martedì 25 dicembre 2012

Ministero dello Sviluppo Economico Verbale di riuninoe 12/12/12

Ministero dello Sviluppo Economico


DIPARTIMENTO PER L’IMPRESA E L’INTERNAZIONALIZZAZIONE

DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA INDUSTRIALE E LA COMPETITIVITA’

Struttura Crisi di Impresa - Unità Gestione Vertenze

VERBALE DI RIUNIONE

In data 12 dicembre 2012 si è tenuto presso il MSE un incontro riguardante la situazione della Agile. Alla
riunione, presieduta dal Dr. Castano, erano presenti la Dr.ssa Gatta e la dr.ssa Brunetti del MSE, i
Rappresentanti del Ministero del Lavoro (Dr.ssa Tomai, Dr.ssa Fiorelli), di Italia Lavoro (Dr. Irano e dr.ssa
Mirenna) della Procedura commissariale (Avv. Fasano e Avv. Riva) i Rappresentanti delle Regioni
Lombardia (Dr. Matone), della Regione Piemonte (Dr. Romano), della Regione Toscana (Dr. Beudò), della

Regione Lazio (Ing. Anglisani), della Regione Puglia (Dr. Maiellaro), le OOSS nazionali e territoriali FIOMCGIL,FIM‐ CISL, UILM – UIL, Federmanager Quadri ed UGL.

Il Dr. Castano ha comunicato che è stata inviata alle Regioni una nota finalizzata ad individuare soluzioni
normative ed ordinamentali che prevedano effetti premiali per le imprese che, nell’ambito di gare ad
evidenza pubblica, assumano personale proveniente da aziende interessate da procedure concorsuali come
da impegni assunti nell’ambito dell’accordo sottoscritto presso il MSE a Febbraio 2012. Il Dr. Castano ha
successivamente comunicato di aver ricevuto dalla Società TBS una nota riassuntiva di punti critici esistenti
a seguito di difficoltà commerciali e di costi superiori al previsto.

La Dr.ssa Tomai in riferimento al progetto FEG ha informato che i ritardi nell’approvazione da parte della CE sono dovuti in particolare alla mancanza di risorse finanziarie comunitarie sul bilancio 2012. C’ è anche da considerare il sottodimensionamento degli uffici della CE che devono istruire le domande di finanziamento.

Il Ministero del Lavoro ha comunque provveduto a sollevare le proprie obiezioni a livello tecnico e politico
anche attraverso l’intervento diretto del Ministro nei confronti del Commissario europeo competente
Andor.. Per quanto concerne il completamento delle procedure di valutazione da parte della CE, sebbene il
progetto presenti sostanzialmente i requisiti di ammissibilità, si hanno rassicurazioni solo verbali sulla
possibile approvazione i primi mesi dell’anno. . Il Ministero del Lavoro conferma comunque l’attenzione ed
il monitoraggio continuo della questione I Rappresentanti di “Italia Lavoro” hanno anche comunicato che la
Regione Puglia, con risorse FSE, ha già avviato le azioni sui lavoratori e che la Regione Piemonte le avvierà
a gennaio 2013. e

Le OOSS hanno chiesto approfondimenti in merito alla tematica degli esodati e degli ammortizzatori sociali.
Il Dr. Castano ha chiesto alla procedura chiarimenti su come intende muoversi riguardo al tema esodati,
rilevando che, per le informazioni di sua conoscenza, le direttive “informali” suggeriscono di inviare subito,
entro fine anno all’Inps ed al DPL, le informazioni in merito ai lavoratori interessati alla risoluzione del
rapporto di lavoro entro il 31 dicembre 2013.

A questo proposito la Procedura commissariale ha confermato che invierà in tempi brevissimi (e comunque
entro Natale) le informazioni richieste.
Con riferimento agli ammortizzatori sociali il Dr. Castano ha confermato l’interessamento per un confronto
anche con la Direzione competente del Ministero del Lavoro, mettendo sin da ora in evidenza che appare
necessario un miglioramento delle condizioni attualmente previste dalla normativa applicabile ai
dipendenti delle Società ammesse alle procedure concorsuali. A questo fine il MSE verificherà con il
Ministero del Lavoro la migliore soluzione che consenta il rispetto delle ipotesi formulate nell’Accordo
aziendale del Febbraio 2012.

Le OOSS hanno apprezzato l’invio da parte del MSE della nota finalizzata ad individuare soluzioni normative ed ordinamentali che prevedano effetti premiali per le imprese che, nell’ambito di gare ad evidenza
pubblica, assumano personale proveniente da azienda interessate da procedure concorsuali, ma hanno
chiesto un nuovo confronto con TBS, alla presenza di Regioni ed Eutelia.

La Regione Lazio ha confermato l’impegno a seguire la vicenda agile ed i lavoratori coinvolti.
La Regione Lombardia e Piemonte hanno confermato gli impegni presi, nonostante i ritardi nell’avvio
dell’autorizzazione dello strumento FEG.

Il Rappresentante della Regione Toscana ha confermati impegni riguardanti il FEG, inoltre ha predisposto
strumenti a favore dei lavoratori espulsi da processi produttivi. Ha inoltre informato che sono stati avviati
confronti con tbs da parte dell’assessorato al lavoro della Regione.

Il Rappresentante della Regione Puglia ha confermato che il documento inviato dal MSE è oggetto di
attenta valutazione da parte degli Assessorati competenti della Regione e che sono stati avviati e
onclusi i percorsi di bilancio di competenze attraverso i colloqui individuali per tutti i lavoratori,
sono quindi stati rispettati gli impegni assunti in precedenza.

I Rappresentanti del MSE hanno confermato la disponibilità ad inviare una convocazione a TBS ed alle
regioni, per una verifica degli impegni assunti.

7 commenti :

Anonimo ha detto...

aria fritta...

Anonimo ha detto...

E allora ? c'e' stato l'incontro del 20 dicembre, oppure anche questa volta e' stata tutta una messa in scena ?

Anonimo ha detto...

si saprà qualche cosa solo dopo natale. perchè fare soffrire le persone durante le feste. anche i contratti a tempo determinato di tbsit verranno mandati solo dopo le feste. come al solito all'ultimo momento. la serietà prima di tutto.

Anonimo ha detto...

Ma veramente pensi che il sindacato avrebbe potuto fare di più...

caro collega perchè usi il condionale? troppo facile non credi?
io mi attengo ai fatti, non ai condizionali, il sindacato in tre anni non ha prodotto nulla, non ha fatto rientrare nessuno, no rotazioni, no tutele, solo soldi da dare ai propri legali e accordi da far firmare velocemente, accordi che ci hanno seppellito definitivamente.
FATTI NO CONDIZIONALI.

Anonimo ha detto...

Scommetete che i contratti in scadenza il 31 non saranno rinnovati o solo in minima parte?
Spero di perdere la scommessa ma e' tutto scritto e deciso non a caso coloro che ebbero il contratto a tempo indeterminato erano gli amici degli amici.
Ecco perche' non dobbiamo cascare nel tranello di mobilitarci per TBS.
Faremmo un favore ai soliti noti e non servirebbe alla nostra causa.

Anonimo ha detto...

Ma noi non ci dobbiamo mobilitare per TBS anzi noi siamo agile ex eutelia forse siamo riusciti a liberarci della dirigenza incompetente che ci ha portato alla rovina ed ora e' in carico a TBS.
Auguri buon anno noi abbiamo altre competenze che sono state accantonate grazie a questi personaggi che continuano pero a prendere fior fior di quattrini fin che arrivano.
Con buona pace del sindacato che oramai conta come il due di picche

Anonimo ha detto...

dell'incontro del 20 dicembre ... : zero babba'