domenica 20 febbraio 2011

Agile e quel rischio di fallimento di Stato

Ministeri ed enti pubblici in ritardo coi pagamenti: «Senza stipendio da due mesi». L’allarme lanciato da Fim-Fiom e Uilm nazionali che nelle scorse ore hanno inviato una lettera al Ministero

Pregnana Milanese, 18 febbraio 2011 - «Se lo stato non paga, Agile rischia la chiusura». È questo l’allarme lanciato da Fim-Fiom e Uilm nazionali che nelle scorse ore hanno inviato una lettera al Ministero dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, per sollecitare un incontro urgente e il pagamento di quanto dovuto. Troppo stanchi per salire sui tetti, troppo stanchi per presidiare le sedi, troppo amareggiati dal silenzio della politica, ma tutt’altro che intenzionati a rinunciare al loro posto di lavoro. «Nei mesi scorsi con le lotte dei lavoratori siamo riusciti a togliere l’azienda dalle mani di chi voleva distruggerla, abbiamo evitato il concordato e ottenuto l’amministrazione straordinaria - spiega Angelo Pagaria, delegato sindacale della Fiom Cgil - ma da settimane però la situazione è drammaticamente ferma.

Gli impegni che si era assunto il Governo non sono ancora stati rispettati, chi lavora non riceve lo stipendio da due mesi e intanto l’azienda vanta crediti per milioni di euro nei confronti di diversi Ministeri e società a capitale pubblico che sono scaduti da tempo. Soldi fondamentali per pagare gli stipendi e per la gestione della società». Beffati da «imprenditori travestiti da malfattori», salvati dalle sentenze dei Tribunali, oggi i 1.500 dipendenti di Agile si sentono traditi dalle istituzioni e chiedono al Governo interventi concreti per dare un futuro al ramo informatico di Eutelia, a migliaia di famiglie e soprattutto per evitare «un fallimento di Stato».
«Chiediamo solo che ci venga restituito il lavoro che ci è stato rubato - spiegano i dipendenti di Agile - solo quando potremo tornare al nostro posto di lavoro ci sarà resa anche la dignità». Intanto nella sede pregnanese di via Ai Laboratori Olivetti dove è nata l’informatica, su 430 dipendenti oggi lavorano solo 120. Giorno dopo giorno cresce la preoccupazione e si preparano nuove manifestazioni di protesta sotto le sedi istituzionali milanesi a partire dalla Prefettura: «C’è bisogno di riportare al centro del dibattito politico e dell’opinione pubblica la nostra situazione - continua Pagaria -. È necessario anche far partire i corsi di formazione professionale per favorire la ricollocazione dei lavoratori in cassa integrazione e creare opportunità di lavoro, come per esempio quella offerta dal Tribunale che oggi occupa 45 persone. Il fallimento di Agile sarebbe un dramma sociale».
A livello nazionale l’appuntamento per tutti i dipendenti Agile è per giovedì 24 febbraio a Roma, presso la sede della Cgil, si terrà una «Conferenza nazionale» nel corso della quale si decideranno le iniziative da intraprendere per ridare prospettive ai lavoratori: «Questi giorni potrebbero essere decisivi anche nella ricerca di soggetti interessati alle due realtà di Agile e Eutelia - scrivono i coordinatori nazionali - chiediamo al Governo di pagare quanto dovuto e di rispettare gli impegni presi in merito alle offerte e ai bandi per la vendita delle due società».

CONDANNATTI PER BANCAROTTA FRAUDOLENTA

48 commenti :

Anonimo ha detto...

MANCO IL CARCERE TOCCANO,CHE VERGOGNA,E' BASTATO AMMETTERE DI ESSERE COLPEVOLI PER ESSERE SALVATI.
MA SCUSATE,L'ONESTA' HA ANCORA UN VALORE?
SE SI, QUALE?

Anonimo ha detto...

Si saranno anche salvati dalla galera, come ormai succede a molti in Italia, ma comunque sono stati considerati colpevoli, e questo la dice lunga su come siano andate le cose per Agile.

Questi "signori", di certo non passeranno le pene che stiamo vivendo noi da più di un anno, senza ormai vederne la fine, ma almeno che vengano marchiati come è giusto che sia.

Non illudiamoci, purtroppo con tutto quello che accade nel mondo, non avremo aiuti da nessuno, tanto meno dal governo.

Anonimo ha detto...

Patteggiare non vuol dire essere riconosciuti colpevoli. leggetevi il codice penale. Molto spesso, in Italia, chi patteggia, anche se e' innocente, e' per evitare di essere perseguitato. Inoltre, anche se uno e' innocente, se fa due conti gli conviene patteggiare perche' andare in giudizio e magari avere anche ragione, costa. Ma i soldi spesi per difenderti non te li rida' nessuno.

Anonimo ha detto...

...e quindi seconde te potrebbero essere innocenti?! Mi pare che la tensione sta dando pesantemente alla testa!

In ogni caso, patteggiando o meno, sono stati condannati e quindi sono formalmente colpevoli dei reati loro ascritti.

Vada da se che in sede civile (leggi risrcimento), questo sentenza è un ottimo punto di partenza!!

Ogni tanto si può anche sorridere in mezzo al letame in cui ci troviamo...

Anonimo ha detto...

Patteggiare non vuol dire essere riconosciuti colpevoli. leggetevi il codice penale. Molto spesso, in Italia, chi patteggia, anche se e' innocente, e' per evitare di essere perseguitato. Inoltre, anche se uno e' innocente, se fa due conti gli conviene patteggiare perche' andare in giudizio e magari avere anche ragione, costa. Ma i soldi spesi per difenderti non te li rida' nessuno.

============
scusa ma allora quelle condanne cosa sono uno scherzo?

Anonimo ha detto...

Patteggiare non vuol dire essere riconosciuti colpevoli. leggetevi il codice penale..........
================================
Per cortesia non farnetichiamo, ne tantomeno scriviamo fesserie, l'istituto del patteggiamento serve alla difesa per ottenere degli sconti di pena, ove agli inputati che collaborino, vengano risconosciuti in sede processuale i reati ascritti, cosa che si e' verificata!! BANCAROTTA FRAUDOLENTA!! punto e basta.

Anonimo ha detto...

A loro i soldi per difendersi non gli mancano,quindi se hanno scelto il patteggiamento è solamente perchè gli conveniva nella loro colpevolezza.
P.S. Noi,invece mi sà che siamo BECCHI E BASTONATI.
LORO A CASA MARCHIATI E CON I SOLDI,è vero c'è di peggio........

Anonimo ha detto...

Poiche' la verita' e' una sola, leggetevi qui:
Le conclusioni cui perviene la Cassazione sono sostanzialmente condivise dalla Corte Costituzionale, secondo la quale il profilo prevalentemente "negoziale" della sentenza di patteggiamento e la conseguente carenza di quella piena valutazione dei fatti e delle prove impedisce di attribuire alla pronuncia la natura di decisione di
condanna.

http://www.studiolegalegallo.it/patteggiamento.html

Anonimo ha detto...

intanto procediamo quanti più possibile con le cause civili per il risarcimento e poi vediamo come và a finere...è solo che sto cavolo di sindacato come al solito non si muove.......svegliaaaaaa!!!!!!

Anonimo ha detto...

Su Agilenet/Insinuazioni al passivo/Progetto Stato Passivo Creditori/Documenti e' stato pubblicato il Provvedimento del Giudice per l'udienza del 24/2/2011datato 17/2/2011.
Insomma per farla reve il 24 prossimo e' prevista l'udienza solo per i fornitori !
Le altre udienze sono scalettate a partire dal 23 marzo e fino al 21 luglio 2011.
Un'altra fregatura...

Anonimo ha detto...

intanto procediamo quanti più possibile con le cause civili per il risarcimento e poi vediamo come và a finere...è solo che sto cavolo di sindacato come al solito non si muove.......svegliaaaaaa!!!!!!

-----------------------------------Andra a finire che non si beccherà una mazza, i capitali stanno al sicuro in svizzera chissa da quando.

Anonimo ha detto...

Il titolo di questo post parla che siamo senza stipendio da due mesi.
Non è vero. Mancano dicembre, gennaio, ed ormai anche febbraio.
Inoltre manca il 70% della tredicesima.Totale quasi 4 mensilità.

Anonimo ha detto...

però tuti zitti zitti con la schiena piegata a lavorare!! Fatela finita ipocriti facenti parte della cricca!!! Fermatevi e mettetevi a disposizione così svegliate i commissari e lasciate la presenza solo ai vostri capetti lobbysti!!!!

Anonimo ha detto...

Mi aggancio al collega che a proposito di passivo parlava di fregatura. Gli avvocati privati di molti nostri colleghi dicono che l'inps potrebbe non riconoscerci (almeno in parte) il TFR nel caso non ci iscrivessimo al passivo di Eutelia.

Anonimo ha detto...

NOTE:
passivo Eutelia:
* non compare Agile, per quale motivo i commissari Agile non hanno ancora proposto l'iscrizione al passivo?
* CORCOLLE SRL locazioni!!!! ammessi al passivo,... ma il palazzo di Corcolle non era di proprietà di Eutelia? quando è nata 'sta società?
Per caso i La..i stanno facendo in modo di incassare attraverso ditte che si iscrivono al passivo? Quelle che ho riconosciuto non sono state ammesse (SkyTortuga, Chimera Investigazioni, elicotteri qualcosa), ma chissà quante non conosciamo!!

-----------------------------

qualcuno sa come accedere al passivo di Eutelia?

Anonimo ha detto...

Per accedere al passivo di Agile portale Procedure Concorsuali : http://procedureconcorsuali.giustizia.it/;
procedure del Trib. di Roma, accesso creditore Agile, login con codice fiscale dipendente e password rilasciata dal tribunale di Roma (vedasi foglio che danno gli avvocati dove c'e' anche il cronologico).

Anonimo ha detto...

però tuti zitti zitti con la schiena piegata a lavorare!! Fatela finita ipocriti facenti parte della cricca!!! Fermatevi e mettetevi a disposizione così svegliate i commissari e lasciate la presenza solo ai vostri capetti lobbysti!!!!
====

Ci sono certe rsu,che non intendono prendere inizitive forti perchè temono di perdere la commessa presso cui lavorano.

Se il 24 le varie rsu si dovessero incontrare, sono pregate di prendere iniziative comuni adeguate per bloccare le attività rimaste ad oltranza.

Le persone che lavorano sono ormai succubi della rsu.Ci vuole qualcuno con carisma che sia ingrado di trascinare verso il blocco ad oltranza delle attività.

Manifestazioni ogni dove non servono a niente, se poi si è costretti a lavorare.

Anonimo ha detto...

tutti i colleghi che si sono insinuati anche al passivo Eutelia hanno veduto riconosciuta una cifra simile a quanto riconosciuto nel passivo Agile. Esiste anche la tardiva.

Anonimo ha detto...

tutti i colleghi che si sono insinuati anche al passivo Eutelia hanno veduto riconosciuta una cifra simile a quanto riconosciuto nel passivo Agile. Esiste anche la tardiva.
----------------------------------
Sono un collega che ha fatto l'insinuazione con avvocati privati.
Preciso che l'importo accordato nella maggior parte dei casi è di gran lunga inferiore di quello accordato ad agile.
Inoltre nella didascalia e specificato questo

""Ammesso per euro xxxxxxx nella categoria privilegiati generali, ante 1
grado, per le indennita' dovute per effetto della cessazione del rapporto
di lavoro subordinato ex art. 2751 bis n. 1 c.c. ; salvo il pagamento del
coobbligato Agile Srl.""

Che credo voglia dire che se non paga Agile deve pagare Eutelia!!!

Anonimo ha detto...

Mercoledi' 23 Febbraio

* ROMA - 19,00 - I COMMISARI AGILE CONVOCATI AL MiSE

Sono invitati a partecipare tutti i lavoratori di Roma.
Incontrare i "nostri" commissari! Un'occasione quasi unica!.

Anonimo ha detto...

Ci sono certe rsu,che non intendono prendere inizitive forti perchè temono di perdere la commessa presso cui lavorano.

Se il 24 le varie rsu si dovessero incontrare, sono pregate di prendere iniziative comuni adeguate per bloccare le attività rimaste ad oltranza.

Le persone che lavorano sono ormai succubi della rsu.Ci vuole qualcuno con carisma che sia ingrado di trascinare verso il blocco ad oltranza delle attività.




E perche' mai chiedi agli altri di fare qualcosa che potresti fare tu stesso/a?
Forse non sei convinto/a di quello che affermi e speri che qualcun altro intervenga a darti forza.
Non so a quale rsu ti riferisci, ma ti ricordo che fra i criteri usati per decretare l'Amministrazione Straordinaria e non il fallimento di Agile, uno di quelli piu' basilari era ed e' la possibilita' per Agile di produrre profitto. Se in Agile non ci fossero commesse attive il fallimento sarebbe obbligato.

Anonimo ha detto...

tutti i colleghi che si sono insinuati anche al passivo Eutelia hanno veduto riconosciuta una cifra simile a quanto riconosciuto nel passivo Agile. Esiste anche la tardiva.
----------------------------------
Sono un collega che ha fatto l'insinuazione con avvocati privati.
Preciso che l'importo accordato nella maggior parte dei casi è di gran lunga inferiore di quello accordato ad agile.
Inoltre nella didascalia e specificato questo

""Ammesso per euro xxxxxxx nella categoria privilegiati generali, ante 1
grado, per le indennita' dovute per effetto della cessazione del rapporto
di lavoro subordinato ex art. 2751 bis n. 1 c.c. ; salvo il pagamento del
coobbligato Agile Srl.""

Che credo voglia dire che se non paga Agile deve pagare Eutelia!!!
----------------------
Nel caso una percentuale fosse pagata da Eutelia, l'INPS non la riconoscerebbe a chi non si è insinuato.

Anonimo ha detto...

ma se stanno patteggiando tutti meno Samuele Landi, allora vuol dire che e' innocente! E che e' stato raggirato e fregato da questa gente.

Anonimo ha detto...

Chiudimo queste manfrine.
Gli Avvocaati del Sindacato hanno esperienza e di sicuro non ci lasceranno senza nulla.
In caso contrario faremo causa al Sindacato.
Chi, piuttosto, si e' rivolto a ineperti puo' preoccuparsi.
Tanti sono gli Avvocati che per qualche soldo portano avanti cause perdenti o nulle.
Basta vedere i nominativi di quelli che sono iscritti al Passivo di Eutelia per capire che tipo di persone sono. Dei Nessuno, Senza Palle!!!
I "capetti" in questo caso hanno dimostrato di essere piu' intelligenti, infatti nessuno dei "capetti" o "venduti" si e' ancora insinuato al Passivo di Eutelia. Ci sono dei motivi.... infornmatevi.

Anonimo ha detto...

Certo, rispetto a Massa e Liori la famiglia Landi e' "Innocente".
Peccato che a Noi hanno nuociuto( Si dice cosi? Ignorante sono comumque sia hanno fatto tanto male!!!) allo stesso modo e DEVONO PAGARE!!!

Anonimo ha detto...

La legge è lenta ma farà il suo corso, poco o tanto, ma pagheranno !!!

Anonimo ha detto...

Non allo stesso modo, i Landi lo stipendio ce l'hanno sempre dato Massa e Liori no.
----------------------------------
Certo, rispetto a Massa e Liori la famiglia Landi e' "Innocente".
Peccato che a Noi hanno nuociuto( Si dice cosi? Ignorante sono comumque sia hanno fatto tanto male!!!) allo stesso modo e DEVONO PAGARE!!!

Anonimo ha detto...

Io vorrei spiegazioni su una cosa che non mi e' chiara: perche' Massa e Liori, i veri colpevoli della truffa ai danni di Agile, con una lista di precedenti che fa paura verranno processati con rito ordinario facendo cosi' in modo che la storia finisca nel dimenticatoio visti i tempi biblici della giustizia italia mentre i Landi verranno processati per direttissima...qualcuno conta sul fatto che tra 10 anni nessuno si ricordera' piu' di noi e cosi' la faranno franca?

Anonimo ha detto...

Basta vedere i nominativi di quelli che sono iscritti al Passivo di Eutelia per capire che tipo di persone sono. Dei Nessuno, Senza Palle!!!
I "capetti" in questo caso hanno dimostrato di essere piu' intelligenti, infatti nessuno dei "capetti" o "venduti" si e' ancora insinuato al Passivo di Eutelia. Ci sono dei motivi.... infornmatevi.
--------------------------

qualcuno sa come si vede l'insinuazione al passivo di EUTELIA?

Anonimo ha detto...

ma se stanno patteggiando tutti meno Samuele Landi, allora vuol dire che e' innocente! E che e' stato raggirato e fregato da questa gente.
------------------------------------
e quindi anche Babbo Natale esiste!

Anonimo ha detto...

si babbo natale esiste l'ho visto sui tetti ad Arezzo

Anonimo ha detto...

Gli avvocati privati di molti nostri colleghi dicono che l'inps potrebbe non riconoscerci (almeno in parte) il TFR nel caso non ci iscrivessimo al passivo di Eutelia.
------
dalla circolare INPS n. 74 del 15/07/2008 (che sostituisce la 53 del 07/03/2007) :
3.1. I presupposti per l'intervento del Fondo di garanzia
[...]
"l'art. 2112 c.c., in materia di “Mantenimento dei diritti dei lavoratori in caso
di trasferimento di azienda" prevede, di regola, la continuazione del rapporto di
lavoro con il cessionario, che pertanto è l'unico obbligato a corrispondere il TFR,
anche per la parte maturata alle dipendenze dell'impresa cedente.
Ne consegue che, se il datore di lavoro insolvente è il cedente, il Fondo non sarà
tenuto ad intervenire in quanto il TFR dovrà essere corrisposto per l'intero dal
cessionario; al contrario, in caso di fallimento del cessionario, il fondo sarà tenuto a
corrispondere l'intero TFR maturato."
A me sembra chiaro che per chi si e' dimesso da Agile, l'unico obbligato al pagamento del tfr sia Agile e quindi l'insinuazione al passivo di eutelia non sia necessaria.

Anonimo ha detto...

Risposta a:

qualcuno sa come si vede l'insinuazione al passivo di EUTELIA?

Sul sito di Eutelia.it, ANN Straordinaria, Documenti e Avvisi, c'e' solo l'elenco dei creditori. Per gli importi bisogna rivolgersi agli avvocati che hanno seguito le insinuazioni.

bruno59 ha detto...

Basta vedere i nominativi di quelli che sono iscritti al Passivo di Eutelia per capire che tipo di persone sono. Dei Nessuno, Senza Palle!!!
I "capetti" in questo caso hanno dimostrato di essere piu' intelligenti, infatti nessuno dei "capetti" o "venduti" si e' ancora insinuato al Passivo di Eutelia. Ci sono dei motivi.... infornmatevi.
__________________________________
non ci sono tutti nell'elenco! ci sono solo quelli dell'udienza del 24.

Anonimo ha detto...

"....non ci sono tutti nell'elenco! ci sono solo quelli dell'udienza del 24."

--------------------------

Il progetto di stato passivo di Eutelia conta circa 1300 domande.
Di queste, a circa 700 sono riconosciuti crediti "...per l'effetto della cessazione del rapporto
di lavoro subordinato ex art. 2751 bis n. 1 c.c...",
ossia:
"Art. 2751 bis Crediti per retribuzioni e provvigioni, crediti dei coltivatori diretti, delle società od enti cooperativi e delle imprese artigiane
Hanno privilegio generale sui mobili i crediti riguardanti:
le retribuzioni dovute, sotto qualsiasi forma, ai prestatori di lavoro subordinato e tutte le indennità dovute per effetto della cessazione del rapporto di lavoro, nonché il credito del lavoratore per i danni conseguenti alla mancata corresponsione, da parte del datore di lavoro, dei contributi previdenziali ed assicurativi obbligatori ed il credito per il risarcimento del danno subito per effetto di un licenziamento inefficace, nullo o annullabile;".

Anonimo ha detto...

"Di queste, a circa 700 sono riconosciuti crediti "...per l'effetto della cessazione del rapporto
di lavoro subordinato ex art. 2751 bis n. 1 c.c..."

delle 700, direi che circa la metà riportano la clausole "...salvo il pagamento del coobligato Agile srl
Con beneficio d'inventario.

Anonimo ha detto...

Chiudimo queste manfrine.
Gli Avvocaati del Sindacato hanno esperienza e di sicuro non ci lasceranno senza nulla.
In caso contrario faremo causa al Sindacato.
Chi, piuttosto, si e' rivolto a ineperti puo' preoccuparsi.
Tanti sono gli Avvocati che per qualche soldo portano avanti cause perdenti o nulle.
Basta vedere i nominativi di quelli che sono iscritti al Passivo di Eutelia per capire che tipo di persone sono. Dei Nessuno, Senza Palle!!!
I "capetti" in questo caso hanno dimostrato di essere piu' intelligenti, infatti nessuno dei "capetti" o "venduti" si e' ancora insinuato al Passivo di Eutelia. Ci sono dei motivi.... infornmatevi.
------------
gli unici motivi a cui posso pensare e' che vogliono salvarsi il culo rientrando in eutelia, non ti pare? e' lo stesso motivo per cui gli stessi capetti non si sono costituiti parte civile
devi essere piu' chiaro quando scrivi, evita di dire ...informatevi, se sai qualcosa devi avere il coraggio di scriverla anche da anonimo

Anonimo ha detto...

Chiudimo queste manfrine.
Gli Avvocaati del Sindacato hanno esperienza e di sicuro non ci lasceranno senza nulla.
In caso contrario faremo causa al Sindacato.
Chi, piuttosto, si e' rivolto a ineperti puo' preoccuparsi.
Tanti sono gli Avvocati che per qualche soldo portano avanti cause perdenti o nulle.
Basta vedere i nominativi di quelli che sono iscritti al Passivo di Eutelia per capire che tipo di persone sono. Dei Nessuno, Senza Palle!!!
I "capetti" in questo caso hanno dimostrato di essere piu' intelligenti, infatti nessuno dei "capetti" o "venduti" si e' ancora insinuato al Passivo di Eutelia. Ci sono dei motivi.... infornmatevi.
------------
gli unici motivi a cui posso pensare e' che vogliono salvarsi il culo rientrando in eutelia, non ti pare? e' lo stesso motivo per cui gli stessi capetti non si sono costituiti parte civile
devi essere piu' chiaro quando scrivi, evita di dire ...informatevi, se sai qualcosa devi avere il coraggio di scriverla anche da anonimo

----------------------------------
Questo mi sembra un forum di malati di mente.

Anonimo ha detto...

Ma si può sapere como sono andati gli incontri con i commissari Agile/Eutelia al MISE?
Oppure fa parte dlla commedia che sta pr finire?

Anonimo ha detto...

Ma si può sapere como sono andati gli incontri con i commissari Agile/Eutelia al MISE?
Oppure fa parte dlla commedia che sta pr finire?
-------------------------------------
Strano...neanche i romani lo sanno...
mha....
si si fa parte della commedia

Anonimo ha detto...

.

Anonimo ha detto...

Agile Eutelia: CGIL, per salvare 1800 posti di lavoro subito tavolo con Governo
FIOM CGIL, favorire soluzioni industriali per Agile e Eutelia riaprendo un confronto con il Ministero del Lavoro e riunificando le due realtà, attraverso la convergenza tra l'informatica e le telecomunicazioni
» VIDEO su CGILtv

'Per non scomparire' le lavoratrici e i lavoratori Agile, oggi riuniti in una Conferenza nazionale, presso la sede di Corso Italia della CGIL, hanno ribadito la necessità che il Governo convochi immediatamente un tavolo di confronto sulle prospettive aziendali, soprattutto alla luce di seri interessamenti da parte di due importanti soggetti industriali, poiché, spiega Maurizio Landini, Segretario Generale della FIOM CGIL “più si aspetta e più si rischia di lasciare soli migliaia di lavoratori senza dargli nessuna seria prospettiva occupazionale e industriale”.

La battaglia Agile rappresenta “un grande esempio di dignità, una lotta per il lavoro, per la difesa dell'occupazione” ha dichiarato Fabrizio Potetti, coordinatore nazionale FIOM CGIL del settore ITC, nel suo intervento introduttivo alla Conferenza. Una battaglia che oggi oltre a rivendicare la riapertura di un confronto con il Ministero del Lavoro ribadisce con forza l'importanza della riunificazione di Eutelia e Agile, che porterebbe alla fusione di due aziende con grandi esperienze nelle soluzioni informatiche e nei servizi di telecomunicazione, dando vita ad una nuova realtà con pochi rivali nel panorama italiano dell'ITC (Information and Communication Technology).

La riunificazione di Eutelia e Agile, spiegano i lavoratori, oltre ad essere un “risarcimento morale per tutti i dipendenti”, poiché “la cessione è stata il frutto di una truffa”, rappresenterebbe “un vantaggio industriale, una richiesta del mercato”. Quello della convergenza tra IT e TLC, precisano, “è un progetto ambizioso, ma che renderebbe competitiva ed efficace l'offerta dei propri servizi e prodotti”, si svilupperebbe, infatti, “un approccio congiunto e sinergico per offrire un servizio a 360°, in grado di coprire tutte le esigenze del cliente: dalla semplice connettività, alla progettazione di soluzioni network ad alta complessità fino all'outsourcing completo di tutti i servizi dell'ITC”.

L'assemblea di oggi, afferma Maurizio Landini, ai microfoni della CGILtv, “vuole formalmente rilanciare la necessità di un tavolo di trattativa con il Governo. Esistono delle offerte serie di gruppi industriali”. Al Ministro del Lavoro, Paolo Romani, che aveva garantito un tavolo entro novembre, ma dopo tre mesi, non è arrivata ancora alcuna convocazione, Landini chiede innanzitutto di "favorire soluzioni industriali per salvare le aziende Agile e Eutelia, riunificandole e favorendo così un processo - il cosidetto 'cloud computing' - che metta insieme l'informatica e le telecomunicazioni”, inoltre aggiunge il dirigente sindacale “si rende necessario un altro investimento, quello per la diffusione della banda larga”. Quella di Agile e Eutelia è “una realtà che ha tutte le condizioni per essere salvata. La FIOM CGIL non ha nessuna intenzione di accettare il disperdersi di circa 1800 lavoratori. Difendere l'occupazione - conclude -, significa difendere anche le professionalità e le competenze del nostro Paese”.

Anonimo ha detto...

Ripartiamo dal Ministero del Lavoro, come mai? Eravamo arrivati al Ministero dello Sviluppo Economico e chiedevamo al Presidente del Consiglio un interessamento ora dobbbiamo fare alcuni passi indietro. La storia continua.... purtroppo la fine e' vicinissima e non lieta.

Anonimo ha detto...

Ripartiamo dal Ministero del Lavoro, come mai? Eravamo arrivati al Ministero dello Sviluppo Economico e chiedevamo al Presidente del Consiglio un interessamento ora dobbbiamo fare alcuni passi indietro. La storia continua.... purtroppo la fine e' vicinissima e non lieta.
=======
Chi ha deciso di ripartire dal ministero del lavoro e cosa vuol dire?Non ho capito.Scusate l'ignoranza.

Anonimo ha detto...

Agile Eutelia: CGIL, per salvare 1800 posti di lavoro subito tavolo con Governo
FIOM CGIL, favorire soluzioni industriali per Agile e Eutelia riaprendo un confronto con il Ministero del Lavoro e riunificando le due realtà, attraverso la convergenza tra l'informatica e le telecomunicazioni
==============
E chi dovrebbe guidare l nuova realtà?Babbo Natale?

Anonimo ha detto...

Anche io sono ignorante ma e' quello che viene richiesto dal Sindacato. In genere il Ministero del Lavoro si occupa piu' della parte ammortizzatori sociali che non del proseguimento di una attivita' dell'azienda che dovrebbe essere di competenza, appunto, del Ministero dello Sviluppo Economico.
Se il Sindacato si abbassa a chiedere un incontro con il Ministero del Lavoro.... e' molto strano nella nostra situazione.
Credo sia perche' non ci sono piu' speranze. Comunque vediamo.

Anonimo ha detto...

Se Paolo Romani è ministro del lavoro....allora Sacconi chi è?

wyatt earp ha detto...

Se Paolo Romani è ministro del lavoro....allora Sacconi chi è?
-------

il gabibbo