martedì 4 settembre 2012

CracVol2, sequestrati 3 milioni di euro

La Guardia di finanza ha messo i sigilli a cinque immobili e a diversi conti correnti dell’imprenditore Antonangelo Liori, di suo fratello Sebastiano e del commercialista Claudio Marcello Massa.
Un sequestro preventivo da tre milioni di euro è stato eseguito dagli uomini del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Cagliari nei confronti di beni e conti correnti riconducibili ai fratelli Antonangelo e Sebastiano Liori, nonché del commercialista Claudio Marcello Massa. Cinque immobili dal valore di un milione e quattrocentomila euro, ma anche conti correnti e altri beni sono stati congelati su ordine del Gip del Tribunale, Alessandro Castello, che ha accolto la richiesta del pubblico ministero Andrea Massidda, titolare del fascicolo sul crac del call center Vol2.
Gli investigatori delle Fiamme gialle, coordinati dal colonnello Alessandro Marin, stanno anche lavorando per capire se i tre, già destinatari di altrettante misure cautelari, abbiano trasferito beni all’estero che potrebbero essere recuperati.
L’indagine a cui si riconduce il sequestro preventivo per equivalente è quella sul fallimento della società cagliaritana Video On Line 2 (Vol2), call center che aveva 300 operatori telefonici che ha chiuso con debiti stimabili, secondo la Procura, in circa 35 milioni di euro. Al vertice della società c’era, stando alle indagini, Antonangelo Liori, assieme al fratello Sebastiano e al commercialista Massa. I tre sono indagati anche per il fallimento della società romana Agile-Eutelia.

59 commenti :

Anonimo ha detto...

no credo sia una notizia interessante, che sono dei ladri lo sappiamo, noi siamo Aglile in a.s. mon Vol2

Anonimo ha detto...

Sono un Tecnico della Puglia stanco di aspettare,se avete informazioni su aziende che cercano personale in Emilia o lombardia fatemi sapere sono disposto a trasferirmi!!!

Anonimo ha detto...

Sono un Tecnico della Puglia stanco di aspettare,se avete informazioni su aziende che cercano personale in Emilia o lombardia fatemi sapere sono disposto a trasferirmi!!!
=============================
=============================
Hai ragione... per questa situazione devi ringraziare la FIOM e i tuoi colleghi della RSU di Bari.. Intendi??? Cmq in bocca al lupo.. siamo tutti nella stessa situazione

Anonimo ha detto...

La Guardia di finanza ha messo i sigilli a cinque immobili e a diversi conti correnti dell’imprenditore Antonangelo Liori, di suo fratello Sebastiano e del commercialista Claudio Marcello Massa........ecc....
-------------------------------------
Anche se la risposta la ho gia' in mente:
E' mai possibile che di tutti questi sequestri e recuperi,ai lavoratori che per colpa loro hanno perso il lavoro,non vada nulla?

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
La disperazione è tanta quanto la rabbia. Il qualunquismo, il grillismo (comicità compresa), le bombe (e poi vorrei capire chi le dobrebbe mettere) sono stupidaggini. Non sono altro che reazioni emotive per sopire, o sfogare la rabbia. Ribadisco la soluzione è e deve essere politica, non può essere diversamente. Ma su questo occorre agire. A meno di una proposta di mobilitare i lavoratori sulla base degli elenchi di Milano, non leggo altro. O ci fa comodo questa situazione (almeano per la maggioranza) o non abbiamo le palle (in fondo siamo informatici con la puzza sotto al naso).
---------------
io dico che ci fa comodo. la maggior parte di noi vive in famiglia con il coniuge che lavora, e la maggior parte di questi coniugi lavora nel pubblico, perfino - mi consta - nelle amministrazioni regionali, e pertanto.... roba da mangiare in frigo c'e' sempre e per la casa non si paga l'affitto perche e' di proprieta': dunque non c'e' puzza sotto il naso, non c'e' semplice menefreghismo, c'e' solo una comodita' un po' piu stretta in cui ci si e' adagiati: uno resta in casa con CIGS/mobilita, l'altro va a lavorare, in sostanza non dico due ma uno stipendio e mezzo continuano ad entrare. La minoranza (quelli con famiglia monoreddito ed affitto), loro si dovevano essere tutelati, dall'azienda, dai commissari, dal MISE, e per ultimo dai sindacati. Invece trattati alla stessa maniera come tutti. Chiedete a loro di riorganizzarsi e andare a Roma a manifestare: non ci verranno perche' non ci credono piu ormai neanche se gli pagate il viaggio, e anche perche i viaggi precedenti, probabilemnte popolati dalla nostra "maggioranza", sono stati piu gite che altro.
Ci aspettano solo i FEG, questi si se li merita anche la maggioranza...

05 settembre 2012 21:15

Anonimo ha detto...

-------------------------------------
io dico che ci fa comodo. la maggior parte di noi vive in famiglia con il coniuge che lavora, e la maggior parte di questi coniugi lavora nel pubblico, perfino - mi consta - nelle amministrazioni regionali, e pertanto.... roba da mangiare in frigo c'e' sempre e per la casa non si paga l'affitto perche e' di proprieta': dunque non c'e' puzza sotto il naso, non c'e' semplice menefreghismo, c'e' solo una comodita' un po' piu stretta in cui ci si e' adagiati: uno resta in casa con CIGS/mobilita, l'altro va a lavorare, in sostanza non dico due ma uno stipendio e mezzo continuano ad entrare. La minoranza (quelli con famiglia monoreddito ed affitto), loro si dovevano essere tutelati, dall'azienda, dai commissari, dal MISE, e per ultimo dai sindacati. Invece trattati alla stessa maniera come tutti. Chiedete a loro di riorganizzarsi e andare a Roma a manifestare: non ci verranno perche' non ci credono piu ormai neanche se gli pagate il viaggio, e anche perche i viaggi precedenti, probabilemnte popolati dalla nostra "maggioranza", sono stati piu gite che altro.
Ci aspettano solo i FEG, questi si se li merita anche la maggioranza...

-----------------------------------Concordo in tutto. Un'analisi lucida che rispecchia la realtà. Aggiungerei che qualche lavoretto in nero, per chi ha manualità, si sta pure.
bravo

Anonimo ha detto...

La disperazione è tanta quanto la rabbia. Il qualunquismo, il grillismo (comicità compresa), le bombe (e poi vorrei capire chi le dobrebbe mettere) sono stupidaggini. Non sono altro che reazioni emotive per sopire, o sfogare la rabbia. Ribadisco la soluzione è e deve essere politica, non può essere diversamente. Ma su questo occorre agire. A meno di una proposta di mobilitare i lavoratori sulla base degli elenchi di Milano, non leggo altro. O ci fa comodo questa situazione (almeano per la maggioranza) o non abbiamo le palle (in fondo siamo informatici con la puzza sotto al naso).

==============================
=============================
Finalmente un Post scritto con la testa.Condivido in pieno e insisto sulla mobilitazione dei lavoratori.
Dobbiamo proseguire su questa strada , quella della mobilitazione di tutti possibilmente.In ogni sede le RSU (lo facciano) indicano assemblee per discutere sull'argomento.Le RSU non devoino muoversi solo quando sono CCOMANDATI dai loro sindacati...

Anonimo ha detto...

Potrebbe anche essere cosi per molti casi che forse tu conosci,ma non escluderei il fatto che la maggior parte di noi avendo o essendo alla soglia degli anta ,scoglionati da tre anni di lotte e troppa fiducia nei sindacati e forze politiche e finte promesse, si siano arresi.
Ma forse ci e' rimasto un po di tempo per rialzare la testa e farsi sentire come qualcuno ha gia' detto
FOZA RAGAZZI

Anonimo ha detto...

This is the end
Beautiful friend
This is the end
My only friend, the end
Of our elaborate plans, the end
Of everything that stands, the end
No safety or surprise, the end
I'll never look into your eyes again....

The Doors, The End, 1967

Anonimo ha detto...

Sono un Tecnico della Puglia stanco di aspettare,se avete informazioni su aziende che cercano personale in Emilia o lombardia fatemi sapere sono disposto a trasferirmi!!!


Bene spero che adesso i miei amici e parenti siano contenti delle innumerevoli aziende che mi avete segnalato e la smettano di rompere il ca§§o col fatto che c'è lavoro e che siamo noi che non lo cerchiamo,una sola cosa ci rimane resistere e passare alle maniere forti.

Anonimo ha detto...

Sono un Tecnico della Puglia stanco di aspettare,se avete informazioni su aziende che cercano personale in Emilia o lombardia fatemi sapere sono disposto a trasferirmi!!!


Bene spero che adesso i miei amici e parenti siano contenti delle innumerevoli aziende che mi avete segnalato e la smettano di rompere il ca§§o col fatto che c'è lavoro e che siamo noi che non lo cerchiamo,una sola cosa ci rimane resistere e passare alle maniere forti.
-------------------------------
Caro collega purtroppo questo succede anche a me che sono di Roma
e penso forse un po' a tutti.
Purtroppo queste parole vengono da chi non c'e' mai passato e chi sa' di non avere un lavoro a rischio

Anonimo ha detto...

Mi è arrivata l'informazione che probabilmente avremo uno stop per la cassa integrazione in quanto il decreto ci copriva fino al 6 settembre. Io avevo capito che quando è stata dichiarata la "messa in liquidazione" era ripartita la cassa per 12 mesi, ossia con scadenza giugno 2013. Qualcuno ha info precise a tale riguardo? perché se effettivamente le cose stanno così, che cosa ha fatto in tutto questo tempo il sindacato? sono i sindacati che hanno rapporti con il Ministero del Lavoro e da giugno non si sono ancora adoperati per la copertura della CIGS?

Anonimo ha detto...

Ti è arrivata l'informazione da chi?

Anonimo ha detto...

MA CHE CAZZO ASPETTIAMO AD INCAZZARCI???????

Anonimo ha detto...

E' CHIARO CHE IL SILENZIO E' CALATO SULLA NOSTRA VICENDA.
STA A NOI ORGANIZZARCI E RIFARCI VIVI A ROMA VISTO CHE TUTTI(COMPRESO IL SINDACATO) SE NE FOTTONO!!!
NOI SIAMO GLI ARTEFICI DEL NOSTRO FUTURO!!!

Anonimo ha detto...

In effetti andando al seguente link:
http://www.agileinas.it/joomla/index.php?option=com_rokdownloads&view=folder&Itemid=68

si può notare come l'ultimo decreto sia quello del 23 Aprile 2012, relativo alla copertura fino al 6 settembre 2012. Bisogna capire se è stata inoltrata la richiesta per il periodo successivo. Se così non fosse bisognerebbe prendere per il collo qualcuno!!

Anonimo ha detto...

si può notare come l'ultimo decreto sia quello del 23 Aprile 2012, relativo alla copertura fino al 6 settembre 2012. Bisogna capire se è stata inoltrata la richiesta per il periodo successivo. Se così non fosse bisognerebbe prendere per il collo qualcuno!!
===
6 settembre 2012 è entrata in vigore la nuova legge dalla Fornero?

Anonimo ha detto...

A proposito la regione PUGLIA è' ANCORA IN fERIE?? Ha finito per prenderci per il culo?
E i nostri colleghi della RSU di Bari non sono sati ancora assunti nel sindacato??? visro che a loro poco interessa che sulla nostra vicenda sia calato il più totale silenzio?.Quel personaggio strano (Stefanelli) che dice un sacco di chiacchere che fine ha fatto???

Anonimo ha detto...

Dal verbale del 18/07 (http://www.eulav.net/verbaleCIGS_7giu2012-13.pdf)

2 Gli organi della Procedura inoltreranno istanza finalizzata ad ottenere la concessione della
clGS, ai sensi dell'ar1. 3 co. I della L.223191, della durata di 12 mesi. a decorrere dal 7
giugno 2012.
SPERO SI SIANO ATTIVATI MA CI SPERO POCO !!!!

Anonimo ha detto...

Mi sembra il momento di riunirci ancora una volta.
Credo abbiamo tutti le stesse domande da fare al sig. Potetti, che visto che si diletta in nuovi blog di propaganda comunista da terza liceo, avrà sicuramente tempo da dedicare alle nostre domande.
Le RSU devono e scrivo DEVONO comunicare data e luogo per Assemblea.
Cortesemente comunicate i riferimenti telefonici dei responsabili per ogni sede in modo che possiamo chiedere un incontro il più velocemente possibile.

ALTRIMENTI ASPETTEREMO POTETTI IN STRADA PER FARGLI QUALCHE DOMANDA!

Anonimo ha detto...

Mi sembra il momento di riunirci ancora una volta.
Credo abbiamo tutti le stesse domande da fare al sig. Potetti, che visto che si diletta in nuovi blog di propaganda comunista da terza liceo, avrà sicuramente tempo da dedicare alle nostre domande.
Le RSU devono e scrivo DEVONO comunicare data e luogo per Assemblea.
Cortesemente comunicate i riferimenti telefonici dei responsabili per ogni sede in modo che possiamo chiedere un incontro il più velocemente possibile.
=====================================================================
QUOTO IN PIENO..

Anonimo ha detto...

Rsu FANTASMA
Potetti FANTASMA
SR41 FANTASMA
CIGS FANTASMA

BASTA!

ASSEMBLEA!
O ASSEMBLEA O MANIFESTAZIONE DAVANTI L'UFFICIO DI POTETTI!
SARA' ANCHE L'ULTIMA MA QUESTA LA FACCIAMO IN GRANDE.
SONO DISPOSTO A FARMI ROMPERE LA TESTA DALLA CELERE, MA NON SARA' L'UNICA TESTA ROTTA...
INSIEME ALLA MIA C'E' QUELLA DI POTETTI!

PRENDIAMO ESEMPIO DALL'ALCOA!
BASTA CI SIAMO ROTTI I COGLIONI DELLE STRONZATE DEL SINDACATO, CIGS E FEG E FIAS E VAFFANCULO A TUTTE QUESTE SIGLE CHE NON VOGLIONO DIRE NULLA.



Anonimo ha detto...


PRENDIAMO ESEMPIO DALL'ALCOA!

RSU di BARI?????? e di tutte le sedi?????????? SVEGLIA!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Post su http://www.lavoroergosum.it


Visto che hai fatto questo Blog, che sinceramente sembra una presa per il culo per tutti noi ex lavoratori Agile/Eutelia, il LAVORO E' DIGNITA'…

non pensi che sia giunto il momento di farti vedere in assemblea?

Non pensi che sia l'ora di smetterla con queste attività da "COLLETTIVO LICEALE" e di iniziare a LAVORARE con serietà?

Siamo tutti in attesa di avere un confronto con te e soprattutto di fare una verifica del tuo operato.

Hai sempre messo la faccia in quello che facevi, NOI abbiamo sempre messo il nostro culo.


Cordialmente

Pier Paolo Sagone

Anonimo ha detto...

Basta OMERTA'!

Basta ANONIMATI!

Nome e Cognome con dignità!

Anonimo ha detto...

Manca il tuo :)

Anonimo ha detto...

TELEMACO :
Situazione ferma a dicembre 2011.
Perche' l'amministrazione straodinaria non versa le quote relative al primo e secondo trimestre 2012 ??

Anonimo ha detto...

Ad oggi niente Sr41 e sul sito INPS nessuna disposizione di pagamento per cigs di Agosto.
Ricordo che la cigs di luglio era stata accredita in data 14 agosto, regione Piemonte.
Intanto devo iscrivere mio figlio a scuola e devo pagare l'abbonamento annuale ai trasporti pubblici...........

Il Blog di SIlvio ha detto...

Niente CIGS per ora ma il funzionario inps di Torino magari è in ferie o in malattia...ma che dire dei soldini degli stipendi arretrati? io ero dal cliente all'epoca ed ho òavorato ma non ho visto assolutamente niente...

Anonimo ha detto...

Mi sa' da come ho capito che la nostra nuova cassa slittera' e non si sa fino a che mese.
Oltre al danno anche la beffa vorra' dire che andiamo a mangiare a casa di qualcuno.......
Tutti se ne fregano tanto loro mangiano, ieri vedendo le immagini dell' alcoa mi e' venuto il magone e i ricordi nostri soluzioni zero me tante promesse tra un po' se continua cosi' mi sa' che noi saremo i prossimi sempre che abbiamo ancora la voglia di lottare.
Loro sono meno della meta' di noi e poi se tutti i lavoratori di tutte le aziende in crisi si mobilitassero insieme e andassero tutte a Roma insieme forse a qualcuno incomincera' a fare qualcosa di concreto invece di fregarsene della popolazione per mantenere la poltrona senza avere soluzioni solo sempre a bla bla bla e basta.
Ma tra poco se continua cosi' mi sa' che la cosa esplodera' e molti dovranno incominciare a guardarsi le spalle.
La disperazione manda la gente fuori di testa.

Anonimo ha detto...

Mi sa' da come ho capito che la nostra nuova cassa slittera' e non si sa fino a che mese.
Oltre al danno anche la beffa vorra' dire che andiamo a mangiare a casa di qualcuno.........
========================
Hai ragione... Noi dovremmo fare come quelli dell'alcoa....
Intanto la nostra cara FIOM se ne fotte e non ha le palle!!! Forse è convinta del casino che lei ci ha creato???? SMENTISCA se ha il coraggio!

Il Blog di SIlvio ha detto...

sr41 di agosto arrivato....

Anonimo ha detto...

Tra giovedi e venerdi ho intensione di andare di persona alla fiom cgil per chiedere spiegazioni direttamente al sig. Potetti, visto che continua il suo silenzio.

Ovviamente se ci sono colleghi che si volgiono unire a me sono i benvenuti, il mio indirizzo di posta è psagone@hotmail.com.


Pier Paolo Sagone

Anonimo ha detto...

Siete pregati di firmare i Post.

Non siamo NOI quelli che devono nascondersi, lasciamo questa attività ad altri, tipo Potetti, Samuele Landi & famiglia.

P. Sagone

Anonimo ha detto...

Gentilmente qualcuno sa dirmi se questi sono gli estremi del sig.Potetti:

Corso Trieste, 36
Tel: +39 06852 621
Fax: +39 068530 3079
f.potetti@fiom.cgil.it

grazie

P. Sagone

Anonimo ha detto...

Insinuazione Passivo Eutelia.

AVVISO AI CREDITORI TARDIVI
Con decreto del 11.07.2012, il Giudice Delegato ha disposto l’udienza del 31.10.2012 ore 10.00 per l’esame
delle domande tardive depositate in Tribunale fino alla data del 11.07.2012.
Inoltre è stato predisposto un sistema informativo che permetterà ai creditori che hanno depositato
domanda tardiva fino al 11.07.2012 di acquisire notizie sulla procedura mediante internet.
A tal fine, è necessario che ogni creditore (o chi per esso) si registri nell’area riservata ai creditori del sito
www.fallcoweb.it utilizzando un codice di accesso che sarà cura della Procedura inviare.

Anonimo ha detto...

Riporto qui un'informazione che ritengo utile a quanti, come me, hanno presentato domanda presso la Regione Lazio relativamente alla richiesta di VOUCHER per frequentare il corso di "sperto in Networking and Security for small and medium enterprises" tenuto e promosso da Cultura D'Impresa s.r.l.

Bene, sembra che le regole siano cambiate "in corso d'opera" e che, in conseguenza, l'importo del voucher - che fino a poco fa copriva l'intero costo del corso pari a 6.000 euro - ora sia commisurato al coefficiente ISE del lavoratore che ne fa richiesta.

Il fatto in sè ha sicuramente fondamento e ragione di essere dal momento che rispecchia criteri di equità sociale del tutto condivisibili.

La cosa spiacevole, tuttavia, è che della stessa non se ne sia data minimamente notizia ai lavoratori. Anzi, per esperienza diretta, ho notato che vi è, da parte di Cultura d'Impresa la tendenza ad omettere/minimizzare simile aspetto che, viceversa, è della massima importanza dal momento che OBBLIGA il lavoratore selezionato dalla Ragione al pagamento di buona parte dell'importo del corso.

Ad aggravare la situazione, la segnalazione di casi in cui Cultura D'Impresa, pur stante un contratto che impegna il lavoratore a specifici obblighi di pagamento, ha invitato i lavoratori a presentare comunque domanda "promettendo" - ma solo a parole, perchè la stessa non si impegna assolutamente a rilasciare dichiarazioni scritte al riguardo! - di non esigere soldi dal lavoratore.

E ciò che dispiace ancora di più è che tale iniziativa dei corsi regionali è stata pubblicizzata e promossa a vario titolo dai sindacati...

Anonimo ha detto...

Proprio non vi entra in testa?
Fino alla fine!

Ed eccoci ancora qua, con le solite...

Penso che qualcuno prova piacere ad essere usato da dietro da parte del sindacato, se provate picere fate pure.

Ma per il vostro piacere ci ritroviamo TUTTI in mezzo alla strada.


Sagone

Basta anonimati!

Anonimo ha detto...

Clouitalia (ramo TLC Eutelia) marcia a gonfie vele.
Aumetato il valore del TR per tutti i dipendenti.
Solo dopo 4 mesi dall'acquisto, distribuiti i primi aumenti di stipendio.

Anonimo ha detto...

Clouitalia (ramo TLC Eutelia) marcia a gonfie vele.
Aumetato il valore del TR per tutti i dipendenti.
Solo dopo 4 mesi dall'acquisto, distribuiti i primi aumenti di stipendio
------------------------------
Che dire...... se non altro siamo felici per altri levoratori che non hanno subito la nostra stessa sorte.....vedasi la nuova acquirente di Agile (TBS), altri prenditori

Anonimo ha detto...

A NAPOLI IL SINDACATO STA ORGANIZZANDO LA CAUSA PER IL RITORNO IN EUTELIA .
LO SCANDALO E' CHE STANNO CHIEDENDO AI LAVORATORI IN CIGS CIRCA 200 EURO AD OGNUNO PER LE SPESE DELLA STESSA .

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
A NAPOLI IL SINDACATO STA ORGANIZZANDO LA CAUSA PER IL RITORNO IN EUTELIA .
LO SCANDALO E' CHE STANNO CHIEDENDO AI LAVORATORI IN CIGS CIRCA 200 EURO AD OGNUNO PER LE SPESE DELLA STESSA .

12 settembre 2012 15:45
---------------------------------
Se vi fosse certezza del rientro....e di un lavoro.....io sono disponibile anche a pagare il doppio(RM).

Anonimo ha detto...

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/notizie/economia/2012/11-settembre-2012/soggetti-deboli-10-milioni-assumere-2111773089047.shtml

Anonimo ha detto...

Questa mattina ci siamo recati di nuovo a parlare con il Dirigente del
Ministero del Lavoro per avere aggiornamenti sull'emissione del nuovo
decreto di Cigs a partire dal 7.5.2012 al 6.6.2013 !!
Poichè proprio oggi scade l'attuale Decreto abbiamo provato a chiedere di
sollecitare l'emissione del nuovo entro il 30 di questo mese ; il
Dirigente , è stato si molto cortese nel riceverci ma altrettanto rigido
nel ribadire che essendoci notevoli arretrati ( in lavorazione le richieste
di aprile !!!) ritiene non corretto anteporre la ns richiesta ad altre
aziende ! Questo sta a significare che quasi sicuramente avremo un stop
dell'erogazione dell'assegno di cigs !!

Anonimo ha detto...

sveglia !!! si deve tornare a lottare riunendoci in modo autonomo schifando sindacato ed rsu !!

Anonimo ha detto...

--------------------
A NAPOLI IL SINDACATO STA ORGANIZZANDO LA CAUSA PER IL RITORNO IN EUTELIA .
--------------------

Mi piacerebbe accodarmi ai compagni di Napoli, che notoriamente, lo hanno duro (per dirla alla Bossi).

Mi chiedo:
1) Eutelia è in liquidazione
2) Chi sarebbero gli interlocutori
3) L'azienda dove rientrare non esiste.

Capisco la "furbata" (se) rientriamo verremmo licenziati e secondo la riforma Fornero (o frignero), dobbiamo essere indennizzati per un massimo di 24 mensilità.
Però dove rientrare se l'azienda non esiste? chi dovrebbe licenziarci? per avere l'indennizzo?
Credo che se i napoletani lo spiegano (ammesso che qualcuno legga il blog) le adesioni non si conteranno. sarà in precedente storico.
Ma chiaritelo, evitando collette agli avvocati ed illusioni ai compagni

Anonimo ha detto...

Il fatto in sè ha sicuramente fondamento e ragione di essere dal momento che rispecchia criteri di equità sociale del tutto condivisibili. ......
---------------------------------
Mi dispiace ma non condivido questo tuo fondamento

terminator ha detto...

finiamola con gli anonomi
Grillo ci campa con il blog.
non si capisce a chi ti rilerisci

terminator

terminator ha detto...

Ho letto i post secondo me l'analisi più corretta è la seguente:

__________________________________
Anonimo ha detto...

-------------------------------------
io dico che ci fa comodo. la maggior parte di noi vive in famiglia con il coniuge che lavora, e la maggior parte di questi coniugi lavora nel pubblico, perfino - mi consta - nelle amministrazioni regionali, e pertanto.... roba da mangiare in frigo c'e' sempre e per la casa non si paga l'affitto perche e' di proprieta': dunque non c'e' puzza sotto il naso, non c'e' semplice menefreghismo, c'e' solo una comodita' un po' piu stretta in cui ci si e' adagiati: uno resta in casa con CIGS/mobilita, l'altro va a lavorare, in sostanza non dico due ma uno stipendio e mezzo continuano ad entrare. La minoranza (quelli con famiglia monoreddito ed affitto), loro si dovevano essere tutelati, dall'azienda, dai commissari, dal MISE, e per ultimo dai sindacati. Invece trattati alla stessa maniera come tutti. Chiedete a loro di riorganizzarsi e andare a Roma a manifestare: non ci verranno perche' non ci credono piu ormai neanche se gli pagate il viaggio, e anche perche i viaggi precedenti, probabilemnte popolati dalla nostra "maggioranza", sono stati piu gite che altro.
Ci aspettano solo i FEG, questi si se li merita anche la maggioranza...

-----------------------------------Concordo in tutto. Un'analisi lucida che rispecchia la realtà. Aggiungerei che qualche lavoretto in nero, per chi ha manualità, si sta pure.
bravo

06 settembre 2012 11:13

___________________________________

Gli operai sardi di comportano in maniera diversa cercano visibilità coinvolgono l'opinione pubblica. A noi sta bene così (almano per la maggioranza). Capisco che siamo sparsi sul territorio ma almeno l'idea di protestare nelle singole realtà andrebbe almeno dibattuta.
Parliamochi chiaro quanti leggono o contribuiscono al blog, gente blandisce il blog come forza e noi lo usiamo come bacheca.
Mi sarei aspettato un bel dibattito sul da farsi. Invece ...il nulla. Idee circa uno, iniziative 1 del compagno Sagone (mi auguro con almeno un accompagnatore). La verità è nel post che ho richiamato. complimenti a chi lo ha scritto.

terminator

Anonimo ha detto...

Questa mattina ci siamo recati di nuovo a parlare con il Dirigente del
Ministero del Lavoro per avere aggiornamenti sull'emissione del nuovo
decreto di Cigs a partire dal 7.5.2012 al 6.6.2013 !!
Poichè proprio oggi scade l'attuale Decreto abbiamo provato a chiedere di
sollecitare l'emissione del nuovo entro il 30 di questo mese ; il
Dirigente , è stato si molto cortese nel riceverci ma altrettanto rigido
nel ribadire che essendoci notevoli arretrati ( in lavorazione le richieste
di aprile !!!) ritiene non corretto anteporre la ns richiesta ad altre
aziende ! Questo sta a significare che quasi sicuramente avremo un stop
dell'erogazione dell'assegno di cigs !!
------------------
si dice facciamno qualcosa, facciamo qualcosa, ma nessuno propone.....pensiamo da informatici: perche' non inondiamo di mail lo specifico ufficio del MLavoro o del sindacato o dell'azienda che sta trattando la nostra pratica, basta mettersi d'accordo tutti con il destinatario, l'oggetto della mail, il giorno e l'ora.....siamo in 1000 anche 10 mail per uno allo stesso istante potrebbe dare un effetto visibilita'

Anonimo ha detto...

Comportiamoci da informatici, io l'HO FATTO e dalla mia mail personale, ho scritto al Ministero del Lavoro prendendo gli indirizzi dal sito, del Ministro (segreteria e caposegreteria)del Viceministro (segreteria e caposegreteria) e Sottosegretario, totale 5 indirizzi.
Testo:
Oggetto: Decreto CIGS 07/06/2012 - 06/06/2013 Agile in Liquidazione.
A seguito dell'incontro informale che alcuni miei colleghi hanno avuto la scorsa settimana, con il funzionario che ha in carico la pratica relativa alla nostra azienda, avendo ottenuto una risposta che non ci garantisce una tempistica di lavorazione che scongiuri uno slittamento del pagamento del prossimo mese, da parte dell'INPS, mi sento in dovere di evidenziare che io ed altri circa 1000 colleghi, prima di ottenere la cassa integrazione, abbiamo subito il mancato pagamento di 6 stipendi, che per molti di noi ha voluto significare l'azzeramento delle risorse personali e la disperazione, pertanto anche un ritardo di pochi giorni, del pagamento della CICS, comporta conseguenze drammatiche per la sopravvivenza di 1000 famiglie.
Certa della Vostra consapevolezza circa la responsabilità sociale del ruolo del Ministero del Lavoro,confido che questa mia Vi induca a sorvegliare sulla giusta tempistica dell'iter di attuazione del Decreto,
Distinti saluti.
firmato nome e cognome
Ora fatelo anche voi!
Adriana

terminator ha detto...

Adriana ha fatto BENISSIMO. Poichè il testo è garbato ben scritto dai toni decisi, suggerisco di ricopiarlo. Invito Adriana per agevolare i colleghi di evidenziare gli indirizzi, peraltro pubblici.
Adriana, madre di famiglia si è posta, correttameante, il problema della sopravvivenza. Senza voler sminuire l'iniziativa, osservo che questa è una battaglia di retroguardia. Dobbiamo rivendicare la vita non la sopravvivenza, il personale di Olivetti e Bull ha scritto la storia dell'informatica in Italia. Trenta anni fa assieme ad IBM in Italia esisteva Olivetti e Honeywell (poi Bull), che si confrontavano a colpi di innovazioni, di professionalità. Questo patrimonio di esperienza, di competenze, di cultura aziendale, è in cassa integrazione. Il nostro fine deve essere quello di rivendicare la storia, il diritto a lavorare dignitosamante, la responsabilità di dare il meglio delle nostre conoscenze e della nostra esperienza. Il sindacato non lo capisce, è più portato a scontrarsi con la Fiat (turni, straordinari, lavori usuranti ecc ecc), che affrontere problematiche più complesse, non che quelle della Fiat siano barzellette.
Concludo, dobbiamo essere noi ad inventarci una qualche forma di visibilità forti della nostra storia e rivendicare il diritto al lavoro rubato.

terminator

terminator ha detto...

diritto al lavoro che ci è stato rubato
scusate il refuso

Anonimo ha detto...

Io sarei gia' contento se ci ridassero almeno per il momento la liquidazione e gli stipendi persi ne va' della nostra soppravvivenza e poi sono nostri soldi.
A forza di scavare nel barile per chi non lo ha gia' finito sono c..zi.
Poi se ci metti ritardi ministeriali e dell INPS si' che siamo proprio rovinati.
Ma sta' gente pensa che non abbiamo oltre al lavoro rubato neanche piu' da mangiare?

Anonimo ha detto...

Eutelia esiste eccome con 23 mil. Euro in cassa ed asset...qualcuno ha gia vinto causa rientro, ma era tlc.

Anonimo ha detto...

Per terminator
POST ORIGINALE:
Riporto qui un'informazione che ritengo utile a quanti, come me, hanno presentato domanda presso la Regione Lazio relativamente alla richiesta di VOUCHER per frequentare il corso di "sperto in Networking and Security for small and medium enterprises" tenuto e promosso da Cultura D'Impresa s.r.l.

Bene, sembra che le regole siano cambiate "in corso d'opera" e che, in conseguenza, l'importo del voucher - che fino a poco fa copriva l'intero costo del corso pari a 6.000 euro - ora sia commisurato al coefficiente ISE del lavoratore che ne fa richiesta.

Il fatto in sè ha sicuramente fondamento e ragione di essere dal momento che rispecchia criteri di equità sociale del tutto condivisibili.

La cosa spiacevole, tuttavia, è che della stessa non se ne sia data minimamente notizia ai lavoratori. Anzi, per esperienza diretta, ho notato che vi è, da parte di Cultura d'Impresa la tendenza ad omettere/minimizzare simile aspetto che, viceversa, è della massima importanza dal momento che OBBLIGA il lavoratore selezionato dalla Ragione al pagamento di buona parte dell'importo del corso.

Ad aggravare la situazione, la segnalazione di casi in cui Cultura D'Impresa, pur stante un contratto che impegna il lavoratore a specifici obblighi di pagamento, ha invitato i lavoratori a presentare comunque domanda "promettendo" - ma solo a parole, perchè la stessa non si impegna assolutamente a rilasciare dichiarazioni scritte al riguardo! - di non esigere soldi dal lavoratore.

E ciò che dispiace ancora di più è che tale iniziativa dei corsi regionali è stata pubblicizzata e promossa a vario titolo dai sindacati...

12 settembre 2012 09:57
---------------------------------
commento:
Il fatto in sè ha sicuramente fondamento e ragione di essere dal momento che rispecchia criteri di equità sociale del tutto condivisibili. ......
---------------------------------
Mi dispiace ma non condivido questo tuo fondamento

13 settembre 2012 20:45
----------------------------------
E' chiaro?
In quanto all'omonimia io non sono Grillo e comunque bisogna rispettare la liberta'di farlo o no
;tanto il fatto di sapere chi sei non cambia nulla visto che tra l'altro non ti sigli con il tuo nome
Piuttosto pensiamo a cose piu' serie

Anonimo ha detto...

DA EULAV:

Martedì 18 Settembre 2012

Roma - Coordinamento Fiom C.so Trieste

------------------------------------
Ancora una volta notizie a meta'

che fanno che dicono?

Anonimo ha detto...

INVECE DI PREOCCUPARSI DEL FUTURO DEI LAVORATORI SENZA REDDITO DI AGILE-EUTELIA, F. POTETTI PREFERISCE QUELLI DI ORACLE...(già sono sempre tessere..)
TUTTI IL 17 SETTEMBRE ALLE ORE 11 A VIA FORNOVO, COSI' IL SIG.RE POTETTI POTRA' INCONTRARCI...

“L'incontro con la Oracle Italia sulla procedura di licenziamenti collettivi avviata dall'Azienda, svoltosi a Milano presso l'Assolombarda, si è purtroppo chiuso senza una conclusione condivisa.” Lo dichiara Fabrizio Potetti, coordinatore nazionale Fiom Cgil del settore della Information and Communication Technology. "Per l'ennesima volta, l'azienda si è dimostrata sorda a qualunque proposta alternativa ai licenziamenti unilaterali, pur in presenza di diverse soluzioni prospettate dalle Rsu e dalle Organizzazioni sindacali.”

“Si tratta di un atteggiamento ingiustificato per un’azienda che, in piena crisi economica, riesce ad ottenere ottimi risultati, sia sul piano delle attività che dei margini, anche nei settori oggetto della procedura di licenziamento. Lavoratori che a giugno sono stati “premiati” per gli ottimi risultati conseguiti, vengono adesso sbattuti fuori brutalmente. In un momento difficile come questo, ci si aspetterebbe una maggiore responsabilità da parte dell’Azienda e del suo management italiano.”

“A fronte di ciò - prosegue - , i sindacati dei metalmeccanici Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm Uil hanno dichiarato uno sciopero nazionale di 8 ore per la giornata di lunedì 17 settembre, con presidi dei lavoratori presso tutte le sedi Oracle. Per la sede di Roma, il presidio verrà effettuato sotto la sede del Ministero del Lavoro - via Fornovo, 8 - dove, sempre lunedì 17 a partire dalla ore 11:00, è in programma il primo l'incontro tra le parti con il coinvolgimento delle strutture ministeriali.”

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...

Clouitalia (ramo TLC Eutelia) marcia a gonfie vele.
Aumetato il valore del TR per tutti i dipendenti.
Solo dopo 4 mesi dall'acquisto, distribuiti i primi aumenti di stipendio.
12 settembre 2012 14:52
=================
il 13 settembre dopo questo post, le OOSS CGIL ULM CISL
hanno fatto un comunicato...... ricordandosi che ci sono "PERSONE" in CIGS