lunedì 25 gennaio 2016

Agile Ex Eutelia. Bene la settima salvaguardia ma per gli altri lavoratori è necessario riattivare il tavolo di crisi!!

La vertenza Agile ex Eutelia prosegue e con il lavoro svolto da tanti lavoratori nel rapporto con alcuni deputati e senatori sul territorio, ha portato ad una ulteriore salvaguardia nella legge di stabilità che porterà alla pensione oltre 120 lavoratori (sulla base dei contributi rilevati dalla procedura, altri periodi di lavoro, riscatto università etc. possono determinare ulteriori pensionamenti).
Sia il Ministero del lavoro che l’INPS hanno già emanato infatti le circolari relative alla gestione della settima salvaguardia per tutti coloro che entro la data di cessazione della mobilità, maturano i requisiti pensionistici con le norme antecedenti al decreto n. 201/2011 (come da tabella).

Requisiti per il pensionamento di anzianità per il lavoratore dipendente
dopo la riforma del settembre 2011
Anno di maturazione dei requisiti
Età anagrafica
Anzianità contributiva
Quota
Solo anzianità contributiva
Dal 1.1.2016 al 31.12.2018
61 e 7
36
97 e 7
40
62 e 7
35
Dal 1.1.2019 al 31.12.2021
61 e 11
36
97 e 11
40
62 e 11
35

Poiché la domanda deve essere inoltrata entro il 1 marzo 2016, è importante mettersi subito in contatto con le strutture per non perdere questa ulteriore opportunità.
Questo passo in avanti che da una risposta positiva ad una parte delle lavoratrici e dei lavoratori di Agile ex Eutelia, non ci fa comunque dimenticare che ci sono altri che ancora non hanno una soluzione.
Nei prossimi giorni proveremo ancora a coinvolgere il Ministero dello Sviluppo Economico per convocare una riunione nella quale affrontare i problemi di quei lavoratori che non potranno andare in pensione e che ancora non hanno trovato un'occupazione.
Come sempre abbiamo fatto finora non staremo ad aspettare, porteremo proposte e iniziative di soluzione, il Governo però deve aprire subito il confronto, gli ammortizzatori sociali non durano all'infinito e i lavoratori non possono permettersi di aspettare.

11 commenti :

Anonimo ha detto...

Pubblicato il: 22/01/2016 15:48
Non più la vecchia raccomandazione, ma il networking. E' la capacità di creare relazioni di valore, infatti, che conta oggi per trovare lavoro e fare carriera. Parola dell'agenzia del lavoro Orienta. "Il mercato del lavoro è radicalmente cambiato - sottolinea - e ai giovani verrà sempre più richiesto di governare 'proattivamente' il cambiamento investendo in relazioni di valore. Oggi, mandare un buon curriculum vitae e lettere di presentazione non basta più, ma occorre individuare modalità proattive e strumenti diversi per emergere da una vasta platea di validi giovani. E una delle nuove competenze strategiche per il mercato del lavoro di oggi e di domani sarà la capacità di creare relazioni di valore".

Networking significa rafforzare e ampliare la propria rete di relazione in un'ottica sinergica e di scambio anche attraverso un uso consapevole e strategico di tutte le possibilità relazionali, tra cui i social network, LinkedIn in primis, ma non solo.

In altre parole, oggi contano sì le relazioni personali, ma guardate da una prospettiva e angolatura nuove e diverse, intese cioè come capacità di creare e sviluppare una rete di rapporti personali rispetto alle proprie aspettative di lavoro e al proprio progetto e sogno nel cassetto. L’attività di networking, però, non si può improvvisare, ma prevede una metodologia precisa, strutturata e continuativa e come ogni competenza va trasferita e allenata.

Per questo, l’agenzia per il lavoro Orienta ha avviato da tempo diversi progetti in questo senso. Tra i più significativi, la partecipazione al percorso formativo 'Manager attivo' nell’ambito delle politiche attive presso Cfmt-Centro formazione manager del terziario, che ha coinvolto dal 2012 ad oggi oltre 800 manager fuoriusciti dal mercato cui è stato offerto, all’interno di un percorso formativo strutturato e articolato, una formazione specifica focalizzata sul networking e sulle strategie di ricollocazione. I risultati complessivi del progetto sono stati straordinari: oltre l’80% si è ricollocato - con contratti di dirigenza, consulenza e a progetto - grazie al proprio network.

Orienta, inoltre, consente ogni anno a diversi giovani di fare esperienza presso le proprie strutture sul territorio favorendo una rapida ricollocazione anche grazie a specifiche iniziative sul networking che vengono effettuate internamente, anche per gli stagisti.

In particolare, l’agenzia per il lavoro ha creato un format per i giovani sull’utilizzo del networking per la ricerca del lavoro dal nome 'Caccia al lavoro grazie al networking'. Servizio che può essere fornito alle aziende anche nell’ambito di politiche attive di welfare sul lavoro sia per giovani che hanno la necessità di entrare nel mercato e di rimanerci sia per i familiari di dipendenti che il lavoro l’hanno perso.

“Oggi anche per un giovane fare networking vuole dire andare a cogliere un’esigenza del mercato del lavoro prima di potenziali concorrenti -spiega Giuseppe Biazzo, amministratore delegato di Orienta Spa - e questo perché si è saputo da subito costruire una rete di relazioni solide e di qualità: una base sicura da alimentare continuativamente nel tempo".

"Sono fiducioso - afferma - che qualcosa stia cambiando nei comportamenti e nelle abitudini. Prima o poi, arriveremo a un punto per cui anche in Italia se assumi qualcuno che conosci questo non diventa automaticamente un raccomandato, ma vuole dire anche che qualcuno sta mettendo la faccia per questa persona, perché si ritiene che meriti fiducia e opportunità”.

Anonimo ha detto...

l'articolo e tutto improntato sui giovani e sulle conoscenze. noi, purtroppo, siamo diversamente giovani e le nostre conoscenze ci hanno lasciati con il culo per terra.

Anonimo ha detto...

Il sindacato tassa il Tfr dei suoi tesserati, 1000€....

FIOM lobby massonica

Anonimo ha detto...

Il Messaggero di oggi:

"Scandalo affitti a Roma: Dai sindacati alle ambasciate, sedi di lusso per due soldi"

Altro che associazioni dei lavoratori, "parti sociali" un piffero...
Loggia massonica di alto livello o meglio di alto 'GRADO'!
Frà Potetti, dopo la nostra gestione, a quale 'grado' è arrivato?

Anonimo ha detto...

In risposta a:
25 gennaio 2016 12:06
Hai proprio ragione , " ci sono in giro cretini sempre migliori!"
e tu ne sei la prova vivente.
Scusami, tu paghi l'obolo di 1000€ sul tfr al sindacato e il cretino sono io?

Io non ho offeso nessuno ed ho chiesto per favore se qualcuno sapeva come muoversi e cosa fare ,ma un dubbio mi viene , se noi fossimo come te , hanno fatto bene a rubarci tutto .
ci sono in giro cretini sempre migliori è offensivo?

Sappi che quando abbiamo iniziato abbiamo firmato un contratto di delega con gli avvocati , se non ti ricordi , vai a rivedere quello che hai firmato.
Se hai firmato una delega con gli avvocati del sindacato, di chi è la colpa? Io non ho pagato perchè non ho firmato

Grazie per la tua risposta

Anonimo ha detto...

"Se hai firmato una delega con gli avvocati del sindacato, di chi è la colpa? Io non ho pagato perchè non ho firmato"
troppo giusto, troppo intelligente. come diceva jannacci ... se me lo dicevi prima.

Anonimo ha detto...

Il tempo passa, nulla si muove
avevamo tanti amici ( politici ) che ci avrebbero aiutato
dove sono, in vacanza?

Anonimo ha detto...

Quelli che fanno politica i loro amici se li so sistemati ..e chi protestava in prima fila sono TUTTI a LAVORO guarda i nomi .
Se non ci iniziamo ad incazzare i nostri rappresentanti sindacali sono tutti in pensione con la 7° salvaguardia ed i 400 ..500 che fanno ...Potetti Sveglia

Anonimo ha detto...

Aspetta che le regioni ..provincie e comuni risolva i problemi con sostegni economici perchè a 54 anni il lavoro non si trova

Anonimo ha detto...

http://www.subito.it/offerte-lavoro/apprendista-shampista-bari-154379952.htm

...conviene

Anonimo ha detto...

http://www.ilquotidianodellapa.it/_contents/news/2016/febbraio/1455744646640.html?google_editors_picks=true

INCAZZATI?