giovedì 24 gennaio 2013

Candidatura di “servizio” per Cadigia Perini in “Rivoluzione Civile”

Cadigia Perini candidata per Rifondazione Comunista nella lista “Rivoluzione Civile”, che fa riferimento all’ex magistrato Antonio Ingroia, nella Circoscrizione Piemonte 1 della Camera per le prossime elezioni politiche di fine febbraio.


Cadigia Perini
«Una candidatura di supporto, o di “servizio” come si dice usualmente – Spiega Perini stessa – in quanto la mia posizione in lista (la decima, Ndr) non dà possibilità di elezione, anche se i primi due capolista, Ingroia e La Torre scegliessero un altro collegio».

La candidatura di Perini è espressione di “Cambiare si può” e del Circolo del Partito della Rifondazione di Comunista di Ivrea , «La sua presenza nella lista presentata per la Camera – spiega Alberto Fiorentini, segretario di Ivrea di Rifondazione - è stata espressione di una volontà del nostro circolo, nei confronti della federazione provinciale, che ringraziamo per la sensibilità mostrata, di permettere al nostro territorio di essere rappresentato da una donna, rappresentante del mondo del lavoro, riferimento attivo per le donne e le uomini che stanno lottando per la loro dignità, per il loro futuro, per il loro lavoro precario o per il loro lavoro che non c'è più».

Cadigia Perini è nata a Ivrea nel 1959, è Cassintegrata Agile (ex Eutelia) in amministrazione straordinaria, delegata Fiom Agile Ivrea, redattrice del blog “L’isola dei cassintegrati” dal 2010 e redattrice di Varieventuali, quindicinale eporediese di informazione sociale e culturale.

«Nel 2011 – racconta la candidata - ho deciso di iscrivermi a Rifondazione Comunista, Circolo di Ivrea, perché ho ritenuto di dovermi impegnare in prima persona nella politica, che è poi la nostra vita. Tutt’intorno era un continuo lamentarsi della politica malata, io ho preferito guardarci dentro e cercare il buono che pure c’è e non poco!».

Perini, vista la natura della sua candidatura, concentrerà la propria campagna elettorale per la lista di Ingroia nel Canavese, cercando di evidenziare le istanze del territorio anche alle persone in lista con reali possibilità di elezioni, che sono più che altro espressioni di Torino e cintura.

32 commenti :

Anonimo ha detto...

Candidatura di servizio? ma per favore!! i 15 mila al mese fanno gola eh?

Anonimo ha detto...

probabilmente ha tolto il suo conto da MontePaschi da qualche anno.
Buffona

Anonimo ha detto...

Saltato incontro del 28 gennaio per TBS,sindacati e mise. Mentre le nuove scelte della cricca continuano solo a privilegiare gli amici degli amici mandando a casa chi dovrebbe lavorare.....a roma per esempio l'unico certificato tecnico cisco a casa!! Mentre ci sono ancora 10 tecnici per 2 chiamate al giorno,4 in ufficio a grattarsi ed il resto fuori a fare ma cosa?? (forse gli affari loro??)proseguite così e vedrete ancora quanto durate!!!

______________________________
Sarà ! intanto tra pochi mesi Voi starete senza cassa e con un solo anno di Mobilità ! e che fate a 50 anni?? aspettate vent'anni, senza entrate, la pensione?? Morirete prima di fame!!!

Anonimo ha detto...

http://www.eulav.net/
INFORMATIVA ESODANDI
I colleghi che pensano di rientrare nella categoria degli ESODANDI devono farsi rilasciare al più presto, dalla propria INPS di appartenenza, l'EcoCert, il documento ufficiale che certifica la propria posizione contributiva
==========================
come si fa a sapere se uno e' un ESODANDO?quali requisiti deve avere?

Anonimo ha detto...
eccone un'altro che scende dlla montagna del sapone...mi spiegate dove vivete normalmente???

24 gennaio 2013 12:39
Anonimo ha detto...
eccone un'altro che scende dlla montagna del sapone...mi spiegate dove vivete normalmente???
==============================

e allora dimmelo tu genio sapientone,esodato e' una cosa, esodando e' un'altra,tra di noi ci sono alcuni che con gli ammortizzatori pur essendo ancora in cigs sarebbero approdati ai 40 anni di contributi, sono questi gli esodandi,non e' cosi' semplice come credi

24 gennaio 2013 12:46

Anonimo ha detto...

Sarà ! intanto tra pochi mesi Voi starete senza cassa e con un solo anno di Mobilità ! e che fate a 50 anni?? aspettate vent'anni, senza entrate, la pensione?? Morirete prima di fame!!!
-------------------------------------
e bravo il nostro criccaiolo !! se pensi che con lavori da 40.000 tutto compreso sperate di campare.....certo al momento state meglio dei cigs...ma mai dire mai coglione!! e slinguazza il mammasantissima!|!

Anonimo ha detto...

anche a bari ci sta una candidatura di servizio, di questi tempi si cavalca in tutti i modi la tigre...infatti il pipa è sparito, deve coccolare la sua creatura

Anonimo ha detto...

Candidatura di servizio? ma per favore!! i 15 mila al mese fanno gola eh?
------------------------------------
vedo che conosci molto bene la legge elettorale ma secondo te un candidato al 10 posto quante probabilità ha di essere eletto, che percentuale pensi possa raggiungere rivoluzione civile tale da portare in parlamento tanti candidati da tutta italia fino al 10° posto.Lei la faccia ce l'ha messa e porta il suo contributo al movimento, se pensi che lo faccia per soldi perchè non ti sei candidato tu,è solo aria alla bocca.

Anonimo ha detto...

A Bari è al secondo e non al decimo.
Forza pipa sfruttaci anche in questo modo tu e i tuoi tirapiedi, hai fatti trenta puoi fare trentuno.

Anonimo ha detto...

voi che criticate tanto, perchè non vi siete candidati. bastava raccogliere le fime e darsi da fare. anche senza parlare tanto a vanvera.

Anonimo ha detto...

Colleghi avete rotto con questi ligiti fra noi.Ma vogliamo pensare piuttosto cosa fare al pià presto visto vhe fra poco piu di 1 mese il ministero del kavoro avvierà la richiesta di mobilità per tutti?...
Potetti dove c..zo è finito?????

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...Sarà ! intanto tra pochi mesi Voi starete senza cassa e con un solo anno di Mobilità ! e che fate a 50 anni?? aspettate vent'anni, senza entrate, la pensione?? Morirete prima di fame!!!
Poveraccio
Non volevo risponderti considerando la tua inqualificabile uscita.Per dovere di cronaca ti vorrei dire che la CIGS probabilmente finirà ma come ben sai per noi ultracinquantenni ci sono,ancora,tre anni di mobilità visto che la legge FORNERO sarà effettivamente applicata dal 2017 con la famosa ASPI. Pensa gli anni giusti per andarmene in pensione.Tu povero mentegatto se la TBS saltera',e stai sicuro che così sarà,non solo non avrai la CIGS ma nemmeno chi ti supporterà visto che siete 4 gatti e contate meno di zero.A scusa dimenticavo che il vostro rappresentante sindacale di Roma è un certo AS...NE quindi puoi dormire sonni tranquilli.Per quanto morire di fame ti garantisco che,ringraziando Dio, non sono mai stato economicamente così coperto.Un consiglio da prossimo pensionato: non sputare per aria perchè.......e se vuoi arrivare alla pensione guardati intorno e trovati un lavoro.Scusami dimenticavo che con quel cervello che dimostri di avere nemmeno a pascere le pecore ti prenderebbero e quindi puoi solo sperare che TBS duri ma come dice il proverbio chi di speranza vive disperato muore. Non ti grattare tanto è inutile.
Condoglianze

Anonimo ha detto...

esattamente !!! guardati intorno coglione di un lecchino!!

Anonimo ha detto...

Sembra (informale e da confermare) che il 14 febbraio prossimo ci sia un incontro presso il mise con tutti i soggetti interessati convocati (sindacati,regioni,min,lav,mise ) e guarda caso ci sarà anche TBS che chiederà supporto ed aiuto visto che la cacca sta salendo e che i fenomeni che si è presa si stanno dimostrando dei grandi bluff e che la neonata azienda(??) sta facendo acqua da tutte le parti. Voi criccaioli minori e lecchini vi siete mai chiesti perchè ancora non ci sia stata nessuna forma di integrazione fra la nuova scatoletta ed il resto dell'azienda TBS?? fatevi la domanda e datevi la risposta!!

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
«Stanno svuotando Cloud-Eutelia»: l'accusa
Conti che non tornano e uffici trasferiti a Milano: la Rsu e le confederazioni
di PIERO SCORTECCI
RISCHIA DI VOLARE verso altri lidi la nuvola (cloud significa nuvola, appunto) che naviga da meno di un anno sul cielo aretino: non tornano come dovrebbero, almeno secondo i sindacati, i conti di CloudItalia, che accusa una contrazione significativa del fatturato, una contrazione inattesa che potrebbe mettere a rischio gli obiettivi del piano industriale. E' questo, ma non è il solo motivo, che ha spinto le segreteria provinciali e la stessa Rsu a chiedere un incontro urgente con il nuovo amministratore delegato della società Bruno D'Avanzo. Sono acque agitate, quelle in cui opera la sede aretina alle prese con una riorganizzazione interna fatta con le forbici che ha ridisegnato gli organigrammi e le attività interne. In via Calamandrei è stata tagliata una cospicua parte della dirigenza, sono state trasferite a Milano le competenze finanziarie mentre sono volate a Roma quelle tecniche. «Ad Arezzo — affermano i rappresentanti dei dipendenti — sono rimasti solo i servizi generali, le attività di software, gli uffici legali e quelli che curano i rapporti con le autorità giudiziarie. Siamo di fronte ad un progressivo impoverimento della sede a tutto vantaggio di quelle che fanno capo a Milano e Roma». Insomma, la testa del gruppo è stata decapitata e sono rimaste solo compiti di «manovalanza», dicono i dipendenti. Basta e avanza ai sindacati per sollecitare un incontro urgente con la controparte e chiedere che siano affrontati, una volta per tutte, i problemi che si sono aperti nella sede di casa nostra, dove una volta, ai tempi di Eutelia, era presente il cuore pulsante del gruppo che opera nel settore delle telecomunicazioni e dell'informatica. La vecchia dirigenza si era impegnata a rilanciare l'azienda fino a comprendere nuove attività, il sistema Cloud, ad alto valore aggiunto, ma al momento i risultati attesi non si vedono.

Andate sulla pagine facebook di Clouditalia e vedrete che ci sono solo commenti negativi relativi ai servizi offerti, esattamente come avveniva ai tempi di Eutelia quando ogni giorno arrivavano centinaia di lamentele da parte dei clienti.

Anonimo ha detto...

voi che criticate tanto, perchè non vi siete candidati. bastava raccogliere le fime e darsi da fare. anche senza parlare tanto a vanvera.

ABBI ALMENO LA DIGNITA' DI TACERE, sindacalista.

Anonimo ha detto...

A Bari è al secondo e non al decimo.
-----------------------------------
e questo cosa vuol dire, Cadigia intanto è decima, ma il discorso non cambia, pensi veramente ad un exploit di Rivoluzione Civile tale da poter eleggere un numero tale di candidati da arrivare ad utilizzare i secondi nell'elenco di tutte le liste.
Come ha detto un collega pensiamo ai ns di problemi e lasciamo in pace chi ha fatto una scelta e si è messo a disposizione mettendoci la faccia e aggiungo senza secondi fini e per questo le stimo pur essendo lontane dalla mia fede politica. Ritengo che nessuna delle due pensa di poter essere eletta proprio perchè è impossibile che ciò avvenga.

Anonimo ha detto...

A Bari è al secondo e non al decimo.
-----------------------------------
e questo cosa vuol dire, Cadigia intanto è decima, ma il discorso non cambia, pensi veramente ad un exploit di Rivoluzione Civile tale da poter eleggere un numero tale di candidati da arrivare ad utilizzare i secondi nell'elenco di tutte le liste.
Come ha detto un collega pensiamo ai ns di problemi e lasciamo in pace chi ha fatto una scelta e si è messo a disposizione mettendoci la faccia e aggiungo senza secondi fini e per questo le stimo pur essendo lontane dalla mia fede politica. Ritengo che nessuna delle due pensa di poter essere eletta proprio perchè è impossibile che ciò avvenga.
------------------
ti sbagli caro mio, informati meglio, chi è al secondo posto al senato se il partito prende l otto percento va direttamente a fare il senatore.
Aggiungo che è una scelta del partito e le firme da raccogliere non centrano nulla.
Allora il sindacato per le cose sua gli obbiettivi gli sa raggiungere, dico questo perchè la persona a bari in questione logicamente fa parte della fiom.
Che coincidenza!!1

Anonimo ha detto...

Povero mentegatto che sparli dei colleghi in CIGS vorrei ricordarti che a breve ti troverai in acque ben piu' sporche visto che non avrai diritto nemmeno alla CIGS?
Per quello che mi riguarda fra due anni saro' in pensione e ti assicuro che la differenza tra lo stipendio e la CIGS,credo circa il tuo attuale stipendio mensile,riesco a compensarlo con una settimana di consulenze part-time visto che il restante tempo lo passo andando a pesca,giocando a tennis e seguendo mio figlio a calcio.
Tu povero e squallido essere devi continuare a leccare il lato B ai tuoi superiori per avere la biada mensile come si da' ai muli.
Bravo continua cosi' e vedrai come ti ritroverai senza la solidarieta' di nessuno quando sarai nella cacca e senza foraggio come un povero maialino in attesa del sicuro sacrificio.

Anonimo ha detto...

Visto che il seguente articolo è stato scritto da Cadigia, mi sembra corretto postarlo qui:
http://www.isoladeicassintegrati.com/2013/01/25/lombra-di-mps-sul-fallimento-agile-eutelia-mussari-si-disse-estraneo/

Anonimo ha detto...

Bravo continua cosi' e vedrai come ti ritroverai senza la solidarieta' di nessuno quando sarai nella cacca e senza foraggio come un povero maialino in attesa del sicuro sacrificio.
_____________________
Come sempre non avete capito una mazza!!!! non lavoro in TBS! sono un ex collega di 35 anni che ha trovato posto in una piccola azienda! La mia era solo una considerazione sul fatto che alla fine dei fatti i "furbi" sopravvivono mentre i bravi sono nella cacca!Però evidentemente mi sbagliavo!da quello che dici chi sta in CIGS è ben contento di esserlo alla faccia della società!!complimenti

Anonimo ha detto...

Da come hai scritto hai proprio fatto capire di essere in tbs
tra l'altro pare che siamo in molti ad aver capito cosi.
Hai fatto bene comunque a specificare perche' ti stavo per mandare afffff....lo.
Ciao saputone

Anonimo ha detto...

INCREDIBILE QUASI NON CI CREDO
La Maratona di Dubai, con un milione di dollari di montepremi, è stata dominata dall’Etiopia con le vittorie di Lelisa Desisa Benti e di Tirfi Tsegaye Beyene, piazzando, inoltre, i propri atleti anche ai primi quattro posti sia nella gara maschile, sia nella gara femminile. La gara è partita alle ore 7.00 precise con 14 gradi ed i partecipanti hanno corso i primi 8 km, poi quelli dal 15° al 30° km ed ancora gli ultimi 6 km in mezzo ad una fitta nebbia. Il gruppo di testa della gara maschile ha utilizzato i “pacemaker” fino al 25° km, negli ultimi 10 km abbiamo visto spesso in testa al gruppetto dei migliori l'italiano Samuele Landi ex amministratore delegato di Eutelia spa che da 3 anni si allena a Dubai per migliorare il suo personale di maratona, però, negli ultimi 600 metri, con una splendida volata, è stato il 22enne connazionale Lelisa Desisa Benti, che lo scorso anno ha corso ad Hengelo i 10.000 metri in 27’11”98, ad aggiudicarsi la gara in 2h04’45” proprio davanti a Shiferaw Tolcha, secondo in 2h04’48”. cinque classificati

Anonimo ha detto...

Il sindacalista è agli arresti domiciliari, si chiama Angelo Spena: è un funzionario della Fiom di Caserta e componente del direttivo regionale della Campania del sindacato dei metalmeccanici.Avrebbe preteso e intascato una tangente di circa 20 mila euro da un imprenditore in difficoltà per favorire l'ammissione dei lavoratori della sua azienda alla cassa integrazione.

Anonimo ha detto...

se il partito prende l otto percento
------------------------------------
appunto!!! ti sei risposto da solo SE prende l'otto percento, ma dubito fortemente che ingroia possa arrivare a quella percentuale. Ma poi a te anzi a noi cosa ce ne frega alla fin fine io son contento se una collega riesce a uscire da questo pantano in cui ci ritroviamo, non capisco perchè tu debba prendertela con la collega, per caso sei invidioso o che? non vedo cosa ci sia di male, ripeto pensiamo a noi e ai ns problemi.

Anonimo ha detto...

AL TEATRO VERDI "SCHIAVI IN MANO", SERATA DEDICATA AL LAVORO
News 14-01-2013
Proseguono le serate a teatro organizzate dal Circuito Valdelsa Off 2012/13. Prossimo appuntamento al Teatro Verdi di Poggibonsi per venerdì 18 gennaio - ore 21.30 con EmmeA’ Teatro dove si terrà lo spettacolo "SCHIAVI IN MANO! hai per caso visto il mio lavoro?”. La serata promossa dall'Amministrazione comunale di Poggibonsi - Teatro Verdi/Associazione Timbre, Regione Toscana - Provincia di Siena - Circuito Valdelsa Off - Fondazione E.l.s.a. culture comuni ha come tema "il lavoro, cioè la vita".
Il centro dello spettacolo è infatti la vita di tutte quelle persone che a seguito della Crisi si sono ritrovate da un giorno all'altro senza paghe, senza prospettive, senza dignità. Proprio la dignità del lavoro smarrita è per noi il ponte necessario che dalla vicenda degli innumerevoli martiri delle rapine in livrea ci sbalza in alto, a parlare del mondo intero, della crisi economica, della crisi finanziaria, e in ultimo, dato che facciamo teatro e al fondo questo ci interessa, dello smembramento del valore della dignità umana che tutto ciò presuppone e produce, in una spirale che sembra non volersi arrestare. http://www.emmeateatro.com

...E' invece un fiume di parole, graffianti, ironiche, Fabio Monti di EmmeA' Teatro che racconta in Schiavi in mano la storia vera della ex-Eutelia.La cronaca dei malaffari si interseca con il dramma dei licenziati, e lo spettacolo svela un bravo attore improvvisatore che riesce nel compito di far ridere mostrando che epoca mostruosa viviamo. Anna Bandettini - «La Repubblica» .Monti/Angelini, da poco trasferiti ad Arezzo, hanno incontrato il rapporto tra la città e la cronaca nazionale nella vicenda in cui sono caduti i lavoratori dell’Ex-Eutelia. Questo colosso delle comunicazioni è stato coinvolto in un’inchiesta su un dannoso piano licenziamenti che ha affamato più di mille impiegati, il tutto mentre il presidente Samuele Landi se ne sta “esule” nella prigione dorata di Dubai (…). Un ottimo lavoro dunque, quello di Emme’A Teatro, capace di svolgere anche quella funzione informativa usando l’umanità necessaria a comprenderla e non subendola, come invece accade per un abuso di spettacolarizzazione mediatica. Un tocco poetico, infine, vela l’amarezza e lascia trasparire una speranza ancora vivibile. Simone Nebbia – TeatroeCritica.net

Anonimo ha detto...

Saputone
Non siamo contenti di stare in CIGS alla faccia della societa'.
Come dovresti sapere siamo stati oggetto di una truffa ben perpetrata e coperta da poteri finanziari come la magistratura sta evidenziando.
Se qualche collega arrotonda la CIGS non credo che sia da condannare visto che con 800 euro arrivi a malapena alla seconda settimana del mese.
Quindi prima di giudicare conta fino a 10 e accertati che la lingua sia collegata al cervello.

Anonimo ha detto...

Purtroppo, credo che non sia il solo ad averci fatto la cresta...sarebbe interessante un'inchiesta della magistratura anche sui nostri sindacalisti, chissa' che qualche bustarella...


Il sindacalista è agli arresti domiciliari, si chiama Angelo Spena: è un funzionario della Fiom di Caserta e componente del direttivo regionale della Campania del sindacato dei metalmeccanici.Avrebbe preteso e intascato una tangente di circa 20 mila euro da un imprenditore in difficoltà per favorire l'ammissione dei lavoratori della sua azienda alla cassa integrazione.

Anonimo ha detto...

Dal:
Coordinamento Nazionale RSU
Fim Fiom Uilm della Getronics Italia

Al:
Ministero dello Sviluppo Economico
cortese ed urgente attenzione del
Ministro Pierluigi Bersani

p.c.
Segreterie Nazionali
CGIL - CISL - UIL

Segreterie Nazionali
FimCISL - FiomCGIL - UilmUIL

30 Maggio 2006

Oggetto: Richiesta convocazione tavolo nazionale vertenza Getronics


Onorevole Ministro Bersani,

le scriviamo in rappresentanza di tutti i lavoratori del Gruppo Getronics Italia che, come sa, è ciò che resta in Italia di Olivetti e Olivetti Ricerca.

Evitiamo di descriverle lo stato della nostra vertenza perché siamo certi che, anche attraverso le sollecitazioni e i contatti con le segreterie nazionali di Fim Fiom e Uilm, lei ne sia già a conoscenza.

Comprendiamo, anche, che la fase di insediamento e operatività del nuovo governo e del suo Ministero sia lungo e complicato e tuttavia, nostro malgrado, i processi vanno avanti e i peggiori timori rischiano rapidamente di concretizzarsi.

Come sa il prossimo 1 giugno abbiamo un appuntamento in Assolombarda per l’espletamento della procedura art. 47.

Per tutti noi è importante il tavolo nazionale che certamente si appresta a convocare, ma è politicamente determinante che la data della convocazione sia nota prima dell’incontro in Assolombarda.

In tutta franchezza non comprendiamo questo ritardo.

L’andamento della nostra vertenza, le nostre lotte degli ultimi mesi, le caratteristiche della azienda, la EUTELIA, che intende rilevarci, la nostra storia, le nostre competenze e le nostre professionalità esigono una discussione approfondita e puntuale su un “vero” piano industriale di sviluppo.
Sappiamo che sarà complicato, ma è urgente che il percorso sia avviato.

Pensiamo di essere un valore per il nostro paese, soprattutto ora che, finalmente, si ritorna a parlare di investimenti in Innovazione e ICT.

Invece, i processi concretamente in atto parlano esclusivamente di riduzione di costi e sono decine i nostri colleghi che, oggi, non sanno se, come e quando percepiranno il loro stipendio.

Non possiamo aspettare ulteriormente: Signor Ministro convochi urgentemente il tavolo presso il suo Ministero e sia Lei a presiederlo, dando così un inequivocabile segnale di centralità che il nuovo governo assegna alla nostra “questione”.

Buon lavoro

Il Coordinamento Nazionale RSU Fim Fiom Uilm di Getronics Italia

R.s.u. Bitritto (Ba)
R.s.u.. Bologna
R.s.u. Firenze
R.s.u. Genova
R.s.u. Ivrea –Volpiano - Burolo
R.s.u. Milano
R.s.u. Napoli
R.s.u. Rende (Cs)
R.s.u. Roma
R.s.u.. Torino
R.s.u. Venezia

“Crediamo che una particolare attenzione debba essere posta nell’industria del software e in generale alla creazione e produzione delle tecnologie necessarie all’innovazione in tutti i settori: i prodotti “intelligenti” e i servizi a valore aggiunto si costruiscono grazie al software e all’ICT”. (dal programma dell’Unione)

Anonimo ha detto...

La lettera precedente ...Tanto per non dimenticare.... come MPS etc...etc...
E adesso lui diventa presidente del consiglio e noi a casa senza neanche la CIGS ma intanto paghiamo l'IMU per aiutare MPS!!

SVEGLIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Martedì 29 Gennaio alle ore 16:00 presso la camera del lavoro di Bari, (Coop di Japigia), incontro con Fabrizio Potetti per fare il punto sulla situazione della vertenza.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
voi che criticate tanto, perchè non vi siete candidati. bastava raccogliere le fime e darsi da fare. anche senza parlare tanto a vanvera.

ABBI ALMENO LA DIGNITA' DI TACERE, sindacalista.

25 gennaio 2013 11:47

non sono ne un sindacalista ne uno in lista. sono uno che accetta tutte le critiche e accetta che gli altri facciano e si adoperino per fare al meglio quello che gli sembra giusto.nessuno ha il diritto di dire a un'altro di tacere.tranne ai tempi del duce.anche se scrivi in maiuscolo.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
anche a bari ci sta una candidatura di servizio, di questi tempi si cavalca in tutti i modi la tigre...infatti il pipa è sparito, deve coccolare la sua creatura

24 gennaio 2013 21:02
---------
voi che criticate tanto, perchè non vi siete candidati. bastava raccogliere le fime e darsi da fare. anche senza parlare tanto a vanvera.

24 gennaio 2013 22:26
-------
candidatura sorprendente: pensare che fino all'anno scorso si candidava alle regionali in rifondazione comunista....
lascio al libero pensiero del blog il giudizio sulla sua "conversione"....

io, per le prossime elezioni, buttero' a mare tutti i partiti e le etichette, tutti i vecchi e nuovi funamboli della politica, compreso un certo magistrato che in pochi mesi ha fatto andata e ritorno fra sicilia, Guatemala e Roma,
provero' invece a guardare le STELLE...