mercoledì 1 giugno 2011

Eutelia, ‘Piero della Francesca’ ha fretta

La cordata interessata anche ad Agile. Tra i partner Unicredit e Finmeccanica. Allestito un sito informativo in attesa del bando 


“Il 25 maggio 2011, avendo interpretato il Decreto Legge Sviluppo, sono state inviate ai commissari di Eutelia e di Agile due ulteriori manifestazioni di interesse all’acquisto sia di Eutelia da parte di Cloud Italia sia di Agile da parte di un partner industriale di Cloud Italia”.

Sul sito informativo allestito da Cloud Italia Srl campeggia in bella evidenza questa frase, insieme alla constatazione che “esattamente un anno fa il Tribunale di Arezzo emetteva la sentenza dello stato di insolvenza di Eutelia: dopo un anno di amministrazione commissariale non si è ancora avviata la gara per la cessione e il rilancio della società”.

Cloud Italia è la società capofila dell’ormai nota cordata ‘Piero della Francesca’ guidata da Mark De Simone (nella foto, ex Cisco), Pier Giorgio Rossi (ex Marconi e Olivetti) e Paolo Bottura (country manager di Cordys). Una Cloud Italia che in questi giorni, attraverso il sito, alcuni video su YouTube e comunicazioni ai commissari straordinari e al ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani, sta rinnovando a più riprese la propria manifestazione di interesse per l’acquisizione di Eutelia e anche dell’ex ramo IT di quest’ultima, Agile.

Il progetto ‘Piero della Francesca, evidenzia Cloud Italia, si pone l’obiettivo di “rilevare e rilanciare le attività tlc di Eutelia per trasformare l’azienda toscana nel primo campione nazionale per i servizi cloud per le medie e piccole aziende italiane”. Seguendo il modello cloud, Mark De Simone e soci intendono dunque sfruttare i 14mila km in fibra ottica di Eutelia per erogare alle PMI servizi software as a service e altre tipologie di risorse informatiche on demand.
I partner di Cloud Italia in questo progetto sono alcune realtà industriali, finanziarie e tecnologiche molto conosciute. Sul sito campeggiano in bella evidenza i loghi di Unicredit, Ambromobiliare, Italtel, Cordys, Seicos Finmeccanica, J. Hirsch & Co, Itway, HiT e Cosmic Blue Team.
“Sia Eutelia sia Agile hanno necessità di soggetti specializzati e credibili, solidi sia nelle risorse finanziarie che nelle competenze ed esperienze per essere rilanciate”, sottolinea De Simone. “Il bando di gara deve essere pubblicato immediatamente per permettere di trovare una soluzione che possa rilanciare seriamente le due società sul mercato”.

Proprio un paio di giorni fa anche l’assessore alle attività produttive della Regione Toscana, Gianfranco Simoncini, ha scritto al ministro Romani per chiedere di accelerare la procedura di pubblicazione del bando. “Si tratta di due vicende [Eutelia e Agile, ndr] che coinvolgono migliaia di lavoratori in Italia e, per quanto riguarda in particolare Eutelia, centinaia di lavoratori anche in Toscana, in un settore di punta quale quello delle telecomunicazioni […] Una situazione tanto più grave visto che da tempo vi sono soggetti che sono disponibili a rilevare le attività e che anche recentemente hanno ribadito la manifestazione di interesse […] Chiedo che il Ministero al più presto determini l’avvio delle procedure di gara in modo da permettere a tutti i soggetti interessati di presentare formalmente le manifestazioni di interesse e le relative offerte di subentro”.

49 commenti :

Anonimo ha detto...

ma che c...o stanno aspettando i commissari????

Forse hanno bisogno del "consenso" di Qualcuno ???????

Anonimo ha detto...

MI auguro che stiano trattando con qualcuno per un possibile risanamento,anziche una vendita, visto che la società cosi amministrata fa utili che di questi tempi non sono poco.

Anonimo ha detto...

stanno aspettando che il decreto diventi legge credo

Anonimo ha detto...

....visto che la società cosi amministrata fa utili che di questi tempi non sono poco.
==============
Ma se non ci sono commesse, dove sono gli utili?

Anonimo ha detto...

Tu che sai tutto chi cazzo te l'ha detto che non ci sono commesse ?

Anonimo ha detto...

e' pieno di commesse le ha portate tutte il berlusca

Anonimo ha detto...

e' pieno di commesse le ha portate tutte il berlusca
--------------------------------
certo,tutte brune o bionde,con il tajer,
reggicalze,e sopratutto,senza mutandine!
ditemi come si fa,ad aver voglia di lavorare.

Anonimo ha detto...

Durante il XX secolo, il termine compare nel mondo anglosassone all'interno di una storiella umoristica, in cui tre antropologi ed esploratori, persi in un'area selvaggia, vengono catturati da una popolazione indigena. Il capo villaggio chiede se vogliono "la morte o il bunga bunga": il primo antropologo sceglie il "bunga bunga", scatenando reazioni di gioia tra la popolazione locale che, dopo averlo seviziato ed umiliato, lo brucia vivo; il secondo esploratore, dubbioso, pensa che il capo abbia capito erroneamente "morte" e chiede anche lui il "bunga bunga", subendo lo stesso trattamento, sempre tra l'entusiasmo dei selvaggi. Il terzo esploratore, allora, chiede direttamente la morte, gettando nello sconforto i selvaggi: il capo quindi risponde "Hai chiesto morte e morte avrai, ma prima un po' di bunga bunga!"

Anonimo ha detto...

Forse lo hanno dimissionato per questo?:
audio dellla testimonianza di Seccia a difesa del terrorista Papini, nel
___________________________________

No, per motivi molto più .... di umana debolezza.

Anonimo ha detto...

che intendi per "umana debolezza"
bunga bunga o money money?

Anonimo ha detto...

Piero ha fretta, noi invece No !!!
Sono quasi due anni che aspettiamo di sapere quando potremmo riprendere vivere dignitosamente e a riavere il maltolto.

SVEGLIA !!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Chissà dov'è questa volta la fregatura!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

quanti dipendenti credete che accetterano?400 eutelia 400 agile,siamo in totale 1750 e gli altri?

Anonimo ha detto...

Al Sig. Piero della Francesca non interessa chi è già in CIGS, anzi ne metterà altri tra quelli attivi.
Ci sono un migliaio di persone a cui dare il benservito, chi glielo dice?
Tutti bravi se gli si da in mano i ciccolatini senza toccare la merda.

Anonimo ha detto...

Ma il senso e' sempre quello, bisogna distinguere la società Eutelia, che e' insolvente, dall'azienda Eutelia che e' potenzialmente capace di produrre utili e, quindi, in grado di stare sul mercato, almeno secondo i Commissari e il Tribunale.

Ora se gli utili fossero stati sufficienti per risanare la parte finanziaria e patrimoniale non ci sarebbe bisogno di vendere l'azienda.

Se l'azienda viene venduta vuol dire che ciò, sempre secondo i Commissari, non e' possibile.

Se così non fosse, cioè se l'azienda Eutelia valesse molto più dei debiti venderla sarebbe una specie di esproprio.
DA CONDIVVIDERE AL 100%

Anonimo ha detto...

MILANO (Finanza.com) - Fitti acquisti oggi su Tiscali (+4,94% a 0,0743 euro) in scia alle indiscrezioni odierne che vedono Wind, passata sotto il controllo dei russi di Vimpelcom, interessata ad acquisizioni in Italia. Secondo "Il Giornale", Wind starebbe studiando un'acquisizione per rafforzarsi sul fisso e banda larga e in questo senso vengono citati come possibili target sia Fastweb che Tiscali. "se la cosa avesse invece fondamento si tratterebbe di una buona notizia per Tiscali", commentano oggi da Intermonte.
C'E' FERMENTO, ASPETTIAMO A DESIDERARE LA VENDITA',SICURAMENTE C'E' DI MEGLIO PER TUTTI.

Anonimo ha detto...

Al Sig. Piero della Francesca non interessa chi è già in CIGS, anzi ne metterà altri tra quelli attivi.
=======
Quest'altri nuovi cigs saranno scelti tra quelli vicinissimi o vicini alla pensione (da 1 a 5 anni), o verranno usati altri parametri?

Anonimo ha detto...

si', il parametro del quatrino.

Anonimo ha detto...

si', il parametro del quatrino.
==========
cioè....?

Anonimo ha detto...

la ducati non va un c....

Anonimo ha detto...

Non è che questa cordata è simile alla precedente che ci ha portato al fallimento?
Pagheranno 1 o 2 stipendi e poi si ripete la storia...

Anonimo ha detto...

cordata che vince non si cambia

Anonimo ha detto...

buttali via 2 stipendi...

Anonimo ha detto...

domenica, 5 giugno 2011 - 11:28
(AGI) Roma - Con l'arrivo di Vimpelcom, Wind, la societa' telefonica nata da una costola dell'Enel (Madrid: ENE.MC - notizie) , poi passata alla Orascom di Naguib Sawiris e ora ai russi, e' pronta per una nuova stagione. Lo assicura Ossama Bessada, da meno di un mese nuovo amministratore delegato, nonche' responsabile per Europa e Nord America di Vimpelcom. "Il consolidamento sara' inevitabile e noi siamo interessati a tutto cio' che e' in vendita". L'Italia, garantisce il top manager "sara' sempre piu' importante" .

Anonimo ha detto...

ABBIATE FEDE STANNO LAVORANDO X NOI TRA UN PO' ARRIVA LA BOMBA
------------------------------
chi ? .. gli avvocati di roma ? toc.. toc... avv. sb...a, ci fai sapere qualcosa ?!

Anonimo ha detto...

AgileNet:
Amministrazione Straordinaria Grandi imprese in crisi
Tribunale di Roma Sez. Fallimentare RG 1/2010.
Consultare la sezione contatti per avere i riferimenti dello stato passivo.

Anonimo ha detto...

AgileNet:
Amministrazione Straordinaria Grandi imprese in crisi
Tribunale di Roma Sez. Fallimentare RG 1/2010.
Consultare la sezione contatti per avere i riferimenti dello stato passivo.
SI INFORMANO I CREDITORI LE CUI DOMANDE AVREBBERO DOVUTO ESSERE ESAMINATE ALL'UDIENZA DI VERIFICA GIA' FISSATA PER IL 26 MAGGIO 2011 CHE TALE UDIENZA E' STATA RINVIATA AL 23 GIUGNO P.V.

Anonimo ha detto...

ABBIATE FEDE STANNO LAVORANDO X NOI TRA UN PO' ARRIVA LA BOMBA
------------------------------
chi ? .. gli avvocati di roma ? toc.. toc... avv. sb...a, ci fai sapere qualcosa ?!
------------------------------
volete essere piu' chiari ! Ci sono notizie .....

Anonimo ha detto...

Lunedì 13 giugno (antimeridiana/pomeridiana, con eventuale prosecuzione notturna)

Discussione sulle linee generali del disegno di legge n. 4357 - Conversione in legge del decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70, concernente Semestre Europeo - Prime disposizioni urgenti per l'economia (da inviare al Senato - scadenza: 12 luglio 2011).

Discussione sulle linee generali della mozione Tremaglia ed altri 1-00002 concernente l'organizzazione di una Conferenza internazionale del lavoro e della cooperazione per un piano di investimenti europei in Africa.

Martedì 14, mercoledì 15 e giovedì 16 giugno (antimeridiana e pomeridiana, con eventuale prosecuzione notturna e nella giornata di venerdì 17 giugno) (con votazioni)

Seguito dell'esame del disegno di legge n. 4357 - Conversione in legge del decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70, concernente Semestre Europeo - Prime disposizioni urgenti per l'economia (da inviare al Senato - scadenza: 12 luglio 2011).

RIF: http://www.camera.it/Camera/view/doc_viewer_full?url=http%3A//www.camera.it/_dati/lavori/agenda/calendfr.htm&back_to=http%3A//www.camera.it/187

Anonimo ha detto...

Io non so Voi, ma tutta questa storia mi sembra veramente assurda, siamo in queste condizioni da più di un anno, con circa 1500 persone , che hanno crediti non indifferenti con la società, e continuo a legger di cose che al momento NON MI FREGANO proprio niente, mi piacere leggere di quando avremo, SE l'avremo, il nostro maltolto, da ladri e farabutti, che tutt'oggi se la godono alla faccia nostra, che non sappiamo più cosa raccontare hai nostri figli, che ci stanno vedendo andare alla deriva, perché ormai 50tenni, che nessuno più ci vuole nemmeno a fare lavori di altro genere.

Ma Vi sembra che possiamo lasciare hai nostri figli una schifezza del genere, questo è il loro futuro ???

Bhè io mi vergogno di aver contribuito ad aver peggiorato la condizione di vita delle nostre famiglie, pensando negli anni che se si faceva così la nostra vita e quella degli altri sarebbe migliorata.

Non Vi sembra che sia giunto il momento che ci venga data una risposta ???

Anonimo ha detto...

I colleghi romani ci possono far sapere come e' nandata ò'assemblea? Cosa dice il Sindacato^ Le cause individuali sono partite? Se no, quando partiranno?
Dobbiamo pensare a reuperare il lavoro ma anche tutti i soldi che ci hanno rubato. Troppo tempo e' passato e di soldi non se ne vedono.

Anonimo ha detto...

Non Vi sembra che sia giunto il momento che ci venga data una risposta ???

07 giugno 2011 23:59

caro collega mi sembra,mi sembra doveroso fare qualcosa per uscire al piu' presto da questo incubo.
Troppo tempo,troppo buoni siamo stati fino ad ora. Svegliamoci! Diamoci e diamo una mossa a tutti quanti: Governo Commissari, Sindacati.!

Anonimo ha detto...

E' ora che tutti mandiamo e-mail per avere informazioni ai nostri Sindacati di zona Non aspettiamo la fine dell'estate e gli eventi...
Occorre fare pressione al Ministero..
Delle riunioni fatte e la strategia da adottare ???????
Nulla..vergogna...

Anonimo ha detto...

Della riunione a Roma di martedi 7 giugno si sa qualcosa ?

Anonimo ha detto...

Uno schifo generale.....nessuno dà informazioni.....nessuno che, dopo 2 anni, porti questa vertenza a risoluzione.....bruciamolo questo paese di merda.....

Anonimo ha detto...

S.....e all' megghje muert ce' tine

Anonimo ha detto...

Eutelia-Agile, si dilatano i tempi per i bandi
Ancora nulla di fatto sulla data di pubblicazione. A frenare la decisione anche le nuove istruzioni inserite nel decreto sviluppo. Irritazione da parte della cordata Cloud Italia-Tbs interessata ad entrambe le società
Si allungano i tempi dei bandi per Eutelia e Agile. A scriverlo Milano Finanza. Secondo il quotidiano finanziario i commissari straordinari, Francesca Pace, Daniela Saitta e Gianluca Vidal, che ieri hanno preso parte alla riunione del comitato di sorveglianza presso il ministero dello Sviluppo economico, sarebbero “preoccupati – puntualizza MF – per il continuo slittamento della pubblicazione dei bandi dovuto anche alle istruzioni sul tema inserite nel decreto sviluppo approvato dal governo”.
Il rischio – analizza il quotidiano – è che il valore del gruppo vada pericolosamente calando. Il rinvio sta irritando la cordata Cloud Italia- Tbs, interessata ad entrambe le società ma potrebbe allontanare anche altri, come Tiscali, Infracom, DT o Almaviva, che stanno studiando il dossier.

Anonimo ha detto...

Più chiaro di così, di Noi a nessuno frega, Sindacati compresi.

Grazie a Tutti !!!

Anonimo ha detto...

CIG, costa caro al datore di lavoro omettere i criteri di rotazione

La Corte di Cassazione fa propria la posizione espressa nel 2000 dalle Sezioni Unite per riaffermare le conseguenze derivanti dalla omessa comunicazione dei criteri di rotazione da parte del datore di lavoro alle oo.ss..E’ costante la giurisprudenza della Corte di Cassazione, suffragata dalla sentenza espressa dalla Sezioni Unite nel 2000 (sentenza n, 302), laddove si afferma chiaramente il contenuto degli obblighi gravanti sul datore di lavoro in caso di ricorSo alla CIGS per l’attuazione di un programma di ristrutturazione, riorganizzazione o conversione aziendale comportante una temporanea eccedenza di personale.Nello specifico, si deve ritenere illegittimo il provvedimento di sospensione dell’attività lavorativa qualora il datore di lavoro non comunichi alle organizzazioni sindacali, ai fini dell’esame congiunto, gli specifici criteri, anche diversi dalla rotazione, che consentono di individuare i lavoratori da sospendere.I lavoratori interessati possono COSì rivolgersi al Giudice ordinario, in via incidentale, per ottenere la condanna del datore di lavoro al pagamento della retribuzione e non integrata.
Nel caso di specie, dunque, i Giudici della Corte di Cassazione ritengono corretta la posizione espressa in sede di Appello che aveva condannato il datore di lavoro in quanto aveva comunicato criteri del tutto generici, non specificati, ne’ in sede di prima comunicazione alle organizzazioni sindacali, né in una successiva fase.Nessun valore (sanante) poteva altresì essere attribuito al contenuto di accordi sindacali aziendali intervenuti tra le parti in tal senso, ma solo dopo avere sospeso i lavoratori dal lavoro.
(Cassazione civile Sentenza, Sez. Lav., 31/05/2011, n. 12056)

Anonimo ha detto...

ammazza tutta stà gente interessata a comprare sta banda de matti??? e dove stanno????

Anonimo ha detto...

ma se il valore del gruppo cala,sara' meglio per chi compra c'e' qualcosa che non torna

Anonimo ha detto...

S.....e all' megghje muert ce' tine

+++++++++

che significa ???


.....l'Italia è unita,ma i dialetti,per fortuna,sono ancora diversi......

Anonimo ha detto...

ma se il valore del gruppo cala,sara' meglio per chi compra c'e' qualcosa che non torna

Fanno interessi di Amici di Amici...aspettano che compri a chi fa comodo allontanando la concorrenza ,mentre i commissari incassano ogni mese che passa 30.000 Eurini a Cranio pensando dove andare in vacanza alla faccia nostra.....Cosa hanno fatto in tutto questo periodo di incarico.......NULLA NULLA..minimo amministrativo...........sindacale.

Anonimo ha detto...

Eutelia-Agile, si dilatano i tempi per i bandi
Ancora nulla di fatto sulla data di pubblicazione. A frenare la decisione anche le nuove istruzioni inserite nel decreto sviluppo
Si allungano i tempi dei bandi per Eutelia e Agile. A scriverlo Milano Finanza. Secondo il quotidiano finanziario i commissari straordinari, Francesca Pace, Daniela Saitta e Gianluca Vidal, che ieri hanno preso parte alla riunione del comitato di sorveglianza presso il ministero dello Sviluppo economico, sarebbero “preoccupati – puntualizza MF – per il continuo slittamento della pubblicazione dei bandi dovuto anche alle istruzioni sul tema inserite nel decreto sviluppo approvato dal governo”.
Il rischio – analizza il quotidiano – è che il valore del gruppo vada pericolosamente calando. Il rinvio sta irritando la cordata Cloud Italia- Tbs, interessata ad entrambe le società ma potrebbe allontanare anche altri, come Tiscali, Infracom, DT o Almaviva, che stanno studiando il dossier.

10 giugno 2011
di F.Me.

Anonimo ha detto...

Fias.
olè anche il Fias kaput, avevamo dubbi? Ma non era meglio fallire, che sopportare questo stillicidio. Senza contare che qualcuno crede ancora di rientrare al lavoro.
I sogni finiscono all'alba, ed è già pomeriggio.
saluti.

Anonimo ha detto...

Fias.
olè anche il Fias kaput, avevamo dubbi? Ma non era meglio fallire, che sopportare questo stillicidio. Senza contare che qualcuno crede ancora di rientrare al lavoro.
I sogni finiscono all'alba, ed è già pomeriggio.
saluti.
===
I sogni finiscono all'alba:dal pomeriggio all'alba è ancora lunga.Pensavo fosse almeno sera.....

Anonimo ha detto...

eh, no. Hanno fatto e parecchio... e' una banda di criminali. ma la magistratura che fa??


Fanno interessi di Amici di Amici...aspettano che compri a chi fa comodo allontanando la concorrenza ,mentre i commissari incassano ogni mese che passa 30.000 Eurini a Cranio pensando dove andare in vacanza alla faccia nostra.....Cosa hanno fatto in tutto questo periodo di incarico.......NULLA NULLA..minimo amministrativo...........sindacale.

Anonimo ha detto...

Fias.
olè anche il Fias kaput, avevamo dubbi? Ma non era meglio fallire, che sopportare questo stillicidio. Senza contare che qualcuno crede ancora di rientrare al lavoro.
I sogni finiscono all'alba, ed è già pomeriggio.
saluti.
-----------------------------------
Ennesima bastardata.
Ora che si avvicina la vendita, recedono le aziende sostenitrici !! della serie e' meglio toglierci questo fardello.
Alla faccia dei lavoratori.

Anonimo ha detto...

Un mio amico funzinario Unicredit di milano, aveva 2 anni 1/2 fa una cartella sul desktop del suo portatile aziendale denominata Eutelia,alla mia domanda incurisito dal fatto che si interessasse ad Eutelia lui ha risposto in maniera vaga che era un caso di interessante da studiare,col c...o sono 3 anni che Unicredit studia il caso Eutelia quando c...o si decidono a concludere l'affare includendo anche noi di Agile!!!