giovedì 7 gennaio 2010

FIducia ai custodi?

Si è tenuto oggi pomeriggio l'incontro voluto dalle OOSS e dal coordinamento nazionale delle RSU Agile con i costodi giusdiziari per fare il punto della situazione.
L'incontro si è tenuto nella sede di Pregnana Milanese in quanto, a detta dei custodi, è quella più operativa

I costodi hanno voluto subito mettere in chiaro che la fine delle occupazioni è una azione necessaria per far si che Agile riparta e per far in modo che i custodi stessi riescano per la data del 17 febbraio a consegnare in tempo utile al giudice la relazione sullo status aziendale per poter porre la stessa in amministrazione controllata.
Altri punti focali sono il pagamento degli stipendi arretrati, l'ottenimento del DURC ed il proseguio il recupero e l'ampliamento delle commesse in essere.
Non sono prioritari, per i custodi, in questo momento le presenze di novembre e dicembre per i quali mesi le OOSS avevano richiesto ed insistito per una moratoria a causa delle occupazioni delle sedi.
Hanno informato che Claudio Marcello Massa è stato rieletto AD di Agile dal consiglio di amministrazione Omega, anche se in questo momento si ritrova ad essere un amministratore senza poteri esecutivi e di relativa rappresentanza.
Mercoledi prossimo ci sarà una nuova udienza presso il tribunale di Roma per fare il punto della situazione.
Giovedi 21 ci sarà l'incontro a Napoli per discutere della sede, dovrebbero essere presenti anche rappresentanti degli enti locali.

I custodi giudiziari hanno molto insistito sulla fine delle occupazioni sia per motivi prettamente organizzativi e di velocità per reperire informazione, che per motivi meramente di facciata e commerciale.
Inoltre hanno tenuto a sottolineare che ogni informazione passata viene messa al vaglio e controllata. Insomma.....fidarsi e bene non fidarsi è meglio.

Le priorità dei sindacati sono le stesse dei custodi tranne che per liberare le sedi.
Infatti sindacati e lavoratori vorrebbero garanzie, che i custodi invece non hanno potuto dare vuoi per il poco tempo a disposizione che hanno avuto, vuoi per le poche informazioni di cui sono in possesso.
I custodi hanno chiesto fiducia, di liberare le sedi e di dare tempo fino alla fine di gennaio data entro la quale poi si tireranno le somme.
Le OOSS si incontreranno in coordinamento la settimana prossima per prendere una decisione sul da farsi.

L'11 gennaio si terrà presso il tribunale di Roma la prima udienza relativa all'art.28 alias comportamento antisindacale relativa alla cessione di ramo d'azienda effettuata da Eutelia di Agile unipersonale s.r.l.

36 commenti :

REDAZIONELAVORAREAGILE ha detto...

EX EUTELIA: I CUSTODI CHIEDONO DI SMANTELLARE I PRESIDI


(ASCA) - Torino, 7 gen - Smantellare da subito i presidi e far cessare lo stato di agitazione. Lo hanno chiesto ai sindacati di Agile-ex Eutelia i tre custodi cautelari nominati dal giudice del Tribunale fallimentare di Roma (lo scorso 23 dicembre) durante un incontro iniziato alle 15 e 30 e appena conclusosi presso lo stabilimento di Pregnana Milanese. Come riferiscono fonti sindacali, i custodi hanno individuato come priorita' quella di ''fare cassa''. Primo ordine quindi, pagare il durc (documento unico di regolarita' contributiva) per sbloccare l'afflusso di denaro. I custodi hanno chiesto quindi che i ragionieri e i dipendenti dei settori contabilita' ricomincino a lavorare, per fatturare e far in modo che l'azienda ottenga i crediti il prima possibile. Respinte tutte le richieste dei lavoratori, che hanno chiesto in primo luogo di essere pagati degli ultimi stipendi. I dipendenti sono riusciti ad ottenere soltanto la promessa di ricevere quelli di luglio e di agosto, ma senza tempistiche precise. Non solo. I custodi avrebbero dichiarato ''non prioritaria'' la questione della mobilita' e delle garanzie di prosieguo delle attivita' dell'azienda. E' forte l'insoddisfazione dei lavoratori, che annunciano: ''Non smobiliteremo i presidi e alzeremo il tiro''.

Anonimo ha detto...

la mattanza continua

Anonimo ha detto...

L'11 gennaio si terrà presso il tribunale di Roma la prima udienza relativa all'art.28 alias comportamento antisindacale relativa alla cessione di ramo d'azienda effettuata da Eutelia di Agile unipersonale s.r.l.


Ora che i ladri sono entrati in casa i sindacalisti mettono la porta blindata.
L'ART.28 ANDAVA PRESENTATO SUBITO, A GIUGNO !!!!! Ma allora si diceva, con pipa in bocca e aria solenne, "impressione molto positiva".

Ma la colpa non e' loro, e' di quelli che continuano a seguirli ciecamente e acriticamente, dandogli anche i soldi della tessera !!!!

Anonimo ha detto...

Sul blog degli schiavi eutelia i cani del padrone si sono già scatenati,sono incazzatissimi perchè per ora non gli liberiamo le sedi....naturalmente siccome le sedi sono di proprietà eutelia il giorno dopo saremmo fuori senza rimedio,per cui la cosa saggia è riprendere a lavorare come richiesto dai custodi ma senza abbandonare i presidi.

Anonimo ha detto...

ma i custodi , vengono da marte o da dove.....non realizzano dopo anni e anni di studi che per priorità ns. necessaria a vivere almeno devono riuscire a pagarci gli stipendi.....che sono ancora un miraggio....oppure ammortizzatori sociali, oppure ci potrebbero invitare a cena da loro , perchè di questo passo il 17 febbraio è ancora lontano e chissà poi....

Anonimo ha detto...

Liberiamo le sedi di giorno, presidiamo la notte e le giornate non lavorative.

Anonimo ha detto...

Dopo aver fortemente voluto l'incontro a Pregnana, Fiom + Rsu non avedo ricevuto date precise sui pagamenti stipendi, ed il ritiro della richiesta di mobilità, confermano l'occupazione delle sedi.
I curatori hanno richiesto fiducia, almeno fino al 30 gennaio, se poi la loro azione fosse giudicata negativa, potevano riprendere le occupazioni.
Proposta non accettata.

Pregnana Unita e occupata.
===================================

Ti sei però scordato la risposta dei curatori :
In questo caso faranno del loro meglio, ma nella relazione al Giudice del 15 feb. dichiareranno che gli è stato impedito di lavorare in modo efficace.

Anonimo ha detto...

Vi chiedo solo di pensare a chi giova tenere le sedi occupate in questo momento...

Anonimo ha detto...

vorrei sapere in modo spassionato e onesto dai sindacati se si ritengono soddisfatti di quanto è stato ottenuto al tavolo del 7 gennaio con i custodi oppure pensano che si sarebbe potuto ottenere di più ..... grazie!

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE : STIAMO FACENDO IL GIOCO DEI SINDACATI. CI PORTANO AL FALLIMENTO SICURO!!!!!

Anonimo ha detto...

Come non pensare che i sindacati vogliono solo arrivare ad un fallimento di Agile? Quale stolto si rifiuterebbe di ricominciare a lavorare per incassare i soldi degli stipendi?
E' evidente a tutti che lo scopo non è il bene dei lavoratori ma la "spartizione" delle commesse di Agile tra le aziende amiche del sindacato!

Anonimo ha detto...

Rientrare non è sufficiente a riprendere le attività : a Roma manca la lan e, di conseguenza, anche la telefonia IP

Anonimo ha detto...

Solo qualcuno totalmente slegato dalla realtà può rifiutare le proposte dei commissari.
Continuare ad occupare le sedi e non dargli una mano significa solo accelerare la chiusura definitiva dell'azienda, e a noi non arriverà mai più un soldo!
O i sindacati sono fuori di testa, o lo sono le rsu che erano all'incontro ieri sera.

Anonimo ha detto...

DOBBIAMO PORTARE AVANTI LE IMPUGNATIVE SULLA CESSIONE DI RAMO DI AZIENDA E CHIEDERE GIA' SUBITO AI COMMISSARI DI ANNULLARE LA CESSIONE!!!
HASTA LA VICTORIA SIEMPRE!!

REDAZIONELAVORAREAGILE ha detto...

Eutelia: presentazione del piano finanziario

A seguito di richiesta della CONSOB del 05 gennaio 2010 ex art. 114, quinto comma, del D. Lgs. n. 58/98, Eutelia (Milano: EUT.MI - notizie) comunica quanto segue:

Revisione del Piano Finanziario
Le vicende legate alla cessione ad Agile del ramo IT, con i loro riflessi negativi per Eutelia, relativi sia all'inagibilità delle sedi Eutelia di Roma, Milano e Torino, oltreché alla pesante campagna mediatica negativa sofferta, hanno inevitabilmente condizionato e ritardato sia il processo di revisione del piano finanziario, che è tuttora in corso, sia l'attività di negoziazione con le banche creditrici per la ristrutturazione del debito finanziario.
La Società prevede di pervenire alla definizione della revisione del piano contestualmente all'approvazione del progetto di bilancio dell'esercizio 2009 e di concludere contemporaneamente le negoziazioni con le banche creditrici per la ristrutturazione del debito finanziario.

Cessione dell'immobile di Roma
In relazione alla preventivata cessione dell'immobile sito in Roma di proprietà di Eutelia, la Società informa che le trattative precedentemente avviate, la cui conclusione era ipotizzata entro la fine del 2009, non si sono perfezionate a causa di difficoltà emerse con il promittente acquirente. L'impatto sull'attuale piano industriale della mancata cessione è stato compensato nell'esercizio 2009 da un'attenta gestione del capitale circolante. Eutelia ha già avviato la ricerca di nuovi acquirenti per lo stesso immobile ed è fiduciosa di poter perfezionare la cessione entro l'esercizio 2010. Eutelia informerà i mercati sull'evoluzione delle possibili trattative.

Conferimento di ramo d'azienda nella controllata Noitel
In relazione al conferimento, annunciato in data 24 novembre u.s., delle attività commerciali e del portafoglio clienti TLC alla neocostituita Noitel Srl, partecipata al 100%, Eutelia informa di aver al momento sospeso il perfezionamento dell'operazione in attesa di una più ampia rivisitazione delle proprie strategie aziendali che sarà recepita nel nuovo piano.

Anonimo ha detto...

Se non diamo un segnale di apertura ai custodi, per noi sarà finita.
Le sedi vanno sbloccate subito.
Lasciamo lavorare con serenità i custodi.
Non vi sembra che siamo diventati ostaggi dei sindacati ?
Questi signori come si permettono di decidere per nome e per conto nostro senza avere discusso quali sono le priorità da chiedere prima con noi ?
Questa arroganza mi spaventa...

Anonimo ha detto...

le chiacchere stanno a zero, conta solo l'obiettivo finale : COMMISSARIAMENTO!Poi si vedrà..... a quel punto partiranno finalmente ammortizzatori sociali, speriamo anche lavoro e quant'altro.....ad oggi stiamo ancora senza stipendi intanto.E le stelle stanno sempre a guardare...................

Anonimo ha detto...

vorrei sbagliarmi ma mi sembra che la non emissione dei cedolini di ottobre novembre e dicembre,possa celare un tentativo di fare pagare questi stipendi dal fondo di garanzia inps in caso di un eventuale non certo improbabile di fallimento,che verrebbero pagati non per intero ma come tre mesi di c.i.g.,allora dovremmo sapere se qualcuno ha avuto lo stipendio di ottobre o altro perche' cosi' non potrebbero attuare questa cosa in quanto si configureebbe una discriminazione tra dipendenti,quindi se c'e' qualcuno che e' a conoscenza di questo e' pregato di dirlo a tutti e specialmente ai custodi
Di quello delle cose giuste (inviato il 08/01/2010 @ 11:21:12)

Anonimo ha detto...

ma non capite che se liberiamo le sedi occupate eutelia le puo' vendere e in una eventuale invalidazione della cessione del ramo dìazienda rimarremmo con un pugno di mosche?
Di Anonimo (inviato il 08/01/2010 @ 11:26:4

Anonimo ha detto...

ESISTONO GLI AVVOCATI DEL LAVORO .........INFORMIAMOCI

Anonimo ha detto...

I LAVORATORI RIUNITI IN ASSEMBLEA AD IVREA HANNO VOTATO PER RIPRENDERE DA SUBITO LE ATTIVITA' LAVORATIVE .

Anonimo ha detto...

Agli angeli custodi,pare non sia stata fatta l'unica semplice domanda da fare:Esistono in realtà i TFR dei lavoratori?,e quindi i 57 milioni di euro che Eutelia dichiara e spergiura di aver passato ai signori di omega?
Poichè non siamo sicuri di tutto ciò,gli avvocati dei Sindacati dovrebbero fare una cosa semplicissima a tutela anche di chi come me ha fatto opposizione alla cessione truffa,il SEQUESTRO CONSERVATIVO di tutte le proprietà di Eutelia e dei loro maggiori azionisti,quindi finanziaria italiana,dopo di che,le sedi si potrebbero anche liberare,poichè essendoci un sequestro sui beni i landi non potrebbero venderle,e,nessuno le comprerebbe.
In questa maniera siccome sono sicuro che in questa storia tutti fanno melina per arrivare al 16 giugno e quindi salvare eutelia,noi non ci ritroveremo con un pugno di mosche.

Anonimo ha detto...

NO alle provocazioni!!

Chi si permette di dire che nell'assemblea dei lavoratori di IVREA si e' deciso di riprendere il lavoro, dice una falsita' in buona o cattiva fede, decidete voi.
Si e' deciso altresi' di andare al coordinamento di Roma del 13 cm., dove verranno prese le decisioni in accordo con le altre Sedi, con la proposta di venire incontro alle riohieste dei Custodi offrendo all'Azienda la disponibilita' richiesta ma mantendo il presidio della Sede attivo. La disponibilta' significa garantire la presenza dei lavoratori in sede, senza timbrare su intra, e il presidio della Sede nelle giornate festive e nelle ore serali e notturne.
Gia' oggi in ogni caso, i lavoratori sono a disposizione dei Custodi per fornire risposte ad ogni eventuale loro domanda sullo stato dell'Azienda, e a fornire nei limiti del possibile aiuto ai nostri Clienti, oltre a mantenere il presidio sui Clienti.
Togliti il cerume dalle orecchie cosi' senti meglio la prossima volta.

Anonimo ha detto...

Agli angeli custodi,pare non sia stata fatta l'unica semplice domanda da fare:Esistono in realtà i TFR dei lavoratori?,e quindi i 57 milioni di euro che Eutelia dichiara e spergiura di aver passato ai signori di omega?
Poichè non siamo sicuri di tutto ciò,gli avvocati dei Sindacati dovrebbero fare una cosa semplicissima a tutela anche di chi come me ha fatto opposizione alla cessione truffa,il SEQUESTRO CONSERVATIVO di tutte le proprietà di Eutelia e dei loro maggiori azionisti,quindi finanziaria italiana,dopo di che,le sedi si potrebbero anche liberare,poichè essendoci un sequestro sui beni i landi non potrebbero venderle,e,nessuno le comprerebbe.
In questa maniera siccome sono sicuro che in questa storia tutti fanno melina per arrivare al 16 giugno e quindi salvare eutelia,noi non ci ritroveremo con un pugno di mosche.
-------------------
Pienamente d'accordo, mi sembra l'unica cosa sensata da fare.

Anonimo ha detto...

anche io sono d'accordo per " il sequestro conservativo" è da proporre alla assemblea di oggi!

Anonimo ha detto...

Dobbiamo tutelarci in tutti i modi altrimenti ci rubano oltre che il nostro lavoro anche i nostri soldi..Eutelia deve tremare IO NON li mollo , saranno loro i primi resposabili in questa TRUFFA..OCCUPAZIONE , ma collaborativi con i tre custodi noi se c'e' da fare una chiamata la facciamo per tenere il cliente ...abbiamo fatto 99 ..si puo' fare anche 100...ma non ci facciamo prendere per il culo da questi Signori LADRONI..
UNITI SI VINCE SEMPRE..

Anonimo ha detto...

sarà il caso di decidere qualcosa di fattivo e utile piuttosto che di dimostrativo come il continuare ad occupare senza far muovere foglia alla commissione del TRIBUNALE DI ROMA?
SEMMAI facciamo attenzione al loro operato e teniamo il timone,ma facciamogli fare il loro lavoro ... altrimenti non si sblocca un tubo di nulla... e cosi andremo avanti ancora per mesi e mesi...senza vedere una lira!!!!

Anonimo ha detto...

****CONTROLLIAMO I CONTROLLORI*****
ma lasciamoli controllare ..almeno!


...o no?!

Anonimo ha detto...

Anche su Bari c'è stato qualche sporadico pagamento della mensilità di ottobre. Anch'io sono d'accordo per un PRESIDIO PRECAUZIONALE (senza impedire la ripresa di quelle poche attività rimaste).

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE : STIAMO FACENDO IL GIOCO DEI SINDACATI. CI PORTANO AL FALLIMENTO SICURO!!!!!

Magari!! Almeno avremo il tfr assicurato, e avremo ammortizzatori.

Anonimo ha detto...

Fatemi capire,e con cosa pretende di ripartire questa azienda?
Io sono un tecnico,ho da avere agosto,settembre,e,visto che qualche fortunato lo ha avuto anche ottobre,visto che abbiamo lavorato fino al 21 di ottobre,nonchè i rimborsi fino ad ottobre.con che cosa faranno camminare le autovetture,visto che in mancanza di danaro,non ci rimane che PISCIARCI dentro ai serbatoi,ma dubito che camminano????

Anonimo ha detto...

ma ripartire da cosa, non c'e' piu' il lavoro e anche se ci fosse noi tecnici non abbiamo soldi da anticipare visto che dobbiamo avere tra stipedi e rimborsi dai 7000 ai 10000 euro,ma che vogliamo finirla di prenderci in giro?

Anonimo ha detto...

alla faacia dei rimborsi ...
dai 7000 ai 10000 euro, ma per quanti mesi ?

Anonimo ha detto...

ho detto tra stipendi e rimborsi sveglia!

Anonimo ha detto...

Riflettori puntati su Eutelia che ha guadagnato il 6,28% a 0,389 euro, nonostante la società abbia rinviato l’aggiornamento del piano industriale. Il titolo è stato anche sospeso per eccesso di rialzo.

Anonimo ha detto...

Roma - 11:00 Coordinamento RSU e OO.SS. Decisioni relativamente alle richieste dei custodi fatte nella riunione del 7 Gennaio u.s.
===================================
Vediamo cosa può succedere:
1) Non si da fiducia ai curatori e continua l'occupazione.Contemporaneamente al giudice i medesimi dichiararo di non poter lavorare correttamente, ricordiamoci che la propietà è ancora di Omega e l'amministratore Massa. Il tutto si blocca fino al 15 feb. , relazione sullo stato patrimoniale aziendale,il giudice si consulterà con il ministero ( Castano ) e si pronuncerà ( al 50% per il fallimento) .
2)Si da fiducia ai curatori e riprendeono le attività : si salvano le commesse ancora attive, avviano la cigs per oltre 1000 di noi,relazione e sentenza almeno al 50% di commissario straordinario.

Tutto il resto è fantasia, e convenienza politica ( peraltro di pochi )!