giovedì 30 aprile 2009

CAMBI AL VERTICE 2 INGRESSI DALLE BANCHE

Pisaneschi è presidente di Antonveneta. Tre Landi nel cda
C'E' UNA LISTA già pronta per l’elezione del nuovo consiglio di amministrazione di Eutelia.
E’ composta da Leonardo Pizzichi, Andrea Pisaneschi, Raimando Landi, Samuele Landi, Isacco
Landi e Marco Mariotti.
Probabilmente non sarà la sola a presentarsi davanti all’assemblea dei soci di Eutelia, chiamata oggi a soddisfare due impegni: l’approvazione del bilancio 2008 e l’elezione del nuovo vertice del gruppo.
E’ possibile che salga alla ribalta anche una seconda «cordata», ma è certamente la prima, quella su cui punta la maggioranza degli azionisti o almeno la componente più importante, ad ottenere le maggioranza,. è prevedibile che avrà vittoria facile, magari dopo un lungo e acceso dibattito.
Restano nel consiglio tre componenti della famiglia Landi, Raimondo, Isacco e Samuele, ma a loro
si affacciano nomi di spicco, che certamente avranno un ruolo decisivo nella futura governance. Sono Leonardo Pizzichi, presidente del collegio sindacale di Mps Sim, Mps Banca Personale spa, Banca Toscana, ma anche sindaco revisore del Mps e da ieri eletto con nuovi incarichi al vertice della banca senese; anche Andrea Pisaneschi, docente alla Ca’ Foscari è nel consiglio di amministrazione di Mps e presidente Banca Antoveneta spa; Marco Mariotti invece ha alle spalle una carriera in Finital spa, Eutelia e Finanziaria Italiana.
Il consiglio dovrà decidere anche il numero dei componenti, pertanto, all’ultimo momento, la lista potrà essere integrata con presenze aggiuntive.
Questo dichiarano fonti attendibili.

L’USCITA dal «conclave» di Angelo Landi e l’ingresso di qualificate personalità, che hanno legami con la banca senese, lasciano immaginare cambiamenti destinati a favorire le trattative in corso e la definizione di nuove strategie industriali.
Del resto, è quello che si aspetta il «tavolo di crisi», che si riunirà il prossimo 5 maggio al ministero dello sviluppo per verificare le proposte di Eutelia e mettere assieme un piano, capace di salvare posti di lavoro e ridare fiato al gruppo. All’ordine del giorno dell’assemblea dei soci, non
c’è soltanto il rinnovo degli organi, ma anche l’approvazione del bilancio.
IL DOCUMENTO contabile, sul quale si sono puntati i riflettori della società di revisione, che ha evidenziato una serie di osservazioni, dovrà passare al vaglio degli azionisti, ma soprattutto fornirà l’occasione per tracciare una strategia finanziaria in grado di risolvere i problemi gestionali di Eutelia. Pesano i livelli debitori, la decisione di disfarsi del settore It dell’azienda e di mettere in mobilità 1957 dipendenti: un groviglio di difficoltà portate all’esame dei sindacati e del «tavolo di crisi» del ministero, per risolvere le quali, tutte le parti in causa avevano invocato «drastici cambiamenti» negli organi di vertice.

1 commento :

laura ha detto...

sono la moglie di una delle tante persone che rischia di rimanere disoccupato in Eutelia.Abbiamo due figli.Oggi è la festa delle mamme, che futuro daremo ai ns. figli senza lavoro? Signori Landi ,essere bravi managers significa non guardare in faccia a nessuno , ma risistemare i propri dipendenti in altre aziende sarebbe cosa buona e giusta un esempio manageriale.Possibile non sia proprio possibile farlo? Vi prego veramente di metterVi una mano sulla coscienza avrete anche Voi una famiglia .