martedì 23 settembre 2008

La redazione vorrebbe sottolineare che non è contro il sindacato e non è contro l'azienda, ma di sicuro è pro-lavoratori. Questo spazio è aperto ad ognuno che voglia dire la propria sulla situazione Eutelia (parolacce a parte).

Il cominuicato sindacale relativo all'incontro avvenuta il 16/09 ha luci ed ombre.
Il sindacato dovrebbe tener presente la situazione economica congiunturale nazionale.
L'Italia è in recessione mentre l'Europa, è in stagnazione.
La vendita di Mobyland potrebbe anche essere inquadrata nello sforzo di reperire fondi per finanziare investimenti per far crescere l'azienda.
Si deve tener presente che la crisi aziendale si è aperta a giugno e che 2 mesi non sono sufficenti per dare segnali di una netta svolta, ancor piu se si considerano che i mesi in questione son quelli estivi dove il mercato è praticamente fermo.
E' anche verò però che il piano industriale presentato dalle maestranze Eutelia non è molto credibile, in realtà non lo è mai stato, ed i sindacati cosi come i dipendenti si sono mostrati sempre scettici. E' difficile pensare che si possa svoltare vendendo la piattaforma EOS alle PMI, ed ancor più adesso che Mobyland non puo portare lavoro indotto in Italia.
Benvenga quindi l'incontro al ministero dove si può far chiarezza su quanto (non) sta avvenendo, meglio ancora se l'incontro fissato fosse accompagnato da uno sciopero generale dell'intera azienda con appuntamento al ministero.





Eutelia: 6 ottobre assemblea per modifica numero consiglieri
(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Roma, 19 set - Il cda di Eutelia ha approvato oggi la relazione illustrativa all'assemblea ordinaria convocata per il 6 ottobre prossimo (il 7 in seconda). All'ordine del giorno, afferma una nota, figura la rideterminazione del numero dei consiglieri di amministrazione, la nomina del presidente del collegio sindacale, quella di un sindaco effettivo e la nomina di due sindaci supplenti.

Nessun commento :