mercoledì 19 maggio 2010

Cgil C.so d’Italia, 25 00198 Roma
Cisl Via Po, 21 00198 Roma
Uil Via Lucullo, 6 00187 Roma


Dott. Gianni Letta
Sottosegretario di Stato
Presidenza del Consiglio dei Ministri
Palazzo Chigi
Piazza Colonna, 370
00187 Roma

Roma, 18 Maggio 2010

Le scriventi Organizzazioni Sindacali sono a richiedere con urgenza, un incontro in relazione alla nota vicenda del Gruppo Omega.
Le sentenze dei Tribunali di Roma, Novara, Vibo Valentia di insolvenza da parte del gruppo Omega ha corrisposto alla nomina dei Commissari nelle varie Aziende ICT e Call Center .
Riteniamo quindi, urgente dare corso agli impegni assunti dalla Presidenza del Consiglio il giorno 23/2 u.s., alla presenza dei Commissari, al fine di affrontare lo stato della situazione nelle aziende, del reddito dei lavoratori e del fatto che alcuni committenti , anche pubblici, non hanno confermato gli impegni assunti per garantire la continuità delle commesse.
Certi di un Vostro riscontro, porgiamo distinti saluti.

I Segretari Confederali
Cgil Cisl Uil
S. Camusso A. Furlan P. Pirani
F. Solari L.Sbarra
I Segretari Nazionali
Slc Cgil Fistel Cisl Uilcom Uil
E. Miceli V. Vitale B. Di Cola
Fiom Cgil Fim Cisl Uilm Uil
G. Rinaldini G. Farina R. Palombella

30 commenti :

Anonimo ha detto...

ERA ORA!

Anonimo ha detto...

Non c'è traccia della richiesta per la convocazione anche delle Regioni.
Questi del sindacato son proprio matti. Che cavolo ci fanno fare manifestazioni sotto le regioni se poi non chiedono anche il loro intervento, e ancor di piu quando queste hanno dato anche il loro benestare all'intervento presso palazzo chigi.
Continuiamo a farci del male..

Anonimo ha detto...

questa richiesta andava fatta il 20 aprile, meglio tardi che mai

Anonimo ha detto...

nel frattempo dovevano mettersi d'accordo

Anonimo ha detto...

Finalmente! Meglio tardi che mai.
Come promesso dai governi regionali, attendo la pubblicazione anche delle lettere analoghe da parte di Cota, Formigoni, Zaia, Rossi, Polverini, Caldoro, Vendola, Scopelliti, ecc.

Anonimo ha detto...

Martedì 18 Maggio 2010 18:19

SIMONCINI: "IL GOVERNO RIAPRA IL CONFRONTO SULLA VERTENZA AGILE"


La Regione anticiperà fino ad otto mesi di cassa integrazione. L'assessore scriverà una lettera al sottosegretario Gianni Letta.

FIRENZE - «Scriverò una lettera al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta per sollecitare un incontro urgente tra il Governo, i commissari giudiziari e le organizzazioni sindacali per trovare una soluzione alla vertenza Agile ex Eutelia. Incontro, già promesso dal Governo, a cui noi diamo la disponibilità a partecipare».
Lo ha annunciato l'assessore regionale al lavoro, formazione e attività produttive della Regione Toscana Gianfranco Simoncini incontrando i lavoratori e i rappresentanti sindacali che avevano organizzato un presidio davanti a Palazzo Strozzi Sacrati.

I lavoratori di Agile (azienda informatica che produce software gestionali a cui è stato ceduto il ramo Information tecnology di Eutelia), sono circa duemila in tutta Italia e oltre cento nelle due sedi toscane di Calenzano e Firenze. Da oltre sei mesi non percepiscono gli st ipendi e sono senza ammortizzatori sociali.

«Per sostenere i cinquanta lavoratori toscani attualmente senza lavoro - ha aggiunto Simoncini - anticiperemo fino ad otto mesi di cassa integrazione grazie all'intervento di Fidi Toscana in attesa dell'avvio della procedura da parte dell'Inps». Tutto questo nel quadro di una vertenza complessa dove i lavoratori ancora in servizio sono costretti ad anticipare di tasca propria le spese per portare avanti la loro attività a servizio dell'azienda. Una situazione che solo poche settimane fa ha avuto un momento chiarificatore quando il Tribunale fallimentare di Roma ha respinto la proposta di concordato presentata dal gruppo Omega che 'aveva rilevata l'azienda dall'Eutelia per la somma di un euro.

In questo modo si è aperta la strada al commissariamento accogliendo le proposte dei lavoratori e scongiurata una operazione piena di ombre che sgravava l'Eutelia da tutti gli oneri del personale senza nessun beneficio, tanto è vero che Omega aveva già annunciato il licenziamento di 1200 dipendenti.

«Abbiamo seguito con molta attenzione la vertenza fin dall'inizio – ha detto ancora Simoncini – partecipando a tutti i tavoli e agli incontri a livello locale e poi dando una mano concreta per non far sparire l'azienda anticipando le somme delle commesse che ci riguardavano, contribuendo così a garantire il pagamento di una parte degli stipendi. Non bisogna nascondere lo stato di una situazione complessa – ha concluso – ma l'obiettivo è quello di far ripartire gli ordini e quindi dare una speranza a questi lavoratori altamente qualificati che sono una importante risorsa per il nostro territorio».


Martedì 18 Maggio 2010 18:19

Anonimo ha detto...

a Milano sono arrivati dall'INPS i soldi della cassa dal 22/02 al 31/03
circa 1200 euro

Anonimo ha detto...

ok Firenze, ok Milano e Roma come solito..... dorme................

Anonimo ha detto...

Anche a ROma ok per CIGS, ma non anocra accreditai su cc.

Anonimo ha detto...

LAVORO: PD, CI AUTOTASSEREMO PER PAGARE MULTE LAVORATRICI EX EUTELIA

(ASCA) - Roma, 19 mag - ''I deputati del Pd si autotasseranno per pagare le multe dei lavoratori dell'ex Eutelia accusati di aver indebitamente bloccato il traffico della Capitale nel corso della manifestazione sotto Palazzo Chigi dell'11 marzo''.

Lo ha reso noto il coordinatore delle commissioni economiche del gruppo democratico a Montecitorio, Francesco Boccia che questa mattina e' intervenuto in aula per segnalare che sarebbe gravissimo se i lavoratori dell'Eutelia, che sono stati lasciati senza stipendio per mesi, dovessero adesso pagare anche una multa per aver manifestato a Roma. Auspichiamo che tutto si risolva in un nulla di fatto -ha detto Boccia- ma se questo non accadesse, il Pd si fara' carico di quelle sanzioni pecuniarie''.

''Tra i denunciati -ha sottolineato Boccia- ci sono anche i deputati democratici Boccuzzi, Esposito e Vico ''accusati' di essere gli istigatori del blocco stradale quando invece si erano prodigati per spostare in un'altra piazza i manifestanti che da mesi attendevano una risposta dal governo. A proposito, Boccia ha stigmatizzato la ''gravita' di queste accuse' annunciando una ''interpellanza urgente al ministro Maroni per fare luce sulla lista degli identificati dalle forze dell'ordine che inspiegabilmente coinciderebbe con quella della rappresentanza che partecipo' all'incontro con il governo e ai lavori dell'aula di Montecitorio''.

Anonimo ha detto...

LAVORO: PD, CI AUTOTASSEREMO PER PAGARE MULTE LAVORATRICI EX EUTELIA
====

Perchè il PD non si autota per pagarci almeno una fetta di stipendio?

Anonimo ha detto...

Finalmente! Meglio tardi che mai.
Come promesso dai governi regionali, attendo la pubblicazione anche delle lettere analoghe da parte di Cota, Formigoni, Zaia, Rossi, Polverini, Caldoro, Vendola, Scopelliti, ecc.

-----

Piemonte e Toscana hanno già scritto a Gianni Letta, complimenti! Attendiamo lettere analghe anche dai Governatori di Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Lazio, Campania, Puglia, Calabria, ecc.
Rilancino inoltre sui siti Regionali la petizione on line che chiede l'incontro con Gianni Letta.

Anonimo ha detto...

Eutelia: disposto il sequestro conservativo della società


FTA Online News

Eutelia informa che oggi la Direzione Regionale delle Entrate della Toscana ha provveduto alla notifica del provvedimento di sequestro conservativo d’azienda, nominando custode il presidente Leonardo Pizzichi, anche al fine di garantire la normale prosecuzione delle attività aziendali. La Società conferma, peraltro, la prosecuzione del tavolo di trattative con l’Agenzia delle Entrate per la definizione bonaria delle pendenze. Eutelia comunicherà tempestivamente al mercato i successivi sviluppi della vicenda.

Anonimo ha detto...

importo cigs accreditato sul conto corrente valuta 20/5 zona Bologna

Anonimo ha detto...

cigs accreditata valuta 20/05 Napoli

Anonimo ha detto...

Accreditati 10 giorni del mese di aprile.
bari

Anonimo ha detto...

Accreditati 10 giorni del mese di aprile.
bari
---------------------------------

?????????????

Anonimo ha detto...

importo cigs accreditato sul conto corrente valuta 20/5 zona Napoli

Anonimo ha detto...

PURA PROPAGANDA

Pizzichi: ecco come conto
di salvare Eutelia dal crack
Gli assi nella manica: un accordo da 13 milioni per i debiti col fisco e alcune proposte d'acquisto. "Gravi errori nel passato"

Nell’atmosfera rarefatta della sede centrale di Eutelia, in via Calamandrei, pare di stare nell’acqua calma di un’acquario, non al centro di una bufera economica, mediatica e giudiziaria a forza nove. Receptionist discreti al piano terra, una responsabile della comunicazione (Valentina D’Anna) che accoglie l’ospite con tutta la cortesia del caso fino all’ultimo piano, quello dei top manager. Poi spunta lui, Leonardo Pizzichi, presidente di una società che naviga quantomeno in acque agitate. "Dica pure drammatiche - corregge Pizzichi - con tutto quello che ci è piombato addosso". Eppure, il numero di via Calamandrei un paio di assi nella manica per salvare la sua creatura dall’amministrazione controllata di cui il tribunale discuterà il 26 maggio è convinto di averli. Insieme a una diagnosi spietata, senza mezze parole, su come si è arrivati sull’orlo dell’abisso.
I colpi di bacchetta magica? Eccoli: un mezzo accordo informale con l’agenzia delle entrate per abbattere drasticamente i debiti col fisco e alcuni dossier su manager con relativo partner finanziario, i famosi cavalieri bianchi, pronti a entrare per risanare l’azienda. Le carte le esibirà ai giudici. "Così, sono convinto, ci salviamo al 99 per cento". Presidente, ma come avete fatto a ridurvi così? Molti dicono che quando Eutelia di allora e i Landi comprarono il ramo It hanno ingoiato un boccone troppo grosso. "In effetti, vista a posteriori, allora fu fatto un grosso errore. Ma questo lo diciamo adesso, a quel tempo, nel 2006, i Landi erano reduci da una politica di fortunate acquisizioni. Di certo, erano convinti di riuscire a metabolizzare anche Bull e Getronics. Oggi possiamo dire che It e telecomunicazioni erano settori troppo distanti per omogeneizzarsi. E poi le due aziende elettroniche avevano grosse potenzialità di clienti e contratti, ma un carico di personale insostenibile".
Si può dire che erano aziende decotte? "Producevano perdite per 100 milioni di euro. Getronics 75 e Bull 25. Poi la gestione Eutelia riuscì a dimezzare le perdite. Ma il boccone era comunque troppo grosso per le capacità finanziarie dell’azienda. E ci fu anche l’affare Eda, affittata come ramo d’azienda e nella quale furono investiti oltre 20 milioni di euro, con contratti in pancia per 180, ma che poi fu travolta dal fallimento della casa madre. Per Eutelia un danno finanziario notevolissimo".
Quando è che si è comincia a profilare la crisi? "Direi che nel 2007 ce ne erano tutti gli elementi".
Prima dunque del blitz giudiziario del maggio 2008 e dell’inchiesta sui Landi. "Sì, anche se a Eutelia restavano grosse potenzialità, come la sua rete di 14 km in fibre ottiche, uno dei nostri asset migliori perchè di là possono passare Internet e le Tv".
A questo punto arriva lei... "Si, io sono entrato nel collegio dei revisori nell’autunno del 2008 e in pochi mesi sono diventato presidente".
Di lei si è detto che fosse un commissario delle banche. "Errore. Io sono venuto chiamato dal direttore generale col quale c’era una vecchia amicizia".

--->segue

Anonimo ha detto...

<---segue


Comunque sia, decidete di cedere il ramo It "A fine 2008 lo delibera il consiglio d’amministrazione, in gennaio comincia la trattativa coi sindacati. Quindi si presenta Antonangelo Liori, che propoine di integrare l’It nel business del suo gruppo. Gli cediamo società e una parte dei debiti per 96 mila euro".

Poi abbiamo visto in Tv che dietro c’era un gioco di scatole cinesi. Non avete avuto mai dubbi sull’affidabilità dei Liori? "Come potevamo averne. Avevano appena comprato Omnia, società quotata senza che la Consuob eccepisse niente. Perchè non dovevamo fidarci?".

Cambiamo tema, quanto pesano ora i Landi? "Nella governance zero, non sono più in Cda. Sono i maggiori azionisti".

Ma vendono? "Diciamo che l’assemblea ha dato mandato al consiglio per un aumento di capitale da definire in piena autonomia. Ci sono manager e partner finanziari pronti a entrare. Grossi nomi, anche di calibro internazionaleo"

Capitolo debiti. Come state? "Ci sono quelli con il fisco che sono di 120 milioni, come avete scritto. Ma c’è una trattativa con l’agenzia delle entrate per chiudere il contenzioso a 13 milioni".

Avete già un accordo? "Solo informale. Spero di arrivare in tribunale con qualcosa di scritto e una fideiussione da loro accettata".

E i debiti ordinari? "L’attività Tlc ha un flusso di cassa attivo, qualcosa come 700 mila euro-un milione al mese. Ma ci sono anche 35 milioni di debiti residui per l’It e 50 miioni di esposizione con le banche. Più gli ammortamenti, 30 milioni l’anno. Chiuderemo in passivo anche il prossimo bilancio. Ma possiamo farcela lo stesso".

Mai pentito di essersi infilato in questo calderone? "Mai, neppure un minuto".

Salvatore Mannino

Anonimo ha detto...

Capitolo debiti. Come state? "Ci sono quelli con il fisco che sono di 120 milioni, come avete scritto. Ma c’è una trattativa con l’agenzia delle entrate per chiudere il contenzioso a 13 milioni".
=====

Ma l'agenzia delle entrate, si può accontentare di 13 mln su 120?

Mi sembra una forzatura

Anonimo ha detto...

Ma l'agenzia delle entrate, si può accontentare di 13 mln su 120?

Mi sembra una forzatura

-----------

Minchia!! Chiamala forzatura! A me vengono in mente altri termini...

Anonimo ha detto...

MOLTO BENE ALLORA SE E' DAVVERO COSI' PORTIAMO SUBITO AVANTI LA REVOCATORIA...VOGLIO TORNARE IN EUTELIA!!!!!

Anonimo ha detto...

si vabbè ma i soldi della CIGS? news.....

Anonimo ha detto...

La Regione Lombardia, a seguito dell’incontro con le parti sindacali dell’aziedna Agile, ha deciso di assegnare un voucher di 350 euro per aiutare i 400 lavoratori dell’Ex Eutelia.

I voucher verranno assegnati in maniera differenziata, spiega l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro Gianni Rossoni -. “A 230 di essi, quelli che sono rimasti senza stipendio per tre mesi, e che dal 15 febbraio percepiscono la cassa integrazione, la Regione garantirà il voucher per due mesi; agli altri 170 lavoratori invece, che sono rimasti senza stipendio per un mese in più (quattro mesi) e che ora hanno ripreso a lavorare, il voucher sarà garantito per tre mesi”.

“Abbiamo voluto – conclude l’assessore – rispondere ad una situazione di disagio con una misura generalmente non prevista: è il modo con cui la politica si fa carico dei problemi delle aziende e dei suoi lavoratori”.

-----------------------------------

Scusate ma l'assegnazione di questi contributi e' stata formulata veramente in questi termini??? Ossia al contrario tra i colleghi in Cigs e i colleghi che (lavorano), Siamo alle tragicomiche!!!!!!

Anonimo ha detto...

La revocatoria andrà e deve andare avanti perchè ci sono tutti i termini poer poter rientrare in Eutelia.....a meno chè la OOSS non facciano "pasticci"

Anonimo ha detto...

Nessun ha news sull'incontro a palazzo chigi?

Anonimo ha detto...

qui roma cigs:
niente ancora all' orizzonte !
e poi per quella dei mesi successivi
arriverà prima della fine dell'anno??

Anonimo ha detto...

La revocatoria andrà e deve andare avanti perchè ci sono tutti i termini poer poter rientrare in Eutelia.....a meno chè la OOSS non facciano "pasticci"
=====

Scusa, ma Eutelia sta per essere dichiarata insolvente, forse sarà in bancarotta fraudolenta: LO VOLETE CAPIRE O NO?

Anonimo ha detto...

bancarotta quindi..non si vedrà mai la cigs ? forse la mobilità... ma che è un film dell'orrore?