venerdì 6 maggio 2011

Tremonti: norma per Eutelia nel decalogo sviluppo

Il testo non è ancora noto ma legherebbe il destino della società aretina ad Agile: "Salveremo duemila posti di lavoro"


Arezzo, 6 maggio 2011 - Eppur si muove. Ma per andare dove è ancora difficile capirlo. Sta di fatto che in una frenetica giornata romana Eutelia diventa uno dei temi della conferenza stampa di Giulio Tremonti. Il Divo Giulio, superministro dell’economia, presenta a dire il vero il decalogo per lo sviluppo varato ieri a Palazzo Chigi dal governo, ma in fondo c’è un po’ di spazio anche per le vicende della società aretina. «A proposito dell’articolo 8 - scandisce il guardiano dei conti pubblici dinanzi ai giornalisti - c’è anche una norma che riguarda le amministrazioni straordinarie e all’interno della norma c’è un passaggio che riguarda Agile ed Eutelia. Con questa norma potremo finalmente procedere in quel percorso che si era fermato e che riguarda oltre 2 mila lavoratori».
Poi Tremonti pianta tutti in asso, non una parola in più, non una parola in meno. Non è ancora la firma attesa sul bando di vendita, per reclamare la quale si svolgerà lunedì anche un presidio dei dipendenti Eutelia dinanzi alla prefettura, ma è indubbiamente un passo oltre lo status quo che si era creato nelle ultime settimane. Il senso provano più tardi a chiarirlo fonti del governo interpellate dalla «Nazione». Il testo del decreto, spiegano, non è ancora pubblico perchè prima deve essere sottoposto alla firma di Napolitano. Ma c’è appunto un comma, il numero 5 dell’articolo 8, in cui si dice che in caso di amministrazione straordinaria società cedente e società cessionaria sono legate fino alla data dell’insolvenza. I nomi di Eutelia e Agile non ci sono, ma parrebbe un passaggio che si attaglia alla situazione delle due società, la prima delle quali aveva venduto la seconda prima che entrambe finissero in amministrazione straordinaria.




L’interpretazione giuridica del testo è ancora incerta, tanto che in settimana si svolgerà un seminario sull’argomento voluto proprio da Tremonti, ma qualcuno lo legge già nel senso di una norma che lega la cessione di Eutelia ed Agile in un unico procedimento o quantomeno in un coordinamento delle due operazioni. Come molti, specie a livello sindacale, avevano pensato dopo che il ministero delle attività produttive aveva autorizzato l’avvio della procedura di vendita qualche settimana fa. Primo passo verso la predisposizione dei bandi da parte dei commissari giudiziali, fase che è ancora in corso.

Si aspetta appunto il passaggio presso il ministero che dieci giorni fa sembrava cosa fatta ma che poi è tornato in alto mare. Cosa è successo? Secondo fonti sindacali, all’interno del governo ci sarebbero due linee: una favorevole all’unificazione delle procedure per Agile ed Eutelia e un’altra che invece le vorrebbe tenere separate. Un confronto di posizioni che si sarebbe tradotto nello stallo attuale, stigmatizzato oltre che dai lavoratori e dalle loro organizzazioni, anche dal sindaco Fanfani e dal presidente della Provincia Roberto Vasai mercoledì.

Adesso, se l’interpretazione che si dà del comma 5 come di uno strumento per legare i due affari è veritiera, sarebbe la prima linea che prevale sulla seconda. Anche a dispetto dei dipendenti aretini di Eutelia, che non hanno mai nascosto la loro preferenza per la vendita separata. Al contrario della Fiom nazionale.


In funzione dell’opzione che collega Eutelia ad Agile si sta muovendo la cordata Piero della Francesca di Mark De Simone e Piergiorgio Rossi. I due manager spiegano che stanno organizzando una cordata con una società quotata in borsa, di cui per adesso non fanno il nome. Loro si prenderebbero l’Eutelia vera e propria, gli altri Agile. Soluzione realistica?

Chi vivrà vedrà.


28 commenti :

Anonimo ha detto...

Quanto riportato è stato detto da Romani e non da tremonti.
Poveri ARETINI, sono preoccupatissimi!!!

Anonimo ha detto...

eutelia stiamo arrivando

Anonimo ha detto...

2000 dipendenti sono molti, e molti di questi vedono la pensione da qui a qualche anno.
Credo che ad una qualsiasi forma di riunione con Eutelia,possa seguire una sorta di turn-over, ad esempio fuori 1000 per assumerne 500, ovviamente dico cifre a caso.

Lo stesso problema ci sarebbe se Agile rimane da sola. Siamo troppo vecchi affinchè un'azienda possa sopravvivere.

Anonimo ha detto...

Siamo troppo vecchi affinchè un'azienda possa sopravvivere.

*********************
sono d'accordo,
ma abbiamo molta esperienza da trasmettere alle nuove generazioni di colleghi.
questo,almeno,riconosciamolo.....

Anonimo ha detto...

si', infatti siamo aggiornatissimi e soprattutto al passo coi tempi e le nuove tecnologie!

Anonimo ha detto...

Siamo troppo vecchi affinchè un'azienda possa sopravvivere.

*********************
sono d'accordo,
ma abbiamo molta esperienza da trasmettere alle nuove generazioni di colleghi.
questo,almeno,riconosciamolo.....
===========

Ma dove vivi?Della esperienza acquisita dagli operativi anziani, quali sistemisti,programmatori,tecnici,etc, non frega niente a nessuno.

E di operativi anziani siamo proprio tanti...

Anonimo ha detto...

http://www.ilgiornale.it/interni/domande__risposte/07-05-2011/articolo-id=521464-page=0-comments=1

Leggete l'intervista fatta a Pio Piccini.....bancarotta agile/eutlia e il controllo delle intercettazioni.....

Anonimo ha detto...

adesso che all'improvviso sono usciti fuori un sacco di soldi PAGARE TELEMACO PAGARE TELEMACO PAGARE TELEMACO

Anonimo ha detto...

adesso che all'improvviso sono usciti fuori un sacco di soldi..
*********

servono anche per riscuotere i crediti dell'ininuazione?

Anonimo ha detto...

certo che siamo proprio strani,sempre pronti a martellarci sui coglioni!!!!!!!!!!prima...rientriamo,poi fate tutte le disquisizioni se siamo giovani o anziani,ancora organici o rincoglioniti.........

Anonimo ha detto...

certo che siamo proprio strani,sempre pronti a martellarci sui coglioni!!!!!!!!!!prima...rientriamo
****

Rientriamo?Ma chi l'ha detto?E poi dove rientriamo?Arezzo non ci vuole,se Agile dovesse rientrare in gioco,ci sarebbe un ripulisiti dei vecchi per i giovani, e con un numero minore....Scusare ma siete proprio degli ingenui.....

Anonimo ha detto...

eutelia tremate stiamo tornandooooooo

Anonimo ha detto...

Leggete questo passo:

In funzione dell’opzione che collega Eutelia ad Agile si sta muovendo la cordata Piero della Francesca di Mark De Simone e Piergiorgio Rossi. I due manager spiegano che stanno organizzando una cordata con una società quotata in borsa, di cui per adesso non fanno il nome. Loro si prenderebbero l’Eutelia vera e propria, gli altri Agile.

Mi sembra di capire che la regia del tentativo di riunificazione è unica,(cordata Pier dela Francesca), ma in realtà Eutelia finirà a questa cordata,Agile potrebbe finire alla fantomatica società quotata in borsa, di cui per adesso non si sa il nome.

ho capito bene?

Anonimo ha detto...

Ma dove vivi?Della esperienza acquisita dagli operativi anziani, quali sistemisti,programmatori,tecnici,etc, non frega niente a nessuno.


***********************************
questo non significa che la nostra esperienza non sia importante o.....abbiamo buttato via 25/30 anni della nostra vita?
...io non lo penso mi ritengo ancora utile.

Anonimo ha detto...

Ma dove vivi?Della esperienza acquisita dagli operativi anziani, quali sistemisti,programmatori,tecnici,etc, non frega niente a nessuno
***********************************
questo non significa che la nostra esperienza non sia importante o.....abbiamo buttato via 25/30 anni della nostra vita?
...io non lo penso mi ritengo ancora utile.
+++++++++++++
Non abbiamo buttato vi nient.
E' il mercato del lavoro che lo dice:le aziende preferiscono assumere ragazzi a poco prezzo con contratti interinali o simili.
Hai ma cercato un lavoro in qusto periodo?Prova e vedrai.

Anonimo ha detto...

Intanto salta fuori di nuovo Pio Piccini con false fatturazioni... leggete qui

http://www.ilgiornale.it/interni/affari_rossi_ecco_tutti_bonifici_che_inguaiano_luomo_dalema/bonifici-affari-dalema-rossi-uomo/02-05-2011/articolo-id=521876-page=0-comments=1

Anonimo ha detto...

Inchiesta Finmeccanica: spuntano gli appalti delle intercettazioni
Gli ultimi aggiornamenti riportano il nome della fondazione “Italiani Europei“, avente a capo Massimo D’Alema, nell’ambito dell’inchiesta su Finmeccanica che arriva ad intrecciarsi col fallimento della società Eutelia. I Pm Paolo Ielo e Giuseppe Cascini (noto ai più come Segretario della Associazione Nazionale Magistrati) ed il collega milanese Francesco Greco raccolgono le dichiarazioni di Pio Piccini, ex presidente del gruppo Omega, arrestato a seguito del crac delle società Agile-Omega. Piccini racconta che gli fu spiegato come percentuali sugli appalti in alcune regioni “rosse” dovevano andare al Partito Democratico. Il mediatore, secondo l’imprenditore, sarebbe stato un amico di D’Alema: Vincenzo Morichini.

http://www.bloglive.it/inchiesta-finmeccanica-spuntano-gli-appalti-delle-intercettazioni-12913.html

Anonimo ha detto...

Non abbiamo voluto capirlo ma bastava vedere il ruolo di MPS in tutta la nostra vicenda per capire che c'era di mezzo il PD. Pio Piccini ha solo confermato quello che sapevamo ma non volevamo vedere.

Anonimo ha detto...

Ma il nostro lavoro cosa c'entrava con tutta questa gentaglia ........

E intanto tutti i nostri soldi di stipendi e TFR, dove sono finiti ???

Quando sapremo qualcosa di definitivo ???

Ma sarebbe anche ora che ci venga restituito qualcosa, mi sembra che siamo già stati a sufficienza bravi e buoni.

ADESSO BASTA !!!!

Anonimo ha detto...

ma figurati se riusciamo a smuovere qualche cosa, in più scommettiamo che il sindacato non muoverà un dito ma continuerà a fare in ogni sede il piccolo feudatario per fare i fattacci suoi

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=47G3_jBCukc

Anonimo ha detto...

Non abbiamo voluto capirlo ma bastava vedere il ruolo di MPS in tutta la nostra vicenda per capire che c'era di mezzo il PD. Pio Piccini ha solo confermato quello che sapevamo ma non volevamo vedere.
===
E così può darsi che i nostri soldi siano finiti a D'Alema.
Certo è che se ci si mette anche il PD....

Anonimo ha detto...


http://www.ilgiornale.it/interni/affari_rossi_ecco_tutti_bonifici_che_inguaiano_luomo_dalema/bonifici-affari-dalema-rossi-uomo/02-05-2011/articolo-id=521876-page=0-comments=1




Beh certo se sta scritto sul Giornale, sara' sicurissimamente vero.
Alcuni anni fa' c'era l'affare Telecom Serbia, non ricordo come e' finito, ma sicuramente qualcuno e' finito in galera.
Ma adesso vedrete qualche Giudce Comunista insabbiera' tutto...

Anonimo ha detto...

BASTAAAAAAA VOGLIAMO I NOSTRI SOLDI

Anonimo ha detto...

Non abbiamo voluto capirlo ma bastava vedere il ruolo di MPS in tutta la nostra vicenda per capire che c'era di mezzo il PD. Pio Piccini ha solo confermato quello che sapevamo ma non volevamo vedere.

-----------------------------------------
Se lo dice Pio Piccini, presidente della banda degli onesti Omega,
che ha distrutto seimila posti di lavoro,
bisogna crederci !!

Anonimo ha detto...

Se lo dice Pio Piccini, presidente della banda degli onesti Omega,
che ha distrutto seimila posti di lavoro,
bisogna crederci !!
---------------------------------
E' stato verificato e amesso da D'Alema che i soldi Pio Piccini li ha dati.
Essendo Pio Piccini Il prestanome di Massa e Liori possiamo trarne le dovute conclusioni

Anonimo ha detto...

Il PD era al nostro fianco,Bastardi. Bersani, Damiano,Boccuzzi e tanti altri,
RSU compiacenti.
Vergoognatevi non potete essere una alternativa siete marci e noi che ancora vi crediamo siamo......

Anonimo ha detto...


E' stato verificato e amesso da D'Alema che i soldi Pio Piccini li ha dati.
Essendo Pio Piccini Il prestanome di Massa e Liori possiamo trarne le dovute conclusioni



Ma cosa vuoi concludere?
I contributi sono stati 2 e sono stati entrambi registrati e pubblicati nell'apposito elenco dei contributi ricevuti. Nel caso non lo sapessi i finanziamenti se sono fatti alla luce del sole, sono perfettamente legali.