martedì 12 gennaio 2010

Il governo del niente

Ieri, 11 gennaio, si è tenuta la prima udienza presso il tribunale di Roma riguardo la procedura art.28, comportamento antisindacale, per la cessione del ramo d'azienda Agile.
Eutelia si è presentata nella persona del suo presidente Pizzichi e relativi avvocati.
La seduta è consistita semplicemente nel dopositare altra documentazione. Il giudice si è poi riservato di leggere, valutare e quindi sentenziare. Non c'è ancora una data per la prossima udienza.

....e intanto?.....

Dopo la nomina dei tre "moschettieri" giudiziari i riflettori sulla vertenza Agile si stanno affievolendo.
Questo non deve accadere.
I sandacati si stanno ancora crogiolando per la battaglia vinta al primo round presso il tribunale per il commissariamento, ma andando avanti di questo passo si rischia poi di perdere la guerra.
Bisogna fare pressione sia sui custodi nominati che sulla Presidenza del consiglio per il pagamento delle spettanze arretrate, anche se parzialmente, e il recupero delle commesse perse.

Le esortazioni di Claudio Scajola, prima, e Gianni Letta, poi, presso i clienti pubblici e privati di Agile sono rimaste in pratica "lettere morte".
E' da chiedersi come sia possibile che sollecitazioni messe nero su bianco di esponenti di prima linea del governo italiano siano completamente inerti ed inefficaci, riferendosi in particolar modo alle commesse RAI e Camera dei deputati.

I sacrifici fatti dai lavoratori Agile per spostare il tavolo della vertenza dal Ministero dello sviluppo alla Presidenza del consiglio e per la nomina dei tre custodi non devono e non possono rimanere vittorie fini a se stesse.
Adesso che i signori "Omega" sono stati messi per il momento da parte, è il momento di incidere con piu forza sulle istituzioni per dare una svolta definitiva alla vicenda.
Questo ruolo spetta soprattutto alle OOSS che stanno vivendo un momento di stallo ingiustificato.
I presidi delle diverse sedi, cosi come sono stati originariamente ideati, in questa fase della vertenza, non hanno piu quella forza di attrazione mediatica sufficente per fare pressione sulle istituzioni preposte.
Bisogna a questo punto mediare tra le esigenze dei lavoratori e dei custodi giudiziari e contemporaneamente fare pressioni sulla Presidenza del consiglio per trovare una via veloce per il sostentamento al reddito dei dipendenti.

42 commenti :

Anonimo ha detto...

Crack Agile-Eutelia: tutta colpa dei giornalisti?
di m.c. - f.b.

«Il processo di revisione del piano finanziario di Eutelia è stato ritardato dalle vicende legate alla cessione ad Agile del ramo IT, con i loro riflessi negativi per Eutelia, relativi sia all'inagibilità delle sedi Eutelia di Roma, Milano e Torino, oltrechè alla pesante campagna mediatica negativa sofferta».

E’ quanto si legge in un comunicato stampa della società aretina diffuso a seguito delle richieste della Consob dal momento che l’azienda, a causa del suo stato di crisi economico finanziaria, ha l’obbligo di comunicazioni mensili sui suoi piani industriali e di ristrutturazione del debito.

Non le scelte azzardate, quindi, non l’imprenditoria in mano a finanzieri senza scrupoli, sarebbero alla base della crisi che sta mettendo in ginocchio centinaia di famiglie, ma la “pesante campagna mediatica”. Tutta colpa dei giornalisti, insomma…

Comunque «La società – si legge ancora nella nota - prevede di pervenire alla definizione della revisione del piano contestualmente all'approvazione del progetto di bilancio dell'esercizio 2009 e di concludere contemporaneamente le negoziazioni con le banche creditrici per la ristrutturazione del debito finanziario».

Nella precedente e analoga nota di dicembre Eutelia segnalava alla Consob e al mercato come con il contratto di cessione di ramo d’azienda al Gruppo Omega, fossero stati oggetto di passaggio debiti finanziari per 6,7 milioni, e debiti tributari scaduti per 19,1 milioni. Infine la società Omega, in due diversi momenti, ha preso in capo anche debiti commerciali per 13,5 milioni complessivi.

Intanto sul versante del ramo d’azienda ceduto da Eutelia, ovvero Agile ora facente parte del gruppo Omega, domani dovrebbe tenersi a Roma la riunione dei delegati sindacali delle diverse sedi italiane: in agenda dovrebbe comparire la richiesta di commissariamento, che è attualmente sospesa in attesa che il tribunale di Roma si pronunci il prossimo 17 febbraio.

La situazione dei lavoratori ex-Eutelia sarà poi oggetto di una interrogazione al prossimo Consiglio Regionale Toscano (che si terrà oggi e domani), presentata dall’aretino Fabio Roggiolani del gruppo Verdi per Sinistra Ecologie e Libertà.

Anonimo ha detto...

NON STIAMO CONCLUDENDO UN C..ZO!!!!!!
CHE FACCIAMO??? COME MANGIAMO???

Anonimo ha detto...

ma non sarà che la tirano a lungo perchè non ci sono nemmeno i soldi degli ammortizzatori sociali???? Forse è vero , per lavorare bisogna andare all'estero come ha detto una illustre persona al figlio giorni fa...........

Anonimo ha detto...

Dal dizionario online HOEPLI:

presidio
[pre-sì-dio]
s.m. (pl. -di o -dii)

1 MIL Complesso dei soldati collocati in un luogo a scopo di vigilanza e di difesa; guarnigione militare di stanza in un determinato luogo: presidi militari; truppe di p.; il comando del p.
‖ Complesso degli uffici che amministrano un presidio: il visto del p.
‖ Sede di una guarnigione militare: il p. si trova alla periferia della città

Anonimo ha detto...

APRITE GLI OCCHI EX COLLEGHI GETRONICS!!!!
GUARDATE NEI PRESIDI COME SI DANNO DA FARE GLI EX BULL, ANCORA NON VI E' CHIARO del perche?
TRA POCO LO CAPIRETE...........

Mi chiedo cosa ci sarà da capire...
le aziende sono fatte da uomini,nel nostro caso gli uomini sono sempre gli stessi,e,hanno sempre FALLITO

Anonimo ha detto...

ex collega , facci capire tu il perchè .....

Anonimo ha detto...

Dopo 6 mesi non è cambiato proprio niente, siamo sempre allo stesso piano, e i presidi, non mi sembra aver fatto molto, sul sito di eulav, si para solamente di feste e concerti, e altro, ma degli stipendi sudati e mai arrivatati ormai da 6 mesi, come i rimborsi NIENTE.

Dobbiamo fare rumore e casino, ma in ITALIA, se vuoi fare casino, devi commettere un reato, nonostante abbiamo tutte le ragioni di questo mondo, non riusciamo nemmeno a farsi pagare le nostre retribuzioni, e tutti SINDACATI compresi pensano che siamo tutti Milionari, e possiamo continuare a vivere senza ricevere nulla.

Io domani mi vendo un rene su ebay, perché ormai non ho più niente, dopo 6 mesi ho finito quei pochi soldi che avevo accumulato per far fronte a evenienze particolari.

Grazie ai SINDACATI, allo STATO, e a tutte quelle persone che si sono riempite la bocca con i nostri problemi, e che non glie ne frega assolutamente niente.

VERGOGNATEVI !!!!

Anonimo ha detto...

sono d'accordo con l'ultimo intervento,purtroppo secondo me ,non ci sono neanche gli ammortizzatori sociali se qui non si sbrigano.....

Anonimo ha detto...

a chi non fosse chiaro :L'OBIETTIVO E' ARRIVARE AGIUGNO

Anonimo ha detto...

"a chi non fosse chiaro :L'OBIETTIVO E' ARRIVARE A GIUGNO"

SCUSA A ME NON E' CHIARO, VISTO CHE PER TE LO E', POI GENTILMENTE SPIEGARLO ANCHE A NOI !!!!

GRAZIE !!!

Anonimo ha detto...

Io a Giugno ci arrivo e spero anche di andare oltre, ma se andiamo avanti così, altri non ci arriveranno, perché magari troveranno chi li aspetta fuori casa, e saranno dolori.

Anonimo ha detto...

a chi non fosse chiaro :L'OBIETTIVO E' ARRIVARE A GIUGNO"

SCUSA A ME NON E' CHIARO, VISTO CHE PER TE LO E', POI GENTILMENTE SPIEGARLO ANCHE A NOI !!!!

GRAZIE !!!


La spiegazione è molto semplice,il 16 giugno la cessione Eutelia-Agile sarà irreversibile.

Anonimo ha detto...

...e comunque potevi anche chiederlo ai tuoi amici sindacalisti....e già che ci sei fatti dire cosa succederà domani (13/01) : hanno già stabilito tutto

Anonimo ha detto...

Guardate qua:

http://www.localport.it/eventi/notizie/notizie_espansa.asp?N=55425


il titolo e' crak eutelia-agile. arriva il fallimento?

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

Grazie, per la risposta, l'unico appunto che ti devo fare, NON SONO MAI STATO AMICO DEI SINDACATI, difatti guarda come ci stanno aiutando, io come molti altri aspetto ancora lo stipendio da Agosto, e sono un monoreddito.

Non aggiungo altro mi sembra chiaro che le cose parlano da sole, i sindacalisti, non sono a stipendio Agile, e quindi che gli frega, se noi non prendiamo niente.

Alla fine quando sarò veramente esausto, magari qualche follia la faccio, altro che vendere un rene su ebay come il collega.

Saluti, quelli ve li posso ancora fare, perché non costano niente.

Anonimo ha detto...

...e comunque potevi anche chiederlo ai tuoi amici sindacalisti....e già che ci sei fatti dire cosa succederà domani (13/01) : hanno già stabilito tutto

===================================
Domani, mentre i sindacati decideranno se lasciare l'occupazione delle sedi entro gennaio o febbraio, ci sarà un'udienza al tribunale richiesta dagli avvocati di Massa, oggetto contestazione delle modalità di sequestro, e proposta alternativa di salvataggio o concocordato, ma gestito da LORO!

E i custodi dovranno dichiarare, loro malgrado, che non sono nelle condizioni di lavorare.

E la politica ???

Buona notte

Anonimo ha detto...



La spiegazione è molto semplice,il 16 giugno la cessione Eutelia-Agile sarà irreversibile.


Non e' del tutto vero chi ha firmato la richiesta di impugnativa della cessione non e' vincolato a stringenti date temporali per far partire la causa di reintegro.
In ogni caso, anche per chi non la ha firmata, la casistica giudiziaria lascia ampi margini di discrezione al giudice, o cosi' almeno dice l'avvocato.

Anonimo ha detto...

Losappio incontra custode giudiziario Eutelia-Agile


La Regione ha ribadito, ricevendo assicurazioni, la necessità di un’iniziativa dei custodi tesa a consentire ai dipendenti l’accesso agli ammortizzatori sociali e garanzie per il pagamento degli stipendi arretrati

L’Assessore al Lavoro Michele Losappio ha incontrato ieri mattina il custode giudiziario nominato dal Tribunale di Roma, Avv. Francesca Pace per una ricognizione sulla vertenza Eutelia-Agile. Nell’occasione la Regione ha dichiarato la sua disponibilità a riprendere il cammino del contratto di programma, cammino interrotto dal Gruppo Omega, subentrato ad Agile, con i licenziamenti dei dipendenti e l’inosservanza delle clausole contrattuali. La Regione ha ribadito, ricevendo assicurazioni, la necessità di un’iniziativa dei custodi tesa a consentire ai dipendenti l’accesso agli ammortizzatori sociali e garanzie per il pagamento degli stipendi arretrati.

Anonimo ha detto...

Che Dio ti benedica assessore "Losappio"!

Anonimo ha detto...

Sta avvenendo pure questo :

Disattivazione delle sim aziendali anche per quelle con l'opzione Dual Ram, secondo un criterio ancora non conosciuto ma che potrebbe anche coinvolgere tutti i telefoni.

Anonimo ha detto...

Comunque , guardando i fatti, gli unici che sono stati e saranno pagati e lavoreranno, sono quelli che continuano a stare dal cliente (tranne rare eccezioni e commesse chiuse).
In poche parole tutto il casino fatto è andato unicamente a vantaggio loro! forse perchè sono gli eletti, o sono stati fortunati ad essere al posto giusto al momento giusto???
una cosa è certa , anzi due : oramai nessuno di loro si fa più vedere o sentire ai presidi confidando in qualche "scialuppa di salvataggio" e soprattutto nessuno di loro si è sentito in dovere di condivedere, anche solo in parte, quello ricevuto, con gli ex colleghi che tra l'altro stavano e stanno sacrificandosi anche per loro (sto parlando in generale per la maggioranza, prego le minoraze piccolissime di non sentirsi coinvolte).
Vorrei dire ai miei ex colleghi (quelli che sono dal cliente) che, purtroppo per loro, non sono altro che delle pedine usate per fini di altri e che a breve verranno buttati a mare come tutti noi! del resto molti di queste persone non è che avessero chissà quali capacità anzi........e molti di loro lo sanno benissimo!
Comunque credo che insieme si sarebbe fatto di più, molto di più e soprattutto per più persone; Ma anche questa volta la logica del "si salvi chi può" fregandosene degli altri ha preso il sopravvento". Comunque sta ad ognuno di noi svegliere se svegliarsi al mattino con qualche soldo in più e non avere il coraggio di guardarsi allo specchio oppure vivere tranquilli e sapendo di essersi comportati "onestamente e correttamente".
Poi la ruota della vita gira! chissa che tra breve i fortunati non saranno gli altri???

Anonimo ha detto...

Sta avvenendo pure questo :

Disattivazione delle sim aziendali anche per quelle con l'opzione Dual Ram, secondo un criterio ancora non conosciuto ma che potrebbe anche coinvolgere tutti i telefoni.

============================
anche a me è stata disattivata la sim anche se non ha l'opzione DUAL RAM ( vorrei sapere chi da queste disposizioni visto che i vari Ma... e L.... non sono più al timone oppure ai custodi è scappato qualcosa? )

Anonimo ha detto...

a parte la lotta tra poveri, che non serve a nulla, facciamo la lotta contro i pessimi managers, perchè se ci dividiamo facciamo il gioco loro.

Anonimo ha detto...

Comunque , guardando i fatti, gli unici che sono stati e saranno pagati e lavoreranno, sono quelli che continuano a stare dal cliente (tranne rare eccezioni e commesse chiuse).
In poche parole tutto il casino fatto è andato unicamente a vantaggio loro! forse perchè sono gli eletti, o sono stati fortunati ad essere al posto giusto al momento giusto???

--------
ma che cazzo stai dicendo!!
Io che sono presso un cliente, sono così eletto che l'ultimo stipendio che ho preso è quello di luglio e di rimborsi spese cioè di soldi che ho anticipato per mantenere il cliente anche per te, non se ne parla.
Per cui lascia perdere, non facciamoci la guerra che non serve e usiamo le energie rimaste per uscire da questo merdaio!

Anonimo ha detto...

Notizie dal sindacato e dal tribunale?????

Anonimo ha detto...

grande anonimo delle 14:27! Condivido!E' che in questi momenti è umano perdere di vista l'obiettivo..... e fare il gioco di chi è stato causa di tutto.

Anonimo ha detto...

"Comunque , guardando i fatti, gli unici che sono stati e saranno pagati e lavoreranno, sono quelli che continuano a stare dal cliente (tranne rare eccezioni e commesse chiuse)."
anche io sono dal cliente e l'ultimo stipendio preso e' quello di luglio in piu' ho 2.100 € di rimborsi non ancora ricevuti. non spariamo cose non vere che servono solo a dividerci.

Anonimo ha detto...

Volevo rispondere al collega che è ancora dal Cliente.
Ma te lo ha chiesto qualcuno di rimanere dal Cliente?
Hai avuto rassicurazioni che non sarai buttato fuori?
E potrei farti altre domande ma mi dilungherei molto.
Se tu come me sei fermo allo stipendio di Luglio 2009 forse avresti dovuto fermarti come me.
A maggior ragione se il "tuo cliente" è un ente pubblico! E come te dovevano farlo anche altri che stanno lavorando.
Ti spiego: siccome la maggior parte dei nostri clienti sono enti pubblici, probabilmente avremmo guadagnato qualche mese temporale e avremmo scardinato prima i vari Ministeri e la Presidenza del Consiglio.
Tutto quello che invece è successo è esattamente il contrario di quello che avevano detto i sindacati e cioè mantenere i Clienti al minimo servizio di continuità per non far sì che gli stessi vadano via prima.
Risultato: i Clienti se ne sono andati lo stesso fregandosene delle raccomandazioni delle più alte cariche istituzionali.
Conclusione: è stata una decisione sbagliata. Se tutti quanti ci fossimo fermati avremmo scatenato più odience.
Concludo dicendo al collega, che è ancora presso il cliente, che non sta salvando gli altri ma forse neanche se stesso: auguri.

Anonimo ha detto...

Caro aninomo delle 16.33, continui ad attaccare stupidamente delle persone che sono messe esattamente come te, e che stanno cercando di fare quanto in loro potere per non far perdere anche l'ultimo barlume di speranza anche a chi, come te, continua ad offenderli.
Se tutti si fossero fermati come dici tu, sai cosa sarebbe successo? che avremmo perso tutte le commesse già 3 mesi fa, e ora l'azienda sarebbe fallita e basta.
Certo, per molti forse sarebbe stato meglio...

Anonimo ha detto...

Caro anonimo delle 16.53 forse non hai letto attentamente il mio post.
La differenza è che tu stai lavorando e spendendo i tuoi soldi per una guerra che TU non potrai mai deciderne quali saranno gli effetti.
Ti ripeto che con il tuo lavoro tu non stai salvando proprio nessuno, nè la tua commessa, nè i tuoi colleghi: rileggiti il mio post.
Si, poteva darsi che saremmo falliti prima ma almeno tu non ci avresti rimesso i tuoi soldi (che non credo che ti saranno restituiti) mentre 3 mesi fa avremmo bloccato molti enti pubblici (Camera dei Deputati, ecc.). E forse con qualche risultato (visto che la politica e il sindacato generale ci snobba). Non ti sembra?

Anonimo ha detto...

EX EUTELIA, OK BIPARTISAN PER CONTRATTI CON P.A. TOSCANE E COMMISSARIARE GRUPPO AGILE

Approvata all’unanimità la mozione a firma Roggiolani (Verdi-SeL), Ricci (Pd) e Giovannini (SD-SeL). Roggiolani: “il vero capitale è la professionalità dei lavoratori che operano anche in Regione”. Il vicepresidente Gelli informa sulla criticità dei rapporti contrattuali, che per ora restano validi anche se l’azienda viola le regole

La Regione Toscana si impegna, con una mozione votata all’unanimità, a dare impulso alla continuità delle prestazioni professionali dei lavoratori ex-Eutelia, adesso passati al gruppo Agile-Omega, che operano all’interno di Consiglio, Giunta, Arpat e varie Aziende sanitarie locali. Inoltre, proverà a coordinare le altre Pubbliche Amministrazioni toscane per non far decadere i contratti che, tramite gara, l’azienda aveva vinto a suo tempo, in modo da tenere aperta la possibilità di rilanciare il gruppo Agile-Omega attraverso la nomina di un Commissario, che il Consiglio regionale ha chiesto con forza al Governo nazionale, come unica strada per il salvataggio dei posti di lavoro.

“La situazione che si è creata con la cessione del ramo d’azienda dedicato ai servizi per la pubblica amministrazione da parte di Eutelia Spa ad Agile srl può portare alla disdetta delle gare tecnico -informatiche vinte dalla società – ha detto Fabio Roggiolani (Verdi -Sinistra ecologie Libertà) -, perché l’attività procede in quanto sono esclusivamente i lavoratori a gestire questi servizi, pur non percependo lo stipendio. Il vero capitale della società è rappresentanto, perciò, da queste professionalità, che ogni giorno verifichiamo anche personalmente all’interno degli uffici regionali, conoscendo anche i singoli tecnici che prestano assistenza. Bisogna non disperdere questo patrimonio ed il Governo nazionale deve nominare un Commissario per ricostruire il gruppo Agile-Omega in maniera unitaria, senza perdere posti di lavoro”.

“Intanto –ha concluso Roggiolani- in Toscana impegnamoci a mantenere una speranza ed una concreta possibilità di salvezza per qualche centinaio di operatori, evitando le disdette dei contratti nella Pubblica Amministrazione e dando mandato alla Giunta regionale di riunire tutti gli enti pubblici che hanno rapporti in essere con la società, anche per verificare il potenziale per dar vita ad una ‘Newco’, una nuova azienda che riunisca tutti questi lavoratori. Sembra che la maledizione Olivetti colpisca sempre in Italia ed in questo caso, se Agile non si salverà disperderemo l’ultimo sapere tecnologico della nazione”.

Il vicepresidente della Regione Toscana, Federico Gelli, ha informato che il problema è nato quando la famiglia Landi di Arezzo, proprietaria di Eutelia e che in questi anni ha fatto una grande politica di acquisizioni, ha diviso l’impresa in due tronconi e ne ha ceduta una parte alla società Agile srl.

“Adesso gli otto contratti in essere, tra la Regione ed il gruppo che è subentrato dopo le gare d’appalto, sono sotto osservazione, perché creano grandi problemi. Infatti –ha dichiarato Gelli- la fornitura deve rispettare le clausole di legge, mentre la società Agile non paga gli stipendi e non versa i contributi, ma su quest’ultimo aspetto si attendono notizie positive. Se non si mantengono le condizioni legali saremo costretti a rescindere i contratti. Ma ciò –ha concluso il vicepresidente della Regione- non vuol dire che ci disinteresseremo della tutela dei lavoratori che stanno prestando gratuitamente la loro prestazione professionale. Ci impegnamo ad elaborare una soluzione e sosterremo con il Governo il commissariamento del gruppo”. (gdi)

13/01/2010 14:24
Regione Toscana

Anonimo ha detto...

ma quanto è emerso in riunione l 13/01/2010?

Anonimo ha detto...

Ancora una presa per il c.lo : hanno emesso la busta paga di ottobre. Ma dove c..zo sono i pagamenti dei mesi precedenti???

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE : hanno stabilito di darci la cassa DA MORTO!!!!!!

Anonimo ha detto...

qualcuno sa darmi gli indirizzi e-mail dei custodi? (prima da qualche parte c'erano sugli altri blog ora sono scomparsi)

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE: sui cedolini mese di ottobre ci sono molte imprecisioni

1) le voci: SMOBILIZZO FONDI/TFR INPS/ ADD. COMUNALE/ ADD.REGIONALE (in basso al cedolino di ottobre presentano importi errati, non quelli effettivamente versati)

2) è presente la voce RIMBORSI SPESE PAGATE (per chi li ha su dato base) per euro..... ma invece non risultano ancora rimborsati?

3)sono state tolte quote BUONI PASTO/MENSA (sia a settemb. che ottobre) a fronte di quantità buoni pasto che NON sono mai state ricevute.

controllate gente,controllate gente.....

Anonimo ha detto...

Una domanda,se la busta paga di ottobre è stata emessa il 28.10.2009,perchè ci è stata resa disponibile solo oggi 14.01.2010?
Dove e da chi è stata emessa?

Anonimo ha detto...

non se ne può più..... ma i sindacati se fanno le canne prima di andare in riunione???? e' un pianto

Anonimo ha detto...

alla fine tutti hanno paura del commissariamento........ anche sti custodi ,ma che se dovranno custodì... mi sembrano molto "silenti" , peggio dei sindacalisti, speriamo bene che avvenga qualcosa di fattivo il 17 febbraio.......

Anonimo ha detto...

pehè almeno possono fare il ricatto di pagare gli stipendi purchè non avvenga il commissariamento......

Anonimo ha detto...

C.I.G. subito!!

Anonimo ha detto...

si ! Parole d'ordine sono tre:
1)Commissariamento
2)Salvare il salvabile
3)C.I.G.