domenica 25 aprile 2010

L'agenda della settimana

Lavoro: Napolitano incontra dipendenti ex Eutelia

Milano, 24 apr. (Adnkronos) - I lavoratori dell'Agile, ex Eutelia, hanno incontrato in Prefettura a Milano il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Gli operai hanno consegnato al Presidente una lettera perche' sicuri di ''trovare in lei un interlocutore importante, attento, coinvolto; e' speranza, di non rimanere ancora una volta inascoltati, almeno alle sue orecchie, abbandonati e dimenticati, almeno alla sua attenzione e sensibilita'''.
I lavoratori sono accompagnati da alcuni rappresentanti sindacali, tra cui Onorio Rosati, segretario milanese della Cgil. I lavoratori dell'ex Eutelia da mesi lottano per non perdere il posto di lavoro. Nella lunga lettera i lavoratori fanno appello a Napolitano perche' raccolga ''la voce di questo popolo che ha ancora la capacita' di indignarsi e che ancora crede che i valori racchiusi nella nostra meravigliosa Costituzione siano fondamentali per un Paese piu' civile e piu' libero''.


Dopo l'incontro e la consegna di una lettera al Presidente Napolitano, dopo che questi si era gia precedentemente interessato al caso Agile ex-Eutelia, la settimana entrante prevede i seguenti importantissimi appuntamenti:

Martedi' 27 aprile Roma - Presidio presso la regione di Roma (V.Colombo) intorno alle 10.30. per chiedere alla nuova giunta Polverini il rispetto degli accordi raggiunti con la giunta precedente per il sostegno al reddito (intervenire in massa).


Venerdi' 30 aprile Arezzo - Partecipazione dei lavoratori Agile ex-Eutelia all'assemblea degli azionisti di Eutelia.


Sabato 1 Maggio Arezzo - Festa pubblica davanti alla sede di Eutelia.

Per appuntamenti ed informazioni sugli appuntamenti del 30/04 e del 1/05 contattare le RSU.

12 commenti :

Anonimo ha detto...

E' un piacere vedere tante belle iniziative, anche se da festeggiare non c'è proprio niente.
Comunque io non ci potrò partecipare a nessuna delle 3 iniziative, perché troppo lontane da dove abito, e poi non vedo una lira da ottobre, e quindi tirate voi le somme.

Se mi dovrò muovere lo farò una vota sola, ma non avviserò dove andrò, e chi andrò a trovare.

DIVERTITEVI !!!!!

Anonimo ha detto...

Ci mancava la solidarietà di Napolitano. Ne farei volentieri a meno in cambio dei 6 mesi di stipendio mancanti.

Anonimo ha detto...

BLA BLA BLA BLA E ANCORA BLA

Anonimo ha detto...

Cari colleghi, effettivamente le chiacchere purtroppo non si mangiano e ne pagano le bollette....

Anonimo ha detto...

Adesso muoviamoci in modo forte e deciso con questi nuovi custodi o chi per loro senza dare adito ad interpretazioni o debolezze in modo da non commettere gli stessi errori fatti con i precedenti che alla fine hanno solo fatto come gli pareva e soprattutto "molto" consigliati dai vertici aziendali che sono gli stessi ceh ci hanno portato a questo schifo di situazione!!

Anonimo ha detto...

Se, come sembra, la CIGS per i sospesi
è stata autorizzata, sono partite anche
le lettere agli interessati ?

Oppure con la nuova situazione dovranno
rifare la procedura, magari per un
numero maggiore di persone ?

Anonimo ha detto...

Penso che bisogna subito mettere in chiaro con i sindacati prima e con i custodi poi che le prime linee colluse con Omega devono dare le dimissioni ed andarsene o essere messe in cassa....insomma toglersi dalle palle, altrimenti con le solite logiche clientelari non andiamo da nessuna parte

Anonimo ha detto...

Il caso Eutelia entra in aula il 29 giugno.

Sei Landi sotto accusa per appropriazione indebita, falso in bilancio e frode fiscale. Fissata la data dell’udienza preliminare. In 15 verso il processo.

al via Il 29 giugno la prima udienza ad Arezzo In alto il pm Roberto Rossi, sopra il colosso di via Calamandrei

Mesi e mesi di indagini, poi il rinvio a giudizio firmato dal pubblico ministero Roberto Rossi. Ora il caso Eutelia entra in aula per l’udienza preliminare. Il procedimento che vede imputati i vertici del colosso aretino delle telecomunicazioni ha una data: 29 giugno. Quel giorno i sei della famiglia Landi (fondatori dell’azienda ma attualmente fuori dagli assetti societari) insieme agli altri 9 coinvolti nell’inchiesta compariranno di fronte al gip, mentre il processo vero e proprio si aprirà in inverno. L’inchiesta. Le indagini vennero avviate ufficialmente a maggio 2008, ma già da almeno un anno le attività dell’azienda aretina avevano attirato l’attenzione degli investigatori. I conti societari non tornavano secondo il pm Rossi che, coadiuvato dagli uomini delle Fiamme Gialle di Arezzo, fece perquisire le sedi centrali e periferiche di Eutelia, oltre alle abitazioni dei Landi e gli aeroporti che custodivano i mezzi della società. I protagonisti. Dopo quasi due anni di intercettazioni, sequestri, accertamenti e riscontri sulla documentazione acquisita, tra cui fatture emesse a carico di Eutelia tra il 2003 e il 2008 (cioè fino al momento in cui scattò il blitz della Gdf nella sede aretina di via Calamandrei) il 5 febbraio scorso il pm Rossi ha firmato la richiesta di rinvio a giudizio per 15 indagati: il presidente onorario di Eutelia Angiolo Landi, il figlio Alessandro, Samuele Landi, ex amministratore delegato della società, i fratelli Raimondo e Isacco, e Sauro, figlio di Raimondo. Gli altri imputati sono Daniele Bonarini, Giovan Battista Canali, Alessandro Iaboni, Fabio Luci, Marco Mariotti, Pasquale Pallini, Maurizio Sorini, Roberto Zambretti e Francesco Campana. Le accuse. Tutti i componenti della famiglia Landi rinviati a giudizio e difesi dagli avvocati Alessandra Cacioli del foro aretino e Ennio Amodeo, legale milanese per anni difensore di fiducia del premier Silvio Berlusconi prima di Niccolò Ghedini, sarebbero accusati di appropriazione indebita in concorso tra di loro. Secondo gli inquirenti ingenti somme di denaro (33 milioni di euro più 3 milioni di sterline per l’esattezza) sarebbero state stornate dai conti di Eutelia e dirottate in Svizzera tramite triangolazioni societarie in Inghilterra, nelle Isole del Canale, in Romania e Bulgaria, verso banche estere. L’avvocato elvetico Pier Francesco Campana si sarebbe poi occupato, sempre secondo l’accusa, di riciclare i soldi attraverso altre società estere. Un altro filone dell’inchiesta riguarda invece la cessione alla Voiceplus srl del ramo di azienda relativo ai numeri telefonici a valore aggiunto (secondo gli inquirenti 62 milioni di euro mai contabilizzati, sottratti agli azionisti di minoranza e al fisco, ndr). continua>>

Anonimo ha detto...

continua>>
Sulla testa di Sauro Landi anche l’accusa di subornazione di teste per avervi fatto pressione al fine di ottenere una versione più favorevole. Altre indagini. La vicenda Eutelia balzò immediatamente agli onori delle cronache nazionali con importanti risvolti finanziari e bancari data la quotazione in borsa del colosso delle telecomunicazioni. All’inchiesta si unì poi il clamore suscitato dalla cessione, nel luglio scorso, di un ramo dell’azienda ad Agile, gruppo Omega. Circa 2mila dipendenti, di cui 130 solo ad Arezzo, passarono alla nuova società che fin da subito si dimostrò incapace di coprire i diritti dei lavoratori, lasciandoli per mesi senza stipendio. Mossa che anticipava un piano licenziamento per 1200 di loro. Sulla vicenda si pronunciò a gennaio la sezione lavoro del tribunale di Roma che condannò Eutelia al pagamento degli stipendi arretrati dichiarando “antisindacale” la cessione ad Agile. Quattrini mai corrisposti che hanno portato i lavoratori, solo una settimana fa,
a protestare di fronte alla Procura di Milano che a dicembre ha aperto un nuovo procedimento su Eutelia. Manifestazione, l’ultima di tante, che s’incrocia col destino dei Landi e degli altri 9 imputati. Scoppierà un putiferio o si sgonfierà tutto? Per il verdetto finale occorrerà attendere mesi e mesi. Intanto si va dal gip. Il 29 luglio

Anonimo ha detto...

AVVOCATI E SINDACATO DOVETE SENSIBILIZZARE I NUOVI CUSTODI AFFINCHE' PORTINO SUBITO AVANTI LA REVOCATORIA. REVOCATORIA SUBITO !!! REVOCATORIA SUBITO !!!REVOCATORIA SUBITO !!!REVOCATORIA SUBITO !!!REVOCATORIA SUBITO !!!REVOCATORIA SUBITO !!!REVOCATORIA SUBITO !!! REVOCATORIA SUBITO !!!REVOCATORIA SUBITO !!!

Anonimo ha detto...

rif : con le solite logiche clientelari non andiamo da nessuna parte
magari!! ma ... mi sembra un' utopia

Anonimo ha detto...

voglio sperare che la situazione si sistemi:
che ognuno abbia quel che vuole sia lavoartori che proprietari:
chi vuole andare via,
chi vuole riprendere a lavorare,

con un clima sereno e magari con un pò più di rispetto tra le varie parti e inter nos