mercoledì 27 novembre 2013

AGILE EX EUTELIA: PRESIDIO NAZIONALE DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI

AGILE EX EUTELIA: PRESIDIO NAZIONALE
DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI
LUNEDI’ 2 DICEMBRE 2013 – ORE 10.30 C/O MINISTERO LAVORO
Il 25 novembre presso il Ministero del Lavoro, si e' tenuto l'incontro con la partecipazione del
Ministero del lavoro, OO.SS, Regione Lombardia e Rappresentanti della Procedura Agile in
Amministrazione Straordinaria.
Il Ministero del Lavoro ha dichiarato che ci sono i presupposti per la concessione della CIGS in
deroga per completare il 2013 e che anche in previsione di un cambio di normativa per il 2014, ci
dovrebbero essere i presupposti per il prosieguo di questo ammortizzatore sociale.
I rappresentanti della procedura commissariale, inspiegabilmente hanno manifestato
dubbi, e non hanno presentato formale richiesta di CIGS.
Riteniamo tutto ciò grave in quanto viene meno un elemento fondante degli gli accordi
sottoscritti presso il Governo, (in questo caso al Ministero dello Sviluppo Economico) il mancato,
rispetto degli stessi; e i ricordiamo che prevedono chiaramente che le parti (tra cui anche i
commissari), si sarebbero dovuto impegnare ad attivare ammortizzatori sociali per accompagnare il
piano industriale di TBS in costanza di rapporto di lavoro.
Non è pensabile lasciare senza tutele le lavoratrici ed i lavoratori di Agile ed interrompere
così un percorso che lentamente e faticosamente ha visto ridursi progressivamente gli
esuberi da 2.200 agli 815 attuali.
Ora che stanno partendo le ultime misure per completare gli impegni assunti: bandi gara con il
sistema premiante, politiche attive del lavoro a livello regionale, progetti LSU etc.., tutto questo a
sostegno di una platea di lavoratori di una età medio alta, non sufficiente ai requisiti minimi
pensionistici. Non sostenere questo percorso di CIGS significa far perdere tutte le misure a sostegno
di una possibile reimpiego.
In una fase drammatica del Paese con una crisi economica che ha falcidiato il lavoro, non applicare
tutto quanto previsto per sostenere i lavoratori e i percorsi di sostegno concordati sarebbe grave, e
irresponsabile, visto considerato che Ministero del Lavoro e del Ministero dello Sviluppo Economico
hanno dato parere favorevole sul prosieguo sugli ammortizzatori sociali
Per quanto sopra e prima della fine della procedura di licenziamento collettivo, il Ministero del Lavoro
ha deciso di riconvocare le parti al fine di una risoluzione della vicenda per il prossimo 2 dicembre
p.v., alle ore 11,00 in via Fornovo.
Per questo, in occasione dell’incontro e per sostenere fortemente il rispetto degli accordi sottoscritti,
le OO.SS. nazionali ed il coordinamento delle RSU di Agile, proclamano una manifestazione
nazionale con presidio presso la sede del Ministero del Lavoro in concomitanza con la delicatissima
discussione.
Ricordiamo che la vicenda Agile ex Eutelia non è frutto della crisi ma di operazioni
speculative e finanziarie (che hanno portato al fallimento per bancarotta e a diverse
condanne penali la proprietà e alcuni amministratori), per questo richiede una attenzione
ed una sensibilità particolari. I lavoratori che hanno già subito duramente quanto fatto
dalla proprietà dell’azienda, si aspettano che tutti i soggetti coinvolti (ed in particolare
quelli istituzionali), che hanno responsabilità nella gestione di questa difficilissima
vertenza, intervengano per risolvere questa ennesima incomprensibile ingiustizia.

Fim, Fiom, Uilm Nazionali
 Coordinamento nazionale Rsu Fim, Fiom, Uilm

15 commenti :

Anonimo ha detto...

Tutti a Roma.
Vorrei peò ricordare agli amici del sindacato che bisogna organizzare e proseguire queste manifestazioni anche per il ricollocamento sul mercato del lavoro,punto questo essenziale degli accordi firmati nel 2012. CHIARO?
I vari rinnovi delle CIGS per quanto importanti siano ma non è il nostro obiettivo.
Il vero obiettivo e riprenderci il lavoto!
Il 2 dicembre tutti a Roma

Anonimo ha detto...

Il tuo cervello si è totalmente atrofizzato e credi che il mondo giri intorno all rsu o alle inutili vostre assemblee.Ti informo che ci sono tuoi colleghi che lavorano e non hanno la minima intenzione di sentire le solite menate, ma sfortunatamente per voi continuano ad avere il diritto di dire la loro.
---------
Se non hai intenzioni di sentire le solite menate non rompere i cog.....ni su questo blog.
Tieniti il tuo lavoro probabilmente in nero e taci per rispetto di chi da tre anni e' in CIGS con dignita' e senza rubare perche' anche se la cosa ti sembrera' strana chi lavora in nero percependo la CIGS e' un ladro.
Per il detto uomo avvisato mezzo salvato mi sembra giusto dirti che sono partite segnalazioni ben circostanziate e documentate ai vari ispettorati del lavoro quindi se lavori in nero preoccupati perche' il tempo dei furbetti sta per finire.
LUNEDI TUTTI A ROMA.

Anonimo ha detto...

Scusate ma c'e' stata una convocazione del Min. Lav. per il 2 dicembre ?

Finora e' stata pubblicata solo quella del 25 novembre.

Anonimo ha detto...

sei appena disceso dalla montagna del sapone??? certo che c'è la convocazione altrimenti si organizzava un pic nicn a roma??? vai su eulav e tieniti informato

Anonimo ha detto...

ma non è possibile chiedere una ricusazione dei commissari???

Anonimo ha detto...

Il tuo cervello si è totalmente atrofizzato e credi che il mondo giri intorno all rsu o alle inutili vostre assemblee.Ti informo che ci sono tuoi colleghi che lavorano e non hanno la minima intenzione di sentire le solite menate, ma sfortunatamente per voi continuano ad avere il diritto di dire la loro.
---------
Se non hai intenzioni di sentire le solite menate non rompere i cog.....ni su questo blog.
Tieniti il tuo lavoro probabilmente in nero e taci per rispetto di chi da tre anni e' in CIGS con dignita' e senza rubare perche' anche se la cosa ti sembrera' strana chi lavora in nero percependo la CIGS e' un ladro.
Per il detto uomo avvisato mezzo salvato mi sembra giusto dirti che sono partite segnalazioni ben circostanziate e documentate ai vari ispettorati del lavoro quindi se lavori in nero preoccupati perche' il tempo dei furbetti sta per finire.
LUNEDI TUTTI A ROMA.
------------
prrr

Anonimo ha detto...

prrr
====================
Avete rotto! Siete infantili.
Ma è possibile che ogni volta si finisce con il fare lite fra noi?
Che cazzo! ma siamo rincoglioniti?
piuttosto quasta volta andiamo in massa a Roma e strizziamo le palle al sindacato che deve convincere chi di dovere che l'obiettivo è il LAVORO!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Questa mattina c'è stata la 3 udienza del processo a S.Landi, era convocato ed è stato ascoltato il Commissario Di Munno, abbiamo avuto modo di parlarci e (così dice) per il prolungamento in deroga fino al 31/12/13 non ci saranno problemi, mentre per il 2014, è da vedere, perché non essendo ancora state divulgate le nuove specifiche per accedere alla cassa in deroga (saranno nella nuova legge di stabilità?!?!?) (dice) che per legge i commissari non possono rischiare di trovarsi non coperti dalla mobilità, cosa che ci autorizzerebbe a rientrare al lavoro. Questo in sintesi, poi se si parla con il sindacato, pare che invece i tempi per "mettere la toppa" ci sarebbero. Comunque, per come la vedo io, le cose si aggiusteranno, per magari un'altro anno, ma io che ho 52 anni a fine 2014 che ca..o faccio? mi associo al post precedente, quello che bisogna ottenere è che i sindacati facciano pesare la diversità della nostra "crisi" presso le istituzioni (ricordiamoci che il Ministero dello Sviluppo ha le sue GROSSE responsabilità) e che sorveglino l'operato della TBS (ce l'hanno spiattellata loro!) che non mi pare stia facendo nulla se non far passare il tempo, tenersi parecchi dipendenti inutili, con stipendi fuori misura (non a tutti sono stati ridotti gli stipendi), e "arruolando" spesso gente non attingendo al bacino CIGS Agile. Forse sarebbe il caso che TBS, che ha beneficiato di una 20tina di milioni, fosse obbligata a presentare nuovamente un piano industriale degno di questo nome, orientato al riassorbimento dei lavoratori Agile (come da accordo) o facesse un passo indietro cedendo "la palla" a qualche altro soggetto più titolato, considerando che a quanto pare, il managemet sia presente solo sulla carta, ma in pratica vegeta. E' chiaro che così facendo la TBS non potrà mai riassorbire nessuno, ma anzi, procede velocemente ad un impoverimento propedeutico al fallimento. Ora dico, ma i sindacati TUTTI, che hanno firmato e ci hanno fatto accettare questo accordo del cavolo, lo sapevano o non lo sapevano che sarebbero rimasti "appesi" circa 800 impiegati alla fine dei giochi? e cosa avevano pensato per questi 800, solo alla mobilità? EUSTEMA è una società ICT partecipata CISL (sono quasi tutti ex colleghi Olivetti)dove si lavora veramente ... anche i sindacati TUTTI hanno le loro responsabilità e se avessero un pò di coscienza potrebbero, anzi, DOVREBBERO, pensare a una cosa del genere.

Anonimo ha detto...

TBS ??? ahahahahahahah è stata solo una grande farsa per cuccarsi 20milioni di euro e visto come stanno andando le cose far godere ancora pochi eletti fin che dura la verdura. E' tutto un oleogramma!!

Anonimo ha detto...

sei appena disceso dalla montagna del sapone??? certo che c'è la convocazione altrimenti si organizzava un pic nicn a roma??? vai su eulav e tieniti informato

27 novembre 2013 14:39
---------------------------------
E' ovvio che al momento del post non c'era e non c'era neanche alle 14:39 ! Cmq sia e' da notare che nei destinatari, a differenza della convocazione per il 25/11, mancano sia il MISE che il consulente della procedura ?? piu' qualche differenza di parole nel testo della prima frase: procedura di licenziamento collettivo vs procedura di mobilita' !

Anonimo ha detto...

Questa mattina c'è stata la 3 udienza del processo a S.Landi, era convocato ed è stato ascoltato il Commissario Di Munno, abbiamo avuto modo di parlarci e (così dice) per il prolungamento in deroga fino al 31/12/13 non ci saranno problemi, mentre per il 2014, è da vedere, perché non essendo ancora state divulgate le nuove specifiche per accedere alla cassa in deroga (saranno nella nuova legge di stabilità?!?!?
=================================
Saggio questo post!!!!E' il lavoro la nostra priorità,i sindacati questo devono capire,prima loro e poi agli interlocutori istituzionali che hanno preso impegni precisi su tale fronte.
Penso che il sindacato non deve mobilitare solo quando siamo alle pezze per avere un rinnoso della CICG ma deve mobilitare per dare rispettare gli impegni presi nel Frebbraio 2012 per il LAVORO!!!!!
La CIGS,per quanto importatnte, non è il nostro obiettivi!!!!
CHIAR CARI SINDACATI?????? e RSU????

Anonimo ha detto...

Qualche errore di battitura..

Saggio questo post !!!!E' il lavoro la nostra priorità,i sindacati questo lo devono capire,prima loro e poi devovo farlo capire agli interlocutori istituzionali che hanno preso impegni precisi su tale fronte.
Penso che il sindacato non deve mobilitare solo quando siamo alle "pezze" per avere un rinnovo della CIG ma deve mobilitare per fare rispettare gli impegni presi nel Febbraio 2012 per il LAVORO!!!!!
La CIG,per quanto importatnte, non è il nostro obiettivo !!!!
CHIARO CARI SINDACATI?????? e RSU???

Anonimo ha detto...


http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-11-26/alla-cig-deroga-600-milioni-ma-si-stringono-limiti-massimi-230113.shtml?uuid=ABoPu0f


Nuove regole Cigd 2014-2015.

Anonimo ha detto...

...Ora dico, ma i sindacati TUTTI, che hanno firmato e ci hanno fatto accettare questo accordo del cavolo, lo sapevano o non lo sapevano che sarebbero rimasti "appesi" circa 800 impiegati alla fine dei giochi? e cosa avevano pensato per questi 800, solo alla mobilità? EUSTEMA è una società ICT partecipata CISL (sono quasi tutti ex colleghi Olivetti)dove si lavora veramente ... anche i sindacati TUTTI hanno le loro responsabilità e se avessero un pò di coscienza potrebbero, anzi, DOVREBBERO, pensare a una cosa del genere.
-----------
(1) certo che i sindacati lo sapevano! secondo te era cosi difficile farsi un conto sulle persone che si sono licenziate (la minoranza) e quelle prossime alla pensione (la maggioranza) che sono andate via, lasciando un resto finale di 800..?
Leggi l'ultimo comunicato del sindacato: questa riduzione degli esuberi da 2000 a 800 se la sono venduta come una "positiva" evoluzione della vertenza (nel testo mancava quasi quasi un "grazie all'azione del sindacato"...), ma in realta' si e' trattato di una uscita, per la massima parte di gente con i requisiti pensionistici: gli 800 rimasti sono la vera palla al piede del sindacato (e li' si vede la sua incapacita' di risolvere i problemi veri!!) cioe' cinquantenni difficilmente ricollocabili e che il mercato non gradisce.....
(2) ....questa di EUSTEMA partecipata dalla CISL e' a dir poco INCREDIBILE non la sapevo !!! e poi si dice che il sud sarebbe sempre una zavorra "assistita" ...mentre a Roma....si fa di questo ed altro....certe volte la Lega Nord ha ragione a dire che a Roma sono tutti imboscati..... si grida per indire le manifestazioni e i colleghi romani sono i primi a non parteciparvi, cosi come sono i primi ad essere fregati dai loro stessi colleghi romani sindacalisti, rientrati in TBS, e dallo stesso dirigente coi suoi schiavetti "quadri" ....
....eeeeehhh che brutta fine hanno fatto i lontani eredi degli antichi romani dell'impero...!!! incapaci e imboscati, tutto il contrario dei loro progenitori storici...

Anonimo ha detto...

Preciso: EUSTEMA esiste dal 1989 ed ha 3 sedi Roma, Napoli e Milano, almeno questo è quanto riportato sul sito internet. Per il resto non trovo costruttivo per nessuno commentare per avvelenarci più di quello che già siamo.