati). Poi c'e' Bari, ma anche li' ci sara' sicuramente un accordo pseudo politico-sindacale visto che la sede aveva portato avanti un progetto finanziato dalla regione (SOC), interrotto poi per evitare che ai Landi finissero pure i finanziamenti pubblici: e' probabile che la regione abbia dato garanzie per la ripresa del resto di quel finanziamento, con il vincolo che questo, per motivi di trasparenza, finisse ad una newco separata dal resto. E se fosse cosi Bari sarebbe, apparentemente, fortunata perche' dai numeri che si leggono si capisce che in questa newco finira' tutto il personale (compresi quelli cig). Certo e' da vedere come questa newco sara' in grado di mantenersi da sola alla fine dei finanziamenti....
Ora ricordo che qualcuno, proprio su questo blog, aveva tempo fa' ga' previsto per bari la piena rioccupazione: come vedete le notizie si conoscono gia', forse anche il nostro futuro, ma sono nella testa di pochi (sindacati? quadri e dirigenti? TBS?)

Anonimo ha detto...

E ribadisco non si devono abbassare gli stipendi delle categorie 6 e 5.
-------
ALTRIMENTI???
>>>>>>>>>>>>
Ma chi sei?
Da che parte stai?
Lo stipendio delle categorie più basse va difeso a tutti i costi.
Che spariscano gli stipendi oversize...

Anonimo ha detto...

Sto dalla parte della realtà! Non c'è nessun potere contrattuale, e se permetti, è più giusto combattere per qualche posto in più che per qualche euro in questa fase. E poi a chi rimane fuori, non chiedi da che parte sta?

Anonimo ha detto...

E ribadisco non si devono abbassare gli stipendi delle categorie 6 e 5.
-------
ALTRIMENTI???
--------------------
altrimenti ci arrabbiamo..
ma chi 6 il bud spencer di sta ceppa, che poveretto.

Anonimo ha detto...

Sto dalla parte della realtà! Non c'è nessun potere contrattuale, e se permetti, è più giusto combattere per qualche posto in più che per qualche euro in questa fase. E poi a chi rimane fuori, non chiedi da che parte sta?
>>>>>
Questo "qualche euro", come dici tu, in meno pesa molto di più sui bassi stipendi,rispetto a quelli più alti.

se sei della fiom o da quelle parti, sei un venduto/a.

Anonimo ha detto...

Ricordiamoci che il Ministero dello Sviluppo Economico avallò la cessione ad Agile, anche i sindacati avallarono quella truffa. MISE e OO.SS. non fecero una banale indagine su Liori, Massa & co. Dopo averci rubato lavoro e TFR, dobbiamo anche ringraziare Castano e Potetti? Meglio il fallimento per ripulire collusi e complici ancora a stipendio pieno. Basta ingiustizie.

Anonimo ha detto...

Sceglieranno per merito: lauree e multilingue esclusi. Famolo strano!

Anonimo ha detto...

Sto dalla parte della realtà! Non c'è nessun potere contrattuale, e se permetti, è più giusto combattere per qualche posto in più che per qualche euro in questa fase. E poi a chi rimane fuori, non chiedi da che parte sta?
----------
E' vero, difficile pensare di esercitare qualche potere contrattuale verso TBS.

Piuttosto, la forza contrattuale bisogna tirarla fuori verso la pubblica amministrazione istituzionale, che tra disattenzioni, ritardi e colpevoli abbandoni (come clienti) da due anni e più non fanno niente per frenare il crollo.

Anonimo ha detto...

Ricordiamoci che il Ministero dello Sviluppo Economico avallò la cessione ad Agile, anche i sindacati avallarono quella truffa. MISE e OO.SS. non fecero una banale indagine su Liori, Massa & co. Dopo averci rubato lavoro e TFR, dobbiamo anche ringraziare Castano e Potetti? Meglio il fallimento per ripulire collusi e complici ancora a stipendio pieno. Basta ingiustizie.
>>>>>>>>>>>
Pienamente d'accordo.
Non abbiamo niente da perdere e la fiom non potrà dire "abbiamo fatto qualcosa per voi", dopo che ha dato il suo contributo alla nostra rovina. E ci ha pure spillato tanto soldi.

Anonimo ha detto...

Piuttosto, la forza contrattuale bisogna tirarla fuori verso la pubblica amministrazione istituzionale, che tra disattenzioni, ritardi e colpevoli abbandoni (come clienti) da due anni e più non fanno niente per frenare il crollo.
---
Allo stato, queste sono solo belle parole. Poi dobbiamo ancora capire il modello di business di TBS IT perché non sono sicuro che intendano continuare come prima , ma piuttosto fare cloud computing con la nuova Eutelia di cui sono partner strategici, come comunicato al mercato da Mark De Simone. Qui si discute dei salari, ma forse non ci facciamo la domanda fondamentale: hanno comprato agile perché? Non è un affare, non fanno beneficenza, data la situazione politica, non credo ci siano contropartite.
TBS fa spesso acquisizioni, ma sono sempre strategiche sia in Italia che all'estero, e lavorano sempre come gruppo.
Questo vorrei sapere, e poi vorrei sapere che fine faranno quelli che non verranno presi. Un ultima cosa: che ci faceva TBS insieme ai sindacati il 3 ottobre alla Regione Puglia? Grande mistero, ma qualcuno ora dovrebbe parlare per evitare pensieri maligni. Giusto?

Anonimo ha detto...

dal nuovo sito TBS:

TBS Group opera attraverso due divisioni:

Divisione apparecchiature e dispositivi medici
Le operazioni connesse a questa Divisione, denominate anche servizi di ingegneria clinica, includono:
servizi di consulenza sugli acquisti, collaudi e formazione sui dispositivi medici, manutenzione preventiva e correttiva delle apparecchiature biomediche, verifiche di sicurezza e controlli di qualità funzionale, gestione informatizzata delle attività erogate
Divisione sistemi e soluzioni di e-Health&e-Government
Le operazioni, i sistemi e le soluzioni connesse a tale Divisione, denominati anche servizi e prodotti di e-Health, includono:
servizi e prodotti di informatica medica per la fornitura, l'installazione, il collaudo e la gestione integrata di tutti i sistemi e le soluzioni di informatica medica, e la loro integrazione con quelli amministrativi, in ambiente ospedaliero e socio sanitario
servizi e prodotti di teleassistenza e telemedicina per la fornitura, l'installazione, il collaudo, la gestione integrata dei sistemi di teleassistenza e telemedicina connessi a centrali operative (e-Health center)
prodotti, sistemi e soluzioni IT per la PA - produzione, fornitura e management di sistemi integrati per la gestione informatizzata dei servizi demografici, sociali, tributari, amministrativi e di governo, di gestione delle risorse umane, di protocollo e gestione documentale di Enti Locali, Regioni e altre pubbliche amministrazioni.

Anonimo ha detto...

Ricordiamoci che il Ministero dello Sviluppo Economico avallò la cessione ad Agile, anche i sindacati avallarono quella truffa. MISE e OO.SS. non fecero una banale indagine su Liori, Massa & co. Dopo averci rubato lavoro e TFR, dobbiamo anche ringraziare Castano e Potetti? Meglio il fallimento per ripulire collusi e complici ancora a stipendio pieno. Basta ingiustizie.


Basta Stupidaggini!!

Invece di scrivere stupidaggini sensa senso, dicci in base a quale legge, norma o regola si poteva vietare o rendere nullo, il passsaggio di Agile ad Omega, cessione avvenuta il 15 Giugno 2009.

Anonimo ha detto...

Un ultima cosa: che ci faceva TBS insieme ai sindacati il 3 ottobre alla Regione Puglia?
------------------------

Un incontro esplorativo, come ha fatto in tutte le altre regioni nelle quali ci sono sedi agile. La Regione Puglia lo ha reso pubblico, le altre no :)

Anonimo ha detto...

Ricordiamoci che il Ministero dello Sviluppo Economico avallò la cessione ad Agile, anche i sindacati avallarono quella truffa. MISE e OO.SS. non fecero una banale indagine su Liori, Massa & co. Dopo averci rubato lavoro e TFR, dobbiamo anche ringraziare Castano e Potetti? Meglio il fallimento per ripulire collusi e complici ancora a stipendio pieno. Basta ingiustizie.


Basta Stupidaggini!!

Invece di scrivere stupidaggini sensa senso, dicci in base a quale legge, norma o regola si poteva vietare o rendere nullo, il passsaggio di Agile ad Omega, cessione avvenuta il 15 Giugno 2009.

-----

Art. 640 c.p. Truffa.
[1] Chiunque, con artifizi o raggiri, inducendo taluno in errore, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da euro 51 a euro 1.032.
[2] La pena è della reclusione da uno a cinque anni e della multa da euro 309 a euro 1.549:
1) se il fatto è commesso a danno dello Stato o di un altro ente pubblico o col pretesto di far esonerare taluno dal servizio militare;
2) se il fatto è commesso ingenerando nella persona offesa il timore di un pericolo immaginario o l'erroneo convincimento di dovere eseguire un ordine dell'Autorità.
[3] Il delitto è punibile a querela della persona offesa, salvo che ricorra taluna delle circostanze previste dal capoverso precedente o un'altra circostanza aggravante.

Anonimo ha detto...


Il sindacato farà bene a firmare, ma il bando prevede che l'ultima parola spetti ai commissari e al ministero.
Questo comunque deve impegnare il sindacato a tutelare chi va in TBS e chi non ci va. Ecco perché i lavoratori devono avere posizioni razionali.


IL bando prevede l'accordo sindacale, come parte ntegrante dell'offerta:
Bando gara Agile, pagina 15, paragrafo 5.1.3, comma c:

c) Mantenimento dei livelli occupazionali
Ai sensi dell’art. 63, comma 2, del D.Lgs. 270/1999, l’offerente si obbligherà, pena il risarcimento
del danno, a mantenere per almeno un biennio successivo a ciascuna assunzione i livelli
occupazionali stabiliti nell’accordo sindacale da raggiungersi all’esito della procedura di
consultazione sindacale ai sensi dell’art. 47 della Legge n. 428/1990.
A tale fine, si intenderanno quali parti integranti e sostanziali del/i Contratto/i di Cessione, in
conformità a quanto indicato nella presente Sezione:
(i) il Piano incluso nell’Offerta (Busta B, Documento n. 2);
(ii) l’accordo sindacale da raggiungersi all’esito della procedura di consultazione ex. art. 47 della
Legge n. 428/1990.

Anonimo ha detto...


Art. 640 c.p. Truffa.
[1] Chiunque, con artifizi o raggiri, inducendo taluno ....


Basta Stupidaggini!!

Invece di scrivere stupidaggini senza senso, lo ripeto, perche' non hai presentato una denuncia, alla Procura della Repubblica
?
Oppure tu potevi prevedere in modo inoppugnabile gia' il 16 giugno 2009, l'evoluzione della vicenda?

Anonimo ha detto...

Art. 640 c.p. Truffa.
[1] Chiunque, con artifizi o raggiri, inducendo taluno ....


Basta Stupidaggini!!

Invece di scrivere stupidaggini senza senso, lo ripeto, perche' non hai presentato una denuncia, alla Procura della Repubblica
?
Oppure tu potevi prevedere in modo inoppugnabile gia' il 16 giugno 2009, l'evoluzione della vicenda?
---------------------------------
Hai ragione, anche perchè il 16/6 la truffa non era ancora avvenuta. Però non si capisce perchè il Sindacato non abbia nemmeno detto che venivamo acquisiti da professionisti del fallimento...