mercoledì 7 dicembre 2011

Verbale dell'incontro presso il MiSEdel 24/11

In data 24 Novembre 2011 si è tenuto presso il MSE un incontro riguardante la situazione della Agile in procedura di A.S.. Alla riunione, presieduta dal Dr. Castano, erano presenti la Dr.ssa Gatta e la dr.ssa Brunetti del MSE, la Dr.ssa Tomai per il Ministero del Lavoro, la Dr.ssa Mirenna e la Dr.ssa Maffei di Italialavoro, i Rappresentanti delle Regioni Lombardia (Dr.ssa Dorati), della Regione Piemonte (Dr. Romano), della Regione Toscana (Dr. Beudò), della Regione Lazio (Ing. Anglisani), della Regione Veneto (Dr.ssa Fusetti), della Regione Calabria (Dr. Franco), della Regione Puglia (Dr. Lella), Regione Emilia Romagna (Dr. De Leo) le OOSS Federmanager Quadri, CGIL, CISL, UIL, FIOM-CGIL, FIM-CISL, UILM-UIL e UGL Nazionale. Il Dr. Castano ha fatto il punto della situazione chiarendo che nell’arco di circa due settimane si potrà fissare l’incontro per procedere al passaggio ex art. 47 finalizzato alla cessione di agile al nuovo imprenditore, nell’arco di breve tempo, infatti, il Comitato di Sorveglianza e lo stesso MSE dovranno dare il loro parere sulla relazione della Procedura Commissariale. In quella sede si conosceranno i numeri delle persone che saranno trasferite con il nuovo acquirente, e conseguentemente i dati relativi ai lavoratori che rimarranno in carico alla procedura e che quindi
potranno, qualora le Regioni fossero interessate, usufruire dello strumento FEG. Tutto dipenderà comunque dall’accordo tra le Organizzazioni sindacali e l’azienda acquirente che è il presupposto per evitare il fallimento di Agile. Con riferimento all’accordo, secondo il Dr. Castano non dovrebbe necessitare di tempi troppo lunghi per la sua conclusione, anche per permettere l’utilizzo dello strumento FEG (Fondo Europeo di Adeguamento alla Globalizzazione). Dopo il 30 Dicembre 2011, se non interverranno cambiamenti normativi, il cofinanziamento si ridurrebbe al 50% -invece dell’attuale 65%- e i criteri di ammissibilità del fondo sarebbero modificati in modo da rendere più restrittiva l’applicabilità del Fondo medesimo. Il Dr. Castano ha poi dato la parola ai Rappresentati
del Ministero del Lavoro e di Italia Lavoro per chiarire gli aspetti tecnici riguardanti lo strumento. Il Rappresentante del Ministero del Lavoro (Dr.ssa Tomai) ha chiarito diversi aspetti operativi del FEG come richiesto dalle Regioni. Ha inizialmente comunicato che i requisiti di accessibilità sono un esubero di almeno 500 persone e il fatto che il dipendente non possa più trovare ricollocazione in quell’azienda. Ha comunicato che esiste un criterio di complementarietà tra i fondi europei e quindi che non è possibile finanziare contemporaneamente il progetto con il FEG e il Fondo Sociale
europeo Ha esortato le Regioni a fare una previsione quanto più possibile realistica dei dipendenti che presumibilmente avranno accesso al FEG; l’intervento può realizzarsi in un arco temporale di 24 mesi al massimo. Le Regioni si dovranno far carico del cofinanziamento del progetto e riceveranno la quota comunitaria a rimborso; infatti la procedura della Commissione europea per lo sblocco dei finanziamenti è piuttosto lunga e quindi le Regioni non riceveranno anticipi; saranno le Regioni stesse a dover anticipare le somme oggetto di rimborso; tuttavia è probabile che i rimborsi comunitari intervengano nel corso dell’attuazione e quindi almeno in pare le regioni potranno contare su somme disponibili. La Dr.ssa Tomai ha chiarito che il requisito necessario al fine
dell’approvazione del Piano è che i lavoratori che potranno usufruire del FEG non dovranno essere riassorbibili in Azienda. La tipologia dell’ammortizzatore utilizzato alla Commissione non interessa, purchè la causale sia chiaramente connessa alla situazione di esubero (cessazione di azienda, procedure concorsuali,ecc.). Rispetto ad alcune osservazioni fatte dalle Regioni (Piemonte in particolare) in merito ad alcuni errori manifestati nell’applicazione del FEG in precedenza, la Dr.ssa Tomai ha chiarito che essi potranno essere evitati con la presentazione di un budget il più
possibile accurato e un preventivo accordo tra Ministero del Lavoro e Regioni, che definisca gli impegni di ognuno. Le OOSS hanno evidenziato che si tratterà di una discussione non semplice ed hanno nuovamente apprezzato l’esistenza di una “task force” finalizzata alla ricerca di strumenti che aiutino i lavoratori che rimarranno in capo alla procedura Agile nella loro ricollocazione. Hanno inoltre evidenziato la
necessità di creare un bacino unico di lavoratori di Agile da cui Eutelia (per tutte le proprie attività IT) potrà attingere quando dovesse aumentare il proprio organico. Su questo punto il Rappresentante del MSE, Dr. Castano, si è dimostrato favorevole. Hanno anche chiesto di chiarire se l’affitto di Azienda in questo caso possa essere elemento applicabile per favorire sia la possibilità di prolungare gli ammortizzatori che anche per favorire l’attività industriale. Hanno condiviso la possibilità di utilizzare questo tavolo, con la presenza delle Regioni, per favorire il flusso di informazioni e per meglio cogliere eventuali opportunità di “business” che possano derivare per Agile. Hanno inoltre chiesto al MSE di attivarsi attraverso la “moral suasion” per fare si che i contratti e le commesse in essere non vengano persi. Le OOSS hanno inoltre sollecitato la tutela per quelle persone che dovessero essere accompagnate alla pensione. Il Dr. Castano ha ribadito che dall’accordo dipenderà il fatto Agile fallisca o meno e comunque esso potrà essere svolto in Sede Ministeriale, pur essendo un contratto tra Azienda ed Organizzazioni Sindacali, sarà salva la possibilità di effettuare degli addendum tra i quali includere quello relativo alla possibilità di utilizzare il bacino di risorse di Agile nel caso in cui Eutelia (per tutte le proprie attività IT) decidesse di incrementare il personale.
Le Regioni hanno reputato molto utile l’incontro da cui sono scaturiti molti chiarimenti per
l’utilizzo del FEG, in particolare le Regioni Calabria e Puglia necessiteranno di ulteriori
approfondimenti con il Ministero del Lavoro per verificare la possibilità di conciliare questo con altri strumenti già da loro utilizzati. Il Dr. Castano, in conclusione, ha chiarito che durante la riunione per il passaggio ex art. 47, emergeranno i dati riguardanti i lavoratori che rimarranno in carico alla procedura e a quel punto si potranno svolgere gli approfondimenti necessari tra Regione e Ministero del Lavoro per riuscire a presentare il Piano alla Comunità Europea entro il 30 dicembre 2011.

114 commenti :

Anonimo ha detto...

Da questo comunicato ufficiale emerge chiaramente che il compratore intanto esiste, e che l'accordo o meno e' demandato alle organizzazioni sindacali con lo stesso acquirente, il MISE assume il ruolo di Ponzio Pilato.

Anonimo ha detto...

Da questo comunicato ufficiale emerge chiaramente che il compratore intanto esiste, e che l'accordo o meno e' demandato alle organizzazioni sindacali con lo stesso acquirente, il MISE assume il ruolo di Ponzio Pilato.
--------------------------------------

Quindi andiamo a manifestare sotto il MISE o è una cosa complicatissima farlo ?

Anonimo ha detto...

AVETE ROCCO IL C..ZO.
MA VOGLIAMO DARE UNA STERZATA A QUESTA SITUAZIONE???
VOGLIAMO ORGANIZZARE UUSTA? C..ZO DI MANIFESTAZIONE???
MA LA FIOM DORME???

Anonimo ha detto...

AVETE ROCCO IL C..ZO.
MA VOGLIAMO DARE UNA STERZATA A QUESTA SITUAZIONE???
VOGLIAMO ORGANIZZARE UUSTA? C..ZO DI MANIFESTAZIONE???
MA LA FIOM DORME???
==============
VOLEVO DIRE ROTTO ROTTO

Anonimo ha detto...

POTETTI!!!!!! TUTTI SOTTO IL MINISTERO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI.

PIU' IL TEMPO PASSA E PIU' SI CADE NEL BARATRO!!!!!!!!

FORZA ORGANIZZIAMOCI PER LUNEDI 12 SCIOPERO E SOTTO IL MISE..COLLEGHI
FACCIAMOLO ALTRIMENTI VA A FINIR A SCHIFIO...

Anonimo ha detto...

COLLEGHI IO SONO STATO SEMPRE MODERATO NELLE MIE VALUTAZIONI, MA ORA E' VERAMENTE TROPPO QUELLO CHE STIAMO SUBENDO
DOBBIAMO REAGIRE MA FICHE' SCRIVIAMO QUI SONO PAROLE AL VENTO
TANTO PER COMINCIARE...QUALCUNO HA L'INDIRIZZO E-MAIL DI POTETTI?
SCRIVIAMOLO DIRETTAMENTE A LUI QUELLO CHE PENSIAMO
SE QUALCUNO DOVESSE AVERE LA SUA MAIL LA COMUNICHI PER FAVORE

Anonimo ha detto...

d'accordo
anche il cellulare andrebbe piu' che bene
ora mai la sua collusione con quel Ponzio Pilato ( e mi scuso con Ponzio Pilato ) di Castano è evidente

Anonimo ha detto...

Notato il passaggio:"La Dr.ssa Tomai ha chiarito che il requisito necessario al fine
dell’approvazione del Piano è che i lavoratori che potranno usufruire del FEG non dovranno essere riassorbibili in Azienda"

Quindi chi è fuori lo è per sempre... altro che possibili richiami dalla cassa/mobilità

Anonimo ha detto...

COLLEGHI IO SONO STATO SEMPRE MODERATO NELLE MIE VALUTAZIONI, MA ORA E' VERAMENTE TROPPO QUELLO CHE STIAMO SUBENDO
DOBBIAMO REAGIRE MA FICHE' SCRIVIAMO QUI SONO PAROLE AL VENTO
TANTO PER COMINCIARE...QUALCUNO HA L'INDIRIZZO E-MAIL DI POTETTI?
SCRIVIAMOLO DIRETTAMENTE A LUI QUELLO CHE PENSIAMO
SE QUALCUNO DOVESSE AVERE LA SUA MAIL LA COMUNICHI PER FAVORE
======================
QUOTO IN PIENO!!

Anonimo ha detto...

La Regione Campania non era presente perchè la sede di Napoli è già morta.

Anonimo ha detto...

Notato il passaggio:"La Dr.ssa Tomai ha chiarito che il requisito necessario al fine
dell’approvazione del Piano è che i lavoratori che potranno usufruire del FEG non dovranno essere riassorbibili in Azienda"

------------------------
scandalosooooooooooooo
se il sindacato ha accettato questo ellore vaffanculo, noi nooooooooooooooooooo

Anonimo ha detto...

bene, appurato che il sindacato non rappresenta minimamente il nostro pensiero, che vogliamo fare?

Anonimo ha detto...

Non vedo alternative: facciamo casino, manifestazione, pressioni a tutti i livelli. Tra un po' anche a quelli in servizio (lavorare non lavoroìa nessuno) smetteranno di pagare lo stipendio e quindi muoveranno il c..o pure loro

Anonimo ha detto...

Ormai anche la provincia di Milano è andata. Ora non hanno più interesse a perdere tempo. Sarei curioso di sapere quanti amici del sindacato hanno fatto affari con le commesse perse. E non è che protestando può cambiare qualcosa.

Anonimo ha detto...

Spe..i si è dimesso

Anonimo ha detto...

Spe..i si è dimesso
-------------

E' stato costretto?E' stato convinto?

Anonimo ha detto...

Qualcuno ha informazioni sugli investimenti previsti sulla banda larga?

Nel caso potremmo chiedere al Governo di utilizzare una quota di lavoratorti in esubero sugli investimenti previsti.

Ormai è assolutamente necessario che il Sindacato chiarisca come stanno le cose sulla nostra situazione.

Anonimo ha detto...

qualcuno sa con che criterio i giudici esaminano nelle varie udienze le insinuazioni al passivo?non vanno in ordine ma a salti perche'?

Anonimo ha detto...

Ormai è assolutamente necessario che il Sindacato chiarisca come stanno le cose sulla nostra situazione.
----------------------------------
E' tutto scritto nel comunicato del 24 novembre scorso, ci sara' un ultima convocazione al MISE, quindi partira' la procedura di cessione per un limitato numero di lavoratori, il resto immondizia, fine della storia.

Anonimo ha detto...

Spe..i si è dimesso
-------------

E' stato costretto?E' stato convinto?
===================
STI ca..i!
un ladro in meno....

Anonimo ha detto...

...quindi partira' la procedura di cessione per un limitato numero di lavoratori...
>>>>>>>>>
Quali profili professionali saranno scelti, e a quali condizioni economiche?

Anonimo ha detto...

qualcuno sa con che criterio i giudici esaminano nelle varie udienze le insinuazioni al passivo?non vanno in ordine ma a salti perche'?



Non so il perche', ma posso dirti che nella prossima udienza, quella del 14 dicembre, la maggior parte degli esaminati sono i colleghi che si sono insinuati tramite la FIOM di Torino, ovvero sono colleghi della sedi di Torino ed Ivrea. E quindi probabile che il Giudice prenda in considerazione tutte le insinuazioni dello stesso faldone, indipendemente dal numero progressivo assegnato.

Anonimo ha detto...


...quindi partira' la procedura di cessione per un limitato numero di lavoratori...
>>>>>>>>>
Quali profili professionali saranno scelti, e a quali condizioni economiche?



Per quanto ne so io, si e' sempre parlato di una cessione come articolo 47, ovvero una cessione di ramo di Azienda. Quindi una cessione di un reparto, ufficio, commessa in modo omogeneo, senza possibilita' di discriminare o scegliere i lavoratori. Pedr quanto riguarda il trattamento economico, mi pare ancora molto presto per parlarne, i molti che dicono parlano senza sapere, aspettiamo che parta la trattativa prima di parlare, ad oggi non sappiamo ancora il nome del compratore, e ce gia' chi ne conosce le condizioni, mah..

Anonimo ha detto...

Sicuramente il ramo d'azienda ceduto includerà a stipendio pieno le RSU che lavorano, così potranno continuare la loro attività sindacale anche nella nuova azienda.

Anonimo ha detto...

Spe..i si è dimesso
-------------

Conviene dimettersi per prendere il TFR e non aspettare più di 2 anni

Anonimo ha detto...

Bravi Sindacati per la lettera al ministro Passera...

Anonimo ha detto...

parole di Napolitano:

"Ci saranno tra non molti giorni, per quello che io so, iniziative che metteranno a fuoco gli intendimenti del governo e delle regioni del Mezzogiorno sulle prospettive di impiego dei fondi europei e di sviluppo di inziative per il Mezzogiorno". Lo ha dichiarato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano giunto oggi a Napoli per inaugurare un convegno organizzato dalla Società nazionale di Scienze, Lettere e Arti, evento conclusivo di un ciclo di celebrazioni dedicato dall'Accademia dei Lincei al 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia.

Anonimo ha detto...

Ci siamo stancati di parlare ..parlare...parlare

Anonimo ha detto...

c,,,mi pare ancora molto presto per parlarne, i molti che dicono parlano senza sapere, aspettiamo che parta la trattativa prima di parlare, ad oggi non sappiamo ancora il nome del compratore, e ce gia' chi ne conosce le condizioni, mah..
-----------------------------------
La trattativa è ..partita, ufficialità slittata per arrivare a gennaio.
Idem per Eutelia.

Anonimo ha detto...

Non è partito niente!!!

Anonimo ha detto...

La trattativa è ..partita, ufficialità slittata per arrivare a gennaio.
Idem per Eutelia.
-------------------------------------
TUTTE BALLE!! CERCATE DI ESSERE SERI FINO ALL'ULTIMO SE CI RIUSCITE...

Anonimo ha detto...

Lettera dei Segretari Generali di FIM-FIOM-UILM al Ministro Passera
----------------------------------
E tutto tace!! Risposta zero.....
Campa cavallo!!!!

Anonimo ha detto...

Oggi udienza a Roma per il processo penale Agile: mancavano SS & co

Anonimo ha detto...

Sicuramente il ramo d'azienda ceduto includerà a stipendio pieno le RSU che lavorano, così potranno continuare la loro attività sindacale anche nella nuova azienda.
-----------------------------------

Tu stai male!!!! fatti visitare da un medico buono,

Anonimo ha detto...

Scusate ma l'udienza al tribunale di Roma di oggi a cosa era riferita?

Anonimo ha detto...

c,,,mi pare ancora molto presto per parlarne, i molti che dicono parlano senza sapere, aspettiamo che parta la trattativa prima di parlare, ad oggi non sappiamo ancora il nome del compratore, e ce gia' chi ne conosce le condizioni, mah..
-----------------------------------
La trattativa è ..partita, ufficialità slittata per arrivare a gennaio.
Idem per Eutelia.
-----------------------------------
Una domanda, ma sapete leggere? non c'e' niente da trattare le soluzioni auspicate e poi ribadite, sono quelle scritte e firmate dalle organizzazioni sindacali nel verbale Mise del 24 novembre e nell'appello al ministro del 7 dicembre.

Anonimo ha detto...

Scusate ma l'udienza al tribunale di Roma di oggi a cosa era riferita?

----------------------------------
9/12/2011
Udienza penale vs L...i, M...a, L...i.

19/12/2011
Udienza vs famiglia L...i

Anonimo ha detto...

Sicuramente il ramo d'azienda ceduto includerà a stipendio pieno le RSU che lavorano, così potranno continuare la loro attività sindacale anche nella nuova azienda.
-----------------------------------

Tu stai male!!!! fatti visitare da un medico buono,
---
Mammasantissima, a Pasqua.. sic transit Gloria.. mundi.

Anonimo ha detto...

Martedi' 13 Dicembre
Roma - ore 15-17 Assemblea sindacale retribuita FIOM (sede V. Bona)
All'odg:
- esito incontro Mise e situazione bando di vendita
- situazione aziendale ed iniziative sindacali
- varie ed eventuali
E' prevista la partecipazione di F. Potetti (coord. naz. Fiom)
===============================
COLLEGHI DI ROMA. DITEGLI A POTETTI CHE CI SIAMO MROTTO IL CA::O DI ASPETTARE.
CHE ORGANIZZI UNA MANIFESTAZIONE AL MiSE. NOI L?ELEMOSINA DEI CORSI DI FORMAZIONE NON LA VOGLIAMO..
RIVOGLIAMO IL LAVORO!!!!!!:

Anonimo ha detto...

Se l'accordo che hanno gia' sottoscritto, prevede
''semplicemente corsi di formazione'', per un cinquantenne che con le nuove regole pensionististe, deve lavorare\versare 18\19 anni di contributi, non c'e' altra soluzione che farla finita.

Anonimo ha detto...

Siamo formatissimi, possiamo tenerli noi i corsi di formazione, vogliono solo fregare i soldi all'UE sfruttando il nostro dramma.

Anonimo ha detto...

Siamo formatissimi, possiamo tenerli noi i corsi di formazione, vogliono solo fregare i soldi all'UE sfruttando il nostro dramma.
-----------------------------
D' ACCORDISSIMO!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Siamo formatissimi, possiamo tenerli noi i corsi di formazione, vogliono solo fregare i soldi all'UE sfruttando il nostro dramma.
-----------------------------
D' ACCORDISSIMO!!!!!!!!!!!!!

------------------anche io la penso così, ma vi posso assicurare che 2 settimane fa quando in assemblea a bari è stato esposta questa prospettiva,cioè feg, non mi è sembrato che i colleghi si siano imbufaliti o si siano strappati i capelli, e vi posso assicurare che di gente tra i 45 e 55 anni ve ne sono molti.
Mi sembra che ormai ci sia una rassegnazione totale, situazione in cui gli rsu dicono e fanno quello che più gli conviene.

Anonimo ha detto...

9/12/2011
Udienza penale vs L...i, M...a, L...i.
-------------
chissa' se qualcuno sa come e' andata

Anonimo ha detto...

Spe..i si è dimesso
-------------

Conviene dimettersi per prendere il TFR e non aspettare più di 2 anni
-----------
ma quale TFR !! anche lui ha fatto insinuazione come tutti noi, prendera' il TFR di questi due anni....se ci sono soldi in cassa

Anonimo ha detto...

fino ad oggi arrivava prima la mail di richiesta dell'SR41, poi, il giorno dopo, quella dei bonifici degli stipendi, da questo mese non piu': e' gia' arrivata la mail sugli stipendi di novembre ma ancora niente sull'sr41!!

tipico segnale di un azienda che se ne frega ormai dei suoi ex...

siamo alla fine della storia, ormai

Anonimo ha detto...

fino ad oggi arrivava prima la mail di richiesta dell'SR41, poi, il giorno dopo, quella dei bonifici degli stipendi, da questo mese non piu': e' gia' arrivata la mail sugli stipendi di novembre ma ancora niente sull'sr41!!

tipico segnale di un azienda che se ne frega ormai dei suoi ex...

siamo alla fine della storia, ormai

11 dicembre 2011 11:40

-----------------------------------
una esplosione di ottimismo!!!!!

Anonimo ha detto...

Martedi' 13 Dicembre

Roma - ore 15-17 Assemblea sindacale retribuita FIOM (sede V. Bona)
All'odg:
- esito incontro Mise e situazione bando di vendita
- situazione aziendale ed iniziative sindacali
- varie ed eventuali
E' prevista la partecipazione di F. Potetti (coord. naz. Fiom)
=======================
Ai colleghi romani: Per cortesia chetete lumi a quel personaggio di POTETTI!. E ditegli che se dovesse firmare l'accordo con il MiSE senza counvolgete TUTTI i lavoratori saranno C..I suoi.
Non può giocare con la vita di 1300 famiglie per la sua carriera.
Sono Guai. RIVOGLIAMO IL LAVORO. IL RESTO SONO STRONZATE.

Anonimo ha detto...

Roma - ore 15-17 Assemblea sindacale retribuita FIOM (sede V. Bona)
All'odg:
- esito incontro Mise e situazione bando di vendita
- situazione aziendale ed iniziative sindacali
- varie ed eventuali
E' prevista la partecipazione di F. Potetti (coord. naz. Fiom)
=======================
Ai colleghi romani: Per cortesia chetete lumi a quel personaggio di POTETTI!. E ditegli che se dovesse firmare l'accordo con il MiSE senza counvolgete TUTTI i lavoratori saranno C..I suoi.
Non può giocare con la vita di 1300 famiglie per la sua carriera.
Sono Guai. RIVOGLIAMO IL LAVORO. IL RESTO SONO STRONZATE.
========================
DITEGLI ANCHE CHE UNA BUONA PARTE DI NOI VUOLE FARE UNA MANIFESTAZIONE A ROMA.
ORA O MAI PIU'!!!

Anonimo ha detto...

Ai colleghi romani: Per cortesia chetete lumi a quel personaggio di POTETTI!. E ditegli che se dovesse firmare l'accordo con il MiSE senza counvolgete TUTTI i lavoratori saranno C..I suoi.
Non può giocare con la vita di 1300 famiglie per la sua carriera.
Sono Guai. RIVOGLIAMO IL LAVORO. IL RESTO SONO STRONZATE.
========================
DITEGLI ANCHE CHE UNA BUONA PARTE DI NOI VUOLE FARE UNA MANIFESTAZIONE A ROMA.
ORA O MAI PIU'!!!

------------------------
non si può tornare indietro, hanno già scritto tutto, potetti è stato complice e artefice, ma ora cosa volete che succeda o possa cambiare...

Anonimo ha detto...

....non si può tornare indietro, hanno già scritto tutto, potetti è stato complice e artefice, ma ora cosa volete che succeda o possa cambiare...



Ma sei sempre il solito oracolo, o sei una new entry?
Perche' ormai sono mesi che si leggono annunci di questo genere, annunci che puntualmente risultano destituiti di ogni fondamento, ad esempio alcune settimane fa, si diceva che il 15 avremmo saputo tutto, presto e' il 15 dicembre sara' il 15 giusto?
Visto che fai finta di sapere, fai anche la finta di dirci cosa hanno scritto.

Ibis redibis non morierit in bello.

Anonimo ha detto...

Ibis redibis non, morieris in bello.

Anonimo ha detto...

Le crisi
Esenzione anche per i lavoratori
messi in mobilità dalle aziende
La pensione non cambierà per i lavoratori messi in mobilità in seguito ad un licenziamento collettivo. Sono esentati dalle nuove norme anche i lavoratori collocati in mobilità lunga e quelli già titolari di una prestazione straordinaria a carico di fondi di solidarietà del settore. Queste deroghe hanno però due importanti limiti: non potrà essere superato il tetto delle 50 mila persone (il governo lo ritiene sufficiente a coprire tutti gli aventi diritto) e tutte le tre posizioni esentate dovranno far riferimento ad accordi stipulati entro il 31 ottobre 2011, data che fa da spartiacque.

NOI SIAMO FUORI (!?)

Anonimo ha detto...

....non si può tornare indietro, hanno già scritto tutto, potetti è stato complice e artefice, ma ora cosa volete che succeda o possa cambiare...



Ma sei sempre il solito oracolo, o sei una new entry?
Perche' ormai sono mesi che si leggono annunci di questo genere, annunci che puntualmente risultano destituiti di ogni fondamento, ad esempio alcune settimane fa, si diceva che il 15 avremmo saputo tutto, presto e' il 15 dicembre sara' il 15 giusto?
Visto che fai finta di sapere, fai anche la finta di dirci cosa hanno scritto.

Ibis redibis non morierit in bello.

-------------------
ma quale oracolo, di cosa parli, questi sono fatti, il tutto confermato dalle parole dei nostri rsu nella ultima assemblea, non mi sono inventato nulla.

Anonimo ha detto...

....non si può tornare indietro, hanno già scritto tutto, potetti è stato complice e artefice, ma ora cosa volete che succeda o possa cambiare...



Ma sei sempre il solito oracolo, o sei una new entry?
Perche' ormai sono mesi che si leggono annunci di questo genere, annunci che puntualmente risultano destituiti di ogni fondamento, ad esempio alcune settimane fa, si diceva che il 15 avremmo saputo tutto, presto e' il 15 dicembre sara' il 15 giusto?
Visto che fai finta di sapere, fai anche la finta di dirci cosa hanno scritto.

Ibis redibis non morierit in bello.

-------------------
ma quale oracolo, di cosa parli, questi sono fatti, il tutto confermato dalle parole dei nostri rsu nella ultima assemblea, non mi sono inventato nulla.
-------------------

Io direi che essendo cambiato il Governo, bisogna tentare ogni via possibile ed uscire dal silenzio in cui siamo entrati in questi mesi: è questo che ci ha danneggiato più di qualunque altra cosa.

Anonimo ha detto...

Si può sapere cosa ha detto potetti in assemblea a Roma?
Come si è giutificato?

Anonimo ha detto...

guarda che l'assemblea è domani

Anonimo ha detto...

mi dicono che è arrivata la convocazione al mise

Anonimo ha detto...

mi dicono che è arrivata la convocazione al mise
.....
per quando? chi è stato convocato? quale l'odg? Possiamo sapere di più?

Anonimo ha detto...

Io direi che essendo cambiato il Governo, bisogna tentare ogni via possibile ed uscire dal silenzio in cui siamo entrati in questi mesi: è questo che ci ha danneggiato più di qualunque altra cosa.
==============================
=============================
Hai ragione .. ci vorrebbe una bella MANIFESTAZIONE al MiSE....
Chi sarà presente domani in assemblea a Roma con Potetti glielo riferisca.
Fatevi dire come mai la FIOM è in letargo??? sulla nostra situazione.

Anonimo ha detto...

Udienza penale vs L...i, M...a, L...i.
-------------
chissa' se qualcuno sa come e' andata
-----------------------------------
La Dottoressa Commercialista Daniela Saitta, ex Custode cautelare della Agile srl:
Venivano ricostruiti dalla Dott.ssa Saitta, sulla base della relazione di custodia da lei redatta nel 2010 quando fu Custode cautelare della Agile, i flussi finanziari che risultarono sempre e comunque in uscita (mai in entrata) dalla Agile verso la Omega fra cui: Omega files per 11 mln Euro, MM Contact 449000 Euro, Piccini Roberta (parente di Pio Piccini ma senza alcuna carica societaria) per 250000 Euro, queste somme risultarono incassate indebitamente dalla Omega e chieste inutilmente in restituzione dai Custodi cautelari Agile. Inoltre la Agile srl ha ceduto crediti a soggetti Omega nel novembre 2009, con i "buoni uffici" di Unicredit per 700000 Euro, riconducibili a commesse Poste Italiane, Sky, Fastweb, Banca Sella. Nel dicembre 2009 sempre con la diligente collaborazione di Unicredit, la Agile cedeva crediti per 150000 Euro a soggetti esterni su ordine di Omega.
La relazione della Dott.ssa Saitta veniva seguita dai lavoratori e lavoratrici della Agile costituiti parte civile, con un silenzio pieno di rabbia repressa all'affermazione testuale della Dottoressa, che dichiarava per le commesse allora tenute disperatamente in piedi da personale Agile a cui non arrivavano gli stipendi, che i relativi importi venivano girati direttamente alla Eutelia in quanto per un beffardo meccanismo, non essendo stato riconosciuto il passaggio di ramo d'azienda, i committenti volevano riconoscere i corrispettivi delle commesse solo ad Eutelia. Vale la pena rileggersi la relazione della Dottoressa Saitta per non perdere memoria di questi eventi, attraverso questa che sembra un'algida e arida relazione finanziaria, in realtà è il compendio preciso e puntuale delle fasi di spoliazione e devastazione della nostra azienda.

Anonimo ha detto...

E dopo tutta questa ingiustizia, i sapientoni propongono come soluzione il piano del FEGato, che ormai ci siamo rovinato!!!!

Anonimo ha detto...

Come minimo almeno per ora che ci diano i nostri stipendi arretrati.
Aver lavorato gratis dal cliente con la speranza che il sacrificio ne valesse la pena anticipando soldi e bei soldi e comunque prendersela il quel posto in tutti i sensi tra i soldi e la commessa persa e' stata veramente una cosa frustrante.
Invece continuano a pagare stipendi stratosferici per nullafacenti.
Quando ci date i nostri soldi?
Sono dovuti oltre al danno che ci avete creato.

Anonimo ha detto...

Processo Eutelia-Omega terzo atto

Venerdì 9 dicembre nell'Aula Occorsio del Tribunale di Roma si è tenuta la terza udienza del processo Eutelia-Omega unificato, con la posizione di Samuele Landi stralciata, come annunciato alle prime battute dal Giudice, una donna che ha sostituito non sappiamo se provvisoriamente o definitivamente il Giudice Meschini, di cui non conosciamo il nome, e che si è rivelata molto scrupolosa e puntuale.
Per la difesa era presente l'avv. Amodio in buona compagnia del silente Isacco Landi, più gli altri avvocati a difesa degli imputati in contumacia Claudio Massa, e i fratelli di merende Liori. L'avvocato Amodio ha chiesto che vengano messe agli atti delle intercettazioni telefoniche non meglio precisate.
Per le parti offese erano presenti l'Avv. Marika Ballardin (lavoratori Agile), che ha sostituito lo Studio Senese e l'avv. Stendardo, rappresentava i lavoratori e lavoratrici costituiti parte civile anche l'avv. Maria Rosaria Galella.

E stato chiamato a testimoniare il Maggiore della Guardia di Finanza di Milano Marco Tannoia, l'ufficiale ha raccontato delle indagini da lui dirette su Omega e sulla sua controllante Libeccio. La Libeccio è stata oggetto di indagini dal giugno 2009, per capire chi fosse la reale proprietà dietro il paravento (da noi già denunciato sulla base di inchieste giornalistiche) che portava alle società ombra in uno scantinato londinese: le Restform e Anglo Corporate, che fungevano nel 2009 da facciata di controllante della Libeccio con gli "uomini di paglia" negli scantinati di uno squallido caseggiato di periferia, che rispondevano alle telefonate e ai fax spacciandosi per CEO e AD, dell'una o dell'altra scatola vuota dal capitale sociale di ben 2 Euro in totale.

Il Maggiore Tannoia, continuava la sua deposizione inframmezzata dalle domande precise e taglienti del PM Ielo, dichiarando che la Libeccio avvalendosi di capacità fidejussorie per 20 mln Euro dichiarate e mai accertate, a febbraio 2009 acquisiva Gemini (call center), ad aprile 2009 la Omega e la Phonemedia apparendo come una holding con altre acquisizioni nel 2009 (per un totale di oltre 10000 dipendenti fra cui la Agile srl ndr). Claudio Massa all'epoca risultava AD della Omega, ma i veri dominus della società di Viale Liegi erano i fratelli Sebastiano Liori e Antonangelo Liori. Tutte le società controllate da Libeccio/Omega tranne la Agile srl in Amministrazione Straordinaria sono attualmente fallite, ulteriori indagini sulla Omega fatte alle sedi sociali di Milano e Aeroporto Cagliari Elmas, non hanno permesso di trovare ne registri ne documenti contabili di alcun tipo, tutte le acquisizioni di società risultano solo da scritture private notariate.
Coinvolti nei rapporti Omega-Libeccio risultano la signora Anna Piano come consulente contabile e un certo Dott. Camalleri.

A questo punto il PM Paolo Ielo incalzava il Maggiore Tannoia, per arrivare al punto focale di Omega-Agile.
L'ufficiale di GF rispondeva che a Giugno 2009 avveniva il passaggio di ramo da Eutelia ad Agile srl del comparto IT per 96000 Euro con Samuele Landi che risultava AD della Agile, piccola società di Potenza, lo stesso giorno la Libeccio "garantisce una fidejussione" con scrittura privata per realizzare il passaggio alla sua controllata Omega della Agile, all'epoca AD Omega risultava Pio Piccini, Isacco Landi risultava nel Consiglio di Amministrazione sia della Agile che della Eutelia. Nel corso del 2010 e fino ad aprile, con la sentenza di Amministrazione Straordinaria della Agile, AD Omega era Domenico Lo Jucco (fedelissimo della prima ora di Berlusconi ndr).

Anonimo ha detto...

continua..

Il PM Ielo ha poi domandato al Maggiore Tannoia dei flussi finanziari successivi al 2009, ma su questo punto le risposte risultavano incerte, la deposizione finiva con la precisazione che il ruolo di Claudio Massa nella gestione finanziaria emergeva dalle intercettazioni, essendo la parte documentale opaca o inesistente.
A questo punto veniva chiamata a testimoniare la Dottoressa Commercialista Daniela Saitta, che fu revisore contabile e Custode cautelare insieme alla Dott.ssa Pace della Agile nel 2010 (attualmente Commissario Straordinario Eutelia ndr), alla quale con esiti più precisi e documentati il PM Ielo chiedeva conto dei flussi finanziari fra la Agile srl e la Omega.

Venivano ricostruiti dalla Dott.ssa Saitta, sulla base della relazione di custodia da lei redatta nel 2010 quando fu Custode cautelare della Agile, i flussi finanziari che risultarono sempre e comunque in uscita (mai in entrata) dalla Agile verso la Omega fra cui: Omega files per 11 mln Euro, MM Contact 449000 Euro, Piccini Roberta (parente di Pio Piccini ma senza alcuna carica societaria) per 250000 Euro, queste somme risultarono incassate indebitamente dalla Omega e chieste inutilmente in restituzione dai Custodi cautelari Agile. Inoltre la Agile srl ha ceduto crediti a soggetti Omega nel novembre 2009, con i "buoni uffici" di Unicredit per 700000 Euro, riconducibili a commesse Poste Italiane, Sky, Fastweb, Banca Sella. Nel dicembre 2009 sempre con la diligente collaborazione di Unicredit, la Agile cedeva crediti per 150000 Euro a soggetti esterni su ordine di Omega.
La relazione della Dott.ssa Saitta veniva seguita dai lavoratori e lavoratrici della Agile costituiti parte civile, con un silenzio pieno di rabbia repressa all'affermazione testuale della Dottoressa, che dichiarava per le commesse allora tenute disperatamente in piedi da personale Agile a cui non arrivavano gli stipendi, che i relativi importi venivano girati direttamente alla Eutelia in quanto per un beffardo meccanismo, non essendo stato riconosciuto il passaggio di ramo d'azienda, i committenti volevano riconoscere i corrispettivi delle commesse solo ad Eutelia. Vale la pena rileggersi la relazione della Dottoressa Saitta per non perdere memoria di questi eventi, attraverso questa che sembra un'algida e arida relazione finanziaria, in realtà è il compendio preciso e puntuale delle fasi di spoliazione e devastazione della nostra azienda.
Chi scrive questo articolo aggiunge che queste situazioni nei presidi e negli help desk, furono vissuti in commesse per clienti che poi in nome dei DURC e delle normative vigenti, non esitarono a graziosamente mettere alla porta i lavoratori e le lavoratrici di commesse Agile per: Comune di Roma, Ministero della Difesa, Ministero dell'Interno, Poste Italiane, RAI, Camera dei deputati, assestando così l'ultimo colpo mortale alla Agile. Anche questa è una nota del redattore.

Il processo contro Eutelia e Omega riprenderà il 4 aprile.

Anonimo ha detto...

Udienza penale vs L...i, M...a, L...i.
-------------
chissa' se qualcuno sa come e' andata
-------------
tutto sulla terza udienza su :
http://lavoratoriagileinlotta.blogspot.com/

interessante..
davvero interessante..

Anonimo ha detto...

Roma - ore 15-17 Assemblea sindacale retribuita FIOM (sede V. Bona)
All'odg:
- esito incontro Mise e situazione bando di vendita
- situazione aziendale ed iniziative sindacali
- varie ed eventuali
E' prevista la partecipazione di F. Potetti (coord. naz. Fiom)

----------------------------------
... situazione aziendale ed iniziative sindacali.

Qualsiasi cosa và bene purchè ci facciamo sentire o vedere.

Chiediamo a Potetti cosa ne pensa?

Anonimo ha detto...

POTETTI...
MANIFESTAZIONE SUBITO!!!!!!!!!!!
FACCIAMOCI SENTIRE AL NUOVO MINISTRO..
RIVOGLIAOMO IL LAVORO.

Anonimo ha detto...

Ai colleghi di Roma.
Appena termminate l'assemblea ci fate sapere cosa ha detto Potetti???
Siamo curiosi....

Anonimo ha detto...

Ai colleghi di Roma.
Appena termminate l'assemblea ci fate sapere cosa ha detto Potetti???
Siamo curiosi....

==============================
oltre alla curiosita' e' il fatto che noi che non siamo di Roma o Milano o Torino/Ivrea siamo a corto di notizie e isolati
grazie

Anonimo ha detto...

APPELLO AI COLLEGHI DI ROMA
FATECI SAPERE QUALCOSA DI QUELLO CHE SI E' DISCUSSO IN ASSEMBLEA

GRAZIE

Anonimo ha detto...

Oggetto: AGILE in A.S. – 19 DICEMBRE 2011 ORE 10.00
_____________________________________________________________________
Il previsto incontro tra Agile in A.S. e la Società TBS, per l’avvio della procedura
ex. art. 47 legge n. 428/90 è convocato presso gli Uffici del Ministero dello Sviluppo Economico il
giorno 19 Dicembre 2011 alle ore 10,00, in Via Molise n. 2 – Sala Commissioni I Piano (Stanza
33).
IL RESPONSABILE
Dott. Giampietro Castano

Anonimo ha detto...

Ma si può sapere cosa ha detto Potetti? Quali sono le intenzioni della TBS?

Anonimo ha detto...

ma se l'incontro è previsto per il 19 cosa vuoi che abbia detto Potetti?
Siam mica qui a parlare coi sordi?

Anonimo ha detto...

Siam mica qui a parlare coi sordi?
--------------------------------
GRANDE :-)

Anonimo ha detto...

Il previsto incontro tra Agile in A.S. e la Società TBS, per l’avvio della procedura
ex. art. 47 legge n. 428/90 è convocato presso gli Uffici del Ministero dello Sviluppo Economico il
giorno 19 Dicembre 2011 alle ore 10,00, in Via Molise n. 2 – Sala Commissioni I Piano (Stanza
33).
IL RESPONSABILE
Dott. Giampietro Castano
-----------------------------------
fonte della notizia?

Anonimo ha detto...

i flussi finanziari che risultarono sempre e comunque in uscita (mai in entrata) dalla Agile verso la Omega fra cui: Omega files per 11 mln Euro, MM Contact 449000 Euro, Piccini Roberta (parente di Pio Piccini ma senza alcuna carica societaria) per 250000 Euro...
----------
c'era e forse c'e' ancora in azienda qualcuno (o piu' di uno)che ha controllato e ha avuto visibilita' di questi flussi: eppure nessuna informazione, anche in forma anonima, e' trapelata in quei mesi!! questi cogl..ni sapevano sicuramente o avevano capito cosa stava succedendo, eppure si sono tappati le orecchie e coperti gli occhi, che schifo!! Anche il piu' umile fra tutti quanti noi al loro posto avrebbe trovato il modo di comunicarcelo o di comunicarlo ai sindacati, anche al costo del licenziamento, ne sono sicuro: avevamo e forse abbiamo sempre avuto dei traditori fra di noi...siete solo dei pe..i di me..da

Anonimo ha detto...

io vorrei suggerire che almeno mettano in mobilità coloro che possono andare in pensione,lo facciano entro la fine del 2011,così un pò di noi si levano fuori dai coglioni e lasciano ragionare su numeri più congrui.
Così facendo,magari,si potrebbe evitare per i pensionandi la scure della manovra sull'allungamento dell'età pensionabile.

Anonimo ha detto...

Il previsto incontro tra Agile in A.S. e la Società TBS, per l’avvio della procedura
ex. art. 47 legge n. 428/90 è convocato presso gli Uffici del Ministero dello Sviluppo Economico il
giorno 19 Dicembre 2011 alle ore 10,00, in Via Molise n. 2 – Sala Commissioni I Piano (Stanza
33).
IL RESPONSABILE
Dott. Giampietro Castano
-----------------------------------
fonte della notizia?


La convocazione del MISE ai Sindacati.

Anonimo ha detto...

Il previsto incontro tra Agile in A.S. e la Società TBS, per l’avvio della procedura
ex. art. 47 legge n. 428/90 è convocato presso gli Uffici del Ministero dello Sviluppo Economico il
giorno 19 Dicembre 2011 alle ore 10,00, in Via Molise n. 2 – Sala Commissioni I Piano (Stanza
33).
IL RESPONSABILE
Dott. Giampietro Castano
-----------------------------------
fonte della notizia?


La convocazione del MISE ai Sindacati.
-------
Al bando non ha partecipato TBS Group, ma EBS srl, società di scopo a capitale 100% TBS. Il MISE non può convocare TBS ma Ebs. Il documento che citi è farlocco.

Anonimo ha detto...

fonte della notizia?
----------------------
http://www.viaolivetti79.it/Documenti/Documenti/convocazione%20MISE%20191211.pdf

Anonimo ha detto...

Tutti a ROMA il 19 a riprenderci il lavoro rubato!

Anonimo ha detto...

Ieri Po**ti si meritava di essere cacciato fuori con un bel calcio.

Anonimo ha detto...

Al bando non ha partecipato TBS Group, ma EBS srl, società di scopo a capitale 100% TBS. Il MISE non può convocare TBS ma Ebs. Il documento che citi è farlocco.



Premesso che il documento che ho citato, e' su carta intestata del MISE, spiegaci come fai a sapere chi ha partecipato al bando gara, fino ad ora si era sempre parlato di TBS, e al MISE hanno convocato la societa' capofila, come anche tu affermi.
Magari potresti darci anche qualche dettaglio dell'offerta in anteprima, citando le fonti naturalmente, astenersi perditempo.

Anonimo ha detto...

nell'assemblea di ieri a Roma, cosa e' stato detto???

Anonimo ha detto...

nell'assemblea di ieri a Roma, cosa e' stato detto???
-------------
NULLAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Anonimo ha detto...

http://www.italtbs.com/tbs/show.php?menu=00002&submenu=00002.00005

Anonimo ha detto...

potevate lavorare prima

Anonimo ha detto...

A Bari e' previsto un super investimento.
Chiedetelo alle RSU!!!!!

Anonimo ha detto...

potevate lavorare prima
------------------------
????????

Anonimo ha detto...

Pensioni - E' stata ampliata la platea delle deroghe dall'applicazione delle nuove regole sulla base delle risorse stabilite (che dovrebbero garantire circa 65.000 soggetti) e posticipatala data per la validita' degli accordi.

Si ricorderanno anche di noi???

Anonimo ha detto...

Baresi cosa bolle in pentola!!!!

Anonimo ha detto...

Pensioni. Per quanto riguarda quelli in mobilità che non vengono toccati dalle nove regole: i 50.000 sono diventati 65.000 ma devono essere in mobilità per accordi sindacali PRECEDENTI il 4 dicembre 2011 (prima il limite temporale era il 31 ottobre 2011) E DEVONO MATURARE i requisiti ENTRO la mobilità concessa (fonte Corriere della Sera 14/12/2011)

Anonimo ha detto...


Baresi cosa bolle in pentola!!!!


Pollo!!

Se sapeva qualcosa, poteva scriverla direttamente, non suggerire di andare a chiedere alle RSU.

E' la solita provocazione del coglione che pensa di essere pure spiritoso.

Portate pazienza fino a Lunedi', dopo lunedi' avemo qualche certezza in piu'

Anonimo ha detto...

Baresi cosa bolle in pentola!!!!

======================
una beata m..za . Ma non avete capito che siamo tutti nella melma???? Chi è il cretino che mette in giro certe idiozie.
Qui o ci mobilitiamo TUTTI oppure saranno uccelli senza zucchero per tutti.
MOBILITAZIONE!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

quindi la parte informatica della TBS ha sede ad Arezzo!!!
Non se ne può più!!!

Anonimo ha detto...

Al bando non ha partecipato TBS Group, ma EBS srl, società di scopo a capitale 100% TBS. Il MISE non può convocare TBS ma Ebs. Il documento che citi è farlocco.
-------------------------------------
Infatti è stato convocato il sig Faltoni che non è avvocato ma ingegnere dirigente di TBS ma anche amministratore delegato di EBM del gruppo TBS...fatalità nato ad Arezzo,ed anche dirigente della società che controlla EBM che guarda caso ha la sede proprio alle spalle della nave Eutelia ad arezzo...tutte coincidenze???

Anonimo ha detto...

Situazione paventata in assemblea a Roma:
causa mancanza piano industriale ed acquirente certo (TBS??EBM??Erreeffe Informatica??)tante parole al vento ma quasi certo il resto circa 150 persone occupate subito con concertazione e diminuzione dello stipendio favorendo la contrattazione nazionale (e quindi addio privilegi..sopraminimi,contributi affitto..ecc.ecc..) forse reintegro poi a seguire di altre persone secondo piano industriale,certamente a casa tutti i papponi che hanno mangiato a tradimento fino adesso con stipendi stratosferici senza portare risultati !!!

Anonimo ha detto...

quindi la parte informatica della TBS ha sede ad Arezzo!!!
Non se ne può più!!!
-------------------------------
ti riferisci ad Erre Effe Informatica srl ?
"L'attuale organico di Erre Effe Informatica conta circa 20 addetti."
Via Donat Cattin 83 – 52100 Arezzo, Italy

http://ir.italtbs.com/tbs/show_man.php?menu=00008&submenu=00008.00001.00002

Anonimo ha detto...

Per ottenere e sperare ad ottenere piu' ammortizzatori sociali, il minimo che ci possono dare, occorre manifestare..manifestare..manifestare il 19 Dicembre ore 10.00
Tutti A Roma.... piu' incazzati che mai ultimo atto di disperazione ....

Anonimo ha detto...

solo 102 persone vanno da subito in tbs, le altre ci raggiungono in cigs. poi si vedrà.....

Anonimo ha detto...

Mobilità e cassa integrazione. Che succede a chi è in cassa integrazione ordinaria e magari presto passerà a quella ordinaria? La manovra stabilisce che si continueranno ad applicare i criteri pre-riforma Monti, anche se maturano i requisiti dopo il 31 dicembre 2011 a patto che i lavoratori siano: a) in mobilità breve; b) in mobilità lunga. Per tutti gli altri la perdita del lavoro non garantisce il diritto alla pensione se non si raggiungono almeno i vecchi requisiti.

Speriamo che i sindacati riescano ad "impacchettare" molti di noi verso la pensione con i vecchi requisiti.

Anonimo ha detto...

solo 102 persone vanno da subito in tbs, le altre ci raggiungono in cigs. poi si vedrà.....
-------------------------------------
scommetto che sei contento..godi ohhh come godi
non vedevi l'ora di dirlo

Anonimo ha detto...

solo 102 persone vanno da subito in tbs, le altre ci raggiungono in cigs. poi si vedrà.....
>>>>>>>>>>

chissà chi saranno questi 102...
non so dire se sono i più fortunati..

Anonimo ha detto...


solo 102 persone vanno da subito in tbs, le altre ci raggiungono in cigs. poi si vedrà.....


Sbagliato!!

A me Faltoni mi ha assicurato che ne prende almeno 112!

Anonimo ha detto...

Propongo di fare una lotteria.
In attesa di conoscere lunedi' il piano industriale di TBS, potremmo fare il concorso "Indovina il numero", volendo oltre al numero complessivo potremmo scommettere anche sul numero delle sedi confermate e i relativi numeri di dipendenti.

Anonimo ha detto...

Baresi cosa bolle in pentola!!!!
--------
C'è un ipotesi di lavoro che coinvolge la Regione e che dovrebbe impiegare quasi tutti i lavoratori.
È da vedersi se dato il ritardo, la strada sia ancora percorribile. Vedremo....

Anonimo ha detto...

Premesso che
la vicenda Agile Ex-Eutelia non scaturisce dalla crisi economica ma bensì dall’opera truffaldina operata da individui, ora sotto processo. Questo elemento costituisce e rende unica la nostra vicenda .
Rigettano
quello che, al momento, si è prospettato come un unico percorso che determina e sancisce la fuoriuscita di personale dal mondo del lavoro. Siamo convinti, proprio per la unicità della nostra vicenda, che le soluzioni da intraprendere siano e debbano essere altre a cominciare dalla riemissione del bando di vendita , atto a riunificare quello che era l’Azienda nel suo perimetro precedente alla costituzione di Agile ( Eutelia).
Siamo convinti che il MiSe nella sua doppia funzione di rilancio dello sviluppo e delle infrastrutture sia nelle condizioni di poter intraprendere misure atte alla soluzione della nostra vertenza che permettano un progetto di collocazione del personale in carico al perimetro dell’Amministrazione Straordinaria.
Esprimiamo
oltre modo sconcerto sul grave ritardo da parte del MiSE nel rendere noti i contenuti del bando di gara ma soprattutto il piano industriale in esso contenuto e, a tal riguardo temiamo, che ulteriori ritardi siano voluti e non giustificati al solo scopo di arrivare a Natale …“o mangi questa minestra o salti la finestra ..” . Si ribadisce in ogni caso la necessità, a valle della presentazione del “piano industriale” di consultare i lavoratori per renderli partecipi e autori del loro futuro.

Anonimo ha detto...

MA NON AVETE ANCORA CAPITO NIENTE???
QUESTI CI STANNO FACENDO NERI???
MA COSA CA..0 ASPETTA LA FIOM AD ORGANIZZARE UNA MANIFESTAZIONE?????????????????

MANIFESTAZIONE SUBITO!!!
SIAMO INCAZZATI.
lavoro...lavoro

Anonimo ha detto...

IL 19 sindacati o non sindacati Tutti a ROMA !!!!!!!

Anonimo ha detto...

solo 102 persone vanno da subito in tbs, le altre ci raggiungono in cigs. poi si vedrà.....


Sbagliato!!

A me Faltoni mi ha assicurato che ne prende almeno 112!


nah, sbagliato. Faltoni ha detto che inizialmente ne prenderà 12. Per gli altri si vedrà.

Anonimo ha detto...

E' uscito il piano industriale del gruppo TBS che verra' discusso il 19 a Roma

Anonimo ha detto...

Ai colleghi di Roma.
Appena termminate l'assemblea ci fate sapere cosa ha detto Potetti???
Siamo curiosi....
----------------
...e quando mai si e' visto che i colleghi romani fanno sapere qualcosa !!

tengono tutto per loro, come sempre...

Anonimo ha detto...

E' uscito il piano industriale del gruppo TBS che verra' discusso il 19 a Roma

---------------------veramente gira da 4 giorni, buonanotte