martedì 15 settembre 2009

RIchiesto tavolo di crisi anche per il gruppo Phonemedia

Roma, 3 settembre 2009
Spett.Le Ministero
dello Sviluppo Economico
c.a. Dott. Giampietro Castano
___________________________
Fax 06-47052499
Gentile dottor Castano,
con la presente siamo a richiederLe l’apertura di un tavolo di crisi presso il Ministero da Lei
rappresentato con le aziende rientranti nel perimetro del c.d. Gruppo Phonemedia: Raf Spa,
Answers Spa, WCCR Srl, Omniacall Spa, PMC Operations Srl, PMC Servizi Finanziari Srl,
Multivoice Srl, Multimedia Planet Srl, B2B Srl, Soft4Web Srl. Phonemedia è un Gruppo che
opera nel settore delle customer operations.

Da diversi mesi ormai tutte le aziende del Gruppo attraversano una seria crisi finanziaria,
crisi che ha portato ad una dilazione del pagamento degli stipendi in due rate e, non di rado, a
ripetuti ulteriori ritardi sulle date annunciate dall’azienda.

Nel corso di diversi incontri avuti in sede aziendale il management ha presentato un piano
di risanamento e rilancio finanziario, basato essenzialmente sull’intervento bancario, che, di fatto,
viene rimandato di mese in mese
. In diverse sedi abbiamo provato ad intavolare tavoli di
confronto con le autorità locali (Provincia, Prefettura) al fine di monitorare la situazione delle
singole società. Tali incontri si sono sempre conclusi con l’impegno da parte aziendale a risolvere
in tempi brevi le difficoltà finanziarie, salvo poi disattendere puntualmente le date previste.

A complicare ulteriormente il quadro è intervenuto l’accordo firmato lo scorso 29 luglio
da Europe SA e AMT Europe SA (società che detengono il controllo delle aziende che ruotano nel
c.d. Gruppo Phonemedia) e la Restform Limited (società a monte della catena di controllo della
Omega Spa) con il quale si prevede che quest’ultima ottenga il completo controllo delle prime
due.
In questo modo le società del c.d. gruppo Phonemedia finirebbero per confluire nel network
di imprese che si sta costruendo intorno alla Omega Spa.
In questo modo le difficoltà di Phonemedia andranno ad intrecciarsi con la complicata
vicenda, ben nota al Suo ufficio, dell’acquisizione da parte di Omega di Agile Srl, ramo d’Azienda
ceduta da Eutelia Spa. Creando così un bacino di diverse migliaia di lavoratori
Tutto questo senza che ci sia un preciso piano industriale e finanziario che dia precise e
reali certezze alle lavoratrici ed ai lavoratori di Phonemedia.
Questo clima di indeterminatezza sta creando, ogni giorno che passa, maggiore tensione
nelle varie sedi del gruppo.
Certi di un Vostro riscontro inviamo distinti saluti.
LE SEGRETERIE NAZIONALI
SLC-CGIL FISTel-CISL UILCOM-UIL

Nessun commento :