venerdì 20 novembre 2009

LETTA, PIZZICHI, BONANNI, PEZZOTTA.....MA CI FATE O CI SIETE?

Per giovedi 26 novembre alle ore 18.30, data dell'incontro tra le parti alla Presidenza del Consiglio, i primi obiettivi dei dipendenti Agile ed Phonemedia devono essere piu che chiari e li sottolineamo di seguito

  1. impegno ad personam di Letta sul pagamento di tutti gli stipendi arretrati, impugnazione della cessione a parte.
  2. la vertenze deve essere chiusa il piu presto possibile, causa ulteriore perdite di commesse
  3. nessuna attesa da Omega per il piano industriale, ma bisogna pretendere da subito il commissariamento di Eutelia/Omega.

Questi tre obiettivi, semplici semplici, devono essere portati a casa, giovedi sera.

I sindacati tutti devono essere allineati su questo.

Non si accetteranno mezze misure che la Polverini (ma chi e?, cosa vuole?), Angeletti o Bonanni cercheranno di mettere in pratica.

I lavoratori "hanno gia dato", fin'anche troppo. Sappia bene la CGIL che il 26 novembre sarà lotta dura. Per questa data bisogna coinvolgere il maggior numero di figure politiche che con i lavoratori devono presidiare piazza colonna.

E' bene che tutti sappiano che all'incontro del 17 novembre era presente anche Castano che al MiSE ha seguito la vertenza, e senza dignità ha affermato che di certo Agile non rappresenta l'informatica italiana

La lettera aperta del Presidente di Eutelia, Pizzichi, lascia il tempo che trova. La sua posizione è indifendibile, la terra è cominciata a bruciare sotto i suoi piedi.
Ottima la lettera di risposta dell'On. Di Pietro e le domande dei lavoratori Eutelia/Agile.

Al sig. Pizzichi si deve proporre ufficialmente un faccia a faccia pubblico con i lavoratori, ad esempio nella sede di Roma a via Bona, invitanto contestualmente tutti i media possibili.

Di che pasta è fatto il sig. Pizzichi lo si evince dalla sua lettera dove mette in dubbio il posto di lavoro dei quasi 500 dipendenti rimasti in Eutelia. Per quasto motivo le OOSS devono organizzare uno sciopero con manifestazione ad Arezzo contro queste farneticanti affermazioni, ma dubbito fortemente che i dipendenti, questi Ovis aries Linnaeus, diano seguito allo sciopero.

19 commenti :

Anonimo ha detto...

Ma l'azienda AGILE/OMEGA/EUTELIA è stata convocata? Nella lettera di convocazione non è chiaro.

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

Questa sera sono di ottimo umore mi sento particolarmente generoso e disponibile; disponibile a distribuire qualche VAFFANCULO a chi se lo è cercato con il lanternino;
Il primo lo vorrei indirizzare a Epifani che afferma "Abbiamo ottenuto quello che volevamo, il tavolo. Speriamo ora di mettere la vertenza sui binari giusti". E' il leader della Cgil, Guglielmo Epifani, a commentare cosi' la convocazione a Palazzo Chigi"
Una cosa non chiarisce Epifani: se per tavolo intende quello prenotato al Bolognese di piazza del Popolo o dal Toscano a via Ottaviano: io consiglio il secondo.
Il secondo vaffa vorrei porgerlo su un piatto d'argento a Bonanni che si permette di dire:
"vedo troppi sciacalli che vogliono fare la loro battaglia non per sostenere quei posti di lavoro, ma per utilizzare quella vicenda come evento clamoroso'', ovviamente riferito a Di Pietro; e aggiunge:
"Di Eutelia,bisogna capire di chi è la proprietà e che piano industriale ha, per poter aprire una discussione che dia garanzie di mantenimento dei posti di lavoro". "Ma per fare questo - ha concluso - ci vuole molta serenità".(ANSA)
Vorrei dire a Bonanni che, se dopo 4 mesi, non ha messo a fuoco il problema, non pretendo di certo che lo capisca, è meglio che cambi mestiere! Per quanto riguarda la serenità cercheremo di costruircela senza il suo aiuto; lui, Bonanni, la sua l'ha sempre avuta!
Il terzo vorrei regalarlo a questo, disconosciuto da MPS, funzionario di banca, ora salito al rango di Presidente di Eutelia, per la sua dichiarazione ASCA del 19 c.m.:
"Richiedo un incontro con il leader dell'IdV Antonio Di Pietro, per chiarire definitivamente la nostra assoluta estraneita' alle vicende ed alle difficolta' dei dipendenti della societa' Omega''.
"Ormai da mesi - afferma Pizzichi nella lettera - la societa' che presiedo e' oggetto di una campagna falsa ed infamante della quale recentemente lei e' divenuto uno dei maggiori interpreti, artefici e promotori,e,in particolare, le vicende relative alla dismissione di un nostro ramo d'azienda di circa 1900 dipendenti alla societa' Omega sono quotidiano oggetto di falsita' in merito alle modalita', agli scopi e finalita' della dismissione stessa";
E poi minaccia:
"al solo scopo di determinare clamore e attenzione mediatica si sta mettendo a repentaglio l'occupazione di centinaia di cittadini da parte di coloro che per primi ne dovrebbero tutelare gli interessi ed i diritti" con evidente riferimento ai cittadini di Arezzo.
In parole più semplici:colleghi di Eutelia, state per essere messi in

Anonimo ha detto...

Ma l'azienda AGILE/OMEGA/EUTELIA è stata convocata? Nella lettera di convocazione non è chiaro-

CERTO CHE E' STATA CONVOCATA E PROBABILMENTE PRESENTERA' UN PIANO INDUSTRIALE

Anonimo ha detto...

Monte dei paschi = Siena
Andrea Iorio = Siena
Leonardo Pizzichi= Siena
Notaio cessione = Siena

Quindi visto che il MPS dichiara la sua completa estraenità, dovremo far incriminare il Sindaco di Siena ?

Anonimo ha detto...


Leggete un po' qua


http://www.arezzonotizie.it/index.php?option=com_content&task=view&id=70202&Itemid=2

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

Avete visto? EUTELIA ha aperto al procedura di CIGO per i suoi dipendenti.
Alla fine diranno che è per colpa nostra e giocheranno a fare le vittime...mettendo lavoratori contro lavoratori
In realtà il problema è solo uno: la mancata vendita dell'immobile di Via bona a Roma per 24,5 Mld di euro a causa di ritadi dell'erogazione del mutuo da parte del San Paolo all'acquirente !
Leggetevi Milano Finanza e capirete.. ogni pretesto è buono per coprire che stanno con le pezze sul didietro come OMEGA !
Sciacalli !

Anonimo ha detto...

scusate ma che c... state parlando di mantenere i clienti con i presidi,lavorando gratis ecc. ecc.,quando anche lavorando al massimo livello e dando un servizio quasi perfetto anche a detta dei clienti stessi ,abbiamo comunque perso:gruppo s.paolo,banca etruria,antonveneta,unicredito,lottomatica,poste,alcune universita',credem,e per ultima credo anche la coop adriatica, e allora? la verita' e' che questi clienti sono fuggiti perche' non esiste piu' la proprieta' e anche perche' sanno di quale risma sono fatti i nostri datori di lavoro,e non ne vogliono piu' avere niente a che fare.Se non e' cosi' smentitemi;purtroppo e' inutile chiudere la stalla i buoi sono scappati
ciao

Anonimo ha detto...

Eutelia ha cominciato a licenziare anche i dipendenti rimasti.
Nel frattempo venderà gli immobili, soldi che andranno a finire all'estero.
Dopo aver venduto gli immobili, venderà la rete e qualche dipendente. Rimarrà un'altra scatola vuota piena piena di debiti. A quel punto sarà fallimento.

Anonimo ha detto...

Tra le varie interrogazioni parlamentari anche del PD vi invito a dare un'occhiata a questo intervento di Di Pietro a cui va il mio GRAZIE per l'intensità e il coinvolgimento nella presentazione della nostra causa al Governo in carica,che per la verità mi pare che sia un "tantino latitante"...!(sono buono!)
Buona visione.
Un abbraccio a tutti.
ecco il link
http://www.antoniodipietro.com/2009/11/caso_eutelia.html

Anonimo ha detto...

PISTOIA: GIUDICE EMETTE 128 DECRETI INGIUNTIVI CONTRO ANSWERS

Il Giudice del lavoro di Pistoia ha emesso 128 decreti ingiuntivi contro l’azienda Answers a seguito di un’istanza avanzata dalla Cgil su mandato dei lavoratori. Ne dà notizia la Camera del lavoro di Pistoia ricordando che per i prossimi giorni sono attese le decisioni del giudice del lavoro su altre centinaia di casi simili riguardanti il call center occupato dalla scorsa settimana a causa dei ritardi nel mancato pagamento degli stipendi. “Il sindacato – si spiega ancora dalla Cgil – proseguirà la sua iniziativa legale attraverso un’istanza di fallimento dell’azienda, strada che può consentire un rilancio della stessa attraverso nuovi soggetti imprenditoriali”. Circa 150 addetti del call center pistoiese hanno intanto partecipato nella mattinata di oggi a Roma, alla manifestazione del gruppo Omega di cui Answers fa parte. Al corteo organizzato dai sindacati per chiedere l’impegno del Governo nella vertenza, erano presenti anche il vicepresidente del Senato, Vannino Chiti e il deputato, Lido Scarpetti. Al termine della manifestazione, una delegazione guidata da Susanna Camusso della segreteria nazionale della Cgil, Gianni Rinaldini segretario generale della Fiom, ed Emilio Miceli segretario generale della Slc, ha incontrato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta. Secondo una nota della Cgil di Pistoia, Letta “ha promesso la convocazione di un tavolo con l’azienda per la settimana prossima, non escludendo l’attivazione della Legge Prodi bis sulle imprese insolventi in caso di ulteriore manifesta indisponibilità al confronto da parte dei responsabili del gruppo Omega”.

Anonimo ha detto...

fossi in voi darie un occhiata sul sito www.registroimprese.it ricercando agile srl roma o lazio,scoprireste cose mooolto interessanti.

Anonimo ha detto...

EUTELIA: ROMA, DA CONSIGLIO PROVINCIALE OK A MOZIONE SOSTEGNO LAVORATORI

Roma, 23 nov. (Adnkronos) - Il Consiglio provinciale di Roma ha approvato all'unanimita' una mozione di sostegno ai lavoratori Ex Eutelia. Il documento, ha come primi firmatari il consigliere del Pd, Marco Miccoli e dell'Idv, Sabatino Leonetti.

"La mozione - spiegano i consiglieri - oltre ad esprimere il pieno sostegno e la solidarieta' ai dipendenti Ex Eutelia, impegna il presidente Nicola Zingaretti e la Giunta provinciale su tre punti fondamentali: far garantire lo stipendio arretrato ai lavoratori, chiedere la partecipazione della Provincia di Roma al tavolo interistituzionale che si riunira' presso il Consiglio dei Ministri il prossimo 26 novembre''.

''Infine - aggiungono - si fa appello agli Enti locali e alle amministrazioni locali perche' garantiscano la prosecuzione delle commesse in corso con il gruppo Agile-Ex Eutelia al fine di favorire una migliore ricaduta dei livelli occupazionali''. ''Una delegazione dei lavoratori - si legge anche nella nota - prima dell'inizio del Consiglio, ha incontrato i capigruppo di tutti i partiti presenti a Palazzo Valentini e ricevuto il saluto del presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti''.

Anonimo ha detto...

leggete la lettera di Pizzichi ai clienti Eutelia:
http://www.eutelia.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1222&Itemid=2516

Anonimo ha detto...

Eutelia/ Sindaco Iervolino incontra Rsu del sito di Napoli
Impegno per comunicato congiunto prima di vertice a Roma

Una delegazione di lavoratrici e lavoratori di Agile Srl (Ex Eutelia), accompagnati dalle delegazioni sindacali di categoria e confederali di Napoli, ha incontrato questa mattina il sindaco partenopeo, Rosa Russo Iervolino, il delegato del presidente della Regione Campania, Guglielmo Allodi e il dirigente Massimo Ragosta, in rappresentanza della Provincia di Napoli e dell'assessorato competente. Presente anche l'assessore comunale allo Sviluppo con delega al Lavoro, Mario Raffa. Nel corso della riunione è stata illustrata la gravità della vertenza Agila (ex Eutelia): da circa 5 mesi, infatti, i dipendenti non percepiscono lo stipendio e sono stati raggiunti da un provvedimento di licenziamento collettivo. All'inizio del mese di novembre, la direzione di Agila, l'azienda che raggruppa 2mila lavoratori su tutto il territorio nazionale, ha inviato 1.192 lettere di licenziamento, 90 delle quali hanno interessato i 124 lavoratori presenti presso la sede del quartiere napoletano San Giovanni a Teduccio. Dall'incontro è emersa la volontà di Comune di Napoli, Provincia di Napoli e Regione Campania di porre in essere "tutte le soluzioni possibili volte alla salvaguardia dei livelli occupazionali e delle commesse esistenti, in gran parte pubbliche". Il primo cittadino partenopeo, secondo quanto riferito dalla Uilm Campania, si è impegnata a produrre un primo comunicato congiunto di Comune, Provincia e Regione per dare sostegno al prossimo incontro con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, che si terrà a Palazzo Chigi il 26 novembre. Il sindaco si è anche detta disponibile a fare il punto della situazione con tutti i soggetti istituzionali campani, il prossimo 1 dicembre. Soddisfazione per gli impegni assunti dal primo cittadino di Napoli è stata espressa da Giovanni Sgambati, segretario generale Uilm Campania

Anonimo ha detto...

EUTELIA: BASSOLINO SCRIVE A BERLUSCONI, TUTELARE I LIVELLI OCCUPAZIONALI

Napoli, 23 nov. (Adnkronos) - Tutelare i livelli occupazionali. E' quanto chiede il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino in una lettera al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi sulla situazione occupazionale dello stabilimento campano del gruppo Omega-Eutelia. ''Il gruppo Omega-Eutelia ha avviato la procedura per il licenziamento di oltre milleduecento dipendenti del settore informatico, dei quali centosei nella sola Campania - scrive il governatore - La situazione che oggi i lavoratori stanno vivendo e' drammatica: da cinque mesi sono senza stipendio e manifestano vivo timore anche per il trattamento di fine rapporto. L'Azienda, dal suo canto, rischia di perdere le commesse piu' importanti, a partire da quella con Poste Italiane la quale di fatto ha rappresentato finora l'attivita' principale dei dipendenti della Campania''.

''In questo modo - prosegue Bassolino - la nostra regione viene colpita in modo assai pesante, dal punto di vista sia occupazionale sia industriale, specie se si considera che i lavoratori interessati da tale processo sono forniti di professionalita' elevate nel settore dell'Information Technology. Le istituzioni campane, sempre attente ai temi dell'occupazione, della salvaguardia dei livelli occupazionali e dello sviluppo produttivo, sono al fianco dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali per individuare, insieme con il governo nazionale, un percorso che tuteli le ragioni del lavoro e quelle dell'impresa. Per tale ragione e' mio auspicio che il ruolo della Presidenza del Consiglio possa essere determinante per dare chiarezza al confronto e raggiungere un traguardo soddisfacente per tutte le parti in causa, a partire dall'incontro convocato a Palazzo Chigi per il prossimo 26 novembre''.

Anonimo ha detto...

IL NOSTRO CASO AL PARLAMENTO EUROPEO (SONIA ALFANO)

http://www.youtube.com/user/aldeadle#p/u/0/hGJpCBnHjw4

Anonimo ha detto...

EUTELIA: MARRONI (PD), CONSIGLIO CAPITOLINO DISCUTA NOSTRA MOZIONE

Roma, 23 nov. - (Adnkronos) - "Apprendo con favore che il vicepresidente Piccolo si e' accorto della grave situazione in cui versano i lavoratori della ex Eutelia. A lui, ma anche al Sindaco, che non ha ancora trovato il tempo per spendere una parola a favore di chi in modo truffaldino oggi si trova a fare i conti con il rischio di perdere il lavoro". E' quanto dichiarato dal capogruppo del Pd al Comune di Roma, Umberto Marroni.

"Ricordo che il gruppo del Pd da alcune settimane ha presentato una mozione di solidarieta' verso i dipendenti della Eutelia - spiega Marroni - che impegna il sindaco ad intervenire presso la presidenza del Consiglio e per adoperarsi ai fini di una soluzione positiva. Concordo sull'esigenza che tutte le forze istituzionali locali e cioe' Comune, Provincia e Regione scendano in campo con interventi importanti e mirati.

"Assistere impassibili alle richieste di aiuto non solo non e' ammissibile per un ente locale che deve operare a tutela del territorio, ma rischia di divenire particolarmente grave un atteggiamento che manda in malora un'azienda che solo poche settimane fa era operosa ed attiva in molte amministrazioni pubbliche fra cui lo stesso comune di Roma. Auspico pertanto - conclude il capogruppo del Pd in Campidoglio - una rapida discussione in Consiglio Comunale sulla mozione da noi presentata e un voto unanime come si e' realizzato oggi nell'amministrazione provinciale".

Anonimo ha detto...

EUTELIA: PICCOLO (PDL), ISTITUZIONI SCENDANO IN CAMPO CON INTERVENTI MIRATI

Roma, 23 nov. - (Adnkronos) - ''Credo sia giunto il momento in cui tutte le forze istituzionali locali e cioe' Comune, Provincia e Regione scendano in campo con interventi importanti e mirati per portare sui tavoli giusti la vicenda ex Eutelia". Lo afferma Samuele Piccolo (Pdl), vicepresidente vicario del Consiglio comunale di Roma.

"Non e' piu' possibile assistere impassibili alle grida di aiuto che provengono da centinaia di padri e madri di famiglia senza stipendio da agosto e in una situazione aziendale e sindacale dai contorni ancora tutti da decifrare - aggiunge - Se a tutto cio' aggiungiamo il pazzesco tentativo di far sloggiare gli occupanti dello stabilimento attuato da un gruppo di guardie giurate assoldate da un dirigente aziendale. allora il quadro e' veramente drammatico. Mi auguro - conclude Piccolo - che il mio appello abbia una risposta e che sull'ex Eutelia si possa trovare una soluzione capace di restituire dignita' e serenita' a tanti onesti lavoratori''.

Casa della Sinistra ha detto...

A tutti i lavoratori e i compagni, la sede di Sinistra e Libertà di Adelfia, sarà presente allo sciopero della sede di Bitritto (BA) domani.Che si torni a parlare di lavoro, basta escort e trans