giovedì 13 ottobre 2011

Verbale Incontro al MiSE del 4 ottobre



Documento Verbale di riunione
Azienda Agile
Settore IT- consulenza informatica
Numero dipendenti 1.357
Data 6/10/2011

In data 4 ottobre 2011 si è tenuto presso il MSE un incontro riguardante la situazione della Agile in procedura di A.S.. Alla riunione, presieduta dal Dr. Castano, erano presenti la Dr.ssa Gatta e la
dr.ssa Brunetti del MSE, i Rappresentanti delle Regioni Lombardia (Dr. Bianchessi), della Regione
Piemonte (Dr. Romano), della Regione Veneto (dr.ssa Fusetti), della Regione Toscana (Dr. Beudò),
della Regione Lazio (Ing. Anglisani), della Regione Campania (Dr. Acocella), della Regione Puglia
(Dr. Lella), le OOSS nazionali e territoriali CGIL, CISL, UIL, UGL, e FILCTEM- CGIL, FEMCACISL, UILTA – UIL, Federmanager .


Il Dr. Castano in apertura riunione ha comunicato che l’obiettivo della riunione odierna è quello di
informare i presenti sulla volontà del Ministero dello Sviluppo e di concerto con il Ministero del
Lavoro, con cui vi è un aggiornamento costante ed una condivisione del progetto, di creare una
“task force” finalizzata ad identificare, con le Regioni coinvolte nella procedura, soluzioni
condivise per quei lavoratori che non passeranno con l’Azienda acquirente, presumibilmente ed in
questa fase è solo un ipotesi, questo passaggio coinvolgerà i lavoratori che attualmente sono
presenti in Agile (o meno).

Per quanto riguarda il lavoro della procedura commissariale, che al tavolo odierno non è presente in
quanto in questa fase non può ancora rendere pubblici gli elementi emersi dalla chiusura del bando,
il 23 settembre infatti si è chiuso il bando che riguardava le due società di un’unica azienda
(Eutelia). Poiché vi erano elementi per ritenere collegamenti economici e funzionali si è deciso di
fare un bando di gara chiuso. Nel bando è stato previsto un “premio” per quelle offerte che
riguardassero le due aziende. Per Agile sono pervenute due offerte. In questa fase i Commissari
hanno aperto le buste alla presenza del notaio, prepareranno una relazione che verrà sottoposta al
comitato di sorveglianza (che rappresenta i creditori) ed il cui parere, non vincolate, sarà sottoposto
al MSE per esprimere la propria decisione. La procedura commissariale, che non è presente al
tavolo in quanto in questa fase non può comunicare gli esiti del bando fino alla redazione della
relazione, che dovrebbe avvenire la prossima settimana, sarà convocata per relazionare sugli esiti
non appena avrà la possibilità di farlo. Per quanto riguarda i lavoratori che non saranno trasferiti
alla nuova azienda, essi rimarranno in carico alla procedura fino a che i commissari non riterranno
di comunicare la cessazione dell’attività. Dal momento del decreto di cessazione di attività così
come comunicato dal Tribunale, i commissari passano alla liquidazione della medesima, con la
possibilità di chiedere per il periodo di liquidazione un altro anno di cassa piu sei mesi (tot. 18
mesi).

Il Dr. Castano ha espresso soddisfazione per la presenza al tavolo delle Regioni che rappresentano
la maggioranza dei lavoratori coinvolti sul territorio italiano, ferma restando la disponibilità ad
allargare il discorso ad altri interlocutori regionali, e di identificare insieme delle soluzioni per quei
lavoratori che inevitabilmente non passeranno con il nuovo acquirente.
Il Dr. Castano ha sottolineato che questo costituisce uno strumento innovativo, un esperimento che
viene messo in campo per la prima volta e su cui non si garantiscono necessariamente risultati
positivi ma che costituisce un tentativo di verificare insieme alle Regioni coinvolte, alle OOSS ed al
Ministero del Lavoro, delle soluzioni per i lavoratori che non verranno trasferiti con l’azienda
acquirente ma che rimarranno a carico della procedura e a cui lo stesso MSE attribuisce due risorse
costantemente dedicate la Dr.ssa Gatta e la Dr.ssa Brunetti, che consentiranno azione di raccordo e
di supporto alle regioni.

Con riferimento alla strumentazione che potrebbe essere esaminata, il Dr. Castano ha chiesto alle di
Regioni di evidenziare:
1. le politiche sociali della Regioni, quindi interventi finalizzati alla tutela dei lavoratori (tutela dei
lavoratori, riqualificazione del personale, attività di avviamento);
2. la strumentazione a favore del lavoratore che va vista insieme al Ministero del lavoro sia come
normativa nazionale che a livello di Comunità Europea.
3. l’azione che può essere svolta verso le imprese del settore (anche quelle in house ovviamente) al
fine di sensibilizzarle verso l’utilizzo di forza lavoro esperta e qualificata nel settore dell’I.T.

La riunione di oggi è solo iniziale e serve unicamente ad acquisire la disponibilità delle Regioni ad
iniziare questo dialogo, ogni Regioni utilizzerà i propri strumenti, ma dal confronto potranno
emergere elementi che sarà utile mettere in comune anche per quanto riguarda le opportunità che
ciascun territorio potrà offrire.
Le OOSS hanno sottolineato che si tratta di una vicenda complicata e bisogna essere impegnati a
verificare soluzioni per tutti i lavoratori, anche quelli che non troveranno impiego, ben venga
quindi questa iniziativa, inoltre si tratta di lavoratori che hanno tutti le competenze e conoscenze per
essere ricollocati. Le OOSS chiedono anche di poter verificare tutti gli elementi che siano finalizzati
a prolungare per quanto possibile l’utilizzo degli ammortizzatori (quali ad esempio l’affitto di
Azienda) - a questo proposito il Dr. Castano ha chiarito che verranno fatti degli incontri con la
procedura sugli aspetti tecnici. Le OOSS hanno giudicato anche positivamente il fatto che attraverso
queste riunioni possano emergere elementi o iniziative legate ai vari territori che potrebbero essere
valutate come possibile soluzione per i lavoratori. Le OOSS hanno infine sollecitato a non pensare
unicamente a strumentazione di riqualificazione del personale ma che il tavolo serva come
strumento finalizzato alle soluzioni di reimpiego dei lavoratori.
I Rappresentanti di Federmanager hanno comunicato di essere impegnati da tempo come
federazione a seguire più persone che si mettono insieme per costituire aziende, ci sono le idee ma
manca il management e quindi poter pensare a strumenti che aiutino che voglia andare sul mercato.
Da poco più di un anno infatti, si registra una forte spinta all’autoimprenditorialità che deve essere
supportata dalla necessaria formazione, ben venga la proposta della task force. Anche in questo caso
c’è la massima collaborazione all’interno del progetto.
I Rappresentanti delle Regioni hanno generalmente considerato positivamente l’idea della “task
force” fatta salva la verifica al loro interno.
In particolare, la Regione Piemonte ha comunicato, che già dalla prossima settimana sarà attivato in
incontro in Sede Locale, anche con le altre Istituzioni locali e riferirà gli esiti dell’incontro per
capire cosa possa essere messo in piedi nella specifica situazione; la Regione Lombardia ha accolto
positivamente l’idea che appare innovativa, ha inoltre sottolineato che la Regione Lombardia sta già
applicando strumentazione, che non sia solo finalizzata alla riqualificazione del personale ma anche,
alla verifica di aiuto alla rioccupazione, ora stanno verificando incentivi per aziende che assumono,
ha inoltre suggerito un costante raccordo con il Ministero del Lavoro, cosa che il dr. Castano ha
assicurato come già prevista dal tavolo.
Il Rappresentante della Regione Lazio ha confermato l’adesione al comitato organizzato dal
MSE, che dovrà studiare le possibili soluzioni atte a facilitare il reimpiego delle maestranze della
società Agile. Nel contempo ha informato che , in attesa di conoscere l'imprenditore con il quale
confrontarsi per comprendere le azioni da intraprendere, stanno per attivare sia incontri con
importanti imprese di telecomunicazioni del territorio sia stanno favorendo la possibilità di offrire ai
dipendenti in cassa integrazione il servizio di “outplacement” finanziato dalla Regione Lazio. Al momento in cui sarà possibile incontrare l'imprenditore interessato a rilevare la società ed il
personale e sulla base del progetto industriale che sarà presentato proporranno, nell'ambito delle
politiche attive per il lavoro, gli strumenti di sostegno alle imprese più adatti alle esigenze che si
verranno a manifestare. Comunque è intenzione della Regione attivare tutte le risorse necessarie per
affrontare questa crisi e creare le condizioni per il reimpiego del personale.

Il Rappresentante della Regione Campania, con la Direzione del Settore Lavoro, ha comunicato che
vi sono strumenti che potrebbero essere rilanciati con lo sforzo coordinato del MSE e del Ministero
del Lavoro, ritiene che coordinare questi strumenti sia una soluzione anche alla presenza delle
informazioni definitive che riguarderanno le persone da coinvolgere nel progetto, per ciascuna
Regione; il Rappresentante della Regione Toscana ha dato ampia disponibilità a partecipare a
questa proposta; il Rappresentante della Regione Puglia chiede, prima di esprimersi, un quadro
chiaro degli esiti della procedura di Amministrazione Straordinaria.
In conclusione, il dr Castano ha indicato un percorso operativo che è stato condiviso dai presenti:
a) un incontro che si terrà entro le prossime due settimane, tra le Regioni ed i Ministeri,
finalizzato ad approfondire gli aspetti tecnici,
b) nel frattempo, quando i dettagli della procedura verranno resi noti, gli esiti dell’incontro
potranno essere anche utili per il prossimo tavolo tra OOSS e procedura che si potrebbe
tenere entro la fine del mese di ottobre

160 commenti :

Anonimo ha detto...

bla bla?

Anonimo ha detto...

IL nulla si passano la palla tra il ministero e le Regioni...per non ottenere il nulla ...
il max della Cassa almeno ce la volete dare.....

Anonimo ha detto...

che FICATA!
diciotto mesi fra cassa poi mobilità........
18 mesi non saranno troppi?

Anonimo ha detto...

Per trovarti un altro lavoro spero di no...Pensionato....

Anonimo ha detto...

D'altronde che ci aspettavamo...Noi siamo Agile mica Alitalia

Anonimo ha detto...

Caro blog ma un testo un po' più leggibile no?

Anonimo ha detto...

Oggi sarà pubblicata la relazione dei commissari su Agile??

Speriamo bene!!!!!

Anonimo ha detto...

Ma è vero che il nuovo amministratore delegato della TBS si chiama Vicano?

Anonimo ha detto...

Si e' vero come fai a saperlo in anteprima?

Anonimo ha detto...

Ho saputo che il direttore della TBS si chiama Latagliata.

Anonimo ha detto...

Vicano&Latagliata... un nome, una garanzia! Forza Bari!

Anonimo ha detto...

Scerzate scherzate, vedrete poi il duo vicano e company cosa ci combina

Anonimo ha detto...

Scerzate scherzate, vedrete poi il duo vicano e company cosa ci combina

Anonimo ha detto...

Ma è vero che il nuovo amministratore delegato della TBS si chiama Vicano?

Ho saputo che il direttore della TBS si chiama Latagliata

Vicano&Latagliata... un nome, una garanzia! Forza Bari!
...................................
Vorrei sapere da dove vi viene tutta sta ironia in questo momento aziendale beati voi vi invidio. Ma fatemi capire ma la fonte di tutti i guai aziendali( di tutta l'azienda) è colpa del sindacato o della RSU di Bari non si fa altro che parlare di Bari.

Anonimo ha detto...

Vedrete che alla fine i baresi si staccheranno.

Anonimo ha detto...

Vorrei sapere da dove vi viene tutta sta ironia in questo momento aziendale beati voi vi invidio. Ma fatemi capire ma la fonte di tutti i guai aziendali( di tutta l'azienda) è colpa del sindacato o della RSU di Bari non si fa altro che parlare di Bari.

------------------
Ma di che ironia parli, se non sei di bari, non sai i fatti quindi che vuoi. Se sei di bari è ancora peggio perchè hai gli occhi foderati di prosciutto...

Anonimo ha detto...

Se sei di bari è ancora peggio perchè hai gli occhi foderati di prosciutto...
--------------------------------------------------------------------------------
E perché non ci erudite?

Anonimo ha detto...

Se sei di bari è ancora peggio perchè hai gli occhi foderati di prosciutto...
--------------------------------------------------------------------------------
E perché non ci erudite?
.....................................
giusto!!! perchè non ci erudisci? tu che invece pare abbia gli occhietti ben svegli e che ha capito tutto, o forse l'ironia ti viene dal fatto che non hai perso neanche uno stipendio,che non hai problemi economici che hai la moglie/marito che lavora e che non fai un cazzo dalla mattina alla sera e fai parte della cricca?

Anonimo ha detto...

giusto!!! perchè non ci erudisci? tu che invece pare abbia gli occhietti ben svegli e che ha capito tutto, o forse l'ironia ti viene dal fatto che non hai perso neanche uno stipendio,che non hai problemi economici che hai la moglie/marito che lavora e che non fai un cazzo dalla mattina alla sera e fai parte della cricca?
-------------------------
Quanta aggressività? Coda di paglia? Ci ho azzeccato!

Anonimo ha detto...

Se sei di bari è ancora peggio perchè hai gli occhi foderati di prosciutto...

-------------------------------

Sono un collega di Bari ho forse il prosciutto agli occhi...ma mi dici cosa è successo perchè sinceramente non mi sono accorto di nulla.
Cerchiamo di parlare chiaramente..
Grazie

Anonimo ha detto...

Sono un collega di Bari ho forse il prosciutto agli occhi...ma mi dici cosa è successo perchè sinceramente non mi sono accorto di nulla.
Cerchiamo di parlare chiaramente..
Grazie
--------------
Non sei l'unico.....

Anonimo ha detto...

Sono un collega di Bari ho forse il prosciutto agli occhi...ma mi dici cosa è successo perchè sinceramente non mi sono accorto di nulla.
Cerchiamo di parlare chiaramente..
Grazie
------------
Il parlar chiaro è fatto per gli amici...quindi...

Anonimo ha detto...

Il parlar chiaro è fatto per gli amici...quindi...

---------------
che significa scusa, non capisco

Anonimo ha detto...

Il parlar chiaro è fatto per gli amici...quindi...

---------------
che significa scusa, non capisco

15 ottobre 2011 17:47
----------
Traduzione: se fossimo tra amici, non si parlerebbe in codice. "A buon intenditor ecc."

Anonimo ha detto...

Baresi, fatevi un blog per i c...i vostri.

Anonimo ha detto...

Omm, asen e porch se pesen dopo mort

Anonimo ha detto...

Traduzione: se fossimo tra amici, non si parlerebbe in codice. "A buon intenditor ecc
----------------------

siamo proprio inguaiati

Anonimo ha detto...

Quanta aggressività? Coda di paglia? Ci ho azzeccato!
...............................
confermato sei della cricca e lavori.

Anonimo ha detto...

Quanta aggressività? Coda di paglia? Ci ho azzeccato!
...............................
confermato sei della cricca e lavori
-------------------------
...quanto ti sbagli....
Invece scommetto che tu non hai ma fatto un c......!E la cosa più grave è che vorresti continuare così!
Contento?

Anonimo ha detto...

Barese...Va da via i ciap

Anonimo ha detto...

"Verbale Incontro al MiSE del 4 ottobre":

....."il 23 settembre infatti si è chiuso il bando che riguardava le due società di un’unica azienda
(Eutelia)."
------------------------------
OVVERO????
SIAMO TUTTI EUTELIA??????

Anonimo ha detto...

OVVERO????
SIAMO TUTTI EUTELIA??????
---------------_
Ovviamente significa che agile è un ramo d'azienda di Eutelia, ma che viene venduto anche separatamente.
Infatti le offerte pervenute, sono tre per il ramo Tlc e due per quello IT.
Speriamo che questa fase finisca presto. Più tempo passa e più problematico sarà il riavvio.
Positiva è la volontà delle Istituzioni di andare oltre il bando di vendita per collocare i lavoratori.
Di sicuro, se si collocheranno solo i lavoratori attualmente impiegati, eventualmente integrata da qualche segnalazione sindacale, si prenderà atto della vera partita giocata da questi soggetti.

Anonimo ha detto...

Ma come si puo' pensare ancora che chi e' attualmente impiegato possa ancora salvarsi il c..o solo perche' raccomandato nonostante percepisca fior fior di quattrini rubati ai veri lavoratori?
Ci deve essere finalmente una svolta epocale hanno mangiato a basta fuori dai cogl..oni.
Penso che chi compra abbia capito e spero che non si fidi piu' dei soliti magnoni ma restituisca la dignita' ai veri lavoratori ora in cassa quelli che hanno portato avanti la baracca sempre.
Basta non se ne puo' piu'.
Gente ancora inpiegata con stipendi statrosferici e senza mansioni.
Ma dove esiste un' azienda cosi'?
Speriamo e speriamo ma la vedo dura sono sempre i soliti a pagare e gli unici che si sono fatti sempre il c..o.
Cambiera' prima o poi il vento?
Speriamo ma la vedo dura

Anonimo ha detto...

Partiamo dal presupposto che le commesse in piedi vadano avanti con il personale attualmente al lavoro.
Chi compra può solo razionalizzare. Chi in questo momento è in cassa è fuori anche da questo.
Se chi compra ha un piano industriale di espansione, il discorso cambia: vanno comunque individuate le professionalità in linea con i programmi aziendali.
È sempre possibile la riconversione, ed in questo caso sarà anche un fatto di età .
Poi se qualcuno mi spiega come fa un manager a riconoscere il valore della gente ... senza un esperienza collaborativa è bravo!
È più facile invece che profili molto costosi vengano scartati per non appesantire l'azienda.
Peró attenzione: se non si tratta di un azienda che fa body rental, il valore di un sistemista o di un p.m. è diverso da quello di uno che ripara stampanti.
Nessuno al momento può dire cosa si sta preparando. A
parte iinspiegabili movimenti a Bari, e che i colleghi non ci aiutano a capire, anzi litigando ci confondono, che non c'è altro da fare che attendere.

Anonimo ha detto...

Partiamo dal presupposto che le commesse in piedi vadano avanti con il personale attualmente al lavoro.
Chi compra può solo razionalizzare. Chi in questo momento è in cassa è fuori anche da questo.
Se chi compra ha un piano industriale di espansione, il discorso cambia: vanno comunque individuate le professionalità in linea con i programmi aziendali.
È sempre possibile la riconversione, ed in questo caso sarà anche un fatto di età .
Poi se qualcuno mi spiega come fa un manager a riconoscere il valore della gente ... senza un esperienza collaborativa è bravo!
È più facile invece che profili molto costosi vengano scartati per non appesantire l'azienda.
Peró attenzione: se non si tratta di un azienda che fa body rental, il valore di un sistemista o di un p.m. è diverso da quello di uno che ripara stampanti.
Nessuno al momento può dire cosa si sta preparando. A
parte iinspiegabili movimenti a Bari, e che i colleghi non ci aiutano a capire, anzi litigando ci confondono, che non c'è altro da fare che attendere.

---------------
Bravo, molto bravo, ma se le professionalità fossero suggerite e quindi contrattate dai sindacati?
Come la mettiamo?
Attenzione, questa non è una supposizione, ma una affermazione fatta da un rsu davanti a decine di lavoratori in assemblea.

Anonimo ha detto...

Bravo, molto bravo, ma se le professionalità fossero suggerite e quindi contrattate dai sindacati?
Come la mettiamo?
Attenzione, questa non è una supposizione, ma una affermazione fatta da un rsu davanti a decine di lavoratori in assemblea.
--------------
Non è possibile! Il piano industriale lo fa l'azienda. Questo RSU è un millantatore. Un episodio come quello che citi sarà avvenuto... in Puglia?

Anonimo ha detto...

Bravo, molto bravo, ma se le professionalità fossero suggerite e quindi contrattate dai sindacati?
Come la mettiamo?
Attenzione, questa non è una supposizione, ma una affermazione fatta da un rsu davanti a decine di lavoratori in assemblea.
--------------
Non è possibile! Il piano industriale lo fa l'azienda. Questo RSU è un millantatore. Un episodio come quello che citi sarà avvenuto... in Puglia
------------------
Non so come chiamare questa situazione, io preferirei abuso di potere.
Comunque questo è stato affermato formalmente e credo che tutti i lavoratori dovrebbero tenere gli occhi aperti, credo si stia andando troppo oltre.

Anonimo ha detto...

Non so come chiamare questa situazione, io preferirei abuso di potere.
Comunque questo è stato affermato formalmente e credo che tutti i lavoratori dovrebbero tenere gli occhi aperti, credo si stia andando troppo oltre.
------------
Se quello che affermi è vero, rivolgiti alla procura della repubblica. Forse è millantato credito, o forse è interesse privato, forse corruzione.

Anonimo ha detto...

>>>Poi se qualcuno mi spiega come fa un manager a riconoscere il valore della gente ... senza un esperienza collaborativa è bravo!

Io non capisco... TUTTI hanno un curriculum aziendale, per chi ha prodotto e firmato progetti sui clienti sono I FATTI CHE PARLANO, non i sindacati o gli "amici degli amici". Chiaro che gli interessati devono informarsi bene, se si fidano dei "mi dicono che" siamo perduti.... Anche da qui si vede chi è un buon manager!

Anonimo ha detto...

Se quello che affermi è vero, rivolgiti alla procura della repubblica. Forse è millantato credito, o forse è interesse privato, forse corruzione.

-------------------
Leviamo il se, è stato affermato chiaramente, con la scusa di sorvegliare possibili scorrettezze, entreranno in merito alle professionalità dei lavoratori uno a uno.
Se i diretti interessati volessero correggere o smentire queste affermazioni gli aspettiamo pazientemente.

Anonimo ha detto...

Purtroppo colleghi e' cosi!!!!
Chi sta sul cliente rimane dal cliente..
Chi sta fuori rimane fuori...

Anonimo ha detto...

Tutto è fermo sapete perchè?
Perchè l'acquirente vuole solo il personale che e' sul cliente.
Invece Agile e' piena di quadri manager e amministrativi che sono in ufficio a fare un c..zo.E qui e' nato il problema questi ultimi hanno creato il problema e i commissari potrebbero annullare la gara.
Colleghi svegliamoci facciamo qualcosa altrimenti non si salvano neanche i 200 famosi di cui si parla....
Sindacato sveglia fai qualcosa per tutelare chi lavora altrimenti se passa ancora del tempo Agile perde quel poco di commesse ancora in piedi... il gioco si fa veramente pericoloso pensiamoci bene non litighiamo non vale a nulla....

Anonimo ha detto...

No, No, litighiamo pure.
Ma come è possibile che i sindacati possano decidere chi è bravo e chi no, credo che questo spetti a chi compra. Stanno già creando i primi problemi e contrasti per far continuare il giochino a scapito dei lavoratori.

Anonimo ha detto...

Tutto è fermo sapete perchè?
Perchè l'acquirente vuole solo il personale che e' sul cliente.
Invece Agile e' piena di quadri manager e amministrativi che sono in ufficio a fare un c..zo.E qui e' nato il problema questi ultimi hanno creato il problema e i commissari potrebbero annullare la gara.
Colleghi svegliamoci facciamo qualcosa altrimenti non si salvano neanche i 200 famosi di cui si parla....
Sindacato sveglia fai qualcosa per tutelare chi lavora altrimenti se passa ancora del tempo Agile perde quel poco di commesse ancora in piedi... il gioco si fa veramente pericoloso pensiamoci bene non litighiamo non vale a nulla....
----------
La gara non si può annullare, perchè agile fallirebbe e per il ritardo vale quanto è stato comunicato dal mise e riportato in questo post. Anche i politici hanno fretta, specialmente se si vota presto.
È risaputo che l'azienda è piena di quadri e manager, e penso che non siano interessanti proprio per i costi. Chi compra è un azienda, e quindi ha i suoi manager , e purtroppo anche amministrativi.
Mi preoccupo di più per i pochi giovani sparsi nelle sedi al sud, che non stanno sulle commesse, la cui sorte non si risolve con gli ammortizzatori.
Penso anche che sarebbe giusto andare ad una consultazione di tutti i lavoratori, in quanto non credo che il sindacato li rappresenti più.
Si è scelto di accettare le porcate dei Landi &c. per poi cercare di recuperare coinvolgendo i lavoratori a forme di lotta estreme ed essere vertenza immagine per o vari Di Pietro e Vendola (ma dove sono finiti?).
È dai tempi del contratto di solidarietà quando eravamo Eutelia, che avremmo dovuto dare una svolta.
Oramai si può solo pensare ai colleghi sulle commesse, agli ammortizzatori e, se questo fantomatico piano per Bari può essere suddiviso su altre sedi per favorire i colleghi giovani che sono in cigs. Forse i baresi non saranno d'accordo, ma per una volta, vorrei vedere una solidarietà che dal sud vada a nord. Se il sindacato gestisse questo, allora avrebbe un senso.

Anonimo ha detto...

Io sono del parere o tutti o nessuno.

Anonimo ha detto...

Insieme a Spersi vi siete tenuti anche il suo parente Zappalà?
Anche il siciliano?
Un bel gruppo di lecca culi da niente, non è che per caso i nuovi padroni hanno il vizietto e vogliono mantenersi le lingue più ...
-----------
È scorretto fare commenti su nomi senza firmarsi. Un vero professionista, queste cose le sa.
Non ho capito se sei lo stesso che vuole un figlio black bloc, se si, lo stress di questo periodo ha prodotto danni nel tuo cervello superiori di quelli fatti a Roma l'altro ieri.

Anonimo ha detto...

È scorretto fare commenti su nomi senza firmarsi. Un vero professionista, queste cose le sa.
Non ho capito se sei lo stesso che vuole un figlio black bloc, se si, lo stress di questo periodo ha prodotto danni nel tuo cervello superiori di quelli fatti a Roma l'altro ieri.

----------------
Bene genialoide, allora comincia a firmarti tu.
grazie

Anonimo ha detto...

Io sono del parere o tutti o nessuno.
--------------
Bravo! Agile fallisce! E tutti in mobilità, poi a casa!
Un ottima strategia, sopratutto se veniamo a mangiare a casa tua, o alla FIOM.

Anonimo ha detto...

È scorretto fare commenti su nomi senza firmarsi. Un vero professionista, queste cose le sa.
Non ho capito se sei lo stesso che vuole un figlio black bloc, se si, lo stress di questo periodo ha prodotto danni nel tuo cervello superiori di quelli fatti a Roma l'altro ieri.

----------------
Bene genialoide, allora comincia a firmarti tu.
grazie
---------------
Non è necessario. È da vigliacchi fare nomi e non firmarsi.
Non vale la pena sprecare tempo con gente come te!

Anonimo ha detto...

Non è necessario. È da vigliacchi fare nomi e non firmarsi.
Non vale la pena sprecare tempo con gente come te!

----------------
a va bene

Anonimo ha detto...

MULTIMEDIA
La corsa a tre per acquisire i numeri italiani [ la polemica ]



L'accordo MicrosoftSkype si interseca con i problemi di Eutelia, la società italiana che bloccato le numerazioni Skype di cui ha titolarità. Eutelia ha dato la colpa al ministero dello Sviluppo: sta di fatto che il blocco ha colto alla sprovvista Skype, che peraltro si stava accordando col provider Uno Communications per trasferirgli la gestione delle numerazioni. La polemica sfiora anche Tiscali, acquirente scelto per acquisire Eutelia, in amministrazione controllata. Tiscali possiede Indoona, un competitor italiano di Skype. Intanto Messagenet ha invitato i clienti Eutelia/Skype a trasferire il numero Skype sul proprio servizio e continuerà ad accettare le richieste di portabilità.

Anonimo ha detto...

Quando verranno fissate le udienze di verifica delle iscrizioni al passivo? Voglio il TFR! Anche il fallimento è un'opzione pur di fare presto. Il resto solo parole.

Anonimo ha detto...

Giusto o tutti a casa o tutti a lavorare.
Altrimenti sta lotta e' servita a prolungare solo l' agonia.
Se si fallisce sappiamo oramai il perche' nullafacenti strapagati ancora in carico a fare cosa non si sa' a si' si sa' a rubare lo stipendio da una vita, se non si fallisce e' perche' chi ha intenzione di comprare abbia gia' individuato se e' azienda seria chi acquisire e chi no.
Speriamo ma se gli interlocutori sono sempre gli stessi le cose non cambieranno mai.
C'e' gente strapagata che non sa' fare un tubo.
Magari ora e' capace di spacciarsi per tecnico pur di salvarsi il c..o e la poltrona visto che non si e' mai mosso da li'.
Solita storia ma quando li manderete a casa o i commissari sono daccordo?
Chi produceva lavoro e commesse appena sono state perse e' stato messo in cassa grazie a questi personaggi che invece sono ancora in carica con stipendi allucinanti.
Mi sembra una barzelletta ma e' tutto vero purtroppo e se non fallisce mi sa' che non c'e' ne liberiamo neanche stavolta.
Ma dove prendano ancora i soldi questo e' un mistero visto che non c'e' piu nessuno o quasi che lavora a parte i poveri cristi dai clienti che si sono sempre fatti il c..o per mantenere sta banda di ladri nullafacenti.
Speriamo nella provvidenza e nella giustizia.
Basta andate a casa se non create lavoro e fate rientrare la gente dalla cassa non servite piu'.
Ve lo volete mettere in testa?

Anonimo ha detto...

La penso allo stesso modo, ridateci i nostri soldi e andate a cambiare la carta della stampante del cliente, ultimo rimasto!

Anonimo ha detto...

Siete come lo Spirito Santo, un mistero della fede!
Come è possibile pagare questi personaggi così tanto che nella loro carriera non hanno mai portato una ceppa!
Quel dirigente tanto nominato in questo blog, non poteva interagire con Banca d'Italia per non farci fare brutta figura.
Noi invece teniamo lui i suoi amici e anche i suoi parenti.

E' Spirito Santo!

Anonimo ha detto...

Dopo la disfida di Bari, ora siamo passati alla disfida di Roma!

Anonimo ha detto...

Dopo la disfida di Bari, ora siamo passati alla disfida di Roma!
------------
Ma la disfida non era a Barletta?

Anonimo ha detto...

Smettiamola di litigare.Pensiamo di essere dei professionisti e rimaniamo tali.
Dobbiamo lasciare che la politica faccia il suo corso.
Nel contempo bisogna tallonarla a fare presto.
E' l'unica strada che ci e' rimasta.
Ben venga la task force con le regioni e il sindacato in quanto e' l'unica strada percorribile per il bene di tutti.
Il sindacato si faccia promotore e portatore di queste esigenze e cominci a scandire i tempi i tempi ai commissari e al ministero....

Anonimo ha detto...

Io sono del parere o tutti o nessuno.
--------------
Bravo! Agile fallisce! E tutti in mobilità, poi a casa!
Un ottima strategia, sopratutto se veniamo a mangiare a casa tua, o alla FIOM.
-------------
Io è da molto tempo che non ho più da mangiare...possiamo andare da chi prende lo stipendio pieno....visto che non si è fatta nessuna rotazione .....ecc. ecc.

Anonimo ha detto...

Il sindacato è stato promotore del nostro fallimento.
Firma accordi tipo quello del passaggio ad srl unipersonale, quindi di cosa parliamo?
Oggi è stato accreditato la cassa di Agosto dico Agosto!
E il sindacato?
Settembre fine novembre inizio Dicembre...e il sindacato?
Andavano in giro chiedendo perchè non ti tesseri? Ma v...o!
Adesso parliamo delle Regioni...
ma parliamo della cassa che non arriva, parliamo perchè pagare un ex tecnico più di 100.000 euro l'anno, parliamo del tfr, parliamo di quello che ci deve Eutelia che è in positivo da anni, parliamo di cacciare a pedalate il sig. Potetti che sono più i casini che ha creato lui che i Landi, parliamo di come recuperare posti di lavoro parlando con il governo(o aspettiamo quello nuovo per chiedere) ma parliamone.
Dobbiamo parlare delle regioni per salvare l'ex tecnico con amici e compagni?
Allora parliamo di Fallimento!

Anonimo ha detto...

Vogliamo far fallire gli accordi, parliamo con i nuovi acquirenti, parliamo delle persone che stanno per comprare e vediamo se sono ancora convinti di comprare.
Parliamo dei livelli e dei soldi di questi personaggi, del loro skill(scusa stefano... volevo dire competenze), parliamo con questi signori e FALLIMENTO peer tutti!

Anonimo ha detto...

Con i soldi che diamo a SS possiamo far mangiare minimo altre due famiglie, pensateci Amministratori.
O almeno date spiegazioni della sua presenza e della sua retribuzione, visto che ci siete controllate anche quelli della sua cricca.

Anonimo ha detto...

Parliamoci chiaro, perchè Eutelia e famiglia Landi hanno mantenuto questo signore che non portava nulla?

Unica spiegazione escort a gogo!

Anonimo ha detto...

Esiste una logica: un'azienda deve fare utili.
Chi compra Agile è probabilmente un gruppo solido che non fa un operazione finanziaria, alla Landi per intenderci, ma un operazione industriale.
Comprando le commesse, ovviamente deve prendere la gente che ci lavora, perlomeno dove si lavora a casa del cliente.
Non c'è molto spazio per top manager, per duecento persone, al massimo puoi prendere un dirigente da affiancare ai tuoi. Stop!
Niente amministrativi, hai i tuoi, niente persone di staff: li sposti nelle tue sedi.
Per gli altri: ammortizzatori fino alla pensione per chi ha l'età (non sono pochi), incentivi agli Enti Territoriali per gli altri.
Sicuramente chi compra pretenderà che siano messi in mobilità tutti, per non farsi condizionare nelle scelte ed incorrere nei cosiddetti comportamenti antisindacali, diversamente incorrerebbe in discriminazioni.
Sindacato FIOM esce con le ossa rotte perché anche in questo momento, al dilà degli slogan, non riesce a fare una proposta credibile e condivisibile da almeno la maggioranza.
Per esempio potrebbe fare una ricognizione delle commesse perse, e chiedere uno strumento straordinario al governo per impiegare più persone.
Da quanto sento, credo che si sia creata una morsa micidiale, fra sindacalisti e capetti che facendo finta di difendere interessi nobili, in realtà hanno capito da tempo che la strategia del "si salvi chi può" è la più conveniente per loro.
Peró la situazione è talmente degenerata, che neanche loro potranno salvarsi con i vecchi sistemi.

Anonimo ha detto...

Vogliamo far fallire gli accordi, parliamo con i nuovi acquirenti, parliamo delle persone che stanno per comprare e vediamo se sono ancora convinti di comprare.
Parliamo dei livelli e dei soldi di questi personaggi, del loro skill(scusa stefano... volevo dire competenze), parliamo con questi signori e FALLIMENTO peer tutti!
-----------
1- Tu conosci i nuovi acquirenti? E pensi che dopo mesi di valutazioni sentano te?
2- quali sarebbero gli accordi che vuoi far fallire?
3- Livelli e soldi non verranno confermati: verremo messi tutti in mobilità.
4- fallimento per chi? Perché? Proviamo a trovare una soluzione per molti, se non per tutti.
Sopratutto fare in fretta! Il tempo è scaduto da un pezzo !

Anonimo ha detto...

E' stata promessa una soluzione per tutti, senza sarà fallimento per tutti e gogna per chi promise.

Anonimo ha detto...

Quanta cattiveria che si legge in questo blog, e meno male che si tratta di gente che ha studiato, laureati diplomati.
Che schifo, meno male che c'è la livella!!!!

Anonimo ha detto...

po po po potetti, po po po potetti, dicci quanto prendi di stipendio per stare seduto (da funzionario, anvedi oh) alla fiom cgil, po pop potetti, po po potetti...

Anonimo ha detto...

Il sindacato è stato promotore del nostro fallimento.
Firma accordi tipo quello del passaggio ad srl unipersonale, quindi di cosa parliamo?
Oggi è stato accreditato la cassa di Agosto dico Agosto!
E il sindacato?
Settembre fine novembre inizio Dicembre...e il sindacato?
Andavano in giro chiedendo perchè non ti tesseri? Ma v...o!
Adesso parliamo delle Regioni...
ma parliamo ...


Parla di meno e pensa di piu' a quel che dici.
Magari riesci a dire meno stupidaggini..

Anonimo ha detto...

Quanta cattiveria che si legge in questo blog, e meno male che si tratta di gente che ha studiato, laureati diplomati.


Lo studio, di se per se, non ci rende meno cattivi, anzi ci aiuta ad essere piu' perfidi.
Lo studio tuttalpiu' ti da strumenti per l'analisi, ti fa' conoscere molte cose e ti da stimoli.
Ma come i semi che devono cadere in una terra feconda per dare origine ad una bella pianta, anche lo studio in una mente arida produce poco e male.

Anonimo ha detto...

Esiste una logica: un'azienda deve fare utili.
Chi compra Agile è probabilmente un gruppo solido che non fa un operazione finanziaria, alla Landi per intenderci, ma un operazione industriale.
Comprando le commesse, ovviamente deve prendere la gente che ci lavora, perlomeno dove si lavora a casa del cliente.
Non c'è molto spazio per top manager, per duecento persone, al massimo puoi prendere un dirigente da affiancare ai tuoi. Stop!
Niente amministrativi, hai i tuoi, niente persone di staff: li sposti nelle tue sedi.
Per gli altri: ammortizzatori fino alla pensione per chi ha l'età (non sono pochi), incentivi agli Enti Territoriali per gli altri.


Sostanzialmente ritengo corretta la tua analisi, niente di difficle, per carita', semplici ragionamenti, ma evidentemente per molta gente che frequenta questo sito, sembra che fare 2+2 sia cosa difficile.


Sicuramente chi compra pretenderà che siano messi in mobilità tutti, per non farsi condizionare nelle scelte ed incorrere nei cosiddetti comportamenti antisindacali, diversamente incorrerebbe in discriminazioni.


Su questo, non sono cosi' sicuro, la trattativa sara' impopstata come una cessione art.47, sicuramente nella trattativa veranno chieste clausole e condizioni di favore ma credo che la partita sia ancora da giocare.

Sindacato FIOM esce con le ossa rotte perché anche in questo momento, al dilà degli slogan, non riesce a fare una proposta credibile e condivisibile da almeno la maggioranza.
Per esempio potrebbe fare una ricognizione delle commesse perse, e chiedere uno strumento straordinario al governo per impiegare più persone.


La FIOM-CGIL e' solo uno dei sindacati, poteva fare come altri, eclissarsi e lasciarci naufragare, come hanno fatto altri, non credo proprio che mille tessere in piu' o in meno facciano una grande diiferenza.
La proposta in realta' e' stata fatta, concordata con gli altri Sindacati, e portata la MISE il 4 ottobre, riassumibile nella frase Un salvagente per tutti .
Per il resto chiedere non basta se nessuno risponde, in ogni caso la colpa non e' di chi chiede ma di chi non risponde.

Anonimo ha detto...

mille tessere in piu' o in meno canbiano e parecchio quando di lavoro si vendono le tessere! Comunque, secondo me, il compito del sindacto e' solo uno :garantire il posto di lavoro a tutti. Se cosi' non fosse...sara' guerra.

Anonimo ha detto...

Hanno messo in pagamento anche la cigs del mese di settembre con valuta 24 ottobre.

Anonimo ha detto...

Hanno messo in pagamento anche la cigs del mese di settembre con valuta 24 ottobre.

-------------
in che regione stai? a bari nada

Anonimo ha detto...

Anche chi sta dai clienti a fare supporto senza le certificazioni richiesta dai contratti è raccomandato !!! e c'è ne sono molti. E perchè chi è senza commessa ancora è in ufficio pagato e non in cassa? Tutti amici di SS facenti parti della cricca!!

Anonimo ha detto...

Occhio rsu, dopo le ultime assemblee vi teniamo sotto occhio. non fate la cricca2 per salvare voi e i vostri preferiti/e, altrimenti sono guai...

Anonimo ha detto...

Infatti non si capisce perche' la maggior parte dei tecnici che erano su commesse perse sono a casa mentre chi gestiva queste commesse con stipendi 3 volte superiori e non e' riuscito a mantenerle e' ancora in carica.
E' questo l' assurdo che il sindacato conosce e non ha mai fatto nulla.
Anzi li ha sempre salvati.
Erano i famosi esuberi che dovevano gia' andare a casa 2 anni fa' quando i Landi li volevano mandare a casa.
Si e' visto dove ci hanno portato.

Anonimo ha detto...

Se ti può far piacere, anche a Pregnana è così.
A volte anche peggio:
persa una commessa tutto il gruppo a casa in CIGS,
meno uno, che, chissà come mai, è in sede a fare
non si sa cosa...
Oltre al capetto, naturalmente....

Anonimo ha detto...

E' questo l' assurdo che il sindacato conosce e non ha mai fatto nulla.

Ma e' cosi' difficile da capire che la gestione dell'azienda dipende dal Management e che in ogni caso il Management non deve render conto del proprio operato al Sindacato?

Anonimo ha detto...

Ehi, com'è che il commento che ho appena inserito è prontamente sparito?
Forse non è piaciuto a qualcuno?
Coda di paglia????

Anonimo ha detto...

Hanno messo in pagamento anche la cigs del mese di settembre con valuta 24 ottobre.

-------------
in che regione stai? a bari nada

-------------
sono della sede di Roma

Anonimo ha detto...

Occhio rsu, dopo le ultime assemblee vi teniamo sotto occhio. non fate la cricca2 per salvare voi e i vostri preferiti/e, altrimenti sono guai...
.....................................

mamma che paura!!!! avviso di stampo mafiosetto direi.Siamo arrivati alle minacce.

Anonimo ha detto...

Ma e' cosi' difficile da capire che la gestione dell'azienda dipende dal Management e che in ogni caso il Management non deve render conto del proprio operato al Sindacato?

-----------------------------------

Allora pero' si e' opposto al loro licenziamento quindi potere ne aveva infatti li ha salvati ottenendo i contratti di solidarieta' e da li' e' incominciato il declino.

Anonimo ha detto...

Ma e' cosi' difficile da capire che la gestione dell'azienda dipende dal Management e che in ogni caso il Management non deve render conto del proprio operato al Sindacato?

---------------------
Nelle asseblee è stato affermato che l rsu vorrà intervenire nelle scelte dei profili uno a uno con la possibile nuove compagine societaria. Allora fatemi capire o l rsu ha molto potere quando fa comido a lui oppure è una strutture che millanta.

Anonimo ha detto...

Nuovi criccaioli crescono a bari, per salvare loro a i loro tirapiedi e portaborse.
Che barzelletta che sono diventati.
Incazzto

Anonimo ha detto...

Ma e' cosi' difficile da capire che la gestione dell'azienda dipende dal Management e che in ogni caso il Management non deve render conto del proprio operato al Sindacato?
---------------------------
si,e poi???
guarda che qui,siamo ancora in italia non in america!dunque i lavoratori,vanno salvati tutti(agile unita).

Anonimo ha detto...

guarda che qui,siamo ancora in italia non in america!dunque i lavoratori,vanno salvati tutti(agile unita).
----
Ma come si fa a dire queste stupidaggini nel 2011. Chi dice queste cose pensa a far fallire l'azienda.
Certo in caso di fallimento si potrebbe fittare a qualche amico il ramo d'azienda con le commesse ( tipo eda2) facendo qualche soldino, ma in questo caso si impiegherebbero solo un centinaio di persone, e per poco tempo. Gli altri non avrebbero neanche la cassa, perché un azienda fallita mette tutti in mobilità.
È questo quello che vuoi? Non credo, ma bisogna ragionare, non lanciare slogan! Bisogna spingere invece perché la procedura di vendita si concluda subito. Un anno fa si sarebbero salvati almeno il doppio dei posti. Poi bisogna premere sul MSE perché promuova con Regioni e Sindacato delle politiche incentivanti per l'assunzione di lavoratori provenienti da aziende in crisi.
Chi può essere accompagnato alla pensione ha bisogno anche di un po' di cigs sicuramente.
Condivido poi quanto detto da molti colleghi sui RSU: oltre a non rappresentare i lavoratori in quanto in regime di prorogatio ad oltranza, si attribuiscono poteri che non hanno!
Non si fa un buon servizio a seguirli in questa deriva.
Colleghi, non siamo la Fiat, neanche la parmalat o l'Alitalia. Siamo in un azienda che fattura 6ml con 1400 persone. Siamo il fantasma del passato, e nel panorama dell'IT nazionale non contiamo niente.

Anonimo ha detto...

Forza fiom siamo tutti con te salviamo la maggior parte dei lavoratori.
Anche se qualcuno non lo merita visto che hanno puppato e continuano a puppare con stipendi esagerati per nullafacenti.
Diamoci una sveglia e decidiamo come puo' proseguire questa storia.
Ma quando si incomincia a tagliare veramente le mele marce.
Mai purtroppo.

Anonimo ha detto...

Forza fiom siamo tutti con te salviamo la maggior parte dei lavoratori.
Anche se qualcuno non lo merita visto che hanno puppato e continuano a puppare con stipendi esagerati per nullafacenti.
Diamoci una sveglia e decidiamo come puo' proseguire questa storia.
Ma quando si incomincia a tagliare veramente le mele marce.
Mai purtroppo.
----------------------
Forza fiom siamo tutti con te...
Ma de che, ma di cosa parli, guarda che fino a prova contraria la fiom non ha creato e aiutato nessuno, chi era in cassa ci è rimasto, sono solo capaci di attribuirsi poteri che non hanno, millantando.
Apri gli occhi.

Anonimo ha detto...


Nelle asseblee è stato affermato che l rsu vorrà intervenire nelle scelte dei profili uno a uno con la possibile nuove compagine societaria. Allora fatemi capire o l rsu ha molto potere quando fa comido a lui oppure è una strutture che millanta.



Le accuse generiche lasciano il tempo che trovano. Dicci il nome o per lo meno il luogo. In ogni caso, riferisci al coglione di pisciare un po' piu' corto.

Anonimo ha detto...


Ma e' cosi' difficile da capire che la gestione dell'azienda dipende dal Management e che in ogni caso il Management non deve render conto del proprio operato al Sindacato?
---------------------------
si,e poi???
guarda che qui,siamo ancora in italia non in america!dunque i lavoratori,vanno salvati tutti(agile unita).


Eppure la domanda mi pareva semplice e chiara.
Non ce peggior tonto di chi non vuole capire.

Anonimo ha detto...


Ma e' cosi' difficile da capire che la gestione dell'azienda dipende dal Management e che in ogni caso il Management non deve render conto del proprio operato al Sindacato?

-----------------------------------

Allora pero' si e' opposto al loro licenziamento quindi potere ne aveva infatti li ha salvati ottenendo i contratti di solidarieta' e da li' e' incominciato il declino.


Come ho gia' detto:
Non ce peggior tonto di chi non vuole capire.

Ci mancherebbe ancora che il Sindacato non si opponesse al Licenziamento dei lavoratori!
In ogni caso quando Eutelia propose di mettere in mobilita', 1152 lavoratori, le cose andavano gia' male, altrimenti su cosa si basava tale richiesta? La memoria gioca brutti scherzi, ancora qualche mese e qualcuno invochera' il ritorno di Samuele.

Anonimo ha detto...

Come ho gia' detto:
Non ce peggior tonto di chi non vuole capire.
======================

Non erano 1152 ma 200.
forse sei tu che non capisci.

Anonimo ha detto...

Vorrei porre all'attenzione di tutti quelli della linea tutti dentro o fallimento, che questa strada fa il gioco degli amici degli amici. Infatti dopo il fallimento c'è il licenziamento, e forse il fitto del ramo d'azienda. Verrebbero impiegati pochissimi lavoratori e solo fino alla fine delle commesse.
C'è stata la globalizzazione in questi anni, e non è più possibile fare cose che fino a 20 anni fa di facevano.
È inevitabile che per molti di noi che non hanno i 56 anni, bisognerà trovarsi un muovo lavoro. Quindi meglio avere un sostegno e non trovarsi on mobilita ordinarie e con una causa per avere un TFR da un fallimento che andrà ai nostri nipoti (con i tempi e i casini che ci sono).
La FIOM ha voluto farci salire sui tetti, ma non ha imposto che la vendita avvenisse entro un anno come per legge.
È stata complice dei commissari in questo tempo, permettendo ( complice) tutte le schifezze che sappiamo, facendoci perdere tante commesse, finite in mano agli amici degli amici.
Non dovete fidarvi, vogliono solo imporre la solita lista di assunzioni alla new com minacciando di far saltare la vendita.
Bisogna fare assemblee in tutte le sedi adesso, rinnovare le RSU e non riconfermare quelle attuali.
Prima che più o meno consapevolmente ci massacrino.

Anonimo ha detto...

...qualcuno invochera' il ritorno di Samuele.

Perchè non stavi meglio con Samuele? Almeno voleva lavorare e non rubarsi i soldi come questi!!!

Anonimo ha detto...

Ma ancora co Samuele stamo? e basta no!

Anonimo ha detto...

È inevitabile che per molti di noi che non hanno i 56 anni, bisognerà trovarsi un muovo lavoro.
=====
Perchè adesso il lavoro ce l'hai?
Il fallimento è l'unica soluzione democratica per tutti,visto che nessuno può assumere tutti noi.

Altre soluzioni portano vantaggi per pochissimi e svantaggi per moltissimi.

Con la mobilità i sono aiuti statali alle imprese per assunzioni.

Anonimo ha detto...


Perchè non stavi meglio con Samuele? Almeno voleva lavorare e non rubarsi i soldi come questi!!!


Eh come no?
Infatti lui non rubava niente, tanto e' vero che adesso sta in 'vacanza permanente' a Dubai.
Il TFR tu non chiederlo all'INPS, fattelo dare da lui, e magari anche il posto lavoro.

Anonimo ha detto...


Non erano 1152 ma 200.
forse sei tu che non capisci.


Io sto parlando della richiesta avvanzata da Eutelia a gennaio 2008, forse non parliamo della stessa azienda, o la memoria ti gioca brutti scherzi.

Anonimo ha detto...

Infatti, lui non rubava, non ha accettato di patteggiare perche' ritiene di avere ragione e se ne sta all'estero per lavorare visto che in Italia e' diventato impossibile farlo se non accetti i ricatti di qualcuno (vedi sindacati...).
Il TFR io lo chiedo all'INPS perche' e' l'INPS che ha incassato i contributi e quindi e' il solo soggetto che ce li deve restituire quando e se andremo in pensione ( ovviamente se ci saranno sempre e non se li sono spesi prima).
---------------------------------------
Eh come no?
Infatti lui non rubava niente, tanto e' vero che adesso sta in 'vacanza permanente' a Dubai.
Il TFR tu non chiederlo all'INPS, fattelo dare da lui, e magari anche il posto lavoro.

Anonimo ha detto...

Ma perche' il santo potetti non risponde? non legge questo blog? lo stipendio, grazie, quanto prendi? Cosi', per sapere...non vogliamo sapere gli estra, ma solo di stipendio...

Anonimo ha detto...


Il fallimento è l'unica soluzione democratica per tutti,visto che nessuno può assumere tutti noi.

Altre soluzioni portano vantaggi per pochissimi e svantaggi per moltissimi.

Con la mobilità i sono aiuti statali alle imprese per assunzioni.


Illuso!
Il fallimento avrebbe solo l'effetto di diminuire il numero dei pochissimi ed aumentere il numero dei moltissimi, in piu' i pochissimi non avrebbero neanche i piccoli vantaggi della trattativa per la cessione.

Se poi il tuo obbiettivo e' la mobilita', questa strada non e' preclusa in nessuna delle 2 situazioni, anzi il fallimento pilotato di Agile, consentirebbe a molti di avere qualche mese in piu' di CIGS.
Piu' che l'unica soluzione democratica la tua mi sembra la soluzione dell'invidia e del livore.

Anonimo ha detto...


Infatti, lui non rubava, non ha accettato di patteggiare perche' ritiene di avere ragione e se ne sta all'estero per lavorare visto che in Italia e' diventato impossibile farlo se non accetti i ricatti di qualcuno (vedi sindacati...).
Il TFR io lo chiedo all'INPS perche' e' l'INPS che ha incassato i contributi e quindi e' il solo soggetto che ce li deve restituire quando e se andremo in pensione ( ovviamente se ci saranno sempre e non se li sono spesi prima).


Mi piange il cuore!

Povero Samuele, lui ci voleva bene ma cosi' tanto bene..
Diciamola tutta, non sta all'estero solo per lavorare, sta a Dubai perche' se torna in Italia lo arrestano. Eh gia' adesso mi dirai che e' la Magistratura rossa che lo perseguita.. questa pero' non mi e' nuova mi pare di averla gia' sentita.

E vero non rubava infatti e' accusato di appropriazione indebita..

Il TFR, ripeto, non chiederlo all'INPS, o per lo meno chiedigli solo quello maturato dopo la riforma del 2008, quello maturato prima del 2008 non sta all'INPS, stava in Eutelia, o come hanno detto, da Eutelia e' passato in Agile, dove e' scomparso senza lasciare traccia (che strano).
Prima di sparare cazzate sul TFR informati!

Anonimo ha detto...

toc toc, sindacati, ci siete? Qualcuno ci può aggiornare su quello che state facendo? Grazie.

Anonimo ha detto...

Eutelia ha 20 milioni in cassa cash, quindi sappiamo a chi chiedere il nostro TFR. Certo che se i Commissari lavorano per qualun altro.
-------------------------------------
Il TFR, ripeto, non chiederlo all'INPS, o per lo meno chiedigli solo quello maturato dopo la riforma del 2008, quello maturato prima del 2008 non sta all'INPS, stava in Eutelia, o come hanno detto, da Eutelia e' passato in Agile, dove e' scomparso senza lasciare traccia (che strano).
Prima di sparare cazzate sul TFR informati!

Anonimo ha detto...


toc toc, sindacati, ci siete? Qualcuno ci può aggiornare su quello che state facendo? Grazie.



Non sono il Sindacato ne ho il compito di rappresentarlo, tuttavia ti dico io cosa sta aspettando.
Stanno aspettando che i Commissari emettano la comunicazione ufficiale sul'esito del bando, e stanno aspettando che il MISE li convochi per l'incontro con le Regioni.

Elementare, 2+2 fa'...

Anonimo ha detto...

Per chi non ha voglia di fare un c... Non cambia se il padrone è Samuele o qualcun'altro. Chi lavora mangia, chi non lavora mangia e beve.

Anonimo ha detto...

Non sono il Sindacato ne ho il compito di rappresentarlo, tuttavia ti dico io cosa sta aspettando.
Stanno aspettando che i Commissari emettano la comunicazione ufficiale sul'esito del bando, e stanno aspettando che il MISE li convochi per l'incontro con le Regioni.

Elementare, 2+2 fa'...
-------------------------
Ho capito, ma se ci impiegano 2 mesi, che si fa?

Anonimo ha detto...


Eutelia ha 20 milioni in cassa cash, quindi sappiamo a chi chiedere il nostro TFR. Certo che se i Commissari lavorano per qualun altro.


Inutile che cerchi di arrampicarti sugli specchi. Di norma e regola per avere il TFR non bisogna andare in Tribunale, se cio' avviene e serve una sentenza di un Giudice per stabilire quanto e chi ti deve pagare il dovuto, allora vuol dire che qualche amministratore della Azienda di cui sei dipendente, ha rubato. Ripeto: Qualcuno ci ha rubato il TFR che ci spettava.
Il resto sono ciance, cose di cui tu sei esperto.

Anonimo ha detto...


Ho capito, ma se ci impiegano 2 mesi, che si fa?


Nella riunione del 4 ottobre il MISE aveva annunciato tempi piu' brevi, 1 o 2 settimane, aspettiamo la prossima settimana e poi vedremo.

Anonimo ha detto...

...qualcuno invochera' il ritorno di Samuele.

Perchè non stavi meglio con Samuele? Almeno voleva lavorare e non rubarsi i soldi come questi!!!

-----------------------------------
guarda che S.....e si e' rifugiato a Dubai !
e di soldi ce ne ha fregati e non poco !

Anonimo ha detto...

Poveri noi, che prosciutti sugli occhi, andate dalle rsu a chiedere il lavoro, tanto ce lo hanno garantito e parecchio. Ma fatela finita! Ma vi rendete conto che mangiano sulle nostre teste e senza nemmeno un briciolo di vergogna. Lo lo stipendio lo prendo e tutti i mesi, il posto ops la poltrona ce l'hanno. E non la mollano neanche morti.

Anonimo ha detto...

Ma che coincidenze, perche' nessuno indaga??

L'UNIONE SARDA - Cronache : Andalas e i soci occulti di Eutelia, tutti nel sottoscala londinese20.09.2011
Al 27 di Holywell Row si incrociano i destini della finanza europea
Ascolta la notiziaIl 27 di Holywell Row, strada tra le meno esclusive del centro di Londra, non smette di destare stupore. Lì c'è la sede di Andalas ltd, la società da due sterline di capitale attraverso la quale, secondo Procura e Guardia di Finanza di Cagliari, Renato Soru avrebbe nascosto al fisco italiano 20 milioni di euro negli ultimi anni. Ma allo stesso indirizzo trovano ospitalità pure gli uffici di Restform e Anglo Corporate Management, i due fondi “fantasma” attraverso cui sarebbe stata portata sull'orlo del baratro Eutelia, società di telefonia attualmente sotto il controllo dei commissari giudiziali. E sempre lì stanno almeno una ventina di altre anonime limited intestate a sconosciuti cittadini inglesi ma tutte in qualche modo legate ad alcune tra le più importanti aziende italiane. Al che viene il sospetto che il cuore della finanza europea non sia, come si è sempre pensato, nella City londinese, bensì un paio di isolati più in là, proprio in quell'ufficio scalcinato al 27 di Holywell Row dove sembrano incrociarsi i destini delle imprese di mezza Europa. I BANCAROTTIERI DI EUTELIA Si diceva della Restform e della Anglo Corporate Management. Due nomi che ai più non dicono nulla, ma che certamente ricordano molto bene i mille e più dipendenti dei call center Agile-Eutelia che ancora aspettano di sapere se avranno un futuro. Secondo la Procura di Roma, che l'estate scorsa arrestò otto persone per bancarotta, è proprio attraverso quei due fondi con sede al 27 di Holywell Row - che controllavano “a cascata” una serie di altre società (Libeccio srl, Tyche srl, Theia srl, Omega srl e Agile srl) - che Eutelia sarebbe stata spolpata e depredata di 11 milioni di euro. E che c'entrano con Andalas e Soru? Nulla, indirizzo a parte. Anzi, no. In realtà Restform e Anglo Corporate hanno anche un'altra cosa in comune con la società del patron di Tiscali: la company director, cioè la società che si occupa della gestione societaria e della rappresentanza legale. Per le une come per l'altra è la stessa: la Cdf Formations Limited, la cui sede legale è ancora una volta al 27 di Holywell Row. Coincidenze. Come è certamente una coincidenza il fatto che qualche mese fa Tiscali avesse manifestato l'intenzione di acquisire la rete di Eutelia, ipotesi di cui poi non si è più saputo nulla.

Anonimo ha detto...

IL SOTTOSCALA E cosa pensare dei giornalisti che in questi anni sono andati a bussare a quell'indirizzo londinese? Sono dei visionari o, peggio, in malafede? Perché va bene tutto, ma davvero non è possibile che, nonostante questo pullulare di società, al 27 di Holywell Row i vari inviati - tra cui quelli di Annozero e del Manifesto - abbiano trovato solo un sottoscala pieno di scartoffie, con dentro appena due impiegati e sul cui campanello figurava un solo nome: Ashcroft Cameron. E invece è proprio così. Lì non c'è altro. Né superattici, né sale riunioni con avveniristici sistemi di videoconferenza, né limousine posteggiate davanti al portone. Solo uno spoglio ufficio di pochi metri quadrati. I FABBRICATORI DI SCATOLE Per capire come mai questo anonimo sgabuzzino sia così frequentato non resta dunque che chiedersi a cosa diavolo serva in realtà la Ashcroft. La specialità della casa è un piatto unico che va però molto di moda: scatole cinesi su ordinazione. Create con l'obiettivo, naturalmente non dichiarato, di aiutare valenti capitani d'industria a nascondere capitali, beni e quote azionarie attraverso vorticosi giri societari. Bastano 90 sterline per creare dal nulla una società, aggiungendone 105 la si ottiene addirittura in giornata. Sul sito (http://www.ashcroftcameron.co.uk) in questi giorni c'è pure l'offertona del mese: crei due aziende e te ne regalano una. La Ashcroft si occupa di tutto: nomina un direttore, un azionista e due prestanome che agiscono per conto del proprietario senza che lui compaia mai. La spesa per il mantenimento della società è di 450 sterline e dalla Ashcroft forniscono persino i verbali della mai avvenuta prima riunione. Verbali tutti uguali tra loro, in ciclostile. Insomma, una fabbrica di aziende fantasma utili a schermare operazioni finanziarie, diciamo così, riservate. E tutto, sia chiaro, consentito dalla legge.

Anonimo ha detto...

I MISTERI DI ANDALAS Andalas però è diversa da tutte le altre. Renato Soru infatti non ha mai nascosto di esserne il dominus, l'ha addirittura comunicato da tempo e ufficialmente alla Consob, anche se nelle carte depositate alla Companies House (il registro delle imprese britanniche) il suo nome non compare mai, come da marchio Ashcroft. Ma la domanda resta: a cosa serve? Da quando è stata fondata, nel 1998, è sempre rimasta dormiente, cioè inattiva. Sempre le stesse due sterline di capitale. Come definirla se non una scatola vuota? Eppure, e qui si fatica a capire, Andalas figura tra gli azionisti Tiscali, con lo 0,1% delle quote. E, cosa ancora più singolare, negli ultimi anni ha incassato crediti per decine di milioni di euro da Tiscali, di cui non c'è traccia nei bilanci depositati alla Companies House. Come ha fatto la società di Sa Illetta a indebitarsi in quel modo con una società inattiva che non ha mai prodotto alcunché? Altra particolarità: le due quote di Andalas, da una sterlina ognuna, sono in mano a una società con sede nelle Isole Vergini Britanniche. Una società offshore, dunque. Nuova domanda: se Soru controlla Andalas ciò significa che è proprietario anche della società offshore che ne detiene le quote? Misteri della finanza. TISCALI FINANCE Sui quali però ora vogliono vederci chiaro le fiamme gialle e il pm della Procura cagliaritana Andrea Massidda che hanno messo sotto la loro lente d'ingrandimento un'operazione in particolare: il credito da 27,5 milioni che Tiscali Finance ha iniziato a pagare ad Andalas dal 2005 in poi. E cos'è Tiscali Finance? Una delle tante società dalla holding Tiscali, creata nel giugno del 2000 in Lussemburgo, al 3 di Rue de la Chapelle. Il prestito di Andalas risale al 2004, Tiscali Finance inizia a pagare gli interessi dal 2005, sino a che, nell'ottobre 2009, il debito passa a Tiscali Spa che lo compensa cedendo a Soru l'equivalente in azioni di nuova emissione derivanti dall'ultimo aumento di capitale. Nel frattempo Tiscali Finance è stata messa in liquidazione volontaria nel 2008, mentre al 3 di Rue de la Chapelle ha aperto i battenti una nuova società griffata Tiscali, la Tiscali Financial Service, nata a fine 2007 e attiva da un paio d'anni. Massimo Ledda

Anonimo ha detto...

Per chi non ha voglia di fare un c... Non cambia se il padrone è Samuele o qualcun'altro. Chi lavora mangia, chi non lavora mangia e beve.
==============
di chi stai parlado mica di An...ia Se...llo? che adesso è sindacalista della C.SL

Anonimo ha detto...


Ma vi rendete conto che mangiano sulle nostre teste e senza nemmeno un briciolo di vergogna


Sulla tua no, non mi piace lo shampoo che usi.

Anonimo ha detto...

Sulla tua no, non mi piace lo shampoo che usi
--------------------
minchia che battuta...

Anonimo ha detto...

PERCHE CENSURATE qiello che si scrive su stefano s. ?

Anonimo ha detto...

di chi stai parlado mica di An...ia Se...llo? che adesso è sindacalista della C.SL
=========
La Ant....a Serv...lo non è certo l'unica. Ma era un discorso in generale, una pillola di ovvietà.
Non si tratta di giudicare la condotta più o meno professionale dei colleghi, ma constato che siamo ridotti male. Oramai spero che si arrivi ad una conclusione rapida di questa vicenda, visto che devo lavorare almeno altri 20 anni...

Anonimo ha detto...

News

20/10/2011 08:20
Borsa e Finanza: titoli e temi in movimento
Alberto Susic

Eutelia: a partire da oggi saranno delistate da Piazza Affari le azioni della società.

Fonte: News Trend-online

Anonimo ha detto...

Ci vogliono i numeri.

Se un quadro prende 50/60 milaEuro,
un dirigente parte da 50 in su, abbiamo minimo Dico minimo 200 milaEuro l'anno per tre persone, se queste tre figure non portano soldi è evidente che l'azienda si trasforma in un istituto di beneficenza.
Riportiamo questo ragionamento su un' azienda sana, tipo Accenture, secondo voi un' azienda così paga un dirigente per anni che non possiede una serie di caratteristiche tipo:
- laurea in economia o equivalente(ovviamente con il massimo dei voti)
- Master
- Lingua straniera
già alle prime tre siamo fuori con l'accuso!
Anche Accenture può chiudere un occhio su queste caratteristiche se sei un professionista che porta Milioni di euro l'anno, ma siamo lontani anche in questo caso!

Ho provato tristezza quando per caso durante gli scontri di Roma Rainews intervistava due colleghi romani, un fisico e un ingegnere, loro a spasso in cassaintegrazione...

VERGOGNA!

Anonimo ha detto...

Nubifragio a Roma: fiumi di lacrime dai nominati pentiti di aver rubato il lavoro a colleghi più titolati e più capaci.
No, non sono lacrime, è saliva.

Anonimo ha detto...

Adesso inizia il bello, i commissari Saitta and co. dovranno spiegarci come hanno deciso di affidare la rete in fibra ottica per due lire a Soru.

14:40 18/10/2011
Tiscali: arriva l'accordo su contratti solidarieta' e 35mln investimenti

Serao: "Firma tra sindacati e azienda, puntare su rilancio" Roma, 18 ott - Contratti di solidarieta' per tutti i dipendenti di Tiscali e un impegno dell'azienda a investire 30-35 milioni di euro l'anno. Sono i principali contenuti dell'accordo firmato oggi a Cagliari da tutte le sigle sindacali e dai rappresentanti della societa' che a inizio settembre aveva annunciato 130 esuberi. La soluzione trovata per evitare tagli occupazionali, secondo quanto riferisce Giorgio Serao della segreteria nazionale Fistel Cisl, "e' quella dei contratti di solidarieta' che riguarderanno tutti i dipendenti, tranne quelli impegnati nelle aree sviluppo e vendite, delle tre societa' del gruppo (Tiscali spa, Tiscali Italia e Tiscali Contact srl). La durata dei contratti e' di due anni, a partire dal primo novembre 2011. E' molto importante inoltre puntare - commenta il sindacalista - sugli investimenti per il rilancio dell'azienda, unica strada possibile per mantenere l'occupazione in Sardegna. Un'obiettivo che nemmeno l'ipotetica acquisizione da parte di un altro operatore potrebbe garantire". L'intesa siglata oggi prevede inoltre che, a seconda dell'appartenenza alle tre societa' e alle varie aree interne ad esse, ci sara' una riduzione di orario di lavoro settimanale che va da un massimo del 30% fino al minimo del 6,7% dei dipendenti di Tiscali Contact. In piu', qualora entro luglio 2012 il governo non confermasse il trattamento di integrazione salariale nella misura pari all'80% della retribuzione persa dal dipendente, ci sara' un nuovo incontro tra azienda e sindacati per concordare il ricorso ad altri tipi di ammortizzatori. In tutto in azienda lavorano 965 persone. A determinare l'eccedenza di personale, e dunque, il ricorso ai contratti di solidarieta', come ha precisato l'azienda ai sindacati, oltre alla crisi economica internazionale e nazionale hanno contribuito la contrazione del fatturato, la ridotta marginalita' dei prodotti e il decremento della base clienti. Tiscali, nel primo semestre dell'anno ha registrato un fatturato di 140,1 milioni con una perdita netta di 17,4 milioni, in aumento dai 12,6 milioni del primo semestre 2010. Sim 18-10-11 14:40:30 (0225) 5

Anonimo ha detto...

Adesso inizia il bello, i commissari Saitta and co. dovranno spiegarci come hanno deciso di affidare la rete in fibra ottica per due lire a Soru.

-----------------------------

E dove sarebbe comunicato questo?

Anonimo ha detto...

PERCHE CENSURATE qiello che si scrive su stefano s. ?

-----------------
ANCHE AL SOTTOSCRITTO QUALCHE GIORNO ADDIETRO HANNO CENSURATO DELLE DICHIARAZIONI VERE SUI 2 RSU DI BARI, AVEVO SOLO SCRITTO COSE CHE ERANO STATE DETTE, MA HANNO DECISO DI TOGLIERLE SUBITO DAL BLOG.
A CHE TITOLO CENSURATE NON SOLO NOTIZIE SU ALCUNI DIRIGENTI, MA ANCHE SUGLI RSU.SIETE PENOSI

Anonimo ha detto...

Anche a me hanno cassato due commenti sugli amici degli amici di pregnana....
Mi sa tanto che questo blog non è così sincero come vorrebbe far sembrare....

Anonimo ha detto...

è la terza volta che scrivo ed il mio commento sparisce subito.....
Do fastidio a qualcuno????
Qualcuno di pregnana, magari.....

Anonimo ha detto...

Adesso inizia il bello, i commissari Saitta and co. dovranno spiegarci come hanno deciso di affidare la rete in fibra ottica per due lire a Soru.
-------------
Informazione destituita di ogni fondamento perchè Tiscali non ha partecipato al bando di vendita Eutelia.

Anonimo ha detto...

ANCHE AL SOTTOSCRITTO QUALCHE GIORNO ADDIETRO HANNO CENSURATO DELLE DICHIARAZIONI VERE SUI 2 RSU DI BARI, AVEVO SOLO SCRITTO COSE CHE ERANO STATE DETTE, MA HANNO DECISO DI TOGLIERLE SUBITO DAL BLOG.
A CHE TITOLO CENSURATE NON SOLO NOTIZIE SU ALCUNI DIRIGENTI, MA ANCHE SUGLI RSU.SIETE PENOSI
-----------
Le affermazioni degli RSU di Bari sono già all'attenzione della Procura, altro che blog.

Anonimo ha detto...

Riportiamo questo ragionamento su un' azienda sana, tipo Accenture, secondo voi un' azienda così paga un dirigente per anni che non possiede una serie di caratteristiche tipo:
- laurea in economia o equivalente(ovviamente con il massimo dei voti)
- Master
- Lingua straniera
già alle prime tre siamo fuori con l'accuso!
Anche Accenture può chiudere un occhio su queste caratteristiche se sei un professionista che porta Milioni di euro l'anno, ma siamo lontani anche in questo caso!
-------------
Apple e Microsoft non sono state fondate da gente che la pensa come te!
E' da vergognarsi che questi due siano in cassa e non si siano collocati in altra azienda, forse non valgono così tanto.
Questa è un'azienda dove tutti sono entrati per clientelismo e raccomandazioni, e la scala gerarchica risponde semplicemente a questa logica.
Se fosse stata un'azienda di eccellenza vera, non avrebbe fatto questa fine.

Anonimo ha detto...

Attendiamo ancora notizie o risposte riguardo le cose dette nell ultima assemblea a bari. In particolare la possibilità che il sindacato entri in merito alla scelta dei profili uno a uno con conseguente e ovvia discriminazione tra i lavoratori.

Anonimo ha detto...

Attendiamo ancora notizie o risposte riguardo le cose dette nell ultima assemblea a bari. In particolare la possibilità che il sindacato entri in merito alla scelta dei profili uno a uno con conseguente e ovvia discriminazione tra i lavoratori.

-----------------------------------
Se nell'ultima assemblea a Bari sono state fatte queste affermazioni da parte degli RSU è pura fantasia.
Oltretutto non conoscendo la nuova società..
Si tratta di pure illazioni!!!!
Colleghi restiamo calmi pensiamo a cose serie. e speriamo bene...

Anonimo ha detto...

Attendiamo ancora notizie o risposte riguardo le cose dette nell ultima assemblea a bari. In particolare la possibilità che il sindacato entri in merito alla scelta dei profili uno a uno con conseguente e ovvia discriminazione tra i lavoratori.
----------------
Gravissimo! Penalmente si va dal millantato credito alla corruzione ambientale (Nella legislazione italiana, il reato è disciplinato dall'articolo 317 del codice penale il quale recita: "Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio che, abusando della sua qualità e dei suoi poteri costringe o induce taluno a dare o promettere indebitamente, a lui o ad un terzo, denaro od altra utilità, è punito con la reclusione da quattro a dodici anni").
Colleghi di Bari, CACCIATELI A CALCI IN C..O!!!!

Anonimo ha detto...

Se nell'ultima assemblea a Bari sono state fatte queste affermazioni da parte degli RSU è pura fantasia.
Oltretutto non conoscendo la nuova società..
Si tratta di pure illazioni!!!!
---------------------------
Ma di quali illazioni parliamo se la tbs si è già seduta 3 settimane fa ad un tavolo con la regione e i sindacati.
Icommissari non hanno ancora comunicato il nome ufficialmente ma lo sanno tutti che sono loro i vincitori, e di conseguenza le varie caste si stanno organizzando millantando poteri che non hanno o che non dovrebbero avere... gravissimo

Anonimo ha detto...

Siete dei poveracci credete a tutto quello che vi si dice, è bastato che quei due di bari, aprissero bocca per due delle loro fesserie perchè tutti gli andassero dietro come gli allocchi.

Vi rendete conto che siete in balia di tutto e di tutti.
Vi si puo dire tutto e il contrario di tutto.

Se Io publicassi adesso una lista di nomi a caso l'80% di voi ci cascherebbe a serebbe pronto a scendere sul piede di guerra per avere giustizia.
Per cui quello che voglio dire e che sindacalisti ed rsu sono abilissimi nel manipolare, veicolare, le informazioni a loro gusto e piacimento in modo da trarne vantaggio.
APRITE GLI OCCHI E NON VI FATE FREGARE DA CHI VI DOVREBBE DIFENDERE!!!!!

Anonimo ha detto...

E' da vergognarsi che questi due siano in cassa e non si siano collocati in altra azienda, forse non valgono così tanto.
----------------------------------
L'ingegnere citato lavora!

Anonimo ha detto...

Oggi presso il MISE incotro Commissari/Sindacati e Castano su situazione Eutelia :
- Solo due offerte per Eutelia, che non comprendono l'opzione Agile;
- Quella che sembra la più candidabile non prevede tutti gli attuali dipendenti (150-200);
- Un'offerta sul ramo Difesa;
- Per Novembre è prevista l'aggiudicazione, per metà dicembre la partenza della nuova società;
- per gli esuberi previsti attuali ammortizzatori.

Anonimo ha detto...

Se Io publicassi adesso una lista di nomi a caso l'80% di voi ci cascherebbe a serebbe pronto a scendere sul piede di guerra per avere giustizia.
Per cui quello che voglio dire e che sindacalisti ed rsu sono abilissimi nel manipolare, veicolare, le informazioni a loro gusto e piacimento in modo da trarne vantaggio.
APRITE GLI OCCHI E NON VI FATE FREGARE DA CHI VI DOVREBBE DIFENDERE!!!!!

----------------------
Sono daccordissimo con te, resta il fatto che il millantato credito è un reato...

Anonimo ha detto...

Oggi presso il MISE incotro Commissari/Sindacati e Castano su situazione Eutelia :
- Solo due offerte per Eutelia, che non comprendono l'opzione Agile;
- Quella che sembra la più candidabile non prevede tutti gli attuali dipendenti (150-200);
- Un'offerta sul ramo Difesa;
- Per Novembre è prevista l'aggiudicazione, per metà dicembre la partenza della nuova società;
- per gli esuberi previsti attuali ammortizzatori.

20 ottobre 2011 18:47

------------------------
FONTE ??????

Anonimo ha detto...

Oggi presso il MISE incotro Commissari/Sindacati e Castano su situazione Eutelia :
- Solo due offerte per Eutelia, che non comprendono l'opzione Agile;
- Quella che sembra la più candidabile non prevede tutti gli attuali dipendenti (150-200);
- Un'offerta sul ramo Difesa;
- Per Novembre è prevista l'aggiudicazione, per metà dicembre la partenza della nuova società;
- per gli esuberi previsti attuali ammortizzatori===============================MA CHE C. VUOLE DIRE? MA VA A F...

Anonimo ha detto...

Non e' vero, in Eutelia tutti salvi.Notizia ufficiale. Comprano la rete e la ristrutturano e fanno investimenti, previste nuove sedi.

Anonimo ha detto...

Non e' vero, in Eutelia tutti salvi.Notizia ufficiale. Comprano la rete e la ristrutturano e fanno investimenti, previste nuove sedi.

20 ottobre 2011 20:46
-------
Dove hai preso questa notizia?
Perché di Eutelia si sa tutto e di noi no?

Anonimo ha detto...

Dove hai preso questa notizia?
Perché di Eutelia si sa tutto e di noi no?
-----------------------------
QUI DENTRO IL PIU' INFORMATO,NON SA' ASSOLUTAMENTE NIENTE!!
CE DA PASSARE IL TEMPO,PER CUI,SI CAZZEGGIA!

Anonimo ha detto...

Dove hai preso questa notizia?
Perché di Eutelia si sa tutto e di noi no
-------------------
perchè come disse il grande alberto sordi, io sono io e voi non siete un cazzo

Anonimo ha detto...

------------------------
FONTE ??????
-----------------------
Sindacalista presente

Anonimo ha detto...

FONTE ??????
-----------------------
Sindacalista presente

-------------------
Allora siamo rovinati...

Anonimo ha detto...

AREZZO
CRONACA AREZZO pag. 7
Eutelia, entro novembre chiusa la procedura di vendita

L'INCONTRO AL MINISTERO A ROMA PRIMA L'ACCORDO CON I SINDACATI, DELOITTE L'ADVISOR DELL'INTERA OPERAZIONE
ATTESA Entro fine novembre sarà chiusa la procedura per la cessione di Eutelia a uno dei tre gruppi in gara
SONO IN TRE: Cloud Italia, Elsynet e Data Management per il ramo aziendale «difesa». Sono questi i gruppi che hanno presentato le offerte di acquisto per Eutelia. offerte già passate al vaglio dell'advisor Deloitte. I nomi sono stati ufficializzati dai commissari, Saitta, Pace e Vidal. Alla competizione non hanno partecipato i grandi gruppi della telefonia nazionale Telecom, Tiscali, Tbs Group e Kpn Qwest, che pure avrebbero chiesto di acquisire le informazioni previste nella prima fase del percorso di vendita, e questo ha destato meraviglia sia fra i responsabili del ministero sia fra i tre commissari, che gestiscono il passaggio delle consegne fra la vecchia società di via Calamandrei e la nuova proprietà. Un incontro atteso, anzi auspicato, quello che si è svolto al ministero dello sviluppo economico alla presenza dei sindacati nazionali di categoria, dei rappresentanti di quello locale, che si sono trovati di fronte al tavolo tutte le parti che hanno voce in capitolo nella «vertenza». Un dialogo a carte scoperte, che ha consentito di chiarire lo svolgimento delle procedure previste dal bando di gara e conoscere i partecipanti ad una partita che ha per posta il futuro di una delle più grandi aziende del territorio. E' stata l'occasione per conoscere i tempi, che condurranno alla scelta dell'acquirente: entro la prossima settimana, hanno confermato i vertici ministeriali, l'advisor valuterà la congruità e l'affidabilità delle proposte pervenute, successivamente esprimerà il suo parere il comitato di sorveglianza dello stesso ministero. ENTRO LA METÀ di novembre, saranno convocati a Roma i vertici delle organizzazioni per siglare l'accordo sindacale, determinante per giungere alla conclusione della procedura. Al summit erano presenti il segretario provinciale della Cisl Marco Salvini, Roberto Cipriani per la Cgil e Giovanni Coleschi per la Uil, a conferma dell'attenzione con cui anche i sindacati locali seguono la vicenda, che giova ripeterlo, ha assunto un forte significato locale, sia in termini occupazionali, sia per le opportunità di sviluppo che l'azienda offre. Image: 20111021/foto/1638.jpg

Anonimo ha detto...

Dietro Cloud Italia ci sono i Landi, i Commissari li spalleggiano. Uno dei soci Cloud Italia, ex amministratore di Eda entrprise e' di Arezzo ed e' uomo dei Landi nella nuova Eutelia. Ci hanno fottuti ancora una volta.

Anonimo ha detto...

Dietro Cloud Italia ci sono i Landi, i Commissari li spalleggiano. Uno dei soci Cloud Italia, ex amministratore di Eda entrprise e' di Arezzo ed e' uomo dei Landi nella nuova Eutelia. Ci hanno fottuti ancora.
--------
Stronzate, e dietro TBS allora?

Anonimo ha detto...

Dietro Cloud Italia ci sono i Landi, i Commissari li spalleggiano. Uno dei soci Cloud Italia, ex amministratore di Eda entrprise e' di Arezzo ed e' uomo dei Landi nella nuova Eutelia. Ci hanno fottuti ancora.
--------
Stronzate, e dietro TBS allora?

Anonimo ha detto...

La differenza tra Agile ed Eutelia è che la prima non ha alternative al fallimento dopo marzo 2012, mentre la seconda potrebbe rinnovare l'incarico ai Commissari con l'obiettivo del risanamento nel caso in cui le offerte entro giugno 2012 non fossero congrue.

Anonimo ha detto...

La differenza tra Agile ed Eutelia è che la prima non ha alternative al fallimento dopo marzo 2012, mentre la seconda potrebbe rinnovare l'incarico ai Commissari con l'obiettivo del risanamento nel caso in cui le offerte entro giugno 2012 non fossero congrue.
-------------------------------------
ma che ca**o dici!
Roba da matti un altro quaquaraquà

Anonimo ha detto...

La differenza tra Agile ed Eutelia è che la prima non ha alternative al fallimento dopo marzo 2012, mentre la seconda potrebbe rinnovare l'incarico ai Commissari con l'obiettivo del risanamento nel caso in cui le offerte entro giugno 2012 non fossero congrue.
----
Ragionamento da fantascienza. Comunque tanti auguri ai colleghi di Eutelia, ma concentriamoci sui fatti nostri.
Abbiamo un problema di rappresenta za serio, stante questo sindacato che oscilla fra il massimalismo velleitario e il sottobanco più becero..

Anonimo ha detto...

Che c'entra TBS?
---
Stronzate, e dietro TBS allora?

Anonimo ha detto...

La differenza tra Agile ed Eutelia è che la prima non ha alternative al fallimento dopo marzo 2012, mentre la seconda potrebbe rinnovare l'incarico ai Commissari con l'obiettivo del risanamento nel caso in cui le offerte entro giugno 2012 non fossero congrue.
-------------------------------------
ma che ca**o dici!
Roba da matti un altro quaquaraquà
-----
La verità fa male, ma resta verità.
Abbassa i toni e accendi il cervello.

Anonimo ha detto...

QUI DENTRO IL PIU' INFORMATO,NON SA' ASSOLUTAMENTE NIENTE!!
CE DA PASSARE IL TEMPO,PER CUI,SI CAZZEGGIA!
-------
Hai ragione! Il tempo andrebbe speso per cose più costruttive!

Anonimo ha detto...

AMMAZZATE QUANTE CAZZATE TUTTE INSIEME.

Anonimo ha detto...

QUI DENTRO IL PIU' INFORMATO,NON SA' ASSOLUTAMENTE NIENTE!!
CE DA PASSARE IL TEMPO,PER CUI,SI CAZZEGGIA!
-------
Hai ragione! Il tempo andrebbe speso per cose più costruttive!
---------
Noto che avete trovato tutti da fare....

Anonimo ha detto...

chi ha informazioni aggiornate su AGILE?