mercoledì 28 marzo 2012

Crac Vol 2, arrestati i fratelli Liori

Svolta nell'inchiesta della procura per il buco da 20 milioni nella società che gestiva il call center cagliaritano. Sullo sfondo ancora i misteri di Omega, il gruppo già coinvolto nel caso Agile-Eutelia e indagato da diverse procure italiane. In carcere anche Claudio Marcello Massa

CAGLIARI - Svolta nell'inchiesta della procura della Repubblica di Cagliari sul crac del call center Video on line 2. La Guardia di finanza, su disposizione della magistratura, ha arrestato oggi Antonangelo Liori, imprenditore, ex giornalista ed ex direttore del quotidiano L'Unione Sarda, e suo fratello Sebastiano, amministratore del gruppo Omega, che aveva rilevato il call center cagliaritano poco prima del fallimento. Vol 2 aveva come unico committente la Telecom e un organico di oltre 300 operatori telefonici, rimasti quasi tutti senza lavoro dopo il crac che ha portato al fallimento dell'azienda il 23 dicembre 2010.

Oltre ai fratelli Liori, in carcere è finito anche il commercialista ligure Claudio Marcello Massa, già amministratore di Omega e della Emme & Partners (che aveva rilevato Vol2), raggiunto a Milano dagli uomini della polizia tributaria. I fatti contestati riguardano gli anni che vanno dalla fine del 2008 al 2010. Per il crac sono indagate in tutto otto persone, ma la custodia in carcere è stata disposta solo per i Liori e Massa.
La società Omega 1 è stata protagonista di numerose operazioni spregiudicate nel settore dell'information technology (IT) e dei contact center a livello nazionale - tra cui il caso Agile-Eutelia, ma anche quelli Phonemedia e Raf e

Best contact Lazio 2 - , ed è finita anche nel mirino della procura sarda in collegamento con altre procure italiane.

L'indagine cagliaritana ipotizza un buco da 20 milioni di euro, realizzato anche attraverso una serie di passaggi di società ed alle scatole cinesi coinvolte nell'operazione di rilevamento di Vol2. Sul totale dei fondi distratti, 7 milioni sarebbero di stipendi non pagati ai dipendenti, 4 milioni di Iva evasa e 9 rivendicati da Equitalia. Ai tre principali indagati ed altri cinque "minori", il giudice delle indagini preliminari Giorgio Altieri e il pm Andrea Massidda contestano il reato di bancarotta per distrazione e documentale. A inchiodare i titolari di Vol2 vi sarebbero dei documenti sequestrati dalla Guardia di finanza durante una verifica fiscale. Nelle mani degli inquirenti, a differenza di quanto accadde nell'indagine Agile-Eutelia sarebbero dunque rimaste le prove documentali dell'azione di svuotamento della società imputata ai fratelli Liori e a Massa.

A convincere i magistrati ad emettere le ordinanze di custodia cautelare in carcere è stato il rischio della reiterazione del reato. Secondo il pm c'era la possibilità che gli indagati ripetessero l'operazione fatta con Vol 2 ai danni di altre società, mettendo in atto procedure ben collaudate mediante le quali trasferivano i fondi della società "vittima" ad altre aziende di loro proprietà. Antonangelo e Sebastiano Liori sono stati rinchiusi nel carcere "Buoncammino" di Cagliari, Massa a Milano.

Massa e Liori erano anche tra gli
arrestati nel blitz del luglio 2010 3, disposto dalla procura di Roma per il crac Agile-Eutelia. Al processo, iniziato a Roma, si sono costituiti parte civile circa 800 ex dipendenti. La Libeccio, holding di controllo di Omega, è stata tra l'altro dichiarata fallita dal tribunale di Milano.
(27 marzo 2012)

17 commenti :

Anonimo ha detto...

Questi signori sono stati "introdotti" in Eutelia dai sindaca(lis)ti che hanno fortemente "caldeggiato" il passaggio nelle loro mani di Agile, proprio come avevano fatto con Telecom Italia e Vol2.

Anonimo ha detto...

Infatti ora i Pirati della Francesca hanno fregato della Rete gli stessi Landi.
Sono i fatti quelli che parlano

Anonimo ha detto...

E perchè i sindacati TLC ci sono stati sempre comtro a quelli ICT?

Anonimo ha detto...

la magistratura dovrebbe indagare molto di più su questa strana cessione della rete alla nuvola...nessuno ha ancora reso noto quanto e' stata pagata la rete e soprattutto SE e' stata pagata...Commissari rendete noto il contratto di compravendita se ne avete coraggio.

Anonimo ha detto...

la magistratura dovrebbe indagare molto di più su questa strana cessione della rete alla nuvola...nessuno ha ancora reso noto quanto e' stata pagata la rete e soprattutto SE e' stata pagata...Commissari rendete noto il contratto di compravendita se ne avete coraggio.
--------------
giusto!!
vale per Eutelia e Agile, il sindacato dovrebbe PRETENDERE di conoscere e pubblicare i due contratti di acquisto con i valori scambiati!!

Anonimo ha detto...

...che puzza di bruciato...

Anonimo ha detto...

adeso sopom l'arresto, buttate le chiavi della cella in un oceano..

Anonimo ha detto...

certa gente dovrebbe essere sbudellata ed impiccata alle loro stesse budella in pubblica piazza.Altro che galera,adesso costeranno ulteriormente sulle tasche degli italiani onesti
------------------------------------
si si conosco uno che sa uccidere bene i maiali..asndrebbe bene per il nostro amico Claudio Marcello....

Anonimo ha detto...

Ma il caro Potetti non ha proprio nulla da dire? Qualcosa di cui e' a conoscenza e che si e' dimenticato casomai di dirci?

Anonimo ha detto...

e ci sono coglioni di GIUDICI che hanno " dalla loro immensa sapienza giudicato la cessione dei DIPENDENTI DI AGILE irreversibile "

CHE VOI GIUDICI INIQUI E TUTTE LE VOSTRE MERDOSE FAMIGLIE POSSIATE BRUCIARE PER L'ETERNITà NELL'INFERNO PIU' MALEDETTO
CON TUTTI I SINDACATI
AMEN

Anonimo ha detto...

I sindacati, storicamente, sono abilissimi nel manipolare, strumentalizzare,falsare e prendere per i fondelli i lavoratori. Basta guardare la foto della Camusso a pranzo con Monti.

Anonimo ha detto...

adesso aspettiamo samuele l...i
caro capitano non pensare che ti abbiamo dimenticato.siamo ansiosi di vederti in galera, ma prima ti aspettiamo per il benvenuto.
"un ammiratore"

Anonimo ha detto...

Ma signori giudici, quando deciderete di farci avere i nostri soldi, visto che al momento nemmeno più la cassa integrazione ci viene data.
Mi pare che più evidente di così so CHI siano questi personaggi .....

Grazie.

Anonimo ha detto...

possibile che nessuno piu' si interessa del rinnovo della cigs?
ma come e' possibile che si sia giunti a questo blocco!?

Anonimo ha detto...

Perchè lo STATO deve garantire una Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria per dei dipendenti che non hanno un posto di lavoro e non sono più dei dipendenti?
Questo spiega il comportamento per niente democratico del Sindacato con le false votazioni per la vendita, se così possiamo definirla di Agile srl unipersonale(il nome era già tutto un programma).
Non c'è da stupirsi se il TRIO rientra nelle patrie galere, semplicemente perchè è il loro mestiere, lo disse ufficialmente Di Pietro in Parlamento e non al Bar dello Sport.
Erano più di 10 anni che questi personaggi svolgevano la stessa attività, ossia quella di mandare aziende in crack!
Eppure il Potetti, appoggiò la cessione del ramo di azienda verso Agile, come fa un buon compagno di merende.
E' lo stesso ministero dello sviluppo che in Parlamento(non al Bar) ricorda che ci fu la valutazione positiva dalle organizzazioni sindacali di categoria!
Non lo dico IO!
Andate a rivedere l'intervento di Di Pietro in Parlamento!

Questo semplicemente per dire che dobbiamo attaccare con forza e determinazione il SINDACATO compagno della CRIMINALITA'!
DOBBIAMO STANARE POTETTI E LAPIDARLO PUBBLICAMENTE COME CO-AUTORE DI QUESTO DISASTRO SOCIALE!

Anonimo ha detto...

UDITE UDITE!

Martedi' 3 Aprile

* Roma ore 16,00 - assemblea lavoratori Agile di Roma presso la sala riunioni al piano terra di V. Bona.

PORTATE TUTTI! ANCHE LA FAMIGLIA!

Anonimo ha detto...

UDITE UDITE!

Martedi' 3 Aprile

* Roma ore 16,00 - assemblea lavoratori Agile di Roma presso la sala riunioni al piano terra di V. Bona.

PORTATE TUTTI! ANCHE LA FAMIGLIA!

29 marzo 2012 12:20
-----------------------------
e questa buffonata a cosa sevirebbe
visto che non e'mensionato l'ordine del giorno?