domenica 29 gennaio 2012

Agile: piano di reintegro per 800 networkers?

Raggiunta al Ministero dello Sviluppo Economico l'ipotesi di accordo. Tbs, la società di Trieste che ha acquisito parte di Agile Tbs (controllata dalla britannica Tbs Group) assumerebbe 217 lavoratori entro febbraio, 255 entro il 2013 e 355 entro il 2014.

È stata raggiunta ieri l’ipotesi di accordo per la vertenza di Agile, la società di servizi tecnologici, già parte di Eutelia. Ed è un accordo che ridà qualche prospettiva ai 1.285 lavoratori da oltre due anni in amministrazione straordinaria.
La bozza d’intesa - siglata dopo una nottata di trattative al Ministero dello sviluppo economico - deve ora passare al “vaglio” dei lavoratori e si articola in due parti. Innanzitutto la conferma delle assunzioni promesse dalla Tbs: la società di Trieste specializzata in ingegneria clinica che ha acquisito parte di Agile Tbs (controllata dalla britannica Tbs Group) assumerebbe 217 lavoratori entro febbraio, 255 entro il 2013 e 355 entro il 2014. Per un totale di 817 persone.

Per gli altri lavoratori, ed è la seconda parte dell'accordo, si farebbe ricorso agli ammortizzatori sociali, a percorsi di prepensionamento agevolato per i più anziani e a progetti di formazione volti al reimpiego professionale, grazie all’utilizzo dei soldi provenienti dal Feg, il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione.

Il piano di formazione coinvolgerà (in cofinanziamento) anche le regioni in cui sono ubicate le sedi di Eutelia rimaste in esercizio, e cioè Piemonte, Lazio, Campania, Sicilia, Toscana e Calabria. Gran parte delle amministrazioni regionali coinvolte si sono impegnate in tal senso e l’adesione dovrebbe diventare totale grazie anche al ‘pressing del Ministero del lavoro. Il prossimo “tavolo” a cui parteciperanno i rappresentanti delle Regioni è già programmato per il 2 febbraio al Ministero Sviluppo Economico.

L’intesa stabilisce infine di ridar vita alla filiera industriale nell’ambito del settore telco, sempre con l'ausilio fondi europei: per questo è stato costituito un “bacino” relativo alle attività di tecnologia informatica di cui servirsi sia per le attività di Eutelia, sia per quelle delle aziende di settore interessate.

Si tratta di un accordo non del tutto risolutivo, che lascia grande incertezza per molti lavoratori e però permette di riprogrammare il futuro e segna comunque una nuova fase in cui sarà fondamentale l’impegno continuativo di tutte le istituzioni.

16 commenti :

Anonimo ha detto...

Scusate ma prima di pubblicare notizie prive di fondamento, possiamo almeno validare le notizie veri ed ufficiali?
Questo articolo è stato scritto con i piedi da gente che non sa neanche leggere, oltretutto viene anche riportato sul nostro blog?
Per favore rimuovete.
Grazie.

Anonimo ha detto...

Scusa ma per permetterti di far rimuovere un articolo dovresti almeno firmarti e dirci con che titolo o qualifica ti puoi permettere di far questo.
Finché resti anonimo la tua parola vale quella di chi ha scritto l'articolo....

Anonimo ha detto...

Che schifo perche' continuare a prendere per il culo i lavoratori vergogna.....
Questi numeri dove sono scritti....

Anonimo ha detto...

Sapete leggere l'accordo allora non date false illusioni....

Anonimo ha detto...

adesso pure 817 assunzioni!! ci mancava pure quest'altro articolo......ma chi amministra questo blog? questa domanda ce la siamo mai posta?

Anonimo ha detto...

INCREDIBILE su EULAV il sindacato pubblica dopo la bellezza di 1 mese un accordo con l'azienda!!

ma da quali esseri siamo rappresentati??

e hanno pure l'ardire di dichiarare che serve a chi vuole andare in pensione....

che brutta fine!!

Anonimo ha detto...

Effettivamente chiunque abbia letto l'accordo si è reso conto che le cifre scritte sono progressive cioè quella di ogni anno contiene anche quelle degli anni precedenti. Difatti all'inizio dell'articolo c'è scritto "entro il ..." e non "durante il...." o "nel....". Solo l'articolista le ha sommate arrivando alla FALSA cifra di 817. Mentre la cifra finale degli assunti, rispettando i vari obbiettivi di fatturato e tralasciando le condizioni (i famosi 41000 lordi di costo medio per l'azienda e non lordo per il dipendente, varierà da un minimo di 358 a 403 (dei quali 3 dirigenti). Riporto il passaggio che si può leggere a pag. 7 dell'accordo. "....Ne consegue che, alla predetta data del 31 dicembre 2014, la forza lavoro riveniente da Agile S.r.l. in Amministrazione Straordinaria sarà – e sempre nel solo caso di avveramento delle condizioni presupposte di cui ai punti 4.b.a. e 4.e.a. che precedono - pari ad un numero variabile tra le 358 e le 403 unità, a seconda degli obiettivi di fatturato in concreto conseguiti, tutte a tempo indeterminato."

Di conseguenza è stato proposto un argomento di discussione basato su un'informazione TOTALMENTE ERRATA, FUORVIANTE e ILLUSORIA.

Un altro accordo che molti dovrebbero leggere meglio è quello sulla mobilità del 28/12 nel quale è scritto "....sino ad un massimo di 1000 lavoratori, che NON SI OPPORRANNO ALLA RISOLUZIONE DEL RAPPORTO...." quindi per questo accordo è IL LAVORATORE che eventualmente DEVE CHIEDERE di essere messo in mobilità e NON che "E' STATO CHIESTO DI METTERE 1000 LAVORATORI IN MOBILITA'". Infatti i colleghi che hanno già approfittato di quello precedente entro il 31/12/2011 hanno CHIESTO LORO all'azienda di essere messi in mobilità.

Tutto ciò non per difendere alcuno ma per far procedere la discussione su basi e numeri corretti.

Anonimo ha detto...

...Riporto il passaggio che si può leggere a pag. 7 dell'accordo. "....Ne consegue che, alla predetta data del 31 dicembre 2014, la forza lavoro riveniente da Agile S.r.l. in Amministrazione Straordinaria sarà – e sempre nel solo caso di avveramento delle condizioni presupposte di cui ai punti 4.b.a. e 4.e.a. che precedono - pari ad un numero variabile tra le 358 e le 403 unità, a seconda degli obiettivi di fatturato in concreto conseguiti, tutte a tempo indeterminato."
----------------------------------
ma potrebbe essere anche tra le 207e le 403 unita'..(a tempo indeterminato); vedere punto 4.b.a a pagina 6/12 dell'accordo.

Anonimo ha detto...

"Scusa ma per permetterti di far rimuovere un articolo dovresti almeno firmarti e dirci con che titolo o qualifica ti puoi permettere di far questo.
Finché resti anonimo la tua parola vale quella di chi ha scritto l'articolo...."

Scusa ma .... Beve de Meno....

Anonimo ha detto...

Domanda: per la mobilità c'è l'accordo sino al 7 settembre 2013, ma per la CIGS siamo sicuri che possiamo ancora averne diritto, visti i massimali già superati?

Anonimo ha detto...

Ma cosa cavolo pubblicate la stronzata scritta da un incompetente o male informato che ha fatto la somma dei lavoratori nei tre anni.
Ma cancellate subito questo post ma roba da matti.

Anonimo ha detto...

Scusa ma per permetterti di far rimuovere un articolo dovresti almeno firmarti e dirci con che titolo o qualifica ti puoi permettere di far questo.
Finché resti anonimo la tua parola vale quella di chi ha scritto l'articolo....
-----------------------------------
ma che te sei fumato! ma tu credi ad un accordo scritto nero su bianco o all'articolo di un giornale. Mai avrei pensato di vedere questo articolo su questo blog.

Anonimo ha detto...

e come pensate sia possibile raggiungere gli obiettivi scritti nell'accordo dei 180gg di incasso (non di fatturato) visto che la maggior parte di attivà è fatta con le asl e la pubblica amministrazione?? UTOPIA !! Così come è utopia l'assunzione delle altre persone dopo il primo step !! E' tutto finto e ci hanno inc..ti !!

Anonimo ha detto...

POTETTI VENDUTO!!!!!!!!!!
SARAI SPUTTANATO INSIEME ALLA TUA ORGANIZZAZIONE

Anonimo ha detto...

...sia possibile raggiungere gli obiettivi scritti nell'accordo dei 180gg di incasso (non di fatturato) visto che la maggior parte di attivà è fatta con le asl e la pubblica amministrazione?? UTOPIA !! ..


Sara' utopico quanto vuoi, spero di no, ma se sara' mantenuto questo trend, l'Italia manchera' ancora una volta le direttive Eurpopee che tendono a ridurre il tempo di pagamento delle Amm. publiche.
Non piu' di una settimana fa' il Min. Passera ha dichiarato che l'intento del Governo e' di ridurre il tempo di pagamento a 30 giorni. Vedremo!

Anonimo ha detto...

svegliati che il sogno è finito !!!!