lunedì 26 gennaio 2015

Tesoro dei Landi, i conti correnti in Svizzera sono 6: ci sono passati almeno sette milioni di euro

Arezzo, 25 gennaio 2015 - Il tesoro svizzero dei Landi stava non su uno ma su ben sei conti correnti: almeno in base alla ricostruzione fatta dalla Guardia di Finanza che indagava per conto del procuratore Roberto Rossi, grande protagonista dell’inchiesta contro i Landi fin dal clamoroso debutto del giugno 2008.

Quanti milioni ci siano transitati nel corso degli anni è impossibile dirlo con certezza, ma solo dal conto di Alessandro sono passati fra i sei e i sette milioni. In parte tornati in Italia, in parte stornati verso altre destinazioni bancarie, in parte girati ad altri protagonisti della famiglia.

Tutto sarebbe avvenuto nelle banche del Canton Ticino. Seguendo le tracce delle triangolazioni che partivano da via Calamandrei (la sede aretina di Eutelia) sotto forma di pagamento per traffico telefonico ritenuto fittizio verso la Romania, la Bulgaria e la Gran Bretagna, soldi che venivano poi dirottati in Svizzera, la Guardia di Finanza è giunta sulle tracce appunto di sei conti intestati ai Landi.

Perchè la rogatoria svela i misteri solo di uno? Le leggi elvetiche prevedono che il segreto bancario possa essere svelato solo se il titolare non si oppone. Nel caso specifico Alessandro Landi non ha detto no. Per tutti gli altri conti chi li aveva ha fatto opposizione e quindi serve un’udienza dinanzi al magistrato per decidere.

Il flusso bancario, per il quale avevano la delega anche i fratelli Samuele e Raimondo, quest’ultimo col figlio Sauro, è stato alimentato dal 2003 al 2010-2011 dalle rimesse che provenivano dall’avvocato Pier Francesco Campana e dalle consociate di Eutelia C3 (inglese) e Pegasus (rumena). Tutti agivano per giroconto, avevano delle posizioni proprie aperte presso la stessa banca. In parte i soldi tornavano in Italia, per le esigenze di famiglia. In quel caso era un altro dirigente di Eutelia, fiduciario dei Landi, Pasquale Pallini, a prelevare in contanti e a portare i soldi oltre il confine.

72 commenti :

Anonimo ha detto...

Convocazioni MISE:

http://www.viaolivetti79.it/Documenti/Documenti/convocazione%20MISE%20160215%20GTL.pdf

http://www.viaolivetti79.it/Documenti/Documenti/convocazione%20MISE%20020315.pdf

Anonimo ha detto...

Ma con lo schifo che emerge da questa inchiesta lo Stato Italiano i cui rappresentanti del MISE permisero ad Eutelia di acquisire aziende IMPORTANTI con migliaia di dipendenti come GETRONICS,EDISONTEL e BULL non potrebbe risarcire questi lavoratori reinserendoli nel mondo del lavoro?
Getronics non era altro che la OLIVETTI che possiamo definire non a torto l'Informatica Italiana e parte della storia industriale di questo paese.
Il fatto che un gruppo di FUNZIONARI STATALI del Mise non abbia verificato chi fossero realmente i proprietari di Eutelia dimostra l'incapacita' se non la malafede di certi personaggi.
Il passaggio da Eutelia ad Agile ne e' la prova lampante o meglio la cosidetta arma ancora fumante quindi credo che lo STATO debba scusarsi con i lavoratori per l'incapacita' dei suoi rappresentanti e quanto meno risarcirli ridandogli il lavoro di cui sono stati privati.
Del SINDACATO non parlo stendendo un velo pietoso e mi riferisco non agli RSU ma ai dirigenti Nazionali sia del comparto metalmeccanico che delle telecomunicazioni.

Anonimo ha detto...

Tavolo il 16/2 ed incontro il 2/3.
In 15 giorni quanto non si e' riusciti a fare in 4 anni?
Lasciatemi il beneficio del dubbio ma se veramente questa volta si fa sul serio vuol dire che l'Italia sta veramente cambiando.
Comunque spero che per "stabilizzazione" s'intenda trovare una collocazione mirata per TUTTI e non solo per coloro che hanno partecipato alle attivita al M.ro di Grazia e Giustizia.
Se saranno salvate 200 persone a fronte dei 750 in mobilita' ho gia' pronta una denuncia da mandare ai media.
Nei 750 in mobilita' ci sono persone monoreddito ed appartenenti alle categorie protette e penso che questi colleghi abbiamo pagato piu' degli altri e debbano essere RICOLLOCATI per primi.
SINDACATO occhio a non sbagliare anche questa volta.

Anonimo ha detto...

.....a prelevare in contanti e a portare i soldi oltre il confine.

i soldi che hanno truffato li spenderanno tutti in farmacie e ospedali e se ne avanzano pure dal beccamorto. samuele torna che ti aspettiamo.

Anonimo ha detto...

Per come la vedo io, è tutta la famiglia: zii, nonni, fratelli, figli, nipoti e consorti un'associazione a delinquere che ha vissuto e vive di una ricchezza che sapevano veniva da imbrogli, altrimenti perché i conti in Svizzera, le finte aziende a Londra, Romania, Bulgaria ... o anche loro fanno parte del partito "a mia insaputa" ?!?!?

Anonimo ha detto...

Certo che mi sorprende vedere come si scopra l'acqua calda.
E' normale che tutta la famiglia sapesse quindi perche' ci meravigliamo di quanto sta uscendo fuori dalle inchieste?
La cosa da chiedersi e' il perche' a questi Sig.ri e' stato permesso di acquisire aziende di rilevante entita' economiche e di personale con contratti strategici nella Pubblica Amministrazione.
A mio modesto avviso lo Stato dovrebbe risarcire le persone che hanno perso il posto di lavoro per non aver ottemperato quale organo di controllo ai doveri Istituzionalmente riconosciuti al MISE.
Ecco perche' far si che lo Stato trovi una sistemazione dignitosa a queste 750 persone e' doveroso come parziale risarcimento di quanto passato in questi 5 anni di sofferenze morali ed economiche.
Persone che alla soglia dei 50 anni si sono trovati derubati del lavoro e truffati da persone senza scrupoli non controllati da chi avrebbe dovuto farlo.
Persone che ora ad oltre 50 anni difficilmente potranno ricollocarsi senza l'aiuto dello Stato e quindi quando si legge di 1600 persone da assumere in Poste credo che si potrebbe pensare a questi che hanno tutte le competenze per ricoprire ogni ruolo impiegatizio.

Anonimo ha detto...

Finalmente anche a Roma si cominciano a vedere le disposizioni per il pagamento, ma ERRONEAMENTE è stata applicata la decurtazione del 10% già a novembre, mentre tale decurtazione, come da legge, deve essere applicata dopo 12 mesi di deroga, pertanto dal 7/12/2014 e non prima. Poi da una veloce indagine con pochi colleghi è venuto fuori che:
alcuni hanno solo novembre, altri novembre e dicembre, alcuni hanno delle detrazioni IRPEF superiori al normale ad altri mancano gli assegni familiari. Consiglio a tutti i colleghi di Roma di farsi 2 conti per verificare la correttezza delle disposizioni. Saluti a tutti

Anonimo ha detto...

Finalmente anche a Roma si cominciano a vedere le disposizioni per il pagamento, ma ERRONEAMENTE è stata applicata la decurtazione del 10% già a novembre, mentre tale decurtazione, come da legge, deve essere applicata dopo 12 mesi di deroga, pertanto dal 7/12/2014 e non prima. Poi da una veloce indagine con pochi colleghi è venuto fuori che:
alcuni hanno solo novembre, altri novembre e dicembre, alcuni hanno delle detrazioni IRPEF superiori al normale ad altri mancano gli assegni familiari. Consiglio a tutti i colleghi di Roma di farsi 2 conti per verificare la correttezza delle disposizioni. Saluti a tutti
------------------------------------
Anch'io a Torino ho notato una decurtazione irpef per il mese di dicembre doppia rispetto alla media di tutte le indennita di cassa in deroga

Anonimo ha detto...

La legge di stabilità per il 2015 (l. n. 190/2014) è co-protagonista dei cambiamenti introdotti (o in via di introduzione) nel mondo del diritto del lavoro, primo tra tutti quello relativo alle assunzioni a tempo indeterminato. Tra le misure più concrete, infatti, sono previsti gli sgravi contributivi per le nuove assunzioni a tempo indeterminato decorrenti dal 1° gennaio 2015 con riferimento ai contratti stipulati non oltre il 31 dicembre 2015 (sono esclusi i contratti di apprendistato e di lavoro domestico, ed il settore agricolo). L’esonero è riconosciuto per un periodo massimo di 36 mesi, nel limite massimo di 8.060 euro su base annua e riguarda il versamento dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro (con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL).
L’esonero escluso nei seguenti casi:
per i lavoratori che nei 6 mesi precedenti siano risultati occupati a tempo indeterminato;
per lavoratori in relazione ai quali il beneficio sia già stato usufruito;
per assunzioni relative a lavoratori in riferimento ai quali i datori di lavoro (incluse le società controllate o collegate ai sensi dell’articolo 2359 del codice civile o facenti capo, anche per interposta persona, allo stesso soggetto) hanno comunque già in essere un contratto a tempo indeterminato nei 3 mesi antecedenti la data di entrata in vigore legge n. 190/2014. Si segnala che la misura non è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente. A tale misura fa da contraltare la soppressione dei benefici, ex lege 407/1990, per le assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori disoccupati da almeno 24 mesi o sospesi dal lavoro e beneficiari di trattamento straordinario di integrazione salariale.Accanto a queste disposizioni dovranno di certo accompagnarsi le modifiche paventate dal legislatore del Jobs Act, che, tra le finalità della L. n. 183/2014, ha presentato provvedimenti quali il riordino della disciplina dei contratti di lavoro atipici; il contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti; la regolamentazione dei licenziamenti individuali e collettivi. Se, da una parte, lo schema di decreto attuativo presentato lo scorso 24 dicembre in Consiglio dei Ministri ha improntato le prime modifiche alla disciplina dei licenziamenti, dall’altra, molto resta da fare, considerando come molti dei provvedimenti della citata legge rimandino all’adozione di numerosi decreti delegati per dispiegare i propri propositi.

☠ ha detto...

bisogna batonarle queste merde.

Anonimo ha detto...

SINDACATO LADRO DI TFR

ROTTI IN CULO

Anonimo ha detto...

Ma la nuova tassazione su TFR dal 11% al 17% entrata in vigore un mese fa è da applicare su tutto il Tfr o solo dal 01/01/2014???

Anonimo ha detto...

Convocazioni dei Gruppi Tecnici di Lavoro del 2, 9, 16 e 23 Febbraio:

http://www.viaolivetti79.it/Documenti/Documenti/convocazione%20MISE%20020215%20GTL%20appalti.pdf

http://www.viaolivetti79.it/Documenti/Documenti/convocazione%20MISE%20090215%20GTL%20energia.pdf

http://www.viaolivetti79.it/Documenti/Documenti/convocazione%20MISE%20160215%20GTL%20pensionamenti%20giustizia.pdf

http://www.viaolivetti79.it/Documenti/Documenti/convocazione%20MISE%20230215%20GTL%20mafia.pdf

Anonimo ha detto...

Firmati sempre dallo stesso personaggio.... quindi documenti inutili

Anonimo ha detto...

Sono stati forniti tutti gli importi massimi mensili degli ammortizzatori sociali vigenti per l’anno 2015
Premessa – Mini aumento degli ammortizzatori sociali per l’anno 2015. In particolare, la nuova indennità di disoccupazione introdotta dalla Riforma Fornero (ASpI e Mini-ASpI), per l’anno 2015, ammonta a 1.195,37 euro (l’importo è da riferirsi come limite oltre il quale non opera la riduzione dell’art. 26 della L. n. 41/1986). Mentre la retribuzione da prendere a riferimento per il calcolo delle prestazioni in argomento è pari, sempre per l’anno 2015, a 1.167,91 euro. A darne notizia è l’INPS con la circolare n. 19/2015, fornendo anche gli importi massimi dei trattamenti di integrazione salariale, mobilità, indennità di disoccupazione e dell’assegno per le attività socialmente utili.

Integrazione salariale – Per i trattamenti di integrazione salariale l’importo spartiacque oltre il quale è possibile attribuire il massimale più alto, è pari a 2.102,24 euro. Pertanto, se la retribuzione del lavoratore è pari o inferiore al predetto limite, si ha diritto a: 971,71 euro (lordi) o 914 euro (netti). Mentre per retribuzioni superiori, l’integrazione da corrispondere è pari a: 1.167,91 euro (lordi) o 1.099,70 euro (netti). Tali importi vanno incrementati del 20% per i trattamenti di integrazione salariale concessi in favore delle imprese del settore edile e lapideo per intemperie stagionali.

Indennità di mobilità – Anche per l’indennità di mobilità l’importo spartiacque è pari a 2.102,24 euro. Pertanto, valgono gli stessi importi su illustrati. Al riguardo, si ricorda che l’indennità è valevole solo per i primi dodici mesi, in relazione ai licenziamenti successivi al 31 dicembre 2014.

Disoccupazione per l’edilizia – Per quanto riguarda la disoccupazione edile, il trattamento speciale è fissato, per l’anno 2014, in: euro 635,34 che, al netto della riduzione del 5,84%, è pari a euro 598,24.

Indennità di disoccupazione agricola – Con riferimento alla disoccupazione ordinaria agricola con requisiti normali da liquidare con riferimento ai periodi di attività svolti nel corso dell’anno 2014, trovano applicazione i seguenti importi massimi: 969,77 euro e 1.165,58 euro.

Assegno per attività socialmente utili – Infine, per i lavoratori che svolgono attività socialmente utili, l’importo mensile dell’assegno, per l’anno 2015, è pari a 580,14 euro.

Anonimo ha detto...

2 feb. - sistema affidamento appalti, in particolre nelle gare x banda larga ed agenda digitale (con la presenza del sott. Giacomelli)

Si possono avere informazioni sulla riunione in oggetto...Grazie..

Anonimo ha detto...

Con tutti questi appuntamenti non mi sento più solo...



ROTTI IN CULO

Anonimo ha detto...

La nuova tassazione sulla rivalutazione del TFR (17%) si applica solo ai rapporti di lavoro che cesseranno da gennaio 2015.

Anonimo ha detto...

Si possono avere informazioni sulla riunione in oggetto...Grazie..
???????????
Ma cosa vuoi sapere?
Non lo hai capito che queste riunioni servono solo a salvare gli amici degli amici?
Non devi sapere altrimenti vorresti partecipare e ci potrebbe essere qualcuno che rompe le uova nel paniere ai furbetti.
Ma questa volta non ci saranno avvocati ma denunce ai media e guai al Sindacato se si battera' solo per poche persone come si vocifera sui tirocinanti al M.ro di Grazia e Giustizia.

Anonimo ha detto...

ma non dire fesserie

Anonimo ha detto...

Credi che siano fesserie?
Spero che tu abbia ragione ma visto il precedente di TBS e' lecito avere dei dubbi sul comportamento di certi personaggi vicini al Sindacato.
Comunque siamo rimasti in 700 e la soluzione deve essere trovata per TUTTI ed alla luce del sole.
Su questo credo che tutti siamo d'accordo o no?
Quindi occhi ben aperti a non farci fregare.

Anonimo ha detto...

Processo Eutelia, il Pm Rossi porta in aula la rogatoria svizzera. Ecco il conto estero dei Landi

Al momento della presentazione in aula della rogatoria da parte del Pm Rossi gli avvocati difensori hanno presentato delle eccezioni, ma il presidente della corte Mauro Bilancetti le ha acquisite come prova documentale. Sul loro utilizzo si deciderà nella prossima udienza fissata per il 5 febbraio, nel frattempo saranno tradotte e messe a disposizione delle difese.

Notizie dell'udienza ad Arezzo

Anonimo ha detto...

DA LEGGERE.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/02/04/banda-larga-telecom-pronta-cablare-sud-italia-grazie-fondi-pubblici/1397844/

Anonimo ha detto...

Visto che sono investimenti con soldi pubblici il Sindacato potrebbe proporre a Telecom di assumere le nostre persone.
Si parla di un miliardo e 4000 posti di lavoro in fin dei conti alla fine noi saremmo molto meno dei 700 ora in mobilità e quindi riservando il 10% dei posti previsti risolverebbero definitivamente la vertenza Agile.
Non era questo che si chiedeva al MISE quando si parlava di bandi gara mirati?
Nei tavoli aperti non si potrebbe parlare di questa opportunità invece di pensare a far passare impropriamente dei tirocinanti come precari per un'assunzione illegale che mai il Governo accetterà?

Anonimo ha detto...

- Un tavolo per quelli che sono vicino alla pensione
- Un tavolo per i tecnici (banda larga)
- Un tavolo per fare da cavia sul progetto di CIGL per il recupero delle aziende sottratte alla mafia che sono quasi totalmente aziende edili e agricole (????)
- Un tavolo per i tirocinanti ai tribunali
Fateci caso a parte il tavolo per le aziende ex mafia, tutti tavoli per i quattro gatti che fanno da scudo al "sindacato". Per tutti gli altri, che sono la maggioranza, non si prendono neanche in considerazione le idee suggerite: poste (sta' assumendo) o ministero economia per la riforma del catasto. Ma la colpa è nostra che abbiamo lasciato che ci ghettizzassero con la loro arroganza, presunzione e opportunismo. Un esatto spaccato dell'Italia dove vincono i disonesti e soccombono i coretti e rispettosi delle regole. Che schifo!

Anonimo ha detto...

Ma qualcuno sa i tempi sia del fondo di tesoreria che di quello di garanzia per il TFR??

Anonimo ha detto...

Ma qualcuno sa i tempi sia del fondo di tesoreria che di quello di garanzia per il TFR??
==============================
Qualcuno deve dirci quando e come fare la richieta. Infatti non è chiaro se le rihieste sono 2 oppure una.
Qualcuno che è in contatto con Tosetto può contattarlo e dirgli se può spiegarci cosa fare? Può spedirci delle indicazioni sulla posta aziendaòe?
grazie

Anonimo ha detto...

I tavoli aperti per i pochi eletti degli amici sindacalisti saranno presto chiusi.
La soluzione deve essere trovata per TUTTI quindi GUAI se i furbetti verranno salvati e gli altri sacrificati.
Ho pronto una bellissima documentazione da spedire ai media.
Si deve risolvere la vertenza AGILE nel suo complesso e non favorendo un gruppo di persone vicine al Sindacato come i noti TIROCINANTI al M.ro di G.e G. o coloro che hanno fatto il famoso corso da energy manager organizzato per pochi intimi e noto a pochissimi.
Caro Pot...i se leggi questo blogger e so per certo che lo leggi stai bene all'erta perche' non sono ammesse ulteriori schifezze a danno dei lavoratori per favorire un gruppo di fedelissimi seguaci.

Anonimo ha detto...

Caro collega perché ti lamenti cosi tanto.non hai alzato il culo dal divano per andare a fare i lavori umili al tribunale e ora cosa vuoi?
La pappa pronta piace a tutti.
Comunque stai tranquillo che non ci sara per nessun un posto di lavoro da qui alla fine della mobilità
Rassegnati.

Anonimo ha detto...

Qualcuno può dirci come fare a presentare le domande per il TFR dal fondo di garanzia e quello relativo al fondo di tesoreria?
Possimo già inoltrare le richieste? che certificazione serve?.
Qualcuno (sindacati e RSU) può rispondere? Co somo famiglie che hanno urgente bisogno di quei soldi.

Anonimo ha detto...

Qualcuno può dirci come fare a presentare le domande per il TFR dal fondo di garanzia ........
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<
Bisogna aspettare che su :
http://www.agileinas.it/
venga pubblicato il relatico comunicato.

Anonimo ha detto...

Qualcuno deve dirci quando e come fare la richieta. Infatti non è chiaro se le rihieste sono 2 oppure una.
Qualcuno che è in contatto con Tosetto può contattarlo e dirgli se può spiegarci cosa fare? Può spedirci delle indicazioni sulla posta aziendaòe?
grazie
------------------------------------
Quando sul sito agileinas comparirà l'avviso sulla home page vai sul sito dell'inps con il pin dispositivo e lo compili da solo non è difficile. Quello di tesoreria arriva in automatico, per quanto riguarda le istruzioni/indicazioni sono già presenti sul sito agileinas perchè dovrebbe mandare istruzioni per posta elettronica se già sono disponibili per tutti da 3 anni. C'è scritto tutto per il resto basta guardare le videate che sono molto intuitive.
http://www.agileinas.it/joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=58

Anonimo ha detto...

Sul sito Agileinas ad oggi c'è scritto


STATO PASSIVO:

AVVISO PER EX-DIPENDENTI AGILE CHE HANNO RISOLTO IL RAPPORTO DI LAVORO

ENTRO IL 30/11/2014
quando cambia la data si può presentare la domanda addirittura mi hanno detto che la si può compilare anche subito purchè alla fine si clicca su " Salva ed esci" e non su "conferma". Quando c'è l'avviso sul sito basta riprendere la domanda andare sempre avanti e alla fine cliccare su conferma e vine inoltrata e poi occorre solo aspettare.

Anonimo ha detto...

Caro collega perché ti lamenti cosi tanto.non hai alzato il culo dal divano per andare a fare i lavori umili al tribunale e ora cosa vuoi?
---------
Caro collega furbetto del quartierino e amico degli amici, il culo non l'ho alzato per andare a fare l'impiegatuccio al Ministero per il semplice motivo che nessuni mi ha informato quando usci il bando.
Io non facevo parte della cricca che ha occupato l'azienda quindi non DOVEVO essere informato come tanti altri colleghi nelle mie stesse condizioni.
Il culo l'ho alzato per fare altri lavori molto piu' umili e sicuramente non da colletto bianco.
Comunque molti altri colleghi per ragioni familiari o per logistica non hanno potuto partecipare ma forse se fossero stati informati ed avessero saputo che alla fine ci fosse stata l'opportunita' di essere assunti avrebbero fatto mille sacrifici se non carte false.
Si caro collega quelle carte false che volete faccia il Sindacato ed il Governo per permettervi di essere assunti senza regolare Concorso.
Forse vuoi negare di non sapere che da Tirocinante non era prevista alcuna assunzione?
E allora perche' continuate a chiedere cose assurde distogliendo il Sindacato dalla vera lotta da fare che e' quella di risolvere la vertenza Agile per TUTTI I LAVORATORI?

Anonimo ha detto...

Informateci quando e come inoltrare la domanda all'INPS per i TFR.

Anonimo ha detto...

Informateci quando e come inoltrare la domanda all'INPS per i TFR.
------------------------------------
scusa collega non per polemica ma veramente aspetti notizie da un blog? ma come è stato già detto basta andare sul sito di agileinas e verificare sulla home page quando è possible inoltrare la domanda con tute le istruzioni come già indicato da un collega con apposito link, basta andarci anche una volta al giorno e verificare la data di uscita dall'azienda che per tutti sarà il 22 Dicembre 2014 al momento possono farla solo quelli usciti entro il 30/11/2014 ma ormai penso sia imminente.

Anonimo ha detto...

ma cosa pensate che lo stato deve trovare lavoro x tutti 700?io faccio il tornitore fresatore la mia azienda è fallita e con pazienza e tempo ho trovato un altro posto

Anonimo ha detto...

lo stato deve pensa ancora alle 20000 persone in esubero dalle province

Anonimo ha detto...

L' Italia che grande paese , manda in CIG i piloti e gli da 10.000 euro al mese e siccome sono pochi questi vanno a lavorare all'estero per 15.000 euro , a noi 583 euro per 21 giorni di dicembre che devono ancora essere pagati, il sindacato tace , non sa, non agisce, basta che ci sia una sedia ben calda per se , degli altri chi senefrega !!!

Anonimo ha detto...

Perchè non si parla di tfr?
Semplicemente perchè è un tasto dolente...
Sono passato al padronato che mi ha rammentato il 10% del tfr per inviare 2 moduli all'inps con tutti i documenti in originale, poi visto che il tipo ha notato le mie palle vorticare per la stanza, continua dicendo che per l'invio dei moduli si può fare online tramite pin ma non sa nulla sull'invio dei documenti in originale.
Altro inganno, questi famosi doc sono stati già inviati all'inps... quindi ho già inoltrato la richiesta al fondo di garanzia senza aspettare nessuno.
Altro che 10%!
Ladri di SOLDI!
Fregare i crediti dei lavoratori è un peccato infame, infame come il sindacato.

Anonimo ha detto...

Si confermo, a Bari i soldi sono già all inps da almeno 10 giorni, fate la domanda per il Tir.

Anonimo ha detto...

Si ma le RSU di Bari che cosa aspettano a dirci come fare per l'inoltro delle domande per il TRF. Bisogna farne 2 o una?.
Ricordo a tutti che una parte del TFR(quella relativa al periodo di post-insolvenza : aprile 2010 dic. 2014) è presso la tesoseria dell'inps e l'altra presso il fondo di garanzia.

Anonimo ha detto...

Quelli della cricca il c..o se lo sono parato per bene grazie al Potetti, ma i giudici cosa aspettano a indagare tutto il sindacato? La cosa poi del 10% del TFR trattenuto e' vergognosa mi pare ci siano tutti gli estremi per una bella denuncia penale. La magistratura e' la nostra unica salvezza, il pentolone dei fondi per i fantomatici corsi di formazione deve essere scoperchiato una volta per tutte.
-------------------------------------
Io non facevo parte della cricca che ha occupato l'azienda quindi non DOVEVO essere informato come tanti altri colleghi nelle mie stesse condizioni.

Anonimo ha detto...

Io non facevo parte della cricca che ha occupato l'azienda quindi non DOVEVO essere informato come tanti altri colleghi nelle mie stesse condizioni.
-----------------------------------
se ti può consolare io l'ho occupata, ho fatto le notti, ma non ne sapevo nulla e non ho mai avuto neanche una briciola di quello raccolto sia in soldi che in beni tipo quello raccolto nei supermercati o dati dalla regione per natale....
Come dappertutto anche lì c'erano i fessi (onesti) ed i furbetti ( del quartierino)....

Anonimo ha detto...

se ti può consolare io l'ho occupata, ho fatto le notti, ma non ne sapevo nulla e non ho mai avuto neanche una briciola di quello raccolto sia in soldi che in beni tipo quello raccolto nei supermercati o dati dalla regione per natale.... Come dappertutto anche lì c'erano i fessi (onesti) ed i furbetti ( del quartierino)....
---------
La cosa ti fa onore ma forse avresti dovuto capire molto prima che tutto quel che hai fatto era solamente un modo per dare visibilita' ad uno schieramento politico e sindacale.
Quanti politici ora in Parlamento sono venuti a versare lacrime di coccodrillo alla sede di Roma durante l'occupazione? Una su tutti l'On. M...a che ora se interpellata sulla nostra vicenda cade dalle nuvole.
Potrei farti altri 10 esempi ma ti dico solo che forse invece di andare fuori dai Supermercati (ma era proprio necessario? Stavamo morendo di fame?) a chiedere generi alimentari calpestando la propria dignita' sarebbe stato molto piu' funzionale alla causa fare gesti molto piu' eclatanti come occupare stazioni o strade vedi gli operai delle acciaierie di Terni.
Quando si viene guidati come pecore e' normale che si finisca come NOI.
Ora chiedo a TUTTI di non farci fregare di nuovo come gia' avvenuto per le assunzioni in TBS e di monitorare quanto sta avvenendo sui tavoli al MISE.
Guai se si trova una soluzione per i 250 amici mentre gli altri 500 dovranno perire.
NESSUN DORMA.

Anonimo ha detto...

In più le istruzioni per lal compilazione della domanda.


Indicazioni utili per la compilazione della domanda on-line al fondo di garanzia I.N.P.S.



Allo scopo di agevolare la compilazione della domanda on-line forniamo di seguito una serie di indicazioni operative che possono semplificarne l’adempimento. I punti che seguono rispecchiano l’ordine ed il contenuto di alcuni dei quesiti – quelli forse di non immediata comprensibilità - posti all’interno della domanda on-line.




Il sistema richiede i vostri recapiti: è importante indicare il vs. numero di telefono fisso ed indirizzo e-mail.

“Matricola azienda” 4976149110
“Procedura concorsuale” Amministrazione Straordinaria
“CHIEDO il pagamento a titolo di TFR da erogare a carico del Fondo di Garanzia”:
Importo richiesto: Inserire, se presente, l’importo indicato alla voce “T.F.R.” reperibile nel piede della lettera di esecutività dello stato passivo che vi riguarda. (l’importo di TFR indicato nella lettera di esecutività dello stato passivo è al netto di eventuali anticipi ricevuti).


“CHIEDO il pagamento a titolo di crediti di lavoro, diversi dal trattamento di fine rapporto maturati e non percepiti”.
Importo richiesto: Inserire l’importo indicato alla voce “ULTIME 3 MENSILITA’” reperibile, se presente, nel piede della lettera di esecutività dello stato passivo che vi riguarda. Nell’ipotesi la casella sia vuota ma riteniate di averne comunque diritto, va inserito l’importo totale delle ultime tre retribuzioni lorde (purchè del tutto o almeno parzialmente non retribuite) che hanno preceduto o la risoluzione del rapporto di lavoro o l’inizio della Cigs purchè quest’ultima non sia stata interrotta da rotazione fino alla risoluzione del rapporto di lavoro. Le date si riferiscono ai 90 giorni antecedenti la risoluzione del rapporto di lavoro o l’inizio della Cigs


“CHIEDO l’intervento del Fondo di Garanzia della posizione previdenziale complementare di cui l’art.5 del d.lgs. 80/92”. Se nel piede della lettera di esecutività dello stato passivo che vi riguarda è presente un importo alla voce “FONDI”, fleggare la richiesta.

“Da compilare per la liquidazione dei crediti di lavoro”: indicare la quota parte di retribuzione effettivamente percepita dall’azienda all’interno delle ultime tre mensilità o fleggare la casella “non ho percepito alcuna somma”
“Posizione Previdenziale complementare, Numero COVIP”: se nel piede della lettera di esecutività dello stato passivo che vi riguarda è presente un importo alla voce “FONDI” inserire Numero COVIP relativo al fondo previdenziale che vi riguarda (consultabili anche sul sito www.covip.it) :


FONDO PREVIDENZIALE N. COVIP

SOLIDARIETÀ VENETO 87

TELEMACO 103

PREVIRAS 4

FIDEURAM 7

PREVIGEN VALORE 9

SANPAOLO PREVIDENZA 13

UNICREDIT PREVIDENZA 138

PIÚPENSIONE FONDIARIA - SAI 5020

TAXBENEFIT NEW 5025

AVIVA TOP PENSION 5027

PIP PROGETTO PENSIONE 5037

VITA&PREVIDENZA SANPAOLO PIÚ 5038

FUTURO PENSIONE 5049

PREVIP 1241

PREVINDAI 1417









· “Importi dovuti al fondo di previdenza complementare a titolo di omessa contribuzione”: alla voce “Anno” inserire 2009 e alla voce importo inserire il valore indicato alla voce “FONDI” reperibile, se dovuto, nel piede della lettera di esecutività dello stato passivo che vi riguarda

Al fine di perfezionare la domanda on-line per l'intervento del fondo di garanzia INPS a copertura dei contributi non versati al Fondo Previdenziale (tipicamente Telemaco) è indispensabile richiedere direttamente al proprio Fondo il modello SR98 che andrà poi inviato/consegnato alla propria Inps di competenza.

Anonimo ha detto...

Ma perchè chiedete ad altri cose che già sono disponibili sul sito di agile da almeno 3 anni.
Ho letto tutto e mi sembra abbastanza chiaro aspettiamo la data aggiornata di uscita dall'azienda ora ferma a Novembre 2014 e poi presentiamo la domanda.A dire il vero per presentarla dobbiamo essere ufficialmente in mobilità indipendentemente dal fatto che stanno erogando l'anticipo. Dopo che la commissione regionale approva la mobilità e invia la doc all'inps dopo la comunicazione ufficiale di inizio della mobilità solo allora potremo presentare la domanda, questo è quello che sono riuscito a sapere, non c'entrano nulla ne Tosetto ne la RSU

Direttamente dal sito

STATO PASSIVO: AVVISO PER EX-DIPENDENTI AGILE CHE HANNO GIA' RISOLTO IL RAPPORTO DI LAVORO


Come anticipato Vi confermiamo che è possibile inoltrare domanda di liquidazione del TFR riconosciuto nello stato passivo al Fondo di Garanzia I.N.P.S..(fa riferimento alla data pubblicata sulla homepage)

Poiché il diritto alla corresponsione del TFR insorge esclusivamente a valle della risoluzione del rapporto di lavoro, la domanda può essere inoltrata esclusivamente dagli ex-dipendenti che hanno risolto il rapporto di lavoro con Agile S.r.l. . Le insinuazioni tardive e le opposizioni sono naturalmente escluse poiché ancora in esame presso il tribunale. I dimessi in data successiva saranno oggetto di specifica comunicazione.

A seconda dei titoli e degli importi di credito ammessi dal giudice la liquidazione potrà riguardare:

Il TFR destinato al fondo di tesoreria dal 1.1.2007
il TFR maturato in azienda per il quale interviene il fondo di garanzia,
quote di TFR destinate a fondo di previdenza complementare. Verranno liquidate dal fondo di garanzia direttamente al fondo previdenziale di competenza a condizione che il lavoratore interessato non abbia riscattato integralmente la propria posizione.
I crediti retributivi, limitatamente agli ultimi tre mesi di lavoro purchè spettanti. Tali eventuali crediti sono di competenza del fondo di garanzia
L’I.N.P.S. ci ha comunicato che per quanto riguarda il TFR fondo tesoreria (punto 1) provvederà al bonifico direttamente sul conto corrente dell’interessato senza alcuna necessità di richiederlo. Per il pagamento delle altre eventuali spettanze (punti 2, 3 e 4 per i quali l’INPS riceve da Agile i numerosi elementi di dettaglio) è necessario invece che ciascun ex-dipendente provveda ad inoltrare all’I.N.P.S. domanda di intervento del Fondo di Garanzia. Tale domanda può essere effettuata esclusivamente dall’ex-dipendente o per il tramite di un patronato o direttamente (Circolare I.N.P.S. n.46 del 27 marzo 2012), utilizzando i servizi al cittadino on-line accessibili dal sito web www.inps.it. In quest’ultimo caso è indispensabile essere in possesso di un PIN dispositivo che può essere richiesto tramite il sito I.N.P.S.

Allegati: Indicazioni utili per la compilazione della domanda on-line.

I Commissari Straordinari Milano, 28 dicembre 2012

Anonimo ha detto...

ecco qualche merdina che si sente colpita...

sul tfr è sempre la stessa cosa...

quando andate al cinema pagate il biglietto?

qui la stessa cosa, Potetti sono 6 anni che fa il suo recital, ora bisogna pagare il biglietto, 6 anni di spettacolo senza pause, il 10% del tfr mi sembra il minimo... chimatela tassa spettacolo... chiamatela come volete ma se avete seguito la messa in scena, ora pagate!
E pagate solo VOI!


Anonimo ha detto...

Chissà se l'rsu pagherà il biglietto?

Anonimo ha detto...

Breve resoconto dei due Gruppi di Lavoro svoltisi al MiSE
alla presenza del viceministro C. De Vincenti.

Nell'incontro del 2 febbraio Infratel (società del MISE col compito di
attuare il Progetto Banda Larga), si è detta disponibile, nei bandi di sua
competenza, ad introdurre una clausola sociale di salvaguardia per
lavoratori oggetto di forme di ammortizzazione sociale.
Tale clausola impegnerà le società aggiudicatarie ad assumere fino al 10%
della forza lavoro necessaria attingendo da questo bacino di lavoratori in
relazione alle competenze e professionalità. Sono stati richiesti degli
incontri, con cadenza trimestrale, per verificare l'efficacia di tale
strumento, valutabile in assunzioni effettive dei lavoratori.

Nell'incontro del 9 febbraio, ENEA si è detta disponibile ad affrontare in
maniera più approfondita la questione ed ha chiesto di aggiornare la riunione al
prossimo 17 febbario, quando parteciperà il responsabile dell'ufficio gare.

A seguire, l'incontro del 17 febbraio, affronterà la questione dei tirocinanti
e dei lavoratori ultra 55enni.

Anonimo ha detto...

Fuffa,fuffa,fuffa,fuffa,fuffa,fuffa,fuffa,fuffa. Stiamo ancora a farci prendere in giro, signori e' game over lo capiamo o no?

Anonimo ha detto...

MA insomma si può sapere se è possibile inoltrare la domanda x il TRF onLine all'INPS?
Qualcuno l'ha già fatto!
E' possibile che nessuno si degni di darci una comunicazione ufficiale si portale di agileinas?

Anonimo ha detto...

No.
Devi aspettare la comunicazione dell'Azienda.
Quando il personale avra' inviato i dati all'INPS potrai inviare la domanda sempre se hai il PIN dispositivo rilasciato dall'INPS o avvalerti di un patronato abilitato.
Per chi deve farsi versare il TFR a Telemaco bisogna fare lo stesso iter ma poi richiedere al fondo una dichiarazione ( mod.SR98)in cui si certifica il mancato versamento da parte dell'Azienda per gli anni 2008/2009.
Il modello va poi portato direttamente all'IINPS unitamente al dispositivo di sentenza emesso dal Giudice Fallimentare da cui si rileva la cifra riconosciuta da inserire nella domanda e che l'INPS dovra' pagare.
Tempi comunque lunghi in particolare per chi ha Telemaco.

Anonimo ha detto...


MA insomma si può sapere se è possibile inoltrare la domanda x il TRF onLine all'INPS?
Qualcuno l'ha già fatto!
E' possibile che nessuno si degni di darci una comunicazione ufficiale si portale di agileinas?
--------------------------------------

Nei post precedenti ti hanno già risposto devi ASPETTARE che sulla home page dell'azienda compaia l'avviso, devi solo avere la pazienza di andarci ogni giorno o quando ti fa comodo per verificare la modifica della data di uscita dall'azienda ora ferma a Novembre 2014. Impariamo ad usare i mezzi informatici ed il WEB non pretenderai che ti telefoni o ti citofoni qualcuno per avvisarti che è possibile presentare la domanda e credimi non è polemica la mia ma un minimo di autonomia dobbiamo averla non aspettiamo sempre che qualcuno ci dica cosa dobbiamo fare e quando.Sono daccordo che non costa niente mandare una mail a tutti con l'avviso ma come guardi ogni giorno la mail così puoi fare lal stessa cosa sul sito di agileinas, dove come ha già pubblicato un collega ci sono tutte le indicazioni, ogni tanto andate indietro nei post e vedrete che spesso troverete le risposte alle vostre domande o dubbi.Ma tanto è tutto inutile fra un pò ci sarà un altro che verrà sul blog e chiederà per l'ennesima volta " ma quando è possibile presentare la domanda?.

Anonimo ha detto...

MA LA MOBILITA' QUANDO VIENE PAGATA ?
DOBBIAMO ASPETTARE QUALCHE DECRETO MINISTERIALE COME PER LA CIG ?

Anonimo ha detto...

"MA LA MOBILITA' QUANDO VIENE PAGATA? ...."
ad alcuni è già stata pagata. dipende dalla tua sede inps.

Anonimo ha detto...

A me con valuta 12.2.15.
Per sapere bisogna recarsi direttamente nella sede inps di residenza.

Anonimo ha detto...

MA LA MOBILITA' QUANDO VIENE PAGATA ?
DOBBIAMO ASPETTARE QUALCHE DECRETO MINISTERIALE COME PER LA CIG ?
--------------------------------------
Qui a Bari stanno già pagando la cosiddetta provvisoria per un massimo di 4 mesi ma in genere l'iter dura ca 2 mesi (dipende da quando si è stati inseriti in commissione regionale) al termine faranno un conguaglio se necessario.Hanno pagato il 30 ed il 31 Dicembre(visto che i primi 7 giorni non li pagano, dal 23 al 29) ed il mese di Gennaio.

Anonimo ha detto...

Cosa intendi per Mobilità Provvisoria?

Anonimo ha detto...

Per sapere bisogna recarsi direttamente nella sede inps di residenza.
******************************

Non serve,basta andare sul sito dell'Inps e vedere se è stato disposto il pagamento.Se si dopo qualche giorno ti sarà accreditato in C.C.
A me è già stato accreditato,dipende dalla sede Inps da cui dipendi

Anonimo ha detto...

Cosa intendi per Mobilità Provvisoria?
-------------------------------------

Lo prevede la normativa, visto che l'espletamento della pratica della mobilità potrebbe durare ca 120 gg(ma fortunatamente non è sempre cosi') per venire incontro all'esigenze del lavoratore viene erogata la cosidetta provvisoria appunto per un massimo di 120 gg nell'attesa del completamento della pratica. Al termine dell'iter viene fatto un conguaglio tra quello che spetta effettivamente e quello percepito in forma provvisoria. Alcuni colleghi hanno ricevuto una lettera dall'INPS in cui comunicano questa erogazione ed elencano gli obblighi del lavoratore. Ormai si è capito che ogni sede INPS è un'azienda a parte e quello che accade in una regione non è detto che accada in un altra. Per avere questa provvisoria è necessario aver selezionato la casella apposita in fase di presentazione della domanda di mobilità fatta tramite CAF.

Anonimo ha detto...

questa è la circolare dell'INPS leggere il punto 5

http://www.inps.it/bussola/visualizzadoc.aspx?svirtualurl=%2Fcircolari%2Fcircolare%20numero%20171%20del%2031-12-2010.htm

Anonimo ha detto...

"L'incontro del 17 febbraio, affronterà la questione dei tirocinanti
e dei lavoratori ultra 55enni. "
----------------------
Cosa è stato deciso all'incontro con il MiSE di oggi?
E' possibile avere delucidazioni?

Anonimo ha detto...

"L'incontro del 17 febbraio, affronterà la questione dei tirocinanti
e dei lavoratori ultra 55enni. "
----------------------
Cosa è stato deciso all'incontro con il MiSE di oggi?
E' possibile avere delucidazioni?


sveglia dove vivi????
Era stato spostato al 23

Anonimo ha detto...


sveglia dove vivi????
Era stato spostato al 23
==============================
E dove era scritto?
Come al solito .. la storia si ripete...
solo chiacchiere e distintivo....
anzi mi correggo.. SOLO CHIACCHIERE

Anonimo ha detto...

Qualcuno che ha come sede Inps di riferimento quella di Roma Sud, in
VIA U. QUINTAVALLE 32,
ha gia' ricevuto il pagamento della cd Mobilita' Provvisoria?
Grazie.

Anonimo ha detto...

Oggi mi è arrivata una lettera dall' INPS con avviso che,tramite il fondo di tesoreria,pagherà il TFR come richiesto dall'azienda.

Anonimo ha detto...

Oggi mi è arrivata una lettera dall' INPS con avviso che,tramite il fondo di tesoreria,pagherà il TFR come richiesto dall'azienda.
============================
Scusa , ma hai fatto richista del TFR,
dal sito INPS on Line?
grazie

Anonimo ha detto...


Scusa , ma hai fatto richiesta del TFR,
dal sito INPS on Line?
grazie

----------------------------------
Non è necessario come dichiarato dall'azienda( è scritto sul sito):

"L’I.N.P.S. ci ha comunicato che per quanto riguarda il TFR fondo tesoreria (punto 1) provvederà al bonifico direttamente sul conto corrente dell’interessato senza alcuna necessità di richiederlo.

Anonimo ha detto...

Non è necessario come dichiarato dall'azienda( è scritto sul sito):

"L’I.N.P.S. ci ha comunicato che per quanto riguarda il TFR fondo tesoreria (punto 1) provvederà al bonifico direttamente sul conto corrente dell’interessato senza alcuna necessità di richiederlo.
============================
Ti chiedo scusa , ma a quale sito ti riferisci? al ww.agileinas.it per caso? Io non ho trovato niente a riguardo.
Se x gentilezza vuoi postare il link te ne sarei grato.
grazie.

Anonimo ha detto...

Ti chiedo scusa , ma a quale sito ti riferisci? al ww.agileinas.it per caso? Io non ho trovato niente a riguardo.
Se x gentilezza vuoi postare il link te ne sarei grato.
grazie.
-------------------------------------
si agileinas sulla homepage cliccare sul link in basso STATO PASSIVO: AVVISO PER EX-DIPENDENTI AGILE CHE HANNO GIA' RISOLTO IL RAPPORTO DI LAVORO
cmq è questo il link.

http://www.agileinas.it/joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=58

Anonimo ha detto...

Ti chiedo scusa , ma a quale sito ti riferisci? al ww.agileinas.it per caso? Io non ho trovato niente a riguardo.
Se x gentilezza vuoi postare il link te ne sarei grato.
grazie.
-------------------------------------
si agileinas sulla homepage cliccare sul link in basso STATO PASSIVO: AVVISO PER EX-DIPENDENTI AGILE CHE HANNO GIA' RISOLTO IL RAPPORTO DI LAVORO
cmq è questo il link.

http://www.agileinas.it/joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=58