mercoledì 7 settembre 2016

VREA. Agile (Eutelia) a Poletti: “Il Governo non ci dimentichi”

I lavoratori di Agile (ex Eutelia) chiedono che il governo trovi una soluzione per tutti coloro che sono ancora senza prospettive. Per sollecitare un intervento un gruppo di lavoratori ha manifestato alla Festa dell’Unità, a Torino, dove sono presenti il ministro al Lavoro, Giuliano Poletti, e Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro della Camera. I lavoratori hanno ricordato che entro il 2017 scadrà la mobilità per tutti i 500 lavoratori rimasti: “abbiamo chiesto a Poletti di fare in modo che intervenga sulla vicenda il viceministro Teresa Bellanova. Il governo non può dimenticarci”, hanno spiegato

20 commenti :

Anonimo ha detto...

" Il governo non può dimenticarci”, hanno spiegato "

ci ha già dimenticato da alcuni anni.

Anonimo ha detto...

Dobbiamo svgliarci e muoverci perchè altrimenti gli ultimi rimasti senza paracadute moriranno senzA appello...CHE FINE HA FATTO IL MAGNIFICO SINDACALISTA CHE CI HA SOLO BEN USATO FINTANTO CHE ERAVAMO MEDIATICI ?? AIUTOOOO !!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

"http://www.corrierecomunicazioni.it/it-world/40868_thales-italia-i-sindacati-rilanciare-lo-stabilimento-di-chieti.htm"

altri lidi, altre destinazioni, altra gloria......

Anonimo ha detto...

dove ci si mette bene in vista sembra pure essere un bravo sindacalista. Oramai per lui noi siamo solamente una palla al piede,infatti ha già tagliato le catene da tempo!!!

Anonimo ha detto...

ahooo ma sti tavoli !!!!

Anonimo ha detto...


Vediamo cosa succede. Può fare da apripista.



http://www.rassegna.it/articoli/alcoa-250-lavoratori-senza-piu-coperture

Anonimo ha detto...

Cosa farne dei circa 500 rimasti in tutta Italia? Semplice! Attuazione dell'Agenda digitale, informatizzazione della Pubblica Amministrazione, Assunzione presso gli Enti Locali, Enti Previdenziali, Tribunali ecc. e pubblica Amministrazione allargata a Poste, Ferrovie, Istat, Acea ECC....

Anonimo ha detto...

"Cosa farne dei circa 500 rimasti.............Poste, Ferrovie, Istat, Acea ECC...."

dopo anni di nulla speriamo ancora? ormai tutto è compiuto e deciso. auguri a chi ancora ci crede.

Anonimo ha detto...

Come al solito il Governo sarà prossimamente impegnato nella risoluzione della crsi aziendale di Almaviva, e così i lavoratori ex Eutelia "lo rimprenderanno nel..." certo che Tripi è meglio di 4 sfigati!

Anonimo ha detto...

Il Ministero del Lavoro, con Decreto ministeriale 01 luglio 2016, n. 96512, pubblicato nella G.U. 4 ottobre 2016, n. 232, ha concesso il prolungamento dell'intervento di tutela del reddito, con esclusione della contribuzione figurativa, in favore di n. 36 lavoratori che, nell'anno 2016, non rientrano nel contingente di 10.000 unità di cui all'art. 12, comma 5, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni nella legge 30 luglio 2010, n. 122, ancorché maturino i requisiti per l'accesso al pensionamento a decorrere dal 1° gennaio 2011 e, comunque, entro il periodo di fruizione delle prestazioni di tutela del reddito.
Il prolungamento è concesso per un numero di mensilità non superiore al periodo di tempo intercorrente tra la data computata con riferimento alle disposizioni in materia di decorrenza dei trattamenti pensionistici vigenti prima della data di entrata in vigore del citato decreto-legge n. 78 del 2010 e la data della decorrenza del trattamento pensionistico computata sulla base di quanto stabilito dall'art. 12 del medesimo decreto-legge.
L'Inps è autorizzato ad erogare il prolungamento dell'intervento di tutela del reddito ad un numero massimo di n. 36 lavoratori, che presentino domanda per il pensionamento sulla base delle disposizioni in materia di decorrenza dei trattamenti pensionistici vigenti prima dell'entrata in vigore del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78.

Antonello Dassié ha detto...

Volevo chiedere se fosse possibile inserire un articolo a doc nella 8 salvaguardia

Antonello Dassié ha detto...

Volevo chiedere se fosse possibile inserire un articolo a doc nella 8 salvaguardia

Anonimo ha detto...


http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2016-10-14/pensioni-ape-social-gratuita-assegni-fino-1350-euro--095245.shtml?uuid=ADPoiPcB&refresh_ce=1


QUALCUNO ENTRA IN APE SOCIALE ANCHE SE MINORE DI 60 ANNI E CON 30 ANNI DI CONTRIBUTI E DISOCCUPATO?

Anonimo ha detto...

QUALCUNO ENTRA IN APE SOCIALE ANCHE SE MINORE DI 60 ANNI E CON 30 ANNI DI CONTRIBUTI E DISOCCUPATO?
--------------------------------------------------------------------------------------
Non e' chiaro se anche per l'APE SOCIAL necessitano comunque 63 anni,si dedurrebbe di si perche' la stessa non e' onerosa se il lordo e' fino a 1350 euro/mese, viceversa se si supera questo limite si calcolano le penalizzazioni sulla differenza tra il proprio lordo e appunto 1350.

Anonimo ha detto...

Anche per Ape Social servono certamente 63 anni, facciamo l'esempio di un lavoratore disoccupato che oggi ha 56 anni, e che con i parametri fornero potra' andare in pensione nel 2025 con un lordo di 1800 euro al mese,(do' per scontato che abbia anche almeno 30 anni di contributi), con l'Ape social potra' andare in pensione al compimento dei suoi 63 anni(2023),ma dovra' pagarsi la penalizzazione del 4/4,5% per ogni anno che ha anticipato (2) su 450 euro (differenza tra 1800 e 1350).

Anonimo ha detto...

Magari se il bravo ed ottimo sindacalista non ci avesse abbandonato visto che oramai non diamo più visione mediatica e con le sentenze dei tribunali potremo provarwe a chiedere al governo di inseirrem un paragrafo ad hoc per noi per ape social. Ma col cavolo che qualcuno ci da ancora retta siamo morti !!

Anonimo ha detto...

Forse i colleghi tirocinanti al Ministero di G.e G. Si salvano.
Ho letto che saranno considerati come precari e stabilizzati in base alle carenze di personale denunciate e coperte dalle assunzioni previste dalla Finanziaria per il 2017 nel comparto giustizia.

Anonimo ha detto...

Forse i colleghi tirocinanti al Ministero di G.e G. Si salvano.
Ho letto che saranno considerati come precari e stabilizzati in base alle carenze di personale denunciate e coperte dalle assunzioni previste dalla Finanziaria per il 2017 nel comparto giustizia.
Sono felice per loro....
Ci sono colleghi che a fine anno Dicembre 2016 terminano la Mobilità e si troveranno senza nessun reddito e lavoro.
Io il prossimo anno....dove sono i tavoli le situazioni che dovevano risolvere la nostra vertenza.Le citazioni famose
"Nessuno Rimarra a Piedi" , Ma è triste constatare che chi si salva con la 7 salvaguardia e quelli imbucati nel tempo in TBS si sono scordati dei colleghi...
VERGOGNA.

Anonimo ha detto...

NON C'E' BISOGNO DI STARE A PIEDI, SIAMO GIA' STRADIATI IN UNA TOMBA SCAVATA DA CHI CI DOVEVA DIFENDERE!

Anonimo ha detto...


A fine anno finisce la mobilità per i < di 50 anni, nel frattempo alcuni tra opzione donna, 7° e 8° salvaguardia e la annunciata Ape Social per > di 63 anni andranno in pensione ed il numero dei lavoratori andrà a diminuire. Ma rimarranno i soggetti più deboli e difficili da difendere, ossia tra i 45 e 60 anni troppo giovani per andare in pensione ed al tempo stesso troppo vecchi per il mercato del lavoro! Su questi lavoratori si devono ora concentrare le forze delle OO.SS per una soluzione definitiva del problema Agile Eutelia!