lunedì 13 settembre 2010

EX EUTELIA-AGILE:FIOM,5/10 NUOVO INCONTRO,PRONTI MANIFESTARE

ROMA, 13 SET - La riunione sulla vertenza Agile (ex Eutelia) al ministero dello Sviluppo Economico si e' conclusa con la ''presa di impegni da parte del governo'' e con ''la messa in piedi di un tavolo tecnico, anche con le regioni, che entro il giro di due settimane dovra' produrre dei risultati''. L'aggiornamento, con la riconvocazione delle parti, e' stata fissata al 5 ottobre.

E' quanto ha affermato, al termine della riunione, la segretaria nazionale della Fiom-Cgil, Laura Spezia, che ha aggiunto ''c'e' stato un passo avanti nel senso degli impegni presi, pero' noi misuriamo i risultati''. Quindi ''potrebbe essere possibile un'iniziativa nazionale significativa'', ha sottolineato Spezia, ''una manifestazione per fare pressione'', ha spiegato il coordinatore nazionale della Fiom-Cgil, Fabrizio Potetti, che verrebbe in caso organizzata in concomitanza del tavolo del 5 ottobre. (ANSA).

39 commenti :

Anonimo ha detto...

ROMA, 13 SET - La riunione sulla vertenza Agile (ex Eutelia) al ministero dello Sviluppo Economico si e' conclusa con la ''presa di impegni da parte del governo'' e con ''la messa in piedi di un tavolo tecnico, anche con le regioni, che entro il giro di due settimane dovra' produrre dei risultati''. L'aggiornamento, con la riconvocazione delle parti, e' stata fissata al 5 ottobre.

HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA.

L'ennesima presa per i fondelli.

Anonimo ha detto...

no no stavolta ci sistemano

Anonimo ha detto...

Si, per le feste!

-81 giorni a Natale!

Anonimo ha detto...

Due settimane, che bello !!!!

Finalmente si torna alla normalità.

Anonimo ha detto...

Mi sembra di capire che non ci crede più nessuno.

MA COME MAI !!!!

Anonimo ha detto...


Mi sembra di capire che non ci crede più nessuno.



Eh mi sai che hai capito male o non hai capito.

Noi crediamo che ancora una volta ci hanno preso per il cul...

Anonimo ha detto...

si, ci sistemano per le feste...
Complimenti al sindacato che non ha le p...e
Dimettetevi: dai primi interlocutori fino alle RSU di sede. Sapete solo organizzare manifestazioni e pulmann.
Il 23 settembre i commissari chiederanno altre CIGS e il tutto si fermerà ancora.
E intanto fanno passare un altro mese.

Anonimo ha detto...

Lo dicevo io che tanto sarebbe stata l'ennesima sceneggiata, ognuno a recitare il proprio ruolo.
Ma non vi preoccupate chi si è persa questa puntata tra un mese potra vedere la replica.
E non vi preoccupate che con queste repliche si andra avanti ancora per un po', conviene a tutti ministero, sindacati tranne che a noi. Ma noi non possiamo protestare se il film non ci piace, noi dobbiamo solo avere fiducia nel sindacato e nelle istituzioni e una volta che tutti loro avranno soddisfatto le loro voglie, finalmente ci lasceranno perdere e magari ci daranno un po di cassa integrazione.
Scusate ma questo è quello che penso di tutta questa merda.

Anonimo ha detto...

SINDACATI MA CHE CA**O SONO STI SCARNI COMUNICATI!!!
VOGLIAMO PIU' TRASPARENZA. CHE CAVOLO VI SIETE DETTI???

Anonimo ha detto...

SINDACATI MA CHE CA**O SONO STI SCARNI COMUNICATI!!!
VOGLIAMO PIU' TRASPARENZA. CHE CAVOLO VI SIETE DETTI???
====

Tradotto in italiano:non c'è più niente da fare, prendiamo più cigs possibile e poi si vedrà. Le manifestazioni servono solo alla politica (?) del asindacato.

Anonimo ha detto...

17:22 EX EUTELIA-AGILE: UILM; RIUNIONE UTILE, MA RESTANO TIMORI

(ANSA) - ROMA, 13 SET - ''Un incontro utile se non altro perche' i temi sollecitati alla presidenza del Consiglio sono stati discussi e approfonditi, ovviamente rimangono forti le preoccupazioni relative al possibile rimpiego su numeri importanti dei lavoratori Agile''. E' quanto hanno affermato Adolfo Rocchetti ed Enrico Azzaro della Uilm nazionale, in merito alla vertenza dell'Agile (ex Eutelia).

Anonimo ha detto...

EX EUTELIA-AGILE:FIOM,5/10 NUOVO INCONTRO,PRONTI MANIFESTARE (2)


(ANSA) - ROMA, 13 SET - In particolare, il tavolo oltre a ''verificare i nodi attraverso cui Agile puo' mantenere il lavoro'', deve, ha puntualizzato la sindacalista, far emergere ''quali sono gli investimenti in information technology che le regioni vogliono fare'', visto che ''le regioni non possono stare li' a fare il pesce nel barile''. Intanto il governo si e' impegnato a far si' che ''si sblocchi il fondo di garanzia'', ''a verificare la possibilita' di partecipare ai bandi pubblici'', per un'azienda come Agile. Se infatti, ha spiegato Spezia, da una parte ''i bandi pubblici non sarebbero aperti alla aziende insolventi, e' pero' anche vero che l'Agile e' in amministrazione straordinaria e c'e' quindi l'obiettivo di far lavorare''. Un altro punto della discussione ha riguardato la partecipazioni delle Regioni che, ha evidenziato, ''a partire da oggi siederanno stabilmente al tavolo''. (ANSA).

Anonimo ha detto...

Ancora alta l'illusione che il Ministero/Governo risollevi le sorti di questa azienda.
Possibile non si riesca a stare con i piedi per terra, vista la lunga esperienza aziendale, da considerare pertanto che esistono leggi di mercato circa le gare/commesse eventuali, problemi di liquidità per partecipare alle gare e quant'altro.
Poi viene da chiedersi, azienda insolvente da Aprile Amm.ne Str.ria da Luglio ed alla data di ieri 13 Settembre si rende necessario aggiornare la riunione ulteriore al 5 Ottobre; non si potevano gestire prima i nodi cruciali della vicenda per partire da subito e cominciare ad aggredire il mercato con la speranza di rinnovare le vecchie commesse e portarne a casa altre???

Anonimo ha detto...

ma invece per i poveracci che sono in CIGS , si prorogherà la data , o no, o direttamente la mobilità; questo è tuttora un argomento che può riguardare un tavolo di discussione tra governo e sindacati o no? Si sà qualcosa seppure di approssimativo?grazie

Anonimo ha detto...

e se manifestassio contro il sindacato, speculatore ed opportunista pro domo sua?

Anonimo ha detto...

Credevo che la nostra vicenda avesse già assunto le tinte di un buon legal thriller, ma ora credo che la cosa stia debordando verso un modesto psico thriller di serie b.

Ieri comincio ad avere il timore che si sia consumata l'ennesima pagliacciata.

Ma come, sono mesi e mesi, incontri ed incontri in cui vengono invitate anche le Regioni, che vengono sollecitate a partecipare al tavolo di questa maledettissima crisi, e solo ieri, si arriva al punto che è necessario un loro intervento concreto???
E questo per il sindacato è un passo in avanti, un passo concreto?

E poi, scusate, colmo dei colmi, tra gli assenti importanti di ieri c'erano proprio le regioni!!! Ad esempio la Regione Lazio!!!

Io francamente rimango allibito ...

Anonimo ha detto...

Io mi sono reso conto di una cosa dopo tutto questo tenmpo e quello che abbiamo vissuto.

CHE A NESSUNO, E DICO NESSUNO, GLI PUO' FREGARE QUALCOSA DI QUELLO CHE CI STA ACCADENDO, I SINDACATI CI SONO PERCHE' RECUPERERANNO CIRCA 2 MILIONI DI EURO.

Il resto sono solamente balle.

Di come noi sbarchiamo il lunario non interessa a nessuno, e nemmeno quali possono essere le conseguenze psicologiche di molti di noi abituati per anni a fare il proprio mestiere senza mai fiatare.

Grazie a tutti, anzi a nessuno !!

Anonimo ha detto...

Assemblea di Roma,resoconto:
Premessa...massimo numero raggiunto ben 51 presenti...solo perchè vi hanno pagato il rimanente 30% oppure perchè tutti siete convinti che c'è qualcosa di meglio da fare??? Ma allora non state qui sul blog a scrivere tutta quella marea di cazzate che si leggono oppure a recriminare su cosa si fà,cosa non si fà e dov'è il sindacato anzi a proposito naturalmente presenti i soliti noti sindacalisti e mi chiedo dove sono gli altri che sono velocissimi quando si deve essere presenti al tavolo delle trattative??? Commissari poco propensi al salvataggio e ripresa aziendale,solo 6 dirigenti rimarranno (per me ancora troppi!!!!) altre persone (300??) in cassa e probabile perdita di ulteriori commesse (banca italia??) causa mancati pagamenti fornitori e certificazioni....il futuro sembra molto roseo e voi??? Ripeto in assemblea solo 51 presenze gli altri a lavorare (ahahahaha) per l'azienda oppure a farsi gli affari loro e poi criticare....SVEGLIAAAAA siamo morti !!!!

Anonimo ha detto...

La FIOM CGIL potrebbe acquisire tutto il gruppo EUTELIA/AGILE investendo i due milioni di euro che dovrebbe incassare dalle insinuazioni al passivo. Diventerebbe anche questa una operazione senza precedenti:
il primo sindacato in possesso di 14.000 Km di fibra ottica da insinuare nel....

Anonimo ha detto...

Ripeto in assemblea solo 51 presenze gli altri a lavorare (ahahahaha) per l'azienda oppure a farsi gli affari loro e poi criticare....SVEGLIAAAAA siamo morti !!!!
=====

Credo che la gente è stufa di lavorare per la gloria, e preferisce la cigs, per avere un reddito sicuro,ancorchè più basso.
Ve lo posso assicurare

Anonimo ha detto...

perchè sto sindacato ha bello che stufano ... e per questo viene abbandonato.

poca chiarezza, giorni e giorni di silenzi, non si sa che intenzione ha, per l'ex art.28, non lotta per l'unificazione con Eutelia e cmq non si sa bene che strada vuole prendere visto che si ostina al rilancio, negando così la possibilità di lavorare anche a quei pochi che potrebbero essere venduti ... bah!

Anonimo ha detto...

perchè sto sindacato ha bello che stufano ... e per questo viene abbandonato.
===

Inoltre nessuna informazione sui stipendi di agosto e,oramai,anche di settembre.E neppure dei buoni pasto. Il sindacato non chiede più niente ai commissari. E poi pretendono la massima partecipazione alle assemblee e nell piazze.

SIAMO SOLI!

Anonimo ha detto...


Credo che la gente è stufa di lavorare per la gloria, e preferisce la cigs, per avere un reddito sicuro,ancorchè più basso.
Ve lo posso assicurare



Io credo invece che tu parli di CIGS senza sapere cosa essa sia, tu non ci sei mai stato in CIGS.
Io, che invece che ho conosciuto la CIGS in Getronics (11 mesi), ben mi guardo dall'invidiare i miei colleghi.
In quanto al reddito sicuro, perche' non ne parli con un collega in CIGS ?

Scopriresti che anche loro sono fermi al mese di luglio e che il misero assegno di CIGS e' tutto fuorche' un reditto sicuro.

Comunque perche' non fai richiesta volontaria di andare in CIGS? Presto saranno attivate le richieste dei Commissari e i volontari sono ben apprezzati.

Anonimo ha detto...

Un altra chiamata inutile alla manifestazione per il 5/10 saremo i soliti 4 gatti come ieri. I miei complimenti a tutti i colleghi che non hanno partecipato.
Statevene comodi a casa ci pensiamo noi, i soliti, a manifestare e lottare.

Anonimo ha detto...

PUGLIA: GOVERNO NAZIONALE LASCIA SOLO LAVORATORI AGILE-EUTELIA


Bari, 15 settembre 2010 - Ancora interlocutorio il confronto tra governo e sindacato sul futuro dei lavoratori di Agile - Eutelia. "Dopo mesi di confronto - spiega l´assessore al Welfare Elena Gentile - il tema della sopravvivenza dell’azienda non ha ottenuto di fatto alcuna risposta in merito alla possibilità di prorogare le importanti commesse pubbliche in corso, sulla legittimità della partecipazione a bandi pubblici per le aziende in amministrazione controllata e sulla attivazione in tempi rapidi del fondo di garanzia istituito dal governo Prodi . Ieri al capezzale delle aziende lasciate da mesi senza alcuna risposta il governo chiama le regioni con la poco celata intenzione di trasferire sui territori il destino dei lavoratori". L’esecutivo regionale pugliese, come sempre, farà la sua parte intervenendo al tavolo nazionale proposto e sostenuto dall’assessorato al welfare: “Intendiamo svolgere un ruolo attivo di proposta, ma anche di verifica delle procedure eventualmente indicate dal Ministero perché nessuno fugga dalle sue responsabilità e affinchè ciascuno svolga fino in fondo il compito a cui è chiamato – sostiene l’assessore Elena Gentile - il 5 ottobre, dunque, saremo a Roma a quel tavolo per contribuire a rendere meno nebuloso il quadro della vertenza che interessa circa 1.800 lavoratori di cui 500 pugliesi”.

Anonimo ha detto...

Scopriresti che anche loro sono fermi al mese di luglio e che il misero assegno di CIGS e' tutto fuorche' un reditto sicuro.
====

A detta di chi è in cigs:è vero che sono in ritardo di 2 mesi,ma è anche vero che d'ora in poi abbiamo l'assegno garantito mensilmente.

Inoltre,ho notato che chi si lamenta della cigs, sono quelli che hanno (avevano) uno stipendio superiore ai 2000 euro.
Quelli che hanno (avevano) uno stipendio di 1300 euro, sono contetntissimi di stare in cigs e non rientrerebbero per non avere lo stipendio.

Anonimo ha detto...

A me sembra che le dichiarazioni dell'assessore della Regione Puglia siano di tutt'altro avviso rispetto a quelle del sindacato ...
L'assessre parla chiaramente di un nulla di fatto!

Anonimo ha detto...

Per il collega che ha detto che alla manifestazione c'era solo lui e altri 3 gatti. Ma pensi veramente che se ci fossero state altre 100 persone, lì davanti, sarebbero cambiate le cose?
Ingenuo...

Anonimo ha detto...

A me sembra che le dichiarazioni dell'assessore della Regione Puglia siano di tutt'altro avviso rispetto a quelle del sindacato ...
L'assessre parla chiaramente di un nulla di fatto!
==

Ognuno porta acqua al suo mulino.E' evidente che il sindacato spaccia per vittoria, quello che in realtà non è.

Ma la gente non è scema!

Anonimo ha detto...

Quelli che hanno (avevano) uno stipendio di 1300 euro, sono contetntissimi di stare in cigs e non rientrerebbero per non avere lo stipendio.

15 settembre 2010 10:29
-----------------------------------
Ma che ca..o stai scrivendo!!! ma come ti permetti di dire delle cretinate simili, ma come puoi interpretare tu, cio' che pensa un altra persona, ma cosa ne sai tu di quelle che sono le ansie, le paure, lo stress di chi si e' trovato in questa situazione di m...da, senza colpe!!!!

Anonimo ha detto...

Ancora una volta devo intervenire per dire che siamo tutti,dico tutti, in un situazione orribile.
Non dividiamoci, certo in questa sfiga la CIGS e' meglio.
Il nostro fine rimane pero' il lavoro retribuito per tutti. Se dobbiamo ancora lottare, facciamolo. Ci vogliono prendere per sfinimento e divisione.
Possiamo farcela! Dai!!!

Anonimo ha detto...

La FIOM CGIL potrebbe acquisire tutto il gruppo EUTELIA/AGILE investendo i due milioni di euro che dovrebbe incassare dalle insinuazioni al passivo. Diventerebbe anche questa una operazione senza precedenti:
il primo sindacato in possesso di 14.000 Km di fibra ottica da insinuare nel....
-----------
non sarebbe mica male l'idea: proviamo a chiederlo ai sinda

Anonimo ha detto...

La FIOM CGIL potrebbe acquisire tutto il gruppo EUTELIA/AGILE investendo i due milioni di euro che dovrebbe incassare dalle insinuazioni al passivo. Diventerebbe anche questa una operazione senza precedenti:
il primo sindacato in possesso di 14.000 Km di fibra ottica da insinuare nel....

------------------------------------

non sono un po' troppi 2 milioni di euro???

Anonimo ha detto...

Per il collega che ha detto che alla manifestazione c'era solo lui e altri 3 gatti. Ma pensi veramente che se ci fossero state altre 100 persone, lì davanti, sarebbero cambiate le cose?
Ingenuo...
Sono uno che non molla mai altro che ingenuo non mi faccio 12 ore di viaggio tra andata e ritorno solo per fare una gita turistica a Roma. Con questi ragionamenti sicuramente andremo lontani ho capito sei uno di quelli rimasti a casa. Lascia perdere non ti disturbare per il 5/10 organizzati una scampagnata fuori porta.
Oltre a tutte le varie cause anche questi atteggiamenti ci hanno portato a questa situazione e anche perchè abbiamo fatto manifestazioni da...impiegati e non da operai incazzati.

Anonimo ha detto...

Il ministero rimane spiazzato da questa impostazione e afferma che studiera’ la questione

Coordinamento: da parte del coordinamento viene posta al Ministero la necessita’ che Agile ritorni
in Eutelia per avere una qualche possibilita’ di sviluppo
Il Ministero esprime la sua impossibilita’ di intervenire in un contesto dove due distinti tribunali
hanno decretato l’insolvenza di Agile e Eutelia, dovrebbe essre un terzo tribunale a decidere il
rientro.

Commissri: la Procura della Repubblica sta gia’ indagando sulla cessione del ramo d’azienda da
Eutelia ad Agile, se verra’ dimostrato il reato la cessione viene annullata

Regioni. Intervengono i rappresentanti delle regioni Toscana, Piemonte, Puglia, Veneto
Le loro dichiarazioni non vanno piu’ in la’ di una disponibilita’ a partecipare ad un tavolo con il
Ministero e le parti sociali.

Un plauso da parte dei Commissari alla regione Toscana per la puntualita’ con cui ha pagato tutte le
commesse

Viene indicato il 5 ottobre come prossimo appuntamento presso MSE

Il 23 settembre incontro al Ministero del Lavoro per la richiesta di nuova CIGS

Anonimo ha detto...

Agile-Eutelia: si torni alla Presidenza del Consiglio
Alessandra Tibaldi
Il tavolo convocato questa mattina presso il Ministero dello Sviluppo Economico per costruire provvedimenti utili alla ripresa delle attività industriali si è concluso con un nulla di fatto ed è stato aggiornato al prossimo 5 ottobre. E come poteva essere altrimenti? Il Ministro deputato a lavorare alle possibili soluzioni, secondo le conclusioni del tavolo presso la Presidenza del Consiglio dello scorso 4 agosto, è lo stesso che manca all'appello ad oltre 134 giorni, come ricorda ogni giorno IDV, tanto da indurre lo stesso Capo dello Stato ad una sollecitazione istituzionale in tal senso. E intanto è passato più di un mese ed i problemi sono ancora lì: i flussi di cassa insufficienti a pagare regolarmente gli stipendi (a chi non è in CIGS) e il Durc mese per mese, senza il quale non si possono mantenere le commesse pubbliche e private che si stanno esaurendo;la difficoltà ad accedere a fidi bancari, il blocco dei pagamenti da parte dei committenti, il contenzioso tra Agile ed Eutelia, le rescissioni di contratto che nel frattempo sono avvenute, la richiesta avanzata dai Commissari e in discussione presso il Ministero del Lavoro il prossimo 23 settembre, di mettere in Cassa Integrazione tutti i 1485 lavoratori.
IDV ha seguito questa vicenda sia sul piano industriale che giudiziario, e pensa che non si possano più prendere in giro centinaia di lavoratori prima truffati dai loro datori di lavoro e poi sfiancati da mesi trascorsi senza reddito, e dalla totale incertezza sulle loro prospettive occupazionali.
Non è più consentito a nessuno perdere tempo.
Per questo chiediamo di ricondurre la vicenda presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri affinchè si tamponi la quotidiana emorragia di commessse, si rimuovano gli ostacoli amministrativi che impediscono oggi il regolare pagamento delle spese del personale e la possibilità di partecipare alle gare per acquisire nuove linee di attività, si trovino nuovi soggetti imprenditoriali capaci di garantire una prospettiva occupazionale ai lavoratori e alle lavoratrici interessate.

Anonimo ha detto...

Mi chiedo come è possibile che Eutelia commissiarata sta acquisendo (per fare attività informatiche) la società GEIT già di proprietà di un Landi anzichè far lavorare quelli di Agile....ed inoltre i nostri ex (amici) custodi si sono opposti all'ultimo minuto all'art.28. C'è qualcosa che puzza!!!!!!! e naturalmente solo la Fiom se ne è accorta....che si faccia una denuncia ufficiale della situazione

Anonimo ha detto...

E dopo un anno di lotte e casini vari siamo arrivati alla cigs per tutti. Bel risultato!!!

Anonimo ha detto...

La cosa da ridere dell'accordo è la rotazione dei tre mesi. Ma uno che è in cigs e quindi ha un reddito sia pure minimo gli conveniene rientrare e rischiare concretamente di non percepire lo stipendio visto che in cassa non ci sono soldi sarebbe un paradosso.Ci penserò prima di rientrare.