giovedì 24 luglio 2014

Agile. Comunicato sindacale Fim, Fiom, Uilm

Dopo la riunione tenuta il 25 giugno u.s., giovedì 24 luglio ci sarà un nuovo incontro al Ministero del Lavoro, per scongiurare i licenziamenti avviati dalla procedura di Agile e ottenere una nuova proroga degli ammortizzatori sociali.
La proroga è fondamentale per il rispetto degli impegni assunti dal Governo, per attuare le misure contenute nell'accordo quadro non ancora applicate, per non pregiudicare le iniziative in corso di rioccupazione delle lavoratrici e dei lavoratori.
Nella riunione scorsa, a nome del Governo, il Sottosegretario Belladonna e il Direttore Generale Onelli, dichiararono che vi erano i presupposti per la proroga, ma che solo in presenza del nuovo decreto sulle modalità di erogazione della CIGS in deroga, Agile avrebbe potuto ottenere tutti i sei mesi di CIGS mancanti.
Poiché mancano poche settimane ai licenziamenti e poiché il decreto non è ancora stato firmato, è evidente il rischio concreto che stanno correndo i lavoratori.
Per questi motivi e considerati anche gli impegni assunti dai rappresentanti istituzionali, le lavoratrici e i lavoratori di Agile ex Eutelia decidono di organizzare un presidio per il giorno 24 luglio p.v., in concomitanza con l'incontro al Ministero del Lavoro.

29 commenti :

Anonimo ha detto...

Dal 2009 non cambiate Disco!


BASTARDI

Anonimo ha detto...

Lunedì 28 Luglio
Nuova Convocazione Min. Lavoro

"http://www.eulav.net/MinLav_Conv_14_07_28.pdf"

come al solito la riunione è stata posticipata. non contiamo proprio un caxxo, e i sindacati si guardano bene dal dire qualche cosa.

Anonimo ha detto...

CIG in deroga del periodo Gennaio 2014 - Giugno 2014 autorizzata al pagamento con valuta 30 Luglio come da sito INPS.
Ora tutti presenti il 28 Luglio al Ministero del Lavoro per ottenere la proroga al 31 Dicembre 2014 e gli impegni per il ricollocamento nel mondo del LAVORO.
Fatti non chiacchiere alla faccia dei GUFI.

Anonimo ha detto...

Se non contavamo un c..o probabilmente eri a casa in mobilita' dal 1 Gennaio 2014.
Forse sei tu che vali pochino visto che l'unica cosa che fai e' sputare veleno su tutto e tutti.

Anonimo ha detto...

Forse è il momento di staccare le labbra dal culo del sindacato...

Anonimo ha detto...

Non si tratta di contare un c...o o meno. Si tratta che qualcuno ancora crede (compreso i sindacati e i loro apostoli) che il Governo ci darà un posto di lavoro. Ed aver prorogato per altri mesi questa agonia fa bene solo dal punto di vista economico per tutti. Ammesso che il 28 luglio venga prorogata la CIGD, ci sarà solo un'altro periodo di respiro per le famiglie. Ma niente di più. Altro che GUFI! guardate in faccia la realtà.

Anonimo ha detto...

"CIG in deroga del periodo Gennaio 2014 - Giugno 2014 autorizzata al pagamento con valuta 30 Luglio come da sito INPS.
Ora tutti presenti il 28 Luglio al Ministero del Lavoro per ottenere la proroga al 31 Dicembre 2014....."
Vorrei ricordare al sindacato che con la legge vigente in materia di ammortizzatori sociali, l'indennità di mobilità viene mantenuta con le vecchie regole solo se inizia entro il 31 dicembre 2014, altrimenti perdiamo un anno, particolare fondamentale !!
Quindi si alla proroga di Cassa,ma per meno di 4 mesi !!!!

Anonimo ha detto...

Ancora bla..bla.
La CIG in deroga fino a Dicembre 2014 sara' concessa al 99,9%.
E' chiaro che noi andremo in mobilita' volontaria dal 15 Dicembre per evitare di cadere nella trappola Fornero.
Nessuno pensa che ci diano un posto di lavoro ma quelli che chiediamo sono i famosi bandi regionali previsti negli accordi da dove le aziende partecipanti avrebbero benefici fiscali nell'assumerci.
Comunque se lo Stato volesse unitamente a Regioni e Comuni il modo per ricollocarci lo troverebbero basta guardare al caso ALITALIA.
Certo se pensate di ottenere le cose continuando a starvene comodamente seduti sul divano di casa aspettando la manna dal cielo o che altri lottino per voi avete sbagliato di grosso.
Solo partecipando ai vari presidi/manifestazioni organizzate possiamo dimostrare di essere ancora numerosi,incazzati e VIVI altrimenti siamo pasto per gli avvoltoi.

Anonimo ha detto...

... ma noi, abbiamo diritto agli 80 euro o no? io pensavo che li avremmo visti come minor detrazione IRPEF, invece a occhio, gli 80 euro di maggio e giugno non ci sono. Qualcuno ha info in tal senso?

Anonimo ha detto...

Che tristezza!!!
Invece di chiedere cosa stiamo organizzando per avere il prolungamento della CIG e le iniziative /proposte da porre alle Istituzioni per il ricollocamento nel mondo del lavoro la gente si chiede se ha diritto all'elemosina Renziana.
Non ho parole solo una grande tristezza e compassione per questi soggetti.
Ma lo avete capito che se non firmano il Decreto siamo tutti a casa? E lo avete capito che nella migliore delle ipotesi a Dicembre si scive la parola FINE e senza un progetto SERIO di ricollocazione sarete TUTTI DISOCCUPATI SENZA SPERANZA?
E ancora pensate alla ca...ta degli 80 euro?
Se ti accontenti dell'elemosina auguri la mia dignita' non vale cosi' poco io e la maggioranza dei colleghi RIVOGLIAMO IL LAVORO CHE CI HANNO RUBATO CON LA COMPLICITA' DI CHI DOVEVA CONTROLLARE E NON LO HA FATTO e degli 80 euro me ne sbatto riccamente.

Anonimo ha detto...

Il fatto di lottare per. Il lavoro è un fatto indiscutibile e per il quale mi sono sempre battuta nonostante ... tutto e da sempre, NON ho votato Renzi, fregandomene dello specchietto per le allodole degli 80 euro, ma dato che ci sono, se mi spettano, li vorrei, mi compiaccio per il fatto che a te non servano, ma a me farebbero comodo e pagherei qualche bolletta in piú. Prima di scrivere tanto per farti "grande" accendi il cervello.

Anonimo ha detto...

Avete per caso bisogno di un disegno per capire?
NON c'è più nulla su cui combattere!
Il profilo informatico di tutti i cassaintegrati è PREISTORIA!
Agile in A.S. NON E' Alitalia!
Avete creduto a tutto, TBS, FEG...
Speranza... meglio andare in chiesa!
Protesta? Abbiamo visto a Montecitorio!
Neppure 8 mesi senza soldi ha innescato la protesta!
La NO TAV è protesta!

GAME OVER

Anonimo ha detto...

Tutti a casa!

ADDIO

Anonimo ha detto...

Cassa integrazione in deroga, Poletti: ‘Problema serio. Per finanziarla anche fondi da bonus giovani’

Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti (Pd) fa i conti, su quanto manca per finanziare la cassa integrazione in deroga per l’anno in corso. “Tolti gli 800 milioni per coprire il 2013 – ammette -, sul 2014 abbiamo un problema rilevantissimo“. Del tema, si discuterà nel prossimo Consiglio dei ministri, e Poletti non esclude di recuperare fondi anche dal bonus giovani under 30 stanziato dal precedente governo Letta. “Potrebbero essere utilizzate le risorse ‘non spese’, destinate ad attività che poi non si sono realizzate”, ha detto a margine della presentazione dell’accordo sul lavoro per i Paesi partecipanti a Expo

Anonimo ha detto...

Ne protesta con il bastone!

Ne protesta informatica!

Buoni solo per leccare il culo al sindacato!

Potete solo andare alla festa dell'unità #happydays!

Anonimo ha detto...

Il lavoro è un fatto indiscutibile e per il quale mi sono sempre battuta nonostante ... .......
Almeno che tu non sia Single immagino che tuo marito abbia un lavoro e relativo stipendio e quindi la CIG non sia una vitale forma di assistenza. Le bollette sono una scusa.
Il 90% di tutti noi si sono adagiati sulla CIG considerando non di aver perso il LAVORO ma di aver ridotto la seconda entrata che si compensa avendo la possibilita' di starsene a casa mandando a casa colf,baby ecc.
SONO MONOREDDITO con una famiglia da mantenere e per me la CIG e' l'unica fonte di reddito e comunque degli 80 euro me ne sbatto.
HO RASCHIATO IL FONDO DEI RISPARMI DI UNA VITA ma non ho nessuna intenzione di piegarmi e nessuno mi comprera' con una manciata di spiccioli.
PURTROPPO HO VOTATO PD ma cio' non vuol dire che condivido quel che dice o fa' il TOSCANO RAMPANTE e probabilmente alle prossime elezioni non avra' il mio voto per aver dato i famosi 80 euro ma solo se creera' le condizioni per ridare lavoro sia a chi lo ha perso e sia a chi non lo ha mai avuto come i GIOVANI.
Ebbene si ho anche un figlio di 18 anni studente e quindi mi preoccupo anche per il suo FUTURO.
L'unica cosa che voglio e' RIAVERE IL LAVORO e se ce ne sara' l'opportunita' si dovra' vedere chi realmente ne ha BISOGNO PER MANGIARE o chi per farci altre cose.

Anonimo ha detto...

Pretendere di "riavere" il tuo posto di lavoro è follia!

Ragionevole cercare un'altro lavoro!

Sul Pd che dire... speriamo che alla prossima eviterai questa sigla.



Anonimo ha detto...

In questo paese aiutiamo l'extracomunitario.... ma facciamo morire di fame l'italiano!

Se arrivo in sicilia con un barcone me lo date un tozzo di pane?
Dopo 8 mesi solo 750euro!

FIGLI DI MIGNOTTA BASTARDI MASSONI

IL COMPASSO VE LO FICCO SULLA SCHIENA!

MERDE!

Anonimo ha detto...

SINDACALISTI INFAMI BASTARDI
ANDATE A LAVORARE
PROSTITUTE DEL PADRONE

Anonimo ha detto...

Nessuno pretende di avere il Posto che aveva o di tornare ad essere un INFORMATICO di cui tutti si vantano di essere.
Personalmente sarei disposto anche a fare un lavoro diverso ma che mi dia la possibilita' di vivere e far vivere dignitosamente la mia famiglia.
Pensi che in questi anni non abbia cercato un nuovo lavoro?
Ti assicuro che avendo un 'eta' non piu' giovane e' praticamente impossibile trovarlo almeno che non vai alla bassa manovalanza per la quale,PURTROPPO,non ho piu' le forze.
Si leggono sulle varie locandine di OFFERTE LAVORO aziende Statali che bandiscono concorsi o cercano personale e mi chiedo il perche' certe professionalita' non si vadano a cercare fra coloro che sono in CIG o in mobilita'da anni liberando risorse economiche da investire in progetti che a loro volta creerebbero posti di lavoro. Capisco che cosi' facendo si toglierebbe l'arma dello scambio di voti con la promessa del posto di lavoro ma l'ITALIA rinascerebbe.
IL PD VUOLE IL BENE DELL'ITALIA?
Io speravo ed ero convinto di si' ma ora ho dei grossi dubbi e credo di aver commesso un grosso errore a votarlo.

Anonimo ha detto...

.....Io speravo ed ero convinto di si' ma ora ho dei grossi dubbi e credo di aver commesso un grosso errore a votarlo.
Finalmente qualcosa di sensato e di realistico. Il PD no è un partito di sinistra.

Anonimo ha detto...

....PURTROPPO HO VOTATO PD ma cio' non vuol dire che condivido quel che dice o fa' il TOSCANO RAMPANTE e probabilmente alle prossime elezioni non avra' il mio voto per aver dato i famosi 80 euro ma solo se creera' le condizioni per ridare lavoro sia a chi lo ha perso e sia a chi non lo ha mai avuto come i GIOVANI.
-----
Intanto il toscano rampante ha il TUO voto ne fa quello che VUOLE LUI e non quello che VORRESTI TE.

Gli Italiani si fanno incantare sempre....non cambiano mai....
Se siamo in queste condizioni è anche colpa nostra.

Anonimo ha detto...

Ragazzi tranquilli le elezioni sono piu' vicine di quanto possiate pensare.
Vedrete che MAZZATA prendera' il TOSCANO RAMPANTE.
Le politiche non sono le Europee e la gente di centro destra quando le elezioni contano e decidono il futuro del paese alle urne ci va' e il famoso 40% diventera' uno striminzito 25% se gli va bene.
Speriamo solo che non ci sia lo psiconano come leader del centro destra altrimenti e' veramente finita.

Anonimo ha detto...

http://carlofesta.blog.ilsole24ore.com/2014/07/26/vodafone-fastweb-e-bt-in-campo-per-clouditalia/

Anonimo ha detto...

BASTARDI

Vodafone, Fastweb e Bt in campo per Clouditalia

I grandi operatori delle telecomunicazioni entrano in campo per acquistare Clouditalia, la società nata dalle ceneri della ex-Eutelia e che è tra i leader italiani nei servizi di Tlc e cloud computing dedicati in modo specifico alle piccole e medie imprese italiane ma anche alle multinazionali straniere.Secondo indiscrezioni l’attuale azionista di controllo, cioè il fondo Hirsch di Mario De Benedetti e Gaetano Marzotto, avrebbe deciso di avviare un processo esplorativo volto a cedere il controllo dell’azienda oppure, in alternativa, a favorire un processo di aggregazione con un altro operatore del settore Tlc.La procedura sarebbe secondo le indiscrezioni appena iniziata, sotto la supervisione del consulente finanziario Cassiopea Partners, ma già ci sarebbero già alcuni gruppi industriali pronti ad esaminare il dossier: cioè i colossi delle Tlc inglesi Vodafone e Bt, che hanno già una robusta presenza in Italia, come pure Fastweb, la società fondata da Silvio Scaglia ai tempi della New Economy e ora di proprietà ormai da qualche anno dell’elvetica Swisscom.Ma in gara, pronti ad intervenire, ci sarebbero anche gruppi italiani e non è da escludere che il dossier venga esaminato anche da alcuni fondi di private equity. Le offerte sarebbero attese nelle prossime settimane, anche se resta top secret la valutazione dell’azienda.Oggi le vecchie attività dell’azienda aretina Eutelia, finita commissariata quattro anni fa, fanno capo in maggioranza al fondo Hirsch, che l’ha rilevata nel 2011 assieme ad altri privati in minoranza (come il manager italo-americano Mark De Simone), come ramo d’azienda all’interno della procedura di cessione organizzata dal Ministero dello sviluppo economico assieme ai commissari.Gli asset rilevati a quel tempo, i migliori e i più in salute di Eutelia, sono stati rilanciati in questi tre anni anche grazie al valore che sta sempre più assumento la tecnologia cloud, cioè quell’insieme di servizi integrati e più evoluti forniti dal provider alle aziende clienti. Inoltre proprio Clouditalia, che ha archiviato l’ultimo esercizio con circa 90 milioni di euro di fatturato, possiede oggi anche una rete di infrastrutture, in parte quella che un tempo era di Edison tramite Edisontel, con un network in fibra ottica che si estende per circa 14000 chilometri su tutto il territorio italiano al quale vanno aggiunti circa 2200 chilometri coperti da ponte radio.Clouditalia ha inoltre oggi importanti clienti tra le grandi aziende multinazionali: fra queste il colosso tecnologico americano Cisco e la Nuovo Pignone della conglomerata statunitense General Electric.

Anonimo ha detto...

Ora tutti capiranno perche' pur con una sentenza favorevole che dichiarava nulla la cessione del ramo d'azienda ITC ad Agile nessuno fece nulla per farci tornare in Eutelia.Noi eravamo considerati la Zavorra e dovevamo essere sacrificati alla faccia della tutela dei lavoratori.
FIOM ora ti fischiano le orecchie? 800 famiglie distrutte per avere la soddisfazione di vedere Samuele e compagnia cantante condannati?
Grande risultato e vivissimi complimenti per la strategia adottata che portera' molti colleghi a chiedere l'elemosina o forse,spero di no,anche a gesti estremi.

Anonimo ha detto...

FINIRA' A COLPI DI PISTOLA

Anonimo ha detto...

qualcuno sa quando l'inps di firenze mettera' in pagamento i sei mesi e 1/2 di cig in deroga
grazie

Anonimo ha detto...

Prova a chiederlo con un twitter al vostro osannato ex sindaco pinocchio salvatore della patria.
Forse si rendera' conto che il problema dell'Italia non e' riformare il Senato ma la gente che soffre per mancanza di lavoro e per una P.A. vergognosa che latita in ogni campo dalla Sanita',alla scuola ecc. con stipendi da nababbi e nessun problema di perdere il lavoro per scarso rendimento.
E' comunque strano che nella tanto osannata Toscana siate forse gli unici a non avere notizie sul pagamento della CIG.