giovedì 29 gennaio 2009

GOVERNO ASSENTE INGIUSTIFICATO

Tra qualche giorno Euteia presenterà il piano industriale che dovrà essere discusso in ambito ministeriale assieme ai sindacati.
Non siappiamo cosa conterrà, ma si spera (speranza vana) che non sia il solito piano che contiene i modi di svolgimento con cui i Landi si sbarazzaranno di 2300 persone, ma che invece descriva un piano di rilancio, o meglio ancora, annunci la vendita nella sua totalità dell'intero comparto IT ad un'azienda di veri imprenditori e non i soliti affaristi che stanno impestamdo lo scenerario economico/finaziario italiano.

Nel fratttempo dobbiamo ringraziare tutte quelle forze politiche a livello provinciale, comunale e regionale che si stanno spendendo per mettere all'attenzione del governo la situazione, non solo di Eutelia, ma di tutto il mondo ITC italiano.

Per ora solo le forze di centrosinistra hanno risposto alle grida d'aiuto dei lavoratori di Eutelia che sperano che alle parole seguano i fatti e che la "marcia su Arezzo" non rimanga semplicemnte un evento storico ma che porti ad una soluzione adeguata della vicenda.

Il centrodestra sembra sordo, non attento a ciò che si sta per attuare. Ma non è una novità, questo governo è piu vicino agli inprenditori che ai lavoratori, basta vedere la quantitò massiccia di denaro pubblico speso per salvaguardare le banche ed i banchieri, adesso anche la Fiat senza parlare del pasticciaccio di Alitalia.

Invece di aumentare il budget a disposizione per mobilità e CIGS, questi soldi dovrebbero essere spesi per la ricerca e la formazione, l'innovazone, rilanci dei vari settori industriali.
Al prossimo appuntamento al ministero bisogna sperare solo che lo stesso e i sindacati non barattino la mobilità e la cassa integrazione per una "socialcard" .
Si invitano i sindacati ad accompagnare questo incontro con una manifestazione piu massiccia di quella Aretina. I lavoratori che rischiano sono 2300 , ben di piu rispetto ai mille visti ad Arezzo.

Nessun commento :