giovedì 22 aprile 2010

Avanti con fiducia e fermezza

L'amministrazione controllata ha riacceso gli animi e le speranze, non del tutto sopite, dei lavoratori Agile.
Il decreto della cassa integrazione straordinaria è stato firmato qualche giorno fa al ministero del lavoro. Certo ci vorranno dai 90 ai 120 giorni per vedersi accreditare le indennità di cassa ma su questo deve lavorare il sindacato cercando attraverso diversi percorsi di accorciare i tempi, vista la situazione di urgenza e precarietà sociale in cui versano i dipendenti, lasciati da ottobre 2009 senza un centesimo.
Le strade percorribili potrebbero essere:
  • Attraverso le regioni che potrebbero anticipare le indennità
  • Attraverso la Presidenza del Consiglio ed il Ministero de Lavoro che potrebbero spingere sull'INPS. Questo presuppone però che nel breve ci sia la riapaertura del tavolo presso Letta
  • Attraverso il Monte dei Paschi di Siena che diverse volte, ma solo a parole, ha dichiarato di voler dare una mano ai lavoratori.

Intanto le OOSS hanno richiesto un incontro urgente con i commissari, vecchi (Ing. Schirone) e nuovi (Francesco Di Mundo , Roberto Pertile). Si spera che questo possa accadere anche nella prossima settimana.

Non è ancora invece partita la richiesa per la riapertura del tavolo di lavoro presso la Presidenza del Consiglio, richiesta che invece sarebbe dovuta partire il giorno stesso della sentenza di amministrazione controllata.

Per questo le OOSS insieme a tutti quei partiti che prima delle elezioni regionali sono stati accanto ai lavoratori Agile prendendo impegni, devono attivarsi per riaprire al piu presto il tavolo di trattativa.

Inoltre ci sono interessamenti da parte della Presidenza della Repubblica (Presidente On. Giorgio Napolitano) sul caso Agile. Questo grazie agli stessi dipendenti che hanno piu volte scritto alla Segreteria del Presidente.

Si spera che il Presidente Napolitano possa in qualche modo intervenire sulla presidenza del consiglio per quanto riguarda Letta ed il Min. del Lavoro per quanto riguarda la CIGS.

Non accenna a diminuire, intanto, il malcontento per quel che riguarda le modalità di scelta con le quali una parte dei lavoratori è rimasta a lavoro.
Amicizie con e tra dirigenti, clientelismi sindacali, orticelli da coltivare, sono questi gli argomenti che gettano tra i lavoratori, dissido e sfiducia.
Piu volte i custosi giudiziari hanno sottolineato che il numero dei lavoratori non sospesi è molto sovradimensionato, ed allora non si capisce come mai ci fossero stati dipendenti prima sospesi e poi reintegrati, oppure doppioni di alte figure professionali sugli stessi progetti e cose di questo tipo.

Si fa appello in special modo ai sindacati di vigilare su questi accadimenti e si invitano i lavoratori a denunciare, facendo nomi e circostanze ai nuovi commissari.

16 commenti :

Anonimo ha detto...

Riusciamo a partecipare in molti all'assemblea di domani per tornare compatti ed uniti verso la meta finale???

Anonimo ha detto...

Il Ministero del Lavoro ha emesso il
decreto di autorizzazione CIGS per
AGILE srl in data 20 Aprile.

http://www.viaolivetti79.it/Documenti/Documenti/Decreto%20Cigs.pdf

Anonimo ha detto...

cosa vuole dire che il monoreddito e' incapace di lavorare produttivamente, che cazzo dici, prima non lavorava? deve allora morire di fame perche' non e' un genio? ci vogliono poi i geni in questa azienda? ma vaffanculo

Anonimo ha detto...

Cribiori, De Stefani, Paganini, Uboldi & co hanno fatto le liste.
Schirone, Saitta e Pace hanno ratificato queste liste assurde.
Dobbiamo convincere lo stesso Schirone & co a rimettere in discussione le liste precedenti facendo emergere alcuni errori.

Anonimo ha detto...

i geni in italia non ci vogliono , anzi i geni in italia ci piace mandarli all'estero, perchè non sapremmo come sfruttare la loro intelligenza evidentemente.ma poi che è la storia del monoreddito?

Anonimo ha detto...

Sarebbe gradito che qualcuno pubblicasse al minimo gli indirizzi di e-mail dei commissari quando disponibili: al momento senza l'emissione dei cedolini mancanti (anche se sicuramente non verranno pagati) non e' possibile fare l'iscrizione a passivo e payroll non emette nemmeno i conteggi finali per chi si e' dimesso. Una situazione assurda!

Anonimo ha detto...

Abbi pazienza, c'è tempo fino a 30 giorni prima del 28 ottobre per l'insinuazione al passivo....

Anonimo ha detto...

Schirone non ha accettato il nuovo incarico

Anonimo ha detto...

Non me ne vogliano i non sospesi, ma giustamente se non conosciamo quale sia stato il metro di misura per la scelta dei papabili in CIGS, dobbiamo per forza supporre (anche se vedendo chi è rimasto ci da la certezza) che le liste le avranno fatte i capi e capetti non toccando gli amici e i soliti lecchini.
Per evitare questo basterà che venga attuata indiscriminatamente la rotazione per tutti (settore per settore, progetto per progetto).

Anonimo ha detto...

ma di integrazione al reddito per chi deve stare in cassa non se ne parla più????

Anonimo ha detto...

ma e'vero che Schirone non ha accettato l'incarico? non mi sembra un buon segno,mi sembrava che avesse l'idee chiare

Anonimo ha detto...

Non me ne vogliano i non sospesi, ma giustamente se non conosciamo quale sia stato il metro di misura per la scelta dei papabili in CIGS, dobbiamo per forza supporre (anche se vedendo chi è rimasto ci da la certezza) che le liste le avranno fatte i capi e capetti non toccando gli amici e i soliti lecchini.
Per evitare questo basterà che venga attuata indiscriminatamente la rotazione per tutti (settore per settore, progetto per progetto).


Ma figurati..quando mai! La rotazione... chimera... io non ci credo più alla giustizia in questo paese clienterale e indifferente ai problemi altrui.

Anonimo ha detto...

Il post inserito da chi gestisce questo blog comincia con: "L'amministrazione controllata ha riacceso gli animi...".

AMMINISTRAZIONE CONTROLLATA?!?!

...guardate che non esiste più dal 2006.
Forse ci si voleva riferire all'amministrazione straordinaria.

E in questo caso vorrei precisare e condividere con tutti che non siamo in amministrazione straordinaria: il tribunale ha dichiarato l'insolvenza di Agile e ha nominato tre commissari per la gestione. Uno dei tre (Schirone) si dice abbia rifiutato l'incarico. Inoltre, finchè non vengono rese pubbliche le decisioni complete del giudice, non sappiamo quali poteri siano stati assegnati a questi commissari.

La fase di amministrazione straordinaria avverà in un secondo tempo (mesi), sempre dietro disposizione esplicita del giudice.

E' solo a questo punto che avremo un quadro più chiaro del destino che ci attende.

Occhio a farsi prendere dall'entusiasmo, perchè, secondo me, abbiamo ancora molta da sudare e combattere!

Anonimo ha detto...

Le competenze acquisite e in generale i nostri curricula sono caricati sulla intra aziendale, basterebbe che i commissari li esaminassero senza fidarsi dei dirigenti che hanno fatto le liste.
Se in particolare i dirigenti venivano da Omega, allora devono annullare le liste e farle nuove.

Anonimo ha detto...

Abbi pazienza, c'è tempo fino a 30 giorni prima del 28 ottobre per l'insinuazione al passivo....

===================================
Occhio non è proprio così.
Bisogna farla prima di luglio, altrimenti si incorre nell'insinuazione tardiva.

Comunque fatevi i conti, 30gg+30gg dal 20 aprile e arriviamo a fine giugno.

Ecco perchè Eutelia ha approvato il bilancio subito dopo la sentenza, ... e sono felici !!!

Era meglio il fallimento subito anzichè a Luglio-Settembre.

Anonimo ha detto...

La rotazione???
Io assolutamente non voglio fare nessuna rotazione.
Preferisco la CIGS.
Con la rotazione prenderei sono la metà della CIGS e poi dovrei andare al lavoro e per i giorni/mesi lavorati e non prendere nemmeno una lira.
Ma siamo matti!!