giovedì 26 luglio 2012

EX EUTELIA I sindacati fanno appello alla Diocesi e ai politici. «Agile, solo promesse»

Mercoledì 25 Luglio 2012, Padova - La vicenda di Agile, ex-Eutelia, un tempo azienda leader nel campo delle telecomunicazioni e pesantemente in crisi dal 2007, non sembra finire. I sindacati hanno inviato una richiesta di aiuto a Diocesi di Padova e Regione, perché quest'ultima provveda ad una gestione dei Fondi Europei per la Globalizzazione (FEG) che consenta il reinserimento di almeno una parte dei 1.300 esuberi rimanenti in seguito all'accordo ministeriale sottoscritto per il salvataggio dei 1.500 lavoratori senza occupazione dopo la messa in liquidazione dell'azienda.
«Non c'è stato finora alcun coinvolgimento delle parti interessate, ovvero dei lavoratori, e la Regione sembra voler ignorare le opportunità disponibili - dice Domenico Gimigliano di Fiom Cgil -. Si tratta di corsi di auto imprenditoria e di formazione professionale che risultano indispensabili perché, doopo 3 anni di blocco, nell'informatica si perde competitività. La Regione avrebbe dovuto gestire i corsi per incrementare le assunzioni, ma vediamo totale disinteresse da parte dell'isituzione. Ecco perché avevamo chiesto di fare tesoro delle promesse di Tbs, la società acquisitrice di Agile, in modo che concordasse con la Regione gli ambiti formativi. Abbiamo provato in tutti i modi a farci ascoltare, ma non ci tengono in considerazione, così abbiamo deciso di fare appello alla Diocesi e ai partiti politici».
Per Agile, ex Eutelia, i guai iniziarono a fine 2006 quando la famiglia Landi fece acquisti societari dissennati, conducendo lentamente l'azienda alla distruzione.
Dopo essere stata dichiarata insolvente, l'azienda è stata messa in amministrazione straordinaria.
A febbraio di quest'anno un bando di vendita, che ha visto protagonista la Tbs di Trieste, è stato seguito da un accordo sindacale che prevede l'assunzione certa di 207 lavoratori, mentre i restanti 1.300 dovrebbero essere ricollocati attraverso azioni concertate con la Regione.

26 commenti :

Anonimo ha detto...

Ecco i nuovi "mestieri" del web.

http://www.itespresso.it/lavorare-sul-web-i-piu-richiesti-del-2012-68769.html

Anonimo ha detto...

UN ACCORDO FATTO AL MINISTERO SUI DOVREBBERO...

Anonimo ha detto...

Il problema è solo questo, visto il disinteresse delle istituzioni,nonostante gli impegni presi presso il Mise bisogna farsi sentire nuovamente con delle mega manifestazioni.
E' questa l'unica strada. Cui stanno facndo cadere nel dimenticatoio....
SVEGLIAMOCI

Anonimo ha detto...

E' ORA DI RIPRENDERE CON LE MANIFESTAZIONI E SPUTTANARE I POLITICI CHE QUANDO FACEVA COMODO A LORO CI SONO STATI VICINI.. O HANNO FATTO FINTA.

FACCIAMOCI SENTIRE.....

Anonimo ha detto...

http://www.01net.it/01NET/HP/0,1254,0_ART_149180,00.html

Ancora una volta dobbiamo spingere per la NAZIONALIZZAZIONE DELL'ICT.
I LAVORATORI DI AGILE POTREBBERO ESSERE I CANDIDATI ALLA NATIONAL ICT COMPANY.

Anonimo ha detto...

Liori scrive molto bene ma il suo mestiere era quello di rubare agli altri.

Io non scivo bene come lui, ma le conseguenze di quello che ha fatto sono sulla mia pelle e quella della mia famiglia... e questo non è possibile dimenticarlo.

Voglio far notare che molti di noi lavoravano ancora su commesse redditizie, ma loro sono passati come dei macigni su tutti, distruggendo anche ciò che di buono era rimasto.

Se il prete sa fare i conti li facesse. Le persone che hanno rovinato (economicamente, psicologicamente ed anche fisicamente) sono più di 1500 e lui ha compassione per uno che definire farabutto è davvero poco.

Spero che ci sia un al di là, perche nessuna pena terrena potrà espiare le sue colpe.

Anonimo ha detto...

Il prete farbbe bene a dargli una estrema unzione..

Anonimo ha detto...

il prete deve andare afffff.lo

Anonimo ha detto...

e noi con le nostre tasse paghiamo 300 euro al giorno per tenerli in carcere.
Basterebbe metterli a lavorare in miniera senza dare nulla da mangiare e bere per toglierli definitivamente dalla circolazione
Sicuramente per conseguenza tutti i reati finanziari e di falso in bilancio sarebbero azzerati e tante aziende non fallirebbero da un giorno all'altro con danni di miliardi di euro allo Stato e conseguenze catastrofiche per i lavoratori.
la 1° riforma per risollevare l'italia è far funzionare la Giustizia e non dare scampo ai malfattori come i LIORI, MASSA, LANDI, altro che patteggiamenti, sconti di pena, arresti domiciari indulto,buona condotta ecc..ecc..
il problema è cambiare le leggi non far arrivare in parlamento gente collusa con il malaffare tipo: banchieri,inprenditori,magistrati,avvocati,sindacalisti,lobbysti, bisogna eleggere persone oneste incorruttibili,che non hanno interessi con le grandi lobby tipo MEDIOBANCA,CONFINDUSTRIA,LOGGIE P3 P4,SINDACATI COLLUSI,MAFIA,
adesso i partiti stanno cercando in tutti i modi di trovare una soluzione elettorare per fregarci di nuovo facendoci credere che qualcosa possa cambiare, ma è solo fumo negli occhi per i creduloni
NON FACCIAMOCI FREGARE ALLE PROSSIME ELEZIONI

Anonimo ha detto...

Può un imprenditore votare una legge contro i suoi interessi ?
Può un magistrato votare una legge contro la magistratura ?
Può un medico votare una legge che penalizza l'ordine dei medici ?
Può un ex sindacalista votare una legge che elimina i privilegi del sindacato ?
Può un banchiere votare una legge contro le banche e le fondazioni ?
Può un avvocato votare una legge contro gli avvocati ?
Può un docente votare una legge contro i baroni delle università ?
Le corporazioni,le fondazioni,gli ordini professionali,i partiti,tutti coloro che sono inglobati in una categoria non possono rappresentare gli italiani in parlamento perché tutelerebbero gli interessi di parte e per il gioco delle alleanze non si farebbero del male a vicenda.
Come può un governo promulgare leggi indipendenti che migliorano la giustizia,l'istruzione,l'economia, la sanità,la burocrazia,l'amministrazione pubblica se in parlamento comandano tutti coloro che vogliono mantenere i privilegi acquisiti ?
I parlamentari eleggono a proprio piacimento i membri della corte costituzionale,il consiglio superiore della magistratura mantengono così il controllo totale sulle leggi e su tutta la magistratura.
Il governo deve nominare centinaia di individui nei consigli di amministrazione delle aziende pubbliche
solo per accontentare i partiti e per avere il consenso del parlamento.
Siamo legati ad una cupola mafiosa e L’UNICO MODO per uscirne è votare 1000 parlamentari completamente al di fuori da ogni forma di lottizzazione, persone umili indipendenti coraggiose,oneste.
NON VOTARE REGALA IL CONSENSO AI PARTITI
VOTARE I PARTITI SIGNIFICA CONSEGNARE GLI ITALIANI AI POTERI FORTI

Anonimo ha detto...

In effetti l'unico sistema per mandarli tutti aff...lo contemporaneamente e' far arrivare il M5S al 30%.... poi rinasceremo in qualche modo!

Anonimo ha detto...

M5S: facciamoli fuori tutti a 'sti magnoni

Anonimo ha detto...

Il nuovo decreto per la salvaguardia di ulteriori 55mila esodati probabilmente include anche noi di Agile. Perchè i sindacati non ne danno notizia?
Ecco il testo che ci potrebbe riguardare :

- ai lavoratori per i quali le imprese abbiano stipulato in sede governativa entro il 31 dicembre
2011 accordi finalizzati alla gestione delle eccedenze occupazionali con utilizzo di ammortizzatori
sociali ancorché alla data del 4 dicembre 2011 gli stessi lavoratori ancora non risultino cessati
dall’’attività lavorativa e collocati in mobilità ai sensi degli articoli 4 e 24 della legge 23 luglio 1991,
n. 223, e successive modificazioni, i quali in ogni caso maturino i requisiti per il pensionamento
entro il periodo di fruizione dell'indennità di mobilità di cui all'articolo 7, commi 1 e 2, della legge
23 luglio 1991, n. 223 ovvero, ove prevista, della mobilità lunga ai sensi dell'articolo 7, commi 6 e
7, della predetta legge n. 223 del 1991. Ai lavoratori di cui alla presente lettera continua ad
applicarsi la disciplina in materia indennità di mobilità in vigore alla data del 31 dicembre 2011,
con particolare riguardo al regime della durata.

Anonimo ha detto...

>> M5S: facciamoli fuori tutti a 'sti magnoni

E come no, tranquilli, ci pensa il comico di turno a risolvere tutti i problemi de noartri.
Ma fatemi il piacere. All'estero stanno già ridendo (amaramente), di noi.
Da Berlusca ad un comico. Da ridere (se non ci fosse da piangere)

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Il nuovo decreto per la salvaguardia di ulteriori 55mila esodati probabilmente include anche noi di Agile. Perchè i sindacati non ne danno notizia?
Ecco il testo che ci potrebbe riguardare :

PRIMA C"E' UNA LUNGA LUNGA FILA---E POI I LAVORATORI DI AGILE

Anonimo ha detto...

Mi ha chiamto ieri sera Walter Bottoni, il compagno del Monte dei Paschi di Siena che venne più volte in Eutelia quando eravamo in occupazione e che ha denunciato tutti i giochi del MPS in quel periodo, chiedendomi solidarietà per la battaglia che stanno sacendo contro i licenziamenti. Vi giro l'appello che chiede di sostenere. Se qualcuno ha intenzione di farlo magari si firmi come lavoratore ex-Eutelia.
Ciao
Ale

Preoccuparsi dei colleghi
che hai contribuito a mandarli a casa.

Anonimo ha detto...

Preoccuparsi dei colleghi
che hai contribuito a mandarli a casa.

ERRATA CORRIGE:

preoccupati dei colleghi che stanno nella merda.

Anonimo ha detto...

"Il nuovo decreto per la salvaguardia di ulteriori 55mila esodati probabilmente include anche noi di Agile. Perchè i sindacati non ne danno notizia?
Ecco il testo che ci potrebbe riguardare :

PRIMA C"E' UNA LUNGA LUNGA FILA---E POI I LAVORATORI DI AGILE"

Sempre ottimisti, complimenti!!!
A darci mazzate sulle palle siamo dei campioni

Anonimo ha detto...

Roma,
ancora nessun segno del pagamento inps mese di giugno...
andiamo bene

Anonimo ha detto...

Qualcuno ha detto di aver visto che sul sito INPS, c era scritto del pagamento CIGS del mese di guigno per il 1 agosto... come si accede al sito de l INPS?

Anonimo ha detto...

" Anonimo ha detto...
Qualcuno ha detto di aver visto che sul sito INPS, c era scritto del pagamento CIGS del mese di guigno per il 1 agosto... come si accede al sito de l INPS?

1) Collegarsi al sito INPS http://www.inps.it/portale/default.aspx
2) Cliccare su servizi per il cittadino
3) Inserire il proprio codice fiscale e il pin che vi ha rilasciato l'INPS ( se non avete ancora il PIN richiedetelo cliccando su "Il PINn on-line")
4) Cliccare su Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito
5) Cliccare su Servizi di utilità
6) Cliccare su pagamenti disposti
7) Cliccare su "Prestazione" (relativamente all'anno 2012)
8) Nella finestra che si aprirà ci saranno gli importi e le date di disponibilità degli stessi

E' abbastanza chiaro?

Anonimo ha detto...

Grazie per la procedura... aspetto di ricevere il pin per collegarmi su sito inps.

Anonimo ha detto...

Grazie per la procedura... aspetto di ricevere il pin per collegarmi su sito inps.

---------------------------------
neh !! a questo punto stiamo !!
..proprio frecati..

Anonimo ha detto...

Oggi 1 agosto, ancora niente bonifico per il mese di giugno... a qualcuno è arrivato?

Anonimo ha detto...

Oggi 1 agosto, ancora niente bonifico per il mese di giugno... a qualcuno è arrivato?

--
quale sede?

Anonimo ha detto...

Sede di torino