venerdì 24 giugno 2011

Eutelia, il legale di Landi chiede processo in via teleconferenza

Partecipare al processo per bancarotta fraudolenta che lo riguarda via teleconferenza. E’ quello che sembra volere Samuele Landi, ex amministratore delegato di Eutelia, in “esilio” a Dubai perché in Italia lo attende un ordine di custodia cautelare per il fallimento di Agile.

A lanciare l’idea è stato nei giorni scorsi l’avvocato di Landi, Amedeo Di Segni, e a riferirlo ieri il quotidiano toscano La Nazione.
Il processo a Landi dovrebbe partire il prossimo autunno, ma difficilmente lui deciderà di seguirlo direttamente, visto che appena posasse il piede sul suolo italiano verrebbe immediatamente condotto in carcere. Più probabile quindi un processo in contumacia.
E forse per tentare di evitare ciò, l’avvocato ha lanciato la “provocazione”, come la definisce il giornale fiorentino, della teleconferenza.

Al momento non si sanno le reazioni ufficiali da parte della Procura, ma sembra improbabile che una simile soluzione possa essere ritenuta praticabile dal Pm Roberto Rossi, che segue la vicenda Eutelia-Agile fin dal 2009, quando ancora il fallimento, pur essendo già nell’aria, ancora non era nei fatti.

I primi fermi nella vicenda Eutelia si ebbero circa un anno fa, ed è di pochi mesi fa la notizia che le prime condanne sono state comminate a quegli ex dirigenti che scelsero la via del rito abbreviato.

Samuele Landi, nella vicenda Eutelia-Agile, è rimasto famoso anche per una irruzione in una delle sedi dell’azienda a Roma occupate dai dipendenti (durante la lunga controversia sindacale). In quell’occasione tentò di far credere che delle guardie private, che lo seguivano, fossero invece membri delle Forze dell’ordine, ma ebbe la “sfortuna” di trovare sulla sua strada una troupe del Tg3, che riprese tutti gli avvenimenti.



Landi&Eutelia Intrigo castello Samuele: da Dubai diretta video


La Cassazione annulla il no al ricorso contro il sequestro e i giudici del Riesame devono tornare a riunirsi. La moglie di Samuele: la dimora è mia. Lui: pronto a parlare al processo in videoconferenza


Arezzo, 23 giugno 2011 - E' intrigo castello di Policiano. Con la procura che continua a sostenere come la famiglia di Samuele Landi lo abbia comprato con proventi illeciti (quelli della bancarotta Eutelia) e la moglie dell'ex Ad, Laura Gallorini che invece dice: l'ho comprato con i miei soldi, quelli ottenuti da una speculazione di borsa sul titolo Eutelia. Questione che torna d'attualità dopo che il tribunale del riesame è tornato a riunirsi martedì, composto da tre giudice donne: Alessandra Guerrieri, Carmela Labella e Agnese Di Girolamo. Udienza in camera di consiglio resa necessaria dall'annullamento in cassazione di una precedente decisione del tribunale del riesame, con altra composizione, che aveva detto no al ricorso di Laura Gallorini contro il sequestro del castello, deciso un anno fa dal Gip Simone Salcerini su richiesta del Pm Roberto Rossi.

I giudici del Palazzaccio hanno ritenuto non sufficientemente motivata l'ipotesi di reato sulla quale si erano basati i colleghi aretini, cioè quella del concorso esterno nella bancarotta fraudolenta di Eutelia. Ma il Pm Rossi non molla di di certo e di fronte alle tre giudici donne è tornato a sostenere la sua vecchia tesi del castello acquistato con denaro proveniente da un reato. Se Laura Gallorini, sostiene, ha potuto vendere le azioni Eutelia al massimo della quotazione, è stato perchè il titolo saliva grazie ai falsi in bilancio imputabili anche al marito. Altrimenti, se si fosse saputo tutto, la quotazione sarebbe crollata. Il tribunale si pronuncerà nei prossimi giorni.

Intanto, l'avvocato Amedeo Di Segni, legale dei coniugi Landi, lancia un'altra provocazione: Samuele è d'accordo con me, dice, ed è pronto a intervenire in videoconferenza da Dubai nel processo contro di lui per bancarotta fraudolenta che si aprirà in autunno. In Italia l'ex Ad non può tornare perchè è inseguito da un ordine di custodia cautelare della procura di Roma per il crack di Agile.

34 commenti :

Anonimo ha detto...

Altro che il coltello tra i denti, è un cagasotto, non ha nemmeno il coraggio di presentarsi davanti al Giudice.

Che figura di merda.

Anonimo ha detto...

te la diamo noi la videoconferenza..
quando andiamo a Dubai a prenderlo?

Anonimo ha detto...

pezzo di m...... te lo devono mettere in c...... quando torni in Italia e vai dritto in carcere. Altro che videoconferenza da Dubai !!!

Anonimo ha detto...

samuele landi sei un miserabile
uomuncolo da quattro soldi
sei il pirata dei miei co,,,oni
squallido pupazzo sposato con una mig...tta
spero che un Dio al piu' presto ti chiami a colloquio.....
verme

Anonimo ha detto...

Se Laura Gallorini ha potuto vendere le azioni Eutelia al massimo della quotazione, è stato perchè il titolo saliva grazie ai falsi in bilancio imputabili anche al marito.

*********************

Se è così, vorrei ricordare alla sig.ra Gallorini, che :"E'LADRO CHI RUBA,MA ANCHE CHI TIENE IL SACCO"

e il sacco che lei teneva era ben capiente se si è potuta comperare addirittura un castello !!!

Anonimo ha detto...

Un piccolo dettaglio, non trascurabile: le azioni sono state vendute PRIMA e NON al massimo della quotazione.
----------------------------------------

Se Laura Gallorini ha potuto vendere le azioni Eutelia al massimo della quotazione, è stato perchè il titolo saliva grazie ai falsi in bilancio imputabili anche al marito.

Anonimo ha detto...

s.....e l...i

all' megghje muert' ci t'en'..

Anonimo ha detto...

Ci fregheranno TUTTI,lavoratori e piccoli azionisti.
Contro il potere dei soldi non c'è giustizia che tenga.
Ma non si rendono conto cosa stanno creando...................

Anonimo ha detto...

kipande cha shit lazima kufa...

all' megghje muert' ci t'en'..

Anonimo ha detto...

http://www.viaolivetti79.it/Documenti/fondo/2333%20-%20Agile-Fias%20Fondi%20Sanitari%20%20-%20richiesta%20incontro%20unit%20-%2023%20giugno%202011.doc.pdf

Anonimo ha detto...

Ma non si rendono conto cosa stanno creando...................

l'incazzatura monta e poi esplode

Anonimo ha detto...

Meglio per lui che rimane a Dubai..brutto infame ..incapace ..affarista..ladro...il castello se lo puo' scordare...Sono soldi Nostri.

Anonimo ha detto...

Prima o poi torna, o se torna.

E saranno tutti c...i suoi.

Non pensare di farla franca.

Anonimo ha detto...

Da un punto di vista tecnico e legale e' una richiesta assurda, non verra' mai concessa, sembra piu' che altro un'ennesima provocazione.

Anonimo ha detto...

Non abbiamo speranza,loro se la caveranno sempre,sono come chi comanda,si proteggono a vicenda.
Ma per quanto può durare ancora..............

Anonimo ha detto...

che si sa dell'udienza su I. al P. del 23/6/2011 ?

Anonimo ha detto...

che si sa dell'udienza su I. al P. del 23/6/2011 ?
--------------------------------
e cosa sarebbe sta' cosa qua?????
qui gli unici che lavorano sono
gli avvocati.........

Anonimo ha detto...

..qui gli unici che lavorano sono
gli avvocati.........
---------------------------------
???????? quelli del sindacato ??

Anonimo ha detto...

Dissequestrato il Castello di Policiano: http://www.lanazione.it/arezzo/cronaca/2011/06/23/529903-landi_eutelia.shtml

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Dissequestrato il Castello di Policiano: http://www.lanazione.it/arezzo/cronaca/2011/06/23/529903-landi_eutelia.shtml

28 giugno 2011 11:23

Come volevasi dimostrare,loro se la cavano sempre.
La GIUSTIZIA è uguale per tutti.
"che belle parole"
P.S. per ora questo comportamento gli è convenuto...........

Anonimo ha detto...

L'aggiotaggio è un reato, disciplinato dal codice penale, che all'articolo 501, intitolato "Rialzo e ribasso fraudolento di prezzi sul pubblico mercato o nelle borse di commercio", recita:
«Chiunque, al fine di turbare il mercato interno dei valori o delle merci, pubblica o altrimenti divulga notizie false, esagerate o tendenziose o adopera altri artifizi atti a cagionare un aumento o una diminuzione del prezzo delle merci, ovvero dei valori ammessi nelle liste di borsa o negoziabili nel pubblico mercato, è punito con la reclusione fino a tre anni e con la multa da euro 516 a 25.822
Se l'aumento o la diminuzione del prezzo delle merci o dei valori si verifica, le pene sono aumentate.
Le pene sono raddoppiate:
1. se il fatto è commesso dal cittadino per favorire interessi stranieri;
2. se dal fatto deriva un deprezzamento della valuta nazionale o dei titoli dello Stato, ovvero il rincaro di merci di comune o largo consumo.
Le pene stabilite nelle disposizioni precedenti si applicano anche se il fatto è commesso all'estero, in danno della valuta nazionale o di titoli pubblici italiani.
La condanna importa l'interdizione dai pubblici uffici».
Inoltre è regolato dall'art. 2637 del Codice Civile:
«Chiunque diffonde notizie false, ovvero pone in essere operazioni simulate o altri artifizi concretamente idonei a provocare una sensibile alterazione del prezzo di strumenti finanziari non quotati o per i quali non è stata presentata una richiesta di ammissione alle negoziazioni in un mercato regolamentato ovvero ad incidere in modo significativo sull'affidamento che il pubblico ripone nella stabilità patrimoniale di banche o di gruppi bancari, è punito con la reclusione da uno a cinque anni».
Con operazioni di aggiotaggio è possibile trarre grandi profitti illeciti, provocando conseguentemente danni economici agli altri operatori sul mercato. Oltre che dal punto di vista giuridico e penale, questo reato è considerato anche particolarmente deplorevole dal punto di vista morale, in quanto il danno economico maggiore ricade molto spesso sui piccoli risparmiatori.

Anonimo ha detto...

Dissequestrato il Castello di Policiano: http://www.lanazione.it/arezzo/cronaca/2011/06/23/529903-landi_eutelia.shtml



Cosa ne pensano gli azionisti che ci hanno rimesso??

Anonimo ha detto...

tutto tace.. oramai chi è dentro è dentro e chi è fuori.. amen.

Anonimo ha detto...

ma quando si decidono a far rientrare (rotazione) qualche risorsa dell'help desk di bari? e' possibile che ruotano solo ivrea e milano ? devono partire le denunce ?

Anonimo ha detto...

Devo fare i complimenti al consiglio regionale della Puglia che si è prodigato ad emanare un ordine del giorno in nostro favore. Ma le parole e i proclama non servono più. Invece di giocare a rimpiattino con il governo perchè non si affanna a trovarci una soluzione territoriale? Che fine ha fatto il tanto sbandierato piano del lavoro sottoscritto dal governatore della Puglia? Sindacati è ora di finirla con queste pubblicazioni e manifestazioni di piazza o di lungomare. Servono i fatti.

Anonimo ha detto...

ma help desk de che... su che posizione scusami dovrebbero rientrare che non esiste più nulla, ruotare con chi, sono rimasti i soliti su cui è vietato ruotare...
Ti do un cosiglio, queste denunce comincia a farle perchè di porcate se ne sono viste abbastanza!!!!

Anonimo ha detto...

Alloraè vero! Pio Piccini pagava il PD per avere delle commesse.
E magari quelli sono soldi nostri!!!

Leggete qui:

http://archivio-radiocor.ilsole24ore.com/articolo-950626/enac-imprenditore-pm-5-appalti/

Anonimo ha detto...

MA ALLORA PERCHE' E' FALLITA??

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Roma, 29 giu - A maggio cresce a 20,4 milioni la posizione finanziaria netta consolidata di Eutelia (19,3 milioni ad aprile), la cui capogruppo e' in amministrazione straordinaria. Lo comunica il gruppo in ottemperanza alle richieste Consob. Zam (RADIOCOR) 29-06-11 12:45:13 (0138)TOSC 5 NNNN

Anonimo ha detto...

MA ALLORA PERCHE' E' FALLITA??
------------------------------

Se non sbaglio, Eutelia, come Agile non è fallita, è stata dichiarata insolvente. Comunque, è stato sufficiente togliere di mezzo una proprietà truffaldina per far sì che la società si riprendesse...
Figuriamoci se ci fosse stato un management capace...

Anonimo ha detto...

Si riprendesse?? Ma se la posizione finanziaria e' cosi' dal primo giorno di commissariamento!! Ma a chi la vuoi dare a bere! O meglio, da quella cifra mancano i 90 mila euro al mese che si prendono i 3 commissari e e che non si prendeva tutto insieme il CDA!

-------------------------------
Se non sbaglio, Eutelia, come Agile non è fallita, è stata dichiarata insolvente. Comunque, è stato sufficiente togliere di mezzo una proprietà truffaldina per far sì che la società si riprendesse...
Figuriamoci se ci fosse stato un management capace...

Anonimo ha detto...

ad onor del vero:

Roma, 31 gen - A dicembre scorso la posizione finanziaria netta di Eutelia, societa' in amministrazione straordinaria, e' risultata positiva per 20,2 milioni di euro. Lo comunica una nota della societa' a seguito della richiesta di Consob. A novembre la posizione finanziaria era positiva per 20,5 milioni.

quindi, l'azienda non era insolvente verso i creditori ma verso il fisco con un verbale di accertamento cui si sono opposti anche i commissari e che e' tuttora "sospeso".

Anonimo ha detto...

ma che c ce ne frega vogliamo i nostri soldi ma l'udienza del 23 come e' andata?

Anonimo ha detto...

Infatti, questo per far capire che i soldi ci sono, basta chiederli a chi ce li ha e i sindacati lo sanno (ai commissari per chi non lo avesse capito).


ma che c ce ne frega vogliamo i nostri soldi ma l'udienza del 23 come e' andata?

Anonimo ha detto...

... si all'udienza del 23 come e' andata ?