lunedì 25 gennaio 2010

EUTELIA/AGILE: FIOM, 1* FEBBRAIO SINDACATI CONVOCATI A PALAZZO CHIGI

Eutelia/ A Torino i lavoratori salgono sulla Mole antonelliana
http://www.youtube.com/watch?v=Z-uW7MbNBKo
http://www.youtube.com/watch?v=0E2hbATyqeI&feature=related
http://www.youtube.com/watch?v=1p2SDO8bTt4
http://www.youtube.com/watch?v=V3wKxFC4iWE

(ASCA) - Roma, 25 gen - ''Dopo il lungo presidio dei lavoratori di Eutelia-Agile, che da mezzogiorno si e' svolto di fronte a Palazzo Chigi, e' finalmente arrivata la convocazione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell'onorevole Gianni Letta, per lunedi' 1* febbraio alle ore 20,30, cosi' una nota di Laura Spezia segretaria nazionale della Fiom-Cgil e responsabile del settore informatica-Itc, e Fabrizio Potetti, coordinatore nazionale per il gruppo Eutelia-Agile per la Fiom-Cgil.''I lavoratori hanno bloccato via del Corso dalle 14.00 di oggi pomeriggio fino alle 19.00, in attesa - affermano - di un'interlocuzione con l'Esecutivo, mentre da 7 mesi aspettano ancora di percepire lo stipendio''.''L'incontro di lunedi' non deve essere un appuntamento rituale, ma e' necessario individuare soluzioni concrete per questi lavoratori che vivono ormai da troppo tempo in una situazione drammatica. Il presidio sara' ricostituito in occasione dell'incontro del 1* febbraio'', conclude la nota.

63 commenti :

REDAZIONELAVORAREAGILE ha detto...

EUTELIA: DAMIANO(PD), GOVERNO ACCETTI NOSTRA PROPOSTA SU STIPENDI

(ASCA) - Roma, 25 gen - ''I parlamentari del Partito democratico esprimono la loro totale solidarieta' ai lavoratori dell'Eutelia, in lotta per l'occupazione e per il reddito.

La mobilitazione dei lavoratori ha fatto si' che il governo convochi le parti la prossima settimana: questo e' un fatto positivo''. Lo afferma in un comunicato il capogruppo Pd in Commissione lavoro alla Camera.

''Occorre dare seguito agli impegni sottoscritti alla fine dello scorso anno. In particolare, diventa urgente il pagamento degli stipendi arretrati da ormai sette mesi. A questo proposito il Partito democratico ha presentato un emendamento al ''Mille proroghe'' al Senato per risolver questo problema. Il governo - conclude Damiano - dimostri la volonta' di trovare una soluzione anche accettando la proposta del Pd''.

REDAZIONELAVORAREAGILE ha detto...

Eutelia/ IdV: Governo mantenga impegno commissariamento
Settore non è in crisi


Italia dei Valori rinnova la propria solidarietà alla protesta dei lavoratori Eutelia. "Palazzo Chigi - ricorda il responsabile Lavoro Idv Maurizio Zipponi - si è assunto un impegno importante che deve essere mantenuto: la ricerca di una nuova soluzione industriale, perseguendo contemporaneamente le gravissime responsabilità, che hanno superato i limiti della legge italiana, di chi, di scatola in scatola, si passato la proprietà dellazienda. L'Italia dei Valori ribadisce con forza che questo settore non è in crisi, le commesse ci sono e i clienti vanno dai ministeri alla pubblica amministrazione e alle grandi aziende". "Per noi dell'IdV il commissariamento, la legge Prodi, i nuovi soggetti industriali e il pagamento dei salari arretrati sono obiettivi e strumenti raggiungibili a disposizione del Governo. Verso metà febbraio - ricorda ancora il dirigente dipietrista- il tribunale di Roma dovrà decidere il da farsi. Ci auguriamo che prevalga l'interesse del Paese ai tentativi oscuri dell'attuale proprietà di impedire il commissariamento. Sono in gioco non solo i 2 mila posti di ex-Eutelia, ma altri 123 mila posti del gruppo Omega, a partire dai dipendenti Phonemedia che attendono da mesi salari arretrati".

REDAZIONELAVORAREAGILE ha detto...

Eutelia/ Centinaia lavoratori in presidio davanti a palazzo Chigi

Apc-Eutelia/ Centinaia lavoratori in presidio davanti a palazzo Chigi
“Senza stipendio da settembre, famiglie non ce la fanno più”

Roma, 25 gen. (Apcom) - Alcune centinaia di lavoratori di Agile (ex Eutelia) e di Phonemedia stanno manifestando a Roma, nei pressi di palazzo Chigi, di fronte alla galleria Sordi. Alla protesta, organizzata contestualmente a uno sciopero nazionale di 8 ore indetto da Fiom-Cgil, Uilm-Uil e Fim-Cisl, con presidio in piazza SS. Apostoli, hanno preso parte impiegati e tecnici.

“Siamo senza stipendio da settembre”, racconta Girolamo, un 30enne impiegato della sede di Trino Vercellese di Phonemedia.
“Su dodici sedi, 10 sono in stato di occupazione. Ci sono famiglie che non ce la fanno più, molte madri di famiglia monoreddito sono costrette a chiedere aiuto alla Caritas. Gli enti locali continuano a proporci prestiti, ma noi non siamo interessati, abbiamo paura di ritrovarci senza lavoro e con un mare di debiti”. A Trino lo stabilimento è occupato 24 ore su 24: “La notte rimaniamo noi giovani, di giorno ci stanno anche gli altri. Domani - annuncia - occuperemo la strada di fronte alla Cerutti, una storica azienda di Vercelli in crisi”.

“Stiamo continuando a perdere commesse”, spiega Franco, un tecnico dell’Agile di Torino. “Serve subito il commissariamento, in modo che le attività ripartano subito, per mantenere quelle poche commesse che ancora non abbiamo perso”. Attualmente l’azienda è sotto è sotto la tutela di tre custodi cautelari nominati dal giudice del tribunale fallimentare di Roma lo scorso 23 dicembre.

Solidarietà con la protesta esprime in una nota il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti: “Mi unisco al coro dei lavoratori - scrive - che stanno manifestando a Roma in queste ore per chiedere a palazzo Chigi di essere ricevuti e di avere risposte chiare su una vertenza che si sta trascinando ormai da troppi mesi. Ancora una volta è in gioco il futuro di moltissime persone e delle loro famiglie, coinvolte in una vicenda a cui chi ci governa ha il dovere di trovare al più presto una soluzione. Come rappresentante di un ente locale sento ancora di più l’onere di alzare la voce e di chiedere a questo Governo di rispettare gli impegni assunti oltre un mese fa con i rappresentanti di Agile/Ex Eutelia, tracciando una strategia condivisa che coinvolga parti sociali, sindacati, istituzioni e lavoratori”.

REDAZIONELAVORAREAGILE ha detto...

ROMA: ZINGARETTI, GOVERNO RICEVA LAVORATORI 'AGILE'


(ASCA)- Roma, 25 gen - ''Mi unisco al coro dei lavoratori che stanno manifestando a Roma in queste ore per chiedere a Palazzo Chigi di essere ricevuti e di avere risposte chiare su una vertenza che si sta trascinando ormai da troppi mesi.

Ancora una volta e' in gioco il futuro di moltissime persone e delle loro famiglie, coinvolte in una vicenda a cui chi ci governa ha il dovere di trovare al piu' presto una soluzione''. Lo dichiara in una nota il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti.

''Come rappresentante di un ente locale sento ancora di piu' l'onere di alzare la voce e di chiedere a questo Governo di rispettare gli impegni assunti oltre un mese fa con i rappresentanti di Agile/Ex Eutelia, tracciando una strategia condivisa che coinvolga parti sociali, sindacati, istituzioni e lavoratori''.

Anonimo ha detto...

Zingaretti sei una mosca bianca!!!! Mitico ..

Anonimo ha detto...

ma non avete ancora capito che ci prendono tutti per il culo?

Anonimo ha detto...

I parlamentari del Partito democratico esprimono la loro "totale solidarietà ai lavoratori dell'Eutelia...

Il PD ieri ha dichiarato la sua solidarietà per noi:perchè prima è stao ai margini, ed ora gli preme la nostra situazione?Ah già:adesso ci sono le elezioni....

Che partito il PD!

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...


Cari CUSTODI (Angeli o Diavoli !?) non pensate di aver risolto i problemi con il contentino di Agosto 2009.



Quì le nostre famiglie hanno fame, muovetevi a pagare prima del 17-Febbraio-2010 (data udienza) almeno i cedolini emessi, ossia :

SETTEMBRE 2009
OTTOBRE 2009


Mentre per NOV. e DIC. 2009, cercate una soluzione con le nostre RSU per iniziare ad emettere i cedolini.

(ops.., c'è da emettere anche il cedolino della TREDICESIMA 2009, non vi dimenticate)


Un agile affamato !!!!

Anonimo ha detto...

Ho ricevuto anch'io oggi lo stipendio di Agosto con valuta 21/01/2010, ma mancano i famosi 200euro rispetto al cedolino.

Anonimo ha detto...

ops... ci sono anche i rimborsi soldi anticipati per l'azienda????ha ha ha

Anonimo ha detto...


Cari CUSTODI (Angeli o Diavoli !?) non pensate di aver risolto i problemi con il contentino di Agosto 2009.

Quì le nostre famiglie hanno fame, muovetevi a pagare prima del 17-Febbraio-2010 (data udienza) almeno i cedolini emessi, ossia :

SETTEMBRE 2009
OTTOBRE 2009




VISTO CHE DA FONTI INTERNE

AZIENDALI, VICINE AL POTERE ....

I SOLDI CI SONO !!!!

M U O V E T E V I !!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

vogliamo amche i rimborsi. siamo stufi di continuare a mantenere i contatti e i contratti con i clienti con i nostri soldi.

Anonimo ha detto...

Vogliamo i rimborsi, prima di tutto, PERCHE' CI SONO DOVUTI, e non dobbiamo fare cassa noi all'azienda.

Mi sembra che abbiamo aspettato già a sufficienza.

Anonimo ha detto...

Ho ricevuto anch'io oggi lo stipendio di Agosto con valuta 12/01/2010 però, ma mancano i famosi 200 euro rispetto al cedolino.

REDAZIONELAVORAREAGILE ha detto...

EUTELIA, OPERAI SENZA STIPENDIO
SOCIETÀ GUADAGNA 1,9 MLN

F. Finanziaria, uno degli azionisti forti di Eutelia, la società di tlc al centro dei riflettori per la vicenda dell'Agile e dei lavoratori ceduti e da mesi senza stipendio, monetizza parte della sua quota nella società. Secondo quanto emerge dalle comunicazioni obbligatorie sull'internal dealing, F. Finanziaria ha venduto con una transazione fuori mercato 4,88 milioni di azioni a 0,3825 euro ciascuna incassando una cifra di 1,86 milioni di euro. La quota ceduta equivale al 7,46% del capitale. Secondo le ultime informazioni a disposizione della Consob la società era titolare del 13,43% del capitale di Eutelia. L'operazione risale allo scorso 20 gennaio ed è stata fatta a valori superiori rispetto alle quotazioni correnti del titolo.


Eutelia, ex-AD Samuele Landi ha 7,460% capitale - Consob

MILANO, 25 gennaio (Reuters) - Samuele Landi ha in portafoglio il 7,460% del capitale di Eutelia (EUT.MI: Quotazione).
E' quanto emerge dalle comunicazioni Consob sulle partecipazioni rilevanti.

L'operazione è datata 20 gennaio scorso.

Landi è il fondatore ed ex amministratore delegato di Eutelia, che nel novembre scorso si scontrò con i lavoratori che presidiavano l'ingresso dell'azienda.

Il 13 novembre 2009, Landi si è dimesso da consigliere di Eutelia. Il successivo 2 dicembre, fonti giudiziarie avevano riferito che la procura di Milano aveva aperto un'inchiesta.

Landi ha fondato Imprenditori d'Italia, che, si legge sul sito, "è un movimento politico e di idee che desidera affermarsi per invertire la rotta verso il baratro che l'Italia ha intrapreso e che oggi si può e si deve cambiare".

Sul sito di Landi si legge: "Il 10 novembre 2009, un imprenditore ha osato sfidare lo strapotere del sindacato e il sindacato ha mosso la sua macchina distruggi-tutto contro di lui e l'azienda dal lui fondata nel 1999, costringendolo alle dimissioni per salvaguardare i lavoratori che di essa vivono".

REDAZIONELAVORAREAGILE ha detto...

di Beatrice Borromeo

Gianni Letta, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio riferimento di molti lavoratori in crisi, l’aveva promesso: dopo la decisione del Tribunale di Roma su Eutelia-Omega, il governo interverrà. “Ci avevano garantito il sostegno al reddito”, urlano i 400 dipendenti di Omega mentre bloccano via del Corso a Roma. Perché il tribunale ha preso la decisione quasi due mesi fa, a dicembre, quando ha affidato la gestione di Omega a tre commissari, sollevando la proprietà (i controversi manager Claudio Marcello Massa e Sebastiano Liori) da ogni compito. Ieri, in manifestazione, i lavoratori erano arrabbiati: sono ormai passati sei mesi dall’ultima volta che hanno visto uno stipendio, il loro caso è diventato uno scandalo pubblico, la magistratura indaga (la Procura di Milano si occupa di Omega e quella di Arezzo sta investigando su Eutelia) eppure nulla migliora. Forse chi ha commesso reati – se verranno provati – sconterà la sua pena, ma la priorità per i diecimila dipendenti del gruppo Omega è essere pagati. Per questo, mentre attendono gli sviluppi giudiziari, confidano nel governo. “Ieri – racconta al Fatto il sindacalista della Fiom Fabrizio Potetti che è salito a Palazzo Chigi assieme a una piccola delegazione – Letta non si è fatto trovare. Un suo assistente ci ha però detto che finché la magistratura indaga il governo non può far nulla. Una follia, un controsenso”. Ma la presidenza del Consiglio rassicura: riceverà i sindacati il primo febbraio. Dalle facce di chi ieri era in piazza si capiva l’esasperazione dei lavoratori del gruppo Omega, arrivati in pullman da tutt’Italia, mentre nelle sedi dell’azienda – in presidio permanente da settimane – hanno scioperato per l’intera giornata. “Vogliamo almeno gli anticipi sui Tfr”, dice Patrizia, tecnica informatica. “Bisogna salvare le commesse rimaste”, spiega invece Mauro, che resta ottimista. Sono tanti i clienti importanti che hanno già dato forfait: la Camera dei deputati, le Poste Italiane, la Rai. Intanto si apre un nuovo scenario: il Tribunale di Roma ha da poco dichiarato antisindacale la cessione del ramo d’azienda Agile a Omega, imponendo a Eutelia di “rimuovere gli effetti” della vendita. La sentenza, secondo alcune interpretazioni, potrebbe implicare il ritorno di duemila lavoratori in Eutelia. Che (almeno) dovrebbe a quel punto pagare gli stipendi.

(Il Fatto Quotidiano del 26 Gen. 2010)

Anonimo ha detto...


QUESTI CA..O DI CUSTODI NESSUNO A MODO DI SENTIRLI, PER CAPIRE QUANDO INIZIERANNO A PAGARE :

- SETTEMBRE 2009

- OTTOBRE 2009

QUI ABBIAMO FAME !!!!

Anonimo ha detto...

partito democratico rifondazione comunista sono 6 mesi che ci date la solidarieta' e' ora di fare realmente qualcosa?

Anonimo ha detto...

ho chiesto a payroll chiarimenti in merito ai -200 euro in accredito e mi è stato risposto di fare riferimento alla mail del 11/09/09 "Avviso solo per i dipendenti ex-getronics":


Avviso solo per i dipendenti ex-getronics: premio di produzione

Nel cedolino del mese di luglio:
il premio di produzione ex-Getronics è stato inserito per intero. Il relativo bonifico dello stipendio recepisce quindi anche questa voce.

Nel cedolino di agosto:
vi informiamo che nel cedolino di agosto troverete alla voce ex-ist premio produzione la trattenuta di 5 dodicesimi del premio che sono di competenza della società Eutelia.

Troverete inoltre, alla voce conguaglio netto bonifici stip.07, 200 Euro netti in competenza. Tale voce era stata predisposta per compensare una pari trattenuta sui bonifici del mese di luglio. Tale trattenuta NON è stata effettuata in quanto, come detto, il premio di produzione è stato interamente corrisposto a luglio.
Pertanto l'importo che verrà bonificato in relazione alla retribuzione di agosto non terrà conto di tale voce e sarà quindi pari all'importo del netto in busta diminuito dei predetti 200 euro.

Per me non è assolutamente legale e comunque ce li devono restituire!

Anonimo ha detto...

Ma sto stipendio di agosto lo stanno pagando al rallentatore ?
A me risulta che ci siano ancora molte persone che devono riceverlo

Anonimo ha detto...

Hosentito parlare di 13 settimane di CIGS. Qualcuno ha qualche informazione in più?

Anonimo ha detto...

Vorrei stampare il dossier Eutelia-Agile presente sul sito Eulav.net,ma nonostante vari tentati non mi si è mai aperto.
ci sono problemi?
mi servirebbe per un giornale locale.
qualcuno mi può aiutare?
grazie

Anonimo ha detto...

Situazione commesse.

Schengen: voci sempre più insistenti dicono che il min interno sta cercando un altro, o altri fornitori.E' vero?Se si da quando?

Anonimo ha detto...

Vorrei stampare il dossier Eutelia-Agile presente sul sito Eulav.net,ma nonostante vari tentati non mi si è mai aperto.
ci sono problemi?
mi servirebbe per un giornale locale.
qualcuno mi può aiutare?
grazie

===============================

Click con il pulsante destro del mouse e quindi "Salva oggetto con nome..."
E' il file Dossier_Eutelia_Agile.pdf di circa 3 MB. (Provato con Internet Explorer 8)

Anonimo ha detto...

Per aprire e salvare il "dossier" pubblicato su Eulav, basta avere Adobe Reader (es. versione 8) installato sul PC e cliccare sull'immagine.

Anonimo ha detto...

Agile, i lavoratori scrivono a Vendola, Schittulli ed Emiliano
Presidente Vendola, Presidente Schittulli, Sindaco Emiliano,
approfittiamo della vostra contemporanea presenza alla inaugurazione della 6^ Edizione di Mediterre per aggiornavi sulla condizione dei lavoratori di Agile ex-Eutelia di Bari e di tutta Italia. Ad oggi purtroppo dobbiamo sottolineare la drammatica condizione di pericoloso stallo in cui si trova la nostra vertenza. Come sapete Agile srl, è in questo momento, una azienda posta sotto sequestro dal tribunale fallimentare di Roma che ha anche nominato tre custodi giudiziari con ampi poteri. Ci aspettiamo, che il prossimo 17 Febbraio, data della prossima udienza, sia dichiarato lo stato di insolvenza e il conseguente commissariamento. Non è scontato, ma ci contiamo.

Nel frattempo, però ci aspettavamo da parte del Governo nazionale un intervento deciso e autorevole nei confronti dei clienti ed in particolare di quelli pubblici, che sono il 90% delle nostre commesse a livello nazionale, perché mantenessero con Agile le commesse, senza delle quali resterebbe solo il fallimento. Ora abbiamo la certezza che questo intervento, se c’è stato, non abbia prodotto gli effetti desiderati se, nel frattempo, abbiamo perso commesse pubbliche e importantissime come la Rai, le Poste, alcuni ministeri ed in ultimo la Camera dei Deputati. Vere e proprie azioni di sciacallaggio si stanno verificando da parte di aziende concorrenti senza che nessuno vi si opponga.

Allo stesso modo ci aspettavamo, così come promesso dal sottosegretario Letta in un incontro avuto lo scorso 9 dicembre, che il governo immediatamente si attivasse almeno per individuare forme di integrazione al reddito per chi come noi non percepisce stipendio dal mese di agosto e non fruisce di ammortizzatori sociali. Invece, come nel gioco dell’oca, ieri 25 gennaio i lavoratori di Agile ex-Eutelia hanno dovuto ancora una volta scioperare e duramente protestare sotto Palazzo Chigi per ottenere una convocazione per il prossimo 1 Febbraio alle ore 20.30 .

Prima che la situazione peggiori in modo irreversibile è necessario e urgente che il Governo nazionale assuma pienamente la regia di questa complicata vicenda e indirizzi tutti gli sforzi e le risorse necessarie per individuare una soluzione condivisa che salvi il posto di lavoro e le competenze di tutti i lavoratori di Eutelia/Agile. Alle Istituzioni locali, che voi rappresentate al massimo livello, chiediamo, senza mezzi termini, di mettere in cantiere strutture, competenze e risorse necessarie per progettare una soluzione territoriale condivisa che salvi i posti di lavoro e le competenze dei 120 lavoratori di Agile.

Vi chiediamo, inoltre, di essere presenti all’incontro del 1 Febbraio presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, se necessario chiedendo esplicitamente al sottosegretario Letta di essere convocati.

Anonimo ha detto...

Oggi in Via Bona si decide la lista delle persone da mandare in cassa integrazione

Anonimo ha detto...

Oggi in Via Bona si decide la lista delle persone da mandare in cassa integrazione

Per tutte le sedi, o solo per Roma?

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

Ieri la Custode Francesca Pace ha incontrato i lavoratori della Sede di Ivrea.
L'incontro, era stato richiesto dalle RSU, in ogni caso i Custodi si erano gia' presi l'impegno di visitare tutti i principali stabilimenti dell'Aziendae entro il 15 febbraio.
L'incontro e' durato circa un ora, in precedenza la Custode aveva incontrato le RSU in una riunione ristretta, si e' tenuto in un atmosfera serena e costruttiva all'insegna della massima cordialita' possibile.
La custode ha catturato la simpatia dei colleghi, senza raccontare troppe storie o fare promesse ma rispondendo alle domande con molta franchezza.
Durante l'incontro ha avuto modo di firmare la messa in pagamento delle note spese dei mesi Agosto, Settembre e Ottobre, poi sono state mandate all'altra Custode la Saitta per la necessaria contro firma.
Ecco i principali punti emersi:
- pagamento delle note spese, come gia' detto e' questione di giorni, i soldi in cassa ci sono
- DURC e' stato ottenuto un certificato valido fino al 28 febbraio, questo ha permesso di ricevere il pagamento di alcune fatture.
- prossimo obbiettivo allineamento dei pagamenti di Stipendio al mese di Settembre per tutti i dipendenti priam del 15 febbraio
- difficilmente si potranno mettere in cantiere altri pagamenti, a meno che si verifichino dei pagamenti straordinari da parte dei nostri debitori.
- CIG i Custodi stanno verificando la possibilita' di richiederla sopra tutto per coprire i mesi di Gennaio e Febbraio 2010 e Novembre, Dicembre 2009
- la sentenza del 17 febbraio dovrebbe essere indirizzata verso l'Amministrazione Controllata, o perlomeno questo e' il suo auspicio
- l'ammnistratore di Agile non e' piu' Massa ma A. Bongiorno
- difficile partecipare a nuove commesse, in molti casi viene richiesta una dichiarazione sullo stato dell'Azienda che implicherebbe dichiarare il falso, cosa che i Custodi non voglono e non possono fare.
- sono state intraprese azioni volte a contrastare la perdita delle commesse, in particolare cercando di sostiuire in modo rapido i colleghi che vengano assunti da imprese concorrenti che in questo modo cercano di dimostare di poter dare una continuita' di servizio ai Clienti
- l'impressione che la Custode ha detto di avere verso i dipendenti Agile e' positiva, anche grazie alle dichiarazioni dei nostri Clienti tutti soddisfatti dei nostri sevizi, dichiararazioni avute durante le visite intrapprese dai Custodi verso i Clienti.
- a detta della Custode i Clienti hanno ricevuto inviti a non recedere dalle commesse da parte di politici in particolare dal Ministro Letta.
- il Concordato preventivo richiesto da Omega e' una eventualita' in cui i Custodi non vogliono avere implicazioni e di cui nonvogliono interessarsi
- sentenza articolo 28, ogni decisione al riguardo e' rimandata a dopo il 17 febbraio
- la custode non ha voluto fare dichiarazioni sullo stato della Azienda rimandando il giudizio alla relazione che verra' presentata il 15 febbraio, ha dato comunque l'impressione di essere molto critica sull'operato del management precedente
- per quanto riguarda i presidi, si e' dimostrata molto comprensiva delle ragioni che hanno portato all'occupazione delle sedi.
- non saranno prese decisioni riguardo le presenze dei mesi di Novembre e Dicembre prima de 17 febbraio, la questione verra' affrontata da chi subentrera' ovvero dal(i) Commissari(o)
- i PNR non sono stati inseriti su richiesta dei Custodi ne questi hanno intenzione di avvalarli vedi punto precedente

Anonimo ha detto...

SE STESSE A SBLOCCA' STA SITUAZIONE OSCENA????

Anonimo ha detto...

Ringrazio chi ha postato l'esito dell'incontro con la custode e la sede di Ivrea, finalmente un resoconto molto chiaro. La stessa cosa non è avvenuta quando ci sono stati gli altri incontri presso le altri sedi, soprattutto a Roma. Grazie ancora.

Anonimo ha detto...

Oggi in Via Bona si decide la lista delle persone da mandare in cassa integrazione

ma è una notizia fondata? scusate nn vuole essere mancanza di fiducia , ma in realtà ..nessuno sà nulla di preciso e quindi..

Anonimo ha detto...

Leggete qua!!

Sulla cessione di ramo d'azienda.

L’evoluzione normativa del trasferimento d’azienda, attuata da ultimo con il D.
Lgs 276 del 2003, ha finito per trasformare tale istituto da strumento per la
tutela del complesso aziendale e di garanzia e conservazione del posto di
lavoro a strumento per l’imprenditore per “snellire” la propria struttura
organizzativa mediante dimissioni di attività o persone non più necessarie o
non più rientranti nel core business dell’azienda.

Il legislatore, con la tutela apprestata dall’art. 2112, si era preoccupato di
legare il lavoratore non tanto alle sorti dell’imprenditore, quanto dell’
azienda stessa.
Tale finalità - di salvaguardia del posto di lavoro - è stata confermata dal D.
lgs n. 18 del 2001 ma, decisamente, attenuata con il D.lgs 27 del 2003, il
quale ha finito per lasciare alla mera volontà delle parti di confezionare,
secondo le necessità, rami d’azienda, conducendo in pratica ad una
“disapplicazione” della norma codicistica.

Con il D.Lgs. 27 del 2003 è stato dunque spazzata via quella parte di
giurisprudenza di legittimità e di merito, ma anche comunitaria, che, sotto la
vigenza dell’art. 2112 c.c. ante novellam, riteneva necessaria che l'entità
economica fosse organizzata e che soprattutto preesistesse al trasferimento,
non potendo il ramo d'azienda essere «creato artificiosamente
dall'imprenditore al fine di qualificare l'atto stesso come trasferimento
d'azienda»

========

dunque l'origine dei nostri mali e' il D.lgs 27 del 2003.

Anno 2003 Governo Berlusconi II (dall'11 giugno 2001 al 23 aprile
2005)

poi dopo : Governo Berlusconi III, Prodi II, Berlusconi IV

ma il decreto 27 del 2003 e' ancora li', nonostante cambi di maggioranza e
governo, cambi di segreterie sindacali, elezioni europee, nazionali, regionali,
provinciali.

C'e' qualcuno del sindacato o della sinistra anche estrema che ha alzato la
manina e ha detto: ragazzi quel decreto e' da buttare?! Nessuno.

E quindi le aziende ne approfittano. Chiaro ora?

Noi intanto continuiamo a votare. A destra e a sinistra, ma nulla cambia.

A questo punto abbiamo veramente una sola strada: NON VOTARE !!
Si proprio cosi', alle prossime elezioni, di qualunque natura esse siano,
regionali nazionali sindacali, non date piu' delega ad alcuno se non a voi
stessi.

Niente a nessuno da nessuna parte.

Forse solo cosi' cominceranno a capire.

Anonimo ha detto...

>Oggi in Via Bona si decide la >lista delle persone da mandare in >cassa integrazione

Oggi in Via Bona, se magnava, se beveva e se cazzeggiava.
Chi mette queste voci in giro lo fa in malafede.

LA CIGS e la mobilità sono argomenti di cui se ne parlera e diciderà dopo il 17/02

Anonimo ha detto...

solite minchiate! speriamo che si divertano sennò è solo tempo perso

Anonimo ha detto...

per l'anonimo del 28.01 16,21
non andando a votare faremmo un favore a queste teste di cazzo che compongono la CASTA dei politici o politicizzanti che dir si voglia,prova ne è tutto quello che stà succedendo in questi giorni e/o minuti per le candidature,in special modo in puglia,dopo l'effetto VENDOLA.La verità e che in ITALIA se quelli che stanno bene sono 1 in più di che stà male non succede proprio un bel niente.Quando il trend si invertirà,e credo che lo sarà molto presto,le mie previsioni sono che l'ARGENTINA e l'ALBANIA saranno nulla a quello che succederà in ITALIA.

Anonimo ha detto...

Ieri la Custode Francesca Pace ha incontrato i lavoratori della Sede di Ivrea.
L'incontro e' durato circa un ora.
La custode ha catturato la simpatia dei colleghi, senza raccontare troppe storie o fare promesse ma rispondendo alle domande con molta franchezza.
Durante l'incontro ha avuto modo di firmare la messa in pagamento delle note spese dei mesi Agosto, Settembre e Ottobre, poi sono state mandate all'altra Custode la Saitta per la necessaria contro firma.
Ecco i principali punti emersi:
- pagamento delle note spese, come gia' detto e' questione di giorni, i soldi in cassa ci sono
- DURC e' stato ottenuto un certificato valido fino al 28 febbraio, questo ha permesso di ricevere il pagamento di alcune fatture.
- prossimo obbiettivo allineamento dei pagamenti di Stipendio al mese di Settembre per tutti i dipendenti priam del 15 febbraio
- difficilmente si potranno mettere in cantiere altri pagamenti, a meno che si verifichino dei pagamenti straordinari da parte dei nostri debitori.
- CIG i Custodi stanno verificando la possibilita' di richiederla sopra tutto per coprire i mesi di Gennaio e Febbraio 2010 e Novembre, Dicembre 2009
- la sentenza del 17 febbraio dovrebbe essere indirizzata verso l'Amministrazione Controllata, o perlomeno questo e' il suo auspicio
- l'ammnistratore di Agile non e' piu' Massa ma A. Bongiorno
- difficile partecipare a nuove commesse, in molti casi viene richiesta una dichiarazione sullo stato dell'Azienda che implicherebbe dichiarare il falso, cosa che i Custodi non voglono e non possono fare.
- sono state intraprese azioni volte a contrastare la perdita delle commesse, in particolare cercando di sostiuire in modo rapido i colleghi che vengano assunti da imprese concorrenti che in questo modo cercano di dimostare di poter dare una continuita' di servizio ai Clienti
- l'impressione che la Custode ha detto di avere verso i dipendenti Agile e' positiva, anche grazie alle dichiarazioni dei nostri Clienti tutti soddisfatti dei nostri sevizi, dichiararazioni avute durante le visite intrapprese dai Custodi verso i Clienti.
- a detta della Custode i Clienti hanno ricevuto inviti a non recedere dalle commesse da parte di politici in particolare dal Ministro Letta.
- il Concordato preventivo richiesto da Omega e' una eventualita' in cui i Custodi non vogliono avere implicazioni e di cui nonvogliono interessarsi
- sentenza articolo 28, ogni decisione al riguardo e' rimandata a dopo il 17 febbraio
- la custode non ha voluto fare dichiarazioni sullo stato della Azienda rimandando il giudizio alla relazione che verra' presentata il 15 febbraio, ha dato comunque l'impressione di essere molto critica sull'operato del management precedente
- per quanto riguarda i presidi, si e' dimostrata molto comprensiva delle ragioni che hanno portato all'occupazione delle sedi.
- non saranno prese decisioni riguardo le presenze dei mesi di Novembre e Dicembre prima de 17 febbraio, la questione verra' affrontata da chi subentrera' ovvero dal(i) Commissari(o)
- i PNR non sono stati inseriti su richiesta dei Custodi ne questi hanno intenzione di avvalarli vedi punto precedente

================================

VOGLIO RINGRAZIARE INNANZITUTTO I COLLEGHI DI IVREA CHE HANNO POSTATO L'INCONTRO AVUTO IERI CON UN CUSTODE GIUDIZIARIO.
UNICO PARTICOLARE CHE FORSE E' LORO SFUGGITO DI DOMANDARE IERI, SE HANNO SAPUTO QUALCOSA DELLE ALTRE COMPETENZE A NOI DOVUTE.
MI RIFERISCO A TELEMACO,FIAS,BUONI PASTO (dove l'azienda ci toglie pure la sua quota parte nella busta paga), LA QUOTA DELL'EX PREMIO DI PRODUZIONE (200 e.), ECC. ECC.
OPPURE ERA CHIEDERE TROPPO AL CUSTODE? CMQ NON E' POLEMICA GRAZIE LO STESSO.

Anonimo ha detto...

Per il post delle 17.10:
le domande sono state fatte e le risposte sono state che Telemaco e FIAS non sono nelle loro priorita'/competenze, per i buoni pasto devono verificare, i 200 Euro inseriti nel cedolino di agosto sono precedenti al loro incarico e quindi non di loro competenza.
Purtroppo anche a me qualche domanda e' venuta in mente solo stamattina e le ho inserite in un post precedente che non e' ancora stato pubblicato.
Non sono un RSU e non ho le idee cosi' chiare, a volte i dubbi e le domande mi vengono poi solo quando rifletto, a casa, a mente fredda.

Anonimo ha detto...

Ripubblico un post che, forse, e' andato perso.
Ero presente all'incontro di ieri a Ivrea tra l'avvocato F. Pace e RSU/dipendenti.
Apprezzo quanto hanno fatto e stanno facendo i custodi, con i limiti di potere che hanno e nei tempi ristretti a disposizione. Solo stamattina riflettevo pero' su un paio di cose:
- chi ha deciso (o meglio chi ha suggerito) di pagare prima i rimborsi di settembre e ottobre invece di procedere di pari passo stipendi/rimborsi? Mi sembrava piu' corretto pagare lo stipendio di agosto e i rimborsi di agosto, poi lo stipendio di settembre e i rimborsi di settembre e cosi' via se no si rischia che chi ha gia' ricevuto gli stipendi di settembre e ottobre si ritrova pagati anche i rimborsi, mentre chi non ha ricevuto gli stipendi di settembre e ottobre e non ha rimborsi spese si ritrova a bocca asciutta. Non mi sembra una decisione equa.
- su tante cose l'avvocato F. Pace ha detto che non hanno poteri o che comunque non e' tra le loro priorita': perche' stiamo ancora perdendo tempo e gli stessi custodi non hanno chiesto al giudice di anticipare l'amministrazione straordinaria in modo che i commissari abbiano pieni poteri, anche e soprattutto sul pregresso, in modo da andare a stanare Eutelia/Omega e tutti i soldi che si sono incamerati e pagare cosi' TUTTE le spettanze (in Eutelia i soldi ci sono di sicuro, anche a costo di mettergli sotto sequestro e vendergli tutta la fibra ottica, gli immobili di proprieta' e, perche' no, tutti i beni personali della famiglia L.A.N.D.I., incluse le auto targate San Marino).
Se qualcuno ha l'occasione di incontrare ancora i custodi puo', per cortesia, sottoporgli queste domande?

Anonimo ha detto...

questa cosa della raccolta delle derrate alimentari alla Coop è vergognosa!
ma poi per chi???
chi si porterà a casa la roba chiesta, a nome nostro, a delle persone che magari stanno peggio di noi????
troppi furbi!!!
Vergogna!!!!
e i soldi sul conto di roma??? quanti soldi ci sono???
come si stanno utilizzando???
che fine faranno????
perchè di questo non si parla mai???
chi sta facendo il furbo?????
i soliti noti????
Perchè non si fa tutto in maniera trasparente??? forse la risposta è troppo ovvia!
VERGOGNA!!!!!!

Anonimo ha detto...

per chi ha o avra' la possibilita' di parlare con i custodi, c'e' una domanda che credo sia sfuggita ai colleghi di Ivrea che li hanno incontrati, e che doveva essere la prima: il TFR!!! ragazzi non scordiamoci di chiedere che fine ha fatto il TFR e come o se e' transitato fra Eutelia Agile e Omega!! Esistera' qualche traccia contabile, impossibile non accorgersi di quelle cifre!! al confronto gli stipendi non pagati sono nulla. E magari come seconda domanda: che tipo di azione intraprendere per recuperarlo, quando farla e quanta parte sia recuperabile.
Ad esempio perche' avrebbero risposto che non sono di loro competenza le quote che Eutelia/Agile non ha versato a Telemaco dall'inizio dell'anno scorso? Al di la' di quello che ognuno di noi ha potuto scrivere in questo blog, penso che la opinione di queste persone sia in questo momento la piu' competente ed obiettiva possibile, quindi cerchiamo di fare tutte le domande possibili e pubblicare le risposte.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto:
Vorrei stampare il dossier Eutelia-Agile presente sul sito Eulav.net,ma nonostante vari tentati non mi si è mai aperto.
ci sono problemi?
mi servirebbe per un giornale locale.
qualcuno mi può aiutare?
grazie
--------------
C'è un altro dossier, un po' più leggibile, ma anch'esso limitato al 30/10/09, sul sito di Torino

http://agilelav.resling.eu/Documenti/Dossier_Agile_3010.doc

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto:
Vorrei stampare il dossier Eutelia-Agile presente sul sito Eulav.net,ma nonostante vari tentati non mi si è mai aperto.
ci sono problemi?
mi servirebbe per un giornale locale.
qualcuno mi può aiutare?
grazie
--------------
C'è un altro dossier, un po' più leggibile, ma anch'esso limitato al 30/10/09, sul sito di Torino

http://agilelav.resling.eu/Documenti/Dossier_Agile_3010.doc

Anonimo ha detto...

Per il post del 28 - 18:54

Ieri abbiamo avuto un incontro con l'ing. Schirone c/o la commessa Schengen e tra le altre cose gli è stato chiesto che fine avessero fatto i 54 milioni dei TFR presenti in Eutelia al 14 giugno. La risposta è stata molto chiara: sono stati ceduti insieme a tutto il resto e quindi ad oggi sono presenti in contabilità di Agile s.r.l. Ovviamente, come succede del resto in qualunque azienda, anche sana, questa cifra non viene mantenuta in cassa ma utilizzata per le normali attività aziendali pur restando soldi dei lavoratori.
Per il resto confermo punto per punto quanto riportato dai colleghi di Ivrea.
Aggiungo che il custode ha ipotizzato con le attuali commesse a portafoglio un futuro in Agile per circa 5-600 persone tra personale tecnico e di struttura e quindi la mobilità per gli altri. Questa ipotesi, come del resto le azioni di rivalsa verso Eutelia, potranno essere messe in campo solo in caso di commissariamento. E' loro opinione riportare nella relazione del 15/2 una soluzione in questo senso.

Riassumendo:
- eravamo 1886
- circa 100 dimissionari
- 180-200 prepensionamenti
- 5-600 continueranno a lavorare
restano circa 1000 disoccupati...

Anonimo ha detto...

Per SCHENGEN: è vero che diversi competitor stanno lavorando per non far rinnovare la commessa che scade il 1 di marzo?
Sento dire che IBM, Engineering e Finmeccanica sono pronte a subentrare

Anonimo ha detto...

Ieri abbiamo avuto un incontro con l'ing. Schirone c/o la commessa Schengen...

Ma cosa cosa è stato detto e/o deciso?

...Aggiungo che il custode ha ipotizzato con le attuali commesse a portafoglio un futuro in Agile per circa 5-600 persone tra personale tecnico e di struttura e quindi la mobilità per gli altri...

Ma la mobilità non era stata sostiuita dalla CIGO/CIGS?

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

Riassumendo:
- eravamo 1886
- circa 100 dimissionari
- 180-200 prepensionamenti
- 5-600 continueranno a lavorare
restano circa 1000 disoccupati

----------------------
Dubito fortemente che il Dott. Schirone abbia dato determinati dati ed abbia fatto determinate affermazione in merito ai a mobilità ed esuberi vari.

Il numero dei dimissionari nel frattempo sono molti di piu di 100.
SI dice che siamo in circa 1600.
Il discorso prepensionamento è molto piu complesso:
Il numero delle persone che potrebbero andare in prepensionamento dipenderà dagli anni, tra CIGS e mobilità, che concorderanno governo e OOSS per l'aggancio alla pensione.
Nella migliore delle ipotesi, 7 anni, come per alitalia e Almaviva, potrebbero andare in prepensionamento circa 600 collegh.

Alla fine gli esuberi saranno cmq molti, ma di sicuro piu gestibili con un CIGS con previsto rientro.

Anonimo ha detto...

scusate ma chi parla di numeri sulle persone che rimarranno su quelle che andranno in pensione sa quello che dice o apre la bocca solo per dare fiato?per favore non sparate cazzate in questo momento

Anonimo ha detto...

>>SI dice che siamo in circa 1600

Per la recisione, in organigramma risulta:
personale attuale: 1807 di cui 187 appartenenti alla vecchia Agile/Argentea
Rimanenti: 1620

Anonimo ha detto...

mi sono state pagate le motorizzazioni fino ad ottobre

odisseo ha detto...

per favore solo notizie sicure ,siamo già abbastanza stressati

carnera ha detto...

io non mi preoccuperei per i tfr poichè c'è un fondo dell'inps che garantisce.il problema è che l'approccio dei custodi sembra non tenere conto che noi siamo parte lesa.Dalla vendita di agile sono oramai passati 8 mesi;8 mesi che abbiamo gridato in tutte le sedi il nostro rischio fra l'indifferenza generale.oggi non possono semplicemente mandarci 3 notai. a fare i conti ci riuscivamo anche da soli.oggi qualcuno deve prendersi le proprie responsabilita',chi ha sbagliato paghi il conto.e chi vuole la mobilita' la chieda facendo nome e cognome.Chiedo alla redazione di non postare piu messaggi anonimi che inneggino a CIGS o mobilita'

Anonimo ha detto...

Oggi in Via Bona si decide la lista delle persone da mandare in cassa integrazione

===================================
Incontro tenuto in via Parigi Roma, presenti Custodi e Sindacati nazionali.

Anonimo ha detto...

Guardate che all'incontro con Schirone c'ero anche io e ha testualmente detto che "la riperimetrazione di Agile, per consentirle di camminare con le sue gambe, comprenderà non più di 500 persone". Non è una minchiata.

Anonimo ha detto...

Guardate che all'incontro con Schirone c'ero anche io e ha testualmente detto che "la riperimetrazione di Agile, per consentirle di camminare con le sue gambe, comprenderà non più di 500 persone". Non è una minchiata.

Ma i custodi stanno dando ragione a Massa?
Se è così perchè abbiamo fatto tutto questo casino?

Senza i cutodi a quest'ora eravamo tutti in CIGS/MOBILITA' con qualche soldo in cassa.

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

risposta ad:
ANONIMO MODERNO

30 gennaio 2010 10.34


ma non ti sei reso conto che in tutti questi mesi non abbiamo fatto altro che perdere clienti.
sicuramente se avessero preso in mano la situazione prima i tre custodi la situazione sarebbe stata ben diversa.

carnera ha detto...

Guardate che all'incontro con Schirone c'ero anche io e ha testualmente detto che "la riperimetrazione di Agile, per consentirle di camminare con le sue gambe, comprenderà non più di 500 persone". Non è una minchiata.

Quindi ho capito bene!
Paghiamo noi!
e la lasciamo passare cosi'???

carnera ha detto...

era girato un post che faceva riferimento all'esmpio positivo della regione toscana che avrebbe anticipato gli stipendi.
Chiariamo una cosa: la regione toscana ,come del resto tutti gli altri enti,discorsi e solidarieta' tanti, fatti e soldini pochi anzi ,PUNTI.Hanno annullato anche la gara appena vinta proprio c/o regione toscana.
Per quanto riguarda il riferimento del post sulla legge del 2003 sulla cessione ramo azienda è purtroppo vero ,la destra fa le leggi canaglia e la sx non fa niente per cambiarle.dobbiamo rassegnarci: NOI E SOLO NOI PAGHEREMO QUELLO CHE è SUCCESSO FRA L'INDIFFERENZA e LA "SOLIDARITA' GENERALE"

Anonimo ha detto...

X Carnera

"io non mi preoccuperei per i tfr poichè c'è un fondo dell'inps che garantisce......."

Guarda che l'INPS paga il TFR solo se viene dichiarato il fallimento. Se l'azienda continua a ranghi ridotti e ti mette in mobilità, il TFR lo devi chiedere ai commissari che decidono loro quando pagarlo (Parmalat ha iniziato a pagare i TFR dopo 3 anni dal commissariamento). Inoltre, ad una azienda commissariata NON é possibile fare ingiunzioni di pagamento per avere quanto spetta. C'é di che meditare ....

carnera ha detto...

spero che non saremo inerti a subire la mobilita' senza neanche il tfr.ci metteremo davanti alle sedi di agile e bloccheremo le attivita'.ma questo voglio sperare che cominceremo a farlo non appena sara annunciata la mobilita o la cig.RICORDATE: finchè siamo dentro tutto sara lecito per difendere i ns. diritti.dopo non avremo più voce!!!

Anonimo ha detto...

il tfr viene pagato dall'INPS anche in caso di amministrazione straordinaria , come riportato sul sito dell'INPS.Questo è il link.
http://www.inps.it/Doc/TuttoInps/Prestazioni/Le_prestazioni_a_sostegno_del_reddito/Il_trattamento_di_fine_rapporto/index.htm

Anonimo ha detto...

una boccata d'ossigeno... per ora pagati rimborsi e motorizzazione che figuravano in contabilità al 30-10-09 (che si riferiscono ovviamente al mese precedente).. vediamo se adesso riescono a pagare almeno anche il mese di settembre come hanno detto i custodi..

Anonimo ha detto...

prossimo incontro istituzionale fissato per il 22/2/2010. Manifestazione in piazza per ottenere... un nuovo appuntamento. Che grande risultato!!!! E nel frattempo, tutti alla mensa della Caritas!!!
Che grandissima presa per il CULO!!!