martedì 24 novembre 2009

Preparazione all'incontro

Il segretario generale della Fiom Gianni Rinaldini ha tenuto stamattina al presidio di Roma in via Bona una riunione sugli obiettivi da darsi per l'appuntamento di giovedi 26 alla Presidenza del Consiglio e aggiornare i lavoratori sulle ultime azioni intraprese dalle OOSS.

Presso il tribunale di Arezzo ci si è costituiti parte civile per danni all'istanza di rinvio a giudizio che il PM Roberto Rossi depositerà al GUP di Arezzo.

Si sono depositate le firme dei dipendenti per la messa in mora e la conseguente richiesta di amministrazione controllata.

In questo modo, spiega Rinaldini, si arriverà al tavolo della presidenza già con le premesse per la richiesta di aministrazione controllata dell'azienda che dal canto suo di sicuro si presenterà con un fasullo piano industriale.

A questo punto non rimane che convincere l'On. Letta sulla bontà della richiesta dei lavoratori, ed è per questo motivo che il 26 novembre alle ore 18.00 bisogna essere in tantissimi in P.zza Colonna per urlare e far sentire le voci di quanti sono stati derubati del proprio lavoro dello stuipendio e del proprio futuro.

34 commenti :

Anonimo ha detto...

sicuramente verranno in molti visto che è fuori dell'orario lavorativo, perchè, come sappiamo tutti la maggior parte (70% ????) continua a timbrare!!!!!!
Cari colleghi, VERGOGNATEVI!!!!

Anonimo ha detto...

E' inutile fare polemiche, timbro o non timbro, l'essenziale é che il 26 siamo in tanti.

Anonimo ha detto...

fate come volete.. l'importante è essere compatti, uniti, convinti di andare fino in fondo, perchè in queste lotte contro le logge massoniche di potere l'unica forza che hanno "i poveracci" che lavorano anzi che vorrebbero lavorare in santa pace è l'unione!Malgrado tutto e tutti avanti ragazzi.....

Anonimo ha detto...

EUTELIA CEDE ANCHE IL RAMO TLC ALLA SUA NEOCOSTITUITA NOITEL

http://www.trend-online.com/?stran=izbira&p=irs&id=244726

Anonimo ha detto...

....occorre capire chi c'è dietro. Samuele ( e famiglia) è troppo ignorante per poter architettare tutto questo

Anonimo ha detto...

su registroimprese.it la società
Noitel srl con sede a roma NON ESISTE. Ameno che non sia aggiornato il database.......la cosa PUZZA

Anonimo ha detto...

si puo sapere a che ora e' sta cazzo di riunione al ministero?

Anonimo ha detto...

la riunione non è al ministero a palazzo chigi.

Anonimo ha detto...

noitel si trova a milano

Anonimo ha detto...

va bene ma a che ora?

Anonimo ha detto...

la riunione è alla Presidenza del Consiglio dei Ministri (Palazzo Chigi) alle ore 19 di giovedì 26 novembre. Appuntamento per la manifestazione alle ore 18, sempre a Palazzo Chigi.

Anonimo ha detto...

GRAZIE

Anonimo ha detto...

Noi Tutti in Piazza Mentre ANNOZERO trasmette le Nostre disavventure con il ministro Tremonti...

http://www.annozero.rai.it/dl/portali/site/puntata/ContentItem-951d6a20-f247-407b-be16-872e14178eb2.html

A domani Tutti piu' incazzati che Mai ..Natale è vicino e NOI da Luglio Non prendiamo Soldi'..

Anonimo ha detto...

VEDETTA CAMPANA -2
===================================
Possibile che nessuno si è accorto che l'11 novembre è stato depositato un atto notarile di trasferiemnto di Agile alla Facility Management srl??
Tutti questi passagi sono programmati per far perdere le tracce!


AGILE srl
ROMA(RM)
VIALE LIEGI 44 CAP 00198
PIVA 01572180766
AMMINISTRATORE UNICO (in carica)
Numero minimo amministratori 2
Numero Massimo amministratori 5
Soci:
OMEGA S.P.A.
ROMA (RM) VIALE LIEGI 44
Amministratore unico:
CAMMALLERI SALVATORE
Nato a CANICATTI'(AG)il 26/03/1967
Codice fiscale:CMMSVT67C26B602R
PROCURATORE SPECIALE:
MASSA CLAUDIO MARCELLO
Codice Fiscale:MSSCDM47P30C621H
Residenza MILANO (MI)
Via Fontana 22 cap 20100
Domicilio:
ROMA (RM)Via dei M.ti Tiburtini 518
Poteri:
IL PROCURATORE POTRA' COMPIERE TUTTI GLI ATTI INERENTI L'ESERCIZIO DELL'AZIENDA DI PROPIETA' DELLA SOCIETA' AGILE S.R.L.EGLI POTRA':ACQUISTARE,VENDERE,ALIENARE,PERMUTARE IMMOBILI DI OGNI GENERE;ASSUMERE LICENZIARE IMPIEGATI E PERSONALE DIPENDENTE IN GENERE.STIPULARE APPALTI COSTITUIRSI IN SOCIETA'.INTERVENIRE AD ATTI DI MODIFICA DI PATTI SOCIALI ANCHE AD ATTI DI SCIOGLIMENTO CON O SENZA NOMINA DI LIQUIDATORI..............
..................................
AFFITTO/COMODATO
Data Atto:23/10/2009
Numero protocollo:RM-2009-371770
Notaio :DNCNDR63R08H501X
Numero repertorio:135022/6156
Cedente
AGILE S.R.L
Codice fiscale:01572180766
Cessionario
FACILITY MANAGEMENT SERVICES S.R.L
Codice fiscale:03130400926

mercoledì, 25 novembre, 2009

Anonimo ha detto...

Serenata per il 26 Novembre 2009

LETTA non fa lo stupido stasera
Dacce ‘na mano a farglielo così
Prendi sti farabutti coi loro degni compari
E mettili in galera, poi butta le chiavi…
(to be continued)

Anonimo ha detto...

Minacce di morte al giornalista che ha filmato il blitz
La brutta storia di Eutelia

"Ruffo, sei morto", questo il messaggio scritto in nottata con vernice rossa sul muro
dell'abitazione di Federico Ruffo, l'inviato di Crash, il programma di Rai Educational, che all'alba del 10 Novembre scorso filmo' l'irruzione di un gruppo di guardie giurate guidate da Samuele Landi all'interno degli edifici occupati dai lavoratori dell' Agile (ex
Eutelia). Al momento la compagnia dei Carabinieri di Ostia, stazione di Acilia, sta effettuando gli accertamenti del caso per rintracciare i responsabili del gesto intimidatorio.

Federico Ruffo, insieme a Emilio Casalini, stanno lavorando da piu' di un mese sulla storia della crisi dell'azienda, sugli intrecci finanziari che l'hanno portata allo stato attuale, sulla protesta dei lavoratori, sui passaggi di proprieta' non sempre documentabili e non sempre trasparenti. La puntata di "Crash" che raccontera' tutta la vicenda, compreso questo ultimo capitolo delle minacce, sara' in onda su Rai Tre all'1,00 di Venerdi' 4 Dicembre.

duro a morire ha detto...

Le minacce di morte al giornalista Francesco Ruffo, che aveva ripreso l'assalto della sede di Roma da parte di S. Landi, facciano riflettere i colleghi Eutelia/Noitel sulla feccia che gira intorno a tutti noi ex Eutelia e faccia agire in fretta la magistratura per stroncare lo scempio che e' in atto dal 2006.
I 14000 Km. di fibra ottica Eutelia li ha realizzati a partire dal 2006 con tutti i nostri TFR, con i rimborsi non pagati, con gli stipendi non pagati, con i contributi ai fondi complementari (Telemaco) e integrativi (FIAS) non pagati, con i buoni pasto non erogati.
I nostri soldi sono tutti li'!
Del nostro lavoro a Eutelia non e' mai fregato niente, a loro serviva denaro liquido per mettere giu' la fibra: cosa c'e' di meglio del denaro "pulito" dei dipendenti dopo che il denaro "sporco" dei numeri a pagamento era stato bloccato?
Adesso che il denaro non serve piu' si scaricano i lavoratori sulla collettivita' e si intascano i guadagni vendendo la fibra ottica al miglior offerente!
Di Pietro, se hai ancora qualcuno che ci puo' dare una mano nella magistratura, ti prego, scatenalo subito, prima che sia troppo tardi!

Anonimo ha detto...

In effetti, al punto in cui stanno le cose, dopo le notizie di ingegneria finanziaria degli ultimi giorni, qui c'è ben poco da fare!
Oggi pomeriggio, credo, dopo uno scambio di salamelecchi tra sindacati, venduti ed incompetenti, i soloni della PdC, e, se ci saranno, i rappresentanti (il)legali della proprietà, ci chiederanno , ancora una volta, di concedere del tempo in quanto la situazione è della massima gravità.
Se fosse per me non andrei alla PdC, oggi; me ne starei a casa a vedere Annozero; è, da domani che si dovrà fare sul serio!

Anonimo ha detto...

SONO STANCO!!!!
basta non ne posso più. Dobbiamo cambiare, uscire da questo tunnel del cazzo nel quale siamo stati proiettai. Dobbiamo tornare a lavorare e vivere la vita serenamente, poter sorridere a casa e pensare ad un sereno Natala. C'è ben altro che la maledetta famiglia Landi.
Che Dio maledica i Landi, Massa, Liori e tutti quelli che gli stanno dietro e li appoggiano

Anonimo ha detto...

Roma, 26-11-2009
"Ruffo, sei morto", questo il messaggio scritto in nottata con vernice rossa sul muro
dell'abitazione di Federico Ruffo, l'inviato di Crash, il programma di Rai Educational, che all'alba del 10 Novembre scorso filmo' l'irruzione di un gruppo di vigilantes guidate da Samuele Landi all'interno degli edifici occupati dai lavoratori dell' Agile (ex
Eutelia). Al momento la compagnia dei Carabinieri di Ostia, stazione di Acilia, sta effettuando gli accertamenti del caso per rintracciare i responsabili del gesto intimidatorio.
Federico Ruffo, insieme a Emilio Casalini, stanno lavorando da piu' di un mese sulla storia della crisi dell'azienda, sugli intrecci finanziari che l'hanno portata allo stato attuale, sulla protesta dei lavoratori, sui passaggi di proprieta' non sempre documentabili e non sempre trasparenti. La puntata di "Crash" che raccontera' tutta la vicenda, compreso questo ultimo capitolo delle minacce, sara' in onda su Rai Tre all'1,00 di Venerdi' 4 Dicembre.
Una ventina di giovani di alcuni movimenti come 'Patria socialista' e 'Rush' hanno occupato simbolicamente la sede della "Borani Group Endurity and service", l'agenzia di vigilantes che alcune settimane fa sgombero' degli operai nella fabbrica dell'Eutelia.
I manifestanti hanno esposto bandiere rosse e uno striscione con su scritto "guai a chi tocca gli operai". Sul posto sono subito intervenute le forze dell'ordine e al loro arrivo gli occupanti, alcuni di loro identificati, hanno interrotto la protesta.

I manifestanti, prima di andare via, hanno annunciato che parteciperanno al presidio di oggi a palazzo Chigi, indetto in occasione dell'apertura di un tavolo di trattative sulla
questione lavoro per gli operai dell'Eutelia.

Anonimo ha detto...

Roma, 26-11-2009

A Palazzo Chigi e' stato riannodato il confronto tra azienda e sindacati sul caso Eutelia, e un nuovo incontro e' stato programmato per il 7 dicembre. Durante la riunione il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta ha inviato l'impresa a pagare gli stipendi ai lavoratori.

"Si e' svolta questa sera a Palazzo Chigi, presieduta dal sottosegretario Gianni Letta, una riunione fra le parti sociali coinvolte nella vicenda Eutelia-Agile-Omega - e' scritto nella nota della Presidenza del Consiglio - E' stato cosi' riavviato un confronto fra azienda e sindacati dei lavoratori, al fine di individuare soluzioni in grado di risolvere la difficile vertenza".

"Durante l'incontro - prosegue la nota - il sottosegretario Letta ha invitato l'azienda a pagare gli stipendi e gli arretrati a tutti i dipendenti che hanno effettivamente lavorato. Azienda e sindacati hanno concordato di tornare a Palazzo Chigi il 7 dicembre per verificare il rispetto degli impegni assunti e per definire il proseguimento della vertenza".

MA CHE CAZZO VUOLE DIRE DEVONO ESSERE PAGATI EFFETTIVAMENTE QUELLI CHE HANNO LAVORATO, MA COSA CAZZO CREDONO, CHE CI SIAMO GRATTATI LE PALLE FINO A OGGI.
TUTTI DEVONO ESSERE PAGATI, E QUELLO STRONZO DI MASSA E ORA CHE FACCIA MOLTA ATTENZIONE, A QUELLO CHE DICE E SCRIVE, SI DEVE VERGOGNARE, E DEVE ESSERE CACCIATO, NON E' DEGNO DI GESTIRE UNA AZIENDA COME LA NOSTRA, CHE PER 30 ANNI E' STATA IL MEGLIO, E ADESSO PER COLPA DI LADRI E MALFATTORI VIENE DISTRUTTA.

ANDATEVENE, CHE ALMENO NON RISCHIATE IL LINCIAGGIO.

MALEDETTI !!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

COMUNICATO STAMPA
EUTELIA: AD “ANNOZERO” NON INTERESSA LA VERITA’
La vicenda Agile-Omega alla trasmissione Annozero di giovedì 26 novembre, la richiesta ufficiale (e
documentata) di Eutelia di essere invitata a raccontare la sua verità (anzi, la verità), il diniego alla
richiesta da parte di Annozero motivato dal fatto che di Eutelia non si sarebbe parlato.
Questa la sequenza dei fatti, che rispecchia comunque una situazione ricorrente negli ultimi mesi:
la difficoltà, per Eutelia di dichiarare la propria posizione, la realtà dei fatti.
Ondate mediatiche che scambiano Eutelia con Agile-Omega e viceversa e quasi sempre Eutelia appare
come la principale causa di un disastro occupazionale nazionale.
ANNOZERO non vuole ospitare Eutelia, ma manda in onda una intervista a Samuele Landi , ex
consigliere di Eutelia, sottolineando il suo tentativo di irruzione nella sede di Roma occupata dai
lavoratori Agile Omega.
ANNOZERO non vuole ospitare Eutelia, ma nel collegamento televisivo con Gianni Dragoni,
giornalista del Sole 24 Ore, Eutelia viene citata esplicitamente come promotore e attore di una falsa
cessione di ramo d’azienda.
ANNOZERO non vuole ospitare Eutelia, ma si guarda bene dal fare chiarezza sulle dichiarazioni del
Ministro Tremonti relative ad una ipotesi di commissariamento.
ANNOZERO non vuole ospitare Eutelia, ma parla della sua infrastruttura di rete TLC e di quanto
sarebbe appetibile per Berlusconi acquisirla, naturalmente libera da tutti gli orpelli.
Eutelia ha dato mandato a propri legali di agire nelle competenti sedi giudiziarie, civili e penali, contro
la trasmissione Annozero e contro la persona di Gianni Dragoni.
Gravissimi i danni per l’immagine di Eutelia che i ricorrenti attacchi mediatici continuano ad erodere,
gravissimi i danni per la sua operatività causati dalla occupazione delle principali sedi operative da
parte di dipendenti Agile-Omega.
Ma ad ANNOZERO la verità di Eutelia non interessa.
27 novembre 2009

Anonimo ha detto...

B*****i quando Getronics fu ceduta ad Eutelia ad 1 euro c'eri tu. Ricordi

Anonimo ha detto...

Ma cosa cazzo stai dicendo Eutelia non ha colpe, MA STAI SCHERZANDO IMBECILLE, MA DOVE ERI NEI DUE ANNI PASSATI CON I FARABUTTI DEI LANDI, MA ROBA DA MATTI E DEVO PURE LEGGERE QUESTE COSE, LECCA CULO DI UN PIRLA.

Anonimo ha detto...

.Mi spiace per i colleghi di Eutelia, ma in realtà sono state svendute anzi regalate unità lavorative con ottima esperienza ad una società fantasma inglese , senza pensare alle conseguenze,senza un motivo vero di crisi questa è black economy, ma dateci un manager con gli attibuti , vogliamo un nuovo Enrico Mattei, vogliamo gente che procuri lavoro , vogliamo gente che crei forze lavoro , riapriamo il rubinetto che serve e mettere in moto i consumi ,perchè un vero manager non deve solo pensare al proprio interesse come mi pare sia avvenuto nel caso specifico.In romagna la gente si unisce e crea cooperative prendiamo esempio, anzichè licenziare!!!!!

Anonimo ha detto...

anzi ragazzi, uniamoci e licenziamo noi i manager che non valgono , creiamo noi le forze che spingono avanti il motore dell'azienda , DATECI L'AMMINISTRAZIONE CONTROLLATA||||

Anonimo ha detto...

Anche noi scopriamo talenti,il dialogo del mese.

Vorremo segnalare nuovo talento...un comico. Questo è il dialogo andato in onda tra il giornalista Corrado Formigli e il procuratore generale di Omega-Agile-Libeccio, il dott. Claudio Marcello Massa, su Annozero il giovedì 27-11-2009.
A voi scoprire il nuovo talento (attenti però...non è facile come sembra..)

CMM "Pronto"
CF "Buongiorno, parlo con Claudio Marcello Massa?"
CMM "si"
CF "lei attualmente che carica ha esattamente, perchè io la intervisto a titolo di....Omega, Libeccio, Agile..."
CMM "..si...io sono procuratore generale di queste aziende"
CF "Di tutte queste aziende, Libeccio, Omega, Agile, tutte quante queste.."
CMM "Assolutamente si"
CF "Qui ci sono lavoratori senza stipendio da mesi, insomma..."
CMM "Ma non è vero!"
CF "Loro dicono che non sono stati pagati..."
CMM "Eh..loro dicono...si diverte la gente a dir le cose...poi al telefono tendo a non parlare mai perchè... il telefono è uno strumento che non consente mai di guardare la persona negli occhi..."
CF "sono a sua disposizione più di questo...
CMM "la ritelefono
CF "eh,..mi chiama allora?"
CMM "la chiamo senz'altro, se ho detto che la chiamo...la chiamo"
CF "grazie"

Da questo breve dialogo, sorge una domanda..chi è il nuovo astro nascente della comicità? Stiamo forse sognando?...Gli stipendi ci sono arrivati?...Facciamo finta di non vederli perchè si stanno antipatici?
Eppure, per la maggioranza di noi, gli stipendi di agosto, settembre e ottobre non si sono fatti né vedere né sentire (io ho il cellulare acceso giorno e notte...almeno una telefonata..."sto arrivando, sono in coda sull'autostrada dei bonifici"...e invece niente..).

Caro Claudio Marcello Massa, hai ragione quando dici che "il telefono è uno strumento che non consente mai di guardare la persona negli occhi", per questo ti invitiamo nella sede di Torino, perchè vogliamo guardarti negli occhi quando dici che non è vero che non prendiamo gli stipendi da tre mesi. Vieni, non avere paura, l'unica cosa che ti daremo, sono sono i nostri estratti conto, dove potrai vedere che "...non è vero!"...che ci state dando gli stipendi.

E vorremo anche guardati negli occhi, mentre dici al bimbo di Sonia..."Ma non è vero!"...che sua madre si diverte a dire certe cose...che tutti noi ci divertiamo a dire certe cose, anzi "...a dir le cose"...

A questo punto non dovreste più avere dubbi, su chi sia il nuovo (o i nuovi?) talento comico, tra Formigli, noi e Sonia (non c'è differenza...è una di noi!)...ho come un presentimento di aver dimenticato qualcuno...no so chi.


HA HA HA , CHE RIDERE, IO SPERO DI INCONTRARE IL SIG. MASSA, VERAMENTE CON TUTTO IL CUORE, UNA PERSONA COSì MERITA MOLTO, VOGLIO IMPARARE DA LUI TUTTO.

IL MIO STIPENDIO DI AGOSTO, SETTEMBRE, OTTOBRE E NOVEMBRE ORMAI, TIENILO PURE, ANCHE I RIMBORSI E MOTORIZZAZIONI, GIà RISULTANTI VERSATE, MA SUL CONTO NON è ARRIVATO NIENTE.

TIENI TUTTO, MA RICORDA, CHE HO ANCHE IL TFR DA PRENDERE, VUOI TENERE ANCHE QUELLO ?????

VA BENE FALLO PURE, PERò, PERò UNA COSA PER ME LA DOVRAI FARE, SOLAMENTE CHE NON SARà UNA BELLA COSA, E NON PENSO CHE TI POSSA FARE PIACERE.

RICORDA, PENSACI, GUARDA, SE VERAMENTE QUELLO CHE HAI DETTO AL TELEFONO AL QUEL GIORNALISTA è VERO OPPURE TI SEI SBAGLIATO, SEI VERAMENTE UN GRANDE, E SONO SICURO CHE IN ITALIA FARAI CARRIERA, MOLTA CARRIERA, MA DEVI SOLAMENTE FARE ATTENZIONE A NON INCONTRARE UNO DI NOI, VEDI NOI TI CONOSCIAMO, MENTRE TU NO, NON SAI NEMMENO CHI SIAMO COSA FACCIAMO E COSA ABBIAMO FATTO.

BRAVO MASSA !!!

Anonimo ha detto...

Non è possibile accettare cose del genere, questo signore merita di essere allontanato da qualsiasi mansione amministrativa.

Non ho parole per definire certa persone, che non meritano nemmeno di essere considerate.

Sig. Massa SI VERGOGNI, anche se non conosce nemmeno il termine.

Povera Italia !!!!

Anonimo ha detto...

Purtroppo io non so dove il sig. Massa si trovi, di ufficio, o di casa, altrimenti manderei copia del mio estratto conto, dal mese di agosto a oggi, sul quale vedrà che i famosi stipendi che Lei ha dichiarato che sono stati pagati, non ci sono propio.

Ma come fa un "signore" di anni 62 a dichiarare cose del genere.

Non ho parole !!!!

Anonimo ha detto...

La Nazione di Arezzo del 28 novembre.
Leggo e commento:

Il Ministro Tremonti prende un impegno in questa vicenda: ne sono contento.

Il Ministro dice:
" è difficile credere che accadano queste cose in una società quotata;

Rispondo:

le procedure ed i controlli in tema fallimentare sono state riviste con manica molto larga nei passati governi di centro-destra.

Pizzichi, alias Pizza&fichi, replica:

Eutelia è una cosa, Omega un'altra!

Io replico:
Pizza&fichi non dire stronzate! questo "casino" come lo ha definito Tremonti, lo hai organizzato TU, nella duplice e contraddittoria veste di esponente del Monte dei Paschi e, contemporaneamente di amministratore di Eutelia; la solita storia del controllato che contemporaneamente fa il controllore;

Ha fatto bene Santoro, se così è, a non volervi in studio; di ladri, in televisione, ne abbiamo già visti troppi.

"Ma le carte bollate arriveranno anche ad Omega, fa sapere Pizzichi"

Bella battaglia tra ladri corrotti e corruttori: Mi piacerebbe sapere quanti milioni si sono, o si sarebbero messi in tasca Pizza&fichi, Liori, Massa ecc. se questa vicenda fosse passata sotto silenzio.

Continua Pizza&Fichi:

"Omega non ha assolto agli impegni che riguardano alcune passività, per le quali Eutelia è responsabile in solido"
Eutelia sarà responsabile in solido con Omega non solo per questo!

"E’ stata una vendita a «occhi chiusi» quella ad Omega?
Pizza&Fichi risponde: «Il nostro acquirente si era dimostrato credibile, l’operazione era sotto i riflettori della Consob e nessuno ha contestato quanto stavamo facendo, l’intreccio societario ci era noto fino alle società che facevano capo alla Libeccio di Milano. Il resto, no. Forse, altri intrecci sono stati costruiti successivamente».

Pizza&Fichi, scusa se ti do del TU:

MA VAFFFANCULO!
Se io, privato cittadino, venissi nella tua ex-banca a chiedere un finanziamento di 10.000 € per comprare un'automobile mi chiedereste una serie di garanzie pari al 300% del prestito richiesto, e tu mi vieni a dire che non avete accertato la capacità finanziaria di uno che non conosci (?????) per una transazione finanziaria di decine di milioni di euro?

Pizza&Fichi, MARIVATTENEAFFFANCULO!

Per quanto riguarda le cifre, da sempre sbandierate da Eutelia:
beni immobiliari per 15 milioni, 33 milioni di crediti con operatori primari, 5 milioni di magazzino, 4 milioni di partecipazioni e altre poste. Sono stati trasferiti inoltre 40 milioni del Trf dei dipendenti, mi chiedo:

Ma chi è quel deficiente che ha valutato in quel modo e con quale metro certi assets?

dove sono gli immobili?

i 33 milioni di crediti commerciali (peraltro contestati da M-a-s-s-a)
nella maggior parte dei casi sono crediti destinati al fondo svalutazione;

I 40 milioni di TFR dove sono?

Prosegue Pizza&Fichi:

"Lo stato di salute del gruppo (leggi Eutelia) sta migliorando: ha dimezzato le perdita da 100 a 50 milioni di euro"

Io replico: e, grazie al cazzo, come se dice a Roma, le perdite le avete travasate tutte in Agile!

" E’ stato varato un piano industriale ed è in fase di attuazione quello finanziario"

Se la filosofia di gestione è quella dimostrata fino ad ora posso immaginare quale altro bordello stiate organizzando in questo momento; da quel che si vede in questi ultimi giorni si può dire che state facendo di quel che è rimasto di Eutelia un'altra scatola vuota, ma con una cosa che vale: la Rete!
Tra un mese venderete la Rete, se ve lo permetteranno, butterete la scatola vuota nel cesso, e inizierete a pensare ad un nuovo BIDONE da rifilare a qualcuno tra qualche anno; complimenti!!!!

MA, PER FORTUNA, ESISTONO, ANCORA, I TRIBUNALI E QUALCHE CENTINAIO DI DIPENDENTI INCAZZATI!

Anonimo ha detto...

Purtroppo sono ancora pessimista su questa vicenda e lo sarò fino a quando non vedrò qualcosa di certo:

1- pagamento degli stipendi (tutti) e per tutti;

2- pagamento delle competenze accessorie, quali, rimborsi spese,contributi al Fias, contributi al Fondo Telemaco, quota premio di produzione non liquidata,versamento dei contributi obbligatori e quant'altro dovuto.

Auspico che qualcuno, nel Sindacato, si prenda l'impegno di pubblicare sul blog EULAV la lista dei dipendenti (è sufficiente il solo numero di matricola del dipendente per questione di privacy) che non sono stati regolarmente retribuiti e, per ognuno di loro, il numero delle mensilità in sospeso; tale lista dovrà, poi, essere inviata all'esimio signor Massa e, per conoscenza, al Dottor Gianni Letta nonchè al dottor Vittorio Feltri direttore del Giornale; la manderei anche al cavalier Silvio Berlusconi che, così avrà l'ennesima prova delle fregnacce pubblicate sul giornale di famiglia.

Spero che, così facendo, sia possibile, finalmente iniziare a mettere dei paletti, almeno sulle questioni spicciole, ma molto importanti, per chi, ingiustamente, viene penalizzato da mesi e non riesce a sopperire alle necessità primarie.

Mi auguro, nel contempo, che si giunga in tempi brevissimi alla nomina di un commissario che riesca a comprendere, ma più che comprendere, a svelare quanto effettivamente accaduto nel corso di questa vicenda che, è indiscutibile, coinvolge anche i cosiddetti " poteri forti".

Ritengo che i più elementari diritti della gente che lavora siano stati abbondantemente calpestati, e, che sia ora di finirla di fare finanza e truffe di tutti i generi a danno dei lavoratori

Anonimo ha detto...

Massa , ti auguro di fare la vita che stai facendo fare alla gente che lavorava tranquillamente prima del tuo arrivo,un domani vedrai anche tu ti troverai in difficoltà perchè le "cazzate" che dici prima o poi verranno a galla.Paga gli stipendi piuttosto e dicci che fine hanno fatto i TFR , ma che pensavi che eravamo tutti stronzi?

Anonimo ha detto...

Massa , ti auguro di fare la vita che stai facendo fare alla gente che lavorava tranquillamente prima del tuo arrivo,un domani vedrai anche tu ti troverai in difficoltà perchè le "cazzate" che dici prima o poi verranno a galla.Paga gli stipendi piuttosto e dicci che fine hanno fatto i TFR , ma che pensavi che eravamo tutti fermi a vederti siglare la ns. fine,ingiustamente?

Anonimo ha detto...

Se volete, potete leggere la vera storia di Samuele :
http://www.samuelelandi.com/id6.html

o potete iscrivervi al suo partito :

http://www.imprenditoriditalia.org/

SI attendono TAAANTE iscrizioni.